Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
5 ottobre 2010

Il Nuovo Ordine Mondiale e la seconda generazione della rete


Quando nel “lontano” 2005 iniziai le mie prime ricerche sul cosiddetto “Nuovo Ordine Mondiale” trovare materiale a riguardo non costituiva impresa semplice.
Il mondo della rete, seppur già allora in costante espansione, non era molto prodigo di informazioni per quanto riguardava articoli in italiano, e chi avesse voluto approfondire l’argomento avrebbe dovuto necessariamente rivolgersi a materiale in lingua inglese.

A distanza di “solo” 5 anni se si digita “Nuovo Ordine Mondiale” sul principale motore di ricerca della rete vengono segnalati circa 183.000 risultati.(1)

Questo aumento esponenziale del materiale a disposizione presenta, come si può immaginare, aspetti tanto positivi quanto negativi.
E’ positivo il fatto che sempre più persone siano incuriosite e sentano il bisogno di informarsi sull’argomento, ed in fondo chi per primo ne iniziò a parlare ebbe come scopo proprio la diffusione di informazioni.
Dall’altra parte, un proliferare delle trattazioni di tale entità, in particolar modo riguardo un argomento tanto delicato e complesso, rende più difficoltoso il reperire e selezionare le informazioni valide, ed inevitabilmente diviene anche più facile imbattersi in materiale impreciso e non corredato da adeguate fonti.

Questo, a prescindere dal tema in questione, rappresenta anche uno dei maggiori limiti di quella che si potrebbe definire “seconda generazione dei blog di controinformazione della rete”.(2)
Essenzialmente, la principale differenza tra la “prima generazione” e la “seconda generazione” è la seguente: mentre i primi “ricercatori”(3) avevano una educazione prettamente “bibliografica”, ovvero erano abituati a compiere ricerche sui testi scritti con tutto quello che ciò comporta (verificare e riportare le fonti, incrociare le informazioni, mettere a confronto diverse versioni ove possibile), la seconda generazione ha concentrato le sue ricerche essenzialmente all’interno dello stesso mondo della rete.

Si è venuto così a creare una sorta di circolo vizioso, in cui a suffragio di determinate informazioni vengono citati dei siti che segnalano quali fonti altri siti che rimandano ad altri siti senza che si possa venire a capo della fonte originaria.
Una sorte di suffragio autoreferenziale, in altre parole, in cui può anche capitare che una informazione senza fondamento venga ripresa a catena da siti e blog che si citano a vicenda quali “fonti”.

In casi come questo, considerata l’enorme complessità del tema trattato, le false piste, le esagerazioni, converrebbe quindi un attento uso delle informazioni raccolte, ed una attenta analisi della provenienza delle stesse.
E, prima ancora, occorre ricordare come presupposto di ogni indagine sia una solida base di conoscenze acquisite nel tempo, conoscenze che dovranno spaziare dall’ambito storico a quello filosofico, da quello economico fino a quello simbolico, dal momento che per cogliere le innumerevoli sfaccettature delle tessere che compongono l’immenso mosaico di questo nuovo ordine bisogna analizzare l’insieme da diversi punti di vista.

L’informazione messa a disposizione nel mondo virtuale, per quanto preziosa ed essenziale, è invece caratterizzata dalla sintesi e dalla veloce fruibilità.
Questa sua peculiarità rappresenta nel contempo il suo pregio ed il suo maggior limite, rendendola utile ma assolutamente non-autosufficiente.

(1)interessante notare come in qualche modo Google premi anche la “anzianità” dei contributi: il primo risultato, nwo.it, rappresenta anche il primo sito in ordine di tempo dedicato all’argomento, anche se nel corso degli anni non  ha aggiornato molto i propri contributi; al settimo posto viene segnalato il forum di Luogocomune dedicato al NWO e alle società segrete che contribuimmo a creare con gli amici del sito, mentre al terzo posto si trova l’ottimo NWO blog dell’amica _gaia, un’altra “utente anziana” di LC.

(2)il termine “controinformazione” non va preso troppo sul serio, perchè prendersi troppo sul serio in questo campo può avere gravi ripercussioni nell’ambito della vita sociale, quella vera.

(3)termine sul quale vale lo stesso discorso fatto a proposito di “controinformazione”.

146 comments to Il Nuovo Ordine Mondiale e la seconda generazione della rete

  • anonimo

    C'è un'articolo bello su cdc.org sul dissenso usato come valvola di sfogo…
    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7513
    sicuramnte anche sull'argomento del post si è iniziato a capire che convenga gestire il flusso di informazione attraverso degli "influencer", questi attraverso una ridondanza di info poco importanti riescono sia a dar "sfogo" alla richiesta sempre maggiore del pubblico e offuscano le informazioni rilevanti.
    Questo poteva essere intravisto già nella pubblicazioni dei libri dagli anni 90, grandi editori pubblicavano qualcosa, ma i testi buoni rimangono per l'editoria di nicchia.
    Buongiorno da ghibli.

  • anonimo

    Seconso me si tratta in parte di una precisa strategia. Con poche informazioni c'è il rischio di non andare da nessuna parte, con troppe c'è il rischio di prendere degli enormi abbagli.

    p.s. chiedo scusa per il fuori tema…Santa ero indeciso se comprare il libro del Guènon sui vedanta (l'uomo e il suo divenire secondo i vedanta), visto che già ne ho letti due e che mi sono piaciuti (il re del mondo e simboli della scienza sacra)…tu me lo consiglieresti?

    Saliti,

    Alessandro T.

  • anonimo

    Non lo scriverei se non stessi veramente una merda: sto proprio una merda.
    Beh , un saluto a tutti.

    daouda

    p.s. mi stupisci con questo riferti al bisogno di fonti Carlo. Non molto tempo fa si disquisiva invece sull'inutilità delle stesse, in definitiva. Ciò di certo non contraddice questa espansione superficiale e strumentale in fin dei conti ; anzi rivela una volta di più che sono indispensabili i Principi.

  • anonimo

    x  Alessandro T :

    Mi permetto di darti un consiglio.E' un'ottima lettura ma senza alcun dubbio è più opportuno iniziare con "introduzione allo studio generale delle dottrine hindù" e successivamente passare a quello.
    Un saluto

    daouda

  • anonimo

    Caro Santa il proplema per me è un'altro.
    Non è la contrapposizione tra fonti cartacee e fonti virtuali. Per me il mezzo è solo secondario. Su internet ormai si trovano notizie che hanno dei riferimenti e note molto dettagliate; per contro le librerie sono piene zeppe di libri alternativi di grillo, travaglio, chiesa, chomsky e chi più ne ha più ne metta; sempre più spesso mi capita di entrare in libreria e stare decine di minuti annoiato a scrutare i titoli alla ricerca di qualcosa di interessante. Quelli interessanti, molto pochi, qui li non li trovi. Io lessi i libri di Icke, gli unici usciti in italiano in tempi passati, con tutti i loro limiti, ma davano parecchie informazioni valide per chi sapeva vagliare. Gli altri libri erano l'acqua fresca di Marcello Pamio e le parabole ufologiche di Alfredo Lissoni. Un'altro libro "enciclopedico" è quello di 1000 pagine di Ephipanus e qui si trova materiale di notevole fattura. ma a parte quei pochi, non è che gli "anziani" pionieri italiani avessero così tante informazioni bibliografiche su cui costruire le loro tesi. Per contro gli articoli su internet, come quelli di  conspiracyarchive, solo per fare un esempio, sono di grande accuratezza e la loro traduzione ha contribuito ad arricchire il panorama italiano della "controinformazione"; ma questi si trovano solo su internet. Tieni presente anche che ora le maggiori fondazioni, come quella Rockefeller o circoli elitari, come lo stesso Council on Foreign Relations, i governi e i centri di ricerca mettono molti report online nei loro siti (guarda ad esempio tutte le notizie attendibili e con fonti ineccepibili sui vaccini che trovi solo su internet e mai pubblicate su carta) . Un ricercatore che cita questi report "solo online" non lo vedo affatto più "ignorante" di uno che cita Guenon o Ephipanius che a loro volta citano documenti di massoni o della Lucis Trust. L'unica differenza che si può fare tra il "prima" e il "dopo" è che, siccome si sono aggiunte molte persone nella ricerca sul nuovo ordine mondiale (e questo è un bene), molti di questi sono per forza di cose superficiali e meno preparati, e nelle loro elaborazioni non riescono a discernere una fonte attendibile da un'altra meno attendibile, che può essere sia un sito che un libro. Comunque c'è da aggiungere che anche i "vecchi", a volte cadendo in un eccessivo senso di sicurezza del loro sapere, compiono sbagli in buona fede non andando a verificare il retroterra di certi autori, in apparenza autorevoli, ma in realtà parte del disegno del NWO; ti parlo ad esempio di Jordan Maxwell, che in apparenza denuncia il NWO, ma in realtà è un Teosofo al soldo dell'elite che propaganda la Nuova Religione Mondiale. Quindi è necessario che anche i "vecchi" mantengano una certa umiltà e apertura al fine di continuare a crescere a capire sempre più a fondo quello che stà accadento; e a volte qualche intuizione di un "giovane" può aprire anche nuove strade e spunti di pensiero. Spero di avere articolato il mio pensiero in modo abbastanza chiaro.
    Federico

  • Santaruina

    Ciao Alessandro

    Santa ero indeciso se comprare il libro del Guènon sui vedanta (l'uomo e il suo divenire secondo i vedanta), visto che già ne ho letti due e che mi sono piaciuti (il re del mondo e simboli della scienza sacra)…tu me lo consiglieresti?

    Come ha scritto anche daouda, "introduzione allo studio generale delle dottrine hindù" andrebbe letto prima dell' uomo e del suo divenire.
    Questi libri, comunque, secondo il mio parere, andrebbero letti più in là, dal momento che nella trattazione di Guénon sono quelli meno "scorrevoli".

    Indispensabili prima di queste letture, secondo il mio parere, sono "La crisi del mondo moderno" e "Il Regno della Quantità e i segni dei Tempi", che insieme al Re del mondo che hai già letto formano la "base" dei concetti principali a cui Guénon dedica attenzione.

