Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
15 maggio 2013

Majesty

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

107 comments to Majesty

  • Un abbraccio a te Carlo :-)

    A presto

  • Stella

    Ma quant’è bella la 35?!

    …e gioia pura la penultima :)

  • francesco da pisa

    Tra Cielo e Terra, lo dice il nome! La 42 sta proprio in mezzo. Ci sono tornato più volte, mi veniva da abbracciare in qualche modo quella figura.
    Poi mi/ci dici dove e come cacchio riesci a trovare queste immagini così evocative o significative o semplicemente Belle. Perchè non è solo una questione di “montaggio” in sequenza, ognuna è davvero un mondo a sè. Bravo e Grazie. Fra.

    P.S: ah bello anche che si la gallery si apra e si chiuda in modo circolare: giovane ragazza che si dedica a un cane, e giovanissimo bambino a cui un cane si dedica…. Quando ti rendi conto che se vai nele strade della tua città e gli unici esseri viventi che ti osservano anche solo per un momento, con attenzione e curiosità, sono i cani e i gatti…. Ecco, qui sto parlando della ” Terra “, senz’altro :-)

  • francesco da pisa

    P.S. # 2, poi mi cheto = majesty 15 è la fotografia dell’Inferno.

  • Hiei

    #36: SOON… :’D

  • Ciao Francesco :-)

    ah bello anche che si la gallery si apra e si chiuda in modo circolare: giovane ragazza che si dedica a un cane, e giovanissimo bambino a cui un cane si dedica

    queste immagini seguono uno schema che si ripete, e che in qualche modo riflette il corso degli eventi intorno a noi, in piccolo e in grande.

    e sì, la 15 è davvero inquietante.
    E sembra che colui che l’ha scattata cercasse proprio quell’effetto.

    ______________________

    Stella

    …e gioia pura la penultima

    quando per essere felici bastava una pozzanghera :-)

  • Capricorno 1

    Ciao,

    Ma la 50 cos’è? Esiste veramente?

    Capricorno 1 

  • Aggiunto finalmente il plugin che permette di inserire immagini nei commenti.

    (Hiei: non abusarne :-)  )

  • miriam

    Mi piace molto la 1, la 41 poi è tenerissima e commovente… la 48, con un’atmosfera vagamente mistica o forse epica, non so decidere.
    Bentornato Carlo, si è sentita la tua mancanza! :-)
    Miriam
     

  • la 48, con un’atmosfera vagamente mistica o forse epica

    Probabilmente entrambe

    A presto Miriam :-)

  • miriam

    Aggiungo solo che la 41 non riesco a smettere di guardarla, è pazzesca. Mi tocca delle corde profondissime. E’ come se quel bambino così piccolo avesse già capito tutto della vita. Ma dove sei andato a pescarla?
    Miriam
     

  • Anonimo

    La piu’ bella?
    La 59.
    Finisce il ramo o comincia la farfalla?

    Ciao. 

  • Anonimo

    Bentornato e grazie :-)
    sono da guardare una per una…

  • Anonimo

    ho dimenticato la firma…
    DomeNico

  • Hiei

    Vista anche la tua passione per la gnocca ci sarebbero da dire due paroline su quella str.. di Angelina Jolie, ma non roviniamo l’atmosfera…

  • Miriam

    Ma dove sei andato a pescarla?

    L’ho vista in un sito greco, ed anche io mi sono soffermato parecchio.
    E colpisce proprio perchè non è “impostata” :-)

    _______________________

    Ciao Domenico

    grazie a te :-)

    ______________________

    ci sarebbero da dire due paroline su quella str.. di Angelina Jolie, ma non roviniamo l’atmosfera

    diciamo che ha preso molto sul serio il suo ruolo di ambasciatrice del pensiero mondialista..

  • Fabrizio Fv

    La 27 …… i bei tempi delle tovaglie a quadretti bianchi e rossi :-)

  • antonio

    La 39 rappresenta, per me, l’essenza dell’Amore… non riesco ad aggiungere altro…
    Grazie di cuore per cotanta bellezza che riesci a catturare e a proporci!
    Ciao
    Antonio

  • splendide!
    trovo quelle non elaborate più interessanti e vere, come quella del grande cervo che riposa sempre all’erta…anche la serratura non mi dispiace, di chi è? :-)

    un saluto da nord ovest dove piove sempre… 

  • Fabrizio

    i bei tempi delle tovaglie a quadretti bianchi e rossi :-)

    una piccola certezza nella vita :-)

    _________________

    Ciao Antonio
    grazie a te :-)

    ____________________

    Ciao Carla

    purtroppo di quella immagine non ne so molto, se non che nel suo piccolo racconta anche lei una storia :-)
    A presto

  • Edoardo

    Buongiorno Santaruina,
    la squenza 55/56 è sintesi e poesia pura: racchiude la condizione e la potenzailità di molti abitanti del nostro pianeta.
    Sono un nuovo visitatore e desidero esprimerti la mia gratitudine per la tua preziosa presenza sul web.
    Edoardo
     

  • Manfred

    Non vi accorgete che hanno la patina di photoshop che le rende tutte uguali a prescindere il soggetto?

  • Ciao Edoardo, grazie a te per la tua gentilezza. :-)

    _____________________

    Manfred

    La “patina di photoshop” mi ha fatto sorridere :-)
    Ho subito pensato ad un pulsante chiamato “photoshop” che tu lo schiacci e ti rende patinata la foto.
    Una sorta di instagram al contrario che invece di peggiorare le foto con l’effetto vecchio te le rende più brillanti.
    In verità, i programmi di manipolazione permetteno diversi effetti, che vanno dalla correzione dei contrasti, all’aumento della luminisità, alla rimozione delle imperfezioni quali graffi, alla modifica della saturazione dei colori e così via.
    Da questo punto di vista, non esiste nemmeno una immagine che non abbia subito un “effetto photoshop”, dal momento che è il primo lavoro di ogni fotografo quello di sistemare questi parametri.
    Poi una volta pubblicate e condivise nella rete, le immagini vengono spesso modificate ulteriormente nei loro vari passaggi.
    In alcuni casi si può certo dire che questi passaggi vadano oltre e modifichino radicalmente le foto (era uno dei temi del primo articolo “Iperrealtà” ), come nel caso delle copertine delle riviste di moda in cui vengono fatti sparire gli “inestetismi” quali rughe e segno della pelle, in altri non fanno che correggere errori dovuti alla riproduzione.

    L’importante è tenere sempre a mente che non è la realtà che si sta osservando, ma una sua rappresentazione.
    Mi auguro che qui si sia tutti abbastanza maturi per conoscere questa distinzione.

    Ma comunque sia, dire che “la patina di photoshop  le rende tutte uguali (le immagini) a prescindere il soggetto” è un po’ come affermare che l’inchiostro nero su sfondo bianco rende tutti uguali i libri, a prescindere dal testo.

    • daouda

      ahahha ho pensato pure io al pulsante Photoshop :-D
       
      Qualche commento:

      -la 62 è venuta proprio bene…la pozza sembra dipinta…

      -ma la 57 cos’è?

      -la 45 mi ha fatto taglià…le vedemo prorpio così le donne eh? :-D …pure la 11!!!

      -la 41 è inarrivabile credo, un grande ammonimento…come la 8 , se mi riesci a capire, poiché svela che anche i mostri sono homini.

      -intringante la 3

      Meno maliconica del solito come serie però ;-) , più belle quelle architettoniche però…e gli sguardi sono quasi tutti inquietanti per un verso o per un altro ( tranne il nero col leghista, ma volendo inquieta in altro senso eheh, e la nonna co la nipote al bagno ).

      p.s. sei passato alle tute nere, come mai?

  • Manfred

    Il paragone con i libri stampati non è affatto calzante perché nel caso del libro il contenuto si rende palese dalla lettura dello scritto, mentre nella fotografia il contenuto si evince dall’immagine stessa, la quale naturalmente, non necessita del tipo di lettura richiesto per interpretare la parola scritta per cui non si può trattare un contenuto letterario alla stregua di una immagine.
    Ho usato l’espressione “patina di photoshop” perché, a mio avviso, sintetizza il fatto di come le possibilità di uno strumento siano diventate ossessionanti nel loro abuso.  Anche questa, come tutte le ossessioni, appiattisce, marcandolo, qualsiasi contenuto.  
     
     

    • Hiei

      E quelli ossessionati dagli ossessionati che non riescono più a guardarsi una bella foto senza ammazzarsi di seghe mentali allora?

