Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
25 novembre 2007

Ipnosi collettiva

…schiacciata dagli abusi del potere, di gente infame, che non sa cos’è il pudore

In questi tempi pare evidente che ai vertici del potere possano ambire esclusivamente i rappresentanti peggiori del genere umano.
Prendendo , ad esempio, la realtà del nostro paese, si può facilmente constatare come la maggior concentrazione di pregiudicati e indagati per reati vari riscontrabile in una qualsiasi categoria si ritrovi in parlamento.
Ci si può recare anche nel locale più malfamato del quartiere più degradato della penisola, e la percentuale tra i presenti di pregiudicati e di indagati sarà pur sempre minore di quella del parlamento.
E molto probabilmente nel locale “malfamato” sarà di gran lunga superiore anche la percentuale degli uomini onesti.
Solitamente si taccia di “populismo” chi fa notare che la maggioranza dei politici sia composta da “ladri”, ma tale affermazione lungi dall’essere un pregiudizio è del tutto fondata, essendo per definizione il politico una persona che vive con fondi non suoi, estorti con la forza per mezzo della tassazione dalle tasche dei lavoratori, senza il loro consenso.
Estorcere un bene ad una persona senza il suo consenso nella lingua italiana si chiama furto.
Nella remotissima eventualità che tale attività sia compiuta a fin di bene, si chiama nuovamente furto.
Se è condotta da rappresentanti dello stato, furto resta, ma per qualche oscuro motivo non è più chiamato in questo modo.
La favola della “redistribuzione” delle risorse oggi è credibile meno che mai, dal momento che la casta dei parassiti ostenta con sempre maggiore arroganza la propria propensione allo sfarzo e al dileggio dei sudditi.
All’origine dell’attuale sfracello vi è un sistema, a cui si dà il nome di “democrazia”, strutturato in modo che siano solamente i più spregiudicati a poterne scalare le gerarchie, coloro che meno scrupoli si fanno nel cedere a compromessi, ricatti e corruzioni varie.
I partiti non sono altro che organizzazioni atte a selezionare i peggiori elementi e lanciarli a guida dei movimenti, ove potranno eseguire gli ordini dei burattinai in cambio di ogni sorta di privilegi.
E’ difficile comprendere come si possa credere che le facce da scarafaggio che compaiono dinanzi a noi nei telegiornali e che blaterano di “paese”, “doveri”, “sacrifici” possano agire a favore dei “cittadini”.
Nella vita di tutti i giorni l’uomo medio diffida del suo vicino, cresciuto con la convinzione che l’uomo sia lupo all’uomo, e che ognuno in questo mondo pensa prima di tutto ai propri interessi.
Eppure, per un arcano motivo, quello stesso uomo medio è disposto a credere che gli scarafaggi dotati di poltrona agiscano pensando al suo, di interesse.
Indagati, pregiudicati, mazzette-dipendenti, una volta assunti alla carica di “onorevoli” divengono automaticamente degli altruisti a tutto tondo, dal volto sofferente mentre annunciano i sacrifici che sono obbligati a far passare al popolo, per il bene del popolo stesso, mentre dalle loro dolorose poltrone si vedono costretti, loro malgrado, ad aumentarsi di continuo gli stipendi e i privilegi.
E se quelli con la casacca bianca deludono il popolo, la grande democrazia occidentale offre al popolo stesso la possibilità di cambiare gli scarafaggi al potere con degli altri che sicuramente saranno in grado di rimettere in carreggiata il sistema paese.
Ma anche gli scarafaggi con la casacca nera alla fine deluderanno, e così verrà di nuovo il turno di quegli altri.
E così via.
Il mondo intero deve essere preda di una ipnosi collettiva, non vi è altra spiegazione.
Un sortilegio che fa apparire ragionevole essere comandati dagli scarafaggi, un incantesimo che permette ai pochi peggiori di tenere sotto controllo i molti.

21 comments to Ipnosi collettiva

  • anonimo

    in questi giorni d’assenza sei andato ad acquistare mazzeferrate, spade e basilarde ?

