Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
29 ottobre 2009

Le fenditure


Per quanto oltre abbia potuto spingersi, la
«solidificazione» del mondo sensibile non ha mai potuto esser tale da fare di quest’ultimo un « sistema chiuso », come lo pensano i materialisti; essa ha d’altronde dei limiti imposti dalla natura stessa delle cose, e più si avvicina a tali limiti più lo stato che rappresenta è instabile.
Di fatto, come abbiamo appena visto, il punto che corrisponde alla massima «solidità» è ormai oltrepassato, e le apparenze di « sistema chiuso » non possono che diventare sempre più illusorie e inadeguate alla realtà.
Abbiamo anche parlato di «fenditure» attraverso le quali già s’introducono, e andranno in misura sempre maggiore introducendosi, certe forze distruttive; secondo il simbolismo tradizionale, queste « fenditure » si producono nella « Grande Muraglia » che circonda il nostro mondo e lo protegge contro l’intrusione delle influenze malefiche dell’ambito sottile inferiore.

Per capire questo simbolismo a fondo e sotto tutti gli aspetti, è opportuno osservare che una muraglia costituisce insieme una protezione ed una limitazione; in un certo qual senso si potrebbe perciò dire che essa ha dei vantaggi e degli inconvenienti; sennonché, se si tiene presente che essa è essenzialmente destinata ad assicurare la difesa contro gli attacchi provenienti dal basso, i vantaggi hanno di gran lunga il peso maggiore, e tutto sommato è molto meglio, per quel che si trova racchiuso nel recinto di cui si tratta, esser limitato dalla parte inferiore, che essere incessantemente esposto alle devastazioni del nemico, se non addirittura ad una distruzione più o meno completa.
Del resto, in realtà, una muraglia non è mai chiusa dall’alto, e di conseguenza non impedisce la comunicazione con i campi superiori, anche se questo corrisponde allo stato normale delle cose; è durante l’epoca moderna che il « guscio » senza vie d’uscita Costruito dal materialismo ha chiuso questa comunicazione.

Ora, secondo quanto da noi detto, a causa del fatto che la «discesa» non è ancora stata interamente compiuta, tale « guscio »può soltanto permanere intatto verso l’alto, vale a dire verso la parte da cui precisamente il mondo non ha bisogno di protezione, e da cui al contrario non può se non ricevere influenze benefiche; le «fenditure» si producono esclusivamente dal basso, perciò nella muraglia protettrice vera e propria, e le forze inferiori che si introducono attraverso di esse incontreranno tanto minor resistenza in quanto, nelle presenti condizioni, nessuna potenza di natura superiore può intervenire per opporvisi efficacemente; il mondo si trova dunque abbandonato senza nessuna difesa a tutti gli attacchi dei suoi nemici, e tanto più per il fatto che, a causa dello stato della mentalità attuale, ignora completamente i pericoli da cui è minacciato.

René Guénon, Le fenditure della grande muraglia


___________________________

per un’analisi del video “Run this town” di Jay Z e Rihanna:
Jay-Z’s “Run This Town” and the Occult Connections

41 comments to Le fenditure

  • gigipaso

    Forte e chiaro…!!!!!!!!!

    ciao Carlo bon lavoro… gigi

  • Santaruina

    Ciao Gigi :-)

  • anonimo

    credo di aver capito la connessione, e un modo in cui questo "esercito" di incappucciati si possa leggere, prima dell’avvento della "Roc nation".
    tra ieri e oggi pensavo proprio a questo capitolo del libro che hai citato, e ho sorriso trovandomelo qui davanti…ciò che mi ha fatto pensare a questo stesso argomento nel mio caso è il telefilm Fringe, che credo sia anche meno evasivo sul tema…
    a presto,
    Pol

  • Asoka

    ma queste "forze" da qualche parte nascono. entità esterne o interne al nostro animo che prendono forma grazie alle nostre ombre?
    ciao carissimo

