Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
4 gennaio 2009

La verità del Corriere

Comincia a farsi strada la consapevolezza che fra le molte asimmetrie del conflitto c’è anche quella rappresentata dal diverso valore attribuito dai contendenti alla vita umana.
Per gli uomini di Hamas, come per Hezbollah in Libano, la vita (anche quella degli appartenenti al proprio popolo) vale talmente poco che essi non hanno alcun problema a usare i civili, compresi i bambini e le donne, come scudi umani.
Per gli israeliani, le cose stanno differentemente.
Cercano di limitare il più possibile le ingiurie alla popolazione civile anche se, naturalmente, la natura del conflitto esclude che essa non sia coinvolta.
L’attacco dell’esercito, appena iniziato, volto a bloccare definitivamente Hamas, è stato a lungo ritardato.
Tra le ragioni del ritardo c’era anche il timore per l’alto costo in vite di civili che l’attacco potrebbe comportare.
Angelo Panebianco, Corriere della Sera

Jack lo squartatore aveva un animo sensibile, a differenza delle donnacce che graffiandolo lo costringevano a squartarle.


____________

Si legga anche :
– Ma di che si lamentano i Palestinesi?

di Mark Steel da The Independent
, Traduzione di Gianluca Freda

– Il vero volto di Israele

di Mazzetta
________________

29 comments to La verità del Corriere

  • HAVEADREAM

    ..evidentemente tutto insieme il Corriere rivela tutta la sua tragica ridicolaggine nell’intendere la realtà: ho letto l’altro giorno che anche l’amico Linucs ha stralciato un’altra “perla di verità” del Corriere sulla crisi economica mondiale..

    In tempo di crisi, consiglierei vivamente di risparmiare quell’euro al giorno, buttati veramente per questo quotidiano.

    ciao

    Salvatore

  • HAVEADREAM

    ..evidentemente tutto insieme il Corriere rivela tutta la sua tragica ridicolaggine nell’intendere la realtà: ho letto l’altro giorno che anche l’amico Linucs ha stralciato un’altra “perla di verità” del Corriere sulla crisi economica mondiale..

    In tempo di crisi, consiglierei vivamente di risparmiare quell’euro al giorno, buttati veramente per questo quotidiano.

    ciao

    Salvatore

  • HAVEADREAM

    ..evidentemente tutto insieme il Corriere rivela tutta la sua tragica ridicolaggine nell’intendere la realtà: ho letto l’altro giorno che anche l’amico Linucs ha stralciato un’altra “perla di verità” del Corriere sulla crisi economica mondiale..

    In tempo di crisi, consiglierei vivamente di risparmiare quell’euro al giorno, buttati veramente per questo quotidiano.

    ciao

    Salvatore

  • Santaruina

    Ciao Salvatore

    mi è capitato il corriere tra le mani oggi, e non ho potuto fare a meno di leggere l’editoriale di Panebianco.

    Ho riletto più volte il passo riportato, sperando ogni volta di aver compreso male.

    Ed ogni volta c’è questa sensazione di impotenza, una sensazione di impotenza e di rabbia.

    Perchè oltre al massacro, bisogna fare anche i conti con la menzogna, e questo fa esplodere ancora di più la rabbia dentro.

    Questo giustificare il male, questo capovolgere letteralmente il bene con il male.

    All’interno c’erano degli altri articoli.

    C’era anche una intervista a Furio Colombo, che si diceva scandalizzato dal fatto che ieri in una manifestazione a Milano sia stata bruciata una bandiera Israeliana.

    Atto ignobile, diceva, pericolosissimo, ingiustificabile.

    Questa la vera tragedia per Colombo: una bandiera israeliana bruciata.

    Non 500 civili trucidati, non centinaia di bimbi morti.

    Una bandiera bruciata.

    Non credo che queste persone abbiano un’anima, non come generalmente la si intende.

  • toporififi

    Sorvolando sulla stampa italiana che non merita neppure un commento, mi hanno colpito molto queste due frasi; “i razzi di Hamas saranno anche inefficaci, ma sono SIMBOLICI” e ; “I razzi non saranno forse in grado di uccidere a un livello pari a quello delle forze aeree israeliane, ha detto un portavoce, ma vengono lanciati “con l’intenzione di uccidere”.

    Il tono dell’Independent è sarcastico e non è che mi piaccia, ma queste due frasi mi raccontano qualcosa di terribile, che sta succedendo nel mondo occidentale travalicando uno dei pochi punti che pensavamo fermi del diritto; si punisce l’intenzione non l’atto criminale in se.

    Mi sembra fosse uscito un film su questo soggetto qualche anno fa, ma tutto in questa società, dal cancro al delitto sembra voler essere prevenuto con una sostanziale riduzione delle libertà individuali e collettive, fino ad arrivare con l’ausilio di mezzi subliminali ufficialmente approvati ad un condizionamento delle coscienze i tal senso.

