Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
17 gennaio 2008

La tomba del banchiere

“…i Rothschild hanno conquistato il mondo in modo più completo, più astuto  e molto più durevole di quanto non abbiano fatto in precedenza tutti i Cesari…”.
Frederic Morton


Il cimitero del Père Lachaise di Parigi è celebre per dare riposo ad alcune delle personalità più importanti dei secoli passati.
Divenuto recentemente una delle mete maggiormente predilette dai turisti che visitano la capitale francese, il suo fascino non può essere negato.
E da buon turista italiano a Parigi, nemmeno io ho potuto fare a meno di dedicare una mattinata alla visita del celebre cimitero.
Giuntovi con i compagni di viaggio, ci avvicinammo alla mappa posta all’ingresso che esplicava la disposizione dei sepolcri, mappa in cui venivano segnalati i luoghi in cui riposavano gli ospiti più illustri.
Con il gruppo di amici si decise quindi il percorso da seguire, ognuno segnalando le personalità a cui voleva rendere omaggio: Oscar Wild, Gioachino Rossini, Jim Morrison, Abelardo ed Eloisa, Marcel Proust…
La lista era lunga.

– E non dimentichiamoci di James Rothschild
– E chi sarebbe scusa questo Rothschild ?
– Un banchiere.
– Vuoi dire che con tutte le personalità che riposano qui, tu vuoi andare a trovare un banchiere?
– James Rothscild non era un banchiere, era IL banchiere.
La famiglia Rothscild dal XVIII secolo controlla l’economia dell’intero pianeta, e ancora oggi rappresenta forse la famiglia più potente del mondo.
– Chissà che tomba faraonica che si sarà costruito questo Rothscild…

– Ho come l’impressione che sarà già qualcosa se riusciamo ad individuarla…

Conoscendo infatti a grandi linee la storia della famiglia, ero portato ad escludere un monumento sfarzoso, appariscente.
I Rothscild da secoli dirigono le sorti del pianeta con riservatezza, da dietro le quinte.
Non hanno mai voluto per sé le cariche di primi ministri o presidenti: di volta in volta si limitavano ad “influenzare” chi in quel posto si veniva a trovare.
Così ci incamminammo per le vie del cimitero, la città dei morti, finché arrivammo nella zona in cui le mappe segnalavano la presenza della tomba di James Rothscild.
Un sentiero non troppo largo, ricoperto di fragili foglie, decine di tombe a destra, decine a sinistra.
Leggevo i nomi scolpiti sulle lapidi, nomi di uomini che avevano lasciato il loro segno, luminoso o meno, un segno umano.
Camminai ancora finché sulla mia sinistra comparve una tomba senza alcun nome scolpito sopra.
Eccoci…
Sorrisi: avrei dovuto immaginarlo.
Alzai lo sguardo: la tomba non era del tutto anonima; al centro di un sobrio timpano compariva uno degli stemmi della famiglia.

L’ edificio che ora osservavo aveva la struttura di un piccolo tempio; una porta di ferro con delle piccole aperture lasciava intravedere ciò che si celava all’interno.
Vi era un primo locale sulle cui pareti trovavano posto due lapidi con scritte in ebraico; questo locale introduceva alla stanza principale, vuota, se non fosse per un busto del grande banchiere che dominava l’ambiente.
Alle pareti altre lapidi.
L’insieme del tutto offriva una visione emblematica.


Occorre avvicinarsi alle fessure della porta per scoprire cosa la stanza nasconda, ed anche in una giornata di pieno sole ciò che si scorge è un busto di un uomo in controluce, un volto i cui lineamenti sono indistinguibili, avvolto nella penombra, dal momento che le dimensioni delle aperture del piccolo edificio sono insufficienti per permettere una buona illuminazione dell’interno.


Un piccolo edificio, elegante ma sobrio, quasi anonimo, senza iscrizioni, ed al suo interno la figura di un uomo che se ne sta nella penombra, lontano dalle luci del mondo esterno, quasi indistinguibile.
Nella morte, come nella vita.

La famiglia dello scudo rosso: i Rothschild
La storia della Maison Rothschild
I Rothschild: come ti controllo il mondo da dietro le quinte

25 comments to La tomba del banchiere

  • anonimo

    Prosegui il racconto…Please…

  • babilonia61

    Bello, interessante …

    Attendo seguito …

    Felicità

    Rino, presente

  • Santaruina

    a dire il vero, non avevo pensato ad un seguito :-)

    un caro saluto

    Blessed be

  • qualquna

    ho letto tutto con un fiato..

    come ll primo commento

    “prosegui….”

    una bellissima lettura!

    un caro saluto e

    Buon Giovedi!

  • Spennacchiotto

    Mi pare però che il potere dei Rotschild fosse maggiore nel ‘800.. poi hanno avuto qualche battuta di arresto ad esempio con la nazionalizzazione della banca francese fatta da MItterand…. oh, non è che ora mangino pane e cipolla eh…. :-)

    Semmai il problema illustrato da Fredric Morton andrebbe traslato sul sistema monetario farlocco che abbiamo.. contro il quale non mi pare però che i Rotschild si siano battuti… :-)

    Tutto questo chiederti la tua opinione su una cosa che non c’entra nulla ovvero sul titolo sul blog del piccolo zaccheo “Feyerabend e i 67 laiconi” :-)

  • Airel81

    ti prego carissimo, dimmi che hai visitato anche la tomba di Allan Kardec…

    ;)

  • messier

    in controluce

  • anonimo

    è proprio vero che le vacanze fanno bene! Io ho solo visitato high gate cimetery a londra dove è sepolto karl marx :O

    vincenzo

  • Santaruina

    Vincè, le vacanze fanno bene sì… :-)

    Messier, e ti assicuro che dal vivo era anche alquanto inquietante…

    Airel, a dire il vero quando ritornerò avrò ancora un bel po’ di personalità a cui rendere omaggio…

    Spennacchiotto: diciamo che anche oggi la famiglia Rothschild sopravvive dignitosamente… :-)

    Per quanto riguarda l’articolo del Piccolo Zaccheo, come al solito ha colto il segno con acume, non è una novità.

