Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
2 dicembre 2007

Il Nuovo Secolo Americano

IL NUOVO SECOLO AMERICANO
Un film di Massimo Mazzucco

Il nuovo secolo americano presenta tutti i retroscena storici, politici, economici e filosofici che avrebbero portato agli attentati dell’11 settembre per vie ben diverse da quelle che ci sono state raccontate. (Segue recensione).

I capitoli del film:

LA PAURA ATOMICA – Una premessa fondamentale
OSAMA BIN LADEN – Quello vero e quello inventato
GEORGE W. BUSH – Un presidente in ostaggio
NEOCONS – Un gruppo che viene da lontano
I PRECEDENTI STORICI – Guerra e Costituzione
PETROLIOe GAS– La nuova geografia mondiale
IL COMPLESSO MILITARE-INDUSTRIALE – Una profezia avverata
LA GUERRA MEDIATICA – Più importante di quella reale
CONTRACTORS – La guerra dei privati
LE FORZE OSCURE – Iraq terra di nessuno

Recensione

“Il Nuovo Secolo Americano” è stato presentato alla 31 Mostra Internazionale del Cinema di San Paulo, Brasile, il 26/29 Ottobre 2007. QUI la scheda.
Questa la recensione di Rafael Ferraz apparsa su Cinematoca Blogspot (Brasile). QUI o QUI l’originale.Il Nuovo Secolo Americano, Itália, 2007 ****L’italiano Massimo Mazzucco appartiene sicuramente alla categoria di Michael Moore.
Con “Il Nuovo Secolo Americano” mostra però una maggiore capacità nel trattare una delle più gravi ferite degli Stati Uniti, l’undici di settembre.
L’idea di fondo è che la responsabilità degli attacchi alle Torri Gemelle non sia di Osama bin Laden, ma dello stesso governo locale. Si tratterebbe cioè di un autoattentato, inteso a far considerare “giuste” tutte le azioni che sono poi conseguite, come la guerra in Iraq.
La responsabilità della attuale situazione ricade, secondo Mazzucco, sui neocons, o neoconservatori, già uomini di fiducia del Presidente George H. Bush (1989-1993), andati forzatamente in vacanza dopo l’insediamento dell’avversario Bill Clinton, e tornati con Bush figlio con il proposito di “dominare il mondo”. Sfortunatamente i cowboys non si aspettavano un inquilino della Casa Bianca così debole. Non a caso uno degli uomini del gruppo è Dick Cheney, l’attuale vice-presidente.
Il documentario passa ai raggi X la storia americana, e mostra come dalla guerra Hispano-Americana, passando per i due conflitti mondiali del XX secolo, al Vietnam, alla [I]Guerra del Golfo e all’Iraq, il paese si è sempre approfittato di una presunta forzatura.
Indagando sugli effetti dell’occupazione americana nei “paesi nemici”, il film mette in discussione l’uso della tortura e la distruzione del patrimonio culturale altrui, come è notoriamente accaduto in Iraq. L’interesse per il petrolio del Medio Oriente aiuta abbastanza a capire l’occupazione e la designazione dell’ ”Asse del male”.
“Il Nuovo Secolo Americano” è fortemente basato su documentazione disponibile in Internet.
Se ne serve per ottenere filmati istituzionali e poi criticarli, ma la sua intensa fissazione per il testo scorrevole genera una tale quantità di informazioni che lo spettatore si perde e si stanca facilmente. Anche senza tanti nomi e tante prove, sarebbe comunque difficile non interessarsi a ciò che viene raccontato.
Nemmeno il più accanito sostenitore della terra dello Zio Sam penserebbe a una tale mitragliata di accuse così evidenti come quelle di Mazzucco.
Accettare che i problemi non siano così a portata di mano finisce per risultare molto difficile.
Il regista italiano, che ha un sito di news post-11 settembre, non fa che collocare uno specchio di fronte agli americani, che si vergogneranno nel vedere il proprio riflesso.
Anche con i diversi blocchi non del tutto amalgamati (il film è stato presentato alla Mostra in fase di post-produzione non ancora terminata), “Il Nuovo Secolo Americano” è uno dei lavori più impressionanti sull’analisi dei poteri della più grande potenza economica mondiale.
Cosa che uno straniero, con feroce obiettività, è in grado di percepire nel modo migliore.

Rafael Ferraz

Trailer

I DVD di Luogocomune

13 comments to Il Nuovo Secolo Americano

  • anonimo

    solo un piccolissmo appunto: l’utilizzo di “forzature” e “false flag” è antecedente la guerra Hispano -America, è stato ampiamente utilizzato durante il genocidio dei nativi del nord america; e poichè è congeniale al ruolo che si sono dati (può chi si autoproclama il difensore della libertà, dei diritti, ecc ecc comportarsi come tutti gli altri mascalzoni ?) lo hanno adottato e applicato con nemici e alleati.

    sandro

  • qualquna

    Un post importante,

    impressionante il video…

    film da vedere e capire,

    oggi come e chi America!

    un gran saluto ad augurati una serena domenica!

    ciao!

  • babilonia61

    Non ho idea, non posso immaginare il futuro, ma certamente non sarà come una rosa, bella, aulica rosa.

    Rino, dubbioso.

  • ibridamenti

    spunti davvero notevoli in questo tuo post.

    grazie.

  • messier

    il nuovo secolo rischia di non esserci proprio

  • Santaruina

    Sandro, effettivamente il false flag è da sempre il modus operandi dei governi americani sin dalla nascita degli Stati Uniti.

    Nel loro progetto di espansionismo non si sono mai limitato alla mera azione, ma hanno sempre voluto giustificare il loro agire dietro giustificazioni “morali” ed addirittura messianica.

    Non si capirebbero mai gli stati Uniti senza tenere conto del loro volersi sempre presentare al mondo come l’impero del bene, dei giusti, prima di ogni altra cosa.

    Buona domenica anche a te Qualquna :-)

    E’ un film ben fatto ed ottimamente documentato, notizie che nei canali mainstreem difficilmente emergono.

    Ciao Rino, difficilmente sarà una rosa il futuro, quello immediato, almeno…

    Ciao Ibridamenti, ti ringrazio.

    Un saluto

    Blessed be

  • Santaruina

    Messier, ottima sintesi…

    Blessed be

  • Spennacchiotto

    Un altro “false flag” fu la congiura delle polveri, tentativo di far saltare il Parlamento inglese nel 1605 (un Reichstag ante litteram…) sulla quale poi Grillo ha basato il suo V-day… ma tant’è.

  • ilnobileAthos

    Questo lo devo assolutamente recuperare…

  • Santaruina

    un false flag dagli sviluppi interessanti, Spennacchiotto…

    Nobile Athos, credo proprio che apprezzerà :-)

    Blessed be

  • MINICHINIBLOG

    Questo genere di controinformazione mi da la speranza che in Occidente non tutto è perduto.Esiste gente che si schiera ancora dalla parte della verità e dell’etica. Roberto Minichini

  • rrrrr

    mah, che dirti santa, troppa carne al fuoco e il risultato è un pappone un po’ indigesto. tante mezze verità non ne fanno quasi mai una intera.r.

  • Santaruina

    bisogna avere stomaco, caro r.

    Le informazioni sono tante, i retroscena documentati innumerevoli.

    Occorre sapere metabolizzare tutte le informazioni, ma è uno sforzo che paga.

    Blessed be

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>