Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
12 ottobre 2008

Stato di polizia alle porte?

“Siamo sulla soglia di una mutazione globale.
Ci manca soltanto una cosa: una crisi rilevante, e le nazioni accetteranno il Nuovo Ordine Mondiale”
David Rockefeller allo United Nations Business Council, 1994.

“Siamo davanti a una grave crisi globale che richiede forti risposte globali”
George W. Bush, 11 Ottobre 2008

 

Mentre la situazione economica internazionale sta rapidamente precipitando, avvengono quasi di sfuggita sullo sfondo dei movimenti assai curiosi, che visti in una prospettiva più ampia assumono una connotazione leggermente preoccupante. Qualche mese fa vi fu una accesa polemica in Italia per la decisione del governo di schierare per le strade delle città un numero cospicuo di militari, per la precisione 2500 fanti dell’Esercito destinati a compiti di sicurezza e di ordine pubblico.
Una assoluta novità nella storia dell’Italia repubblicana, ed una misura che ricordava troppo da vicino usanze più congeniali a regimi dittatoriali.
Ma per quale motivo?
Quasi sicuramente una decisione che aveva uno scopo pratico, ovvero il testare la reazione popolare di fronte ad un provvedimento tipico di uno stato in cui vige la legge marziale.Nello stesso modo, il governo tedesco ha proposto di modificare la costituzione per permettere un dispiegamento dell’esercito all’interno dei confini nazionali.
La spiegazione ufficiale di questa manovra è la necessità di “combattere il terrorismo”.
Una scusa ovviamente risibile, dal momento che le vittime per il terrorismo sul suolo tedesco negli ultimi anni  sono pari a quelle causate da caduta di dischi volanti.
Lo stesso provvedimento è stato preso negli Stati Uniti, dove dal 1° Ottobre è stata dispiegata sul suolo nazionale una brigata di fanteria, una brigata di combattimento attivo in precedenza di stanza in Iraq.
Ancora una volta, si tratta di una misura inconsueta, un fatto mai verificatosi in precedenza.
Sempre negli Stati Uniti, si ricorderà come l’amministrazione Bush si sia a lungo impegnata negli ultimi anni nella costruzione di numerosi campi di detenzione per civili.
Se ne contano più di 800 sparsi su tutto il territorio americano, pronti all’uso e al momento del tutto vuoti.
Ma pronti per chi?
Se facciamo ancora un passo indietro, vi è un altro indizio che suggerisce un determinato scenario.

Torniamo in Europa, e riprendiamo in mano il tanto vituperato Trattato di Lisbona, ovvero la nuova costituzione dell’entità orwelliana che risponde al nome di Unione Europea.

Un trattato sempre rigettato dai cittadini nelle sue varie forme, ma che finirà solennemente ratificato all’unanimità nelle oscure sale dei vari parlamenti europei.

Il Trattato di Lisbona è stato compilato in modo volutamente confusionale, con una sequenza di continui rimandi e aggiunte a documenti precedentemente redatti, come  il Trattato sull’Unione Europea (TUE),  la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea e la Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (CEDU).

L’articolo Articolo 52, paragrafo 3
del Trattato di Lisbona così recita:

3. Laddove la presente Carta contenga diritti corrispondenti a quelli garantiti dalla convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (detta CEDU), il significato e la portata degli stessi sono uguali a quelli conferiti dalla suddetta convenzione. Ciò implica che la CEDU sia parte costituente del Trattato.

Ed arrivando al dunque, vediamo cosa dice  questa Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali , all’articolo Articolo 2 – Diritto alla vita:

1. Il diritto alla vita di ogni persona è protetto dalla legge.
Nessuno può essere intenzionalmente privato della vita, salvo che in esecuzione di una sentenza capitale pronunciata da un tribunale, nel caso in cui il delitto è punito dalla legge con tale pena.
2. La morte non si considera inflitta in violazione di questo articolo quando risulta da un ricorso alla forza resosi assolutamente necessario:
1. per assicurare la difesa di ogni persona dalla violenza illegale;
2. per eseguire un arresto regolare o per impedire l’evasione di una persona regolarmente detenuta;
3. per reprimere, in modo conforme alla legge, una sommossa o una insurrezione.

