Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
13 febbraio 2016

Dresda 1945: la banalità del bene

Dresda, 13 Febbraio 1945

C’erano i buoni da una parte, e c’erano i cattivi dall’altra.
I cattivi volevano imporre la loro dittatura su tutto il mondo, i buoni si battevano per la libertà e per la democrazia.
Per fortuna, e grazie a Dio, hanno vinto i buoni, perché il bene vince sempre, alla fine, e noi oggi siamo liberi e democratici.
Questo è il mito fondante della nostra civiltà contemporanea, e questo ci viene insegnato sin da bambini sui banchi di scuola.
E i cattivi facevano veramente delle cose orribili, ed avevano una ideologia terribile.
E su questo ci sono pochi dubbi.
Ma a volte qualcosa non torna nemmeno quando si studia la storia dei buoni.
Ci fu Hiroshima, ci fu Nagasaki.
Si calcolano circa 200.000 vittime.
Fu necessario, ci viene detto.
200.000 morti necessarie.
Necessarie per cosa, verrebbe da chiedersi, per evitare cosa?
Cosa peggio di 200.000 persone che muoiono nel giro di tre giorni?
Fu necessario per concludere la guerra, ci viene spiegato.
In fondo, se i buoni hanno fatto una cosa del genere, ci sarà stato un buon motivo.
Così ci fu Hiroshima, e Nagasaki.
E prima ancora ci fu Dresda.

Dresda, 13 Febbraio 1945

Non se ne parla molto, di Dresda.
Anche i buoni a volte fanno delle cose di cui un po’ si vergognano.
Era il 13 Febbraio del 1945, 71 anni fa.

Alle ore 22.08 di martedì grasso (13 febbraio 1945) le sirene di allarme aereo vennero a interrompere i clown che si stavano esibendo nel carosello finale allo spettacolo carnevalesco del Circo Sarassini.
[…]
Due soli minuti dopo il cielo incominciava ad affollarsi: i primi quadrimotori Lancaster dell’83° squadriglia inglese lasciavano cadere grappoli di bengala che illuminavano a giorno la città, poi seguirono pochi Mosquitos, agili cacciabombardieri il cui compito era quello di individuare con bombe segnaletiche rosse l’epicentro del bombardamento, lo stadio sportivo.
I Mosquitos fecero egregiamente il loro compito: nel centro esatto dello stadio si levava ora una luminosissima colonna rossa. I bombardieri avevano il loro bersaglio.

Dalle 22.13 alle 22.30 i Lancaster scaricano sulla città le terribili bombe dirompenti da 1.800 e 3.600 libbre. Poi si allontanano in direzione di Strasburgo, volando bassi per sfuggire ai radar tedeschi. I soccorsi iniziano ad affluire dalle città vicine, mentre gli abitanti escono lentamente dai rifugi. Erano quello che attendevano gli alleati: far uscire la gente, far arrivare i soccorsi, e tornare a colpire.

La “Tecnica del massacro”.

Ore 1.28 del 14 febbraio. La seconda ondata arriva, indisturbata come la prima. Altri 529 Lancaster portano nelle stive 650.000 bombe: per lo più sono tutti ordigni incendiari. E’ l’inizio dell’inferno. Bombardando a destra e a sinistra delle zone già colpite dal primo attacco gli inglesi riescono a provocare la tempesta di fuoco. Dalle case già sventrate dalle bombe dirompenti viene aspirato ogni oggetto e ogni persona che si trovi nel primo chilometro dall’immane incendio.
[…]
Il pilota di un Lancaster rimasto indietro racconterà: “C’era un mare di fuoco che secondo i miei calcoli copriva almeno un centinaio di chilometri quadrati. Il calore era tale che si sentiva fin nella carlinga; eravamo come soggiogati di fronte al terrificante incendio, pensando all’orrore che c’era là sotto… “
Alla fine si calcola che i morti furono 135.000, probabilmente 200.000.
La II Guerra Mondiale stava giungendo a termine, la Germania era prossima a capitolare, e Dresda era una città senza impianti di produzione bellica, senza difesa contraerea, abitata da civili e da profughi che vi avevano trovato rifugio, in quanto era diffusa la convinzione che gli alleati non avrebbero avuto nessun motivo per attaccare una città indifesa che non rappresentava nessuna fonte di pericolo.
Dresda, 13 Febbraio 1945

Eppure quell’attacco ci fu, a freddo; un’operazione che aveva il solo scopo di diffondere il massacro e il panico tra la popolazione; una sorta di punizione collettiva, fatta dai buoni contro i cattivi.
E quella guerra i cattivi la persero, alla fine.
Ma furono davvero i buoni, quelli che vinsero?

 

Dresda, 14 febbraio 1945

55 comments to Dresda 1945: la banalità del bene

  • Articolo inizialmente pubblicato nel Febbraio del 2009

  • giovanni

    Cosi’ a caldo mi viene da dire “Siamo proprio tutti figli di buona donna…”

    Poipenso a te che in modo piu’ o meno sornione ti diverti (?) a buttare pietre nello stagno con l’ottimo fine di farci riflettere, per potergiungere ad una Verita’…..