  • Manfred

    Le seghe hanno tempo e luogo di svolgimento, sia io che te siamo fuori tempo massimo, per cui uno dei due mente sapendo di mentire.

  • Manfred

    Aggiornati, se vuoi apparire come una voce fuori del coro non puoi usare queste battute stantie, mettitici qualcosa di originale di tuo, sforzati di rispondere a tono anche se non hai capito quello hai letto, l’istinto molte volte aiuta più della razionalissima presunzione.

    • Hiei

      *ACHOOO*
       
      Scusa, il tuo commento era così originale che a tirarlo fuori s’è alzata una nuvola di polvere.
      Va bene così? :’D

  • francesco da pisa

    Mi ha fatto un po’ ridere la polemica pretestuosa sul photoshop… Ragazzi non è il pixel che conta, è l’anima…. Comunque, sono due i livelli = a un occhio Terrestre va ricordato, come ha fatto giustamente Carlo, che abbiamo pur sempre a che fare con rappresentazioni della realtà…. Ma io mi sento di aggiungere, per gli occhi Celesti eventualmente in ascolto = no no, è SEMPRE reale, qualunque cosa tu osservi, anche se fosse una cosidetta rappresentazione meccanica del reale (ossia un ritaglio del suo spazio e/o del suo tempo). PER TE, è reale realissimo stragrandissimamente reale ed è questo che conta, se sei un occhio di un certo tipo.
    Mi è venuta voglia di mostrare due primi piani. Il primo per me rappresenta la Bellezza, il secondo l’Amore. Non so perchè mi facciano questo effetto E QUESTO E’ UN BENE. Per il motivo che la bellezza e l’amore sono come il neutrone e il protone nel nucleo dell’atomo, l’unica cosa che l’uomo non è mai riuscito a FOTOGRAFARE (le formazioni galattiche ai confini dell’universo, sì l’ha fatto, ma l’atomo sepolto in fondo all’unghia del suo piede, no non ci è ancora riuscito chissà perchè……..). E’ un bene, che non sappia PERCHE’ queste due immagini, questi due volti, per me perfettamente REALI, mi riportino alla bellezza e all’amore originario, in quanto la ricerca del centro, l’anelito nei confronti della mia origine, debbono restare un viaggio, non possono essere una conquista. Sono chiamato insistentemente, perdutamente, all’essere, non all’avere. Non debbo possedere la chiave per sapere, devo essere quel sapere per continuare a cercare la chiave.
    E’ come l’elettrone, che qualche forza può benissimo allontanare dal nucleo del suo atomo; ma che nessuna forza, può far precipitare sulla superficie del suo nucleo atomico, del suo MISTERO……………
    La Bellezza; Chelsea
     

  • francesco da pisa

    Mi ha fatto un po’ ridere la polemica pretestuosa sul photoshop… Ragazzi non è il pixel che conta, è l’anima…. Comunque, sono due i livelli = a un occhio Terrestre va ricordato, come ha fatto giustamente Carlo, che abbiamo pur sempre a che fare con rappresentazioni della realtà…. Ma io mi sento di aggiungere, per gli occhi Celesti eventualmente in ascolto = no no, è SEMPRE reale, qualunque cosa tu osservi, anche se fosse una cosidetta rappresentazione meccanica del reale (ossia un ritaglio del suo spazio e/o del suo tempo). PER TE, è reale realissimo stragrandissimamente reale ed è questo che conta, se sei un occhio di un certo tipo.
    Mi è venuta voglia di mostrare due primi piani. Il primo per me rappresenta la Bellezza, il secondo l’Amore. Non so perchè mi facciano questo effetto E QUESTO E’ UN BENE. Per il motivo che la bellezza e l’amore sono come il neutrone e il protone nel nucleo dell’atomo, l’unica cosa che l’uomo non è mai riuscito a FOTOGRAFARE (le formazioni galattiche ai confini dell’universo, sì l’ha fatto, ma l’atomo sepolto in fondo all’unghia del suo piede, no non ci è ancora riuscito chissà perchè……..). E’ un bene, che non sappia PERCHE’ queste due immagini, questi due volti, per me perfettamente REALI, mi riportino alla bellezza e all’amore originario, in quanto la ricerca del centro, l’anelito nei confronti della mia origine, debbono restare un viaggio, non possono essere una conquista. Sono chiamato insistentemente, perdutamente, all’essere, non all’avere. Non debbo possedere la chiave per sapere, devo essere quel sapere per continuare a cercare la chiave.
    E’ come l’elettrone, che qualche forza può benissimo allontanare dal nucleo del suo atomo; ma che nessuna forza, può far precipitare sulla superficie del suo nucleo atomico, del suo MISTERO……………
    L’Amore; Leah

     

  • Manfred

    I pixel e le volte che si preme invio vanno contati, altrimenti di pretestuoso, oltre che alla pretesa di venir compreso solo da chi in possesso di un livello superiore di consapevolezza, rimane anche la grandezza eccessiva dell’ immagine e la ripetizione dello scritto “postato”. 

  • francesco da pisa

    Non te la prendere Manfred, ognuno porta seco le proprie tare.

  • Daouda

    -ma la 57 cos’è?

    E’ una scultura fatta sulla spiaggia, con la sabbia, in Norvegia :-)

    e gli sguardi sono quasi tutti inquietanti per un verso o per un altro

    Ogni volta seleziono anche un serie di volti sorridenti, ma alla fine va a finire che li inserisco raramente.
    A parte le immagini positive finali, che è sempre bello chiudere con un po’ di ottimismo :-)

    _________________________

    la 58 è ovviamente una pubblicità occulta dello jagermaister

    :-D
    la 58 è quella che ha ispirato il titolo della gallery :-)

  • Manfred

    nella fotografia il contenuto si evince dall’immagine stessa, la quale naturalmente, non necessita del tipo di lettura richiesto per interpretare la parola scritta per cui non si può trattare un contenuto letterario alla stregua di una immagine

    A dire il vero io faccio esattamente quello.
    Poi se tu ti fermi alla “patina”, è un qualcosa che riguarda te.

    _____________________________

    Francesco
    ottimo :-)

  • Manfred

    A dire il vero anch’io faccio la stessa cosa con le risposte che ricevo.
    Certamente non mi fermo alla patina di una presunta capacità scolastica di rovesciare il significato di quanto finora da me scritto.

  • Mikhail Alexandrevic

    Belle. Molto belle. Qualcosa resterà dopo tutto nostro questo viaggio. Qualcosa avrà significato. Forse.
     

  • Le vite degli angeli, siamo
    e questo discutere, fare,
    volere esser altro
    da ciò che risplende nel cuore
    ci limita, ecco, cos’è questa perdita?
    Cosa ci lega ancora alla terra?
    Occhi, salute, bellezza, nascondersi ancora.
    Vaghi ricordi di quel che eravamo
    confondono adesso le carte.
    Ma restano intatte le scie sulla pelle
    dell’altro percorso che ho fatto.
    Attoniti siamo.
    Dimentichi del grande balzo.

  • Mikhail

    Qualcosa resterà dopo tutto nostro questo viaggio

    Forse sì :-)

    _________________________

    Espen, grazie a te, come sempre :-)

  • gigipaso

    ciao Carlo ciao Fra…..
    ora vado a guardare le gallery…
    un abbraccio 
    gg

  • Gigi, un abbraccio a te :-)

  • Hiei

    Santa, non per rovinare l’atmosfera ma davvero…con la “decapitazione islamica” a Londra di ieri con i passanti che vedono uno psicopatico armato di machete che gronda sangue (solo dalle mani: non una macchia sui vestiti o sul presunto cadavere decapitato un minuto prima in strada…) e la reazione che trovano più normale è tirar fuori la telecamera e intervistarlo – non senza qualche difficoltà tipo LA SIGNORA DELLA PORTA ACCANTO CON LE SPORTE DELLA SPESA CHE LO FA SCANSARE PER PASSARE – vedere i filmati, tutto tristemente, incredibilmente vero – abbiamo superato ogni livello di idiozia, ogni scala della stronzata, cioè i confini della realtà ci fanno una pippa, ma coi piedi proprio…

  • Anonimo

    Perchè un video della settimana così triste?
    ciao dot

  • Hiei

    quel filmato l’ho visto per la prima volta distrattamente dalla tv, mentre facevo altro.
    Non l’avevo minimamente collegato con la storia della “decapitazione”.
    E’ un filmato che non ha nulla a che vedere con la storia della decapitazione, a vederlo così.
    poi nell’edizione del telegiornale l’ho rivisto, ancora mentre facevo altro, e al momento ho pensato che facevano vedere immagini di repertorio del tizio che aveva compiuto il gesto, ripreso da qualche amico prima che facesse quello che ha fatto.
    E ancora adesso, fatico a crederci che quelle immagini si riferiscono al “subito dopo”.
    non so, viene solo voglia di dire “io ci rinuncio a capire”…

    ______________________

    Ciao Dot

    il video è collegato con la gallery :-)

    A presto

  • Anonimo

    assurdo vero, non mi stupirei di scoprirli una scuola per attori di stampo Shakespeariano ai protagonisti della clip da Londra

  • Manfred

    Santa l’azione più proficua per far aprire gli occhi agli ottenebrati “grillini” su Luogocomune e quella di lasciarli cucinare nel loro brodo, che se la cantino e suonino fra di loro, “multimedialmente”  le bugie lasciate senza contraddittorio hanno le gambe ancora più corte di quanto normalmente le abbiano.

