Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
27 gennaio 2009

Mai più?


La storia si ripete sempre simile e mai eguale a se stessa.
La memoria dei crimini del passato servirebbe, in teoria, affinché certe tragedie nel tempo non si ripetano mai più.
Ma cosa insegna, questa memoria, se quelle stesse immagini ce le ritroviamo oggi davanti agli occhi, senza comprendere che stiamo osservando lo stesso orrore? Immagini che parlano più di mille parole: la vita degli Ebrei sotto l’occupazione nazista a confronto della vita dei palestinesi sotto l’occupazione Israeliana.
(cliccare sul link per visualizzare le immagini)

Per non dimenticare, appunto.


Grazie a Giuditta per la segnalazione.

22 comments to Mai più?

  • anonimo

    Beh, adesso non esageriamo. Nazisti…

    Intanto la foto a sinistra è in bianco e nero, mentre l’altra è a colori.

    Pyter

  • Asno

    Post bello e coraggioso.

    Avevo già visto quelle foto presso F. Grimaldi

    http://fulviogrimaldi.blogspot.com/2009/01/berlino-tel-aviv-simmetrie.html

    che le dice tratte da Axis of logic

    http://axisoflogic.com/artman/publish/article_29348.shtml

    http://axisoflogic.com/artman/publish/article_29350.shtml

    che, a sua volta, nella prima delle due pagine di cui sopra, segnala “Original Source: http://www.sott.net/articles/show/173411-Nazi-Treatment-of-Jews-Israeli-Treatment-of-Palestinians” e, nella seconda, “Received via Email at Axis of Logic. Original source unknown”.

    Insomma, un piccolo giallo.

    Giallo per giallo, ti saluto come segue, in memoria della stella gialla.

    http://www.effedieffe.com/rx.php?id=1651%20&chiave=La

    «Un altro grande ebreo, Israel Shahak, mi raccontò un episodio terribile, di quando era bambino, tredicenne, affamato, nel ghetto di Varsavia occupata dai tedeschi.

    “La nostra resistenza uccise un giorno a colpi di mitra un nemico. Noi bambini uscimmo sulla strada e ballammo attorno al cadavere”. Poi aggiunse: “Quel criminale era un ebreo. Nel ghetto, non abbiamo mai visto una sola SS: erano i capi ebrei che selezionavano per le SS chi tra noi doveva essere deportato”».

  • Santaruina

    In effetti, se si scorrono tutte le immagini segnalate nel link, non si riuscirebbe a trovare nessuna differenza, se non fosse per il bianco e nero delle une e il colore delle altre.

    Asno, grazie per le tue segnalazioni.

    C’è solo da osservare, e riflettere.

    Blessed be

  • Chapucer

    Mai più!

    ciao

  • umargamal

    Carissimi,

    sapete cosa diranno i media dei paesi civilizzati di tali foto?

    Che la propaganda pro-palestinese,

    partendo dalle foto in bianco e nero (che conosceva benissimo)

    ha commissionato a fotografi compiacenti

    altre foto (a colori) di palestinesi stessi (corrotti) ritratti in

    pose simili a quelle degli poveri ebrei (le uniche vere e originali).

    Tutto ciò per rubar loro la scena e il diritto al conseguente risarcimento o quantomeno cordoglio da parte di ogni essere umano.

    C’è un copyright… ma nessun fottuto arabo che sappia cosa sia o che lo rispetti!

  • Santaruina

    Approfittiamo del fatto che per adesso l’accostare semplicemente queste immagini non sia ancora reato.

    A presto

  • anonimo

    Ma è molto in aria di reato, in effetti.

  • enzas

    Mai più? Speriamo!

  • anonimo

    Domando scusa, sono l’autore del commento qua sopra :)

    Fabiano

  • anonimo

    Attenzione a non sovrapporre troppo le foto. Potrebbe mescolarsi il dna e le differenze non sarebbero più palesi.

    Pyter

  • messier

    In pochissime parole hai detto tutto quello che si può dire di sensato… A che serve, dunque, questa benedetta memoria ? ..

    ( P.S. sono solo io a visualizzare il template del tuo sito completamente sballato ?)