  • anonimo

    Comincio a pensare, forse influenzato da Jung, che tanto male è proiettato dall’ombra della stessa umanità, che non ha coraggio di crescere e capire. COME SE IL MALE FOSSE LA conseguenza, la materializzazione, dei nostri tristi pensieri e non il contrario. Così come la previsione di sciagure che si moltiplicano in questi tempi (2012 et alia), che mi gettano da un lato nello sconforto  e nella psicosi, e da un lato mi spingono a reagire con l’amore, la cura dei figli e degli amici e anche degli sconosciuti (il prossimo?), l’ ascolto della musica di Bach, di Pergolesi, di Scarlatti ed Handel. La lettura di buoni libri presi dalle bancarelle ed ormai inrovabili nelle librerie di grido, lo studio del flauto traverso, (conquistato nell’età di mezzo), il pensare a Dio come fonte inesauribile di agape, nonostante noi.
    Mia figlia ora, (5 anni) sta studiando al piano una versione di Au clair de la lune. E pare serena, per lei è un bel gioco. Forse anche questo contribuisce a difenderci dalle fenditure e a mantenere il contatto con ciò che è sopra le mura.
    La pace sia con noi!
    Nico, Caminante de Napoles

  • anonimo

    Però io non riesco a tenere insieme due dati: che la Massoneria possa controllare il mondo e che abbia tra i suoi membri Jay-Z.

    Cioè, le due cose proprio non stanno insieme…

    Tommy

  • Santaruina

    Tommy:
    che la Massoneria possa controllare il mondo e che abbia tra i suoi membri Jay-Z.

    ovviamente qui c’è in ballo qualcosa di più grande della massoneria, che in tutto questo ha la sua parte.
    Ma se davvero si ha il desiderio di raggiungere i "giovani", e si desiderano creare delle tendenze (etat d’esprit), il mondo della musica commerciale rappresenta sicuramente il modo più rapido per raggiungere la maggior utenza possibile.
    Che jay z sia consapevole di tutto questo o meno.

    ________________________

    Ciao Nico
    Mia figlia ora, (5 anni) sta studiando al piano una versione di Au clair de la lune. E pare serena, per lei è un bel gioco. Forse anche questo contribuisce a difenderci dalle fenditure e a mantenere il contatto con ciò che è sopra le mura.

    Io sono convinto che sia proprio così.
    Così come vi sono elementi che ci attirano in basso, vi sono anche elementi che mantengono il contatto con ciò che sta in alto.
    E l’immagine che hai descritto, rientra sicuramente, sicuramente, in questo caso. :-)

    ____________________________________

    ciao Asoka
    ma queste "forze" da qualche parte nascono. entità esterne o interne al nostro animo che prendono forma grazie alle nostre ombre?

    probabilmente si tratta di entità esterne, che sanno aprire porte dentro di noi, porte che dovrebbero rimanere chiuse.
    almeno, io mi sono fatto questa idea..

    _______________________________

    pol
    tra ieri e oggi pensavo proprio a questo capitolo del libro che hai citato, e ho sorriso trovandomelo qui davanti

    simpatico caso di sincronicità :-)

     

  • anonimo

    Sarà un ritorno
    solo un ritorno all Uomo dall’uomo.
    Non vi è un basso ed un alto tutto è uno.
    comunque per quanto stuzzicante pensarci ora non porterà frutto poichè penserete diversamente dopo.
    Non sentite già il cambiamento?

  • messier

    E allora utilizziamo la rappresentazione evocata da RG e lasciamo che una delle più belle canzoni dei Pearl squarci la cupola di cemento armato che sta SOPRA le nostre teste… Non so se i Pearl costituiscono una "potenza", ma di sicuro provengono dall’alto, in modo benefico.

    :-)

    Quand’ero più "piccolo", ricordo, io e i miei amici vivevamo letteralmente di pane e rock’n’roll. Forse, senza saperlo, sapevamo come vivere…

  • messier

    Vorrei rispondere a TOMMY, anche…

    La massoneria non controlla il mondo, ma solo il c*** dei propri fratelli. Per carità, magari a me non riesce, di avere il controllo totale sul mio c***. A loro sì, bontà loro. Loro non controllano nulla, diciamo che sono come Ariel Sharon nella sua branda vegetale. Uno strumento piegabile, o già piegato, come un’antenna per la ricezione analogica.

  • anonimo

    "…..Di fatto, come abbiamo appena visto, il punto che corrisponde alla massima solidità è ormai oltrepassato…"

    Io credo che nonostante lo "Stato profondo delle Cose" sia rinnovabile (e non innovabile) resti comunque immutabile; cambia semmai lo "stato di percezione delle cose".

    E allora ancora una volta si ritorna all’esigenza di rendere appetibile un "frutto", che una volta mangiato "aprirà cli occhi" ed infonderà la "conoscenza"….

