Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
27 novembre 2006

Il Portatore di Luce


Il ribaltamento nel mondo occidentale della figura di Lucifero, da principe dei demoni ad angelo luminoso ingiustamente punito da Adonai, il Dio dell’Antico testamento, trae origine dalla malinterpretazione degli antichi testi gnostici, in cui una dottrina esoterica che non rappresenta prerogativa del mondo cristiano viene capovolta in una lettura superficiale ed esteriore.
Gli antichi testi sacri di ogni religione descrivevano un tempo futuro in cui la spiritualità alla rovescia si sarebbe imposta, una spiritualità in cui non al mondo celeste ma al mondo degli inferi si sarebbero rivolte le anime degli uomini.
Questa età è la nostra, e la rivalutazione della figura di Lucifero, il principe delle tenebre, si inserisce perfettamente in questo scenario.
Non l’assenza di spiritualità infatti è sempre stata considerata dalle tradizioni autentiche il vero pericolo in cui l’umanità si sarebbe venuta a trovare, ma la trasmutazione della spiritualità stessa, il tuffo nell’abisso degli inferi.

_______

in virtù della legge di analogia, il punto più basso è come un riflesso oscuro o un’immagine invertita del punto più alto
René Guénon

_______

 

L’epoca dell’ateismo, il XIX secolo, aveva come scopo quello di azzerare l’antica spiritualità, e non a caso questo compito fu portato avanti da società segrete che in Lucifero vedevano il vero Dio.
Una volta sgomberato il campo dalle religioni tradizionali, degeneri loro stesse e pallide immagini di quello che avrebbero dovuto essere, la via era preparata per la diffusione finale della spiritualità infera.
Bisognava infatti svuotare il contenitore del suo vecchio contenuto, per poter così sostituirlo con quello “nuovo”.
Le società esoteriche che ebbero una diffusione enorme nell’epoca dei lumi, attirarono a sé tutti coloro che sentirono il bisogno di proseguire la ricerca verso le verità celate, e li indirizzarono verso gli inferi.
La psicologia, una pseudo scienza, con il suo ossessivo invito ad immergersi nel profondo, compartecipò all’opera.
Punta di diamante dell’universo pseudo esoterico del XIX secolo fu la Teosofia, culto confusionario inneggiante a Satana quale autentica divinità.

_________

 

Le dottrine, in realtà tutte moderne, che propugna la Società Teosofica sono talmente differenti, sotto quasi tutti gli aspetti, da quelle a cui si dà legittimamente il nome di Teosofia, che si potrebbero confondere le une con le altre solo per malafede o per ignoranza: malafede da parte dei capi della Società, ignoranza della maggior parte dei seguaci ed anche, bisogna dirlo, di taluni dei loro avversari che, poco sufficientemente informati, commettono il grave errore di prendere sul serio le loro asserzioni e di credere, per esempio, che essi rappresentino l’autentica. tradizione orientale, allorché invece non ne rappresentano alcuna.
René Guénon

__________

 

L’Antroposofia invece fu una creazione di Rudolf Steiner , che si distaccò dalla Società Teosofica ed organizzò una società esoterica che si avvicinava maggiormente alla tradizione occidentale, o almeno aveva la pretesa di farlo.
Molte delle meditazioni di Steiner non sono altro che una rielaborazione confusionaria di antiche conoscenze autenticamente tradizionali, ma interpretate superficialmente in una visuale caotica figlia del tempo moderno.
Steiner riuscì persino nell’intento di determinare due diverse entità laggiù dove in precedenza si aveva come riferimento Lucifero-Satana, ma punto comune con le antiche, e mai sopite dottrine pseudo gnostiche vi era la convinzione di una degenerazione dell’entità spirituale da cui l’uomo discendeva e il suo successivo incatenamento nella materia.
Ma quello che veramente caratterizza le dottrine luciferiane è il totale disprezzo per il mondo materiale, e l’auspicio della distruzione, della dissoluzione

__________

 

“Dobbiamo distruggere tutto, senza riguardo per alcuno, pensando solamente questo: il più possibile e il più presto possibile”.
Jean Adam Weishaupt, fondatore dell’Ordine degli Illuminati

_________

 

Ciò che veramente dovrebbe rendere pericolosi questi movimenti, anche agli occhi dei materialisti, è proprio questo loro disprezzo per il mondo creato, e il loro auspicare la fine, quale purificazione, quale premessa per una rinascita.
Le nuove dottrine luciferiane ormai dilagano in tutto il mondo occidentale, ed esercitano un enorme fascino in particolar modo su coloro che non accettano più la visione del mondo strettamente materialista e positivista ottocentesca, visione materialista che gli stessi movimenti luciferiani avevano fortemente contribuito a diffondere.
Questa è l’età della spiritualità alla rovescia, dove la scimmia di Dio prende il posto di Dio stesso, dove gli occhi non sanno più distinguere tra cielo ed inferi.
Ora però è giunto il tempo di smascherare tutti coloro che conducono le anime negli abissi, tutti gli awliya as-Sciaytan.

