Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
3 novembre 2007

Complottismo in pillole

L’idea realizza se stessa per tramite di un procedimento dialettico di tesi, antitesi e sintesi, nel quale la tesi  implica un’opposizione, l’antitesi, ma la supera attraverso una determinazione superiore, la sintesi.

Il “popolo” non è mai insorto per sua esclusiva iniziativa.
Tutte le grandi rivoluzioni del passato sono state istigate da quei gruppi di potere che in seguito hanno beneficiato del “cambio di guardia”.
L’esempio più noto, e non vi è nessun “complottismo” in queste considerazioni, fu quello della rivoluzione francese, in cui la casta dei borghesi aizzò il popolino contro il potere della casta dei nobili decaduti e si sostituì a loro.
Il popolo vide semplicemente cambiare i padroni a cui doveva obbedire, con un aggravante per i contadini che videro irrigidirsi le loro condizioni di lavoro; se i nobili decadenti infatti si disinteressavano completamente dei loro possedimenti, lasciati in mano ai contadini che in qualche modo riuscivano a ricavare una minima e misera fonte di sopravvivenza, i borghesi che acquisirono le terre dei nobili vollero che il rendimento dei loro nuovi possedimenti fosse massimo, ed obbligarono chi vi lavorava a dei ritmi insostenibili.
In generale il potere accorto cerca di fare in modo che i sudditi non arrivino ad uno stato di indigenza totale, ma vivano sempre in una situazione sofferta e precaria, in cui la paura di perdere anche quel minimo che ne consente la sopravvivenza suggerisce la prudenza e sconsiglia gli atti estremi.

Un ulteriore obiettivo di una certa elite illuminata è la diminuzione della popolazione, e si tratta di un programma da lungo in cantiere, risalente alle prime speculazioni di Malthus, precursore di tutta la propaganda odierna della “bomba demografica”.
Meno sudditi da controllare, più facile esercitare il potere.
Attualmente pare che la tendenza sia opposta, ma vi sono piani ben accurati studiati per invertire questo trend, basti pensare al celebre NATIONAL SECURITY MEMORANDUM NSM-200, la cui stesura vide l’attento contributo dell’onnipresente Henry Kissinger.
Quello che viene definito Nuovo Ordine Mondiale sorgerà sulle ceneri di uno scontro tra blocchi contrapposti, uno scontro economico o forse militare, e l’obiettivo sarà il tanto agognato governo mondiale sotto l’egida dell’ONU massonica.
Massonica in quanto creazione della massoneria moderna, come gli stessi rappresentanti della libera muratoria non perdono occasione di ricordare.
La Cina nel contesto generale gioca il ruolo dell’ antagonista.
Si tratta semplicemente dell’applicazione su campo reale della tripartizione degli eventi postulata da Hegel: tesi, antitesi, sintesi.
Ovvero, il raggiungimento di un obiettivo finale avviene mediante la creazione di due finti antagonisti, e dalla loro contrapposizione si ottiene il risultato voluto.
Secondo alcune correnti di pensiero 500.000.000  di persone è il numero ideale per la popolazione mondiale.
Il come si arriverà a questa cifra ce lo spiegano i nipotini di Malthus.

31 comments to Complottismo in pillole

  • joe19sakic

    Ottima analisi, complimenti. Non concordo su alcuni punti ma è decisamente accettabile.

    necronudist

  • Santaruina

    Ti ringrazio Joe.

    Aggiungo per completezza che il titolo del post è altamente ironico, il termine complottismo è usato qui in modo amaramente scherzoso.

    Inoltre, il cuore del discorso sta nei link, che forniscono materiale per poter verificare per conto proprio quanto nell’articolo asserito.

    Blessed be

  • Airel81

    i link sono “corposi”, al più presto partirò per l’esplorazione.

    Ciao carissimo

  • joe19sakic

    Beh i link sono sempre piuttosto aleatori e ambigui…se pensi che sui link hanno costruito libri come Tutto Quello che Sai è Falso

    necronudist

  • babilonia61

    Il colore della bandiera

    cambia, il potere politico va un giorno a destra e uno a sinistra, ma, in fin dei conti, sono sempre i potenti a dirigere le sorti di questa terra, sono loro – come ben dici della rivoluzione francese – a dirigere il cambio, un cambio favorevole ai nuovi poteri.

    Felicità

    Rino.

  • Vautrin

    Triste ma vero.

    Passa da magistravitae, ci sono novità.

    Un aluto

  • chirieleison

    L’analisi non fa una piega per quanto riguarda il passato.

    Ma è lo scenario futuro che mi lascia peplessa.

  • anonimo

    Il “popolo” non è mai insorto per sua esclusiva iniziativa.

    Il senso della storia, e il senso del nostro futuro impresentabile, sono tutti qui.