    Genesi 2,16-17
    Genesi 3,1-7

    patmos

  • anonimo

    Ciao Santa,è già qualche anno che mi informo sull’esoterismo e scienze alternative…ho trovato cose interessanti e utili(in particolare come autore mi è piaciuto Eckhart Tolle) ma anche tante cose confuse e che si contraddicono l’una con l’altra.
    Molti sostengono che il bene e il male non esistano e che siano solo concetti inculcati nella testa delle persone dalla chiesa ,si parla tanto di Castaneda (di questo autore tu cosa ne pensi?) e lo si tiene in gran considerazione,ma personalmente i concetti che vengono esposti mi convincono davvero poco.
    Fra tutte le notizie e informazioni che si trovano non si capisce facilmente quali abbiano un fondo di verità e quali siano state manipolate o addirittura siano fake veri e propri.Il risultato è che finiscono tutte nello stesso calderone e non ci si capisce nulla.
    Sinceramente sono arrivato a un punto in cui c’è molta confusione nella mia testa e non ho un preciso indirizzo sul quale concentrarmi.
    Il tuo blog è sicuramente uno dei migliori e che mi convincono maggiormente perchè prendi in considerazione il bene e il male e non li ritieni semplici concetti astratti inculcati nella popolazione.
    Sapresti indicarmi degli autori o degli argomenti da seguire ed approfondire?

    Scusa se ti ho annoiato con questo mio lungo post.
    Alla prossima e grazie.

    Nick.

  • anonimo

    Per quanto lo stimi non sono un esperto di Guénon e non pretendo quindi di interpretarlo ma solo di condividere quanto questo passo interessante evoca in  me.
    La condizione di blocco dei flussi superiori in concomitanza all’aprirsi in basso delle fenditure suggerisce lo stato di passaggio dall’età adolescente e quella adulta. Ci sono, a mio avviso, molte affinità con la controversa affermazione di Nietzsche che "Dio è morto".
    L’umanità protetta dalle forze superiori, come da "genitori", per crescere, deve necessariamente recidere temporaneamente tale influenza per apprendere con le proprie forze a fronteggiare le "orde di Gog e Magog". Crescere (evolvere) è spesso doloroso quanto necessario.

  • anonimo

    Credo che il materialismo abbia fatto il suo tempo ma di disastri nella mente della gente ne ha fatti in maniera irreversibile contaminando intere generazioni, credere che non esiste il bene e il male che la verità è solo relativa e che non c’è la  verità assoluta è da imbecilli, infatti la maggioranza della gente nel mondo è realmente rimbecillita, il lavoro svolto da 300 anni a questa parte,  cominciando dall’illuminismo-razionalismo-positivismo ha ormai dato i suoi frutti nefasti, come hai detto bene tu il mondo invisibile si sta prendendo la sua rivincita, purtroppo però solo quello oscuro e maligno.
    D’altronde era tutto scritto, per chi crede non c’è nulla di nuovo sotto il sole. Ciao
    Edoardo 

  • Chapucer

    Mi fai pensare ad una noce il cui guscio, dalla parte della sua apertura, è necessario tenere rivolto verso l’alto
    (per proteggerci:-)
     
    Ma è vero anche che
    ciò che si insinua dal basso
    può venire evaporato dall’alto…
     
    Un’apertura è sempre necessaria, anche dentro la muraglia, poiché l’uomo può ostacolare il male non immagazzinandolo.
     
    Ciao Santa, Blessed be!

  • Santaruina

    messier
    Non so se i Pearl costituiscono una "potenza", ma di sicuro provengono dall’alto, in modo benefico.

    lo penso anche io; la musica ha questa grandcapacità,e chi se ne fa interprete deve essere consapevole di quello che con essa può ottenere.

    ________________________

    patmos:
    cambia semmai lo "stato di percezione delle cose".

    c’è del vero.
    occorerebbe chiedersi quali motivi portino ad un cambiamento di percezione, e d dove essa origini.
    a presto

    ____________________________________

    Crescere (evolvere) è spesso doloroso quanto necessario.
    Ciao Beta

    se dovessimo vedere tutto questo come un passaggio, allora si tratterebbe di una fase necessaria.
    Guénon ad esempio sosteneva che anche il punto più basso doveva essere sperimentato, dal momento che questo fa parte del ciclo naturale delle cose.
    Eppure, per coloro che avrebbero dovuto affrontare tale momento le difficoltà non sarebbero state indifferenti.
    "lo scandalo è necessario, ma guai a chi causa lo scandalo".