    A presto

  • Santaruina

    Rispondo qui a Daouda ed a Federico

    Daouda
    Non molto tempo fa si disquisiva invece sull'inutilità delle stesse, in definitiva

    Se ne parlava da qualche altra parte, forse, ma non qui :-)
    Dal momento che si desidera trattare di determinati argomenti in un certo contesto, le fonti sono importanti, e perlomeno occorre dare la possibilità al lettore di verificare per conto proprio.

    Poi è ovvio che se il discorso fosse fatto solo tra amici che già condividono una certa visione del mondo, l'insistenza sulle fonti sarebbe superflua; ma non è il caso di un blog.
    Dal momento che si decide di pubblicare e di comunicare informazioni, le fonti sono indispensabili a prescindere.

    Poi è ovvio che anche le fonti vanno vagliate, a loro volte, e qui entra in gioco quello che è il vero argomento dell'articolo.

    Nell'articolo, e qui rispondo anche a Federico, non si discute tanto di utilizzo delle fonti, ma della consapevolezza del loro utilizzo.
    La differenza è sottile ma sostanziale.

    Quello che secondo me differenzia quelle che ho scherzosamente chiamato le due generazioni è proprio la differente capacità critica nel confronto delle fonti stesse.
    Non è tanto una questione "fonte bibliografica sicura, fonte virtuale dubbia".

    Il vantaggio dell'essersi abituato alle ricerche bibliografiche consiste invece nella capacità critica del vagliare le fonti stesse.
    Poi è ovvio che vi sono libri fantasiosi così come siti autorevoli e seri, nessuno lo ha mai messo in dubbio.

    Un altro aspetto che avevo cercato di mettere in evidenza riguarda la carenza di conoscenze di base di chi si è formato delle opinioni siu tali argomenti esclusivamente nella rete.
    Tali argomenti, infatti, richiedono una infarinatura generle che la rete non può dare, data la sua frammentazione e sinteticità.

    Infine, rispondendo a Federico, direi che sarebbe del tutto sbagliato interpretare questo articolo come una sorta di contrapposizione tra "nonni e reclute".
    Non era ovviamente mia intenzione, e sarebbe anche alquanto grottesco.
    Forse l'autoironia di cui faccio uso nello scrivere i miei articoli non sempre viene colta.

    A presto

  • Chapucer

    Buon giorno :-)

    sicuramente si può trovare una via comune ad entrambi i modi di apprendere, usando quello veloce di internet per le impellenze di pensiero da soddisfare subito, e quello di ricerca su cartaceo da approfondire con la massima calma….
    un connubio in certi casi necessario se si vuol approfondire qualcosa.

  • anonimo

    "Quello che secondo me differenzia quelle che ho scherzosamente chiamato le due generazioni è proprio la differente capacità critica nel confronto delle fonti stesse"
    su questo posso essere d'accordo ma rimango in disaccordo su questo periodo:
    "avevano una educazione prettamente “bibliografica”, ovvero erano abituati a compiere ricerche sui testi scritti con tutto quello che ciò comporta (verificare e riportare le fonti, incrociare le informazioni, mettere a confronto diverse versioni ove possibile), la seconda generazione ha concentrato le sue ricerche essenzialmente all'interno dello stesso mondo della rete."
    Ripeto che fino a pochi anni fa di bibliografico esisteva ben poco, mentre invece molte persone tramite internet avevano accesso a informazioni, sopratutto in inglese, che erano e sono tutt'ora di primissimo piano e corredate di fonti verificabili e attendibili. Quindi chi ha concentrato la propria ricerca solo "all'interno dello stesso mondo della rete" per me non è a prescindere un gradino più in basso rispetto a chi ha letto ad esempio i libri di Marcello Pamio o David Icke ecc. e poi ci ha fatto un articolo, anzi….le case editrici sono sotto stretto controllo delle stesse persone che si vorrebbe smascherare e spesso su internet si trova materiale "eretico" che nessuna casa editrice pubblicherebbe. spero di avere esplicitato meglio il mio pensiero
    Ciao
    Federico

  • ANGELOANONIMO

    Ma non avete mai pensato che la rete altro non è che una trappola?
    A voi piace farvi prendere da un pescatore di uomini?
    Forse dovreste leggere TUTTI il Pinocchio di Collodi per capire come si può entrare e uscire dalla rete attingendo ma non rimanendoci.
    Nel Pinocchio è tutto raccontato, dal paescatore verde a Mangiafuoco. C'è tutto … necessariamente in codice, come lo sono certi vangeli … non nascosti. Si! proprio i canonici che nascondono vere e proprie perle di CONOSCIENZA. 
    Ma è proprio dal 2005 che bazzico tra blog e da ultimo in Fb dove mi hanno bannato. Tutti schedati automaticamente!
    Ve la siete costruita la Via di fuga? 

  • Santaruina

    Quindi chi ha concentrato la propria ricerca solo "all'interno dello stesso mondo della rete" per me non è a prescindere un gradino più in basso rispetto a chi ha letto ad esempio i libri di Marcello Pamio o David Icke ecc

    Io però non mi riferivo a libri che trattassero del nuovo ordine mondiale, quando parlavo di una base di conoscenze acquisita.
    Mi riferivo invece a conoscenze storiche, filosofiche, economiche, come scrivevo nell'articolo.

    Non si comprende facilmente l'evolversi delle teorie mondialiste se non si hanno presenti l'evolversi delle strutture di potere nei secoli, la storia degli stati e degli imperi, così come per comprendere il retroterra filosofico occorre aver conosciuto l'opera di Platone, di Campanella, di Tommaso Moro, degli illuministi ottocenteschi e così via.
    A queste andrebbe aggiunto lo studio della storia delle religioni, nonchè occorrerebbe raggiungere una certa dimestichezza con la ricerca esoterica.

    E così via.
    Mi riferivo principamente a questi aspetti.

    Detto questo, è fuori discussione il fatto che persone capaci siano state in grado di compiere analisi più che apprezzabili in seguito ad una attenta ricerca all'interno della rete, ma si tratta di una minoranza.

    La mia è una "critica" contro una certa tendenza che sempre più si nota nella "controinformazione" nella rete, e sicuramente non è rivolta a te che hai messo in piedi un blog in cui l'impegno si unisce ad una analisi accurata e attenta, forse tra le più attente che si trovano sull'argomento.

    Ma per una trattazione come la tua ne esistono in rete altre 10 che si occupano dell'argomento in maniera sensazionalistica, che spesso usano i termini a sproposito e che rendono più difficile il compito di coloroc he si avvicinano per la prima volta a queste tematiche, generando confusione.

    A presto

  • anonimo

    Grazie per il complimeto Santa, comunque anche se ho messo in rete il blog solo nel 2009, le mie ricerche sono iniziate quantomento 10 anni prima, occupandomi prima di globalizzazione WTO ecc.; poi nel 2003 sono arrivato al NWO piano piano sommando le conoscenze acquisite prima con le nuove scoperte che via via stavo facendo. I libri di Icke l'ho letti con un certo retroterra di centinaia di libri letti; però quello che vedevo all'epoca del 2003 sul NWO in rete in italia non era certo un pullulare di gente con retroterra che comprende " l'evolversi delle strutture di potere nei secoli, la storia degli stati e degli imperi," oppure conosceva l'opera di "Platone, di Campanella, di Tommaso Moro, degli illuministi ottocenteschi e così via."
    Quello che vedevo all'epoca, e ti parlo del 2003, era un copia e incolla di estratti di libri di Icke, qualche idea dal sito Disinformazione.it, il sito di Giuseppe Cosco e il portale nwo.it e qualche articolo di Blondet. Blondet e Cosco ad esempio avevano il retroterra che dici tu. Per il resto non c'era molto altro; anche se alcuni articoli di Cosco e del sito disinformazione.it erano interessanti, questo materiale a me non bastava di certo per capire i reali intrecci del potere mondiale. Inoltre la loro era una visione filtrata dal loro modo di pensare e dal loro retroterra culturale che non condividevo. Il fatto che Cosco dicesse a proposito del CFR: "Quest’ultimo organismo fu fondato, nel 1921, dai Rockefeller. Esso è il ramo americano del britannico RIIA (Istituto Internazionale Affari Internazionali) che esercita una grande influenza sul Governo USA, a tal punto da essere menzionato come "Governo Ombra" degli Stati Uniti. Il Council on Foreign Relations covò le sue uova fatali, che furono l’ONU, il FONDO monetario Internazionale e la Banca Mondiale. Eppure "(…) …la maggior parte delle persone non sa neppure dell’esistenza del CFR ed ancor meno conoscono la politica furtiva e la storia equivoca di tale organizzazione" (Nexus", ediz. italiana, n. 3, Gennaio-Febbraio 1996)." come scritto qua http://www.alfredolissoni.net/cos3.htm citandomi Nexus per me poteva avere come no valenza di verità. Non riuscivo a ricercare la "Fonte" originale. Altra cosa per me è fare un articolo citando i documanti originali del CFR o di Foreign Affair ad esempio andando sul sito http://www.cfr.org. Questi per me sono molto più rivelatori di qualsiasi altra cosa. Ti fanno capire che l'istituzione esiste veramente, chi è che la finanzia e quali sono i suoi obiettivi. Così si dovrebbe fare ricerca su internet. Ma ben pochi la fanno, soprattutto in Italia. C'è anche la difficoltà della comprensione della lingua inglese che non tutti comprendono e quindi tradurre un documento originale del CFR per molti è impossibile.
    Ciao
    Federico

  • anonimo

    Purtroppo hai ragione.
    Per fortuna qualcuno se ne rende conto.
    cnj

  • anonimo

    Se vogliamo citare chi ha iniziato a parlare di di disinformazione nel "mito della caverna" c'è tutto ;)

    Meglio il cartaceo o il web? è mia opinione che il cartaceo sia mille volte meglio, certo non ha la visibilità del web.
    Ma per scrivere un testo, per essere degli scrittori bisogna avere delle capacità e rispettare una metodologia, cose ignote a certi bimbominchia gonzi che mi hanno fatto perdere tanto di quel tempo…

    Ma voglio sottolineare un'altro punto.
    Penso che sul tema specifico del nuovrdine sia praticamente impossibile sapere qualcosa, per il semplice fatto che a parte i master-puppets nessun'altro sappia nulla.
    Mi spiego, quello che sanno i "controllori" o che traspare sul web non è nient'altro che una falsa meta, che serve per giustificare determinate azioni… il fine giustifica i mezzi.