    Mi viene da pensare chenoi tutti si e’ semplicemente schiavidella Parola, del Logos del numero.

    Basta laparola Morti ed il numero 200.000 per farci magari pensare,che essendo il numero maggiore di 135.000, abbiano “sofferto” di piu’  i Giapponesi che i tedeschi…

    (per non parlare delle operazioni di peacekeeping o di esportazione della democrazia)

    Circa 50 anni fa in terza pagina dell’allora buon Corriere della Sera lessi unfondo dell’ottimo Buzzati dal titolo emblematico “Il dolore numerico”.

    Forse viviamo veramente dentro una enorme Matrix dove tutto viene stravolto, manipolato kafkianamente.

    Noi veniamo educati ( da E…Ducere) programmati attraverso la parola ad avere Reazioni previste a tavolino?!

    Tuttavia quando ho un mal di denti, mi “sembra” di avere un dolore reale….

    Esiste unmargine di Liberazione dalla Parola, per mezzo della Parola?

    Forse esiste un Linguaggio dei Linguaggi cui potremo accedere dopo aver superato vari livelli di “Gioco”, ammesso che le bombe atomiche o bombardamenti vari si possano chiamare gioco.

    Il tutto magari ci potrebbe stare dando come Dogma la nostra immortalita’, per cui saremo a volte bombaroli ed a volte bombardati, fin quando riusciremo a capire cosa e’ Bene e cosa e’ Male

    Saluti giovanni

  • Hiei

    Bah, sono anni che vedo sui siti che si vogliono vantare “alternativi” il rito della commemorazione di Dresda, sempre la solita pappetta retorica e sempre a buttarla li’ come fosse un “episodio”, non un modus operandi o come se davvero nell’ultima grande guerra, come in molte altre e nella prossima, ci fossero davvero “buoni e cattivi” o “cattivi e cattivi un po’ meno peggio” o “cattivi contrapposti” e non ci sia sempre stata una precisa regia dietro gli eventi, precisamente studiati ai fini di ingegneria sociale e diretti contro la popolazione nel suo complesso.

     

    “Papa Francesco e Kirill – La chiesa romana e quella ortodossa si incontrano dopo mille anni. “Complimenti, non sei cambiata per nulla”.”

    (ArsenaleKappa).

     

    Prima o poi trovero’ il tag giusto per le immagini Santa, preparati… :D

     

  • orange

    fanno il deserto e la chiamano pace..una precisa regia..esatto!..eventi precisamente studiati..esatto!..vai avanti cosi dai..ai fini di ingegneria sociale..noo..e che vuol dire?..DIRETTI CONTRO la popolazione nel suo complesso..quindi eliminazione di metà degli abitanti del pianeta..esatto..manca però il sale della questione..e cioè la volontà precisa di creare un’ordine mondiale a lungo raggio dove Dio sarà cancellato ..ci stiamo arrivando..i segnali sono evidenti..

    • Hiei

      RIPETO:

      “ngegneria sociale..noo..e che vuol dire?”

      Questo:

      “la volontà precisa di creare un’ordine mondiale”

      Se soffri di analfabetismo funzionale e non sei in grado di capire cio’ che scrivono gli altri, evita di commentare.

      (e tu Santa, i commenti o li canceli a entrambi o nessuno, eh…ma ti piace cosi’ tanto lo spam? Mi sa se che ti photoshoppo dentro il video dei Monty Phyton… :’D SPAM! SPAM! SPAM! SPAM!!)

      • Le regole sono niente attacchi personali.
        Solo questo, e tu insisiti nel fare attacchi personali.
        Seconda regola: niente spiegazioni da parte mia, e ho appena fatto l’ultima eccezione.

        • Hiei

          Dire a uno che viene a commentare a tutti i costi quel che scrivi pur non essendo in grado di capire cosa c’e’ scritto che non sa leggere NON e’ un attacco personale, tienilo presente.

          Il politicamente corretto e’ la morte della liberta’ di pensiero e di espressione, non fingere di non saperlo… :’D

          Mi stupisce che invece ci tieni tanto ad avere uno spammer che ha gia’ ripetuto duecento volte sempre lo stesso identico, vuoto, banalissimo commento piu’ volte screditato dai fatti ma oh, tutti i gusti… :’D

  • Giovanni

    Basta laparola Morti ed il numero 200.000 per farci magari pensare,che essendo il numero maggiore di 135.000, abbiano “sofferto” di piu’  i Giapponesi che i tedeschi…

    i numeri, oltre una certa cifra, perdono di significati, e divengono semplici segni che osserviamo una volta scritti, senza poter interpretarli.
    E questo sì, fa parte del modo in cui veniamo de-sensibilizzati, con la sensazione di essere del tutto impotenti dinanzi ad entità così più grandi di noi.

