Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
1 aprile 2011

Le Charite

 

La Charite, William-Adolphe Bouguereau, 1878

Come ebbi modo di spiegare in passato, in queste pagine evito il più possibile di trattare della politica nostrana, e lo faccio principalmente per una questione di estetica.
Le rare volte in cui questi incidenti capitano, e l’occhio cade nei meandri delle gesta e dei volti farseschi dei bassi rappresentanti del genere umano, diviene opportuno controbilanciare l’imo spettacolo con della chiara bellezza.

26 comments to Le Charite

  • Chapucer

    Questa immagine te la rubo…..
    è la Grazia personificata.

  • Chapucer

    Bouguereau conosce bene la grazia dello spirito e la traduce nei visi, nelle forme…i bambini sono così delicati….guarda questa ….è musica :-)

    "Song of the angels" - Bouguereau, 1881

  • anonimo

    Bouguereau ha dipinto moltissimi bambini, spesso piccoli.

    Il pover'uomo aveva subìto la morte di quattro figli…

    :-(

  • Chapucer

    ha dipinto anche fanciulle angeliche….ha perso anche quelle…?
    un grand'uomo, direi.

  • Chapucer

    Santa, scusami …se puoi rimpicciolire l'immagine….:-)

  • Santaruina

    Chapucer
    è molto bello il dipinto che hai postato, sarebbe un peccato ridimensionarlo.
    Lo lasciamo così, che sta comunque bene :-)

    _______________________

    Addio, o dell'ultimo post
    http://informazionescorretta.blogspot.com/

    Mi è dispiaciuto molto leggere della decisione di Felice, ma devo ammettere, come ho anche scritto nei commenti a quel post, che comprendo bene la sua decisione.
    Gestire un blog costa fatica e tempo, e noi lo facciamo senza nessun altro scopo che il veicolare delle informazioni e degli spunti di riflessione.
    Quando però ci si trova a dover fare i conti anche con interferenze  "negative", ci si chiede davvero se ne valga la pena.

    Spero che Felice si prenda una pausa, e che magari torni a scrivere fra qualche tempo, se ancora ne avrà voglia.
    Ma forse ci ripenserà.

  • anonimo

    Se qualcuno c'ha voglia potrebbe spiegarmi che stà succedendo nei blog?
    Cioè, che tipo di gente stà rompendo le scatole?

  • anonimo

    I blog sopracitati non è che chiudono causa Pesce d'aprile? :P

    lanomero

  • anonimo

    Ciao Carlo,
    a proposito di simboli, chissà quei due bambini ai piedi di Carità di cosa sono allegoria, vista la loro completa estraneità al resto del gruppo.
    Uno è intento a certi libri mentre l'altro, accanto al vaso d'oro rovesciato, se ne sta sulla difensiva.

    Giorgio Venzo.

  • Santaruina



    In effetti la decisione di mercato libero appare quantomeno sospetta :-)
    Meglio così

    _____________________

    a proposito di simboli, chissà quei due bambini ai piedi di Carità di cosa sono allegoria, vista la loro completa estraneità al resto del gruppo.
    Uno è intento a certi libri mentre l'altro, accanto al vaso d'oro rovesciato, se ne sta sulla difensiva.

    Ciao Giorgio

    sul significato dei due bambini in particolare non saprei.
    Tra l'altro quello chino sul libro sta indicando una pagina in compaiono delle parole, che però non sono riuscito a decifrare.
    Qui un'immagine ad alta risoluzione: link

    A presto

  • anonimo

    La carità, concetto sempre più astratto, sob.
    Sono riusciti a disgregare anche questo valore.

    L'artista lo conosco bene, magnifico.
    Ma anche in questo caso è brutto che oltre l'opere si inizi a aver dubbi sugli artisti, sob!.

    Quanti talenti anche per mancanza di "carità" si perdono, sob!, nel mondo odierno sempre più alienante e privo di senso, sob!!.

    Più si confronta il passato con il presente e più ci si rimane male, sob!!!

    La scritta l'ho migliorata un po non so, sob!!!!
    http://img842.imageshack.us/img842/5669/caritaw.jpg

    ghibli sob, sob!!!!!

  • josephuss

    EVAN…IUM
    Euangelium?

