Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
12 maggio 2009

I venti di secessione dell'Oklahoma ed un oscuro precedente

so be it
threaten no more
to secure peace is to prepare for war

Con un titolo leggermente roboante, il quotidiano La Stampa riferiva qualche giorno della possibilità che lo Stato dell’Oklahoma potesse richiedere la secessione dagli Stati Uniti d’America.
In realtà, come si evince anche dall’articolo stesso, la camera dello stato dell’Oklahoma ha semplicemente approvato una risoluzione che suggerisce al governo federale di Washington di non oltrepassare i propri limiti di sovranità, appellandosi al 10° emendamento della costituzione americana:

I poteri non delegati agli Stati Uniti dalla Costituzione, e neppure proibiti da essa agli stati, sono riservati agli stati rispettivamente, o al popolo

Nelle intenzioni dei padri fondatori, infatti, ogni singolo stato che formava l’unione godeva di ampie autonomie, e la costituzione americana stessa si concentra principalmente nel porre dei limiti alla giurisdizione del potere centrale, al contrario delle costituzioni europee che si dedicano quasi esclusivamente nel definire i poteri di cui si fa espressione lo stato e a cui il cittadino deve sottostare.
In seguito, come era prevedibile, il governo centrale di Washington ha assunto sempre più poteri, a scapito dei singoli stati.
Questa tendenza è stata ampiamente tollerata dalla maggioranza dei cittadini, dal momento in cui il benessere nella nazione era in continuo aumento ed economicamente gli Stati Uniti avevano raggiunto una posizione dominante a livello mondiale.
Come sempre accade, però, quello che in periodi di prosperità viene sopportato diviene insostenibile in periodi di difficoltà, e nel pieno della peggiore crisi economica sostenuta dalla nazione americana negli ultimi 100 anni sono sempre più numerose le voci di coloro che chiedono al governo centrale di allentare la presa.
Nello stesso modo il piano di stimolo del presidente Obama non viene visto con grande favore dai molti stati della federazione e dai singoli contribuenti, che si vedono sottratti fondi preziosi destinati al salvataggio di entità lontane dal loro territorio e con cui sentono di non avere nulla da condividere.

Si ricorderà come anche lo stato del Texas abbia alzato la voce contro il governo centrale qualche mese fa.
Il celebre attore Chuck Norris, un punto di riferimento per i texani scontenti, aveva ribadito, al pari dei deputati dell’Oklahoma, che la stessa costituzione americana concede ai singoli stati il diritto di separarsi dal potere di Washington:

Ma quando una lunga serie di abusi e di usurpazioni, che perseguono invariabilmente lo stesso obiettivo, evince il disegno di ridurre il popolo a sottomettersi a un dispotismo assoluto, è il loro diritto, è il loro dovere, rovesciare tale governo e affidare la loro sicurezza futura a dei nuovi Guardiani

Ovviamente l’applicazione di tale diritto sancito dalla costituzione non è  questione immediata, e l’ultima volta che degli stati dell’unione hanno voluto usufruirne nel continente americano è scoppiata una feroce e sanguinosa guerra civile, passata poi alla storia come una lotta portata avanti dagli stati progressisti contro coloro che volevano mantenere un sistema schiavistico ormai anacronistico.
Ed anche in tempi più recenti il ribadire la contrarietà da parte del parlamento di un singolo stato nei confronti delle decisioni prese dal governo di Washington non sempre si è rivelata una operazione priva di rischi.
Sempre lo stato dell’Oklahoma, ad esempio, nel 1994 con una risoluzione approvata dall’assemblea legislativa intimava al governo centrale di Washington di non procedere oltre con determinate attività concernenti le Nazioni Unite:

Considerato che non c’è appoggio popolare per l’instaurazione di un “nuovo ordine mondiale” o di una sovranità mondiale di qualsiasi tipo, sia sotto le Nazioni Unite o sotto qualsivoglia organismo mondiale in qualsiasi forma di governo globale;
Considerato che un governo globale significherebbe la distruzione della nostra Costituzione e la corruzione dello spirito della Dichiarazione di Indipendenza della nostra libertà e del nostro sistema di vita.
…sia deliberato dalla Camera dei Rappresentanti della seconda Sessione della 44ma legislatura dell’Oklahoma:
Che al Congresso degli Stati Uniti sia con la presente rammentato di:
[…] Cessare ogni supporto per l’instaurazione di un  “nuovo ordine mondiale” o qualsiasi altra forma di governo globale.
Che al Congresso degli Stati Uniti è, con la presente, rammentato di astenersi dal prendere qualsiasi ulteriore iniziativa verso la fusione economica o politica degli Stati Uniti in un organismo mondiale o qualsiasi altra forma di governo mondiale.

