Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
24 aprile 2009

California, dal sogno all’incubo




E’ l’ottava economia del mondo, ma le casse dello stato sono vuote.
Il servizio di Riccardo Staglianò, per Repubblica

29 comments to California, dal sogno all’incubo

  • anonimo

    Aggiungiamo anche questa, che e` vagamente in tema (tanto sono i commenti :-))

    E’ costata cara a Carrie Prejan, già Miss California, la sua presa di posizione sulle unioni gay durante l’elezione di Miss Usa. A una domanda della giuria sul tema, la giovane bellezza biondo platino favorita al titolo ha risposto: “E’ positivo che gli americani possano scegliere, ma nella mia nazione ideale il matrimonio è tra un uomo e una donna”. La corona di reginetta Usa è andata a Miss Carolina del Nord, Kristen Dalton. Chissà se ora la Prejan avrà cambiato idea sulle unioni omosessuali.

    http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery5210.shtml

    LA REGINETTA HA SOSTENUTO DI PREFERIRE LE UNIONI TRA UOMO E DONNA A QUELLE GAY

    «Nozze gay? Sì, ma meglio etero» La miss perde lo scettro e scoppia il caso

    Polemiche per la mancata vittoria di Carrie Prejean dopo la controversa risposta sui matrimoni gay

    MILANO – Gli States discutono e si spaccano sulla mancata vittoria di miss California all’edizione 2009 di Miss Stati Uniti. Carrie Prejean, questo il suo nome, è di fatto arrivata seconda, “battuta” da Kristen Dalton, miss Carolina del Nord. Secondo i sostenitori (ma anche secondo gli oppositori) di Prejean, l’insuccesso al rush finale della giovane californiana sarebbe stato determinato dalla risposta che la reginetta ha dato a una domanda della giuria sulle nozze gay e la loro legalizzazione.

    LA RISPOSTA CONTROVERSA – Dopo il Massachusetts, il Connecticut e lo Iowa, anche il Vermont all’inizio di aprile ha dato l’ok alla legalizzazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso. E proprio alla luce di ciò, uno dei membri della giuria del concorso di bellezza, il re del gossip Perez Hilton, ha chiesto alla Prejean se ogni stato americano dovrebbe seguire l’esempio del Vermont. La miss della California (lo Stato dove a novembre, contestualmente alle elezioni presidenziali, un referendum ha di fatto bocciato i matrimoni gay) ha risposto giudicando in maniera positiva la possibilità che alcuni americani hanno di scegliere tra il matrimonio gay e quello tra persone di sesso opposto. Ma la reginetta ha aggiunto anche (senza pensare alle polemiche che avrebbe scatenato) che nella «sua nazione ideale» il matrimonio dovrebbe avvenire tra un uomo e una donna. Hilton ha definito in altra sede la risposta, la «peggiore mai data nella storia dei concorsi di bellezza». Il re del gossip ha anche sottolineato che miss California «non ha perso perché non crede nei matrimoni tra gay», ma perché «è una sgualdrina idiota».

    corriere.it/esteri/09_aprile_21/miss_california_nozze_gay

    Andrea

  • Santaruina

    della serie “segni dei tempi”..

    Quello che sinceramente mi fa riflettere è il fatto che tale “Perez Hilton”, definito nell’articolo “re del gossip”, si possa permettere di dare alla concorrente della ” sgualdrina idiota” solo perchè non abbraccia il verbo radical-progressista, e questo appaia normale.

    Questa gente dice di lottare per i diritti delle “minoranze”, ma nella società che avrebbero in mente non vi sarebbe spazio per chi non la pensa come loro.

    segno dei tempi..

  • anonimo

    Quello che sinceramente mi fa riflettere è il fatto che tale “Perez Hilton”, definito nell’articolo “re del gossip”, si possa permettere di dare alla concorrente della ” sgualdrina idiota” solo perchè non abbraccia il verbo radical-progressista, e questo appaia normale.

    Sono d’accordo, è quella la frase più inquietante e, in un certo qual modo, cattiva

    Andrea

  • Chapucer

    e allora…

    stringiamoci ancora più stretti i nostri valori!

    Buon Week end

    e un bel Blessed be :-)

    Chapucer

  • messier

    Bel reportage e ottima idea postarlo. Quell’ObamaBurger di Vallejo rappresenta bene l’America, e la iniziale G, di colore Blu, di Google, rappresenta bene quello che va oltre.

  • anonimo

    la “soluzione”?