    ________________

    Hiei
    a proposito di siti “alternativi”, neconosci qualcuno davvero interessante?
    non è una domanda ironica, mi piacerebbe davvero conoscere qualche sito o qualche blog nuovo che valga la pena leggere.

    • Hiei

      Tristemente no…da anni vedo solo patetici bloggherini di regime che fanno gli alternativi sparando ogni giorno vaccate piu’ apocalittiche…la mia allergia alla stupidita’ mi sta uccidendo… :’D

      Worst apocalypse ever, Santa, worst apocalypse ever…

      Zio Linucs, Paxtibi e compagnia bella…DOVE SIETE??

      Ci mancate tanto! :’D

    • Anonimo

      ciao Santa

      leggiti sacroprofanosacro.blogspot.it

      vale sicuramente la pena. lì c’è forse una risposta su chi ha vinto veramente la guerra. ciao filippo (espen plomma)

  • Anonimo

    Corriere della collera.

  • SoylentGreen

    Bello SPS è un sito molto interessante che volevo segnalarti ma qualcuno mi ha preceduto a quanto vedo XD

    Comunque ci sarebbe questo

    supertorchritual.com

    se ti piace l’analisi di sincronicità e cose di questo tipo,c’è da dire che il blogger in questione ci ha preso tantissimo in quanto utilizzando questo metodo (analisi delle sicronicità) ha preso in pieno parecchie cose.IMpressionante l articolo sul CERN.

  • Se i buoni hanno la faccia di “Bomber Harris”, ci si puo’ aspettare di tutto.  D’altronde i Nazisti hanno vinto la guerra, la gente l’ha persa.  I Nazisti tedeschi si sono riciclati in massa, se non in Germania stessa importati altrove come consulenti (ad esempio riformando di sana pianta l’OSS rinominato CIA), mentre centinaia di migliaia di tedeschi erano imprigionati in campi di sterminio alleati: loro, i Nazi, non hanno perso.  I Nazisti USA e quelli UK (parte della famiglia reale con le proprie ramificazioni nelle forze armate e nell’industria, come Harris il macellaio di Dresda che voleva mostrare ai Russi cosa potesse fare a Mosca), si sono permessi di entrare nell’Olimpo dei buoni attraverso il sangue dei milioni di morti di una guerra da loro provocata per contrastare l’Unione Sovietica che loro avevano creato ma, soprattutto, per prendere possesso delle fonti di energia e delle redini del commercio e dell’industria mondiali.

    1984, il libro, si sarebbe dovuto chiamare 1948, ma Orwell saggiamente ha manipolato un po’ la data per non dare troppo nell’occhio, mentre la gente che leggeva il suo libro pensava di non essere il soggetto del libro che leggeva, e che si stesse parlando di un futuro, vicino o lontano che fosse.

  • orange

    IO L’HO LETTO..E LO HO CAPITO BENISSIMO..ho la netta sensazione che al Pentagono ci siano amanti della svastica..

  • orange

    cose interessanti ci sono pure sul libro IL MATTINO DEI MAGHI..tuttavia è solo una percezione della realtà..

  • orange

    Gli eventi soffiano sempre più forte affinchè la Turchia faccia la guerra vera..ad Assad..il “primo” degli anelli della catena di situazioni descritte ne il nemico assente..

  • Hiei

    “Papa Francesco ‘scomunica’ Donald Trump affermando che “una persona che pensa solo a fare muri e non ponti, non è cristiana”.”

    Adesso posso vedere tutti quelli che quando ho chiesto “perche’ il papa non scomunica i capi di stato guerrafondai?” sono venuti ad arrampicarsi sui vetri sostenendo che era una sciocchezza cospargersi il capo di cenere? :’D

    Ah, l’ironia…

    http://investmentwatchblog.com/vatican-surrounded-by-walls-has-most-restrictive-immigration-citizenship-policies-of-any-nation-in-world/

    L’IRONIA…

    http://isoladipatmos.com/wp-content/uploads/2014/11/papa-bacia-la-mano.jpg

    I muri di Israele, in effetti, non sono cristiani. E vanno benissimo, finche’ le attivita’ commerciali del Vaticano in terrasanta restano esentasse anche…

  • Fedro

    Ciao Santa,

    sicuramente questo dovrebbe interessarti (tutto in Inglese):

    https://jeremiahthirtythirdchapterthirdverse.wordpress.com/

    e… occhio alle date che segnala nel post “D-day connection of Malcom X and Obama” per quest’anno …

    P.s. si parte dal basso a leggere i post. ma già leggere quest’ultimo  è davvero interessante …

    Fedro

  • Grazie Fedro, è interessante.
    a presto

  • Fedro

    Ciao Santa,

    Appena ho un po di tempo provo a tradurlo tutto (magari articolo per articolo) da ING a ITA per donarlo a tutti i tuoi lettori…

    P.s. Piacere di conoscerti: sono anni che ti leggo attentamente ma solo da ieri ho trovato la “spinta” per iniziare a collaborare con te.

    Poi se vuoi ci sentiamo per email….