Ecco quindi che secondo il Trattato di Lisbona, diviene lecito privare della vita un cittadino quando il ricorso alla forza da parte dello stato si rende assolutamente necessario, come ad esempio nel caso di una “sommossa”.
Una aggiunta curiosa, questa dei padri costituenti.

Quando mai si è vista nell’Europa contemporanea, placida e pacifica, una insurrezione popolare tale da giustificare un intervento armato da parte delle forze dell’ordine?

Perchè si sente ora la necessità di autorizzare queste forze dell’ordine ad agire in tal senso?
Facendo quindi un breve riepilogo di tutti questi elementi inizia a delinearsi un quadro dai tratti alquanto foschi.
La crisi economica che stiamo vivendo è assai grave, e la sua portata non è stata ancora sperimentata.

La crisi ad oggi ha travolto le strutture finanziarie, e per la maggioranza dei cittadini pare avere solamente un carattere numerico, cifre che ci vengono dispiegate dai telegiornali e che non siamo nemmeno in grado di quantificare.

Quando la debolezza del sistema finanziario farà sentire i suoi effetti sull’economia reale, allora anche il singolo cittadino conoscerà in prima persona il significato di questa depressione.

Gli indebitati non saranno più in grado di ripagare i propri debiti, il blocco del credito implicherà un grosso calo nella produzione con conseguenti fallimenti e licenziamenti su grande scala.

Il periodo delle vacche grasse per l’Occidente è finito, un periodo di prosperità iniziato nel dopoguerra e che era fondato essenzialmente sul debito, in maniera via via più marcata.

Questo è il momento in cui quei debiti si pagano, e occorrerà farsene una ragione. E l’elite del potere tali scenari li aveva già previsti da tempo, dal momento che ha le idee un po’ più chiare degli economisti della domenica che affollano i media e che ancora non hanno idea del perché tutto questo stia succedendo.
Una grande crisi economica, le conseguenti rivolte popolari, una serie di provvedimenti atti a fronteggiare al meglio tali “sommosse”, con tanto di eserciti schierati per le strade, autorizzati a sparare sulle folle e con tanti campi di concentramento già allestiti, per i “dissidenti”.
Ed alla fine del temporale, come un Deus ex Machina calerà dall’alto la definizione di un Nuovo Ordine, di cui tutti sapranno ormai accettare la necessità.

Si veda anche:
Per chi suona la campana? di Huey Freeman
Verso il Governo Mondiale, il volto oscuro delle Nazioni Unite
Nuovo Ordine Mondiale, i concetti base
Date significative nella creazione di un Nuovo Ordine Mondiale
La creazione di una crisi finanziaria, di Capitano Nemo

55 comments to Stato di polizia alle porte?

  • anonimo

    Ottima spiegazione più che mai attuale sul futuro moooolto prossimo…

    Quello che succede nella finanza mondiale, seppur sia stato previsto con largo anticipo, mi ha lasciato basito sulla velocità che sta prendendo.

    Se per gli effetti reali sulla massa di individui c’è ancora da aspettare, il mio pensiero è per tutte quelle persone, e sono la maggioranza, che non hanno la minima cognizione di ciò che presumibilmente dovranno affrontare magari un lunedì mattina all’improvviso.

    Gli economisti della domenica secondo me lo sanno cosa sta succedendo…saperlo non significa automaticamente dichiararlo anzi.

    Roberto Fedeli alias infettato

  • anonimo

    Carlo dimenticavo, il punto interrogativo nel titolo è ironico vero?

  • anonimo

    Ci manca soltanto una cosa: una crisi rilevante, e le nazioni accetteranno il Nuovo Ordine Mondiale…..

    Certo la causa sarà una crisi rilevante, ma dobbiamo capire se è questa la crisi, oppure sarà qualche altro evento. Di una cosa sono sicuro, Dio dovrà permettere che il programma si verifichi, nel caso Dio decida come fece con NIMROD di creare confusione…in questo caso avranno qualche problema in più…..e sono sicuro che non è consigliato sfidare la sovranità di Dio.

  • tristantzara

    Ci siamo.Le profezìe nefaste si stanno avverando.Prepariamoci con le nostre armi super-magiche : i lapilli cosmici.Sempre che le scìe non servano a stopparle.

  • enzas

    Effetti “visibili” di un “compito” disatteso da parte di una buona fetta di umanità.

  • Asoka

    le cassandre abbondano, eppure nessuno li ascolta. Forse anche questo è previsto. Il tutto mi ricorda il bel film V per Vendetta (che sicuramente hai visto).