    Febbre suina, cresce l’allarme

    Oms: “La situazione è seria”

    CITTA’ DEL MESSICO – Le autorità di Messico e Stati Uniti sono in allerta nel tentativo di contenere l’epidemia di influenza suina che si teme abbia già fatto 61 morti in Messico (venti i casi già accertati) e contagiato otto persone negli Stati Uniti. L’allarme è già esteso in tutti i Paesi latinoamericani: sono aumentati i controlli negli aeroporti e sono stati attivati piani sanitari di emergenza per evitare il contagio. Secondo l’Organizzazione mandiale della sanità, “c’è il rischio di una pandemia” e la comparsa di questo virus è “una situazione seria”, che è necessario seguire da vicino.

    L’allarme in Messico. Ieri il presidente del Messico, Felipe Calderon, ha presieduto un incontro con i massimi esperti sanitari del Paese per valutare la situazione. L’influenza suina, un sotto-tipo del tradizionale ceppo H1N1 che si è trasferito dai maiali all’uomo, ha causato nella capitale messicana e in un’area limitrofa almeno 20 morti e un migliaio di contagi. I primi casi sono stati individuati il 13 aprile, ma solo da giovedì si è compresa l’estensione e la gravità dell’epidemia. Il Messico ha chiuso scuole, musei, biblioteche, teatri in tutta la capitale e in una provincia vicina, “fino a nuovo ordine”.

    Un virus mai visto prima. Le autorità sanitarie tuttavia fanno notare che la media dei decessi non è aumentata e non si è verificato quell’incremento esponenziale dei contagi che si temeva. Le analisi genetiche mostrano però che il ceppo incriminato è una mescolanza mai vista prima tra virus aviario, suino e di essere umano. E il fatto che la gran parte dei decessi riguardi persone tra il 25 e i 45 anni è considerato un preoccupante segno che fa pensare alla pandemia perché le influenze stagionali tendono invece a colpire gli anziani e i bimbi piccoli.

    Usa: “Tardi per contenere l’epidemia”. Negli Usa, il direttore del Centro di controllo e prevenzione delle malattie di Atlanta, Richard Besser, ha osservato che “probabilmente è troppo tardi” per riuscire a contenere una nuova epidemia. I casi accertati sono otto tra California e Texas (sei risiedevano nel sud della California e due nell’area di Sant’Antonio, in Texas) ma solo una delle persone era stata in Messico. Sotto osservazione alcune decine di studenti di un liceo nel Queens che hanno accusato sintomi sospetti. Il governatore della California, Arnold Schwarzenegger, ha detto di avere un “rigoroso” piano di risposta all’epidemia. Ma Besser insiste: è probabilmente troppo tardi per cercare di contenerla vaccinando, trattando o isolando la popolazione.

    Stesso virus in Messico e Stati Uniti. L’Organizzazione mondiale della sanità, che oggi ha tenuto una riunione di emergenza, ha fatto sapere che la struttura genetica del virus contratto da 12 vittime analizzate in Messico è lo stesso degli otto contagiati in California e Texas. Questo fa temere il cosiddetto ‘salto di specie’, ossia che la malattia possa essere trasmessa “da uomo e uomo”, come riferito da Anne Schuchat, direttore del Centro di immunologia e patologie respiratorie del Cdc di Atlanta.

    Il dossier sul tavolo di Obama. Psicosi in Messico. La Casa Bianca segue da vicino l’espandersi del virus. Il dossier è arrivato sul tavolo di Barack Obama. In Messico però è già psicosi, e si teme una pandemia. Nella capitale – dove vivono oltre 20 milioni di persone – l’esercito ha distribuito mascherine protettive. Il governo ha esortato gli abitanti ad astenersi da manifestazioni eccessive di affetto, come baci e strette di mano, e di non condividere cibo e bevande. I sintomi sono: febbre superiore ai 39 gradi, che si presenta in maniera repentina, tosse, mal di testa intenso, dolore muscolare e alle articolazioni, irritazione agli occhi, flusso nasale.

    repubblica

    (25 aprile 2009)

  • anonimo

    Strano: con a capo un culturista tedesco attore di film di serie B, la California avrebbe dovuto fare faville :-D

  • messier

    Anch’io appena ho visto dei suini ho pensato male. Giunge la pandemia che forse molti di noi presentivano ? Speriamo davvero che sia solo “educazione al terrore” e nulla più.

  • Santaruina

    Speriamo davvero che sia solo “educazione al terrore” e nulla più.

    ho pensato la stessa cosa quando al notiziario ho visto le immagini dei soldati che distribuivano mascherine per le strade.

    Una immagine davvero “forte” psicologicamente.

    Speriamo si tratti solamente di questo..

    Per quanto riguarda Schwarzenegger, occorre ammettere che quello del governatore è il ruolo che riesce a recitare meglio di tutti.

    Una grande prova recitativa a fine carriera.