Correva l’anno 1994, e con circa 15 anni di anticipo l’assemblea legislativa dello stato dell’Oklahoma esprimeva la sua contrarietà nei confronti del progetto del “Nuovo ordine Mondiale”, molti anni prima che questo stesso progetto venisse definitivamente sdoganato dai potenti della terra e si trasferisse dai sottoboschi degli articoli dei teorici della cospirazione alle prime pagine dei principali giornali del globo.
Sfortuna volle che meno di un anno dopo, e precisamente il 19 aprile del 1995, il palazzo federale dello stato dell’Oklahoma venisse fatto saltare in aria da un “attacco terroristico” che causò 168 vittime.
L’esplosione fu provocata da un sofisticato congegno a-neutrinico, e secondo diversi analisti che si occuparono della vicenda, tra cui Ted Gunderson, ex dirigente dell’FBI, vi era una sola organizzazione che avrebbe potuto essere in possesso di un tale ordigno: l’esercito americano.

26 comments to I venti di secessione dell’Oklahoma ed un oscuro precedente

  • anonimo

    l’esplosione ad Oklahoma City del 1995 fu alle nove del mattino (per cui “soltanto” 168 vittime). Mi ricorda gli attentati dell’11 settembre.

    wikipedia, come sempre, non è di aiuto: tutti i dettagli della versione ufficiale. l’unico articolo “cospirazionista” subito accessibile è quello di BBC News del 2006 http://news.bbc.co.uk/2/hi/programmes/conspiracy_files/6275147.stm

  • Santaruina

    giusta segnalazione, ho aggiunto il link all’interno dell’articolo

  • messier

    Non conoscevo la risoluzione del 1994. Micidiale.

    Anni fa lessi una lunga intervista a Timothy McVeigh, mi pare si chiamasse così, prima che venisse “giustiziato”. Ricordo che mi scosse parecchio, quando raccontò la sua giornata-tipo nella Prima Guerra del Golfo. Lui e i suoi commilitoni più baldanzosi facevano a gara a chi faceva esplodere più teste irachene con un solo colpo di fuile di precisione. Un soggetto completamente satanizzato. Scelto davvero bene, per quel compitino che ha messo fine alla sua vita.

  • anonimo

    Ho finito di leggere proprio la settimana scorsa “La fine della libertà” di Gore Vidal, che non conoscevo e ho trovato fortunosamente mezzo nascosto nel reparto libri di un supermercato.

    Un capitolo è dedicato proprio proprio allo scambio epistolare avuto da Vidal con Timothy McVeigh, il pricipale accusato per l’attacco dinamitardo di Oklahoma City, e al processo “farsa” che lo ha condannato a morte come colpevole.

    Sicuramente curiosa la modalità dell’arresto, novanta minuti dopo l’attentato, perchè guidava senza meta una macchina senza targa e con un arma nascosta a bordo.

    Dovrebbero proprio smetterla di vendere certi libri nei supermercati :D

    Lks

  • Chapucer

    so be it

    threaten no more

    to secure peace is to prepare for war

    (chi l’ha scritta questa?):-)

    è giusto non calpestare ciò che può rivelarci qualsiasi sorpresa…

    a presto!

  • anonimo

    Questo è un grande post! Inoltre, evidenzia come il fare collegamenti alle volte non sia peccaminoso, anzi…

    Grazie di aver postato quella risoluzione.

    Ora, piccolo Off – Topic:

    Oggi, alle 14.44 scossa di terremoto 2.1 richter con epicentro a CASTEL SANT’ANGELO…

    in R O M A

    e il papa non c’è…

    e domani è tredici maggio…

    basta fare collegamenti!!!

    sR

  • anonimo

    …e dire che l’attentato di Oklahoma l’avevano fatto passare per un camion pieno di fertilizzante…

    Cmq,quella bandiera (che io ho scoperto grazie alla serie tv Jericho…) mi piace sempre di più!

    Ramingo

  • Asoka

    john titor parlava di una nuova guerra civile americana. chissà, credo che alla fine le profezie si realizzino ogni qual volta si fa di tutto per evitarle.

    ciao Santa, son tornato.. perdona l’assenza, avevo bisogno di silenzio.

  • Santaruina

    messier

    Timothy McVeigh sembra uscito fuori da un manuale della CIA sotto il capitole “capro espiatorio perfetto per attentati false flag”.

