Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
23 luglio 2008

Camminando nell'aria

Far across the world
The villages go by like dreams


Il segreto sta nell’osservare tutto questo un po’ dal fuori.
Non è facile, quando il nostro posto è qui sotto, immersi nelle grane del giorno dopo giorno.
Ci sono visuali alte e visuali basse, questioni grandi, più grandi di noi, e questioni piccole, che poi piccole non sono, perché compongono la nostra vita vera.
E sì, i poteri occulti portano avanti i loro piani per controllare il mondo, i governi sembrano in mano ai folli, Elvis è morto, ma allo stesso tempo la rata del nostro mutuo si fa sempre più onerosa, il lavoro ci prende tutte le nostre energie, a 30 o 40 anni ancora ci chiediamo in cosa consista l’amore, e sopratutto perché debba sempre essere così difficile. Quali sono le questioni realmente importanti?
Tutte lo sono, a loro modo.
Ma ancora più importante è non farsi mai sopraffare da tutto questo.
Non c’è da avere paura.
Comunque vada l’importante sarà aver fatto la nostra parte, questo conta.
Nel nostro piccolo, prima di tutto; il quotidiano, la cosiddetta battaglia di tutti i giorni.
Un battaglia che piccola non è.
E nel frattempo possiamo ritagliarci del tempo per cercare ciò che di bello ci circonda, e cose belle ci sono.
Ed osservare il resto un po’ dal fuori, quasi dall’alto, quasi camminando nell’aria.


Walking in the Air  Tarja Turunen

31 comments to Camminando nell’aria

  • messier

    Tutta l’anima del Nord canta in questa splendida Donna.

    E le tue parole Carlo sono bellissime, e lo sai perchè ? Come le ali di un uccello delle grandi altezze, sempre pari l’un con l’altra, sempre dritte tra di loro, e lo portano lontano senza rumore inutile.

  • 6by9add6add9

    Non sbagliai. ( passato remoto per intenderci). :)

  • Santaruina

    tutta l’anima del Nord, vero.

    Ed è talmente “positivo” il suo canto.

    Ce n’è bisogno, ogni tanto :-)

    Fatma, :-)

  • Airel81

    Quali sono le questioni realmente importanti?

    nessuna. la vita è morte già dal principio… e la morte non è che la morte della morte.

    Dobbiamo volgere la nostra attenzione altrove, senza perdere tempo in inutili giochini di “parole”.

    (a volte credo che tutto sia solo un gioco di parole… religione, morale, leggi… parole).

    Camminare nella silenziosa aria mi pare un buon rimedio.

  • CeciAlcyone

    gli occhi di tarja sono inconfondibili.

    hai proprio ragione, le questioni piccole poi così piccole non sono, perchè è cominciando a coltivare il nostro fazzoletto di terra che prendiamo coscienza che attorno a noi ci sono immensi spazi da tenere altrettanto in considerazione.

    tuttavia, i governi saranno in mano a degli scellerati, i mutui sono ancora da pagare, a 40 anni non riusciamo ancora a capacitarci di quella fetazione dell’io che chiamiamo amore (per citare il sommo poeta r. XDD), ma ricorda: Elvis non è morto. Elvis vivrà sempre tra noi, nei nostri cuori. :-)

  • CeciAlcyone

    p.s. non ti credere che io non legga gli altri post, anche se non lascio commenti…

    ;-)

  • Santaruina

    Airel, eppure, finchè siamo qua, quel che ci circonda in qualche modo importante lo è.Quel che sta dentro e quel che sta fuori, per dirla in maniera più “elevata” .-)

    Cecy, forse hai ragione, il Re del Rock è qui con noi… :-)

    Per i commenti non ti preoccupare, a volte nemmeno io saprei cosa commentare ai miei post…

    A presto :-)

  • anonimo

    camminare nell’aria é geniale x’ permette d’incontrare ‘l’intuizione creatrice’…i sassi, la sabbia, gli alberi, le montagne, i fiori sono continuamente in volo, anche i pesci, pensano di nuotare, ma in effetti volano nel profumo della luce…senza il sogno_reale del volo, la quotidianità é mutilata ed il vero senso dell’essenza ci sfugge…ciao! jam

  • sadlandscape

    giusto..perchè deve essere tutto cosi difficile…è pazzesco come fare una cosa sia potenzialmente semplice…

    Un caro saluto

    Giacomo

  • sadlandscape

    quella cosa…nella fattispecie…era l’amore…

  • iNessuno

    “cmq. vada l’importante sarà aver fatto la nostra parte…” una frase da tenere a mente, sempre!!

  • Chapucer

    sono d’accordo però

    per – guardare – col distacco necessario, non dobbiamo aver paura di volare…:-)

  • Santaruina

    Ciao jam, senza il sogno-reale del volo il vero senso dell’essenza ci sfugge.