    Blessed be

  • anonimo

    febbre suina…

    “Alla popolazione è stato consigliato di non stringere le mani delle persone, di non dividere cibo o usare le stesse posate o bicchieri per paura di contrarre la malattia”. pensavo… con qualcosa del genere le teorie sul famoso microchip sottocutaneo..per non parlare delle profezie sull’abolizione del Sacrificio Eucaristico potrebbero risultare meno assurde di quanto sinora ritenuto.

    Spero proprio di essere in errore.

  • anonimo

    Sempre per rimanere in tema USA,

    bisogna sepere che i famosi stress test delle banche sono una buffonata totale, altro che stressanti!

    Basti pensare che si basano su dati macroeconomici migliori anche nella peggiore delle ipotesi a quelli reali.

    La disoccupazione ad esempio dovrebbe essere a giugno poco inferiore al 9% , quando in realtà,probabilemente, gia adesso ha raggiunto tale valore

    Per lafine dell’anno l’ipotesi peggiore è il 9,5-9.6……..

  • anonimo


    Febbre suina, paura a New York

    L’Oms: ‘Emergenza mondiale’

  • anonimo

    http://www.adirondackdailyenterprise.com/page/content.detail/id/503035.html?nav=5008

    Trudeau Institute, http://trudeauinstitute.org/dynamicPages

    Steve Sternberg, «Experts predict next epidemic will start in animals», USA Today, 21 ottobre 2008. Chikungunya may well become the next epidemic to reach the USA. Carrying an African name that roughly means “bent over,” chikungunya is a mosquito-borne illness that causes severe flu-like symptoms and muscle aches that may last a lifetime. In the past two years, the disease traveled from East Africa to French-speaking islands in the Indian Ocean, afflicting 266,000 people, swamping hospitals and causing 255 deaths, says Antoine Flahault of the L’Ecole des Hautes Etudes en Santé Publique in Paris, who coordinated the research into the island outbreaks. From there, the virus leapt to the Indian mainland, infecting more than 1.5 million people and killing up to 90,000, most of them elderly. Today, it is making its way through Southeast Asia, aided by a genetic mutation that enabled it to adapt to the tiger mosquito, also found in the USA. In August, chikungunya turned up in Ravenna, Italy, a city on the same latitude as Bangor, Maine, carried by a South Indian man who was visiting relatives, according to a report in Lancet. Tiger mosquitoes in Ravenna feasted on the visitor and caused a local outbreak, spreading the disease to more than 250 people. Researchers from the University of Marseille reported last year in The New England Journal of Medicine that chikungunya turned up in more than 1,000 people returning from outbreak areas to Europe and the USA. «It clearly has the ability to come to the U.S.» says Larry Madoff of ProMed and Harvard University.

  • Santaruina

    pare che si tratti di un ceppo influenzale mai visto prima e nemmeno ipotizzabile.

    Spero vivamente che si tratti solo di una forma di panico indotto alla popolazione.

    Speriamo

  • anonimo

    Santa, io al 70% credo che sia una di quelle situazioni utili a impaurire le masse, vista anche la contingenza del momento.

    Dove possa portare tutto ciò non è dato saperlo…come penso tutti voi ho fatto delle ipotesi sulla base degli avvenimenti , delle informazioni di questi ultimi mesi, il bagaglio è talmente pieno che bisogna attendere eventuali sviluppi.

    ad esempio gli stati Texas e California con chi confinano?

    Non dimentichiamo le recenti pretese del primo e i casini finanziaridel secondo…..

  • anonimo

    18:11 Allarme Oms: “Epidemia potrebbe diventare più pericolosa”

    E’ “piuttosto probabile che l’attuale epidemia di influenza suina possa mutare in una forma ancora “più pericolosa”. A lanciare l’allarme l’Organizzazione mondiale della sanità che sta coordinando da Ginevra la lotta contro il diffondersi della malattia. Keiji Fukuda, uno dei virologi dell’Oms ha spiegato che l’organizzazione è pronta a preparare un vaccino se sarà necessario.

    ___

    http://www.henrymakow.com/test.html

  • anonimo

    Influenza suina, Usa proclamano stato d’emergenza

    http://www.corriere.it/

  • messier

    Atlante, uno dei Titani, fu costretto da Zeus a tenere sulle spalle l’intera “volta celeste”. Atlante, “uno dei pilastri del cielo”. L’aeroporto di Atlanta Hartsfield-Jackson è il più grande aeroporto del mondo. Record assoluto per transito passeggeri. Il più importante “hub” aeroportuale dell’emisfero nord.