    Purtroppo all’epoca non c’era ancora Al Qaeda (e i talebani erano ancora quelli buoni che si erano battuti coraggiosamente contro i cattivi comunisti).

    _____________

    Ciao Lks

    Sicuramente curiosa la modalità dell’arresto, novanta minuti dopo l’attentato, perchè guidava senza meta una macchina senza targa e con un arma nascosta a bordo.



    Cose che se le vedi in un film dici “la solita americanata, potevano farlo più credibile il falso attentatore”.

    ________________

    Ciao sR

    è una risoluzione davvero “esplosiva”, ed è strano che tra coloro che si occupano del “nuovo ordine mondiale” non sia sufficientemente considerata.

    Io ne venni a sapere la prima volta leggendo l’articolo linkato del compianto Giuseppe Cosco.

    A presto

    ________________

    Ciao Asoka, benritrovato :-)

    Blessed be

  • Santaruina

    Chapucer

    la frase iniziale compare nel testo di “Don’t tread on me” dei metallica, la canzone che parte dal lettore sotto l’immagine della bandiera.

    Don’t tread on me era uno dei motti degli americani che combatterono per l’indipendenza dalla Gran Bretagna, e la bandiera col serpente a sonagli una delle più vecchie bandiere statunitensi.

    A differenza della celebre bandiera a stelle e strisce, la bandiera col serpente a sonagli, detta Gadsden flag, non è associata col governo di Washington, ma rappresenta il popolo, e nel tempo è diventata anche un simbolo del movimento libertario.

    Come ricordava l’attento Ramingo, questa bandiera compare anche nella serie tv Jericho.

    A presto

  • anonimo

    Oggi, alle 14.44 scossa di terremoto 2.1 richter con epicentro a CASTEL SANT’ANGELO…

    in R O M A

    hanno devasto Roma con le scie chimiche a cominciare dalle ore 6,

    verso le 12 il cielo era bianco latte e sono cominciate a comparire le prime striature tipiche che lasciano le onde elettromagnetiche nelle nubi chimiche, alle 14.45 un piccolo terremoto ha “celebrato” l’attentato a Papa Wojtyla ( ed anche un memento per Papa Ratzinger ? )

    Ho sempre pensato che Titor fosse qualcuno che ha partecipato ai “giochi di simulazione” con i quali sono stati preparati gli scenari da attuare per realizzare il NWO e che vedremo realizzarsi abbastanza puntualmente le sue reminiscenze

  • anonimo

    La fine dell’URSS in fondo ha lasciato, grazie a Dio, la Russia intatta e senza sconvolgimenti sanguinosi rilevanti (a parte la situazione nella regione del Caucaso). In fondo, nonostante 70 anni di comunismo, sentimento nazionale (con pregi e difetti) e fede religiosa (nonostante tentativi di penetrazione delle sette nord-americane) sono rimasti.

    Ma gli USA ? Uno stato nato per volontà della massoneria, che si è espanso sulla pelle dei nativi, sullo schiavismo, sul furto di intere aree geografiche ai latinos, ed altre sconcezze, che ragione avrà per rimanere unito, una volta che non sarà più “conveniente” esserlo ? Business is business. Dio non voglia che da una possibile esplosione degli USA in mille staterelli non ci vadano di mezzo come al solito milioni di innocenti . Prego Maria che non succeda.

    Helico

  • Asoka

    niente esplosione degli USa. più probabile, credo, una riformulazione generale, una sorta di riassetto che sarà “voluto”, acclamato dalla becera e ignorante folla americana.

    Obama è motivo di contrasto, certo non ai livelli alti, ma a quelli bassi… si presta molto a fare il capro espiatorio.

  • Santaruina

    Ciao Helico

    quel che ormai pare certo è che gli stati uniti sono destinati a darsi una nuova organizzazione nei prossimi anni.

    Come questo si evolverà, difficile dirlo.

    più probabile, credo, una riformulazione generale, una sorta di riassetto che sarà “voluto”, acclamato dalla becera e ignorante folla americana.

    potrebbe essere, di sicuro si vorrebbe che questo nuoco assetto nascesse per “acclamazione”, dove possibile.

    Oppure forse a seguito di qualche scaramuccia.

    Ho sempre pensato che Titor fosse qualcuno che ha partecipato ai “giochi di simulazione” con i quali sono stati preparati gli scenari da attuare per realizzare il NWO e che vedremo realizzarsi abbastanza puntualmente le sue reminiscenze

    Titor scrisse molte cose interessanti.