    ;)

    sandro

  • Santaruina

    Esatto Sandro, e non dimentichiamo il DDT ;-)

  • messier

    Ma la cosa più grave è che questo sistema non-naturale di amministrazione-controllo, che agisce a livello materiale come a livello mentale, porta in definitiva a distruggere la percezione della Nazione. L’incantesimo sacrifica tutto allo Stato. Quando vedi che centinaia di migliaia di persone, tutte assieme (fisicamente e MENTALMENTE) si ritrovano in piazza per urlare il loro dissenso, e quando vedi che i servi degli scarafaggi inquisiti, ossia i media, NEGANO che esista questo POPOLO, allora capisci che l’incantesimo non può essere cambiato dall’interno….

  • anonimo

    Una cosa e’ importante ed un’altra dobbiamo preservare.

    La cosa importante e’ la dignita’,la nostra.

    La cosa da salvare e’ il Seme…il Seme e’ importante, probabilmente ci troveremo un giorno ad iniziare da capo,ci troveremo nel frattempo a resistere e il Seme sara’ importante.Senza non potremo nulla…

    Conserviamo il Seme,qualunque cosa di buono questo sia.Ne abbiamo e ne avremo bisogno…

    “Di Spade e mantelli

    Di Lance e di scudi”

    Assa Binirica

  • anonimo

    come dire chi di spray colpisce, di spray perisce.

    mi piace.

    ;-)

    (mi ero dimenticato il naso !)

    sandro

  • anonimo

    …oppure masochismo

    vincenzo

  • Santaruina

    Vincenzo, il masochismo almeno offrirebbe una spiegazione plausibile.

    Ma diffuso in tale scala, è possibile?

    Sandro, ottimo; teniamo presente che sono insetti molto resistenti…

    Assa Birinica a te :-)

    La nostra dignità è quello a cui maggiormente ambiscono, e la portano via pezzettino per pezzettino.

    Almeno, vorrebbero.

    Messier, e vedere certe facce indignate stigmatizzare il “populismo” e la “antipolitica” è stato emblematico. (cioè, ci tocca vedere mastella indignato, ma quanto in basso siamo scesi?)

    Blessed be

  • Airel81

    è stato “scientificamente” provato (ahahha!) che gli scarafaggi sono tra le creature che il buon Dio ha voluto, ad avere maggiori probabilità di sopravvivenza dopo un olocausto nucleare a livello mondiale…

    Altro che mazze ferrate! Mannaggia! C’è da riflettere su sta’ cosa…

    Illusione? Io direi pure pigrizia e rincoglionimento globale.

    Ciao carissimo

    stammi bene :-)

  • Vautrin

    Ormai sai che condivido in pieno il contenuto di questi post… e sono contentissimo che tu non ti sia arreso. Ti delego in perpetuum :)

    Un saluto

  • luciamerli

    come annotava ormai 100 anni or sono augustin cochin in “meccanica della rivoluzione” e “storia del giacobinismo” nei partiti spesso si creano delle gerarchie rovesciate dove i nullafacenti, gli intriganti, gli arrivisti che hanno maggior tempo da dedicare (dovendo la gente comune lavorare per vivere) sono quelli che raggiungono piu’ facilmente i vertici.

    ciao

  • anonimo

    ho trovato una trappola tropicale ed ecologica per cafards disgustosi…gli scarafaggi si possono catturare con le cannette di birra, bisogna lasciarne un pochino sul fondo e metterle nelle zone infestate. Loro ci entrano e fanno uno strano rumore di grattugia a questo punto bisogna chiudere il buco con del nastro adesivo ciao w.j.

  • Santaruina

    eh sì caro Airel, sono molto resistenti, e credono di poter sopravvivere a qualsiasi cataclisma…

    Pensano…

    Stammi bene anche tu :-)

    Vautrin, io spero che continuerai a lasciare i tuoi segni ancora…

    Ciao Lucia, ottima osservazione.

    le meccaniche sono proprio queste,è proprio il sistema-partito che porta necessariamente a tale risultato

    W.j, una allegoria perfetta: occorre farli annegare proprio in ciò che più bramano.