56 comments to Il Portatore di Luce

  • Airel81

    post che ho molto, moltissimo, apprezzato. Mi ha chiarito un paio di cose. Su Steiner taccio. Inizio a capire alcune cose: forse però sei troppo duro, al contrario della Blavatsky non vedo in Steiner delle “cattive” inclinazioni (distruggere il cristianesimo o simili), forse fu troppo ingenuo, ma non cattivo. Sta di fatto che il mio giudizio su Steiner non è ancora completo, devo approfondire alcune cose.

    Ciao carissimo, come al solito ogni tuo post è preziosissimo :))

  • Santaruina

    Airel, innanzitutto ti ringrazio per il tuo apporto in queste pagine.

    Steiner.

    Col tempo mi sono quasi convinto del fatto che fosse uno studioso in buona fede, autenticamente alla ricerca di un sapere tradizionale.

    Ma penso anche che fu molto influenzato dalle correnti del suo tempo.

    Erano anni difficili per chi tentava il percorso esoterico, come i nostri anni, del resto.

    Il satanismo della blavatsky è appurato, e fu lei stessa a formulare questa sua “dottrina segreta”.

    Steiner volle rimanere in qualche modo vicino al cristianesimo.

    Resta il fatto che uno studioso della

    Tradizione si “limita” a riflettere sui fondamenti della Tradizione stessa, appunto, senza pretendere di introdurre nuovi elementi.

    Un caro saluto :-)

    Blessed be

  • anonimo

    Chi sarebbe Adonai?

  • Santaruina

    Adonai è il nome con il quale gli “eretici” che facevano riferimento ad una visione “gnostica” chiamavano il Dio dell’Antico Testamento, un Dio a loro parere oppressivo e malvagio.

    Blessed be

  • anonimo

    ma il Lucifero “eroico” somiglia tanto a Prometeo… e, in fondo, leggendo il poema del Milton, di metà del 600, viene rappresentato come un’eroe tragico indoeuropeo…perfino si potrebbe uno chiedere cosa rappresenta veramente l’albero del bene e del male… propria volontà individuale dell’uomo? coscienza? scienza? Dopotutto il dio degli ebrei è stato sempre assolutista e personalista… e quello va bene per una stirpe come la loro, ma non per noi, ANTROPOCENTRISTI FIGLI DELL’ELLADE E DELL’ITALIA

    molto buono il suo articolo, complimenti

  • Santaruina

    ti ringrazio.

    Stavo preparando qualcosa a proposito.

  • anonimo

    per quanto mi riguarda ritengo che nello gnosticismo si trovino molte verità, forse più che nel cristianesimo… daltronde i danni del cristianesimo disseminati nella storia sono evidentemente spropositati, dalle crociate ai secoli bui, alle missioni protestanti di conversione utilizzate per smembrare e convertire le popolazioni che ora chiamiamo terzo mondo nel corso dei secoli, non si può certo dire che abbia prodotto grandi risultati, e non penso che derivi dalla cattiva interpretazione delle scritture, dalla via che in esse si trovano spiegazioni confuse ed episodi ambigui.
    che pensare di "olocausti graditi al signore" e piaghe terribili scagliate dai cieli contro gli esseri umani? si tratta forse di un dio buono, o ha forse più ragione lo gnosticismo di ritenere che si tratti di un dio malefico?

    certamente vi sono correnti gnostiche deviate, soprattutto (probabilmente) quelle fuoriuscite dalle logge iniziatiche di stampo scientista o luciferiano, ma non per questo lo gnosticismo deve essere cassato come interamente errato, così come buoni insegnamenti si possono trovare nella bibbia.

    Insomma, come al solito solo un’intelligenza sempre vigile ed attenta può preservarci dall’errore.

