Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
3 maggio 2010

Crisi economica: verso il punto critico


Obiezione da un ex marinaio
All’editore:

Contesto e faccio un’obiezione a chiunque sostenga che Obama e il Congresso stanno spendendo soldi come un marinaio ubriaco.
Come ex marinaio ubriaco, io smetto di spendere quando finisco i soldi.

La grande crisi finanziaria che stiamo vivendo è ormai arrivata nel suo momento decisivo, e la Grecia, all’interno di tale contesto, ha semplicemente avuto il privilegio da fare da apripista all’atto finale che ci attende.
Nel suo piccolo, il caso greco è un perfetto esempio della schizofrenia con cui i governanti hanno deciso di affrontare questo particolare momento storico: a fronte di un debito pubblico insostenibile, e all’impossibilità di ottenere prestiti che permettano di pagare i primi creditori, l’Unione Europea con la collaborazione del Fondo Monetario Internazionale ha deciso di concedere alla Grecia un ulteriore prestito di 110 miliardi di Euro.

Tale prestito permetterà al governo greco di ripagare i debiti in scadenza nel breve periodo, evitando così una bancarotta che avrebbe conseguenze devastanti per la stabilità e l’esistenza stessa dell’euro.
Come risulta evidente, con l’indebitarsi per pagare un debito precedente non si risolve la questione, ma si aggrava la situazione originale, allontanando di poco il giorno del crollo.

Quello che tutti sanno ormai è che tale condizione è comune a tutte le economie dei paesi industrializzati, e se per la Grecia sono bastati 110 miliardi di euro per rimandare il problema di qualche mese, la questione si farà più complessa per giganti quali il Regno Unito o gli Stati Uniti.
La conclusione di questa crisi era segnata da molti anni, e tutte le manovre degli ultimi tempi non hanno fatto che posticipare il momento della resa dei conti, che però non potrà essere evitata in eterno.

Una metafora felice per descrivere la situazione attuale è quella usata da Leon Zingales, nel blog Il Cigno Nero:

Immaginiamo di estrarre calore in una porzione d’acqua con velocità costante. Fino al raggiungimento della temperatura di congelamento non noteremmo alcun significativo cambiamento.
Improvvisamente, in prossimità degli zero gradi Celsius, una cascata di eventi termodinamici ci colpirebbe e modifiche strutturali sarebbero istantanei (l’acqua si trasforma in ghiaccio).
In prossimità del raggiungimento del punto critico, il tempo scorre molto più velocemente, nel senso che la densità degli eventi termodinamici aumenta esponenzialmente.
L’errore (e direi anche l’orrore) degli economisti classici è credere che in il tempo sia omogeneo. Si sono lanciati generici allarmi sul deterioramento dei conti pubblici, sperando che il tempo giochi a proprio favore consentendo graduali aggiustamenti; ormai il tempo dell’economia non si misura più in anni, tutto sta accelerando. Gli eventi precipitano: il punto critico è vicino e nei prossimi mesi si ballerà parecchio.

Questo punto critico è davanti a noi, e non ci saranno salvataggi che tengono.

Si veda anche: Is Washington Bankruptin America? segnalato da Il Grande Bluff.


27 comments to Crisi economica: verso il punto critico

  • anonimo

    Seguo sempre con piacere questo blog per la sua originalità ed intelligenza.

    Leon Zingales

  • anonimo

    Mala tempora…

    ma molto molto molto mala…

    !!!

    Non perdere mai la fiaccola Santa!

    a presto

    sR

  • anonimo

    Mi date qualche dritta su dove recuperare le nozioni basilari per capire quello che sta avvenendo in economia, dato che non sono molto ferrato in materia?
    Grazie,
    Colapesce

  • anonimo

    Quando si leggono queste cose…è possibile non perdere la fiaccola?