    Ma siamo sicuri di aver capito quale sia il vero fine di queste azioni, che dovrebbero portare a un risultato squilibrato in un futuro lontano non serva solo a distoglierci dal presente.
    Ciao a tutti da ghibli.

  • anonimo

    Santaruina, non potrò mai avere il piacere di conoscertTi, vorrei solo dirTi che sei veramente bravo, un Fratello verso cui si può riversare solo gratitudine.  Non vuole essere mera piaggeria, a volte capita di emozionarsi quando si leggono le proprie idee.
    Con gratitudine.
    Roberto V.

  • anonimo

    Secondo te tutte queste conoscenze di base, filosofiche, storiche, esoteriche,  ce le hanno quei signori che si ritrovano annualmente (ma anche spesso in frazione di anno) ? secondo me no. Per me le loro specializzazioni sono soltanto a carattere economico-finanziario e/o industriale su scala mondiale o globale per usare questo neologismo ormai inculcato a forza di dai e dai nella mente di ognuno di noi, children compresi. Ma se tu studi tali tematiche per comprendere e analizzare, essi che le divulgano anche simbolicamente, da chi le hanno apprese ? se le tramandano ? ; da poco esperto in materia quale sono ma estremamente incuriosito perchè è l'attuale realta, cripto-realtà, io non ci vedo tutta questa intellettualità nel loro agire, se non appunto nella parte del denaro. ciao tristan 

  • anonimo

    Non so se c'entri con l'argomento trattato, però mi chiedo. Ma possibile che ormai sembra che esista solo Google come motore di ricerca ? I vari siti sono così "selezionati" e fra i primi siti compare sempre Wikipedia. Se si controlla Google e Wikipedia si controlla una bella fetta di rete (si può facilmente intuire chi li controlla)
    Mi piacerebbe saperne qualcosa di più su Google e Wikipedia, ma la prima cosa che mi viene in mente è (ahimè) cercare su Google e su Wikipedia !!
    Si è creato un circolo vizioso. Come uscirne ?

    Josi

  • anonimo

    Chiedo scusa : mi era sfuggito Facebook.

    Josi

  • messier

    x Josi (commento 17)

    Qualche tempo fa volli ripercorrere, con estrema fatica, la storia finanziaria di Google. Beh, è praticamente impossibile capire, perlomeno stando dietro una tastiera, anche sapendo consultare benissimo le fonti accreditate (Siti di Borsa eccetera), chi siano i veri finanziatori di livello della Ditta Google. Certo non i due piccoli genii, che appunto hanno dato la loro creatura a qualcuno che non si sa, in cambio di un appannaggio a vita e un ruolo da circensi viaggiatori conferenzieri.

    Insomma, bisognerebbe fare un'indagine sul campo, in carne e ossa. Battere porte. Non battere tasti. Mi stupii molto, perchè di tante altre realtà industriali-economiche, e persino bancarie, si può risalire ai "padroni" quasi azione per azione. Anche se sono tutte scatole cinesi, il nome di queste scatole salta fuori…. Invece capire "chi" c'è dietro Google m'è parso un problema…

    Anche se non ho indagato, credo che per il terzo piccolo genio, sempre naturalmente di etnia Persiana… cioè il "creatore" (che bella questa parola, come va DI MODA oggi…) di Facciadi_, sia la stessa cosa…

    Wikipedia perlomeno ha la faccia tosta di chiedere un contributo essenziale agli utenti, "per sopravvivere e crescere". Un po' come fanno i candidati alla Presidenza Usa, via.

    Ah poi c'è il capitolo Splinder, ovviamente. Curioso, anche lì, gli slittamenti di proprietà…

    Diciamo pure che siamo ormai nella rete, in senso letterale. La rete-piglia-pesci. Mi capita in questi giorni di avere dei contatti umani esclusivamente saltando da un telefonino a un blog a un Facciadi a un Mess a un Skype a un Webcam a Youtube a …..

    è una girandola che non si ferma più ormai ahimè siamo belli che fottuti DA UN CERTO PUNTO DI VISTA

  • anonimo

    Usare la rete senza un pò di consapevolezza può sortire gli effetti che elenca messier. Ma questo deriva da un'uso sconsiderato e senza consapevolezza. Dalle stesse parole di Brzezinski la rete internet doveva servire a facilitare il Nuovo Ordine Mondiale. Poi gli stessi hanno scoperto che piano piano stà nascendo un "risveglio politico globale" per citare sempre le parole di Brzezinski. Quondi, molti sono caduti nella rete, ma questa ad altri ha consentito di divulgare/apprendere molte informazioni difficilmente accessibili su altri canali, informazioni rigurdanti gli stessi pericoli della rete e i motivi della sua implementazione. Per quanto riguarda la preparazione storico accademica che si deve avere per affrontare certi argomenti, anche qui, questa può aiutare ma anche sviare. Una persona che ha studiato la storia e la filosofia "ufficiale" è possibile che non riesca a liberarsi di certi paraocchi della sua visione. Altri possono andare direttamente al nocciolo. Per quanto riguarda la tesi di ghibli che sia meglio il cartaceo del web, anche qui non trovo corrispondenza con la realtà, in quanto ormai trovo sul web molti pdf di libri cartacei anche di secoli fà oppure l'intera opera della Blavatsky o della Bailey interamente in italiano. Ripeto, non è una questione di mezzi, ma di come li si utilizza. Per quanto riguarda l'altra obiezione di ghibli sul fatto che sia impossibile sapere quali siano i reali scopi e chi comanda veramente il NWO, sono d'accordo, ma per me non dipende da una formazione cartacea o libraria, dipende dall'estrema segretezza dell'ergomento. Quello che con i nostri mezzi terreni possiamo indagare è la "facciata" del NWO. Ma per indagarlo bisogna avere riferimenti e fonti le più attendibili possibili. Ora noi sappiamo che sia il Brooking Institute e il Council on Foreing Relation pubblicano i loro rapporti Online. Se si sa distinguere la propaganta per guistificare i loro obiettivi si capisce benissimo dove vogliono arrivare. Nei loro articoli infatti entrambi predicano la necessità del ridimensionamento del ruolo dello stato e la necessità di "risposte globali a problemi globali". Questo è un dato di fatto incontrovertibile, e non è vero che è impossibile scoprirlo, ci sono migliaia di pagine che lo attestano nel corso di decenni. Il perchè lo facciano, dall'esterno, sembra essere una volontà di potere e profitti infinita. Ma potrebbero esserci anche delle ragioni interne riservate solo agli iniziati delle società esoteriche che noi non conosciamo; ma non le conosciamo sia che indaghiamo su internet sia che leggiamo intere biblioteche di libri da loro creati per manipolare e sviare l'educazione di intere generazioni. Per ritornare all'epoca degli inizi dei racconti sul web riguardo al NWO ripeto che spesso mi capitava di leggere persone magari preparate ma spesso trovavo riferimenti ben poco verificabili che collegavano il NWO con gli UFO e il Majestic 12, un documento di dubbia veridicità; il tutto era assemblato in una maniera che sembrava una storia mitica e leggendaria; le prove erano solo la riproduzione della piramide massonica all'interno del dollaro statunitense e i simboli all'interno dell'euro. Poi c'era chi parlava di libri come Trance Formation of America, che per chi lo ha letto bene, non contengono uno straccio di prova documentale di quanto riferito dai protagonisti, du cui uno è un "ex" agente della CIA. La credenza però era fideistica.
    Ciao
    Federico

  • anonimo

    "ed in fondo chi per primo ne iniziò a parlare ebbe come scopo proprio la diffusione di informazioni."

    Ma davvero?
    Avrei giurato così a naso che i primi a parlarne o molti di essi siano agenti del NWO stesso che in prospettiva avevano e hanno tutto l'interesse a guadagnarsi visibilità e credito come "precursori" per diffondere appunto disinformazione in seguito.

    Come avrebbero avuto quelle informazioni, in primo luogo?
    Possibile che mai nessuno si chieda le cose più elementari?

    "interessante notare come in qualche modo Google premi anche la “anzianità” dei contributi: il primo risultato, nwo.it, rappresenta anche il primo sito in ordine di tempo dedicato all'argomento, anche se nel corso degli anni non  ha aggiornato molto i propri contributi"

    Tu guarda appunto il caso, sapendo chi c'è dietro a Google e come sistematicamente boicotta nelle sue ricerche i link scomodi, così come vengono manipolate il numero di visioni di video YouTube per tenere fuori dai piedi certi video…

    Ah ,beata ingenuità.

    Hiei

  • anonimo

    "ed in fondo chi per primo ne iniziò a parlare ebbe come scopo proprio la diffusione di informazioni."

    Ma davvero?
    Avrei giurato così a naso che i primi a parlarne o molti di essi siano agenti del NWO stesso che in prospettiva avevano e hanno tutto l'interesse a guadagnarsi visibilità e credito come "precursori" per diffondere appunto disinformazione in seguito.

    Come avrebbero avuto quelle informazioni, in primo luogo?
    Possibile che mai nessuno si chieda le cose più elementari?

    "interessante notare come in qualche modo Google premi anche la “anzianità” dei contributi: il primo risultato, nwo.it, rappresenta anche il primo sito in ordine di tempo dedicato all'argomento, anche se nel corso degli anni non  ha aggiornato molto i propri contributi"

    Tu guarda appunto il caso, sapendo chi c'è dietro a Google e come sistematicamente boicotta nelle sue ricerche i link scomodi, così come vengono manipolate il numero di visioni di video YouTube per tenere fuori dai piedi certi video…

    Ah ,beata ingenuità.

    Hiei

  • anonimo

    "ed in fondo chi per primo ne iniziò a parlare ebbe come scopo proprio la diffusione di informazioni."

    Ma davvero?
    Avrei giurato così a naso che i primi a parlarne o molti di essi siano agenti del NWO stesso che in prospettiva avevano e hanno tutto l'interesse a guadagnarsi visibilità e credito come "precursori" per diffondere appunto disinformazione in seguito.

