Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
27 giugno 2007

Gnosi e Gnosticismo

Dalle pagine del Piccolo Zaccheo una interessante disamina sulla complessa questione della definizione di Gnosi e Gnosticismo.

Non ogni “gnosi”, quindi, può essere considerata “gnostica” (autori decisamente ortodossi, come Clemente Alessandrino o Massimo il Confessore, parlano tranquillamente di una “gnosi” cristiana). I tratti salenti dello “gnosticismo”, esposti schematicamente, sarebbero allora i seguenti: a) la presenza di un complesso schema mitologico-cosmologico fondato sull’idea di “caduta” (rottura originaria di un ordine divino del cosmo, talora coincidente con la creazione del mondo sensibile ad opera di un demiurgo), cui corrisponderebbe sul piano antropologico b) un acceso dualismo tra mondo materiale e mondo spirituale e c) l’idea di un patrimonio sapienziale esclusivo, trasmissibile per via esoterica, in grado di condurre il gruppo ristretto che lo possiede alla salvezza e alla liberazione dai lacci della vita carnale.


 

16 comments to Gnosi e Gnosticismo

  • babilonia61

    Interessante lettura, come interessante notare le sottili differenze…

    Felicità

    Rino, volando con l’immaginazione

  • Santaruina

    ciao Rino, argomento molto interessante.

    Volevo trattarlo da tempo, il Piccolo Zaccheo l’ha fatto con la solita maestria.

    Blessed be

  • Vautrin

    Ho letto, poco tempo fa, un romanzo singolare ma divertente: “Memorie di un nano gnostico” di Madsen… lo conosci?

  • Mementobscuro

    … nè per dio, ne per gli angeli

    ma per la conoscenza…

    ^_^

    argomento vasto e affascinante!

  • PaulTemplar

    Chi è veramente gnostico?

    Colui che conosce,scava nella conoscenza,non si accontenta di risposte precostruite.

    La gnosi però è anche una nemesi.

    Troppo conoscere fa male alla vita.

    Paul

  • anonimo

    La salvezza solo attraverso la conoscenza ?

    Non ci credo neanche un po’

    Assistere a ciò che avviene nel mondo senza prendervi parte attiva è conoscenza, ma non credo che porti alla salvezza. Specialmente quando assistiamo ad atti scellerati.

    La tesi della “conoscenza” è stata applicata anche a Dio; qualcuno ha sostenuto che Dio ho creato il mondo per conoscere se stesso. Se a questa tesi non aggiungiamo altro ci troviamo di fronte a un Dio che nel conoscere il mondo guarda con gli stessi occhi un atto d’amore o uno d’odio.

    Non ci credo.

  • Santaruina

    Troppo conoscere fa male alla vita.

    C’è del vero, come direbbe il Saggio:

    Mi sono proposto di ricercare e investigare con saggezza tutto ciò che si fa sotto il cielo.

    E’ questa una occupazione penosa che Dio ha imposto agli uomini, perché in essa fatichino. Ho visto tutte le cose che si fanno sotto il sole ed ecco tutto è vanità e un inseguire il vento.

    Ho deciso allora di conoscere la sapienza e la scienza, come anche la stoltezza e la follia, e ho compreso che anche questo è un inseguire il vento, perchè molta sapienza, molto affanno; chi accresce il sapere, aumenta il dolore.

    Vautrin : mi cogli impreparato… :-)

    di che trattava il libro?

    Memento:argomento vastissimo… da smarrirsi dentro… :-)

    Blessed be

  • Santaruina

    Utente anonimo:in effetti la conoscenza dovrebbe essere solo la prima fase.

    Senza azione, la conoscenza fine a se stessa non porta lontano.

  • anonimo

    non utente anonimo, ma utente prescioloso: ho dimenticato di firmare ( e anche un accento )

    ciao

    Sandro

  • Vautrin

    E’ un bizzarro romanzo, un divertimento, ambientato a Roma, alla “corte” di Leone X, nei primi del ‘500, in piena repressione anti-gonstica…

  • anonimo

    Certo ke la tua e di zaccheo,è proprio una fissa fare disinformazione e falsità su cosa è e soprattutto ke cosa era lo gnosticismo all’origine,è impressionante.è tutto questo x ri-autoconvincervi della vostra presunta e fissata “fede cristiana”(e quindi riportate solo cose ke portano acqua al vostro mulino…..troppo bello e facile) e magari far cadere in simili falsità,bugie e nel vostro auto”tranello” ki cerca veramente di capirci qualcosa e vederci kiaro.per piacere finitela con sta fissa anti-gnosticismo improduttiva,irrazionale(solo xkè va fuori dai vostri abituali e consolidati skemi mentali) ke porta solo a una maggiore “cecità” e non porta da nessuna parte a nessuna “conclusione”.sappiate in generale ke è onesto colui ke cambia il proprio pensiero in base alla realtà e non colui ke non ammette le cose xkè non sono conformi al proprio pensiero. ah povero mondo

  • Santaruina

    E’ la prima volta che vedo qualcuno prendere le difese dello “gnosticismo” usando le “k”.

    Utente anonimo sei proprio un gran burlone…

  • anonimo

    Vabè sono un burlone anke se nn skerzo

  • anonimo

    Comunque preoccupati della forma(l’uso della K) invece che del contenuto di quanto scritto.

    Bravo!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Santaruina

    forma e sostanza sono intimamente legati, non è un segreto.

    Blessed be

  • maxskate

    Penso ti potrebbe piacere partecipare al mio forum, anche aiutarmi a svilupparlo se vuoi!

    ;-)

    http://exoteria.leo.it

    Ciao!! Max

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>