Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
15 dicembre 2008

Il grazie degli iracheni a Bush

"questo è un regalo dagli iracheni; questo è il bacio di addio, cane"

"questo è da parte delle vedove, degli orfani e di coloro che sono stati uccisi in Iraq"

19 comments to Il grazie degli iracheni a Bush

  • Santaruina

    Una buona notizia ogni tanto ci vuole.

    Onore al coraggioso giornalista iracheno.

  • tristantzara

    L’ho visto ieri sera al tg di La7.Non so se negli altri notiziari è stato trasmesso.Rimuovere un dittatore (Saddam) può anche starci ma allora si dovrebbe fare altrettanto con molti altri non credi ?

  • messier

    Stavamo per fare un post IDENTICO ! al di là dell’effetto surreale che fa, comunque, tutto ciò è davvero spropositato: a molti il gesto stesso apparirà fuori le righe ma in realtà è immensamente inferiore a ciò che Mr. B. si meriterebbe… ci penserà l’Inferno, purtuttavia

  • anonimo

    L’apoteosi di un grande presidente e statista.

    Che riflessi però, eh?

    Maurizio (bigdaddy su LC)

  • anonimo

    Tutti spavaldi adesso che Bush non è più presidente.

    Giorgio

    (ottimi riflessi però)

  • Santaruina

    Tristantzara, negli ultimi giorno ho seguito poco i telegiornali, così questo siparietto l’ho visto solo stamattina in rete.

    E rimuovere i dittatori, dovrebbe essere semmai compito delle popolazioni oppresse, non di altri dittatori. :-)

    _________

    Messier, è una piccola cosa, ma simbolicamente ha un significato forte.

    E Bush pare sempre più estraniato dalla realtà.

    Fa quasi pena, lui burattino destinato a prendere gli schiaffi e gli insulti per aver messo la faccia su decisioni prese altrove da altri.

    ____________

    Maurizio, non poteva che finire così questa presidenza…

    _________

    Giorgio, come si diceva prima, questo uomo sta già scontando il suo inferno personale.

    E comunque davvero, nonostante alcol e coca ha avuto i riflessi di un gatto.

    A presto

  • enzas

    “Fa quasi pena, lui burattino destinato a prendere gli schiaffi e gli insulti per aver messo la faccia su decisioni prese altrove da altri.”

    …In effetti non la si può certo definire un’azione cristiana.

  • Santaruina

    In Iraq la guerra sta portando via tutto, è un paese anche psicologicamente distrutto.

    Occorrerebbe aver visto da vicino quel mondo, per comprendere cosa un uomo può arrivare a fare, in quelle condizioni.

    L’eterna vergogna graverà su chi ha ideato e causato tutto questo

    Blessed be

  • 6by9add6add9

    Carlo

    Il video che hai scelto non e’ dei migliori., il sound non consente di capire bene quanto si dice ed e’ corto., mancano le urla del reporter una volta bloccato., tipiche urla di chi subisce una scarica di corrente., e non ha urlato poco.., sono piccoli apparecchietti in dotazione alle guardie del corpo che permettono di bloccare il malcapitato dando una scossa cosi’ violenta da causare quasi la paralisi con un dolore a dir poco… poco sopportabile.

    Quanto dolore in quel gesto di pochi secondi., quanta rabbia., quanto odio., quanti morti.., 5 anni in pochi secondi.

    Sig. presidente mi spiega come fa a dormire., a mangiare., ad andare con sua moglie., a camminare., a ridere e scherzare., perche’ io non lo capisco.

    00bush

  • anonimo

    In realtà, verso la fine, le urla si sentono; mi stavo infatti chiedendo di cosa si trattasse… L’ipotesi del taser potrebbe essere buona.

    Paolo

  • enzas

    Carlo comprendo benissimo quell’uomo, non l’azione in sè. L’eterna vergogna graverà e si ritorcerà su chi la commessa, e porterà altre vittime, molte delle quali saranno innocenti e per questi sarà chiesta giustizia. E il ciclo della violenza si ripete…all’infinito. Violenza chiamerà sempre violenza.

    Sbagli quando dici che bisogna vivere quei dolorosi eventi per capire. Ti assicuro che c’è chi li con-prende anche se non coinvolto direttamente…c’è una forma di Dolore che non ha “frontiere” e non conosce distanze.

    So che hai capito quel che voglio dire, quindi non aggiungo altro.

    Ciao, a presto.

  • Santaruina

    Le scariche di corrente non sono per niente improbabili, come si ricordava teaser sono in dotazione alle guardie del corpo americane.

    E davvero, sono stati 5 secondi in cui sono emersi anni di occupazione e stermini.

    Enza, penso di aver compreso

    A presto :-)

  • 6by9add6add9

    Capire ma non comprendere.

    Si puo’ capire e non approvare.,

    ma capire e non comprendere e’ davvero difficile simbiosi di pensiero.

    l’interpretazione del dolore che non tocca l’anima permette espressioni che lasciano spazio al non dolore stesso..

    i tuoi occhi non hanno visto., le tue mani non hanno raccolto tonnellate di cadaveri umani., bambini uomini e donne falciati sventrati.. e orrore su orrore., non sei madre di un torturato., di una ragazza violata., di un giovane sodomizzato., le bombe non le hai sentire fischiare., i cani saltare.. il sangue scorrere lo hai visto solo in TV.. e le urla dei militari non sono penetrate nella tua anima.., la paura…, sai cos’e’ la paura?

    Ecco., io sono pienamente convinta che se tutto questo avesse toccato la tua anima ed avessi davanti uno dei promotori dell’orrore.. saresti la prima a fare un gesto del genere., quando lui parla serenamente e nella tua mente scorrono le immagini.. immagine su immagine.

    L’unica cosa che concordo e’ che violenza chiama violenza.., ma il porgere l’altra guancia a volte reca piu’ danni che vantaggi.

    Tutto il resto.., filosofia spiccia di chi chiude il blog e va a leggerne un’altro.

    purtroppo io a differenza di Carlo non ho capito e non intendo nemmeno capire.

  • anonimo

    Nonostante il vizietto dell’alcool ha ancora ottimi riflessi.

    Fortuna che non erano scarpe esplosive…! :|

  • Santaruina

    Non ci sono più gli attentatori di una volta…. :-)

  • qualquna

    secondo me è un atto meschino,

    non è questo è il modo a combattere,

    il giornalista poteva porre domande precise e pretendere delle risposte dal Bush,

    penso io!

    ciao!

  • Santaruina

    Le domande poco servono, purtroppo, quando la menzogna la fa da padrona, come in questo caso.

    E di fronte alla morte di centinaia di migliaia di persone causate dall’esercito americano, questo gesto è poco più dell’alito di una farfalla di fronte ad un uragano…

  • qualquna

    hanno avuto tanti morti anche gl’americani, peresempio

    11 settembre ,

    ma offrono la libertà di esprimere, la democrazia,

    quello che non hanno nella loro paese, dove catturano giornalisti e

    che fine fanno?

    questo giornalista doveva essere superiore di quel gesto, e ribbatterlo con la ragione, con la sua verità, ma non un gesto cosi incosciente,

    parlo sempre per me,

    io penso cosi,

    per scambiare idee con Te,

    aprezzando i tuoi pensieri, palesi,

    un caro saluto!

    ,

  • Santaruina

    Anche il popolo americano ha sofferto, per colpa di questi stessi criminali.

    Ed anche la libertà, purtroppo, in quella nazione è divenuta un concetto assai i9nterpretabile..

    A presto

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>