    Come avrebbero avuto quelle informazioni, in primo luogo?
    Possibile che mai nessuno si chieda le cose più elementari?

    "interessante notare come in qualche modo Google premi anche la “anzianità” dei contributi: il primo risultato, nwo.it, rappresenta anche il primo sito in ordine di tempo dedicato all'argomento, anche se nel corso degli anni non  ha aggiornato molto i propri contributi"

    Tu guarda appunto il caso, sapendo chi c'è dietro a Google e come sistematicamente boicotta nelle sue ricerche i link scomodi, così come vengono manipolate il numero di visioni di video YouTube per tenere fuori dai piedi certi video…

    Ah ,beata ingenuità.

    Hiei

  • anonimo

    "ed in fondo chi per primo ne iniziò a parlare ebbe come scopo proprio la diffusione di informazioni."

    Ma davvero?
    Avrei giurato così a naso che i primi a parlarne o molti di essi siano agenti del NWO stesso che in prospettiva avevano e hanno tutto l'interesse a guadagnarsi visibilità e credito come "precursori" per diffondere appunto disinformazione in seguito.

    Come avrebbero avuto quelle informazioni, in primo luogo?
    Possibile che mai nessuno si chieda le cose più elementari?

    "interessante notare come in qualche modo Google premi anche la “anzianità” dei contributi: il primo risultato, nwo.it, rappresenta anche il primo sito in ordine di tempo dedicato all'argomento, anche se nel corso degli anni non  ha aggiornato molto i propri contributi"

    Tu guarda appunto il caso, sapendo chi c'è dietro a Google e come sistematicamente boicotta nelle sue ricerche i link scomodi, così come vengono manipolate il numero di visioni di video YouTube per tenere fuori dai piedi certi video…

    Ah ,beata ingenuità.

    Hiei

  • anonimo

    "ed in fondo chi per primo ne iniziò a parlare ebbe come scopo proprio la diffusione di informazioni."

    Ma davvero?
    Avrei giurato così a naso che i primi a parlarne o molti di essi siano agenti del NWO stesso che in prospettiva avevano e hanno tutto l'interesse a guadagnarsi visibilità e credito come "precursori" per diffondere appunto disinformazione in seguito.

    Come avrebbero avuto quelle informazioni, in primo luogo?
    Possibile che mai nessuno si chieda le cose più elementari?

    "interessante notare come in qualche modo Google premi anche la “anzianità” dei contributi: il primo risultato, nwo.it, rappresenta anche il primo sito in ordine di tempo dedicato all'argomento, anche se nel corso degli anni non  ha aggiornato molto i propri contributi"

    Tu guarda appunto il caso, sapendo chi c'è dietro a Google e come sistematicamente boicotta nelle sue ricerche i link scomodi, così come vengono manipolate il numero di visioni di video YouTube per tenere fuori dai piedi certi video…

    Ah ,beata ingenuità.

    Hiei

  • anonimo

    "ed in fondo chi per primo ne iniziò a parlare ebbe come scopo proprio la diffusione di informazioni."

    Ma davvero?
    Avrei giurato così a naso che i primi a parlarne o molti di essi siano agenti del NWO stesso che in prospettiva avevano e hanno tutto l'interesse a guadagnarsi visibilità e credito come "precursori" per diffondere appunto disinformazione in seguito.

    Come avrebbero avuto quelle informazioni, in primo luogo?
    Possibile che mai nessuno si chieda le cose più elementari?

    "interessante notare come in qualche modo Google premi anche la “anzianità” dei contributi: il primo risultato, nwo.it, rappresenta anche il primo sito in ordine di tempo dedicato all'argomento, anche se nel corso degli anni non  ha aggiornato molto i propri contributi"

    Tu guarda appunto il caso, sapendo chi c'è dietro a Google e come sistematicamente boicotta nelle sue ricerche i link scomodi, così come vengono manipolate il numero di visioni di video YouTube per tenere fuori dai piedi certi video…

    Ah ,beata ingenuità.

    Hiei

  • anonimo

    "ed in fondo chi per primo ne iniziò a parlare ebbe come scopo proprio la diffusione di informazioni."

    Ma davvero?
    Avrei giurato così a naso che i primi a parlarne o molti di essi siano agenti del NWO stesso che in prospettiva avevano e hanno tutto l'interesse a guadagnarsi visibilità e credito come "precursori" per diffondere appunto disinformazione in seguito.

    Come avrebbero avuto quelle informazioni, in primo luogo?
    Possibile che mai nessuno si chieda le cose più elementari?

    "interessante notare come in qualche modo Google premi anche la “anzianità” dei contributi: il primo risultato, nwo.it, rappresenta anche il primo sito in ordine di tempo dedicato all'argomento, anche se nel corso degli anni non  ha aggiornato molto i propri contributi"

    Tu guarda appunto il caso, sapendo chi c'è dietro a Google e come sistematicamente boicotta nelle sue ricerche i link scomodi, così come vengono manipolate il numero di visioni di video YouTube per tenere fuori dai piedi certi video…

    Ah ,beata ingenuità.

    Hiei

  • anonimo

    Occorrerebbe una cultura di base ma questa deve darla la scuola (messa sempre peggio).
    Per quanto riguarda il web quello che noto è il proliferare di sempre nuovi "siti-contenitori" (della serie "il meglio del web") che mischiano > vero con falso
    (tipo antroposofie…ufologie…teosofie  new age alla Osho etc… anticattolicesimo viscerale praticamente includendolo nel nwo…….. (non tutti hanno gli strumenti per riconoscere le patacche)
    Forse servirebbe un indice di siti (che in qualche modo, anche nella diversità delle posizioni, seguono una linea coerente. m

  • Chapucer

    concordo con m, occorrerebbe un bell'indice di guida….

  • anonimo

    "Per quanto riguarda il web quello che noto è il proliferare di sempre nuovi "siti-contenitori" (della serie "il meglio del web") che mischiano > vero con falso"
    Lo stesso dicasi per le case editrici alternative "cartacee" che pubblicano libri sullo stesso tema, vedi Macrolibri; alcuni suoi titoli sono veramente osceni e le persone di cultura libraria che si bevono simili porcherie senza alcuno spirito critico. Trance Formation, uno dei libri mito della prima generazione di complottisti, fù pubblicato da questa casa editrice "Contenitore di spazzatura".
    Questo avviene fin dagli albori delle indagini sul NWO. Ora quello che è aumentato è solo il numero di persone che indaga; tra i nuovi troviamo sia il peggio che il meglio in percentuale aumentata.
    Concordo con quelli che dicono che è necessario avere una cultura di base e sviluppare senso critico indipendente, senza essi, sia sul web che in libreria, non si approda da nessuna parte.
    Federico

  • anonimo

    Ciao Carlo, apprezzo molto le tue ricerche, complimenti; volevo solo farti una piccola domanda, non credi che al posto del controverso "Il Re del mondo" i libri che invece dovrebbero formare la "base" del pensiero di Guénon (soprattutto in riferimento al vero significato della modernità), oltre agli altri due che hai citato tu, dovrebbero invece essere "Errore dello spiritismo" e "Il teosofismo, storia di una pseudo-religione"?
    Nel post dici giustamente che bisogna sapersi districare anche nel mondo dei simboli per poter comprendere meglio il modo in cui si sta cercando di instaurare questo NWO, e credo che non basti per questo aver letto "Simboli della scienza sacra". C'è bisogno invece di sapere cosa è veramente la Società Teosofica, che a ben vedere è poi la madre di… molte cose.

    Buone cose a tutti,

    H.

  • anonimo

    …meglio i vecchi…come quelli indicati nella nota 1 del post.
    Molti dei nuovi non solo "imprecisioni" putroppo ma, diciamo, infiltrazioni mirate (creare il caos onde far perdere completamente la bussola… mischiare vero e falso è un vecchio trucco…). Almeno io la penso così.  m

  • anonimo

    La diffusione di troppe informazioni sul NWO o qualunque altro argomento elimina lo "scandalo".

    Ormai NWO viene accettato come un componente della società, come se fosse un cugino scemo.

    Lo scandalo avrebbe acceso i sentimenti creando un rifiuto all'accettazione semplice.

    Ormai che c'è da cercare sul NWO; siete abbastanza bravi da avere capito tutto.

    Salutoni

                                       SirPaint

  • anonimo

    Nuovo umanesimo ovvero culto di lucifero. La "religione" del nuovo ordine mondiale.
    http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=1073&forum=42
    Questo studio di Santaruina lo ritengo fondamentale, anche per saper selezionare i siti, un criterio valido.
    Interessante. sempre sullo stesso tema, anche questo video preso da ultimo post di novoordo



    Molti dei "nuovi" fanno propaganda a questa roba, tipo quello "contenitore" (il meglio del web…) col farfallone blu in primo piano, ma ce ne sono altri…..
    Chi in modo diretto od indiretto (rimandando a blog "consigliati")  fa propaganda riconfucibile al "nuovo umanesimo"..teosofie antroposofie meditazioni  pseudo orientali (alla osho et simillia che poi arrivano sempre a forme di sincretismo religioso) a mio avviso è molto meglio lasciarlo perdere. m

  • anonimo

    Nuovo umanesimo ovvero culto di lucifero. La "religione" del nuovo ordine mondiale.
    http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=1073&forum=42
    Questo studio di Santaruina lo ritengo fondamentale, anche per saper selezionare i siti, un criterio valido.
    Interessante. sempre sullo stesso tema, anche questo video preso da ultimo post di novoordo



    Molti dei "nuovi" fanno propaganda a questa roba, tipo quello "contenitore" (il meglio del web…) col farfallone blu in primo piano, ma ce ne sono altri…..
    Chi in modo diretto od indiretto (rimandando a blog "consigliati")  fa propaganda riconfucibile al "nuovo umanesimo"..teosofie antroposofie meditazioni  pseudo orientali (alla osho et simillia che poi arrivano sempre a forme di sincretismo religioso) a mio avviso è molto meglio lasciarlo perdere. m

  • anonimo

    Nuovo umanesimo ovvero culto di lucifero. La "religione" del nuovo ordine mondiale.
    http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=1073&forum=42
    Questo studio di Santaruina lo ritengo fondamentale, anche per saper selezionare i siti, un criterio valido.
    Interessante. sempre sullo stesso tema, anche questo video preso da ultimo post di novoordo