    FEDRO

  • Sarebbe un lavoro notevole :-)
    Comunque devo dirti che leggo  con interesse queste disamine numeriche, ma sempre come mera curiosità.
    Quello dei numeri e delle date è un campo minato, ed è facilissimo trovare ogni sorta di corrispondenza.
    Ci si perde assai facilmente, e spesso si compiono solo dei semplici esercizi di stile.

    A presto

    • Hiei

      Ti diro’, osservando gli eventi appare che le varie fasi a lungo termine del programma vengono messe in atto sincronizzandosi su un sistema a cadenze matematicamente precisi, come fosse il clock di un processore di computer che regola l’esecuzione.

      Il fatto e’ che si possono fare tutte le analisi storiche e numerologiche che si vogliono ma senza i corretti “codici di decrittazione” diciamo, fondamentalmente e’ tirare a caso, le variabili in gioco e le possibilita’ di codifica sono troppo elevate.

    • Fedro

      Ciao Santa,

      anche per me è mera curiosità. tra poco finirò la traduzione e penso lunedì di poterti mandare il tutto in file di testo poi decidi tu come fare per pubblicarli..

      ho sempre avuto come linea guida questo pensiero:

      “Coloro che trattarono le scienze furono o empirici o dogmatici. Gli empirici, come le formiche, accumulano e consumano. I razionalisti, come i ragni ricavano da se medesimi la loro tela. La via di mezzo è quella delle api, che ricavano la materia prima dai fiori dei giardini e dei campi, e la trasformano e la digeriscono in virtù di una loro propria capacità.”

      FEDRO

  • Hiei

    http://www.presstv.ir/Detail/2016/02/29/452913/Vatican-George-Pell-child-abuse

    Credo di star ancora aspettando le scuse di quelli qui che “i pret pedofili te li sei inventati tu sporco ateo”…fra le altre…

  • orange

    SUL FATTO CHE POSSA AVER CONFUSO LE DATE SONO D’ACCORDO…ma ciò non esclude che quello che ho riportato sta per accadere o arriverà nei prossimi 5 anni..quando parlavo di conflitto tra Turchia e Siria,di guerra all’Iran,ecc.ecc. ho riportato ciò che lessi ben 34 anni fà..questa è la verità..e infatti mi sembra che il gioco si stia sviluppando giorno dopo giorno..se a te fa divertire divertiti pure..anch’io aspetterò in giorno le tue..scuse..

    • Hiei

      Non hai confuso le date, hai detto e dici scemenze scopiazzate alla carlona dai pegio blog gomblottisti che ci sono in giro e questo e’ un fatto dimostrato dalle tue arrampicate sugli specchi che son tre anni che dici “fra cinque anni”, il tempo passa, NESSUNA delle tue profezie s’e’ avverata e sempre “fra cinque anni” tant’e’ che prima la data fatidica era il 2020, poi 2021, poi 2025, poi 2060 e questa continua pagliacciata e’ un FATTO DOCUMENTATO Santa, non un “attacco personale”, regola che comunque vale solo per me visto che sono stato insultato gratuitamente a giro da un sacco di gente qui INCLUSO lo spammone e non hai mai cancellato messaggi a nessun altro… :’D

      (e non voglio che tu lo faccia, sia ben chiaro!)

      Ammettilo: sei un vichingo, lo spam ti piace un botto! :’D

      Dai, serio anche tu…tanto gia’ non commenta nessuno, che stai pure li’ a togliere quel poco che resta… :’D

      Per quel famoso articolo sul tempio di Gerusalemme non se ne fa proprio nulla a questo punto, immagino – a proposito di attivita’ del blog…

  • orange

    sei stato insultato gratuitamente?..già chissà perchè..io ripeto che non dico assolutamente scemenze..ma riporto una serie di fatti geopolitici partoriti da gente superiore che sta cambiando il mondo in maniera cruenta,perchè ha un progetto che verrà realizzato,capisci bene,nel2060,nel frattempo ribadisco e confermo,che hanno fissato lo scoppio della terza guerra mondiale nel 21/12/2020 o 21..tutto quello che ho riportato sta per accadere e cioè guerra turco-siriana,coinvolgimento italiano nella guerra in libia,coinvolgimento dell’arabia saudita,lievitazione del petrolio,guerra nucleare tra le coree,giappone,attacco all’alaska reazione usa,intervento cino-sovietico,attentati a Roma,Berlino,Los Angeles,e poi PANDEMIA..seguirà breve periodo di pace poi guerre tra stati europei oggi alleati..sò che è assurdo eppure e cosi..e fino ad ora niente è stato risparmiato..e ci sarebbe molto altro ancora..ma può bastare..

  • Hiei

    “io ripeto che non dico assolutamente scemenze”

    Lo ripete sempre anche Renzie.

    “ma riporto una serie di fatti geopolitici”

    Sbagliati. Tutti finora. Cosa piu’ volte documentata.

    “partoriti da gente superiore che sta cambiando il mondo”

     

    Superiore perche’ spammer, MA ANCHE lecchino, eh?