    Il Male esiste, ed è un buon lavoratore… a quanto pare. Credo che la risposta sia l’Amore (non è facile retorica la mia): verso il prossimo. Ma il vero amore, quello che si sacrifica, se necessario. Purtroppo i santi non camminano più in mezzo a noi.

    Io sono certo che il piano non si sarebbe mai potuto realizzare con persone ancora vive del calibro di Giovanni Paolo II o Madre Teresa o Gandhi e tanti altri.

    Se la Luce non brilla più, rimane solo il buio. Ma perché, mi chiedo, la luce non brilla più?

    Ciao carissimo

    PS: perdona la mia schizofrenia ;)

  • MINICHINIBLOG

    Mi pongo spesso una domanda : è veramente possibile l’autentica libertà in una società tecnologica o i mezzi di controllo sono diventati cosi potenti ed invasivi da rendere inevitabile il vivere in un carcere a ciel aperto ? Roberto Minichini

  • anonimo

    Ottimo “riassunto”, lucidissima analisi, e quesiti più che condivisibili. Geniale il riferimento al delinquenziale Trattato di Lisbona. Bravo Santa.

  • Santaruina

    Ciao Roberto

    l’impressione è che davvero le persone non si stia rendendo conto di cosa stia succedendo.

    Le televisioni con i loro ripetuti e martellanti inviti alla calma e “i vostri soldi non rischiano” e “stiamo affrontando adeguatamente la crisi” stanno tentando di ipnotizzare le persone.

    A questo punto, essere consapevoli o meno di quello che sta arrivando potrà cambiare poco le cose.

    E sì, il punto interrogativo è ironico, purtroppo.

    A presto

    ________________

    Non si può sapere se questa crisi sarà l’evento catalizzatore per la definitiva attuazione dei scenari descritti, ma sicuramente ne è parte integrante e necessaria.

    ____________

    Tristantzara: hai un po’ di lapilli cosmici che ti avanzano? :-)

    Blessed be

  • Asoka

    Roberto… credo la seconda. Una sorta di schiavitù umanizzata (ma non umanizzante). Un bambino nato e cresciuto in carcere… sarà quello il suo mondo per lui, e non vi vedrà nulla di particolare (basta non fargli mai assoparare la vera libertà…). Ci sono poi persone che sanno e vedono, generazioni diverse… fregare questi è più difficile ;) vero?

  • Santaruina

    Enza, effetti visibili e concreti, ormai.

    Staremo a vedere.

    A presto

    ______________

    Ciao Asoka

    forse questo piano va avanti da tanto tempo, almeno secondo quanto ci dicono i suoi perpetuatori.

    Ci sono state persone che vi si sono opposte, ma alla fine il corso degli eventi ha dovuto seguire il suo corso.

    _____________

    Roberto, la risposta alla tua domanda la conosciamo.

    Quello che era possibile, fino a ieri, era una illusione di libertà.

    Ma sta per finire anche questo.

    _____________

    Ciao Francesco., ti ringrazio.

    Alla fine è questione di mettere insieme i vari “indizi” ed osservare lo scenario che suggeriscono.

    Ed a volte penso che ormai tutto questo non è nemmeno più necessario, forse sarebbe più opportuno passare questi giorni parlando di musica o di qualsiasi altra cosa.

    Blessed be

  • CeciAlcyone

    eh, sapevo che i miei due amici comunisti-stalinisti avevano ragione. e i “capoccia” ne sono perfettamente consapevoli.

  • messier

    Altro importante indizio è la spudorata falsificazione delle due ultime elezioni presidenziali… Cosa succederebbe se in questo momento particolarmente “adatto” il giochino venisse ripetuto con l’intento di scatenare la protesta per le strade ?

  • Asoka

    due possibilità (rifletto tra me e me): o si esagera, o il tutto è vero. Se il tutto è vero, allora esiste una contro-forza dotata di una malata logica che muove determinate pedine per provocare determinare reazioni.

    Le azioni paiono avere senso, dunque vi è necessità di un movimento organizzato su larga (larghissima!) scala, ma che abbia, gioco-forza, un’unica mente. Chi è?

    Oppure si potrebbe trarre da eventuali schizofrenie che creano confusione e sorpresa (provvedimenti non aspettati) la conclusione che non v’è compattezza. che il “movimento” occulto contiene comunque variabili non gestibili al 100%.