    Tra le altre cose, questo suo post:

    Crimini del Vaticano

    rimane a mio parere la considerazione più intelligente che si sia fatta in questi giorni sulla vicenda della mancata visita del papa alla Sapienza.

    Qualquna, ancora una volta grazie per la tua gentilezza :-)

    Un saluto a tutti.

    Blessed be

  • Santaruina

    Vincè, le vacanze fanno bene sì… :-)

    Messier, e ti assicuro che dal vivo era anche alquanto inquietante…

    Airel, a dire il vero quando ritornerò avrò ancora un bel po’ di personalità a cui rendere omaggio…

    Spennacchiotto: diciamo che anche oggi la famiglia Rothschild sopravvive dignitosamente… :-)

    Per quanto riguarda l’articolo del Piccolo Zaccheo, come al solito ha colto il segno con acume, non è una novità.

    Tra le altre cose, questo suo post:

    Crimini del Vaticano

    rimane a mio parere la considerazione più intelligente che si sia fatta in questi giorni sulla vicenda della mancata visita del papa alla Sapienza.

    Qualquna, ancora una volta grazie per la tua gentilezza :-)

    Un saluto a tutti.

    Blessed be

  • Santaruina

    Vincè, le vacanze fanno bene sì… :-)

    Messier, e ti assicuro che dal vivo era anche alquanto inquietante…

    Airel, a dire il vero quando ritornerò avrò ancora un bel po’ di personalità a cui rendere omaggio…

    Spennacchiotto: diciamo che anche oggi la famiglia Rothschild sopravvive dignitosamente… :-)

    Per quanto riguarda l’articolo del Piccolo Zaccheo, come al solito ha colto il segno con acume, non è una novità.

    Tra le altre cose, questo suo post:

    Crimini del Vaticano

    rimane a mio parere la considerazione più intelligente che si sia fatta in questi giorni sulla vicenda della mancata visita del papa alla Sapienza.

    Qualquna, ancora una volta grazie per la tua gentilezza :-)

    Un saluto a tutti.

    Blessed be

  • HappyCactus

    L’ultima volta che andai a Parigi, non potei visitare il Père Lachaise perché, essendo l’anniversario della morte di Jim Morrison, vi erano disordini.

    Mi è rimasta la curiosità da allora.

    Grazie per avermela risvegliata!

    Se posso dare un consiglio, dovesse capitarti di andare a Washington, non perderti il cimitero di Harlington, dove dimorano tra gli altri, i Kennedy e numerosi caduti per il paese, tra cui le vittime della strage del pentagono dell’11/9/2001.

  • Santaruina

    spero di andare un giorno, da quelle parti :-)

    Blessed be

  • Morganne

    Quando ho visto lo Stemma di famiglia caricarsi, mi sono detto che somigliava moltissimo ai 2 serpente che s’incrociavano attorno al caduceo. L’antico nome del caduceo era Necustan. Si trova nella bibbia. E’ una contrazione delle parole Nahas (serpente) e Shatan (Satan che vuole dire avversario, nemico).

    In effetti…capisco perché ho avuto questa visione sul loro stemma di Famiglia.

    Peccato che non sono riuscita per bene a leggere la scritta in ebraico sotto le lapide L

    Ero curiosa…

    Bacissimi

    Astrid

  • PaulTemplar

    Almeno nella morte hanno mantenuto la sobrietà.

    Non vorrai mica lasciarci così,vero?

    Buon week end

    Paul

  • elwin

    Buona domenica

    ;)

  • chirieleison

    Dalle mie parti per anni ha vissuto uno dei componenti della numerosa famiglia dei Rothschild. Tutte le mattine faceva a piedi la strada dalla sua tenuta di campagna fino in città, seguito a debita distanza dall’autista in Rolls Royce bianca. Si recava al mercato a fare la spesa, per il resto non si vedeva mai in giro. Alla sua morte è stato proprio l’autista-tuttofare a ereditare la tenuta.

  • Santaruina

    E chi di noi non va al mercato seguito dalla limousine bianca?

    Io dico sempre al mio autista di non farsi notare, l’umiltè prima di tutto.

  • Santaruina

    Morganne, non credo sia casuale l’accostamento tra lo stemma e il caduceo..

    Baci a te :-)

    Paul, erano persone umili… :-)

    Elwin, ben trovato :-)

    buona domenica anche a te :-)

    Blessed be

  • anonimo

    Segnalazione:

    http://tinyurl.com/2oowhg

    ogni tanto ci vuole! :-D

    buona settimana

    _gaia_

  • Santaruina

    ci vuole :-)

    Blessed be

  • PerlaBronzea

    Satana sa sfruttare molte vesti: dalla seduzione all’adulazione.

  • Santaruina

    hmm

    Blessed be

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>