    Noi dovremmo, mi perdonino i morti palestinesi, ringraziare di poter assistere a questo processo in termini drammatici, dovrebbe, deve servire ad una presa di coscienza, ma temo che alla fine l’indole delle persone finirà, in cambio di quest’idolo che si chiama sicurezza, a consegnare al sangue e alla repressione chiunque sia innocente, dunque colpevole dell’intenzione di rispecchiare con la propria esistenza l’abisso di morte che si nasconde nei cuori di si sazia ed è insaziabile.

    Ma chi sta fondando la propria sicurezza sul sangue innocente la perderà e verrà colpito in cio che ha di innocente, i suoi civili inermi.

  • enzas

    “questo capovolgere il bene con il male”…non c’è minima traccia di bene lì dove c’è guerra.

    Ciao Carlo, a presto.

  • 6by9add6add9

    non fare falsa testimonianza..

    uno dei comandamenti di Dio(swt)..

    ed il male per essere tale deve fare esattamente l’opposto.. che male sarebbe.

    non desiderare cosa altrui..

    ed il male per essere tale deve fare esattamente l’opposto.. che male sarebbe?

    La storia iniziale del popolo ebraico poggia sul principio del bene.. e la sua storia nel tempo poggia esattamente su cosa vuol dire bene contro male..

    a meno che la storia antica non insegna niente.. batoste su batoste.. ma niente.. non si piega e non impara.. e giu’ arrivera’ l’ennesima batosta.,

    infondo 60 anni non sono niente contro i millenni..

    e la banda allegra lo segue felice..

    i veri ebrei timorati? Quelli che rispettano le loro stesse scritture., lontani dalla Palestina..,

  • messier

    La tua chiosa al pezzo dello scribacchino di regime, è geniale.

    Non posso fare a meno, ogni volta, di avere il sangue gelido, quando incontro i nomi (e i volti) di questi Mieli e di questi Colombo. Non li accuso di essere ebrei, non li accuso di essere ebrei che controllano la politica e l’informazione, li accuso di essere persone che introducono il Demonio nelle nostre vite.

    E mi sono anche un po’ rotto i coglioni, che nessuno dica le cose come stanno e come le sanno tutti quanti, anche i più ciechi e i più sordi. La nostra repubblica non è indipendente, le nostre istituzioni non sono libere. Il 27 gennaio 2009 -in occasione della prossima spudorata “Giornata della Memoria” – ne darò una piccola prova TANGIBILE.

    Hold on hold on Soldier

  • Chapucer

    dopo la guerra, la cosa più spaventosa, è l’anima che l’uomo vende al diavolo.

    ciao

  • Asoka

    una frase di Blondet: Fatti e avvenimenti e dichiarazioni delle utlime 120 ore dimostrano il fondo psicopatico del bellicismo israeliano.

    non dico altro.

  • anonimo

    Penebianco è un omino d’allevamento, prestigioso

    schiavo e servo felice, professorone non a caso, editorialista di grido non a caso, esplicitamente e serenamente sostenitore-giustificatore di criminali (ancora) impuniti,non a caso.

    Complimenti, Penebianco, per le menzogne e la faziosità di cui un giorno dovrà rendere conto.

    Io le consiglierei , quando sarà il momento , un bel bicchierone di cicuta e topicida.

    Si goda il crepuscolo del suo piccolo mondo antico e marcescente.

    Che le anime disgraziate di Gaza possano cercarla e trovarla ogni notte, nei suoi sonni e nelle sue veglie, ovunque lei sia.

    Jesusbrigade

  • anonimo

    Una semplice domanda : fra 3 settimane saremo chiamati a pregare obbligatoriamente per un fatto successo più di 60 anni fa.

    Non guadagneremmo in dignità ed intelligenza a pregare ora liberamente per un fatto in corso ?

    Josi

  • padella

    Ho sentito alla radio Maria Giovanna Maglie fare una tirata incredibile su antisemitismo e baggianate simili per commentare il “diritto del governo di Israele alla guerra” (le parole sono mie il concetto è suo).

    Scrive sul Giornale. Ma non era di sinistra e comunista?

    O forse mi sbaglio.

    padella

  • Santaruina

    Quello che non riesco a definire se queste persone abbiano piena consapevolezza delle bugie che diffondono oppure se se la corruzione delle loro anime ha raggiunto un livello tale da convincerli davvero di “stare dalla parte del bene”.

    E non so quale dei due casi sia meno tragico.

  • MINICHINIBLOG

    Ogni sistema sociale è in qualche modo un regime governato da un gruppo di potere o da una fazione ideologica.Il regime italiano non fa differenza.La faziosità della stampa italiana è uno scandalo , ma comunque non è differente dalla faziosità dei mezzi d’informazione di tutti gli altri paesi del mondo.Il motivo è logico : i mass media sono in mano alla classe dirigente del regime , che usa questi potenti mezzi di propaganda a proprio favore e per rafforzare il proprio potere.Conoscete forse un paese al mondo o un periodo storico in cui la situazione è o è stata diversa ? Io no.Per quanto riguarda il triste conflitto in corso in Medioriente , esso è dovuto allo scontro fra due concezioni nazionaliste e religiose reciprocamente ostili e privi di autentica ,sincera , volontà di dialogo ,incontro ,rispetto e pace.Per prima cosa bisognerebbe creare una cultura di pace , di convivenza , di apertura verso il prossimo , “l’altro” , il “diverso”. Sembra invece che imperino le nefaste logiche della propaganda di guerra , del pregiudizio etnico-religioso , della retorica dello scontro e della rivalsa.Manca una autentica cultura di pace e tolleranza , questo è il principale problema. Roberto Minichini