    Pensa al bel NO di Francia e Olanda alla costituzione europea del 2005—> a portato al Trattato (senza qui no, il trattato non avrebbe avuto necessità di esistere). Il NO ha sorpreso, ma la conclusione è stata “altro”. Ma tu credi che il POPOLO esprima ancora davvero qualcosa?

    Sai cosa mi stupisce davvero? solo un paese. L’Irlanda: mostra una certa libertà. chissà perché.

  • messier

    @ Asoka 1. L’unica mente, come l’hai chiamata, non esiste ANCORA, ma quello è PROPRIO l’obiettivo finale. Tutta questa dominazione sugli uomini ha come scopo l’emergere di una entità inversa, indivisa e indivisibile. Non più una trentina di genealogie millenarie, non più un comitato d’affari confuso nelle cose del mondo, o una cricca di esseri nascosti nel buio, ma una mente che RACCOLGA tutto questo… Quello è l’obiettivo, e gli uomini, donne, animali, sono solo la materia da costruzione, anzi, nemmeno: la malta. Se c’è un argomento di cui si parla veramente poco (e non è un caso !) sulla sterminata autostrada della Rete, è proprio questo: la Singolarità Tecnologica. E’ l’ultima grande occasione per creare LA MENTE immortale desiderata tanto a lungo. A questo proposito potrei postare una fotografia di SB assai significativa, ma non lo faccio.

    @ Asoka 2. Il fatto che il trattato di lisbona abbia subito qualche batosta, è stato festeggiato a champagne, dai soliti ignoti… Per loro è essenziale che si creino tutti i presupposti di una deflagrazione sociale, violenta e irrazionale, e tutti i motivi validi per cui la gente possa “individuare un nemico” sono bene accetti e anzi favoriti. Tutto serve: serve la Rete, che aiuterà immensamente la velocità della deflagrazione, serve Grillo in Italia, serve Ron Paul in America, non serve più Haider (…), servivano Bertinotti e Casarini e Agnoletto, serviva Bolzaneto, servono gli “Anonymous”; serve che la gente si accorga che le elezioni sono truffate, che la moneta è un pezzo di carta senza valore, che lo sceicco del terrore è un ologramma e che jfk è stato ucciso da un plotone di esecuzione… Le persone devono dividersi su tutte queste cose, e ognuna per suo conto deve restare nella frustrazione, e deve coltivare l’odio. E’ l’odio, unito alla frustrazione, e alla paura, che aiuterà a creare il Regno dell’Inverso sulla terra. Sono gli stessi sentimenti che provano coloro che agitano queste acque, e vogliono naturalmente che tutti gli uomini assaporino lo stesso profondo malessere. E’ una forma di contagio collettivo, che lubrifica ed entusiasma le loro menti. E qui tutto serve: anche che una Banca “fallisca”, anche che i sottomarini nucleari abbandonino La Maddalena. Anche le “nostre” apparenti vittorie, sono oramai soddisfazioni innaturali: ha vinto il No in Irlanda, ma il fatto è che quel referundum non ci doveva neanche essere, perchè non ci doveva essere quel “trattato”. Anche se per un’ora o due ti senti più forte di loro, loro sperano solo che tu mantenga e accresca il TUO ODIO, proprio verso di loro…

    E la parte bella è proprio questa. Qui si parla di stato di polizia. Niente succederà, niente potrà mai essere “instaurato”, se ogni singola persona su questa terra, proprio nel momento del panico, del terrore, della sofferenza, deciderà di non usare alcuna violenza. Non solo fisica, ma addirittura verbale. Rescindere la rete dell’odio, che è proprio quella cosa che determinerà e provocherà IL CONTROLLO finale. E’ assurdo, sembra assurdo, ma l’uomo rischia di cadere in una trappola davvero infernale, senza rendersene conto.

    Quelle entità hanno fatto proprio bene i loro calcoli, dannazione.

  • anonimo

    E’ stato tutto orchestrato in modo tale da cadere nella trappola di uno Sato poliziesco,addirittura da volerlo,da esigerlo…vedrai!

    Lo reclamerà il popolo!…..questa la mia opinione…ci daremo la zappa sui piedi…..ma ci sentiremo tanto al sicuro,ben protetti…mentalità che è il frutto diretto di un lavorio continuo su i nostri cervelli.