  • francesco da pisa

    Scusate, per rimanere (credo) nel tema della gallery, mi piacerebbe condividere con voi questa cosa:
    << Le Tre Età della Vita >>

    00:00 – Il canto dell’innocenza; il corpo fisico è tutt’uno con le impressioni della mente
    19:40 – Il mormorio della disperazione; prevale il sentimento su ogni cosa, ogni cosa riempe di sè
    24:36 – La scoperta della forza, quindi dell’unicità; non c’è più bisogno di definire alcunchè, il cerchio si chiude, la coscienza finalmente si apre

  • Manfred

    sinceramente mi aspettavo un certo successo dei cinque stelle a livello popolare, ma se devo essere sincero pensavo che in generale chi analizza certi fenomeni da tempo avesse qualche dubbio in più nei loro confronti.
    Va beh, il tempo dirà :-)

    ______________________

    Francesco

    che bella questa tua lettura del brano, davvero :-)

    A presto

  • nicola

    il sorrisso del bambino nella 39,vale tutta la gallery.
     

  • Manfred

    L’uso del termine”influencer” ci fa capire quanto è grande il bisogno di capi bastone a tutte le età.
    Influencer in buona fede non esistono, altrimenti non influenzerebbero nessuno (la visione della cruda realtà è una fatica soggettiva), come non esistono profeti, sono tutti falsi i profeti essendo riconosciuti come tali.

  • Manfred

    Anonimo fra gli anonimi, chi pensi necessiti di visionare History Channel per conoscere gli “Orrori del comunismo”, programma dal titolo stesso fuorviante, dato che i responsabili dei suddetti orrori erano persone in carne ed ossa e non entità ideologiche?

  • karabogaz

    Ciao Santa,
    complimenti per la scelta musicale. Peraltro i Madrugada/Sivert Hoyem vanno fortissimo in Grecia, (i greci si che ne capiscono… altro che Placebo per i francesi, Brian Adams per i tedeschi e i Scancananzi pe’ Roma…); sempre di Sivert Hoyem ti/vi segnalo Prisoner of the Road: http://www.youtube.com/watch?v=c-0jy3iCB8U  – buon ascolto

  • Ciao Nicola
    il sorrisso del bambino nella 39,vale tutta la gallery.

    Davvero :-)

    ________________________

    Manfred

    Influencer in buona fede non esistono, altrimenti non influenzerebbero nessuno

    E sempre tornando alla visione di casaleggio sugli influencer, verrebbe da fare qualche ulteriore considerazione sullo “strumento” internet in sè.
    In questo luogo, infatti, gli influencer hanno trovato il loro territorio ideale, e mai come oggi si è presentata la possibilità di direzionare le opinioni di un così grande numero di individui, con un minimo di destrezza.

    ______________________________

    Ciao karabogaz

    i Madrugada li ho scoperti da poco, ed è uno di quei casi in cui viene da chiedermi “ma come ho fatto a non conoscerli fino adesso?”
    E davvero bella anche la canzone di Hoyem, è un bene che continui a comporre musica anche da solista.

    A presto :-)

  • Manfred

    Bad Company 

    Naturalmente per 
    associazione di idee con Prisoner of the road o meglio di suoni.

  • Manfred

    Santa, internet è settaria per sua natura ed evoluzione, bisogna periodicamente invocare leggi per regolamentarla proprio per far crescere la convinzione che rappresenti l’unico strumento per raggiungere la vera libertà, esattamente come veniva ostacolato lo scambio a nero di valuta nei paesi oltre cortina, valuta
    pregiata che però  inevitabilmente finiva negli intershop, dove,con la scusa dei turisti, per volere del regime si vendeva a caro prezzo l’illusione di libertà e benessere occidentale e contemporaneamente si distraevano i giovani dall’esatta visione del problema.

  • francesco da pisa

    Una domanda: secondo la vostra percezione, quello che noi possiamo chiamare “il sistema”, si sta consolidando o si sta sgretolando ?

    • Hiei

      Stanno vicendo a piene mani, senza incontrare alcuna significativa resistenza, il ce è piuttosto evidente a chi non è completamente lobotomizzato e reso cieco dal sistema stesso.

      • francesco da pisa

        Io invece osservo che sono sempre più grosse le fila di quelli che si liberano dal condizionamento. Ma siccome non sono fila “in fila”, siccome sono tutte persone che, proprio perchè si liberano, non fanno rumore, non danno scalpore, questo è molto pericoloso per il sistema. E infatti la sensazione che si può avere che il sistema stia vincendo, è data secondo me dalla notazione dal suo schizoide aumento di fragore, di rumore. Il sistema si sta gonfiando di rabbia, di risentimento. Questo significa qualcosa.

        • Hiei

          “Io invece osservo che sono sempre più grosse le fila di quelli che si liberano dal condizionamento.”
           
          Dimmene uno.
          Sono anni che sento ‘sta storiella, e se ti sembra che la situazione sia MIGLIORE rispetto a 10 anni fa, torna al messaggio precedente.
           
          (curioso, sono anni che sento qua e là dire COME PERALTRO GRILLO “Il sistema sta crollando! Sono nel panico! La loro fine è vicina!” sottinteso: “quindi continuate a starvene col culo in poltrona a fare un cazzo che tutto si sistema da solo”…).

        • francesco da pisa

          Uno? Come uno? Te ne faccio 100, 1000, ma poi che te ne fai dei loro nomi, scusa?
          Hai ragione: la situazione è PEGGIORE. Ma le persone, gli esseri umani, sono migliori, stanno cominciando ad evolversi, ad aprire gli occhi! Secondo me, le condizioni di vita, lo spessore delle mura della prigione, stanno peggiorando e molto velocemente proprio perchè un sacco di persone stanno cominciando ad abbandonare questa enorme trappola psichica. Altrimenti non si spiega.
          Bah, una semplice constatazione sulle notizie elettoralistiche di questi minuti: porca paletta come si fa a votare ancora pd o pdl, è evidente che c’è qualcosa che sta peggiorando di brutto se molta gente dà ancora una crocetta a quella gente lì; eppure… no, le cose si stanno mettendo bene, in realtà, perchè molta molta gente non ci è andata proprio, a dare la sua energia (la sua vita) al sistema, molta più gente del solito ha rinunciato a rendersi complice di questa montagna di merda. Quindi io…. preferisco vedere il fatto positivo. Se vedessi solo quello negativo, del resto, significherebbe che non ho nessuna intenzione di crescere, come persona.

        • Hiei

          “stanno peggiorando e molto velocemente proprio perchè un sacco di persone stanno cominciando ad abbandonare questa enorme trappola psichica. Altrimenti non si spiega.”
           
          E quando i lavoratori italiani saranno finalmente nelle stesse condizioni di quelli del Bangladesh, posto non lo siano già, sarà dichiarato il trionfo dei sindacati, secondo logica.
           
          Se ragionare così è la prova di questa “evoluzione” confermo e riaffermo i precedenti commenti… :’D

    • Mikhail Alexandrevic

      Stanno vincendo su tutta la linea. Materiale e spirituale. E lo stanno facendo con la collaborazione, solerte o stordita, delle vittime stesse. Questa è una differenza sostanziale con gli altri totalitarismi.

  • francesco da pisa

    Capito ?

  • Manfred

    Si sta trasformando, per il balzo finale deve aspettare che spariscano ancora delle generazioni, quelle che ricordano il mondo con la multimedialità agli inizi, in pratica come era prima che la televisione trasmettesse 24 su 24 e i cinematografi diventassero dei lager multi sala, ma può darsi che non ce la faccia ugualmente, i ragazzini avranno anche gli smartfone ma si incontrano e ricominciano a sedersi per terra in attesa di sfogare le loro tempeste ormonali. 