  • anonimo

    …. l’anima ce l’hanno: tutta egoista, l’ intelligenza quella proprio sembra lost, perduta-venduta al diavolo, e quindi non fannno nessun lavoro per pulirla , ben al contrario! Come tu dici in altri post é attraverso la menzogna che il male vuole trionfare, ecco perché le parole possono ferire più delle spade e delle bombe, perché le parole possono distruggere l’approccio corretto alla verità e quindi rendere stagnante quello che invece é fatto per brillare, dare alibi ai menefreghisti. Abbiamo invece bisogno di chiarezza, semplicità, intelligenza, studio, rispetto, verità. Non credevo che l’italia fosse cosi arretrata! ciao!!!jam

  • anonimo

    X Padella

    Maria Giovanna Maglie era segretaria alla sezione PCI del Gazometro di Roma a metà degli anni 70.

    Anche Roma ha la sua stricia di Gazo.

  • tristantzara

    Oramai i tg. più attendibili siamo noi bloggers,piccole [ma nemmeno tanto piccoli] luci che rischiarano il buio circostante.

    Sai continuo a meditare sulle famose parole-premonizioni di joe biden durante la campagna elett.le. Esiste solo una cosa che darebbe il suggello a tutto,solo una….che metterebbe tutto il mondo a capa china come si suol dire,e potrebbe avere a che fare con il conflitto in corso.Hai indovinato ?

  • Mementobscuro

    “Jack lo squartatore aveva un animo sensibile, a differenza delle donnacce che graffiandolo lo costringevano a squartarle.”

    so che è tragico e terribile, ma questa vena satirica al cianuro mi ha fatto ridere tanto.

    un abbraccio, sono riemersa

  • qualquna

    sempre piu’ avanza la guerra,

    il mondo attende…

    cosa aspetta!!!!

    un caro saluto

    e Buona Epifania,

    avendo la fortuna a festeggiare!

  • anonimo

    Secondo voi, perchè siamo su questa terra in questo periodo storico e in questa parte del mondo?

    Solo per renderci conto del concetto bene-male oppure perche’ ci viene data la possibilità di agire in qualche maniera?

    Qual’è il vostro pensiero?

    Lucy

  • umargamal

    Mi piace la semplicità con cui Lucy pone domande di ordine metafisico.

    Questo a dimostrare che la conoscenza si ottiene dal cuore e non dalla mente.

    Alle domande rispnderei:

    -siamo nati in questi luoghi e questi tempi senza sceglierlo e moriremo dove e quando sarà ora, di nuovo senza sceglierlo.

    Per chi crede in Dio sa che la scelta è stata Sua

    e che i principi e i motivi

    di tal scelta sono insindacabili:

    ci sono, ci sono eccome

    ma non riusciremo mai a comprenderli senza che sia Lui stesso a spiegarceli.

    La seconda domanda chiede di definire il libero arbitrio e la predestinazione…non è facile rispondere in breve.

    Direi che per restare al tema di Gaza un esempio potrebbe esser questo:

    un padre vede i suoi figli sventrati

    e si rende conto di cosa sia il male, ne viene direttamente toccato, allora esce in strada e,

    fosse anche con una sola pietra in mano, tenta di fare qualcosa per contrastare il male che ha subito, anche se non è stupido e sa cosa rischia: di esserne lui stesso di nuovo vittima. Per lui, in quel momento, il solo bene è il male che riceve.

    Ciao a tutti.

  • Santaruina

    Lucy: c’è anche chi sostiene che essere nati proprio ora ci offra una grande possibilità, quella di avere l’occasione di tirar fuori il meglio di noi per arginare il male.

    E’ una possibilità a cui mi piace pensare..

    Blessed be

  • messier

    Sì, è una domanda fondamentale e potente quella che ci fa Lucy.

  • anonimo

    La mia intenzione non era quella di farvi venire dubbi esistenziali, chiedo perdono, ma semplicemtente condividere con voi i miei dubbi, nati ormai da diverso tempo forse troppo.

    Certo è impossibile avere “la risposta”, ma anche una semplice considerazione come quelle che avete dato può essermi utile. Grazie a tutti

    Lucy

  • CeciAlcyone

    mi sento di porre anche io una domanda esistenziale: non dovrebbero togliere le tessere da pubblicista/giornalista a panebianco & soci, venderle al mercato delle pulci e con i soldi ricavati pagare loro un biglietto di sola andata per gaza?

  • Santaruina

    Una nuova carriera da inviato sul luogo, non potrebbe fargli che bene…

  • enzas

    Ti leggo sempre con interesse anche se non commento sempre, però se permetti quoto il tuo commento #21, sai, anche a me piace pensare a quella possibilità ;)

    Ciao Carlo, a presto

  • Santaruina

    A presto :-)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>