  • Santaruina

    Ciao Leon
    posso dire lo stesso del Cigno Nero.
    A presto

    ________________________

    Ciao sR
    sono in effetti momenti "interessanti".
    Sicuramente siamo protagonisti di grandi cambiamenti..

    ________________________

    Quando si leggono queste cose…è possibile non perdere la fiaccola?

    Stanno cambiando un po' di cose, e noi ci siamo dentro.
    Quello che verrà dopo dipende un po' da tutti, in misure diverse.
    a presto

    _________________________

    Colapesce
    Mi date qualche dritta su dove recuperare le nozioni basilari per capire quello che sta avvenendo in economia, dato che non sono molto ferrato in materia?

    Secondo il mio personale parere, le analisi migliori sulla situazione economica attuale sono quelle della cosidetta "scuola austriaca".

    Per inziare suggerirei questo saggio di MArco Bollettino pubblicato su Usemlab:
    Saggio sulla crisi

    A presto

  • Santaruina

    Ciao Leon
    posso dire lo stesso del Cigno Nero.
    A presto

    ________________________

    Ciao sR
    sono in effetti momenti "interessanti".
    Sicuramente siamo protagonisti di grandi cambiamenti..

    ________________________

    Quando si leggono queste cose…è possibile non perdere la fiaccola?

    Stanno cambiando un po' di cose, e noi ci siamo dentro.
    Quello che verrà dopo dipende un po' da tutti, in misure diverse.
    a presto

    _________________________

    Colapesce
    Mi date qualche dritta su dove recuperare le nozioni basilari per capire quello che sta avvenendo in economia, dato che non sono molto ferrato in materia?

    Secondo il mio personale parere, le analisi migliori sulla situazione economica attuale sono quelle della cosidetta "scuola austriaca".

    Per inziare suggerirei questo saggio di MArco Bollettino pubblicato su Usemlab:
    Saggio sulla crisi

    A presto

  • Santaruina

    Ciao Leon
    posso dire lo stesso del Cigno Nero.
    A presto

    ________________________

    Ciao sR
    sono in effetti momenti "interessanti".
    Sicuramente siamo protagonisti di grandi cambiamenti..

    ________________________

    Quando si leggono queste cose…è possibile non perdere la fiaccola?

    Stanno cambiando un po' di cose, e noi ci siamo dentro.
    Quello che verrà dopo dipende un po' da tutti, in misure diverse.
    a presto

    _________________________

    Colapesce
    Mi date qualche dritta su dove recuperare le nozioni basilari per capire quello che sta avvenendo in economia, dato che non sono molto ferrato in materia?

    Secondo il mio personale parere, le analisi migliori sulla situazione economica attuale sono quelle della cosidetta "scuola austriaca".

    Per inziare suggerirei questo saggio di MArco Bollettino pubblicato su Usemlab:
    Saggio sulla crisi

    A presto

  • Santaruina

    Ciao Leon
    posso dire lo stesso del Cigno Nero.
    A presto

    ________________________

    Ciao sR
    sono in effetti momenti "interessanti".
    Sicuramente siamo protagonisti di grandi cambiamenti..

    ________________________

    Quando si leggono queste cose…è possibile non perdere la fiaccola?

    Stanno cambiando un po' di cose, e noi ci siamo dentro.
    Quello che verrà dopo dipende un po' da tutti, in misure diverse.
    a presto

    _________________________

    Colapesce
    Mi date qualche dritta su dove recuperare le nozioni basilari per capire quello che sta avvenendo in economia, dato che non sono molto ferrato in materia?

    Secondo il mio personale parere, le analisi migliori sulla situazione economica attuale sono quelle della cosidetta "scuola austriaca".