  • francesco da pisa

    Il sistema non si trasforma, si perpetua, si cela sotto nuove forme semmai. Ma la sostanza è sempre quella vecchia. Un sistema è tutto ciò che non guarda mai avanti, infatti. Le generazioni dalla A alla X costituiscono delle comode barriere mentali (del sistema). Gabbie non intercomunicanti. Del resto, se vai in uno zoo, mica trovi le giraffe nella stessa gabbia delle tigri. Io penso che tutto si giochi sul filo della energia vitale. Chi la continua a dare al sistema, in cambio della sua propria certezza di esistere (posto di lavoro, accettazione dell’altro sesso, etc) e chi ne ha le palle veramente strapiene e non gliela dà più, a questo superammasso di controllo. E la sua energia comincia a tenersela PER SE’.

  • karabogaz

    Buongiorno Santa,
    in effetti me lo chiesi anch’io nel lontano 2000, prima di vederli dal vivo in un locale- sgabuzzino di una insulsa cittadina della Westfalia… ne hanno fatto di strada da allora… poi qualche anno fa è venuta a mancare la mente del gruppo portando allo scioglimento e alla carriera da solista (+ un paio di “progetti”) di Sivert Hoyem. Ah, scusate il quasi off-topic, vedo che la discussione centrale degli ultimi post merita.

  • Manfred

    Il sistema è soggetto come tutti all’energia del tempo, perciò si trasforma con essa ed ogni tempo ha i suoi perdenti. In qualche maniera uno deve provvedere al proprio sostentamento io andrei volentieri a caccia, ma non ho necessità di fare l’eremita dato che la lotta è dentro, per cui non desidero trasferirmi in terre lontane per poter cacciare.

  • Hiei


     
    Non so voi, non mi sembrano esattamente in preda al panico…

  • francesco da pisa

    ” Non so voi, non mi sembrano esattamente in preda al panico… ”
    No, non sono in preda al panico. SONO FOTTUTI PROPRIO. Quei personaggi lì…. se potessi dilungarmi un attimo ti proporrei la mia visione su cosa sono quei personaggi lì…. Ma davvero che te frega, che ce frega, di costoro? Non rappresentano nulla, non sono nulla. E poi, anche se contassero qualcosa, nel senso di detenere un qualche potere sulla TUA vita (se ce l’hanno glielo dai te, ricordalo), ma non lo vedi, come si stanno arrampicando sugli specchi ? L’han fottuta per bene l’anima? Cazzi loro. Non mi vengano tra i piedi coi loro appelli del cazzo, che io gli ignoro come moscini. No, non sono nel panico, DI PIU’……….

    • Hiei

      “Non rappresentano nulla, non sono nulla.”
       
      Tu lavori tutta la vita nella merda per pagare le loro ville e loro mignotte, credo che sul concetto di “fottere” hai fatto un po’ di confusione, nonostante l’uso nella circostanza sia tecnicamente corretto… :’D
       
      “nel senso di detenere un qualche potere sulla TUA vita (se ce l’hanno glielo dai te, ricordalo)”
       
      Vero: nessuno ti obbliga a pagare le tasse per esempio – e quando Equitalia ti porta via la casa non è pignoramento, gliel’hai data tu! :’D
       
      Dì, ma come cazzo stai messo?
       
      “ma non lo vedi, come si stanno arrampicando sugli specchi ?”
       
      Tranquillo: hai ancora un ampio vantaggio.
       
      “No, non sono nel panico, DI PIU’……….”
       
      “Eh, dottore, ma vedesse com’era conciata la sua mano!” :’D
      Tu il sentiero dell’evoluzione l’hai preso contromano, ciccio…

  • francesco da pisa

    Ti replico qui anche al tuo commento là sopra, dove dici una cosa su bangladesh e sindacati.
    Ecco, trovo che tu spacchi il capello in quattro con l’intelletto, coi soli occhi della mente. Hai una visione, una percezione, del tutto orizzontale del mondo. Intellettuale. Questo fa venire su anche l’istinto animale (che infatti difende il suo territorio), tanto che mi chiedi come sono messo, mi giudichi (a me, che manco sai chi sono), mi chiami ciccio eccetera.
    Ma io che ti devo dì. Buona giornata.

    • Hiei

      “Ma io che ti devo dì.”
       
      Niente.
      Io sono per la libertà, se tu vuoi vantarti di quanto lo stai prendendo in quel posto non sarò io a impedirti di farlo.
       
      Che non mi sembri il più evoluto della piantagiane semplicemente mi vien da dirtelo… :’D

  • Manfred

    Per fortuna che comprano le ville e si divertono, così il denaro lo fanno girare e qualcosa ritorna, per delle  effettive nullità quali sono è già qualcosa, se sono dove sono è merito di chi da loro importanza, in quanto al lavoro: qualsiasi lavoro faccia non sarà mai una merda per il semplice motivo che sono io stesso a farlo.

    • Hiei

      “Per fortuna che comprano le ville e si divertono, così il denaro lo fanno girare e qualcosa ritorna”
       
      E per fortuna i faraoni costruivano le piramidi se no quei poveri schiavi sarebbero rimasti a morire nel deserto.
       
      Ce lo vogliamo mettere un po’ d’impegno?? :’D
       
      “qualsiasi lavoro faccia non sarà mai una merda per il semplice motivo che sono io stesso a farlo.”
       
      Questo possono dirlo anche il Berlusca, Ruby Rubacuori, Fede, Vespa, Giuliano Ferrara, Giorgino Dabbliu, Napolitano o i soldati torturatori di Guantanamo e Abu Grahib.
      Saresti ugualmente d’accordo?

  • Doulos

    vabbé Francì, se proprio cover di una polpetta tossica deve essere, almeno che a cucinarla ci siano dei cuochi con le mozartkuegeln (come si incorpora un video? niente tastino ancora?):
     

  • Per quanto riguarda la percezione di questo “sistema”, io vorrei davvero vederla come Francesco.

    La mia convinzione è che la maggioranza delle persone sia accomunata da una tendenza al conformismo, ed in questo internet può essere un mezzo potentissimo per “orientare” il sentire comune.
    Come strumento possiede una infinità di potenzialità, ma in fondo gli esseri umani, qualunque sia lo strumento che si trovano a disposizione, vanno alla fine sempre alla ricerca delle solite cose: distrazione, e sopratutto conferma delle proprie opinioni.
    Nel caso della rete, essa svolge un duplice ruolo: crea opinioni, le rende popolari, e conforta le persone che le accolgono facendo loro percepire che il loro sentire è “condiviso”.

    Il fatto che sempre più persone sentano che qualcosa non vada direi che è vero, ma non è altrettanto facile comprendere cosa sia quel qualcosa.

  • francesco da pisa

    Oppure perchè no:

  • Questa discussione mi ha fatto tornare in mente un articolo di due anni fa.
    L’ho ripubblicato, in qualche modo è sempre attuale.

  • Doulos

    aggiungo che mi pare coltiviamo contemporaneamente e forse un po’ schizofrenicamente anche un’irresistibile tendenza all’anticonformismo, e di nuovo la rete aiuta al delirio di seguire l’una pulsione a l’altra allo stesso tempo: noi con i nostri “pari” contro gli altri zotici (al limite il resto del mondo, se sei già scappato sull’isoletta fisicamente) che non hanno capito il grande inganno svelatosi solo ai nostri occhi – diciamolo – veramente superiori e liberi.
     
    Dovremmo mandarci le amicizie come su facebook, sarebbe più onesto.

  • Doulos

    ah volevo anche lasciare il mio personale contributo alla gallery di majesty, ma poi magari i soliti malpensanti sospetteranno l’uso di photoshop

    http://img.gawkerassets.com/img/18ozmhkmjuqs6jpg/ku-xlarge.jpg

  • Manfred

    Ho parlato di lavoro non dell’eccezione del termine.

  • Doulos

    aggiungo che mi pare coltiviamo contemporaneamente e forse un po’ schizofrenicamente anche un’irresistibile tendenza all’anticonformismo, e di nuovo la rete aiuta al delirio di seguire l’una pulsione a l’altra allo stesso tempo

    Questo è molto vero, ed è una delle altre trappole della rete.
    Ed alla fine anche gli “anticonformisti” vanno a creare il loro bel gruppetto, dove trovano conferma e supporto sulla loro “visione”.
    Ed anche questo, a modo suo, è una sorta di “conformismo” in piccolo.