    La tattica adeguata :-)

    Blessed be

  • anonimo

    Biniritti tutti

    Santa visto che usi citazioni musicali ne uso una anch’io che mi pare…a tema direi,solo una strofa pero’

    Del podere sono insetti inetti per molti aspetti asettici manicaretti per i rettili, chiusi in parlamenti come tarli nei cassetti, talmente assenti che li prendi per suppellettili, hanno vite piatte come blatte, piattole nelle patte di notti con lucciole nelle bettole, sparano sciami di frottole, ma nascondono le pallottole come zecche tra le setole. Come i coleotteri fanno i brillanti, seducono amanti mantidi con manti di diamanti, e i grilli, lucidi cantanti d’idilli, ammutoliti da insetticidi epuranti di bruchi benestanti, che pagano crisalidi per ali di farfalla, ma restano ripugnanti. Alibi da libellule stagnanti che andando avanti fanno più ammutinati che nel Bounty.

    Vieni a vedere su vieni a vedere i meravigliosi insetti del podere e se ti chini, ma non riesci a vedere, tutto normale ti sono entrati nel sedere.

    Vieni a vedere su vieni a vedere i meravigliosi insetti del podere e se ti chini, ma non riesci a vedere, tutto normale ti sono entrati nel…

    Caparezza – Gli Insetti del Podere

    “Di Spade e mantelli

    Di Lance e di scudi”

    Assa Binirica

  • qualquna

    Quanta verità ci sono nelle tue parole!!!!

    la gente ha bisogno un “esempio” a seguire, a chi a credere, perchè da soli non vanno avanti,

    -come la prima pecora con la campana sul collo e tutti gl’altri ,testa bassa indietro (scusa per l’esempio), tutto è basato a questo, politica, religione, pubblicità,

    ma se tutti si ragionerebbe con la nostra testa…

    la democarzia avrebbe un altro aspetto!

    Sempre bello a leggerti!

    Grazie al tuo commento!

    ciao!

  • anonimo

    non lo so se è possibile, ma io noto una certa natura “masochistica” nell’uomo. Ovvio che ciò è ristretto al mio raggio visivo e che comunque difficilmente spiegherebbe il problema. Bisognapure qui lasciare da parte una spiegazione razionale e cercare altrove…

    vincenzo

  • ikalaseppia

    Caro Santa, temo i peggiori abbiano un nome: molti. Per carità esiste una gerarchia rovesciata in cui ai vertici c’è chi ha il massimo grado quelle qualità che una civiltà normale stimerebbe negative. Come nella mafia. A proposito, hai mai pensato che certi patti di sangue, certe regole “tradizionali”, sembrano sopravvivenze di una tradizione cavalleresca, davvero luciferina. C’è tutto un mondo di confraternite mafiose che non sono mai state studiate dalla dovuta prospettiva… by

  • dantem

    Esisterà mai un mezzo per distruggere negli uomini la predisposizione a lasciarsi facilmente influenzare da quella che viene chiamata “ipnosi di massa”?

    Mi torna sempre in mente Gurdjieff.

  • Santaruina

    Ciao Dantem.

    Hai fato molto bene a citare Gurdjiieff.

    Si era spesso occupato del modo in cui certi individui dalle particolari conoscenze imparano a manipolare il prossimo attraverso delle sorte di “incantesimi”.

    Parlava anche dei “maghi” che tengono sotto scacco i loro sottoposti facedno loro fare il lavoro sporco.

    Ika, dici bene, riti e tradizioni che non sono altro che parodie, e questo coerentemente con lo spirito dei tempi.

    Vincenzo: cercare anche al di là di quello che viene considerato strettamente “logico” paradossalmente è la scelta più “logica”

    Cia Qualquna, il gregge è la metafora giusta.

    Purtroppo non penso che la democrazia potrebbe funzionare meglio di così.

    Un caro saluto a te :-)

    Per quanto riguarda Caparezza, direi che è una scelta azzeccata :-)

    Blessed be

  • Santaruina

    Dantem citando Gurjeff mi ha fatto tornare in mente una soriella che raccontava e che è pertinente con il discorso.

    L’ho postata sopra.

    Blessed be

  • rrrrr

    il mio maestro Gaetano Salvemini mi ripeteva sempre che “il 60 per cento dei parlamentari è uguale a chi li ha eletti, il vento per cento è migliore e il 20 per cento è peggiore”. r.

  • Santaruina

    molto ottimista… :-)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>