  • Santaruina

    Mi pare che tu abbia usato il termine "cristianesimo" quale sinonimo di "chiesa".
    Il cristianesimo è una religione, fondata sul messaggio di Cristo, e sul fatto che Egli sia il Figlio di Dio.
    La chiesa è una organizzazione terrena.

    Vi è poi un Vecchio Testamento ed un Nuovo Testamento, scritti in periodi molto diversi tra loro e che si differenziano molto nel linguaggio.

    Infine, vi è la gnosi, e vi sono i movimenti gnostici.
    Che non vanno confusi tra loro.

  • anonimo

    Ciao, sono @lice del blog Oltrelospecchio!

    Bel post, come al solito! (ti interesserebbe uno scambio di link o ancora meglio di blogroll?)

    Mi volevo agganciare al commento n°8 perchè anche io mi sono trovata a fare le stesse riflessioni.
    Come ho accennato in un’altro mio commento, sto leggendo un libretto sullo gnosticismo che ne tratta le infinite correnti e diramazioni arrivando anche ai Luciferiani e alle loro derivazioni + estremiste (da cui IMHO deriva il culto dei Burattinai)..
    A parte quella deriva il resto degli gnosticismi sembra appunto abbastanza condivisibile in linea teorica(almeno a una lettura superficiale), e inoltre i Cristiani giurano che la LORO è la vera interpretazione della parola di Cristo, ma gli gnostici asseriscono lo stesso…
    Poi è vero che un conto è il cristianesimo altra cosa è la chiesa che con la sua interpretazione struimentale di esso ha fatto tragedie e manipolato menti…

    Però se guardiamo la differenza fra lo gnosticismo in generale e il cristianesimo in generale sta soprattutto nell’interpretazione di quel passo della genesi (che sottende all’interpretazione di Dio unico o di Dio Vs Adonai)… Bisogna contare che la maggior parte delle dottrine gnostiche leggono le scritture in modo metaforico (cosa che spesso il cristianesimo non fa o è arrivato a fare solo di recente), il che complica ancor di + la questione..

    Io personalmente ho una mia visione della spiritualità al di fuori do qualsiasi chiesa o tradizione prestabilita, e non è mia intenzione aprire una polemica..

    by
    @lice (Oltre lo Specchio)
    _________________________
    ..segui il ConiglioBianco!

  • Santaruina

    Ciao Alice
    il solo termine "gnosi" è simile ad un tuffo in voragini senza fondali.

    A presto

  • anonimo

    La Blavastky satanista mi fa un po ridere…

  • Santaruina

    “Il Grande Serpente del Giardino dell’Eden e il “Signore Dio” sono identici…
    Sosta in soggezione davanti ad egli, e non peccare, pronuncia il suo nome con timore..
    E’ Satana che è il dio del nostro pianeta, e l’unico dio…
    Quando la Chiesa, quindi, maledice Satana, maledice la riflessione cosmica di Dio…
    In questo caso è naturale… vedere Satana, il Serpente della Genesi come il vero creatore e benefattore, il Padre dell’Umanità Spirituale…”

    Elena Blavatsky, The Secret Doctrine, Volume I, page 414, Vol II, pgs. 234, 235, 243, 245

    Satana è l’unico dio per la Blavatsky.
    Non so come lo chiami tu questo, ma io lo chiamo satanismo (satanismo deriva da satana, forse è il caso di ricordarlo)

    Poi se hai qualche definizione che ti fa meno ridere faccela sapere anche a noi.

    Non so, "eccentrica vecchietta", "simpatica guascona", "signora grassottella", fai tu.

    A presto
     

  • anonimo

    Ma perché ogni volta si deve associare il nome (bellissimo) di Lucifero con il Satana della tradizione Cristiana?
    Lucifero vuol dire "portatore di luce"… questo è un dato di fatto, perché la lingua latina vuol dire questo. La tradizione gnostica attribuisce al personaggio di Lucifero significati ben diversi dal solito giochetto di contrapposizione bene/male che sentiamo fare.
    Per me Lucifero è, e rimane, il simbolo del desiderio di sapere, di conoscenza, di colui che non vuole accettare più dogmi od ordini senza saperne il motivo, il simbolo di chi vuole essere fautore del proprio destino e spezzare le catene della "schiavitù"… data dall'ignoranza.
    Si è parlato prima di Prometeo, accostamento affascinante alla figura di Lucifero: parliamo di colui che salva gli uomini e non di un presunto dio del male. Ci sarebbero cose a iosa da chiarire.
    Basta però associare SEMPRE il termine Lucifero al Satana cristiano.
    I miti raccontano molte cose e da mille punti di vista diversi.
    Io ho sempre rigettato le posizioni ottuse cattoliche e per amore di sapere e conoscenza accolgo ogni interpretazione con piacere… sempre di racconti mitici parliamo, fino a prova contraria!!!

    alessandro

  • Santaruina

    Ciao Alessandro

    tutto già sentito.
    Io non mi trovo per nulla d'accordo.