    Ciao. Messier.

  • Vi0la

    Diciamo che ho le stesse perplessità di chirie… ma anche io passo al volo per dirti che mio figlio ringrazia per la solidarietà fra uomini ^_*

  • Vautrin

    Journal des savants – I

    [..] (Esce quando può e quando vuole) Segnaliamo alcuni recenti post in splinder di argomento storico: L’affascinante duello, tutto medievale, tra due delle più grandi menti del XII secolo: Bernardo da Chiaravalle e Abelardo. In Inch [..]

  • Vautrin

    Journal des savants – I

    [..] (Esce quando può e quando vuole) Segnaliamo alcuni recenti post in splinder di argomento storico: L’affascinante duello, tutto medievale, tra due delle più grandi menti del XII secolo: Bernardo da Chiaravalle e Abelardo. In Inch [..]

  • Vautrin

    Journal des savants – I

    [..] (Esce quando può e quando vuole) Segnaliamo alcuni recenti post in splinder di argomento storico: L’affascinante duello, tutto medievale, tra due delle più grandi menti del XII secolo: Bernardo da Chiaravalle e Abelardo. In Inch [..]

  • Vautrin

    Journal des savants – I

    [..] (Esce quando può e quando vuole) Segnaliamo alcuni recenti post in splinder di argomento storico: L’affascinante duello, tutto medievale, tra due delle più grandi menti del XII secolo: Bernardo da Chiaravalle e Abelardo. In Inch [..]

  • Vautrin

    Journal des savants – I

    [..] (Esce quando può e quando vuole) Segnaliamo alcuni recenti post in splinder di argomento storico: L’affascinante duello, tutto medievale, tra due delle più grandi menti del XII secolo: Bernardo da Chiaravalle e Abelardo. In Inch [..]

  • Vautrin

    Journal des savants – I

    [..] (Esce quando può e quando vuole) Segnaliamo alcuni recenti post in splinder di argomento storico: L’affascinante duello, tutto medievale, tra due delle più grandi menti del XII secolo: Bernardo da Chiaravalle e Abelardo. In Inch [..]

  • Vautrin

    Journal des savants – I

    [..] (Esce quando può e quando vuole) Segnaliamo alcuni recenti post in splinder di argomento storico: L’affascinante duello, tutto medievale, tra due delle più grandi menti del XII secolo: Bernardo da Chiaravalle e Abelardo. In Inch [..]

  • Vautrin

    Journal des savants – I

    [..] (Esce quando può e quando vuole) Segnaliamo alcuni recenti post in splinder di argomento storico: L’affascinante duello, tutto medievale, tra due delle più grandi menti del XII secolo: Bernardo da Chiaravalle e Abelardo. In Inch [..]

  • Vautrin

    Journal des savants – I

    [..] (Esce quando può e quando vuole) Segnaliamo alcuni recenti post in splinder di argomento storico: L’affascinante duello, tutto medievale, tra due delle più grandi menti del XII secolo: Bernardo da Chiaravalle e Abelardo. In Inch [..]

  • Vautrin

    Journal des savants – I

    [..] (Esce quando può e quando vuole) Segnaliamo alcuni recenti post in splinder di argomento storico: L’affascinante duello, tutto medievale, tra due delle più grandi menti del XII secolo: Bernardo da Chiaravalle e Abelardo. In Inch [..]

  • Vautrin

    Journal des savants – I

    [..] (Esce quando può e quando vuole) Segnaliamo alcuni recenti post in splinder di argomento storico: L’affascinante duello, tutto medievale, tra due delle più grandi menti del XII secolo: Bernardo da Chiaravalle e Abelardo. In Inch [..]

  • Vautrin

    Journal des savants – I

    [..] (Esce quando può e quando vuole) Segnaliamo alcuni recenti post in splinder di argomento storico: L’affascinante duello, tutto medievale, tra due delle più grandi menti del XII secolo: Bernardo da Chiaravalle e Abelardo. In Inch [..]

  • Vautrin

    Journal des savants – I

    [..] (Esce quando può e quando vuole) Segnaliamo alcuni recenti post in splinder di argomento storico: L’affascinante duello, tutto medievale, tra due delle più grandi menti del XII secolo: Bernardo da Chiaravalle e Abelardo. In Inch [..]

  • Vautrin

    Journal des savants – I

    [..] (Esce quando può e quando vuole) Segnaliamo alcuni recenti post in splinder di argomento storico: L’affascinante duello, tutto medievale, tra due delle più grandi menti del XII secolo: Bernardo da Chiaravalle e Abelardo. In Inch [..]

  • Santaruina

    Joe, i link altro non sono che rimandi, testi da leggere e da confrontare.

    Ognuno con la sua intelligenza li legge e ne tiene più o meno conto.