    A quel punto chi avrà ancora un barlume di raziocinio non gli resterà che accettare,perchè non avrà via di scampo.

    cordiale saluto

    angela

  • Santaruina

    Ciao Cecy

    posso anche immaginare le soluzioni che i tuoi amici proporrebbero. :-)

    ____________

    Messier, c’è anche chi sostiene che le elezioni verranno annullate.

    Difficile, ma non sorprenderebbe.

    _____________

    Asoka

    io penso che le variabili siano sempre molte, e tanti anche gli imprevisti.

    Come una lunga partita a scacchi, in cui però uno dei due giocatori è infinitamente più bravo dell’altro.

    Molte mosse dell’avversario debole saranno prevedibili, quello bravo lo porterà a giocare esattamente come vuole.

    E se qualche mossa lo sorprenderà, saprà rimediare allungando di poco la partita.

    A presto

  • Santaruina

    Ciao Angela

    quello è un punto essenziale: queste soluzioni “drastiche”, dovranno essere richieste a gran voce, affinchè il piano sia del tutto riuscito.

    Non puntano solo all’imposizione, vogliono anche il consenso.

    E ci stanno riuscendo.

    __________

    Messier, niente da aggiungere al tuo secondo intervento:

    Tutto vero, purtroppo.

    Blessed be

  • Asoka

    ma allora non c’è più scampo! noi siamo i perdenti della storia… quelli che la storia farà finta che nemmeno sono mai esistite… voci discordanti, povere e folli cassandre!

    Solo l’amore e il buon senso possono salvarci.

  • anonimo

    Se. come è vero, le rivolte e le sommosse sono i mezzi con cui il sistema si rafforzerà per ergersi, infine, mostro orrendo, con il suo tetro vessillo, al di sopra del pianeta soggiogato, allora il risentimento e l’odio sono strumenti deprecabili e controproducenti. Sarebbe necessaria una protesta pacifica, ma come organizzarla e come convincere folle affamate ed immiserite a non assaltare i supermercati mezzo vuoti?

    Qualcuno afferma che informare su queste cospirazioni alimenta una spirale controproducente, ma, se avessimo taciuto, non avrebbero comunque proceduto con la loro agenda?

    Resta la possibilità dell’imponderabile, del non previsto, dello scarto rispetto ai loro piani.

    Ciao

    Zret

  • Santaruina

    Asoka

    una via di scampo vi è sempre, credo, anche quando si debba passare per strade tortuose.

    Anche perchè al momento il pessimismo non ce lo possiamo permettere .-)

    ______________

    Zret,

    penso anche io che per quanto organizzati lassù in alto non siano in grado di prevedere ogni singolo evento.

    Qualche sorpresa si potrà pur verificare.

    Se la gente scoraggiata e stremata si abbandonerà a piccole o grandi rivolte violente non farà altro che assecondare i loro piani.

    Speriamo non accada.

    A presto

  • Asoka

    pare che il piano “anti-crisi” stia funzionando… il recupero è iniziato.

    possiamo dire Carlo che la crisi è servita (sempre se passerà… ma il recupero di oggi è davvero molto forte) come incentivo affinchè si arrivasse, cito Gordon Brown, a una “nuova architettura del sistema finanziario globale” ?

    che significato ha tutto ciò? riformare prima l’economia globare per poi arrivare ad un nuovo ordine mondiale? Anche qui.. .la riforma è diventata NECESSARIA, è richiesta. Frequentanto questo blog sto diventando ogni giorno di più sempre più paranoico… forse perché mi sto rileggendo i tuoi vecchi post… inquietanti sopratutto se letti alla luce di quello che sta avvenendo in questi giorni.

    con affetto,

    Antonio

  • Santaruina

    Il piano anti-crisi è paragonabile ad una mega dose di eroina iniettata in vena ad un povero tossicomane in down.

    Si riprende un attimo, e apparentemente “sta meglio”.

    Questo piano consiste nel mettere a disposizione delle banche una enorme massa di miliardi che saranno i cittadini a dover pagare con le tasse e con l’inflazione.

    Un modo per peggiorare ulteriormente la situazione.

    Tutto come copione.

    A presto

  • anonimo

    Grazie Santa, per la cortese risposta.

    Ciao!