    A presto.

  • anonimo

    tutto già sentito anche io se è per questo.
    meno male la mia mente è rivolta altrove e non ottenebrata da dogmi e credenze che fino a prova contraria rimangono opinioni… a meno che non siate tutti detentori di verità.

    Anche io non mi trovo per nulla d'accordo… tant'è.

    Aalessandro

  • anonimo

    Tutto molto interessante vorrei solo far notare una banalità che sembra sfuggire ai più.

    Se leggete la storia gli gnostici non hanno mai fatto una sistematica e furente lotta agli ortodossi, non hanno spinto mai gli uomini gli  uni contro gli altri, non hanno mai voluto imporre la loro idea di Dio agli altri.

    I movimenti gnostici moderni sono pacifici tolleranti e spesso aperti a posizioni differenti.

    Le "Chiese Cristiane" in nome della loro "ortodossia" non sono quasi mai tolleranti e bollano di satanismo il 90% di quello che differisce anche di poco dai loro precetti e Dogmi.

    Di certo la storia ci insegna che è il più forte a vincere, infatti la gnosi è quasi scomparsa (grazie a persecuzioni e stragi avvenute nei secoli), ma non per questo chi vince è detto che abbia ragione.

    Vorrei che rifletteste su questo e sulle parole del Signore che dice:

    (Giovanni 10:14) “Io sono il buon Pastore e conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me”

    “Voi li riconoscerete dai loro frutti” (Matteo 7:16)

    Il resto sono chiacchere, aimè!

  • Santaruina

    infatti la gnosi è quasi scomparsa

    Su questo non sarei troppo sicuro.
    Lo pseudo gnosticismo è la religione dominante del nostro tempo.

    Il fatto che non si presenti per quello che è fa semplicemente parte della sua natura.

  • anonimo

    penso di essere uno gnostico..nel senso più bello del termine..che ..qui..ripropongo …


    ..

    per questo..io avverto di essere nato..

  • anonimo

    NEW AGE e NWO: serie 1 – infiltrazioni nel Truth Movement – 1/9

     

    ( per proseguire clicca sul link rosso alla fine di ogni video ) 

  • ANGELOANONIMO

    Straordinaria la Tua VERA ironia in … "Poi se hai qualche definizione che ti fa meno ridere faccela sapere anche a noi. Non so, "eccentrica vecchietta", "simpatica guascona", "signora grassottella", fai tu.

    Il DIO UNICO FEMMINILE, Creatore di questo mondo, che si spaccia per UOMO? … che sa solo ripetersi in creazione sempre femminili e vorrebbe poter riprodurre il Figlio dell'UOMO in quel ripetere sempre i Figli di Donna.
    Ma Adamo aveva i capezzoli? … l'ombellico?

    Nella Chiesa Cattolica post-concilio c'è posto per tutti.
    In Cielo c'è la pace ed è ora di portatla in Terra. 
     

  • Seneca_cristiano

    Questo Dio unico è femminile è il Dio cristiano in tutto e per tutto. Credi davvero che solo perché lo si chiama " Padre " è maschio ed ha gli attributi maschili??? Le cose sono due, o c'è troppa ignoranza o superficialità. Dio è padre e madre i tutte le cose, ed ha unito la terra e noi a Lui, in Cristo grazie a Maria.

    Adamo ed Eva, come l'Arca di Noé, Sansone e molti altri sono solo immagini bibliche (qualcuno sa cos'è l'esegesi biblica?), scienza e fede non sono due avversari, ma due facce della stessa medaglia (il vero male è quando l'una pretende di dettare legge sull'altra).

    Ritornando al post, tutto ciò è molto interessante e sottolinea l'idea che si cela dietro questi nuovi culti gnostici di matrice Satanica, che mai come ora hanno preso il sopravvento.

  • anonimo

    che suono brutto che sento dalle parole di un bimbo perduto ami le bugie che ti racconti non hai speranze santaruina.

  • Santaruina

    E' un vero peccato.