    “perchè ha un progetto che verrà realizzato,capisci bene,nel2060”

    Progetto che prevedeva, parole tue, la guerra all’Iran a inzio di quest’anno, ah, scusa “le date potresti averle sbagliate” quindi e’ inutile che continui a spararle a casaccio, no? :’D

    E basta scopiazzare le stupidate dei video di Casaleggio, per saltare sul treno dei grillini sei arrivato tardi, come sempre…

  • Mario Pandiani

    Il “Bombardamento strategico” fu formulato la prima volta da un italiano, primato di cui vergognarsi, tanto per cambiare.

    Giulio Douhet, colonnello della regia aviazione si espresse in modo molto simile a quello che fu il resoconto del bombardamento di Dresda, e per questo venne rimosso dal suo incarico dalle autorità fasciste che considerarono inumano il suo punto di vista.

    “Il dominio dell’aria”, l’opera del Douhet, è del 1932 quindi 13 anni prima di Dresda e si direbbe che sia stato applicato alla lettera in quel caso, e si direbbe anche che tutte le guerre successive alla II guerra mondiale, abbiano privilegiato quel modus operandi, colpire obbiettivi civili e non militari, il terrorismo stesso ha fatto propria la dottrina, indipendentemente dal fatto che dal ’46 in poi nessuna guerra condotta su questo principio è stata vinta, mentre sembra che persistere nell’attacco a obbiettivi militari stia dando risultati radicalmente diversi in Siria.

    « Ammettiamo, sempre in via di ipotesi, che la Germania possegga una Armata Aerea e la Francia l’attuale aviazione militare: in questo caso, se la Germania si decidesse ad attaccare la Francia, le converrebbe, nella prima giornata di operazioni, distruggere 50 stabilimenti d’aviazione francese, oppure gettare 50 superfici distruggibili su Parigi e dintorni, per togliere alla Francia non la sua aviazione, ma il suo cervello?” »

    « Basta immaginare ciò che accadrebbe, fra la popolazione civile dei centri abitati, quando si diffondesse la notizia che i centri presi di mira dal nemico vengono completamente distrutti, senza lasciare scampo ad alcuno. I bersagli delle offese aeree saranno quindi, in genere, superfici di determinate estensioni sulle quali esistano fabbricati normali, abitazioni, stabilimenti ecc. ed una determinata popolazione. Per distruggere tali bersagli occorre impiegare i tre tipi di bombe: esplodenti, incendiarie e velenose, proporzionandole convenientemente. Le esplosive servono per produrre le prime rovine, le incendiarie per determinare i focolari di incendio, le velenose per impedire che gli incendi vengano domati dall’opera di alcuno. L’azione venefica deve essere tale da permanere per lungo tempo, per giornate intere, e ciò può ottenersi sia mediante la qualità dei materiali impiegati, sia impiegando proiettili con spolette variamente ritardate. »

    (Giulio Douhet, Il dominio dell’aria, Verona, 1932, pagina 24)

    « Immaginiamoci una grande città che, in pochi minuti, veda la sua parte centrale, per un raggio di 250 metri all’incirca, colpita da una massa di proiettili del peso complessivo di una ventina di tonnellate: qualche esplosione, qualche principio d’incendio, gas venefici che uccidono ed impediscono di avvicinarsi alla zona colpita: poi gli incendi che si sviluppano, il veleno che permane; passano le ore, passa la notte, sempre più divampano gli incendi, mentre il veleno filtra ed allarga la sua azione. La vita della città è sospesa; se attraverso ad essa passa qualche grossa arteria stradale, il passaggio è sospeso. »

    (Giulio Douhet, Il dominio dell’aria, Verona, 1932, pagina 67)

    « Ed, in ordine al conseguimento della vittoria, avrà certamente più influenza un bombardamento aereo che costringa a sgombrare qualche città di svariate centinaia di migliaia di abitanti che non una battaglia del tipo delle numerosissime che si combattono durante la grande guerra senza risultati di apprezzabile valore. »

    (Giulio Douhet, Il dominio dell’aria, Verona, 1932, pagina 166)

     

     

  • Pazzesco.
    Il ragionamento “scientifico” che sta dietro ai discorsi di Douhet mette davvero i brividi.
    Quello su cui non ci soffermiamo è il fatto che processi disumani che diamo per scontati (“è la guerra, amico, si bombardano le città, è così”) furono in qualche momento pensati e teorizzati per la prima volta.
    Così come quando nel 1915 vi fu il primo bombardamento aereo l’opinione pubblica rimase sconvolta e incredula.
    Il fatto è che una volta fatto il primo passo, una volta pensato l’inpensabile, le conseguenze sono già segnate.

  • Mario Pandiani

    Mi sto appassionando di sommergibili, e ho letto la storia di uno dei primi, ideato e costruito da Fulton, diede dimostrazioni dell’efficacia di tale mezzo a diverse marine degli stati più forti, ma nessun ammiraglio si sentì di approvare un tale sistema di guerra, considerandolo disonorevole al massimo livello, il primo Nautilus finì ad arrugginire sulle rive del Mississippi e se ne parlò solo molto tempo dopo.