    Certo, se avesse predetto anche l’attacco alle torri gemelle del 2001 mi avrebbe convinto del tutto.

    Voglio dire, se io fossi un viaggiatore del tempo catapultato dal (poniamo) 2050 al 2000, la prima cosa che dico è “nel 2004 la Grecia vince gli europei di calcio”

    Poi mi metto a scrivere del destino del mondo, e dopo l’estate del 2004 non vi sarà più nessuno che dubita di me.

    Invece tutti i vari viaggiatori raccontano cose del tipo “ci sarà una guerra, in oriente, o medio oriente… molte bombe.. molte morti.. e ci sarà una inondazione… in sud america, o centro america..”

    Son tutti capaci di fare i veggenti così.

    Adesso smetto che poi sembro uno del cicap :-)

    Blessed be

  • anonimo

    il terremoto è avvenuto alle 14.44, ossia 1+12;

    1+12 rappesenta l’iniziato con i suoi discepoli (tipicamente Cristo e i gli Apostoli) che porta la fine di un ciclo e l’inizio di una nuova era.

    Per non parlare della magnitudo.

    Quando si dice il caso.

  • Santaruina

    Non mi concentro attualmente troppo sulla numerologia applicata.

    Non perchè non ne riconosca i fondamenti, ma perchè credo si tratti di questione molto più complessa di come viene trattata ai giorni nostri.

    A presto

  • anonimo

    Post veramente interessante.

    S.B.

  • gigipaso

    Ciao Carlo

    x comm. # 16

    concordo con te… buona giornata

    ggp

  • anonimo

    paradossalmente la speranza contro l’avvento del nuovo ordine mondiale viene dal continente americano e anche da quello che considero il braccio dell’nwo, ovvero gli Usa.

    C’è anche da dire che uno degli ostacoli attuali maggiori verso la realizzazione dell’nwo è il patriottismo Usa che rispetto ad altre nazioni occidentali è ancora non dico forte, ma stabile epresente, quindi queste seccessioni fanno lalogica del dividi et impera, di quella politica di smembramento degli stati (per renderli più deboli) e permettere così una maggiore centralizzazione, insomma i pro e i contro sono molti

  • Santaruina

    C’è anche da dire che uno degli ostacoli attuali maggiori verso la realizzazione dell’nwo è il patriottismo Usa

    I movimenti patriottici americani, e le varie “militia”, si oppongono ideologicamente da anni al progetto mondialista, sono forse stati i primi ambienti in cui un pensiero anti-nwo ha avuto luogo.

    La presenza di queste militia ben organizzate lungo tutto il territorio degli stati uniti rappresenta un fattore di cui il governo centrale tiene bene in conto.

    ________

    ciao s.b., ti ringrazio.

    __________

    gigi, a presto .-)

  • anonimo

    … credo si tratti di questione molto più complessa di come viene trattata ai giorni nostri.

    Non c’è dubbio. Questa serve solo da firma indimostrabile (può essere capita da praticamente tutti, ma è indimostrabile che quello che hai capito sia vero)

  • iNessuno

    Sono presagi…

  • anonimo

    sugli attentati di stato ad O. City consiglio la lettura di “alice nel paese delle meraviglie e il crollo delle torri gemelle” di D. Icke

    PS: segnalo che i video della trasmissione rebus – scie chimiche è visionabile su youtube a questo link

    corrado

  • anonimo

    sugli attentati di stato ad O. City consiglio la lettura di “alice nel paese delle meraviglie e il crollo delle torri gemelle” di D. Icke

    PS: segnalo che i video della trasmissione rebus – scie chimiche è visionabile su youtube a questo link

    corrado

  • tristantzara

    Cakkio cakkio che post !! una bomba atomica apre il suolo,tu sei come bob dylan che invece apre le teste “detonandole”.ciao

  • Santaruina

    Tristan ti ringrazio, anche se il paragone è oltremodo iperbolico :-)

    ____________

    Ciao Corrado, grazie per la segnalazione.

    Avevo visto la trasmissione su Odeon, e sto anche seguendo, un po’ distrattamente a dire il vero, anche tutte le polemiche sulla questione.

    A presto

    _____________

    Ciao Angela, esatto, piccoli segni.

    ____________

    Questa serve solo da firma indimostrabile

    Infatti, si tratta più di messaggi tra chi è già addentro a tali tematiche.

    Inoltre, le interpretazioni sono possibili solo dopo i vari fatti, mai prima.

    Dal mio punto di vista, di conseguenza, è un campo con una utilità limitata.

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>