    Per inziare suggerirei questo saggio di MArco Bollettino pubblicato su Usemlab:
    Saggio sulla crisi

    A presto

  • tristantzara

    Secondo me era meglio uscire dalla zona euro e evitare finanziamento Fmi soprattutto, il risultato è lo stesso con la sostanziale differenza che adesso sgobberanno per creditori non greci. La Grecia dopo 3000anni si è ritrovata al centro del mondo, quella volta lo costruì adesso poteva distruggerlo quasi del tutto ;nel significato che le istituzioni finanziarie sovranazionali non avrebbero mai calcolato un rifiuto ellenico al loro aiuto, che poi vuol dire diventare padroni della Grecia.
    Ritornando ad una nuova moneta nazionale con un controvalore/€-$ corrispondente alla effettiva ricchezza nazionale, avrebbero passato un anno terribile ma sarebbe stata una lezione che sarebbe servita anche per il futuro, così non so.

  • elio_c

    Beh, speriamo almeno che prima che ci spengano Internet (e si cominci ad assaggiare le primizie del nuovo medioevo) si abbia almeno la soddisfazione intellettuale di sapere chi aveva davvero ragione, se gli austriaci puri del mises.org oppure Antal Fekete, se Gary North oppure FOFOA (tutti anti "main stream" ma con copioni per la fase finale sensibilimente differenti).

  • anonimo

    Personalmente non sono cosi pessimista, ma non molti dati su cui ragionare almeno da quello che si sta ipotizzando.
    Qual'è lo scenario che prevedete nel caso di un crollo?
    ghibli

  • anonimo

    Per capire le conseguenze bisogna prima comprendere le cause: una societa' o una civilta' senza alcun riferimento al sacro sono destinate miseramente a fallire ed e' cio' che sta accadendo: basare tutto sull'economia e' da pazzi e megalomani: l'individualismo ed il materialismo portano a quello che abbiamo sotto gli occhi: le conseguenze saranno molto amare, nonostante le grandi liberta' di cui ci vantiamo. Il timore non e' certo un nuovo medioevo: a quell'epoca non c'era certo il problema del debito pubblico! L'esempio piu' esatto non e' dell'acqua che cristalizza ma di quella che evapora in quanto cio' e cio' che sta accadendo: l'acqua sta bollendo da un bel po' e pian piano sta evaporando… E non dimentichiamo la macchia di "oro nero" che sta distruggendo il golfo del Messico.

    Zodiacus

  • anonimo

    ma che cavolo di notizie dai, insomma, basta, è già tutto loro, è una montatura per  far sembrare che ci sia caos e serva ordine, disciplina, strutture centralizzate, governo europeo e gonverno mondiale.

    Se è tutto loro non c'è nessuna bancarotta, fanno finta, le banche sono loro, i soldi sono loro, i governi sono loro, le matrie prime sono loro, le aziende sono loro, è tutto loro, e quindi non c'è nessuna crisi e bancarotta.

    C'è caos, ordo ab chaos, è un'altra cosa, viene generato il caos per giustificare la necessità di un governo mondiale che riporti l'ordine.

    La gente non aveva nulla prima e non ha nulla adesso, al posto di andare a far la spesa al supermercato comprando pane e latte, va alla caritas greca a prendere pane e latte.

  • Santaruina

    Ciao Elio
    si abbia almeno la soddisfazione intellettuale di sapere chi aveva davvero ragione

    Temo che anche a giochi fatti vi saranno diverse opinioni a proposito.
    anche adesso che ci descrive la crisi finanziaria attuale secondo il modello della crisi del capitalismo per come la delineò Marx.

    Ma, come dice, alla fine sarà solo una soddisfazione intelletuale, perchè probabilmente vi saranno cose più importanti a cui dedicarsi :-)

    (anche se avere una percezione chiara di quello che è effettivamente successo, e delle cause, risulterà utile per evitare di commettere gli stessi errori nel futuro.)

    __________________________________________________

    Ghibli
    Qual'è lo scenario che prevedete nel caso di un crollo?

    su questo si possono solo fare delle ipotesi, così come sul modo e sui tempi in cui il "crolo" avverrà.
    L'agonia che stiamo vivendo potrebbe protrarsi anche per anni, in teoria.

