Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
3 giugno 2012

Miss New York State

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

18 comments to Miss New York State

  • Yupa

    Afghanistan 1980 è impressionante.
    La foto è di trent’anni fa, ma ti fa capire che in realtà è passata un’intera epoca.

  • ieri ho visitato una vera loggia…affascinante!

  • Ciao Yupa

    tendiamo sempre a pensare, inconsciamente, che le cose sono sempre state come le vediamo al momento.
    Quella è una di quelle immagini che negano quell’illusione.

    _______________________

    Ciao Carla

    a entrarci come ‘turista’ deve essere un’esperienza interessante, in effetti :-)

    A presto

  • cristiano

    Belle le distrazioni … eccezionali come sempre tutte le altre.
    E’ proprio vero che le parole sono spesso superflue soprattutto quando sono dette nelle c.d. lingue moderne che hanno perso la “vibrazione” delle c.d. lingue antiche.
    Namastè

  • la stanza della biblioteca e la stanza della musica detta anche della cartografia (è piena di mappe) sono superbe!
    da turista avrei voluto trattenermi più a lungo :-) 
    tronando alle tue immagini, la volpe bianca mi ricorda una delle grandi spedizioni di Monzino…la conquista del Polo Nord nel 1971.
    L’immagine d’apertura è la mia preferita.
     

  • Ciao Cristiano
    a volte ci vogliono mille parole per esprimere un concetto trasmesso da un’immagine, e non è detto che le parole sappiano farlo altrettanto bene.
    A presto

    _________________________

    Carla

    tra l’altro i libri che si trovano nelle biblioteche delle logge molto spesso sono introvabili altrove..
    Solo per questo meriterebbero una bella visita.

    _____________________

    Hiei

    alquanto geniale :-)

     

  • Porca miseria, veramente favolose … poi la scaletta: – emisferi, teschio e figura in bianco & nero surreale … è strepitosa, ancestrale ed evocativa al tempo stesso

  • miriam

    Ogni volta è come guardare uno stranissimo film dove le immagini raccontano ciascuna una storia propria e insieme ne creano un’altra, da scoprire. Ricorda un po’ le composizioni immaginifiche dell’Apocalisse di Giovanni. Sono veramente sopraffatta! Grazie!

    Miriam

  • pensa che c’era anche il passaggio segreto che collegava la stanza della biblioteca con i piani bassi situati dall’altra parte…avrei tanto voluto vederlo!
    un personaggio che rimpianse molto le visite alla villa fu Silvio Pellico…
    la stanza nell’attico invece contiene tutte le attrezzature dei viaggi, al polo nord e sull’Everest, in tenuta di pelo di volpe…c’è la slitta enorme che fungeva anche da tenda e da letto…affascinante!

    buona serata Santa
    (se vuoi passare da me vedrai alcune immagini :-)

    Blessed be 

     

  • Ciao Calvero

    quelle tre si sono aggregate da sole, in effetti :-)

    stai sempre bene..

    ______________________

    Miriam, grazie a te :-)

  • Fabrizio

    Trovo geniale, tra la genialità, in modo particolare il titolo che fa riferimento ad una Miss del tutto improbabile e che sembra capitata lì per caso… La “normalità” di quel corpo è esplosiva esattamente come l’incongruità di trovarsi lì tra altri corpi che, invece, hanno un senso del ruolo evidente. A me ha fatto pensare all’impossibilità che gli accadimenti umani (importanti o meno) possano essere davvero “solo” casuali e che abbisognano (per accadere nella realtà) di un regista con scopi e strategie precise…
    Tutta la mia stima come sempre, caro Santa
     

  • Ciao Fabrizio

    La “normalità” di quel corpo è esplosiva esattamente come l’incongruità di trovarsi lì tra altri corpi che, invece, hanno un senso del ruolo evidente.

    Mi fa piacere che tu abbia colto quel particolare, che in un modo o nell’altro riassume tutta la sequenza :-)

  • nico

    Quante storie i queste immagini Santa, quante vite… grazie!
    DomeNico 

  • Grazie a te Nico,

    a presto :-)

  • zod

    Bella pagina, io aggiungerei un’altra foto carica di significato: http://hempforyou.com/wp-content/uploads/2010/10/ford-hemp-car.jpg

    Per chi non avesse colto questa cosetta rimasta tra le pieghe della storia: prototipo del 1941 di automobile in canapa, e altri materiali naturali, che consumava distillato della canapa. Con la seconda guerra mondiale fermarono il progetto, poi Ford morì, e nel 1955 proibirono la pianta della canapa favorendo in questo modo lo sfruttamento del petrolio e la nascente industria petrolchimica. Chissà come sarebbe stata la fortuna dei Rockfeller se le cose fossero andate diversamente. Immaginate un mondo…

  • Anonimo

    Ciao Santa, mi incuriosisce la 7, ti ricordi dove l’hai presa?
     
    dot

  • Ciao Dot

     

    si intitola “the dicotomy of man”, e vorrebbe appunto rappresentare la dualità del”essere umano.

    http://bjornik.deviantart.com/art/The-Dichotomy-of-Man-122894409

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>