    Zret

  • iNessuno

    Ecco cosa c’è dietro l’angolo…

  • anonimo

    “Come una lunga partita a scacchi, in cui però uno dei due giocatori è infinitamente più bravo dell’altro.

    Molte mosse dell’avversario debole saranno prevedibili, quello bravo lo porterà a giocare esattamente come vuole.

    E se qualche mossa lo sorprenderà, saprà rimediare allungando di poco la partita.”

    Ciao!

    Per me la vera, autentica partita a scacchi si sta giocando tra il Creatore ed il Maligno. Questo per dire che non siamo soli e che nulla è veramente deciso in maniera ineluttabile. Perchè se fossimo soli e tutto dipendesse dalla nostra debole ed insana volontà allora i giochi si sarebbero risolti già molto, ma molto, ma molto tempo fa.

    Buona continuazione.

    Ric

  • Santaruina

    Ciao Zret, grazie a te.

    A presto

    _________

    Angela, queste personcine la sanno lunga…

    ________

    Ciao Ric

    la partita si gioca infatti su molteplici livelli, non ultimo quello dentro noi stessi.

    la prima partita da affrontare.

    Ed hai ragione, non siamo soli. :-)

    Blessed be

  • Spennacchiotto

    Desidero rigraziare ric per il commento #26 che ricorda in qualche modo la visione di Leone xiii

  • anonimo

    Zret io credo che se Voi come tanti altri aveste taciuto, loro stessi avrebbero pensato a questa parte.ma d’altronde non è stato fatto così all’inizio, non hanno alimentato loro stessi dei dubbi?E noi che parliamo qui, spesso, non diamo appunto adito a confusioni , frustrazioni, disordini , paure e rabbia?Quindi?

    Ritengo che oltre a responsabilità nostre risibilisse,le nostre intenzioni in ogni caso sono state oneste, l’attegiamento critico e lucido per quanto possibile ,e tramite ciò problemi alcuni(Solo alcuni) individui sonoriusciti a fronteggiare la situazione,altri addirittura nel campo di battaglia principale cioé sé stessi.

    Verrà ciò che deve venire e sia lodato il Signore.

    In un certo senso, non vedo l’ora.

    Comunque mi sento di scrivere che i “grandi uomini” di certo non avrebbero fermato i programmi ed anzi, quanto più essi si siano adoperati per combattere il sistema, è buon costume come analizza stupendamente messier, che si incrementino studi su di loro per divulgarne la figura come nei processi suddetti.Io comunque non mi fiderei di tutto ciò che luccica e mi permetto di tirare via la mano dopo aver lanciato il sasso.

    Poi come Santa dice spesso , ormai provano piacere con il divulgare anche informazioni che noi giudichiamo “controproducenti” per loro ( perché ci crediamo più bravi di loro chiaramente! ), “amano” vederci reagire perché la nostra reazione è la messa in pratica del piano.

    Non esisterà una reazione pacifica ed in ogni caso se accadesse non potrebbe venir manipolata anch’essa?Io lo credo Zret, ma non è un campo d’indagine perché ormai

    il livello dell’umanità presente è stato distratto, storpiato,ammollito .Siamo nell’animalità.

    E se siamo come bestie da macello, io (che mi reputo differente dagli altri per evidenza di concezioni ) sono nella stessa melma e la penso in fin dei conti come i mie fratelli amalgamati, non sono meglio perché soono consapevole del complotto,sono bestie anche io ma proprio per questo(o meglio almeno per questo), per il seplice fatto che sò che sono destinato al macello e sò di esser schiavo, prego e pregherò Iddio di mantenere almeno la calma durante il caos e di andare sorridente incontro al momento del supplizio.

    D’altronde la vittoria è scontanta e non è compito nostro.

    Immagino qualche perplessità ma Zret io non posso che parlarti, per quanto imperfettamente, dalla visione Tradizionale.

    un saluto

    D.