    Molti dei "nuovi" fanno propaganda a questa roba, tipo quello "contenitore" (il meglio del web…) col farfallone blu in primo piano, ma ce ne sono altri…..
    Chi in modo diretto od indiretto (rimandando a blog "consigliati")  fa propaganda riconfucibile al "nuovo umanesimo"..teosofie antroposofie meditazioni  pseudo orientali (alla osho et simillia che poi arrivano sempre a forme di sincretismo religioso) a mio avviso è molto meglio lasciarlo perdere. m

  • anonimo

    Nuovo umanesimo ovvero culto di lucifero. La "religione" del nuovo ordine mondiale.
    http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=1073&forum=42
    Questo studio di Santaruina lo ritengo fondamentale, anche per saper selezionare i siti, un criterio valido.
    Interessante. sempre sullo stesso tema, anche questo video preso da ultimo post di novoordo



    Molti dei "nuovi" fanno propaganda a questa roba, tipo quello "contenitore" (il meglio del web…) col farfallone blu in primo piano, ma ce ne sono altri…..
    Chi in modo diretto od indiretto (rimandando a blog "consigliati")  fa propaganda riconfucibile al "nuovo umanesimo"..teosofie antroposofie meditazioni  pseudo orientali (alla osho et simillia che poi arrivano sempre a forme di sincretismo religioso) a mio avviso è molto meglio lasciarlo perdere. m

  • anonimo

    Nuovo umanesimo ovvero culto di lucifero. La "religione" del nuovo ordine mondiale.
    http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=1073&forum=42
    Questo studio di Santaruina lo ritengo fondamentale, anche per saper selezionare i siti, un criterio valido.
    Interessante. sempre sullo stesso tema, anche questo video preso da ultimo post di novoordo



    Molti dei "nuovi" fanno propaganda a questa roba, tipo quello "contenitore" (il meglio del web…) col farfallone blu in primo piano, ma ce ne sono altri…..
    Chi in modo diretto od indiretto (rimandando a blog "consigliati")  fa propaganda riconfucibile al "nuovo umanesimo"..teosofie antroposofie meditazioni  pseudo orientali (alla osho et simillia che poi arrivano sempre a forme di sincretismo religioso) a mio avviso è molto meglio lasciarlo perdere. m

  • anonimo

    Nuovo umanesimo ovvero culto di lucifero. La "religione" del nuovo ordine mondiale.
    http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=1073&forum=42
    Questo studio di Santaruina lo ritengo fondamentale, anche per saper selezionare i siti, un criterio valido.
    Interessante. sempre sullo stesso tema, anche questo video preso da ultimo post di novoordo



    Molti dei "nuovi" fanno propaganda a questa roba, tipo quello "contenitore" (il meglio del web…) col farfallone blu in primo piano, ma ce ne sono altri…..
    Chi in modo diretto od indiretto (rimandando a blog "consigliati")  fa propaganda riconfucibile al "nuovo umanesimo"..teosofie antroposofie meditazioni  pseudo orientali (alla osho et simillia che poi arrivano sempre a forme di sincretismo religioso) a mio avviso è molto meglio lasciarlo perdere. m

  • anonimo

    Nuovo umanesimo ovvero culto di lucifero. La "religione" del nuovo ordine mondiale.
    http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=1073&forum=42
    Questo studio di Santaruina lo ritengo fondamentale, anche per saper selezionare i siti, un criterio valido.
    Interessante. sempre sullo stesso tema, anche questo video preso da ultimo post di novoordo



    Molti dei "nuovi" fanno propaganda a questa roba, tipo quello "contenitore" (il meglio del web…) col farfallone blu in primo piano, ma ce ne sono altri…..
    Chi in modo diretto od indiretto (rimandando a blog "consigliati")  fa propaganda riconfucibile al "nuovo umanesimo"..teosofie antroposofie meditazioni  pseudo orientali (alla osho et simillia che poi arrivano sempre a forme di sincretismo religioso) a mio avviso è molto meglio lasciarlo perdere. m

  • anonimo

    Quasi OT.
    a proposito di culto di Lucifero;qualche anno fa ho visto su youtube un video in inglese dove si parlava del NWO,bosco Boemo,di riti massonicosatanici…era in inglese e si parlava anche della regina d'Inghilterra precisando che vi è un'entità non umana a cui l'Elite fa riferimento ricevendo ordini…lasciando stare il fatto che sia vero o no,mi ha sorpreso che l'uomo intervistato che dichiarava ciò ha mostrato un dipinto raffigurante questa entità(che sembrava,vado a memoria,più demoniaca che aliena).Sarei curioso di sapere se qualcuno ha visto il video e conosce l'artista di quel dipinto(anno,paese…)per saperne qualcosa in più…

    Gabriele

  • anonimo

    @Federico, condivido molto di quello che hai scritto, volevo solo sottolineare che un libro (una volta) veniva scritto da professionisti e i testi venivano vagliati prima della pubblicazione, l'editore garantiva ed era garanzia.
    E mentre in passato o trovavi poco, adesso oltre a debunker veri o falsi ritroviamo bimbominkia che amplificano bufale di ogni tipo.

    Sull'argomento sarebbe bello scrivere alcuni "scenari futuri" ma in questo caso come un recente articolo su comedonchisciotte (UN FUTURO DA SERIE “B”)(bellissimo THX 1138) ci credo molto poco, perché?

    Perché abbiamo molti "scenari dal passato"
    In qualunque periodo storico, abbiamo sempre, sempre gli stessi problemi.
    Magari su scala minore, unificazione cittadina, unificazione di un regno, una regione, d'Italia, d'Europa… sempre guerre, fame, pesti…
    Non siamo semplicemente all'interno di cicli, siamo in un eterno presente.
    Una unificazione globale se non fatta bene non cambia nulla.
    Ciao a tutti da ghibli.

  • anonimo

    No,non è il video sul Bohemian Grove,è un video su chi c'è dietro le famiglie reali e gli Illuminati…se non ricordo male era un video di circa 30 minuti.Dava parecchie informazioni.Si vedeva l'intervista ad un uomo robusto di mezza età che raccontava questi dettagli.

    Santa,tu non hai mai sentito di questa entità dietro agli Illuminati o famiglia reale inglese?

    Gabriele

  • Santaruina

    Ciao Roberto, grazie a te :-)

    _________________________________

    Tristan

    Secondo te tutte queste conoscenze di base, filosofiche, storiche, esoteriche,  ce le hanno quei signori che si ritrovano annualmente (ma anche spesso in frazione di anno)

    Da quello che si può capire, questi organismi sono strutturate a "cerchi concentrici", e più si va verso l'interno, più si incontrano persone che hanno ben presente l'ideale per il quale lavorano.
    Esternamente poi ci sono via via i personaggi più disparati, utili alla causa ma probabilmente spinti da motivazioni più terrene, denaro, potere, ecc.

    Probabilmente.

    ___________________________________

    Josi

    Ma possibile che ormai sembra che esista solo Google come motore di ricerca ?

    Già, la questione potrebbe rivelarsi un giorno un grande problema (se già non lo è)
    Google in particolare ha il potere di direzionare tutte le ricerche, potrebbe in teoria escludere argomenti scomodi se ciò divenisse necessario (come già succede in Cina, ad esempio).
    Gli internauti sono in totale balia di google, da un certo punto di vista.

    A presto

  • Santaruina

    Ciao H.

    C'è bisogno invece di sapere cosa è veramente la Società Teosofica, che a ben vedere è poi la madre di… molte cose.

    Questo è fuor di dubbio, ed hai fatto bene a ricordare questi due testi.
    Il fatto è che tutti i libri di Guénon ci dicono molto a proposito della situazione attuale, ma da qualche parte bisogna pur partire :-)

    ______________________________

    Ciao Sirpaint

    La diffusione di troppe informazioni sul NWO o qualunque altro argomento elimina lo "scandalo".

    Ecco, questa è un'altra delle conseguenze dell'aumento esponenziale delle trattazioni.
    Poi molti hanno anche gioco facile a fare una veloce critica del tipo "nwo, rettiliani, 2012, non se ne può più", dove tutto finisce in un unico calderone.

    _________________________________________

    Ciao Gabriele

    probabilmente il tipo robusto di mezz'età che dava informazione sulla famiglia reale, sulgi illuminati e sul loro culto era David Icke, il "cospirazionista" più celebre e con i maggiori tentativi di imitazione.

    Se fosse davvero lui, direi che va letto e ascoltato con prudenza.
    Specialmente nei suoi libri si trovano molte informazioni, spesso inserite un po' alla rinfusa, e corredate a queste informazioni fanno capolino le sue considerazioni personali ed alcune conclusioni perlomeno azzardate, a parer mio.

    Insomma, tutto va vagliato.

    A presto

  • Santaruina

    Scusa Gabriele, mi sono accorto di non averti risposto

    Santa,tu non hai mai sentito di questa entità dietro agli Illuminati o famiglia reale inglese?

    Innanzitutto, dovremmo capire chi siano gli "Illuminati".
    Io questo termine non l'ho mai usato nella concezione in cui ormai si usa.
    Gli Illuminati erano una organizzazione del XVIII secolo con determinati obiettivi che si erano strutturati secondo delle precise gerarchie, e che si rifacevano ad un preciso rituale.
    Sicuramente le loro teorie hanno influenzato gruppi elitari che sono venuti dopo, ma usare il loro nome per delineare dei gruppi di potere odierni potrebbe essere fuorviante.

    Venendo alla tua domanda, io sono arrivato alla conclusione che diversi gruppi elitari contemporanei che esercitano un certo potere siano ispirati da una religione-filosofia luciferina.

    Lucifero emerge quasi sempre quando ci si addentra nella comprensione del loro pensiero e dei loro obbiettivi.

    A presto

  • anonimo

    Ho trovato il video!!!!E' qui: http://www.youtube.com/watch?v=Ow8zMWCyQC8

    L'uomo intervistato Jordan Maxwell,storico americano…mah
    Comunque l'entità di cui parla si chiamerebbe Joda…(mi ricorda qualcosa…)riconducibile a Giuda…resta il fatto che l'immagine dell'entità non si sa da quale dipinto arrivi.