  • anonimo

    Credo ci sia un equivoco sull’interpretazione del messaggio: non dimenticate dovrebbe riferirsi all’IBAN di certe organizzazioni che detengono il copyright sulla memoria

    Giorgio Venzo.

  • Santaruina

    Fabiano, confidiamo nella nostra poca visibilità, allora… :-)

    ________

    Pyter, in effetti nelle foto segnalate vi sono anche delle immagini di dinne ebree col velo in testa, difficilmente distinguibili dalle donne palestinesi di oggi.

    E poi, come insegna il rabbino Goldstein, il DNA nei due casi è molto simile.

    _________

    Messier, forse ci si è dimenticati cosa esattamente andava ricordato…

    __________

    Giorgio, questa cosa mi preoccupa.

    Il copyright è una cosa seria..

  • qualquna

    la piu’ vergongosa crimine della storia,

    che non si ripeta mai,

    e possiamo a voltarsi verso un futuro dove guerre inutile, cosi non succedano piu’!!!

    un caro saluto e

    serena settimana!

  • Santaruina

    si cambiano i berretti e le divise e si ripete, purtroppo.

    Buona settimana anche a te.

  • fraterPetrus

    Ma a voi non pare strano che il popolo ebraico (ma qui la responsabilità è tutta della casta sacerdotale giudaica,non certo del popolo in sé e per sé), dopo 2000 mila anni di storia cristiana, si ostini ad attendere il Messia, restando ancorata all’antica alleanza abramitica, senza aver mai provato a spalancare la porta al Cristo?

    E’, in effetti, qualcosa di veramente inconcepibile: vogliamo considerarlo un capriccio della storia? Oppure una ben più sottile trama della Metastoria? E lo sterminio nazista? E’ stato o non è stato l’ultimo atto d’una persecuzione plurisecolare? Il popolo ebraico è il più grande enigma della Storia e gli innocenti, i giusti, i ‘veri lodanti Dio’ fra coloro che lo abitano, pagano colpe che nessuno, apertamente, ha mai riconosciuto. Il Nazismo fu un chiarissimo scatenamento infero anti-tradizionale, approvvigionatosi alle travisate e diabolicamente distorte fonti della Tradizione Universale. Tuttavia il mistero degli Ebrei resta.

    Non possiamo né assolverli né condannarli, possiamo esclusivamente condannare la violenza diabolica e la tempesta che su di loro si è abbattuta nel secondo conflitto mondiale.

    Ma occhi sempre aperti sulla Verità!

    Petrus

  • Santaruina

    Salve Petrus

    storia e metastoria qui si intrecciano…

    Un caro saluto a te

  • fraterPetrus

    Pace a Te ottimo Santa,

    non possiamo che condividere apertamente.

    Vale in Domino

    Petrus

  • iNessuno

    L’uomo tende a ripetere gli stessi errori ed è giusto allora dare loro gli stessi nomi…

  • anonimo

    Ci sono ebrei che sono ebrei e nella legge rovano l’adempimento della Tradizione.Non hanno pervertito.

    Poi ci sono altri ebrei da cui poi è nato il sionismo…la corrente faresaica.Cristo venne anche perché l’ebraismo era in maggioranza di tal fatta.

    Inoltre la violenza diabolica che si schiantò contro di loro fu voluta anche da certi di loro…

    L’ebraismo non è morto.Anzi Cristo stesso lo ha ri-vivificato.

    Quando si convertiranno, non sarà perché diverranno cristiani, ma semplicemente perché innazi al Cristo glorioso chi cerca la Verità troverà risposta.

    E quello sarà il loro Messia.gli ebrei successivi alla Morte di Gesù, che colpa hanno?

    D.

  • gigipaso

    ciao Santa …. Mi si stringe il cuore …. Questi paralleli ci fanno sentire tutti così uguali … Il Cristo venne e portò l’insegnamento , guarda come siamo ridotti…. L’esperienza dovrebbe farci evolvere , invece la u

  • Santaruina

    purtroppo quello di “evoluzione” è un concetto che dovremmo rivedere.

    A presto

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>