    In altre parole, la vera sfida in questi tempi è individuare tutto ciò che penetra dal basso ed allontanarsene, cercando di avvicinarsi invece a ciò che giu ge dall’alto.

    "cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare e dargli spazio", come diceva Italo Calvino.

    A presto
     

  • Santaruina

    Edoardo
    D’altronde era tutto scritto, per chi crede non c’è nulla di nuovo sotto il sole.

    occorreva prima fare tabula rasa, per poi diffondere le "nuove idee".

    A presto

    ___________________________

    Chapucer
    Ma è vero anche che ciò che si insinua dal basso può venire evaporato dall’alto…

    Perlando sempre in modo allegorico, ciò che si insinua dal basso cerca nuove dimore negli esseri che con il mondo basso sono in contatto.

    A presto
     

  • Santaruina

    Ciao Nick

    Molti sostengono che il bene e il male non esistano e che siano solo concetti inculcati nella testa delle persone dalla chiesa

    ho sempre visto questa affermazione come una semplificazione estremamente pericolosa.
    Nel mondo che noi sperimentiamo il bene e il male  esistono, e dogni giorno noi abbiamo a che fare con loro.
    Sostenere che la separazione tra il bene  e il male dipende solo dalle nostre limitate capacità percettive, e che ad un piano più alto le due i confini tra le due entità si fondano può avere una fonte di verità, ma non occorre mai dimenticare che quella terrena è la nostra dimensione, e con la reltà terrena noi ci dobbiamo confrontare. 

    Per quanto riguarda castaneda, la mia impressione è che si tratti di un autore assai furbo.
    In generale diffido di tutti i guru, in particolar modo di coloro che si presentano come tali.

    La confusione riguardo queste tematiche è in effetti massima, in questi tempi, e spesso nel cercare di chiarirsi le idee ci si imbatte in autori che sostengono le idee più strampalate.

    Io, personalmente, ho apprezzato in particolare, a tal riguardo, le opere di René Guénon, di Titus Burckhardt e di Mircea Eliade, che mi pare si distinguano per chiarezza.

    A presto

  • anonimo

    Ehi Santa quest anno non torni sulla sigla di Striscia??
    Dai aspetto un tuo articolo ;-)

    TESTO
    Veleno e Veline ’09-’10

    CITAZIONE
    UN PO’ VELINE UN PO’ VELENO

    C’E’SOLO QUESTO SUL MENU

    UN PO’ DI ROSA E UN PO’ DI SPINE

    SEI SANTO OPPURE BELZEBU’

    CHE SCOSSA DA’

    PAPI-PAPI-PA’

    NEL CUORE TI REGISTRERO’

    PAPI-PIPPI-PAPI-PO’

    FOCA UN PO’ CARIOCA CHE LA TAPIOCA PIACE A TE

    QUANTI GUSTI

    DENTRO IL TUO DOSSIER

    UN PO’ VELENO UN PO’ VELINE

    SE VUOI C’E’ QUESTO NEL MENU’

    MANGI LA ROSA E ANCHE LE SPINE

    SEI COME

    UN FACHIRO INDU’

    MANGI LE SPINE

    E ANCHE LA ROSA

    BEVI GAZOSA

    E FAI CUCU’

  • anonimo

    Ciao Santa,

    "lo scandalo è necessario, ma guai a chi causa lo scandalo".

    Sì, guai a lui, poiché "guai" si può effettivamente dire di ciò che lo attende.
    E proprio per questo motivo ritengo che tale frase debba essere più un monito che una maledizione.
    Sia perché il "creatore di scandalo" non necessita di ulteriori maledizioni di quelle che, per la naturale legge delle cose, già incombono su di lui.
    Sia perché trattandosi appunto di una "fase necessaria" dovevano pur esservi agenti (individui) a realizzarla. Per questi individui che, solitamente in modo inconsapevole, adempiono un ruolo tanto grave e duramente punito – eppur necessario – è in verità più adatta la pietà che l’invettiva…

    A presto,
    Beta.
     