    Io, come più volte ho detto, mi limito a segnalare. :-)

    Rino, proprio così.

    E il “popolo” è sempre il loro strumento.

    Vi0la e Chirieleison, un po’ di sana perplessità nei confronti dei complottisti incalliti non può fare che bene. :-)

    I riferimenti però rimangono perlomeno intererssanti.

    A presto

    Messier, dove ti aggiri? :-)

    Signor Vautrin, come dicevo, sono molto felice che il progetto Magistra Vitae sia ripartito.:-)

    Blessed be

  • anonimo

    aiutooo mi sembra che: il popolo abbia sempre avuto bisogno di Antenati (x amarli-tradirli) il popolo abbia sempre avuto bisogno di Profeti (x seguirli -rinnegarli)abbia sempre avuto bisogno di filosofi, di generali, di governanti, considerando anche che il pop non é un cassetto chiuso ermeticamente, ma una marea in continuo movimento, l’intellighenzia non averbbe mai fatto niente senza il pop. Il popolo non é mai insorto di sua iniziativa, ma “é” insorto, non ha mai fatto da solo le rivoluzioni, ma le “ha” fatte e nessuna rivoluz. puo portare all’improvviso la giustizia in un paese perché anche il cervello-comportamento umano si esprime per gradualità-livelli. Quanto tempo occorre alla terra a riassestarsi dopo un cyclone? e poi si arriva sempre al dunque: se non si é liberi nello spirito non si puo essere liberi nemmeno nella materia e nella società ecco perché siamo tutti continuamente in viaggio, i nomadi dell’esistenza alla ricerca dell’oasi piena di palme….ciao wadhuda…mandorle e sogni!

  • Santaruina

    il popolo è effettivamente insorto a più riprese, ma è il risultato finale quello che va analizzato.

    Ogni tanto scoppiano tumulti nella gabbia, si fanno fuori i vecchi custodi e ne arrivano di nuovi.

    Blessed be

  • iperhomo

    Caro Santa,

    secondo te, Kissinger è immortale? Perché non credo che l’esser ateo e basta gli dia sufficienti garanzie di impunità, sufficiente certezza – voglio dire – che non ci sarà un Giudizio finale.

    Perfino Attila si piegò davanti al papa. No, questo è un esempio infelice, perché il papa dell’epoca si oppose ad Attila.

  • anonimo

    eppure, mi manca sempre il perché, qual’è il vero interesse nel fare ciò. Sarò petulante, ma mi perdo sempre su questo punto, qual’è il vero obiettivo. Come unlibro del quale non si legge la fine e non si capisce il comportamento dei personaggi. Ma poi, una popolazione in numero contenuta è controllabile allo stesso modo – visto i strumenti adotatti . di una popolazione vasta. Inoltre, l’insufficienza delle risorse è una grossa bugia, allora?

    vincenzo

  • Santaruina

    Ipo, a vederlo si direbbe che kissinger sia convinto del fatto che lo aspetti una ricompensa per il suo compito.

    Più che ateo mi pare molto fiducioso nel suo Dio.

    Vincenzo, le motivazioni?

    Nel campo razionale difficilmente le troveremo.

    Alcuni occultisti sostengono che per affrettare il passaggio di era è necessario che un grande numero di “energie psichiche” venga rilasciato nell’etere.

    Tradotto in termini comprensibili, occorrono molti morti, preferibilmente ammazzati.

    Il fatto che vi sono persone che effettivamente depongono grande fiducia in queste credenze è una certezza.

    Vera o falsa che sia, vi è gente che vi crede.

    Non oso immaginare cosa succederebbe se queste persone avessero il potere di decidere per la sorte dei loro simili.

    Avremmo guerre ingiustificate, armi disumane, malattie artificialmente provocate, progetti di sterminio e di “depopolazione” con la scusa della “ecologia” e della fine delle risorse.

    Uno scenario spaventoso.

    (mi sono un po’ sbilanciato)

    Blessed be

  • anonimo

    possiamo quindi dire che da un punto vista razionale non c’è nessuna motivazione apparente?

    Comunque sia è interessante vedere che partendo da riflessioni su ciò che accade si arriva a cercare spiegazioni irrazionali o spirituali(?).

    A questo punto arriverebbe ad una discussione sui concetti di bene e male.

    Qual’è l’interesse di queste persone?

    vincenzo

  • Santaruina

    Vincenzo, di razionale in certe dinamiche c’è poco, questo credo sia un punto fermo.

    Sicuramente non è il denaro la molla di certi personaggi, ed anche il desiderio di dominio arriva fino ad un certo punto.

    Una giustificazione “religiosa”, contro-religiosa per la precisione, non è materialmente dimostrabile, ma offre una chiave di lettura che spiegherebbe molte cose.

    Il prossimo post lo dedico a questo tema.

    Blessed be

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>