  • anonimo

    …Iddio Altissimo e Misericordioso é troppo inimmaginabilmente superiore per mettersi a giocare a scacchi col maligno, un solo anticipo, abbozzo, di pensiero Divino e satana sarebbe già dissolto ancor prima di cominciare la partita…..é con gli uomini invece che il maligno gioca abilmente, prendendosi per Dio; é sul terreno dell’umanità creata che puo esercitare il suo potere illusorio e pieno d’ ipocrisia. E purtanto, saitan, ha in se stesso anche la sensazione del suo inevitabile fallimento ed inevitabile sconfitta, perché anche lui si ricorda di quando all’inizio dei tempi , prima della disubbidienza, era vicino a Dio e stava meglio. Questo lo fa oscillare in una grande schizofrenia, un’impossibile e frustrante desiderio di rivincita. Per cui quando é arrabbiato é cattivissimo, allora per rilassarsi sente il bisogno di essere buono. Ma, haimé, anche la sua bontà é una cattiveria, allora sente il desiderio di essere ancora più buono e piano , piano, il suo desiderio lo spinge ad avvicinarsi alla vera bontà. E qui ballano le stelle, perché la partita a scacchi il maligno la gioca con sé stesso e basta, essendo, i cuori puri, esenti da qualsiasi attributo e desiderio veramente satanico. Satana cerca di tentare ogni singolo individuo, in realtà, non tenta che se stesso, perché ogni individuo in un modo o nell’altro puo volendolo e con l’aiuto di Dio, realizzare l’Amore Divino, e prima o poi anche satana si riscalderà, ben profumato, in quest’amore… ciao! jam

  • messier

    Una rete al solito ben stesa di segni (alcuni puntuali altri estesi) starebbe a indicare il giorno _ luglio 2009 come un brutto giorno. Nel gergo del ciclismo si dice “scollinare”, ma la discesa non si puà affrontare coi freni rotti.

  • Santaruina

    Davvero ottimi spunti dalle considerazioni di Ric, ed ottime le riflessioni di D. e di Jam.

    _______

    Messier: hai qualche dritta in più? :-)

  • anonimo

    “Desidero rigraziare ric per il commento #26 che ricorda in qualche modo la visione di Leone xiii”

    Figurati. Rifacendomi alla visione di Leone XIII consiglio a tutti coloro che si sentono spiritualmente in pericolo di invocare l’aiuto dell’Arcangelo Michele (“colui che sa come si combatte il Male”).

    Ciao a tutti.

    Ric

    PS Qui sotto inserisco la preghiera di Leone XIII. Se siete interessati, recitatela e recitatela spesso!!!!

    “Dio, nostro rifugio e nostra forza, guarda proprio il tuo popolo che grida a te: intercedano per noi la gloriosa Immacolata Vergine Maria Madre di Dio, con s. Giuseppe suo sposo, i tuoi santi Apostoli Pietro e Paolo e tutti i santi; e tu, misericordioso e benigno, esaudisci le preghiere, che ti porgiamo per la conversione dei peccatori e per la libertà e l’esaltazione della Santa Madre Chiesa. Per il medesimo Cristo nostro Signore. Cosí sia.

    O Arcangelo s. Michele, difendici nella lotta; vieni in nostro soccorso contro la malizia e le insidie del demonio. Eserciti Dio il suo impero su di lui: noi lo preghiamo umilmente. E tu, principe della milizia celeste, forte della forza divina, ricaccia nell’inferno Satana e gli altri spiriti maligni che vanno girando per il mondo per perdere le anime. Cosí sia! Cuore sacratissimo di Gesú, abbi pietà di noi.”

  • messier

    Garibaldi torna dal Texas.

  • anonimo

    D. Concordo con te. In fondo hai espresso il pensiero di Pascal. L’uomo è come una canna, ma, a differenza della canna, sa che la bufera la spezzerà. In questa sua coscienza sta la sua grandezza.

    Ciao

  • anonimo

    le preghiere sono importantissime,ma non quelle recitate senza sincerità. Le ultime due Sure del Corano, sono rapide, ma efficaci. Sura Al-Falaq, l’alba nascente,.Nel nome di Allah il Compassionevole il Misericordioso.

    “Di: mi rifugio presso il Signore dell’alba nascente, contro il male che ha creato; contro il male dell’oscurità quando si estende; contro il male di quelle che soffiano sopra i nodi; contro il male dell’invidioso quando invidia.” Amin.

    E, l’ultima Sura, An-nâs, gli uomni.

    “Di: cerco la protezione del Signore degli uomini, Re degli uomini, Dio degli uomini, contro il male del sussurratore furtivo, che soffia il male nel cuore degli uomini, che venga dai diavoli o dagi uomini;” Amin., Io aggiungo, affinché le preghiere che si recitano nel mondo escano da cuori sinceri, e non da cuori bugiardi! ciao! jam

  • Santaruina

    Ciao jam

    e aggiungerei che non esce da cuore sincero, nemmeno la si può chiamare preghiera.