    ________________________________________

    Zodiacus
    una societa' o una civilta' senza alcun riferimento al sacro sono destinate miseramente a fallire ed e' cio' che sta accadendo

    questo in fondo è anche il mio pensiero, però tendo ad analizzare i problemi secondo diversi punti di vista.

    ________________________________________

    Domenico Schietti
    mi pare un po' semplicistica la tua analisi.

    a presto

  • anonimo

    La mia idea è simile al commento #10.
    Il deterioramento della società non è solo colpa del materialismo, c'è uno schema per esempio tra europa/usa con il dollaro/euro dove la Grecia è solo una pedina, ma non riesco a capire chi sia l'avversario, abbiamo chi rema a favore della globalizzazione e chi contro con questi sgambetti…
    ghibli

  • anonimo

    Il problema dell'analisi da vari punti di vista e' un po' come inoltrarsi in un labirinto: e' facile entrare ma trovare l'uscita…. Gli effetti sono gia' "immanenti" nella causa, farne la cronaca puo' essere utile ma non e' certo essenziale. Analizzare dal punto di vista politico/economico e' ormai inutile poiche' essi sono gia' la conseguenza: non sono in grado di gestire questioni che in verita' sono piu' grandi di loro. Siamo dei falliti in tutti i sensi ed il fallimento e' l'unica prospettiva: il debito sta ingoiando stati, imprese e famiglie. L'economia non e' una scienza, non lo e' mai stata ne' mai lo sara' e comunque si basa su una serie di errori macroscopici che solo l'ignoranza puo' coltivare. Inoltre come si puo' ora sostenere l'idea del progresso davanti al suo misero e devastante dissolvimento, mentre appunto di riferimenti al sacro ed alla stabilita' insito in esso non se ne scorgono da nessuna parte. 
    Mi chiedo dove siano finiti i sostenitori di Keynes… 

    Zodiacus

  • anonimo

    Scusate se non c'entra nulla con l'argomento trattato dal post ma segnalo, a voi che avete orecchie per intendere, questo articolo del corriere.it che riporta la morte di un famoso psichiatra:

    http://www.corriere.it/salute/10_maggio_04/morto-carlo-lornzo-cazzullo_c2a71858-5760-11df-8ce3-00144f02aabe.shtml

    Fate un po' caso da chi è andato in America per lanciare la propria carriera

    Saluti grechi
    Gabriella

  • anonimo

    Girano voci che la Merkel voglia proporre all'interno delle modifiche al Trattato la possibilità di dichiarare lo stato "d'insolvenza ordinaria" per uno Stato membro dell'Area Euro.
    BOOOOM…I giochi iniziano a farsi a carte scoperte
    http://lagrandecrisi2009.blogspot.com/2010/05/ordinaria-insolvenza-per-gli-stati.html

    DOMANDA: "Washington" sta per mandare in BANCAROTTA gli Stati Uniti?
    Io penso che la risposta sia SI'….
    http://lagrandecrisi2009.blogspot.com/2010/05/io-penso-che-la-risposta-sia-si.html

    m
     

  • anonimo

    Girano voci che la Merkel voglia proporre all'interno delle modifiche al Trattato la possibilità di dichiarare lo stato "d'insolvenza ordinaria" per uno Stato membro dell'Area Euro.
    BOOOOM…I giochi iniziano a farsi a carte scoperte
    http://lagrandecrisi2009.blogspot.com/2010/05/ordinaria-insolvenza-per-gli-stati.html