  • anonimo

    la materia come fonte dell'ignoranza, là dove non appare la via del portatore di luce. Gesù stesso venne chiamato con questo nome: non era forse venuto per mettere il fuoco in tutte le cose. Cosa sappiamo dell'anima; il grande dogma della chiesa tre in uno (materia, pneuma, anima.
    I filosofi antichi avevano capito che il risveglio era tutto nell'ipotalamo sede dell'anima. Nazoreo, nazaireno, nazzareno questo corpo di portatori di luce era stato creato dallo stesso Mosè per preparare la  strada. A cosa? al risveglio delle coscienze luciferiane. Male e bene sono la stessa cosa, l'uomo non ha ancora capito la sua vera libertà. Ma ora i tempi sono maturi.

  • Wulfhere

    Forse dirò una cosa avventata ma non assocerei il nome di steiner a quello degli altri ciarlatani-schiavi-del-potere-in-mala-fede. E' vero che Steiner teorizza un mondo eminentemente spirituale dietro quello materiale. E' vero che riprende e mescola elementi di altrre dottrine. Ma non mi sembra che profetizzi la dissoluzione di questo mondo. Ho letto Steiner  (una minima parte della sua imponente bibliografia) molto tempo fa e proverò a ricordare con esattezza: le forze ctonie vengono scisse in due.Mii sembra che parli di una forza luciferina e una arimanica …ma quello su cui insiste è che c'è una terza forza (quella dell'arcangelo Michele) che controbilancia il tutto….il vero Bene secondo Steiner sta nell'equilibrio fra queste tre forze contrastanti….Una che ci tiene strettamente ancorati a terra e ci fa diventare simili alle bestie(arimane), una che ci stacca troppo dal piano materiale e ci da l'illusione di essere più grandi di ciò che siamo in realtà(lucifero) e una che ci rimette "al posto nostro" per così dire(il protettore dei combattenti: Michele)…
    La scuola Steineriana ha anche il merito di aver creato un nuovo metodo didattico basato sulla stimolazione della creatività che esiste tuttora e che sembra sia realmente efficace.
    No, decisamente non metterei Steiner fra i satanisti "nascosti". Non credo fosse un santo ( e chi lo è?) ma neanche un pupazzo di carne al servizio di un potere occulto. In fin dei conti credo che l'Antroposofia anche se poco conosciuta abbia i suoi meriti, che rappresenti un sapere tutto sommato sostenibile.

  • Santaruina

    Su Steiner e sull'antroposofia si aprono sempre dibattiti complessi.

    Comunque, io considero Steiner facente parte in tutto e per tutto del filone neo-spriritualista.
    D'altra parte, basta leggere i suoi libri per rendersi conto che non fa nulla per parlare in modo chiaro di questi argomenti.
    Tra le sue trattazioni e quelle di un Guénon, tanto per fare il solito nome, c'è un abisso.
    Tanto astruse e contorte le argomentazioni di Steiner quanto chiare  e lucide quelle di Guénon.

    Anche tutta la terminologia di steiner è totalmente moderna e ingannatrice (le forze arimaniche, i piani astrali… pura fuffa teosofista).
    Con ciò non si sotiene ovviamente che Steiner fosse un satanista o un agente della controiniziazione (la Blavasky lo era, Steiner invece era probabilmente solo un ingenuo in buona fede).

    Ma, come si diceva, l'argomento Steiner è sempre delicato, considerato l'elevatissimo numero di persone in perfetta buona fede che apprezzano la sua opera.

  • Wulfhere

    Vero quello che dici sulla "opacità" del linguiggio steineriano. Più da poeta che da studioso. Diciamo che può essere apprezzato al di là dei voli pindarici a cui costringe il lettore. Diciamo che è più uno stimolo che una guida. Uno stimolo alla ricerca interiore e a vedere la realtà con occhi diversi. Mi sono formato con l'Antropologia Culturale e per quanto mi riguarda anche lo scetticismo materialista è una religione (forse ancora più cieca delle vecchie religioni). Credo che dalla notte dei tempi tutte le religioni propriamente dette non abbiamo fatto altro che rielaborare, in maniera diversa e a seconda dei sistemi di potere in cui operavano, una idea di base: chi ci ha messi qui? Chi ha creato questo? E ancora prima….quale grande mistero c'è dietro gli astri, il giorno e la notte? Tutte hanno sempre messo in cielo ( e nel suo opposto, il ventre della terra) il grande mistero che l'uomo si porta dentro. Il vero mistero è che l'uomo a differenza degli altri esseri viventi è in grado di riflettere su se stesso. Il mistero esiste, ma non verrà mai svelato da alcun profeta. In questo, ma sto andando fuori dal seminato, credo che la dottrina buddhista ( che antropologicamente non è una religione perchè non c'è nessun "essere supremo") sia la più "onesta" , la meno legata al potere secolare e la più correttamente focalizzata. E lo dico da non buddhista, sia ben chiaro.
    Quello che voglio dire è: Spiritualità, religione, potere secolare sono tre cose diverse…siamo noi occidentali che le mescoliamo e rimescoliamo in continuazione…qualche volta con buoni risultati "artistici" come nel caso di Steiner, qualche volta provocando tragedie di imponenti dimensioni come nel caso della chiesa cattolica e del Terzo Reich…
    Io credo che siamo solo Luce e Buio che coesistono e si inseguono. E che devono continuare a coesistere.  Tutto qui. 