    Già.. :-)

    Giacomo, la risposta forse sta in quel potenzialmente

    Nessuno, è un punto di inizio, probabilmente.

    Capucher: come diceva il saggio Frankie hi-nrg mc, citando a sua volta il film “l’odio”:

    prendo il volo, salgo, stallo e aspetto il peggio, che non sta nella caduta ma nell’atterraggio

    A presto

  • qualquna

    importante a fare la nostra parte,

    fedeli alle nostre idee, e pronti a cambiare se perdiamo la fiducia in che crediamo, ma sopratutto ragionarci con la nostra testa…,

    sempre interessante a leggerti!

    un caro saluto e

    buon fine settimana!

  • chirieleison

    Dici bene.

    Credo che la nostra missione su questa Terra non sia quella di sondare il mistero e congetturare ma di vivere facendo ognuno la nostra parte

  • Santaruina

    Qualquna, buon fine settimana anche a te :-)

    Chirie, è quello che possiamo fare, in fondo…

    A presto

  • fraterPetrus

    Caro Santa,

    belle le tue parole e naturalmente straordinaria la performance musicale.

    Volare alto: questo manca all’anima del nostro tempo.

    Con grande stima

    Petrus

  • AntigoneStella

    L’inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n’è uno, è quello che è già qui, l’inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio

    Italo Calvino

    Qualcosa del genere, che appare di semplice fattura, ma nasconde la saggezza da imparare del Vivere.

    Un abbraccio

    Pat

  • Santaruina

    Bellissimo questo passo di Calvino.

    Da ricordare.

    Un abbraccio a te, Pat :-)

    Petrus, sei sempre molto gentile.

    Un caro saluto a te.

    A presto.

  • LuceInvernale

    Leggendo questo tuo bellissimo scritto (goditi il complimento, perchè sono piuttosto parca con te), mi è venuta in mente una cosa: siamo così presi da noi stessi, ma non fermarci mai a ringraziare per tutto ciò che abbiamo.

    I poteri occulti sarebbero debellati se riuscissimo a ragionare per “dono” e non soltanto per “mancanza”. Ed il piccolo, diventerebbe automaticamente grande.

    La vera bellezza sta nell’Amore.

    PS. Tarja è sempre una fata.

  • Santaruina

    Ragionare per “dono” e non per “mancanza”, è un bel concetto.

    Fa cambiare la prospettiva su tutto.

    Bentornata, a proposito.

    Blessed be

  • arcangelica

    rifiuto questa logica di mercato, mentre sogno di volare come le aquila

    vivo con distacco dal reale e gioisco nell’interagire a piccole dosi tra il donare e ricevere amore. quello che si dovrebbe saper praticare tra gli esseri umani

    ciao Santaruina

  • anonimo

    ascolto Tarja mentre gli alisei scompigliano le foglie delle palme, ma i palmeti mantengono la loro regalità anche al passaggio impetuoso del vento e fremono nel mare del cielo come mani di fate che lasciano scie preziose che sono lettere visibili-invisibili di note musicali emananti amore, formanti altopiani di gentilezza e soavità, terrazze magiche rilegate di fili d’argento per sorridere all’umanità ed al cielo. Send love to all the people, yust love, only love…..poi ascolto Bach e gli alisei scompaiono assorbiti dalla tromba dell’arcangelo proiettati nel mondo contemplativo della ricerca…preghiere come parole magiche che accendono le luci delle stelle….ciao, jam!

  • Santaruina

    Arcangelica: “quello che si dovrebbe praticare tra gli esseri umani”

    Dovrebbe essere la cosa più naturale..

    Un caro saluto a te :-)

    Jam: come sempre, quel qualcosa in più :-)

    A presto

  • arcangelica

    Mio caro, sai bene che le cose naturali e semplici “risultano essere quelle più ambite e rare” in questo nostro contesto sociale………

    Felice domenica

  • Santaruina

    E’ quasi un paradosso, ma è così.

    A presto :-)

  • Wolfghost

    Un pizzico di sano distacco, insomma :) Finché non si tratta di cose gravi, ormai ci riesco abbastanza bene ;)

    Potrei fare di meglio però: usando un po’ di più di ironia e, soprattutto, autoironia. Già le uso eh! Ma… a volte mi ce ne vorrebbe un pizzico di più! :)

  • arcangelica

    concordo in pieno!

    ho parecchio da leggere qui da te, una breve pausa e torno

    ciao :-)

  • enzas

    Camminando nell’aria poggiando i piedi per terra ;)

  • Santaruina

    Tra Cielo e Terra, insomma :-)

    A presto

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>