    DOMANDA: "Washington" sta per mandare in BANCAROTTA gli Stati Uniti?
    Io penso che la risposta sia SI'….
    http://lagrandecrisi2009.blogspot.com/2010/05/io-penso-che-la-risposta-sia-si.html

    m
     

  • anonimo

    Girano voci che la Merkel voglia proporre all'interno delle modifiche al Trattato la possibilità di dichiarare lo stato "d'insolvenza ordinaria" per uno Stato membro dell'Area Euro.
    BOOOOM…I giochi iniziano a farsi a carte scoperte
    http://lagrandecrisi2009.blogspot.com/2010/05/ordinaria-insolvenza-per-gli-stati.html

    DOMANDA: "Washington" sta per mandare in BANCAROTTA gli Stati Uniti?
    Io penso che la risposta sia SI'….
    http://lagrandecrisi2009.blogspot.com/2010/05/io-penso-che-la-risposta-sia-si.html

    m
     

  • anonimo

    Girano voci che la Merkel voglia proporre all'interno delle modifiche al Trattato la possibilità di dichiarare lo stato "d'insolvenza ordinaria" per uno Stato membro dell'Area Euro.
    BOOOOM…I giochi iniziano a farsi a carte scoperte
    http://lagrandecrisi2009.blogspot.com/2010/05/ordinaria-insolvenza-per-gli-stati.html

    DOMANDA: "Washington" sta per mandare in BANCAROTTA gli Stati Uniti?
    Io penso che la risposta sia SI'….
    http://lagrandecrisi2009.blogspot.com/2010/05/io-penso-che-la-risposta-sia-si.html

    m
     

  • Santaruina

    Fate un po' caso da chi è andato in America per lanciare la propria carriera

    Ciao Gabriella
    pochi hanno "investito" così tanto nelle "scienze psichiatriche" quanto la famiglia Rockefeller.
    Avevano intuito che il controllo delle masse passava per quella direzione.

    A presto

    _____________________________

    m
    dai un'occhiata anche qui:
    Lazard nominata advisor finanziario dalla Grecia

    Per quanto rassicurino che non si tratta di "ristrutturare il debito", la cosa comunque dà da pensare.

  • Santaruina

    Fate un po' caso da chi è andato in America per lanciare la propria carriera

    Ciao Gabriella
    pochi hanno "investito" così tanto nelle "scienze psichiatriche" quanto la famiglia Rockefeller.
    Avevano intuito che il controllo delle masse passava per quella direzione.

    A presto

    _____________________________

    m
    dai un'occhiata anche qui:
    Lazard nominata advisor finanziario dalla Grecia

    Per quanto rassicurino che non si tratta di "ristrutturare il debito", la cosa comunque dà da pensare.

  • Santaruina

    Fate un po' caso da chi è andato in America per lanciare la propria carriera

    Ciao Gabriella
    pochi hanno "investito" così tanto nelle "scienze psichiatriche" quanto la famiglia Rockefeller.
    Avevano intuito che il controllo delle masse passava per quella direzione.

    A presto

    _____________________________

    m
    dai un'occhiata anche qui:
    Lazard nominata advisor finanziario dalla Grecia

    Per quanto rassicurino che non si tratta di "ristrutturare il debito", la cosa comunque dà da pensare.

  • Santaruina

    Fate un po' caso da chi è andato in America per lanciare la propria carriera

    Ciao Gabriella
    pochi hanno "investito" così tanto nelle "scienze psichiatriche" quanto la famiglia Rockefeller.
    Avevano intuito che il controllo delle masse passava per quella direzione.

    A presto

    _____________________________

    m
    dai un'occhiata anche qui:
    Lazard nominata advisor finanziario dalla Grecia

    Per quanto rassicurino che non si tratta di "ristrutturare il debito", la cosa comunque dà da pensare.

  • anonimo

    L'agonia che stiamo vivendo potrebbe protrarsi anche per anni, in teoria.

    Mmm, meglio sperare in un crollo o nel continuo dell'agonia? :-)

  • Santaruina

    Il crollo non è mai da invocare.
    Quello per cui bisogna sperare è un cambiamento positivo, anche graduale.

    A presto

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>