    Pensando alla ferocia con cui i generali mandavano a morire i propri uomini, è commovente che lo scrupolo fosse dettato solo dal loro senso dell’onore.

  • Non è ridicolo crederci, si tratta solo di una diversa scala di valori, per quanto possa apparire insensata.
    Il codice d’onore in guerra è esistito, c’erano regole non scritte inviolabili.
    E’ forse un paradosso, immaginare un codice d’onore in persone che per mestiere uccidono altri esseri umani.
    Forse un codice paradossale, o forse un elevato concetto di moralità, considerato il contesto.

    • Hiei

      Le famose regole di guerra di Shroedinger, che in questo specifico caso c’erano e non c’erano simultaneamente. :’D

      Confondi periodi storici diversi, Santa.

      La realta’ e’ che le guerre moderne sono state orchestrate e gestite a scopi ben precisi, i risultati decisi a tavolino – se nell’ultima guerra avessero voluto far vincere il Reich, avrebbe vinto la Germania, che aveva le sue belle armi segrete aerei a reazione inclusi che come i sommergibili non son mai state usate, ma il copione era un altro, tutto qui, o vuoi raccontarmi del codice d’onore nazista adesso?

      Se poi si vuol credere alle favole con cui si imbocca il popolino, accomodatevi, e’ tutto un mondo di favole ormai…guarda quanti bei bloggherini di regime che fanno i p… (me lo trovi tu un sostituto accettabile altrettanto poeticamente espressivo? :’D) al TRUMPO ennesimo uomo della provvidenza.

      “Waterboarding would be fine and if they could expand the laws, I would do a lot more than waterboarding, You have to get the information and you have to get it rapidly.” — Trump”

      http://www.zerohedge.com/news/2016-03-22/trump-calls-waterboarding-and-lot-more-clinton-says-torture-not-effective

      E questi sono quelli che fino a ieri che fino a ieri “tutto quel che va male al mondo colpa di Bush”.
      Pure quelli che fanno i p… a Putin, ma quelli erano gia’ passati da “il terrorismo e’ un invenzione degli ameieghani, non si bombarda per la pace” a “vai zar, bruciali tutti vivi i barbuti dimmerda”, quindi il traume era gia’ conclamato.

      E allora beviamoci pure il terrorismo islamico, salute!

      “There is no reason why the bomb that exploded in Ankara cannot explode in Brussels, in any other European city,” he stressed, refereeing to last weeks blast, which took 37 lives and was claimed by a radical Kurdish group.”

      https://www.rt.com/news/336170-erdogan-europe-terror-kurds/

      I soldi delle vostre tasse all’opera anche stavolta. Ma sicuramente ci vuole molto piu’ stato per gestire queste emergenze, non c’e’ altra spiegazione, tanto per completare l’affresco.
      Che pianeta di imbecilli. “Creazione suprema”? Chissa’ le altre… :’D

  • orange

    la realtà è che le guerre moderne (pure le antiche..) sono state orchestrate e gestite a scopi ben precisi..(davvero..)..I RISULTATI DECISI A TAVOLINO..(e io che ho detto..)–se avessero voluto far vincere il Reich..ma chi?..chi è che ha deciso tutto?..dimmelo tu dai..

  • orange

    ma per fare scoppiare le guerre si dovrà forzare la mano ai neutrali o no?..io ho parlato di menti superiori..aspetto la tua replica..

  • orange

    per neutrali intendo le persone “normali” quelle che vivono quotidianamente ignorando che il loro destino,quello dei loro figli e nipoti,è stato già deciso,costoro volenti o nolenti,verrannocoinvolti,sempre di più,fino a doversi schierare contro questo o contro quello..non si sfugge,avranno cento motivi in più,per allinearsi,ai falsi governi,che stanno preparando,con la Guerra e la pandemia,una significativa riduzione della popolazione,nonchè la ricostruzione di un nuovo mondo,un nuovo ordine,il fatto che tu mi abbia detto che scopiazzavo il casaleggio sull’anno 2064 non 2054,mi fa ridere,perchè io l’ho detto da anni e anni..mentre il pentastellato made in usa esponeva un concetto per me già conosciuto..e anche un pò diverso..

    • Hiei

      Le persone che definisci “normali” sono bestiame, assuefatto all’allevamento e dipendente da esso, pronte a lottare per difenderlo e per difendere i propri micragnosi privilegi incluso quello di non far la fatica di pensare con la propria testa e le menzogne su cui hanno costruito la loro vita quindi NON sono neutrali.

      E gia’ questo discorsetto banalissimo e qualunquista dimostra che capisci ZERO dell’argomento.

      Inoltre, nonostante come un bimbetto di tre anni continui a ripetere la STESSA balla: NON UNA delle tue previsioni si e’ NEMMENO LONTANAMENTE avverata. NON. UNA.

