Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
13 gennaio 2013

After the game

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

35 comments to After the game

  • Aisha

    La 20: un concetto  molto semplice, peccato che troppi se lo scordano. Ci provò anche Kubrick con la frase finale di Barry London: “Fu durante il regno di Giorgio III che i suddetti personaggi vissero e disputarono. Buoni o cattivi, belli o brutti, ricchi o poveri ora sono tutti uguali.”
    La 45 è “sentimento” 
    La 47 è ”  desiderio” 

    Sereno Nuovo Anno, Santa  

      

  • mi sono incantata sulla prima immagine, su quel candido pelo bianco che mi ricorda la saggezza dei grandi maestri, la loro bianca barba, rassicurante e austera.
    Grazie per questa bellezza!

    a presto

  • Immenso, sublime, nascosto
    arcano indelebile antico
    diverso, ineffabile, imposto
    ignaro insondabile amico

    le forme riflettono il tutto
    e il tutto riflette le forme
    la vita che ho avuto la butto
    nel mondo malato e deforme

    Grazie Santa

  • Ciao Aisha

    si è tutti uguali prima del gioco, e si ritorna ad esserlo dopo.
    E nel mezzo rincorriamo illusioni.

    A presto
    ___________________________

    Carla, probabilmente si tratta di un gatto sufi :-)

    ________________________

    Espen, grazie a te per i tuoi bellissimi versi.

    A presto

  • In questi filmati Balasso si dimostra molto zen, sono davvero ben fatti..

  • katia

    Scusate l’ignoranza ma la 28 e la 29 dove si trovano? Magnifiche. E per quanto riguarda le altre..io mi incanto ogni volta, grazie Santa. L’immagine di apertura poi, per una gattofila nata come me è il non plus ultra..

  • Ciao Katia

    la 28 è l’ Abbazia di Fountains

    la 29 è l’Abbazia di Whitby

    Si trovano entrambe nello North Yorkshire, in Inghilterra.

    A presto

  • Sempre suggestive le tue immagini…davvero…

    se può interessarti ti linko il mio ultimo articolo

    SIMBOLISMO
    Dalle principesse delle fiabe alle donne moderne…come le fiabe hanno cambiato le donne!
     
    – COME HANNO FATTO LE FIABE A DEVIARE GENERAZIONI INTERE DI DONNE??
    – Perchè “la sirenetta” Disney è diseducativa?
    – Quali sono gli “incidenti di crescita” che solitamente sorprendono il sesso femminile?
    – Perchè la maggior parte delle fiabe ha come protagonista una principessa?
    – Cosa rappresentano nella vita reale il principe e la principessa delle fiabe?
    – Quale personaggio maschile rappresenta il miglior compagno per la vita: Il cacciatore, il cavaliere o il principe? E perchè?
     
    questo e molto altro nel mio ultimo articolo sul blog GIOVANE OPINIONISTA
     
    Buona lettura!
    http://giovaneopinionista.blogspot.it/2013/01/dalle-principesse-delle-fiabe-alle.html 

  • Bell’articolo Prometeo, e molto centrata anche l’analisi che fai delle due versioni della sirenetta (quella disneyana e quella orginale).

    Tra l’altro, io l’ho scoperto solo l’anno scorso (mentre leggevo la favola ad una mia nipotina) che nel racconto originale alla fine la sirenetta muore.

    E ci rimasi anche un po’ male, fortuna che c’era la nipotina a consolarmi.

    – ma, ma.. la sirenetta muore..

    – sì zio, si tuffa in mare e muore.

  • Ciao Carlo!Grande come al solito nella scelta delle immagini…della 2 cosa mi dici,di dov’è?

    Gabriele 

  • Ciao Gabriele

    è una statua che si trova nel cimitero monumentale di Staglieno, a Genova.

    Qui la stessa immagine ad altissima risoluzione:

    http://www.fotografiaprofessionale.it/wp-content/uploads/2012/09/Staglieno-8066.jpg?e116a5

    a presto :-)

  • cristiano

    Ciao Santa, come sempre le tue raccolte di foto raccolgono olisticamente il mondo nel bello e nel brutto, nel visibile e nel nascosto …. mi piacciono sempre le foto sul “cambiamento” di Kabul che per me, dopo aver letto la storia delle crociate, simboleggiano l’incapacità dell’uomo da uscire da l’inganno di questo mondo dove, nonostante le ipocrite facciate, il potere è più ambito dell’amore per cui si viaggia sulla strada della competizione invece che sul sentiero della collaborazione.
    Grazie della tua creatività, dona piccoli momenti intensi.
    Namastè

  • Grazie a te Cristiano.

    a presto :-)

  • Hiei

    “L’ultima fatica di Mauro Biglino, “Non c’è creazione nella Bibbia: la Genesi ci racconta un’altra storia”, implica una radicale rivisitazione di consolidati criteri interpretativi. L’autore, nella restituzione della Bibbia al contesto storico e sociale in cui nacque e si formò, disconosce che la Torah includa un livello simbolico. [1] Ha ragione? Crediamo proprio di sì. I significati esoterici e cabalistici scaturiscono da successivi interventi: sono ingegnosi e persino mirabili, ma estranei al testo. Sono simili alle decorazioni barocche con cui si nasconde la sobria architettura di una chiesa romanica: potranno pure essere pregevoli, ma non appartengono al manufatto originario.”
     
    http://zret.blogspot.it/2013/01/non-ce-creazione-nella-bibbia-la-genesi.html
     
    Che ne pensi?

