Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
29 novembre 2006

La nuova fisica e l'incertezza

Nell’Ottocento il pensiero materialista aveva un validissimo alleato nella ricerca scientifica, un nuovo sapere agli albori pareva essere in grado di riuscire a dare un significato a tutto il creato partendo esclusivamente dall’osservazione.
Sembrava questione di tempo, tutto sarebbe stato chiarito, ogni fenomeno naturale, e le religioni avrebbero perso, nelle intenzioni dell’avanguardia illuminista, il loro principale scopo di essere. Era l’idea di una scienza in eterno progresso, un’idea ottocentesca dura a morire, dato che persino noi ne siamo influenzati, ignorando gli ultimi sviluppi nel campo della fisica.
Oggi, bisogna ammetterlo, la scienza stessa si è ribaltata contro il pensiero deterministico materialista.
La scienza vecchia si crucciava di essere uno studio esatto, basato sull’osservazione e sulla misurazione precisa.
Ma con Heisenberg tutto questo è mutato, oggi nel campo della fisica si parla di probabilità.
E poi abbiamo avuto l’entropia, la teoria del caos, l’autoregolamentazione, l’ubiquità…
“Potrebbe essere così, probabilmente”. Non v’è certezza.
Nell’ottocento il mondo dei lumi combatteva la “superstizione” di Dio in base ai fatti, alle certezze empiriche.
Oggi la scienza essendo un complesso probabilistico, non possiede più certezze con cui controbattere con forza le idee religiose.
Si limita ad affermare che è questione di probabilità.
Il pensiero debole, l’incertezza nuova novella da diffondere.
Il problema è che per la prima volta dalla rivoluzione scientifica è la scienza stessa a porre in discussione la visione casuale del creato: lo studio delle probabilità, il cuore della nuova scienza, ritiene questa possibilità altamente improbabile.
Paradossalmente nei nostri giorni non abbiamo ancora compreso a fondo le implicazioni delle scoperte della nuova fisica: la nostra modernità che del progresso ha fatto un nuovo credo vive in realtà ancorata a schemi mentali ottocenteschi.
Paradossale, eppure vero.
Sembra che oggi il materialista stretto abbia più difficoltà nel mantenere a lungo la propria posizione, proprio perché la scienza stessa, non essendo più “esatta” ma semplicemente insieme statistico, gli ha tolto gli argomenti di base con cui negare qualsiasi trascendenza.
Ribaltandosi la situazione anche il materialismo è diventato un atto di fede, un credo indimostrabile.

5 comments to La nuova fisica e l’incertezza

  • anonimo

    Bellissimo post, molto probabilmente sarai informato al riguardo, in ogni caso ti consiglio un semplice ed emozionante libro letto da me di recente: “Bohm, la fisica dell’infinito” di M. Teodorani.

    Mi ha fatto arrivare alle stesse conclusioni di questo post.

    Pòl

    ps: è il secondo post che commento, il primo stava in prima pagina. sto rileggendo tutto dal principio, e domani cercherò di procurarmi una copia de “Il Re del mondo”!

    un saluto

  • gigipaso

    ciao Carlo …. hai letto G.Conforto… ?

    per me entusiasmante…. luh il gioco cosmico dell’uomo…:: e poi tutti gli altrin soui… un abbraccio

    ggp

  • Santaruina

    Ciao Pol

    ti ringrazio.

    Avevo scritto questo articolo in un periodo in cui mi stavo appassionando alle prospettive aperte dalle ultime scoperte della “nuova fisica”.

    Il Re del mondo è un’ottima lettura :-)

    ___________

    Ciao Gigi, quel nome non mi è nuovo.

    A presto :-)

  • anonimo

    In realtà purtroppo molte di quelle scoperte non sono affatto “ultime”, prima di Bohm ne parlavano già Tesla e Pauli. e non sono tre nomi qualsiasi…purtroppo sono teorie portate avanti dal coraggio di alcuni individui derisi e sbeffeggiati dall’enstablishment scientifico predominante, e fin quando un nuovo concetto di scienza non sarà alla portata di tutti questo atteggiamento prevarrà.

    In modo un po’ diverso da te, dopo aver letto gli ultimi testi a riguardo, sono giunto alla conclusione che il materialismo non è più un atto di fede. Si avvicina molto di più ad un’interpretazione fallace e incompleta della realtà, cosa ormai dimostrata ma non (ancora) supportata da un’architettura matematica completa.

    Il Re del mondo mi è piaciuto tantissimo, ha aperto uno spiraglio su un mondo quasi sconosciuto. Ci sono troppe cose da sapere a riguardo e purtroppo molti significati mi sono sfuggiti. Ora sto per iniziare un libro di M. Eliade.

    Alla prossima!

    Pòl

  • Santaruina

    Alla fine la fisica ottocentesca offre una buona approssimazione della realtà, almeno per quanto occorre a noi sapere per i nostri calcoli ed i nostri progetti.

    E questo dovrebbe essere il suo ruolo.

    A presto

    p.s: Ottima lettura.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>