    Non vorrei dire un'assurdità :-)

  • anonimo

    C'è anche annem…
    …allora sarà:
    Evangelium secundum Ioannem
    Il Vangelo secondo Giovanni
    ??
    sob!
    ^^"

  • Santaruina

    Josephuss e Ghibli

    penso proprio che si tratti di Evangelium secundum Ioannem, il che avrebbe anche un senso, dal momento che si tratta del Vangelo canonico più "esoterico".

    A presto, e bravi :-)

  • toporififi

    Non proprio dello stesso periodo, a meno che ti riferisci al millennio a cui appartengono i due pittori.
    Comunque direi Evangelium, senza troppi dubbi e Ioannem anche.
    Non lo vedo come un quadro molto "esoterico", più allegorico, i due bambini sotto potrebbero essere le altre due virtù teologali, la fede e la speranza, (alquanto venale, in effetti come speranza, ma si riferisce evidentemente ai poveri, come anche sembra suggerire l'atteggiamento del bambino bisognoso), e la carità che come sappiamo le supera entrambe, nel senso che le contiene, ne è in qualche modo la fonte.
    Anche il fatto che la Carità abbia tre bambini al seno sembra richiamare questa capacità riassuntiva delle tre in una.
    Il quadro è bello, una grande capacità descrittiva, che come tutta l'arte "pompier" di quel periodo, pecca un po' di didascalicità, anche per questo fatico a vederci grandi profondità di significato oltre a quelle canoniche.

  • anonimo

    SRuina ma come solo "bravi", non abbiamo vinto nemmeno un pupazzino di peluche a forma di Dan Brown XD

    Josephuss, è più suo il merito e gli faccio i complimenti per il suo blog che inizierò a seguire ;)

    Toporififi, te invece che hai notato il mio immenso svarione delle date diventi il mio acerrimo nemico u_u … :)

    Non lo so, ho il presentimento che stiamo sottovalutando l'immagine citata :/

  • anonimo

    Non ci azzecca una mazza, ma quand'è che prepari il post sull'ultima canzone di Katy Perry che si intitola "E.T."

    si lo so che è come sparare sulla croce rossa tanto è evidente ma fallo lo stesso ^^

    ciao!

  • anonimo

    Anche se non penso che l'Autore volesse dare un preciso significato esoterico alla sua opera, tuttavia possiamo notare:
    tre in grembo
    due a terra
    3+2 uguale cinque (numero pitagorico: pentalfa, mano aperta a protezione, conoscenza, in aramaico: baba ovvero "la Porta" , ecc. devo continuare?)
    piede sinistro sull'anfora: spirito sopra la materia
    pargolo sui libri: sapienza (sapienza divina coperta da quella terrena: ma i libri sono chiusi e la pergamena é aperta! …)
    pargolo rannicchiato (pudicizia  e consapevolezza di sè e del suo stato): è l'unico che guarda verso di noi! ed è il CENTRO del quadro. E poi la scelta dei colori! (ma questa è un'altra storia; solo una breve notazione: sul bianco dominante appare il rosso carminio regale. E il verde della zucca? Perchè?)
    Totò

  • josephuss

    Grazie dei complimenti Ghibli. Colgo l'occasione per ringraziare anche Santa per aver messo il link al blog :-)

  • toporififi

    Più che una zucca direi che è un cuscino di velluto, di quelli a salame, tipicamente francese, poi, certo che ogni immagine che si richiami ad un soggetto sacro presenta elementi che numericamente possono essere significativi e ricondotti a configurazioni di carattere esoterico, ma non si arriva mai oltre la segnalazione di un accostamento pitagorico, (povero Pitagora su di lui gravano tutte le combinazioni numeriche possibili), e che non credo facessero parte delle intenzioni del pittore.
    Come ho detto, la pittura Pompier era principalmente attenta alla descrittività dell'immagine, un guizzo d'orgoglio della pittura di fronte all'insorgere della modernità, cioè la fotografia, canto del cigno che divenne completamente obsoleto all'insorgere dell'impressionismo, come il fabbro dell'Assommoire di Zola che è in grado di forgiare a mano un bullone perfetto mentre il proprietario della fonderia ha già acquistato una macchina che di bulloni ne sforna centinaia al giorno.
    L'ottocento francese, bisogna anche dire, pullula di occultismo, il che può far pensare che nella biblioteca dell'autore ci fossero dei volumi di Papus, vicino a Victor Hugo, ma è più probabile un'ispirazione al pietismo o movimenti simili di carattere morale, In questo senso vedrei più i due pargoli ai piedi della figura centrale come i due sensi del termine carità, cioè di "Grazia" a cui anche si riferisce il nome Giovanni e di elemosina con un evidente  riferimento alla prodigalità nel versare il contenuto del vaso. O ispirato da teorie social spiritualiste d'oltre manica, alla Rossetti, per intenderci