  • anonimo

    viva Lucifero
    vero Dio vera forza e vero tutto

  • anonimo

    Il Salmo 22 sull'innocente perseguitato al centro della catechesi del Papa all'udienza generale (Radio vaticana)
    http://paparatzinger4-blograffaella.blogspot.com/2011/09/il-salmo-22-sullinnocente-perseguitato.html
    http://www.laparola.net/

  • anonimo

    Dal film l'avvocato del diavolo:

  • anonimo

    commento 32 da cancellare (insieme a questo)

  • anonimo

    La caduta e la promessa. Satana astuto ed implacabile nemico di Dio e dell'umanità
    http://profezie3m.altervista.org/archivio/MonsMichelini_demoni.htm

    (http://profezie3m.altervista.org/ptm_c31d.htm#Mons. Ottavio Michelini)

  • Santaruina

    commento 32 da cancellare (insieme a questo)

    Anche a me dà molto fastidio.
    Avevo deciso di lasciarlo come testimonianza del fatto che tali persone esistono.

  • Mogi

    Dove hai trovato quest-ultima parola?
     

  • Se ti riferisci a awliya as-Sciaytan (i santi di satana), è una espressione che ho letto nei libri di Guénon.

    A presto

  • David

    Salve Santaurina
    mi affaccio da qualche giorno su questo blog..(ma non sono nuovo agli argomenti da voi trattati)..ho letto ora l’articolo di cui sopra ( e anche qualche commento)..la prima analisi che automaticamente mi è saltata in mente è:
    ma se gli adoratori di Satana..(o comuqnue gli adoratori del “male”)…sono contro il materialismo e premono per la distruzione di esso…allora non è che tutte le moderne teorie new age che parlano di fine dei tempi..cambi dimensionali..  e fine del materialismo come oggi lo conosciamo..non sono altro che teorie luciferine volte a raggirare la gente che è in cerca di nuove vie spiritualistiche….quindi si spiega la distruzione strategica del cristianesimo..( al di la della chiesa cattolica)…che ne pensa?
     
    complimenti per il blog…saluti

  • Ciao David

    penso che le cose staino esattamente come tu dici.
    Si tratta di quel processo di cui parla anche Dharmamenta in questo suo scitto:

    Dal materialismo al neospiritualismo

    A presto, e grazie a te :-)

  • Gazurmah

    Luciferus,come Prometheus,rappresenta la sete di Conoscenza che c’è negli Umani..è un simbolo positivo di Luce,di Conoscenza,di Progresso..

  • Paola

    H.P. Blavatsky ed ora anche Mauro  Biglino ed altri  scrivono  che nella Bibbia, sia nell’Antico che nel Nuovo Testamento,  non esiste la figura antropomorfa di Satana-Lucifero
    Lucifero è il nome della stella Venere, la stella del Mattino, portatore di luce –Lux-fero-. Nell’antico testamento Isaia definisce, con ironia, “portatore di luce” il re di Babilonia. Nei primi secoli della Chiesa il nome Lucifer è stato considerato un titolo di Cristo, A Cagliari esistono una chiesa ed una via dedicate a San Lucifero che di Cagliari fu arcivescovo nel 300 d.C..  S. Lucifero, vissuto fino al 370, partecipò nel 355 con il vescovo di Vercelli Eusebio al concilio di Milano. Fu in seguito  che i Padri della Chiesa decisero di unire il Lucifero di Isaia al Satana di Giobbe e dei Vangeli.

    Se Satana avesse un’esistenza oggettiva in questo mondo sarebbe ossessionato dalla malvagità dell’umanità, le cui risorse negative sono in grado di annientare qualsiasi  diavolo”  (dal glossario teosofico – Società Teosofica).