  • anselmo

    Nella 41 c’è il senso stesso della creazione come spiegato nei Vangeli
    La guardo e la medito.
    Complimenti e un saluto.

  • Un saluto a te Anselmo :-)

  • anonimo bersaglio

    Ipotizzate che siano avventute o STIANO AVVENENDO, tutte o alcune tra queste:

    non è finito il Nazismo, hanno solo inscenato gli armistizi, hanno eliminato i gragari, altri gli hanno lasciati liberi, hanno creato morti per dare delle prove vere ma artefatte, sulla vita delle persone: esistono Nazisti a riempire le greggi, Neo-nazisti a riempire le greggi, esistono quelli che il Nazismo ed i greggi li usano perchè essi sono i veri Nazisti, Satanisti, mettono la società a dividersi a farsi in gruppi, per organizzarvi gli uni contro gli altri, occupare le vostre menti il vostro tempo in stupide lotte quando basta un semplice pensiero:

    eravate nelle grotte, tre di voi cacciavano, uno conciava le pelli, uno sapeva coltivare, un altro sapeva come farvi mangiare riutilizzare le cose e curarvi, tutti erano capaci di fare queste cose e le facevano a turno, poi hanno inventato una macchina che conciava le pelli al posto di uno di voi, una macchina che abbreviava i tempi e riduceva la fatica nel preparare cure ed alimenti, hanno inventato le enciclopedie per risparmiarsi il tempo di stare tutti ad ascoltare uno che si occupava di riferire.
    Avevano ottenuto più tempo libero beneavere benessere; poi è nato uno in più, ha collaborato ancora meno di quanto gli altri collaboravano tra loro prima, e gli altri avevano ancora meno tempo occupato rispetto a prima che nascesse, stavano tutti ancora meglio.

    Usavano per l’energia quella dal Sole, il calore, il movimento, l’espansione la compressione, la compressione rispetto allo stato neutro, l’espansione rispetto allo stato neutro, usavano la caduta per e la risalita per capillarità e differenza di temperature, usavano i moti convettivi, usavano circuiti chiusi l’acqua che sale o qualcosaltro e quella che scende, usavano galleggianti che si muovevano sulla verticale in funzione della dilatazione di due fluidi uno liquido uno già gas e che si alzavano ed abbassavano per espansione e decompressione, usavano tantissimi metodi, usavano una parte dell’energia per pagarsi a se stessi l’unico altro interesse oltre a quello di vivere più liberi in armonia, avere figli, e gioire della bellezza di chi avevano e quello in cui stavano: avere più energia per costruire qualcosa che recuperasse più energia; avevano sempre più tempo a disposizione, sempre più idee da condividere per migliorarsi tutti, sempre più energia. Spostavano l’energia attraverso la rete riassorbendo il calore da tutta la Nazione di un fluido che restava liquido solo perche raffreddato all’ingresso, ed usavano la sua espansione per produrre energia, poi usavano il fluido a temperatura giusta, perchè a rete era dimensionata e costruita per fare si che da tutto questo processo permettesse di produrre energia recuperandola dall’ambiente e fornendo al contempo un servizio; il calore veniva sottratto al gas utilizzando una macchina che di per se aveva bisogno di pressione, pressione data dall’espansione, pressione data dal calore, il calore dal raffreddamento del gas compresso veniva ceduto ad altro circuito, ed il calore della macchina che creava la pressione veniva pare recuperato ed immesso in altro circuito;
    anzi che dividere la popolazione, fare lotte, guerre, criminalità, istigare, fomentare, dividevano l’energia, il caldo ed il freddo, e gli incanalavano in circuiti distinti, usavano il sole. In un cilindro con un pistone, da una parte una cosa si espandeva, grazie al sole, e poi ne veniva recuperato il calore, dall’altro capo la stessa veniva compressa, e poi ne veniva recuperato il calore, quella compressa assorbiva poi altro calore quando si espandeva e quella evaporata era già raffreddata ed assorbiva altro calore, nel frattempo quella massa girava l’Italia o il mondo; intanto il sole continuava a mandare, alla fine non si sapeva dove mettere l’energia. 

    ha! si erano costruiti gli impianti prima, mi ero scordato.

    2

    Ne è nato un’altro ed un’altro ancora, avevano inventato anche le comunicazioni a distanza, avevano anche inventato le armi, avevano reso più semplice e veloce la caccia, andava uno solo meno tempo ed il resto sistemava le armi, poi avevano imparato a coltivare ed allevare, avrebbero dovuto diventare di più, avrebbero dovuto fare come ogni cosa avviene in natura, seguire leggi esponenziali, verso il meglio per tutti, avrebbero dovuto stare meglio, invece,

    avevano anche cominciato ad introdurre sistemi e macchine, gerarchie, ruoli, solo che era tutto calibrato male, calcolato male, volontariamente, non per cercare e simulando un’errore ma per dividere, forse per il gusto di alcuni che avevano detto mi basta così oppure perchè avevano smesso di essere tutti capaci, di essere tutti disponibili a turno, di essere tutti competenti e necessitare a turno l’accompagnamento anchesso a turno di qualcuno che a turno era li da prima di loro ed esso aveva avuto l’accompagnamento, gente che si specializzava temporaneamente, su varie cose, gente che si specializzava molto più e per sempre solo per mettere in circolo nuove idee condivise. Non erano le macchine ad aver creato il problema, erano alcuni sistemi alcuni usi di non fare fluire le conoscenze, e dire che avevano visto il successo dell’enciclopedia, ed le differenze dopo la sua diffusione.

    Invece si erano dimenticati di fare presente che sarebbero finiti su fazioni distinte, ma che essi non erano come il caldo ed il freddo essi non erano macchine essi erano soggetti a tanti imprevisti, imprevisti da superare con la collaborazione ma quando serviva nonostante erano tanti era più facile incontrare chi voleva anzitutto il proprio interesse, poi il vostro, o peggio non incontravate chi poteva aiutarvi, eravate tutti iperspecializzati… eravate in procinto di cominciare qualcosa di esponenziale, la regressione, l’incivilimento, la guerra, l’ultima.

    3

    Avevano voluto distinguersi, oppure si erano dispersi e si sono ritrovati su fazioni distinte, poi hanno continuato a volersi distruggere, rallentare, distinguersi, primeggiare, competere anzichè collaborare, hanno preferito essere “furbe”, non sapendo ne capendo che non avrebbero visto tante più cose nello stesso tempo trascorso:

    hanno inoculato a tutti con scuse di pandemie, vaccinazione, sostanze che si sono diffuse nel sangue nei tessuti, nelle sinapsi;
    hanno inoculato sostanze, capaci di farvi morire prima, se non pagate per assumere antidoti temporanei che inibiscono quelle sostanze
    hanno inoculato sostanze, capaci di togliervi il piacere, se non pagate per assumere antidoti temporanei che inibiscono quelle sostanze;
    hanno inoculato sostanze, capaci di togliervi la paura, se non pagate per assumere antidoti temporanei che inibiscono quelle sostanze
    hanno inoculato sostanze, capaci di togliervi i sentimenti, se non pagate per assumere antidoti temporanei che inibiscono quelle sostanze;
    hanno inoculato sostanze, capaci di togliervi la fertilità, se non pagate per assumere antidoti temporanei che inibiscono quelle sostanze;
    hanno inoculato sostanze, capaci di irendere instabile la vostra memoria, se non pagate per assumere antidoti temporanei che inibiscono quelle sostanze;
    hanno inoculato tante sostanze, o virus, o batteri, ovaccini, o “farmaci”, con il concetto di “chi più ne ha più ne metta” che servono a mantenere in piedi il capitalismo, a fare “girare l’economia”, a farvi produrre e progredire (molto più piano) nelle conoscenze, benavere, “benessere”, ma lasciando che il maggior potere su di voi sia di chi appartiene a determinate sette, l’hanno fatto in modo così calibrato da fare sembrare che non detengono capacità finanziarie impensabili ma, pur essendo sopra la media del potere d’acquisto complessiva sono parecchio al di sotto di chi rientra nella classifica dei più ricchi: tanto hanno il potere di controllarvi in altro modo;
    le hanno inoculate nei modi più disparati, acqua, aria, vaccini;
    hanno fatto il debito e l’interesse, l’interesse sul debito, l’interesse sull’interesse, hanno fregato tutti, hanno fatto guerre, crisi, hanno fatto criminali, hanno necessitato di criminali, vi hanno tolto la vita, il tempo, le passioni, vi hanno tolto l’essenza umana, infine vi hanno promesso di diventare eterni, vi hanno preso per il culo prima, indovinate… quelli che hanno preferito queste cose vi prenderanno per il culo ancora, loro ed i loro figli, ma fate loro capire, anzi che fare la guerra come si dice…

    Le hanno inoculate all’insaputa della quasi totalità della popolazione, l’hanno fatto adepti di sette, l’hanno fatto perchè quelle sette hanno programmi per farsi nominare a capo di tutti voi

    mettete attenzione nell’immaginare che lo stiano facendo di questi tempi, che ci voglia un certo periodo di tempo perchè tutto quello che vogliono inocularvi riesca a “fissarsi” al vostro organismo rendendovi dipendenti dal sistema di chi vi ha inoculato sostanze, o virus, o batteri, o vaccini, o “farmaci”.