    Spero che questo video sia interessante per tutti e per te Carlo,infatti da tempo volevo chiederti se su questa entità esistono altre fonti o alla fine è solo fantasia di questo"storico"

    Gabriele

  • Santaruina

    Su Jordn Maxwell ti consiglio questo articolo:
    PERSONAGGI DI ZEITGEIST – JORDAN MAXWELL

    E' uno che gioca per l'altra squadra, diciamo così.
    Il tutto fa parte di quella serie di mistificazioni e false piste di cui prima si parlava.

    A presto

  • Santaruina

    Su Jordn Maxwell ti consiglio questo articolo:
    PERSONAGGI DI ZEITGEIST – JORDAN MAXWELL

    E' uno che gioca per l'altra squadra, diciamo così.
    Il tutto fa parte di quella serie di mistificazioni e false piste di cui prima si parlava.

    A presto

  • Santaruina

    Su Jordn Maxwell ti consiglio questo articolo:
    PERSONAGGI DI ZEITGEIST – JORDAN MAXWELL

    E' uno che gioca per l'altra squadra, diciamo così.
    Il tutto fa parte di quella serie di mistificazioni e false piste di cui prima si parlava.

    A presto

  • Santaruina

    Su Jordn Maxwell ti consiglio questo articolo:
    PERSONAGGI DI ZEITGEIST – JORDAN MAXWELL

    E' uno che gioca per l'altra squadra, diciamo così.
    Il tutto fa parte di quella serie di mistificazioni e false piste di cui prima si parlava.

    A presto

  • Santaruina

    Su Jordn Maxwell ti consiglio questo articolo:
    PERSONAGGI DI ZEITGEIST – JORDAN MAXWELL

    E' uno che gioca per l'altra squadra, diciamo così.
    Il tutto fa parte di quella serie di mistificazioni e false piste di cui prima si parlava.

    A presto

  • Santaruina

    Su Jordn Maxwell ti consiglio questo articolo:
    PERSONAGGI DI ZEITGEIST – JORDAN MAXWELL

    E' uno che gioca per l'altra squadra, diciamo così.
    Il tutto fa parte di quella serie di mistificazioni e false piste di cui prima si parlava.

    A presto

  • Santaruina

    Su Jordn Maxwell ti consiglio questo articolo:
    PERSONAGGI DI ZEITGEIST – JORDAN MAXWELL

    E' uno che gioca per l'altra squadra, diciamo così.
    Il tutto fa parte di quella serie di mistificazioni e false piste di cui prima si parlava.

    A presto

  • anonimo

    Analisi dal punto di vista cattolico che ritengo sostanzialmente corretta nell'analisi dei vari moovimenti "di nuova religiosità": m
    > Satana, le sette e nuova religiosità:
    http://christusveritas.altervista.org/sette.htm

  • anonimo

    Analisi dal punto di vista cattolico che ritengo sostanzialmente corretta nell'analisi dei vari moovimenti "di nuova religiosità": m
    > Satana, le sette e nuova religiosità:
    http://christusveritas.altervista.org/sette.htm

  • anonimo

    Analisi dal punto di vista cattolico che ritengo sostanzialmente corretta nell'analisi dei vari moovimenti "di nuova religiosità": m
    > Satana, le sette e nuova religiosità:
    http://christusveritas.altervista.org/sette.htm

  • anonimo

    Analisi dal punto di vista cattolico che ritengo sostanzialmente corretta nell'analisi dei vari moovimenti "di nuova religiosità": m
    > Satana, le sette e nuova religiosità:
    http://christusveritas.altervista.org/sette.htm

  • anonimo

    Analisi dal punto di vista cattolico che ritengo sostanzialmente corretta nell'analisi dei vari moovimenti "di nuova religiosità": m
    > Satana, le sette e nuova religiosità:
    http://christusveritas.altervista.org/sette.htm

  • anonimo

    Analisi dal punto di vista cattolico che ritengo sostanzialmente corretta nell'analisi dei vari moovimenti "di nuova religiosità": m
    > Satana, le sette e nuova religiosità:
    http://christusveritas.altervista.org/sette.htm

  • anonimo

    Analisi dal punto di vista cattolico che ritengo sostanzialmente corretta nell'analisi dei vari moovimenti "di nuova religiosità": m
    > Satana, le sette e nuova religiosità:
    http://christusveritas.altervista.org/sette.htm

  • anonimo

    "La diffusione di troppe informazioni sul NWO o qualunque altro argomento elimina lo "scandalo".
    Ormai NWO viene accettato come un componente della società, come se fosse un cugino scemo."

    Tra le persone non virtuali che conosco nella mia zona il NWO non sanno nemmeno cos'è. Dal mio punto di vista più informazioni di qualità ci sono è meglio è per la divulgazione e la consapevolezza. Se il NWO continua a venire associato con con il 2012, i rettiliani, Trance Formation, la piramide sul dollaro, la gente lo guarda come uno dei tanti spettacoli circensi, roba del tipo Voyager di Giacobbo e non suscita certo la rabbia e il rifiuto che dovrebbe fare. Ma questo era l'andazzo maggioritario solo fino a poco tempo fa. Del perchè possiamo solo ipotizzare il fatto che dando in pasto alle masse la divulgazione di fatti inerenti al NWO mischiate ad affermazioni mitiche e leggendarie, il tutto viene depotenziato e diventa storia favolistica, degna di trasmissioni da prima serata che fanno share ma che non accendono per niente la miccia della rabbia e lasciano dubbi infiniti per via della scarsa qualità delle fonti citate.
    Il lavoro che devono fare i ricercatori è quello di elaborare saggi e articoli corredati da fonti li più possibile di prima mano, studiado i documenti originali di Fondazioni, Centri di ricerca, i libri della Blavatsky e della Bailey, i testi antichi ecc. e divulgarli in modo che si capisca il danno che fanno costoro all'intera società.
    Per quanto riguarda la Teosofia penso anch'io che sia fondamentale, ma per rispondere anche a Santaruina sul tema, io il dubbio me lo pongo anche qui; non è possibile che anche la Teosofia sia una facciata di qualcosa che stà più interno? Da osservatore esterno mi è impossibile al momento rispondere a questa domanda.
    Federico

  • anonimo

    Federico non solo è possibile, ma è anche certo che sia così.

    Daouda

    p.s. ho capito ora a cosa vi riferiate intendendo le fonti. Ad ogni modo non sono le fonti a confermare alcunché. Solo la conoscenza può.
    ciò significa che , di certo, avere una certa capacità di discernere è l'unica ancora di salvezza.
    Dovrebbe però risultare ovvio che, essendo allevati nel sistema, non la si può avere.
    Ecco perché bisogna com-prendere cosa sia la Meta-fisica ovvero la sincera Gnosi.Nella sua immutabilità e permanenza , essa è sempre attingibile.
    D'altronde se ciò non fosse , noi saremmo vittime di noi stessi e lo stesso N.W.O. sarebbe un fluire di per sé auspicabile.

  • anonimo

    Buongiorno a tutto il blog e specialmente a Carlo.
    E' trascorso qualche tempo da quando inciampai in questo blog
    e da allora siete diventati un appuntamento fisso. Quindi, innanzitutto, grazie.
    Grazie a Carlo e a tutti i commentatori. Siete sempre pacati e piacevoli da leggere. Interessanti.
    Premessa dovuta.
    Ora, vi scrivo per fare una domanda leggermente off topic, ma neanche troppo.
    Ho letto il mese scorso Autobiografia di uno Yogi di Paramahansa Yogananda. Mi è piaciuto molto e mi ha davvero aperto dei mondi e dato delle risposte. Molte risposte.
    Ora vorrei sapere se qualcuno di voi l'ha letto e se qualcuno di voi sa dirmi qualcosa in merito.
    Ad esempio in prima pagina c'è un simbolo che "mi mette in agitazione" con una stella a 5 punte all'interno di un cigno (Paramahansa significa appunto cigno splendente).
    Ho visto che in Italia ci sono vari centri che insegnano e iniziano al Kriya Yoga e sarei molto interessato, ma volevo prima sapere, appunto, se qualcuno ne sa di più.
    Aggiungo che mi interesso di temi spirituali in generale da qualche anno.
    Grazie in anticipo.
    Fabio
    in ricerca
    Pace

  • anonimo

    Le fonti della rete tuttavia restano altrettanto attendibili quanto quelle bibliografiche ? Questo è un problema prima di tutto storico. La storia stessa è vittima dell'interpretazione. Quindi non può esistere un'informazione obbiettiva su praticamente nulla.
    Wikipedia insegna che tutti possiamo contribuire a qualcosa. Questo però rende la rete terribilmente dispersiva, e, paradossalmente, globalizzata. Tuttavia all'interno di questo caso una sola distinzione si può fare : tra chi ha esperito o riporta informazioni perchè le crede, e chi è invece in pura malafede. Il guaio è, come sempre, che il gioco non può essere smascherato.