      Parliamo della guerra all’Iran “all’inizio di quest’anno”? Dell’escalation di guerra tra i paese sudamericani? O di tutte le altre scemenze che hai sparato? In compenso NON UNO degli eventi cardine che si stanno verificando l’avevi previsto. NON. UNO.

      Prova a dimostrate nei fatti il contrario, che si ride un altro po, dai… :’D

  • orange

    semplice.tutto ciò che ho citato l’ho letto.niente è stato ne inventato ne ricopiato.ho confuso le date e il ritmo degli eventi come era normale che fosse dopo 33 anni e un ‘unica sconvolgente e anche breve lettura.ti dico che tutto ciò che ho riportato avverrà.nei fatti come guerre attentati e pandemia.a breve.sul resto voglio evitare in quanto c’è da skizzare fuori.la guerra all’iran avverrà a gennaio dei prossimi anni.nel 2021 il 21 dicembre è previsto il terzo conflitto mondiale.l’anno successivo la pandemia globale.in questi 5 anni,a parte gli attentati tra i quali quello a los angeles col materiale radiattivo,ci saranno,anche se spero di no,lo smembramento dell’irak,la guerra fra turchia vs siria,l’aggressione nord coreana a seul,giappone e alaska,la guerra all’iran,il crollo della monarchia saudita,il conflitto coinvolgerà israele,la guerra ucraina-russia con la nato e altro ancora.questo è giò che ricordo oltre gli eventi già passati e già citati..guerre del golfo,torri gemelle afghanistan,caduta dei regimi libia,irak ecc ecc. tanto basta.

    • Hiei

      Tutto quello che hai scritto lo avevi prima letto, ma non hai ricopiato niente: la perfetta sintesi delle scemenze che dici, nemmeno ti rendi conto delle vaccate che scrivi. :’D

      Oh, aspetta, e’ una cosa spirituale, vero? Non lo hai ricopiato e non lo hai inventato, e’ un miracolo tipo immacolata concezione! :’D

      NULLA di quanto hai scritto si e’ avverato, ripeto: NULLA, nero su bianco, in molti casi e’ avvenuto l’ESATTO CONTRARIO, come l’escalation di guerra tra i paesi sudamericani, remember?

      Ancora insisti?

      Davvero, se ti passo un’email me la spieghi ‘sta cosa? Ti paga qualcuno per questo spam? Perche’ onestamente lo trovo incomprensibile a questo punto anche nell’ipotesi del quindicenne depresso in cerca di attenzioni che si inventa le storielle scopiazzando dai video di Casaleggio e da siti finto-complottisti-newageabbestia stile Earthfiles…

    • Hiei

      P.S.: Giusto per il divertimento, eh

      “la guerra all’iran avverrà a gennaio dei prossimi anni.”

      Uno a caso che dopo la quantita’ di figuracce fatte negli ultimi meglio non spararne altre di date a caso, eh?

      “nel 2021 il 21 dicembre è previsto il terzo conflitto mondiale.”

      Come non detto. Basta sia sempre abbastanza lontano da fare in tempo che ci si dimentichi…

      “l’anno successivo la pandemia globale.”

      Nommidire.

      “in questi 5 anni,”

      Quali? Quelli iniziati tre anni fa quando hai iniziato a spammare vaccate? Ciccino, tre anni sono passati, eh, ti si e’ fermato il calendario? :’D

      “a parte gli attentati tra i quali quello a los angeles col materiale radiattivo”

      Scopiazzato dal film-tv “Right at your door”, per la cronaca. Quasi quasi comincio a citare una ad una le tue scopiazzate a casaccio, sempre per ridere.

      “ci saranno,anche se spero di no”

      O ci saranno o non ci saranno, cicciobello, deciditi, che se e’ SICURO come dici di aver “letto”, cambia una cippa che “speri” o no, a meno che non stai inventando di sana pianta (la seconda che ho detto… :’D).

      “lo smembramento dell’irak”

      Ma no. Ci voleva una profezia dei documenti troppo siggret per dire una cosa che puoi leggere sui quotidiani piu’ marci?

      “la guerra fra turchia vs siria”

      Magari profetizzare cose che non siano gia’ iniziate da un paio d’anni, furbone? :’D

      “l’aggressione nord coreana a seul,giappone e alaska”

      E lo zombie di Gengis Khan che rioccupa l’Asia assieme gia’ che ci siamo!

      “la guerra all’iran,”

      Reprise…

      “il crollo della monarchia saudita,”

      Che non avevi MAI profetizzato, MAI, ti aggiusti le profezie man mano che gli eventi accadono, tanto per sottolineare la buffonata.