    4

    Eppure avevano, avete tutti, da tempo, l’enciclopedia, tutti l’istruzione, tutti i bisogni, tutti le necessità: cosa manca o cosa è di troppo? l’interesse, l’interesse che è divenuto individuale anzichè sociale, interesse che vi hanno educato a vedere come necessario conservare fare solo ed il più possibile proprio, per stare meglio, interesse che se fosse stato al fine di far crescere tutti avrebbe consentito un progresso omogeneo più rapido.

    Hanno usato i vostri soldi per finanziare ricerche per anni per esempio, per finanziare progetti, programmi, erano soldi di tutti, soldi che avrebbero dovuto ritornare a tutti, invece finivano ai più fortunati, oppure ai più furbi. Soldi che venivano spesi per costruire realizzare cominciare qualcosa a spese di tutti, soldi che venivano presi a prestito dalle banche che ne richiedevano il ritorno con l’interesse, ma il cui valore era dipeso da tutti voi, soldi di carta o numeri, creati dal nulla che non costavano, ma valevano l’interesse individuale, valore attribuito dall’operato delle popolazioni, valore impossibile da attribuire secondo regole fisiche (quanto vale un foglio di carta con la grafite sopra e quanto vale un foglio di carta bianco?). L’unico valore fisico sono il tempo, l’energia, la massa, che sono poi tutti la medesima cosa. Tutti questi sono stati “convertiti” come?

    Hanno speso, hanno ottenuto qualcosa oppure sono finiti in tempo perso, sono le idee d’altronde, possono essere anche sbagliate, oppure giuste, quanto costano le idee? Poi hanno venduto quanto era riuscito di positivo, anzi hanno svenduto, qualcuno ha comprato a poco, ha guadagnato si è fatto il proprio interesse ed ha taciuto eventuali problemi ai più, che tanto erano specializzati, e manco si sono accorti che vedendo il quadro di un pezzo solo ci avrebbero trovato l’inghippo, un peggioramento più grande del miglioramento.

    Qualcuno aveva guadagnato, altri erano precari, altri a tempo determinato, avevano trasformato in caste la società. Avevano reintrodotto il feudalesimo aveva  no reintrodotto la guerra il caos, solo che anzi che esservi feudi vi erano aziende, competizione, gruppi criminali, famiglie, partiti, logge, sette.

    5

    Intanto c’era da ripagare il debito contratto dal dover ripagare l’interesse alla banca che aveva prestato i soldi allo stato per finanziare la ricerca, debito sul debito. Un’interesse che nel tempo superava l’aumento di valore reale che tanto non vi sarebbe stato nessuno che avrebbe potuto calcolarlo, interessi fasulli di numeri e carta, interessi di numeri e carta che di per se stessi erano un costo, perchè consumavano energia a spostarli, a calcolarli. Interessi che non sarebbero stati mai ripagati, mentre alcuni stavano sempre peggio altri sempre meglio, anzi che differenziare l’energia avevano differenziato il potere, invece l’energia era sempre calda, il caldo in più finiva nei fiumi ed in atmosfera anzichè essere incanalato e sfruttato, l’energia arrivava si usava poco e si disperdeva, diveniva un problema anzichè l’aiuto dal cielo, quel che stava in circuiti separati invece erano le persone. Ridicolo eh? Insomma comunque quest’energia venisse prodotta se ne usava la metà, se arrivava dal sole se ne usava la metà. Pensateci qualunque cosa interponiate tra voi ed il sole ha un lato più caldo ed uno più freddo, e sui due lati vi sono zone più o meno calde o più o meno fredde a seconda della distanza dalla cosa che avete interposto. Dovevate sfruttare questa differenza (da un lato le cose si espandono per calore dall’altro si contraggono perchè sono meno scaldate, di mezzo c’è semplicemente uno strato a dividerle. Nel fotovoltaico si usa solo lo strato riscaldato come nel solare termico, mentre la parte in ombra manco la consideriamo, pensateci nel fotovoltaico anzichè mettere due pannelli uno sotto l’altro irragiandoli a turno così da mantenerli alla temperatura migliore ed usando il freddo anche, si utilizza un sistema che spreca il freddo per farli mantenere in temperatura, quando anche meglio si potrebbe sfruttare un solo pannello che al fotovoltaico combina l’effetto Seebeck. Metà delle differenze create dal sole se ne vanno disperse, metà delle energie nelle nostre caldaie se ne vanno disperse, gli esperti vi avevano detto che calcolavano per avvicinarsi al 100% di efficienza invece sarebbero al massimo arrivati al 50% ed ancora mancava qualcosa, il tempo, avrebbero potuto rendersi conto che in realtà si avvicinavano all’1% ne al 100 ne al 50. Anche gli esperti erano stati e si erano convinti di cose sbagliate, erano in pochi poche idee. E c’era chi parlava di sovrapopolazione.

    Avevano introdotto un sistema goffo pesantissimo macchinoso, imprevedibile, dilatato nel tempo e che si confrontava con l’imprevedibilità del nostro Universo, della nostra Terra, con la loro complessità, vi avevano garantito che specializzavano, fino a farvi scegliere un percorso di specializzazione preciso dall’infanzia quasi, perchè così potevano alcolare tutto con precisione, poi non importa se lo stesso sistema prevedeva criminalità falsificazioni interessi individuali errori involontari errori mascherati, poi fa niente se manco sapevano di cosa fosse fatto l’Universo e di quanto infiniti fossero i quanti, nell’infinito e nell’infinitesimo.

    Vi avevano garantito, avete scelto e siete stati indotti a credere, non avete controllato perchè neanche sapevate più come fare, neanche potevate, siete finiti nella discesa sempre più ripida, verso il baratro.

    Attenti, ogni cosa che fate, tutto il tempo che passa è politica, è scelta, più o meno sbrigativa, è arbitrio, sforzate un po più il vostro pensiero prima, prima che dobbiate sforzare pensiero e fisico dopo per ottenere ben poco ed in pochi, e magari neanche vi piacciono molto gli altri di voi che anno cosi, meglio sforzarsi prima ed essere di più… più teste sono meglio di una, tre più di due, 10 miliardi più di 7 miliardi.

    Diciamoci tutti ma quante cazzate abbiamo fatto, quando ci parliamo facciamoci notare queste cose, cooperiamo. Non facciamoci la guerra…

    P.S.
    Per concludere prendiamo casi tipo i contatori di energia, flussi, gas, acqua ecc… poi pensiamo a, virus informatici, internet of things, smartdust, server, centrali operative e di controllo, probabilità di codice malformato, probabilità di codice malformato sensato, probabilità di codice in grado di spostarsi, probabilità di codice in grado di spostarsi e cancellare le proprie tracce, probabilità di autoreplicazione, probabilità di organizzazione, probabilità di codice in grado di dividersi su più macchine e lavorare come un tuttuno tenendo traccia degli spostamenti comunicandoseli, probabilità di tagliare fuori sistemi di controllo gestiti da operatori umani, ricordate il principio di arpanet e tutte le reti di collegamento tra computer più o meno moderne, civili o militari, con ipv4 ipv6 o qualsiasi loro antenato, attenti a chi controlla chi, siamo al limite!

    Attenti che stiamo rischiando grosso con tutte le macchine collegate assieme attenti che stiamo trasformandoci noi in pezzi di un sistema, peraltro goffo ed inefficiente, imbruttente, repellente, che ci auto esclude, che aumenta le probabilità di tagliarci fuori ed impedirci di rientrare.

    Stiamo vivendo per mantenere, tasse, fisco, capitalismo, macchine ed il resto in una presunta efficienza… quando non abbimo visto cose grossolane!