  • anonimo

    @ fabio
    mi sa che da quelle parti di "pace" ne troverai poca.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Paramahansa_Yogananda
    http://christusveritas.altervista.org/movimenti_alternativi_matrice_orientale.htm
    di movimenti simili ce ne sono molti..   solito tentativo sincretista (che tra l'altro è il primo obiettivo della massoneria… relativismo allo stato puro).
    Non so se ti sarà utile : http://apologetica.altervista.org/

  • anonimo

    @ fabio
    mi sa che da quelle parti di "pace" ne troverai poca.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Paramahansa_Yogananda
    http://christusveritas.altervista.org/movimenti_alternativi_matrice_orientale.htm
    di movimenti simili ce ne sono molti..   solito tentativo sincretista (che tra l'altro è il primo obiettivo della massoneria… relativismo allo stato puro).
    Non so se ti sarà utile : http://apologetica.altervista.org/

  • anonimo

    @ fabio
    mi sa che da quelle parti di "pace" ne troverai poca.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Paramahansa_Yogananda
    http://christusveritas.altervista.org/movimenti_alternativi_matrice_orientale.htm
    di movimenti simili ce ne sono molti..   solito tentativo sincretista (che tra l'altro è il primo obiettivo della massoneria… relativismo allo stato puro).
    Non so se ti sarà utile : http://apologetica.altervista.org/

  • anonimo

    @ fabio
    mi sa che da quelle parti di "pace" ne troverai poca.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Paramahansa_Yogananda
    http://christusveritas.altervista.org/movimenti_alternativi_matrice_orientale.htm
    di movimenti simili ce ne sono molti..   solito tentativo sincretista (che tra l'altro è il primo obiettivo della massoneria… relativismo allo stato puro).
    Non so se ti sarà utile : http://apologetica.altervista.org/

  • anonimo

    @ fabio
    mi sa che da quelle parti di "pace" ne troverai poca.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Paramahansa_Yogananda
    http://christusveritas.altervista.org/movimenti_alternativi_matrice_orientale.htm
    di movimenti simili ce ne sono molti..   solito tentativo sincretista (che tra l'altro è il primo obiettivo della massoneria… relativismo allo stato puro).
    Non so se ti sarà utile : http://apologetica.altervista.org/

  • anonimo

    @ fabio
    mi sa che da quelle parti di "pace" ne troverai poca.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Paramahansa_Yogananda
    http://christusveritas.altervista.org/movimenti_alternativi_matrice_orientale.htm
    di movimenti simili ce ne sono molti..   solito tentativo sincretista (che tra l'altro è il primo obiettivo della massoneria… relativismo allo stato puro).
    Non so se ti sarà utile : http://apologetica.altervista.org/

  • anonimo

    @ fabio
    mi sa che da quelle parti di "pace" ne troverai poca.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Paramahansa_Yogananda
    http://christusveritas.altervista.org/movimenti_alternativi_matrice_orientale.htm
    di movimenti simili ce ne sono molti..   solito tentativo sincretista (che tra l'altro è il primo obiettivo della massoneria… relativismo allo stato puro).
    Non so se ti sarà utile : http://apologetica.altervista.org/

  • anonimo

    E' logico che quando si parla di internet che può contenere informazioni attendibili e verificabili non si parla di Wikipedia; internet non è Wikipedia; il pericolo invece è che nella mente dei molti internet diventi Wikipedia e che i risultati dei motori di ricerca possano mandare come primi i link a Wikipedia. Sia su internet che sui libri troviamo informazioni verificabili che corbellerie; su carta in genere le parole devono passare ilo filtro di una casa editrice; questo in teoria potrebbe essere garanzia di autorevolezza e competenza nel valutare gli scritti da pubblicare, ma in pratica, tranne rari casi, tutte le case editrici sono controllate dal capitale e sotto stretta sorveglianza di varie parrocchie.
    Internet consente di avere accesso a libri pdf e saggi di ricerca da molte più fonti e in molte più lingue rispetto a quelle di una normale biblioteca. Inoltre posso reperire libri in lingua originale che o non sono mai stati tradotti, o sono stati tradotti "filtrati" dalla casa editrice.
    Prendiamo ad esempio il libro di HG Weels Anticipations di cui è disponibile qui il pdf originale in lingua inglese:
    http://ia340931.us.archive.org/1/items/anticipationsofr00welluoft/anticipationsofr00welluoft.pdf
    E' una buona lettura per capire il NWO, ma che differenza fa se lo leggo online o vado in Inghilterra entro in biblioteca e leggo li una copia scrivendo in un foglio di carta i tratti che mi sembrano più interessanti?
    Federico

  • anonimo

    Un'altro esempio che si puo citare per far comprendere le potenzialità di ricerca è questo docuemto ufficiale NON PRESO da Wikipedia ma dal sito della CIA sui documenti declassificati attraverso il FOIA:
    http://www.foia.cia.gov/2025/2025_Global_Governance.pdf
    il titolo è Global Governance 2025: at a Critical Juncture
    Leggendo il report elaborato dall'elite internazionale capirete cosa intendono per global governance e dove vogliono arrivare. Queste ricerce, siatene sicuri, sarà molto difficile trovarle tradotte e pubblicate in qualche libro italiano. Sul perchè mettano questi report online non lo sò. Se anche queste "fonti primarie" possono appairvi depistaggi, allora lo sono tutti i libri pubblicati come quelli di Ephipanius e Guenon che citano spesso documenti originali di fondazioni, massoni, libri di teosofia e dei vari circoli elitari che a loro volta possono essere tutti depistaggi. Questa filosofia di pensiero potremmo riassumerla con una citazione credo di Pirandello:"La verità non esiste, se esiste è inconoscibile, se è conoscibile non è comunicabile". Qualsiasi cosa leggessimo, sia su libro che su internet, tutto si risolverebbe in un vacuo nulla di fatto cosmico del TUTTO E' VERO e TUTTO E' FALSO. Io non penso che sia tutto un nulla di fatto e qualche indizio di ciò che accade nel mondo e degli obiettivi dell'elite li possiamo "discernere". Il discernimento, come diceva qualcuno, è una caratteristica preziosa, ma purtroppo assai rara
    Federico

  • anonimo

    Mi dispiace, federico, ma  non condivido affatto il tuo metodo di analisi.
    Ok andare alle fonti dirette tipo il documento che citi ma se non si parte da dei principi non si arriva da nessuna parte… NO non è tutto vero e tutto falso almeno per me.
    Bisogna capire perchè l'umanità è arrivata a questo punto e per farlo occorrono conoscenze di storia (non quella ufficiale del progresso infinito… per esempio rileggere cos'è relamente stata la rivoluzione francese…) di filosofia che ha tanto inciso sul pensiero moderno (Hegel ed ache prima…)
    anche di religione..si di religione perché ll'uomo (forse uso temine inappropriato) è un animale spirituale che tende sempre a conoscere l'origine di sé….il suo Dio. 
    Fede e ragione come indicava G.P.II in questa enciclica
    http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/encyclicals/documents/hf_jp-ii_enc_14091998_fides-et-ratio_it.html.
    Senza principi base non basterà tutto il nozionismo e la conoscenza diretta dei documenti per capire.
    Non si capisce nemmeno cos'è l'esoterismo senza determinate basi come insegnano anche tanti posti di questo blog (come http://santaruina.splinder.com/post/17159177/Dal+Materialismo+al+Neospiritu ).
    Gesù per me è sempre e comunque (al di là delle mie debolezze ed incapacità) la Via, la Verità e la Vita.
    NO, non può esser vero tutto e magari anche il suoi contrario…
    Scusa la domanda, ma te in cosa credi? A volte mi sembra cadi in concetti new age…o è impressione sbagliata? Ciao. m.. 
     

  • anonimo

    Mi dispiace, federico, ma  non condivido affatto il tuo metodo di analisi.
    Ok andare alle fonti dirette tipo il documento che citi ma se non si parte da dei principi non si arriva da nessuna parte… NO non è tutto vero e tutto falso almeno per me.
    Bisogna capire perchè l'umanità è arrivata a questo punto e per farlo occorrono conoscenze di storia (non quella ufficiale del progresso infinito… per esempio rileggere cos'è relamente stata la rivoluzione francese…) di filosofia che ha tanto inciso sul pensiero moderno (Hegel ed ache prima…)
    anche di religione..si di religione perché ll'uomo (forse uso temine inappropriato) è un animale spirituale che tende sempre a conoscere l'origine di sé….il suo Dio. 
    Fede e ragione come indicava G.P.II in questa enciclica
    http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/encyclicals/documents/hf_jp-ii_enc_14091998_fides-et-ratio_it.html.
    Senza principi base non basterà tutto il nozionismo e la conoscenza diretta dei documenti per capire.
    Non si capisce nemmeno cos'è l'esoterismo senza determinate basi come insegnano anche tanti posti di questo blog (come http://santaruina.splinder.com/post/17159177/Dal+Materialismo+al+Neospiritu ).
    Gesù per me è sempre e comunque (al di là delle mie debolezze ed incapacità) la Via, la Verità e la Vita.
    NO, non può esser vero tutto e magari anche il suoi contrario…
    Scusa la domanda, ma te in cosa credi? A volte mi sembra cadi in concetti new age…o è impressione sbagliata? Ciao. m.. 
     

  • anonimo

    Mi dispiace, federico, ma  non condivido affatto il tuo metodo di analisi.
    Ok andare alle fonti dirette tipo il documento che citi ma se non si parte da dei principi non si arriva da nessuna parte… NO non è tutto vero e tutto falso almeno per me.
    Bisogna capire perchè l'umanità è arrivata a questo punto e per farlo occorrono conoscenze di storia (non quella ufficiale del progresso infinito… per esempio rileggere cos'è relamente stata la rivoluzione francese…) di filosofia che ha tanto inciso sul pensiero moderno (Hegel ed ache prima…)
    anche di religione..si di religione perché ll'uomo (forse uso temine inappropriato) è un animale spirituale che tende sempre a conoscere l'origine di sé….il suo Dio. 
    Fede e ragione come indicava G.P.II in questa enciclica
    http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/encyclicals/documents/hf_jp-ii_enc_14091998_fides-et-ratio_it.html.
    Senza principi base non basterà tutto il nozionismo e la conoscenza diretta dei documenti per capire.
    Non si capisce nemmeno cos'è l'esoterismo senza determinate basi come insegnano anche tanti posti di questo blog (come http://santaruina.splinder.com/post/17159177/Dal+Materialismo+al+Neospiritu ).
    Gesù per me è sempre e comunque (al di là delle mie debolezze ed incapacità) la Via, la Verità e la Vita.
    NO, non può esser vero tutto e magari anche il suoi contrario…
    Scusa la domanda, ma te in cosa credi? A volte mi sembra cadi in concetti new age…o è impressione sbagliata? Ciao. m.. 
     