      “il conflitto coinvolgerà israele”

      Il povero, pacifico Israele che mai e poi mai provoca nessuno o aggredisce o e’ minimamente coinvolto nei conflitti mediorientali, li “coinvolgono” i cattivoni barbuti, poveri tesori cari…

      Ti passo il link a qualche sito online dove comprare qualche cassa di vergogna o provvedi da solo? :’D

      “la guerra ucraina-russia con la nato”

      Siamo qua coi pop-corn, altra bella “profezia” presa dritta dal giornale di oggi, eh, che “sembra paranormale, ma badben! Badaben! Badaben! …e’ normale!” :’D

      Itaglia, paese in stato di morte cerebrale…

    • Hiei

      Toh, dai, vai qua:

      https://www.intellihub.com/

      Cosi’ puoi aggiungere alle scopiazzate profetiche l’espolosione di Yellowstone e la California che sprofonda nell’oceano dopo il “big one” (per ispirazione maggiore entrambe nel film di propaganda predittiva “2012” di quel menteccato di Emmerich), chicca bonus: provocate da ordigni nucleari russi nei punti critici delle faglie (se cerchi c’e’ un articolo al riguardo sulla relativa proposta di un analista militare russo o presunto tale) come attacco preventivo nella terza guerra mondiale – doppio bonus: aggiungiamoci anche gli USA che si spaccano in due lungo la faglia di New Madrid, trovi gli articoli e per ulteriore ispirazione alle scopiazzate vedi il film-tv di propaganda predittiva “Magnitude 10.0” o erra “Megaquake”…vatti a ricordare tutte le scemenze, le trovi tutte su Film-stream Ita doppiate o sottotitolate…ah, ultima in tema, perla imperdibile “Sinkin of Japan”, mi raccomando non facciamoci mancare nulla.

      Almeno se dobbiamo beccari il tuo spam all’infinito rinnovi un po’ il maledetto repertorio che sempre le stesse quattro vaccate hanno stufato.

      Prossimo giro: la distruzione delle rete elettrica globale causata da tempeste solari e/o EMP di varia natura, per te c’e’ l’immancabile arma nucleare nordcoreana fatta esplodere nella stratosfera, ovviamente, ma abbiamo anche i sabotatori russi o l’inside job, per i riferimenti di programmazione predittiva vedi la recente serie tv “Revolution”.

      E ne ho tante altre fortissime, eh! :’D

  • orange

    non c’era bisogno dell’enciclopedia 3cani per dire o non giustificare passo passo ciò che ho riportato..lo sò che ti pare impossibile..infatti son 3 anni almeno che mi scassi..tuttavia ribadisco tutto quello che ho detto ed è sempre quello che è,perchè è quello che c’era scritto..tutte le cose da te riportate,per me aramaico est..non ho avuto il tempo di ricopiare ne fotocopiare..non sò tu 33 anni fà come avresti reagito di fronte a quest’evento forse non Celeste,ma dovuto ad un errore di coloro che aprivano,la posta..un evento inimmagginabile..non credevo ai miei occhi..tutto era stato costruito dal principio alla fine..in tutto il mondo..proteso nel futuro..un progetto quantistico..non sò definirlo..ingoiato nel cuore dello  xxxxx..un project made in usa..un nuovo mondo..sta per arrivare..tutto vero..

    • Hiei

      No, infatti, fesso io che non credo che la guerra all’Iran e’ cominciata all’inizio di quest’anno e che tutti i paesi sudamericani sono in guerra l’uno con l’altro! :’D

      Parole tue, nero su bianco.

      Nel boschetto della tua fantasia… :’D

  • orange

    se vuoi un’ulteriore chicca..mettici pure che successivamente al terzo conflitto..ci saranno guerre tra stati europei ex-alleati..e la Grecia sarà invasa dalla Germania..questa ti mancava..e non dimenticarti 11/5 ne la scissione dell’Itaglia..eh già..

    • Hiei

      E i tre giorni di buio, e l’invasione aliena e il project Bluebeam e la seconda venuta di Cristo? E l’asteroide transdimensionale e il megatsunami e il superflare solare e il nuovo diluvio? Vogiamo farceli mancare?? :’D

      Santa quando lo spammone riparte con le minchiate e’ ora dia aggiornare…troviamogliela una funzione utile al mondo, no? :’D

  • Paolo

    Anche dalle mie parti, a Terni, è stata usata una strategia simile a quella di Dresda: un bombardamento iniziale, poi, una volta che la popolazione era appena uscita dai rifugi, un secondo bombardamento più massiccio. Il terrore suscitato da questo modus operandi è stato tale che, dopo il secondo attacco, la gente non voleva più uscire dai rifugi. Dopo un paio di giorni i militari sono dovuti andare rifugio per rifugio a convincere le persone ad uscire.

    La maggior parte delle vittime è stata fatta proprio in questo primo bombardamento; nei circa 50 bombardamenti successivi la popolazione era in buona parte sfollata e chi restava aveva imparato la lezione.

    Terni, con le sue acciaierie e la fabbrica d’armi, era un obbiettivo designato. Tuttavia i bombardamenti hanno danneggiato quei siti soltanto in piccola parte, tant’è che hanno continuato a produrre, seppur a regime ridotto. Il grosso dei danni è stato fatto nelle zone residenziali.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>