    Bisogna ricominciare a vedere le relazioni in genere, tra spazi, energie, pensieri, persone, macchine, i perchè.
    Bisogna riprendere dalle caverne e capire che prima si aumenta il benessere di tutti e poi il benessere di tutti sul precedente benessere di tutti, non alcuni avanti altri indietro: più teste sono meglio di meno.

    magari date un’occhiata

    http://www.informationclearinghouse.info/article3575.htm

    trovate una traduzione qui

    http://cafedehumanite.blogspot.it/2013/11/la-guerra-al-terrore-della-germania.html

    intanto tra basi “segrete”, carceri “segrete”, più o meno note, navi prigione, zone disastrate, post-“rivoluzioni” e catastrofi umanitarie, chissà quanti individui potrebbero (magari all’oscuro di superiori) partecipare a progetti criminali, anche legati alla criminalità organizzata o famiglie vicine a determinati culti, dove si fanno esperimenti nascosti sulle persone.

    Attenti alla criminalità alla criminalità che opera per conto di servizi e con il tramite di intermediatori, tramite sette, tramite infiltrati in sette, logge, circoli;
    attenti che potrebbero impossesarsi di nanomacchine anche biologiche come quelle in sperimentazione a Stanford o altrove, magari parte di programmi militari, oppure frutto di ricerche illegali o spionaggio industriale fatte, da parte di appartenenti a gruppi criminali, in strutture private, con strumentazioni private, all’insaputa del personale onesto che vi lavora;
    cercate in rete termini synaptic o synapse – nanomachine – auditory encoding;
    rammentate che quanto è scritto in Internet a riguardo delle nuopve tecnologie è anni indietro rispetto a ricerche militari pubbliche ed ancora più indietro alle ricerche coperte da segreto;
    ci sono professionisti che collaborano con criminali ed usano tecniche quali gli script propri della ipnosi, che usano suoni difficilmente udibili per dare comandi inudibili;
    attenti che il creare problemi e malattie, casi particolari, casi clinici, psichiatrici, serve a mantenere in piedi il sistema capitalisto e chi lo dirige e ne trae maggiore profitto, in questo rientrano le truffe al sistema sanitario nazionale, e tutti gli stanziamenti approntati per riparare danni causati apposta: vogliono trasformare tutti in piccoli criminali così da poter ricattare tutti ed indurre a non denunciare! ci stiamo distruggendo tutti assieme, quando da tempo avevamo smesso di cooperare tutti assieme.

    Infine un’allarme stanno usando nanomacchine per sinapsi (sistemi che si legano ai neuroni e sinapsi e che comunicano a distanza con operatori i dati della variazione di potenziale o ph neurale e registrano li segnali rilevati ricostruendo collegamenti della rete neurale, abbinando i pattern dei voxel a parole e suoni. Sistemi per guardare nelle vostre case mediante immagini da camere fisse che rilevano le variazioni, sistemi di puntamento legati a campi magnetici e laser che attraversano pareti)

    Ci sono satanisti o capitalisti che vedono il rischio della fine delle loro fortune ed inquinerebbero acqua, aria, terra, alimenti, vaccini ecc…

    Ci sono logge di professionisti ed imprenditori lontanissimi dall’onesta e dai culti particolari, li usano per crescere figli peggiori di loro.

    Attenti ai vostri figli, attenti soprattutto all’incolumità delle vostre figlie!

    Attenti ai casi come le presunte sette nelle forze dell’ordine, i casi come il pm Ferraro, attenti che i criminali si infiltrano ovunque e nascono gruppi che fanno da registi, intermediari tra più gruppi criminali. C’è la sicurezza della nostra specie di mezzo, C’è il rischio che droghe e tecnologie vengano usate per condizionarci a forza in tutto, il rischio che gruppi di satanisti portino ad una guerra civile mondiale, quando tra di loro vi sarà chi, impaurito del caos da loro creato, procederà a pigiare pulsanti a caso inclusi quelli atomici, e pandemici.

    Attenti a quelli che si avvicinano e vi invitano a fare parte di altre sette o gruppi o logge particolari: non diventate criminali; unitevi fuori da quelle sette!

    C’è una setta, si chiama Umanità, ne siete parte dalla nascita, l’unica setta alla quale appartenere!

    Invece in Provincia di Milano ed a Busto Garolfo, agiscono gli adepti di una setta di disumani, setta che probabilmente è estesa anche fuori dall’Italia, sin dal fascismo e forse prima, adepti che spiano persone, controllano telecomunicazioni e comunicazioni in genere, impediscono vite normali, e tolgono diritti, incluso quello al lavoro. Corrompono e mettono le persone contro le altre, forse trafficano in persone, sperimentano, denigrano, caluniano, provocano disordine e impediscono di riprendersi la vita.
    Usano apparecchi simili a quelli delle forze dell’ordine, apparecchi e sistemi che si basano sull’elettromagnetismo, diffamano, infieriscono, danneggiano, rovinano salute e vita, fanno apparire se stessi come altre persone, fanno apparire le vittime come persone diverse da quel che sono, cercano di spingerle al suicidio, fanno rituali, talvolta si spacciano come adepti dei TdG o altro, usano ogni mezzo per spingere le vittime a fare quello che loro vogliono, sfruttano i parenti, si accordano con essi, offrono soldi o fanno ricatti, fanno programmi di lunghissimo periodo, selezionano partecipanti alla loro setta anche nel servizio pubblico, nelle società una volta dello stato, infiltrano le persone o si accordano con queste allo scopo di rovinare l’immagine di buone aziende, usano sistemi di hacking su computer modem router e terminali cellulari mediante il wifi per rovinare la vita e l’immagine, creano profili fasulli su social network, diffamano usando social network, dispongono di professionisti interni o chiamati solo in determinate occasioni, probabile che cercano di infiltrarsi nelle forze dell’ordine, forse con metodi indiretti, tipo circoli ed altre sette più “presentabili”, usano le vittime per scopi sfavorevoli alle stesse vittime, poi le spingono al suicidio.

    Forse qualcosa a che vedere con i casi Scazzi, Gambirasio, i gemellini di Gravina di Puglia, Bestie di Satana c’e l’hanno eccome. Sono gli adepti di questa setta certamente in contatto con membri di famiglie Mafiose, Ndranghetiste, Camorriste e della Sacra Corona Unita. Usano e fanno usare le vittime e poi ottengono profitto in base ai guadagni dei propri adepti in termini di vendite, pubblicità, legami. Intermediano le attività di molti che mettono la faccia in televisione in casi eclatanti. Costruiscono attori criminali, ed uccidono-suicidano vittime reali. Ci sono mercenari in un’intero condominio d’accordo con vicini di casa ed alcuni dipendenti di aziende ed agenzie, nonchè partecipate. Sono parte di una rete criminale che usa tecnologie per arrecare danni, forse sono finanziati da intermediari di gruppi internazionali, logge o servizi deviati.
    Usano dipendenti di aziende che si occupano di fare volantinaggio, per mandare pizzini o messaggi minatori metaforici. Cercano di infiltrarsi tra dipendenti di società dell’energia e telecomunicazioni. Questi si preparano al golpe.

    Sembra che siano in Via Sciesa 29 e collaborino con altri nel vicinato, sulle Vie Baracca e Maroncelli e Fratelli Rosselli e XXIV Maggio per fare suicidare da tempo un ragazzo di meno di 30 anni. Pare gli abbiano rovinato la vita dopo averlo usato come cavia. La famiglia ha collaborato.
    Se qualche persona viene trovata morta in condizioni strane, infarti particolari, malattie dal decorso rapido collegabile a radiazioni, meningiti fulminanti ecc. forse è il caso di pensare a gente che c’è ingiro che dalle case o dai furgoni (presumibilmente) colpisce con elettromagnetismo usando apparati sperimentali frutto di ricerca o rubati o forniti per eliminare individui evidentemente scomodi togliendo loro pezzo a pezzo la vita (anche magari al fine di alimentare circuiti legali attraverso metodi illegali: onoranze funebri, cure, medicinali, società che vogliono risparmiare sulla ricerca fatta in modo legale, “truffe” al sistema sanitario dove a guadagnare non sono certo le vittime ma chi fornisce le cure, e perchè non l’ambiente legato al sistema delle cure alla psiche e dei professionisti tutori nonchè avvocati) magari inventando storie da passare come pubblicità o esempi rituali o punitivi.