  • messier

    questo jay z, di cui credo nessuno abbia mai visto gli occhi, è il marito di quella cantante di nome beyoncè (grande amica di bono vox)

    pare che le autorità egiziane vogliano impedire il passaggio del tour di beyoncè dall’egitto (400 euro a biglietto…), perchè la sua immagine è PECCAMINOSA e contraria alla morale

    vorrà dire che aggiungerà una tappa nei paesi limitrofi, magari a tel aviv, e non dimenticherà di donare il ricavato a qualche associazione benefica del lucis trust

  • Santaruina

    Carino anche quest’anno il testo della canzoncina di striscia.
    Anche se, con tutte quelle rose, mi pare più materia per Paolo Franceschetti :-)

    _________________________________

    Beta:
     Per questi individui che, solitamente in modo inconsapevole, adempiono un ruolo tanto grave e duramente punito – eppur necessario – è in verità più adatta la pietà che l’invettiva… 

    Direi che sono d’accordo.
    Come dici tu, si tratta di più di montio che di maledizione.
    a presto

    __________________________________

    Jay z è il punto di incontro tra i creatori di "tendenze" e la fabbrica  della loro diffusione.
    E’ personaggio assai "importante" nel business musicale, e svolge molto bene il suo compito di mediatore.
    Con Beyonce, sua moglie, ha compiuto lo stesso passaggio fatto con rihanna, trasformando la loro immagine da ragazze "solari" a creature "infere".

    Blessed be

  • fabianox

    Forse è proprio ad intaccare lo "stato della mentalità attuale" che bisogna puntare. E se nel peggiore degli scenari nessuno dovesse migliorare la propria condizione, l’imperativo è quello di preservare, mantenere e migliorare la nostra, consapevoli che ogni sconfitta non si potrà considerare altro che illusoria.

    Commento brevemente l’andamento dei sedicenti "artisti" moderni con: è un vero peccato.

  • Asoka

    pare che le autorità egiziane vogliano impedire il passaggio del tour di beyoncè dall’egitto (400 euro a biglietto…), perchè la sua immagine è PECCAMINOSA e contraria alla morale

    ma che noia! dopo la malesia pure l’egitto. questo cose rendono ridicoli interi popoli. mi sfuggono i motivi profondi che stanno dietro a tali scelte. non si può mica essere così coglioni da pensare che impedire un concerto significhi salvare anime? misteri musulmani… un po’ come la censura cattolica in italia… per anni e anni film tagliuzzati da tutte le parti (l’ultimo colpo l’hanno fatto quest’estate quando hanno trasmesso brokeback mountain su rai2 togliendo 20 minuti di film……. da ridere, anzi meglio piangere)

  • fabianox

    Io sono favorevole alla censura, Asoka. Tu ci riderai su, ma applicare un filtro è un’azione concreta contro l’avanzata dell’immoralità e dell’inculcamento di certe deviazioni e perversioni a livello psichico.

  • Asoka

    Io sono favorevole alla censura, Asoka. Tu ci riderai su, ma applicare un filtro è un’azione concreta contro l’avanzata dell’immoralità e dell’inculcamento di certe deviazioni e perversioni a livello psichico.

    no, grazie. perché il tutto è estremamente soggettivo, quindi discrezionale.
    Chi decide cosa è immorale e cosa no? con che parametri? religiosi forse? non devono esistere nel 2009 questi discorsi, sono pericolosi e forieri di intolleranza. Sospetto sempre di qualsiasi persona, corrente religiosa, idea… che voglia distruggere un’ immagine, o voglia sopprimere una pagina della storia, o una LIBERTA’….

  • anonimo

    Io trovo che invece le autorita’ musulmane fanno molto bene a censurare gli spettacoli devianti messi in scena per "corrompere" i giovani islamici. Qualcuno che ragiona per il bene comune ancora c’e’! Per questo sarebbe interessante rivalutare il compito storico svolto dalla Santa Inquisizione senza pregiudizi.
    L’argomento delle fenditure nella Grande Muraglia invece e’ molto interessante per riflettere sulla strada intrapresa da Cina ed India che stanno adottando il capitalismo occidentale: lo fanno per combattere il fuoco con il fuoco oppure invece si stanno "occidentalizzando" distaccandosi anch’esse dalla Tradizione?