    “Chi leggerà le nostre scritture buddiste, scritte per le masse superstiziose, non potrà mai trovarvi un demone così vendicativo, ingiusto. crudele e stolto come il tiranno celeste sul quale i cristiani riversano a fiumi la loro servile adorazione ed al quale i loro teologi attribuiscono quelle perfezioni che sono contraddette da ogni pagina della Bibbia (Dalle lettere dei Mahatma – Ispiratori della Società Teosofica- a A. P. Sinnett – Vol. I pag. 103).

    “…”Non indurci in tentazione”  è  l’aspirazione dei cristiani. Chi è dunque il tentatore? Satana? NO, la preghiera non è rivolta a lui.  E’ invece il genio tutelare che indurì il cuore del Faraone, che introdusse lo spirito del male in Saulo, che inviò i messaggeri menzogneri ai profeti ed indusse Davide al peccato: è infine il DIO biblico d’Israele!” (H.P.Blavatsky – La chiave alla Teosofia)

    Da  Wikipedia:  “la Bibbia della Conferenza Episcopale Italiana  del 2008 ha variato la frase “non ci indurre in tentazione” in “e non ci abbandonare alla tentazione“”.
     
    In un articolo pubblicato dal Corriere della Sera  il 25 maggio 2002 , dal titolo “La tentazione sbagliata”, che si può leggere su internet,  il giornalista  cattolico Vittorio Messori  scriveva che l’abate Jean Carmignac  nel corso di una sua intervista affermò: “E’ intollerabile, è del tutto intollerabile attribuire a Gesù una prospettiva secondo la quale Dio Padre avrebbe, in fondo, la caratteristica del diavolo stesso”.
     
    “Occorre dimostrare su basi logiche, filosofiche, metafisiche e scientifiche che tutti gli uomini, spiritualmente e fisicamente, hanno la stessa origine; che siccome l’umanità è essenzialmente una e della medesima essenza, e dato che questa essenza è una, infinita, increata ed eterna, sia che la chiamiamo Dio o Natura, nulla perciò può avere un effetto qualsiasi su di una nazione o su di un individuo senza averlo su tutte le altre nazioni e su tutti gli altri individui. Questo è tanto certo ed ovvio quanto l’urto, causato da una pietra gettata in uno stagno e propagato prima o poi, ad ogni singola goccia d’acqua ivi contenuta. Alla domanda: ma questo non è l’insegnamento del Cristo, bensì piuttosto un concetto panteista? Blavatsky rispose: “Questo sta proprio il punto dove vi sbagliate: è puramente cristiano ma non biblico, ed è questa forse la ragione per cui le nazioni che seguono la Bibbia, preferiscono ignorarlo.

    E’ un’accusa, quali sono le prove? Sono a portata di mano: non si attribuisce a Cristo l’aver detto: “Amatevi gli uni e gli altri e amate i vostri nemici?”. Ma il Genesi dice: “Maledetto sia Canaan e che esso sia il servo dei servi dei suoi fratelli.” Ecco perché i Cristiani biblici preferiscono la legge di Mosè alla legge di amore del Cristo: essi si fondano sull’Antico Testamento dove giustifica le loro passioni, le loro leggi di conquista, di annessione e di tirannia su razze che chiamano inferiori. Quali crimini non sono stati compiuti, in forza di questo brano infernale (se preso letteralmente) del Genesi, solo la storia ce ne può dare un’idea per quanto inadeguata. (H.P. BlavatskyLa Chiave alla Teosofia -1889- pag. 36-37).

    Mauro Biglino afferma che la Bibbia è quel testo che tutti posseggono e che nessuno legge; i testi teosofici di H.P. Blavatsky, di  Bernardino  del Boca (sito internete: Teosofia-Bernardino del Boca) ed altri,  sono invece  posseduti da pochi e, anche fra questi, pochi li leggono.  H.P. Blavatsky (nel 1875), Mauro Biglino ed altri affermano  che nella Bibbia si riscontrano più Elohim e che  che la parola Elohim non è un plurale maiestatis, o plurale di astrazione.