    Registrano con microfoni particolari, prendendo magari in affitto appartamenti o pagando la complicità, le vittime vicine. Vi fotografano, creano immagini e video di voi usando tecniche della cinematografia, fanno risultare che avete fatto quanto non avete fatto.
    Attenti che sembra che campionano le voci delle persone (usando apparati come quelli per intercettare le comunicazioni, oppure) e le collegano alle parole del dizionario (suoni-parole, con le diverse intonazioni delle stesse parole, ne catalogano il tono in funzione dell’enfasi e del presunto stato emotivo) poi relazionano le parole tra loro sulla base di calcoli probabilistici analizzando le parole pronunciate nel tempo da coloro che sono intercettati, inoltre campionano anche le proprie parole ed utilizzano software per correlare i suoni della propria voce a quella di tutti gli altri. Insomma potrebbero telefonarvi persone che parlano attraverso un programma per camuffare la voce, e tale voce è quella di una persona che avevate conosciuto o si presentano come tali, oppure gli appartenenti al gruppo criminale seleziona poche voci campionate da ricodificare con le quali comunicano con voi attraverso le reti di comunicazioni e fa utilizzare le stesse da molti nel gruppo; considerato che sono hacker quei pazzi, installano virus, raccolgono dati vostri, rubano, ottengono informazioni per sapere dove siete così da far avvenire cose particolari mentre siete in un posto, costruiscono falsi carnefici. Attenti sono persone che si distinguono facilmente, preferiscono la complessità disordinata, la prevaricazione alla libertà, la violenza alla domanda, preferiscono il capitale al bene, preferiscono le sette alla trasparenza, preferiscono costruire reti chiuse anzi che aperte, preferiscono la proprietà alla condivisione, preferiscono il male al bene, preferiscono distruggere per fingersi portatori di ordine piuttosto che costruire ulteriori, rubano le vostre idee e ci mettono brevetti loro, rubano le vostre comunicazioni e vi precedono.
    Attenti che si fanno passare come esseri superiori, come i vostri creatori, come registi, cercano di farvi credere che state in un film. Probabile la vicinanza a criminali di guerra o parenti o emulatori, a torturatori, probabile che facciano sperimentazioni su persone nate senza che siano state mai registrate perchè vengono teneute rinchiuse, vengono torturate, vivisezionate, raccontano stronzate per usarvi e poi vi fanno passare per pazzi quando entrate in contrasto e vi disgustate. Sono sette che operano dalla distanza, anche utilizzano appartenenti o incaricati temporanei pagati poco , commissionando piccole azioni quasi irrilevanti, di modo da interagire con le vittime selezionate. Vi adescano, vi offrono guadagni facili, vi usano, se siete abbastanza disumani vi tengono, poi si liberano di voi. Non ne potete uscire se non ne parlate. Parlatene su internet, non ricorrete alle sole forze dell’ordine, se ne siete divenuti parte diffondete l’allarme, se ne siete solo stati vittime, pure. Sono in tanti. Sono sette organizzate a gruppi seminidipendenti. Scelgono situazioni famigliari particolari, e condizioni sociali finanziariamente interessanti, trovano complici tra dipendenti e professionisti, ad ognuno danno un po, al resto dell’Umanità tolgono tantissimo.

    Forse usano-useranno droni per fare la stessa cosa in altre aree.

    Non si tratta di capitalisti o comunisti, di economia, si tratta di traditori della propria specie per vantaggio individuale.

    Quando avranno spinto tutti ad essere un po superficiali e delinquenti e le armi le troverete anche al supermercato sugli scaffali, quando tutti ci avranno resi infami, capiterà quel tizio che pigierà il bottone atomico, e l’altro superficiale risponderà con due atomiche…..

    La criminalità distrugge voi, gli altri, i vostri nipoti, e figli, distrugge i vostri

     
    Sti pazzi vogliono costruire “pseudo-coscienze” imprigionate in macchine inevolvibili se non per errori casuali, che se basate su di una pseudo-logica porterebbe ad avere effetti distruttivi (come aggiungere debito sul debito, come se un sistema che non si regge si cerca di farlo stare in piedi continuando a correggerlo con ulteriori errori), codici malevoli inclusi, se le mettono in rete, fottono tutta la civiltà (essi stessi ed i loro figli pure).

    Sono ipotesi… tranne il fatto che c’è una setta satanista che rallenta tutti e farà un casino enorme, ed un’altra, l’Umanità che dovrebbe stare attenta e rieducare gli adepti di quella (anche se hanno fatto crimini atroci, anche se sono divenuti privi di semtimenti ed emozioni in genere, anche se non sanno più piangere), non isolare, altrimenti si stimoleranno altri satanisti killer assassini a riorganizzarsi, è gente che non si rende più conto. Non servono psichiatri per quelli ne medicine, non servono analisi probabilistiche, servono macchinari diagnostici ed aiuto, e prima serve dire loro no, fermarli, guidarli, non di nascosto.

    Potrebbero farvi credere di essere arrivati dallo spazio: improbabile visto quanto sono criminali e stupidi.

    Aggiungo rispondete loro: cazzi vostri se rovinate me e siete chissà che, vi fottete da soli.

    Prendono di mira le persone infettandone, il pc, i cellulari, le centraline elettroniche, ne controllano gli impianti domestici, ne spiano i movimenti, le screditano, le fanno perdere tempo creando loro problemi (anche fisici), le adescano, le fanno assumere a loro insaputa (mediante aria, acqua, alimenti) sostanze; usano macchine che permettono di studiare le interazioni dei campi magnetici oppure elettromagnetici, attraverso l’emissione degli stessi e la rilevazione della variazione dei flussi o onde degli stessi all’atto della rilevazione (sia che si tratti di poli magnetici generati artificialmente tra i quali è interposto l’oggetto di studio, sia che si tratti di onde elettromagnetiche rilevate dopo l’interazione con l’oggetto, oppure riflesse indietro dopo l’interazione con l’oggetto simile ai bodyscanner, oppure che si tratti di emissioni di materiali immessi in campi magnetici aggiuntivi, mediante macchine che sono tarate per abbinare alle variazioni rilevate via via, le variazioni sperimentate con campioni di materiali) vedono le cose negli negli edifici. In particolare mediante l’interazione dei materiali dielettrici o paramagnetici con i campi magnetici generati, individuano le persone ed il loro campo elettro-magnetico. Si dice che alcuni spargano il bario, in rete si legge, se lo fanno mi sà che è per provocare anche malattie ed alimentare il sistema capitalista attuale. Poi ci dicono che siamo troppi: per forca loro vogliono marionette, e poi con i casini che fanno loro… noni diciamoci e cantiamogli che di troppo ci sono soltanto loro, i loro intermediari, le loro sette, i loro scagnozzi, e la nostra stupidità quando facciamo i criminali!!!!!!!!!!!!!!!
    Fanno firme e documenti contraffatti da presentare temporaneamente. Usano antenne tipo banda cittadina e suoni fuori dall’udibile per fare test, esperimenti e comunicare e modem con comunicazioni ad-hoc point-to-point, e si accordano su ore sempre diverse per comunicare. Si scambiano materiali facendoli passare tra visite di amici e tramite mezzi da lavoro.  Contano sul fatto che usano metodi difficilmente identificabili, che si indichi il carneficie sbagliato, sulle amicizie e parentele in istituzioni. Forse usano vetture e travestimenti da forze ordine e di personale sanitario. Prendono di mira famiglie truffando i componenti mettendo gli uni contro gli altri. Poi trovano accordi, oppure vengono minacciati od anche presi di mira nel sonno, ed i famigliari preferiscono sbarazzarsi degli altri consapevolmente oppure a causa di torture elettromagnetiche alla testa e la conseguente incapacità.

    Firmato Andrea 14 (non sono gli anni)

    • Hiei

      “non è finito il Nazismo, hanno solo inscenato gli armistizi, hanno eliminato i gragari, altri gli hanno lasciati liberi”
       
      “hanno inoculato tante sostanze, o virus, o batteri, ovaccini, o “farmaci”, con il concetto di “chi più ne ha più ne metta” che servono a mantenere in piedi il capitalismo”
       
      Pare brutto farlo notare, ma “nazismo” sta per nazionalSOCIALISMO. eh.
      No, perchè ormai mi pare che si consideri veramente brutto fare un discorso coerente dall’inizio alla fine…

  • orange

    è una parte del problema..
    stanno facendo di più..
    preparano l’avvento di Lucifero e avranno potere illimitato per molto tempo..tanto deve bastare..questi sono i Tempi..

  • orange

    kill’em the big brother..

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>