    Zodiacus

  • tristantzara

    Premesso che non ci ho capito quasi niente di ciò che hai scritto ma per mio difetto s’intende, questo lo comprendo, volevo informarti che è notizia di ieri che la 5°banca più grande degli Usa è fallita, ha chiesto il chapter 11 (bancarotta che non è una bancarotta vera e propria), è la Citbank : ad oggi sono 116 in tutto. domanda : ma come fa a stare su un Paese in queste condizioni ? D

  • anonimo

    Tempo un mese e vedrai che non sta piu tanto su… e’ tutto saturo, o uno sblocco che riesca ad invertire la rotta o si continua a scivolare!
    Per fortuna che non siamo piu in caduta libera… quand’e’ che si smette di dire stronzate ed iniziamo a guardare la realtà?

    Tommy

  • Santaruina

    Sull’utilità della censura non saprei che dire.
    Probabilmente quando si arriva al punto di voler "censurare" il danno è già dilagato, comunque la si volgia vedere.
    Partendo, ovviamente, dal presupposto che ciò che si vuole censurare abbia davvero un carattere "infero".

    Nei nostri tempi, poi, chi censura solitamente ha un livello morale infinitamente più basso dell’oggetto della censura stessa.

    ___________________________

    Ciao Tristan
    continuo a seguire gli sviluppi della telenovela della crisi.
    Cerco di dare dei giudizi imparziali sulle varie interpretazioni.
    Per il momento, gli attori che fanno la parte di quelli rassicuranti (il peggio è alle spalle), sono una spanna sopra gli altri.

    Ci vogliono grandi doti teatrali.

    A presto

  • anonimo

    Questo odio nei confronti della censura mi ricorda un po’ quello nei confronti del segreto: che problema c’e’ nel censurare spettacoli, libri, comportamenti etc. ritenuti dannosi (e non dal punto di vista "morale")? Il segreto e’ sempre stato "censurato"… e per un ben valido motivo… perche’ dare le perle ai porci ed ai cani?
    Bisognerebbe restaurare la censura altroche’… altrimenti come potranno mai essere rimessi in primo piano dei principi se la nostra attenzione viene continuamente attratta e distratta in direzione contraria?

  • Santaruina

    Il problema, in tempi come questi, si trova nel decidere a chi affidare il diritto di censurare.

    Detto questo, quando la censura si presenta, si invoca o si auspica, significa che il 99% del danno è già avvenuto.

    A presto

  • anonimo

    Esiste la censura preventiva e poi anche se il 99% del danno e’ stato compiuto per me’ importante salvare anche quel 1%.

    Zodiacus

  • fabianox

    Concordo con quest’ultimo.
    D’altra parte nessuna delle "entità" che stimo potrebbero censurare in modo corretto detiene alcun tipo di potere in merito, qui in occidente.
    Qualcosina è rimasto alla chiesa cattolica, ma 1) è poco ed i contrari prendono sempre più piede 2) la chiesa cattolica non se la passa più tanto bene neanche al suo interno, basti pensare a certi Cardinali. Quelli sì che sarebbero censurabili.

  • anonimo

    Bisogna ridare potere alla Chiesa, neanche sotto il fascismo la sua influenza era cosi’ ristretta… E si vantano anche della democrazia!

    Zodiacus

  • Asoka

    ma sono l’unico a vedere nella censura è uno strumento oppressivo d’altri tempi??? nessuno deve poter dire ad altri cosa e come pensare. nessuno può sostituirsi alla libera scelta, sia pure di peccare. se poi parliamo del segreto, non c’entra nulla. l’iniziazione serviva proprio a questo. non era una censura, ma il diramarsi di una corrente sotterranea esoterica, e di una palese (e tutto sommato innoquo) essoterica. non vi era censura: la verità non veniva tagliuzzata, ma semplicemente semplificata, cosa ben diversa.

  • Santaruina

    Non saprei, considerati i tempi che viviamo, mi spaventa molto di più la possibilità di qualcuno in grado di imporre la censura, piuttosto che la sua mancanza.

  • anonimo

    Per me e’ peggio invece il fatto che qualsiasi perversione possa tranquillamente diffondersi senza niente che faccia da argine o da difesa. Il segreto di per se’ e’ sempre al sicuro in quanto e’ incomunicabile e le Organizzazioni iniziatiche non hanno  mai semplificato la Verita’ ne’ spezzetato nulla… Per qual motivo allora la Chiesa ha osteggiato Galilei? (mi vien da ridere quando sono convinti che gli Antichi non sapessero nulla di astronomia o non si sapesse dell’America etc.). Per contrastare lo sviluppo di una scienza profana che purtroppo pero’ era inevitabile che succedesse….