  • miriam

    Ooops! Doveva essere: :-D :-D :-D

    Miriam

  • Anonimo

    Biglino è un ebraista di eccezionale caratura, i suoi lavori come traduttore dal testo sono potenti, forse come solo quelli di De Luca e Chouraqui – non a caso tutti arrivati all’ebraico per passione, curiosità ed impegno extracurriculum.

    Ma avventurarsi nelle maglie del testo primo è sempre pericoloso, come ogni incontro spirituale lo è, perché il Libro ti legge, quando leggi il Libro. Tradurre dall’ebraico è assai diverso che tradurre l’Ebraico, o addirittura, come nel suo caso, pretendere di ricostruire un prototesto primo che è solo nella mente scolastica.

    C’è un antico rischio di superbia per chi specchiandosi nella parola vede la grandezza del proprio risultato, anziché ascoltare nell’umiltà l’immensità dell’eco che ne giunge.

    Passare da prossimi portatori di luce a nemici oppositori è strada larga e spaziosa…

  • Anonimo

    ciò detto il sig. Marcianò è un vero asino anche solo nel riportare le tesi di un libro che deve, immagino, avere letto (vedi la questione dei lemmi el, elim, eloha, elohim).

    Fa molto meglio ad occuparsi di meteo e aereonautica.

  • Luigi

    Ciao a tutti.

    Un pizzico O.T. come al solito.

    Ma questo l’avevi visto Carlo?

    Eccoci qua… finalmente si è svegliata.

    A me era sfuggito…

    è il mio primo commento dell’anno sul blog, rifaccio ancora tanti auguri a tutti i lettori!

    E al proprietario :)

    Un caro saluto 

    Luigi

  • Paola

    “… Si deve richiamare l’attenzione sulla confusione  -se non peggio-  che regna nelle interpretazioni occidentali della Cabala. (ndr e della Bibbia).  L’Eterno Uno vien detto conformare se stesso in due: il Padre e la Madre della Natura.  Per cominciare, è una concezione orribilmente antropomorfica l’applicare termini implicanti una distinzione sessuale alla più remota e prima differenziazione dell’Uno. Ed è ancora più erroneo identificare queste prime differenziazioni  -Purusj e Prakriti della filosofia indù-  con gli Elohim, le forze creatrici di cui si parla; ed ascrivere a queste astrazioni inimmaginabili per il nostro intelletto, la formazione e la costruzione di questo mondo visibile, colmo di male, peccato e dolore.  In verità, la “creazione da parte degli Elohim” di cui qui si parla, non è che una “creazione” assai posteriore e gli Elohim, lungi dall’essere poteri supremi o magnificati della Natura, sono solamente Angeli inferiori.  Questo era l’insegnamento degli Gnostici, la più filosofica di tutte le primitive Chiese cristiane. Essi insegnavano che le imperfezioni del mondo erano dovute all’imperfezione dei suoi Architetti e Costruttori: Gli Angeli imperfetti e pertanto inferiori. Gli Elohim ebraici corrispondono cioè ai Prajapati degli Indù, ed è dimostrato altrove, in base all’interpretazione esoterica dei Purana, che i Prajapati furono i modellatori soltanto della forma materiale ed astrale dell’uomo: che essi non poterono fornirgli l’intelligenza o la ragione, e quindi in linguaggio simbolico essi  “non riuscirono a creare l’uomo” Ma per non ripetere più ciò che il lettore può trovare altrove in quest’opera, si deve solo richiamare la sua attenzione sul fatto che “creazione” in questo contesto non è la “Creazione Primaria” e che gli Elohim non sono “Dio” e nemmeno gli Spiriti Planetari Superiori…   (H.P. Blavatsky – La Dottrina Segreta  Vol VII  ed. 2003  pag. 249-250)
     “Nessun dio  -che si chiami Bel o Geova – che maledice la sua opera per averla fatta imperfetta, potrebbe essere la Saggezza assoluta e infinita. (H.P.B. Dottrina Segreta Vol. V pag. 192)
    Mauro Biglino afferma che la Bibbia è quel testo che tutti posseggono e che nessuno legge; gli scritti teosofici di H.P. Blavatsky invece sono posseduti da pochi e, anche fra questi, pochi li leggono. Blavatsky (nel 1875) e oggi  Biglino affermano che nella Bibbia si riscontrano più Elohim e che la parola Elohim non è quindi un plurale maiestatis.

  • Hiei

    (mentre seguo i commenti al mio precedente commento)
     
    Sai Santa che comincio ad essere proprio nauseato dallo sciacallaggio mediatico che vedo fare soprattutto e specialmente in rete da cialtroni vari sulla pelle dei greci e dell’attuale situazione da queste parti?

  • Ciao Luigi

    sì, l’avevo visto all’epoca.
    Che dire, se non ripetere ancora una volta che ormai fare “analisi” su questi video risulta inutile, dal momento che è tutto alla luce del sole..

    A presto :-)

    __________________________

    Hiei

    capisco bene cosa intendi, dà molto fastidio anche a me.
    Specialmente quando ognuno usa le vicissitudini dei greci per portare acqua al proprio mulino.

  • doulos

    perfetto.
    Se il povero traduttore dell’AT per conto delle Paoline sta già nel solco della satanica medium Blavatsky il cerchio si chiude. Speriamo per lui che non sia già così – l’altra è ormai persa per sempre.

  • Paola

    Dal sito “Coscienze in rete”: “Dossier I Club mondialisti e il risveglio delle coscienze”:
    pag. 22: “…la luminosa correne teosofica aperta dalla Blavatsky e che ha visto la partecipaione di personalità rilevanti e positive come Rudolf Stenier ed altri…”  

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>