    A presto

  • qualquna

    inquetanti immagini,

    un futuro incerto,

    grazie al tuo passaggio e

    buon fine settimana!

  • anonimo

    Jam grazie.

    In fin dei conti anche se sono ignorante…gioca solo e sempre Uno.

    x l’anonimo: ti ringrazio, non conosco Pascal però :-) ,mi hai chiarito un mio stesso pensiero con due righe eh eh

    Io credo che già oggi sia molto “vivere” questo stadio, ma la nostra chiamata è altrove e questo rimane come un solo “passo” introduttivo.

    Grazie poi Santa e della considerazione,anche tu troppo buono e perché come sempre lo spazio è per tutti e il muro matura col tempo tra gli scambi che fanno ed hanno fatto maturare noi!

    un cortese saluto a Jam

    ed un saluto a tutti Voi.

    D.

  • Santaruina

    Ciao D., alla prossima.

  • gigipaso

    cari naviganti … senza urtare la suscettibilità di nessuno vi inviterei alla lettura di un libro di “M. Blondet” – Chi comanda in America – io ci sono arrivato dopo le letture di Icke…e di molti altri libri. spiega di “war game” su probabili bolle speculative da attuare in un futuro prossimo – si era nel 1998 – ed eccoci quà puntuali come un orologio svizzero.il condizionamento mentale è oramai ad un livello di che stà generando pazzia pura,paura agressività frustrazioni nei rapporti interpersonali creati dai falsi bisogni e dai falsi maestri (de/ comunicazione) . …. nulla di nuovo sotto il sole … P:S: scusate la banalità dei miei argomenti/riflessioni … il mio è uno sfogo la critica è ben accetta un abbraccio a tutti … ciao Carlo

  • Santaruina

    Ciao Gigi

    quelle letture andrebbero consigliate a coloro che oggi ripetono il mantra del “non potevamo immaginare, non si poteva prevedere”, come se tutto questo fosse saltato fuori da un giorno all’altro.

    In verità si tratta della conseguenza di processi che vanno avanti da anni.

    A presto

  • anonimo

    si avvicina l’avvento del regno di DIO….

  • anonimo

    l’accordo Swift è stato accettato e firmato dagli europarlamentari, con 484 voti a favore, ed entrerà in vigore, senza perdere tempo il 1° settembre 2010.

    Nonostante le perplessità dei garanti della privacy, adesso informazioni private dei cittadini dell’UE saranno consegnata alle autorità degli USA grazie all'ennesimo accordo stipulato nel nome della guerra al terrorismo.

    http://www.vocidallastrada.com/2010/07/unione-europea-servo-ergo-sum.html m

  • anonimo

    Il concetto del pre-crimine “sta arrivando alle Risorse Umane.”
    Il Grande Fratello dista solo un “ping” o click del mouse…
    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=7686

  • anonimo

    La fine dell'America
    Il video che sta spopolando su Internet sbarca per la prima volta in Italia
    http://secure.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=1057697

  • m

    L’inaugurazione dello stato di polizia USA 2012. Obama firma il “National Defense Authorization Act” di Michel Chossudovsky
    http://globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=28441

    NATIONAL DEFENSE AUTHORIZATION ACT
    FOR FISCAL YEAR 2012
    http://www.ng.mil/ll/analysisdocs/FY2012/House%20Report%20112-74.pdf

  • Gazurmah

    Si vuole creare un fascismo globale;in mano alle grandi corporazioni,un potere immenso in mano a una ristretta oligarchia..uno schifo..dai tempi dei faraoni e di Nabucodonosor è cambiata solo la forma,ma non il contenuto,pochi imperano su molti..

  • Anonimo

    l’ECTR. Ovvero Il Consiglio Europeo per la Tolleranza e la Riconciliazione
    http://sauraplesio.blogspot.it/2013/11/ectr-locchio-che-uccide-i-popoli.html

  • orange

    IL CONCETTO FONDAMENTALE è IL SEGUENTE..
    tutto sarà permesso affinchè venga il regno…
    tutto è scritto là ove si puote e non c’è spiegazione..
    l’età dell’inganno globale è alle porte..

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>