  • anonimo

    Mi dispiace, federico, ma  non condivido affatto il tuo metodo di analisi.
    Ok andare alle fonti dirette tipo il documento che citi ma se non si parte da dei principi non si arriva da nessuna parte… NO non è tutto vero e tutto falso almeno per me.
    Bisogna capire perchè l'umanità è arrivata a questo punto e per farlo occorrono conoscenze di storia (non quella ufficiale del progresso infinito… per esempio rileggere cos'è relamente stata la rivoluzione francese…) di filosofia che ha tanto inciso sul pensiero moderno (Hegel ed ache prima…)
    anche di religione..si di religione perché ll'uomo (forse uso temine inappropriato) è un animale spirituale che tende sempre a conoscere l'origine di sé….il suo Dio. 
    Fede e ragione come indicava G.P.II in questa enciclica
    http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/encyclicals/documents/hf_jp-ii_enc_14091998_fides-et-ratio_it.html.
    Senza principi base non basterà tutto il nozionismo e la conoscenza diretta dei documenti per capire.
    Non si capisce nemmeno cos'è l'esoterismo senza determinate basi come insegnano anche tanti posti di questo blog (come http://santaruina.splinder.com/post/17159177/Dal+Materialismo+al+Neospiritu ).
    Gesù per me è sempre e comunque (al di là delle mie debolezze ed incapacità) la Via, la Verità e la Vita.
    NO, non può esser vero tutto e magari anche il suoi contrario…
    Scusa la domanda, ma te in cosa credi? A volte mi sembra cadi in concetti new age…o è impressione sbagliata? Ciao. m.. 
     

  • anonimo

    Mi dispiace, federico, ma  non condivido affatto il tuo metodo di analisi.
    Ok andare alle fonti dirette tipo il documento che citi ma se non si parte da dei principi non si arriva da nessuna parte… NO non è tutto vero e tutto falso almeno per me.
    Bisogna capire perchè l'umanità è arrivata a questo punto e per farlo occorrono conoscenze di storia (non quella ufficiale del progresso infinito… per esempio rileggere cos'è relamente stata la rivoluzione francese…) di filosofia che ha tanto inciso sul pensiero moderno (Hegel ed ache prima…)
    anche di religione..si di religione perché ll'uomo (forse uso temine inappropriato) è un animale spirituale che tende sempre a conoscere l'origine di sé….il suo Dio. 
    Fede e ragione come indicava G.P.II in questa enciclica
    http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/encyclicals/documents/hf_jp-ii_enc_14091998_fides-et-ratio_it.html.
    Senza principi base non basterà tutto il nozionismo e la conoscenza diretta dei documenti per capire.
    Non si capisce nemmeno cos'è l'esoterismo senza determinate basi come insegnano anche tanti posti di questo blog (come http://santaruina.splinder.com/post/17159177/Dal+Materialismo+al+Neospiritu ).
    Gesù per me è sempre e comunque (al di là delle mie debolezze ed incapacità) la Via, la Verità e la Vita.
    NO, non può esser vero tutto e magari anche il suoi contrario…
    Scusa la domanda, ma te in cosa credi? A volte mi sembra cadi in concetti new age…o è impressione sbagliata? Ciao. m.. 
     

  • anonimo

    Mi dispiace, federico, ma  non condivido affatto il tuo metodo di analisi.
    Ok andare alle fonti dirette tipo il documento che citi ma se non si parte da dei principi non si arriva da nessuna parte… NO non è tutto vero e tutto falso almeno per me.
    Bisogna capire perchè l'umanità è arrivata a questo punto e per farlo occorrono conoscenze di storia (non quella ufficiale del progresso infinito… per esempio rileggere cos'è relamente stata la rivoluzione francese…) di filosofia che ha tanto inciso sul pensiero moderno (Hegel ed ache prima…)
    anche di religione..si di religione perché ll'uomo (forse uso temine inappropriato) è un animale spirituale che tende sempre a conoscere l'origine di sé….il suo Dio. 
    Fede e ragione come indicava G.P.II in questa enciclica
    http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/encyclicals/documents/hf_jp-ii_enc_14091998_fides-et-ratio_it.html.
    Senza principi base non basterà tutto il nozionismo e la conoscenza diretta dei documenti per capire.
    Non si capisce nemmeno cos'è l'esoterismo senza determinate basi come insegnano anche tanti posti di questo blog (come http://santaruina.splinder.com/post/17159177/Dal+Materialismo+al+Neospiritu ).
    Gesù per me è sempre e comunque (al di là delle mie debolezze ed incapacità) la Via, la Verità e la Vita.
    NO, non può esser vero tutto e magari anche il suoi contrario…
    Scusa la domanda, ma te in cosa credi? A volte mi sembra cadi in concetti new age…o è impressione sbagliata? Ciao. m.. 
     

  • anonimo

    Mi dispiace, federico, ma  non condivido affatto il tuo metodo di analisi.
    Ok andare alle fonti dirette tipo il documento che citi ma se non si parte da dei principi non si arriva da nessuna parte… NO non è tutto vero e tutto falso almeno per me.
    Bisogna capire perchè l'umanità è arrivata a questo punto e per farlo occorrono conoscenze di storia (non quella ufficiale del progresso infinito… per esempio rileggere cos'è relamente stata la rivoluzione francese…) di filosofia che ha tanto inciso sul pensiero moderno (Hegel ed ache prima…)
    anche di religione..si di religione perché ll'uomo (forse uso temine inappropriato) è un animale spirituale che tende sempre a conoscere l'origine di sé….il suo Dio. 
    Fede e ragione come indicava G.P.II in questa enciclica
    http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/encyclicals/documents/hf_jp-ii_enc_14091998_fides-et-ratio_it.html.
    Senza principi base non basterà tutto il nozionismo e la conoscenza diretta dei documenti per capire.
    Non si capisce nemmeno cos'è l'esoterismo senza determinate basi come insegnano anche tanti posti di questo blog (come http://santaruina.splinder.com/post/17159177/Dal+Materialismo+al+Neospiritu ).
    Gesù per me è sempre e comunque (al di là delle mie debolezze ed incapacità) la Via, la Verità e la Vita.
    NO, non può esser vero tutto e magari anche il suoi contrario…
    Scusa la domanda, ma te in cosa credi? A volte mi sembra cadi in concetti new age…o è impressione sbagliata? Ciao. m.. 
     

  • anonimo

    Ciao m. guarda che condivido ciò che dici, quello che dico è che i principi, come tu mi confermi citandomi i link internet, li trovi benissimo sull web senza andare in biblioteca, e le fonti sono di primissima mano. http://www.vatican.va è un sito internet, fa parte del web, non è un qualcosa di concreto. La mia riflessione era nata perchè qualcuno sostiene che le fonti in internet sono più scadenti di quelle cartacee. Io ho semplicemente confutato questo punto. Il fatto che tu dici che bisogna conoscere la storia, la folosofia ecc. lo condivido pienamente; quello che ho detto è che questa conoscenza la trovi su internet come in biblioteca e il luogo comune che internet ci siano fonti più scadenti è solo un luogo comune e ho detto inoltre che su internet hai accesso a molte più conoscenze storiche, filosofiche ecc. Se ho fatto l'appunto sull'attendibilità delle fonti è perchè i mattoni per costruire la propria impalcatura di pensiero devono essere solidi; non mi puoi citare TRance Formation e pretendere, sulla base di quello, di arrivare ai PRINCIPI. Poi ho parlato del discernimento; infatti tutte le conoscenze di Storia, filosofia, Hegel ecc. non sono nulla se non c'è la scintilla del discernimento critico delle notizie che si studiano, senza questo, come ho detto, non si va da nessuna parte sia in biblioteca che nel web.
    Se leggi il mio blog vedrai che io i concetti new age li ho abbastanza demoliti e non sò da cosa hai dedotto tali conclusioni: http://nwo-truthresearch.blogspot.com
    In cosa credo? Devo credere per forza in Gesù e nella Chiesa Romana per non essere New Age? O con noi o contro di noi? Se non sei Cattolico sei allora con i terroristi? Io non mi reputo ne cattolico e new age e cerco di eliminare tutti i giorni le incrostazioni di pensiero assimilato passivamente. Credo nella conoscenza, nello spirito criticò, nella libertà, nell'autogestione ecc. Ma non è questo il punto, mi sembra strana questa domanda. Ha imporanza cosa credo di preciso? Vuoi sapere se sono di destra, di sinistra, fascista, terrorista, cattolico, islamico, musulmano ecc. Noi riesco a spiegartelo con queste etichette perchè esse non mi appartengono. Qui sul web faccio ricerca per scoprire la verità e cerco di matenermi nei binari della ragione e non dell'irrazionale magico favolistico. E dato che ho questa impostazione cerco le fonti che reputo più affini al mio modo di pensare.
    ciao
    Federico

  • anonimo

    Sulla new age e sul culto di Gaia, che spopola tra i "complottisti" in particolare si leggano, tra gli altri, i miei post elencati sotto:

    http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2010/01/lucis-trustla-nuova-religione-mondiale.html

    http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2010/03/lovelock-la-depopolazione-leffetto.html

    p.s.
    come si può vedere nelle mie ricerche cito sia fonti web che fonti cartacee
    Federico

  • anonimo

    Ricito le parole condivisibili di Santaruina a proposito delle fonti:
    "Dal momento che si desidera trattare di determinati argomenti in un certo contesto, le fonti sono importanti, e perlomeno occorre dare la possibilità al lettore di verificare per conto proprio."
    e quello che ho detto io:
    "Il lavoro che devono fare i ricercatori è quello di elaborare saggi e articoli corredati da fonti li più possibile di prima mano, studiado i documenti originali di Fondazioni, Centri di ricerca, i libri della Blavatsky e della Bailey, i testi antichi ecc. e divulgarli in modo che si capisca il danno che fanno costoro all'intera società."

    Federico

  • anonimo

    Mi sembra che te la sei presa troppo…non volevo certo essere offensivo e non mi sembra esserlo stato.
    Ritengo solo che il tuo raggio…diciamo così…, sia un po' troppo ampio.
    Il problema del nostro tempo è il relativismo a tutti i livelli.
    Credo di aver chiarito il mio punto di vista. Ciao. m.

  • anonimo

    No m. non me la sono presa, figuarti, per così poco; ho imparato a non prendermela nemmeno più con quelli di StrakerEnemy che copiano ogni mio post sul loro blog per infarcirli di insulti e calunnie ogni volta. Figurati se me la prendo con te! Ho cercato solo di chiarire il mio pensiero e ciò in cui credo; anche nella risposta a te è importante per me chiarire determinate cose. Ma senza agitazione, mi spiace se hai avuto questa impressione.
    Ciao
    Federico

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>