  • orange

    il portatore di luce è identificato nel nuovo sole nascente…tutto sta per essere costruito per il suo regno,per il suo dominio..sarà l’uomo nuovo,la nuova religione che nascerà dopo il grande caos..le altre religioni verranno perseguitate e annichilite..la nuova era dicono che prometterà la città del sole..un mondo omologato privo di libertà e di affanni..il progetto esiste da molti molti anni..e troverà conclusione e realizzazione in una data precisa..in concomitanza di certi eventi cosmici..tutto studiato..da entità conoscitrici di antichi riti,antiche conoscenze,superiori assai a quelle attuali..il loro scopo..il trionfo di lucifero,la raccolta di anime..la falsa sicurezza di rendere l’uomo simile al suo Creatore..ma in realtà schiavo e cieco..

  • Iol72

    Satana e Lucifero sono due figure diverse e non lo dicono gli esoteristi, basta studiare la religione dell’antica Roma e la mitologia. Nella mitologia romana, Lucifer è una divinità corrispondente alla divinità greca Eosforo (o “Torcia dell’Aurora“), nome dato alla “Stella del mattino”. Era figlio di Eos (l’Aurora) e di Astreo e fu padre di Ceice (Ceyx), re di Tessaglia, e di Dedalione.
    Nella vecchia religione invece “Lucifero” o “Dianus” è un Dio, fratello, figlio e consorte della dea Diana, Signore della Luce e del Mattino. Dianus Lucifero è conosciuto anche come Dis(Kern) nell’aspetto di dio della morte e dell’aldilà, e come Lupercus nell’aspetto di “Figlio della Promessa”, portatore di speranza e Luce.

  • lorenzo

    penso che per poter parlare di qualcosa bisognerebbe prima conoscerla
    se mi metto a leggere un testo di algebra differenziale troverò tantissime cose a me inintelleggibili e mi autoassolverò dal non capirci niente dicendo che è tutta fuffa matematica
    potrò anche scriverlo in un forum di latinisti, sperando che tra di loro non ci sia nessun cultore della materia
    se impreparato leggo testi di filosofia vedanta, da presuntuoso dirò che è tutta fuffa orientaleggiante
    ma potrei bensì dire che la cosa non mi interessa e magari aspettare di passare nella classe dei grandi per riprendere l’argomento
    saluti

  • lorenzo

    ogni scienza ha il suo linguaggio tecnico che definisce ciò di cui tratta
    se ci si rifiuta di apprenderlo è evidente che tale materia non fa per noi
    bisognerebbe allora, coerentemente, ammettere la nostra ignoranza

  • orange

    nessuno si illuda..se qualcuno tra voi si crede un sapiente in questo mondo,si faccia stolto per divenire sapiente,perchè la sapienza di questo mondo è stoltezza davanti a Dio..

  • Anonimo

    Post davvero molto interessante… Meriterebbe una più accurata riflessione con conseguente deduzione “logica”
    L’umanità agli occhi di Dio nasce priva di capacità riflessive, Il solo stare ad interrogarsi è attribuibile unicamente a Lucifero che altri non è se non il co creatore di ciò che siamo… L’intelletto non era contemplato nel processo di creazione di esseri non senzienti che non sarebbero altro che involucri vuoti privi di qualsiasi stimolo, destinati a trascinarsi sul pianeta senza consapevolezza ne scopo per l’eternità… Sono due facce della stessa moneta indispensabili per la creazione di quello che siamo… Il concetto di bene e male è soggettivo a seconda di come si osserva. L’uno desiderava qualcosa che non potesse interagire con il mondo creato se non per mezzo dell’istinto, l’altro si è opposto (da qui la sua identificazione di male inteso come elemento d’ intralcio per la realizzazione del progetto di base per come era stato concepito) rendendoci ciò che siamo sempre stati… Il prodotto finale di questa involontaria collaborazione siamo noi… Figli dell’uno e dell’altro… Il concetto di buono e cattivo è riconducibile a questo… Siamo un bene per noi o per il pianeta? Siamo un male? Per essere perfetti basterebbe sottoporsi tutti ad un ampia lobotomia… si tornerebbe ad essere gli esseri perfetti che desiderava originariamente Il buon Dio…

  • ika

    “Residi psichici” … simile ad antichi templi ormai in rovina questo blog sta diventando ricettacolo di influenze basse e perniciose (pubblicità innanzitutto) Santa intervieni ogni tanto o chiudi blogtega.

  • ika

    residui psichici naturalmente ma, a quanto pare – il padrone di casa torna a far pulizia…

  • orange

    la luce della dissoluzione è per me inaccettabile..gli illuminati sono degli psicopatici efferati..e sono al potere ovunque..non assisterò al loro trionfo..

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>