    Infatti nei suoi soggetti sacri si nota un'impronta abbastanza laica, non ci sono aureole e l'ambientazione è molto naturale e poco ecclesiastica.

    #20 acerrimo nemico!!!! non sia mai, facciamo subito pace, credo che Papus fosse decisamente più giovane di Bouguereau ;)).

  • anonimo

    Interessante e intrigato il susseguirsi del discorso.
    Per sottovalutare la citazione, dal mio punto di vista, era inteso sulla più semplice della allegoria, niente di alchemico.
    Mentre all'inizio ho interpretato il post è l'immagine come qualcosa di positivo, perchè a bilanciare il post della politica, ho poi ripensato a Wilde "La Carità è origine di molti peccati".
    Ho riflettuto sulla parabola del "buon samaritano" contrapposta a quella "Se un uomo ha fame non regalargli un pesce, ma insegnagli a pescare.".
    Il limite tra virtù e vizio è sottile, e sempre più confusa.
    Ciao da ghibli :)
    …toporififi :D

  • Santaruina

    Totò

    spirito sopra la materia
    pargolo sui libri: sapienza (sapienza divina coperta da quella terrena: ma i libri sono chiusi e la pergamena é aperta! …)

    Detto di sfuggita, nella iconografia simbolica medioevale un libro chiuso era allegoria di un sapere non rivolto a tutti (esoterico, appunto), mentre il libro aperto simboleggia il sapere exoterico.

    Per il resto, penso che abbia ragione Mario nel definire il quadro in sé più allegorico che esoterico, il che ovviamente nulla toglie alla sua qualità di fondo.

    _______________________

    Josephuss
    Colgo l'occasione per ringraziare anche Santa per aver messo il link al blog :-)

    L'ho fatto solo perchè reputo il tuo blog degno di interesse, trattando in modo pacato e competente di temi non semplici.
    Purtroppo questo si vede più raramente nell'universo virtuale.

    _______________________

    ma quand'è che prepari il post sull'ultima canzone di Katy Perry che si intitola "E.T."

    Io mi diverto anche a fare questo genere di analisi, ma mi sebra che alla fine finisca sempre per ripetermi.
    In fin dei conti, visto uno di questi video, e visti tutti.
    Cos' come non ha più senso analizzare le "opere" di lady Gaga, della quale basta una singola fotografia per intepretarne tutta la "poetica".

    A presto

  • anonimo

    E se vi dicessi che quella donna è Makeda, la Regina di Saba, con dietro le colonne del Tempio di Salomone? L'alluce della donna sembra ferito così come lo poteva essere quello della Regina, ferita ad un piede da un dragone. Il vaso d'oro potrebbe non essere solo la rappresentazione delle 120 monete che furono date al Re Salomone dalla Regina, ricevendo in dono, per assurdo, la custodia della vestaglia di Mosè, ma avere anche un significato nascosto, visto che, il vaso viene calpestato come lo furono i cinque Re Amorrei, giustiziati da Josuè proprio in quel modo. Tema più che attuale direi. I libri potrebbero essere a questo punto, la prima e la secondo parte del Libro dei Re e potrebbero rappresentare il legame che unisce il Diluvio Universale all'Apocalisse, l'inizio e la fine.
    Scrutando sul muro le immagini si fanno meno comprensibili, si vede però chiaramente un occhio umano. Forse con una foto agli infrarossi si potrebbero fugare i dubbi.
    Mi sono già prestato ad analisi di questo tipo, alcune sorprendenti secondo me, e certi simboli come le due colonne mi lasciano poco spazio all'immaginazione.
    Ciao
    vins

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>