    Atlanta, sede della Coca-Cola, della CNN, e del CDC, Centers for Disease Control and Prevention, il cui direttore 49enne Richard E. Besser (forse imparentato con un importante rabbino di New York), ha detto e ripetuto in questi giorni che “è troppo tardi per contenre la diffusione del virus”.

    E infatti ci sono già casi accertati dalla California alla Nuova Zelanda, dalla Spagna a Israele persino.

    Bene, andando sul sito del CDC, e sfogliando il materiale su questo virus, ci accorgiamo che era stata accertata la probabile diffusione dall’uomo all’uomo … già nel dicembre 2005.

    E’ troppo tardi, Besser ?

    A che serve mettere la sede del CDC a Atlanta ? Perchè c’è un aeroporto così grande a Atlanta ? Perchè proprio nei dintorni di Atlanta, in tempi “non sospetti” (ma collimanti con quella informazione per cui il virus preoccupava già tra 2005 e 2006), sono state ammassate all’aria aperta le famose e lugubri ” 500.000 bare di plastica ” ?

    A che serve quell’aeroporto, signor Besser ?

    Lungi da me favorire isterismi e complottismi. Ma queste sono le ore in cui si può avere lo spazio per indagare sull’origine effettiva di questo allarme. Prima che il web (pieno di fonti di prima mano, se uno le sa cercare) venga sommerso dalla disinformazione.

  • anonimo

    Prima sarà deflazione,

    poi, molto presto, iperinflazione

    http://www.movisol.org/09news071.htm

  • Santaruina

    Seguiamo gli sviluppi…

  • messier

    Seguo gli sviluppi e mi piacciono sempre meno. Carlo, mi torna in mente la strana ‘profezia’ di Bimbo Biden, di pochi mesi fa: “non passeranno sei mesi che Obama sarà messo a dura prova da una crisi generata… segnatevi quello che vi sto dicendo”.

    La parola chiave è GENERATA. Perchè un po’ tutti i “teorici della cospirazione” pensarono o alla strisciante debacle finanziaria, o a un escalation militare di qualche tipo. Ma è strano perchè le persone cui si rivolgeva Biden (che non parlava nè a degli studenti nè a un assise di elettori qualunque) sanno bene che i fatti di borsa e di guerra sono “generati”. Non so… la sensazione che ho è bruttissima.

  • Santaruina

    il fatto è che ci hanno dato in pasto le storie della mucca pazza, dell’aviaria, della sars, ogni volta presentandole come possibili pandemie, creando e spargendo panico ingiustificato.

    sembra di stare nella favole del ragazzino che grida al lupo al lupo, finchè arriva il lupo davvero e nessuno gli crede.

    Loro sono il ragazzino, noi quelli che lo ascoltano.

    ci sono comunque molte cose che non tornano..

  • anonimo

    Azz un cavallo alto 12 metri…. in questo tempo di crisi e vacche magre sai quante bistecche che saltano fuori da questo cavallo…. :-P

    A questo punto mi permetto di scrivere una ricetta per un ottimo secondo:

    Ingredienti:

    Brasato di Cavallo al barolo

    800 G Carne Di cavallo Magra (coscia)

    50 G Pancetta

    50 G Burro

    1 Spruzzata Brandy

    Farina

    Per La Marinatura:

    1 Bottiglia Vino Barolo Non Molto Invecchiato

    3 Carote

    2 Coste Sedano

    1 Cipolla

    1 Rametto Rosmarino

    Preparazione:

    Steccate la carne con qualche listarella di pancetta, mettetela in una terrina con le verdure tagliate a pezzetti e il sacchettino con gli aromi e le spezie; versate il barolo, coprite con un piatto e lasciate marinare (circa 1 giorno), coperto, in luogo fresco (non in frigo), rimescolando qualche volta. In una casseruola soffriggete nel burro la rimanente pancetta tritata, poi rosolate la carne scolata e leggermente infarinata, versate quindi tutta la marinata e portate a bollore; dopo circa 10 minuti togliere il sacchettino degli aromi, salate, coprite e portate a cottura a fuoco basso. Togliete quindi la carne e tenetela al caldo, passate il sugo nel passaverdura, rimettetelo sul fuoco, addensatelo, regolatelo di sale e spruzzatelo col brandy. Dopo qualche minuto di bollore versatelo sulla carne affettata e servite con polenta o purè.(cotto e mangiato)

    Buon appetito

    by cicciopasticcio

  • Santaruina

    ci tieni proprio a questa ricetta…

  • enzas

    Se ne sta parlando tanto di questa crisi californiana…troppo. E quando i media parlano troppo di qualcosa inevitabilmente io capovolgo tutto e…

  • Santaruina

    noi possiamo sapere solo quello che ci viene fatto sapere..

    Blessed be

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>