    Zodiacus

  • anonimo

    Ciao, sono @lice del blog Oltrelospecchio.

    Volevo rispondere al commento n°12 (quello su Castaneda):
    non mi riferisco tanto alle presunte e probabilmente parziali verità metafisiche che Castaneda darebbe nei suoi libri, ma alla storia con cui le condisce; Castaneda NON è mai stato iniziato da uno sciamano e la sua visione dello scoamanesimo è fantaetnobotanica, in parole povere è un romanzetto sugli sciamani scritto da uno che probabilmente si è fatto realmente viaggi psichedelici, ha lertto un po’ di scioamanesimo e ha intuito qualche verità..ma nulla +!
    e questo non sono tanto  io a dirlo (che non posso definosmi una vera esperta di sciamanesimo o un’ìetnobotanica ma solo una persona che ne ha letto qualcosa), ma lo dice il + insigne etnobotanico italiano: Giorgio Samorini (consiglio a tutti sia i suoi libri che il suo sito, che mi pare sia http://www.samorini.net ma non sono sicura).

    Quindi visto che Castaneda MENTE SPUDORATA;MENTE riguardo alla sua iniziazione sciamanica e alle sue conoscenze, IMHO è probabile che menta anche sulle intuizioni a lui pervenute…ergo è da leggere al massimo come uno che scrive romanzetti alla Daan Brown…

    Poi io diffido dei Guru e dei personaggi troppo in vista che spacciano verità alternative (vedi ad es Davin Icke, che dice alcune verità condite con un mucchio di stupidaggini e che mente pure lui quando dice di aver preso l’Hayawasca visto che ne descrive effetti impossibili..).
    ——————————————————–
    Riguardo alla censura anche io la considero non auspicabile: un conto è censurare a un bambino un cartone pieno di simboli occulti, altra cosa è bruciare tale cartone o bandirlo in toto!
    L’uomo potrà difendersi da influenze nefaste solo quando sarà in grado di riconoscerle: censurare serve solo quando si hanno di fronte bambini, ma l’umanità per proteggersi realmente deve crescere e prendersi le proprie responsabilità! Io sono per principio contro uno stato o una chiesa o simili che decidano cosa è bene e cosa è male per me e cosa posso o non posso fare. Anzi, uno dei mezzi mdei Burattinai è proprio proibire una cosa è poi dartela sottobanco (vedi ad es le droghe, o l’esempio della pornografia nel libro "1984" di Orwell…).
    So che questo mio discorso potrà risultare impopolare, ma ci ho studiato anni prima di arivarci e comunque non voglio scatenare flame.

    Finchè verremo convinti che sdeve esserci qualche entità (stato, chiesa ecc) che decide per il nostro bene saremo vulnerabili. Solo facendo passare la massa dall’infanzia all’età adulta potremo proteggerci e affrancarci.
    I bambini vanno protetti e gli si deve proibire ciò che è male x loro, ma agli adulti va insegnato ad autoproteggersi e regolarsi, sennò saranno sempre in balia di entità non certo benevole.

    by
    @lice (Oltre lo Specchio)
    _________________________
    ..segui il ConiglioBianco!

  • anonimo

    Ciao, sono @lice del blog Oltrelospecchio.

    Volevo rispondere al commento n°12 (quello su Castaneda):
    non mi riferisco tanto alle presunte e probabilmente parziali verità metafisiche che Castaneda darebbe nei suoi libri, ma alla storia con cui le condisce; Castaneda NON è mai stato iniziato da uno sciamano e la sua visione dello scoamanesimo è fantaetnobotanica, in parole povere è un romanzetto sugli sciamani scritto da uno che probabilmente si è fatto realmente viaggi psichedelici, ha lertto un po’ di scioamanesimo e ha intuito qualche verità..ma nulla +!
    e questo non sono tanto  io a dirlo (che non posso definosmi una vera esperta di sciamanesimo o un’ìetnobotanica ma solo una persona che ne ha letto qualcosa), ma lo dice il + insigne etnobotanico italiano: Giorgio Samorini (consiglio a tutti sia i suoi libri che il suo sito, che mi pare sia http://www.samorini.net ma non sono sicura).

    Quindi visto che Castaneda MENTE SPUDORATA;MENTE riguardo alla sua iniziazione sciamanica e alle sue conoscenze, IMHO è probabile che menta anche sulle intuizioni a lui pervenute…ergo è da leggere al massimo come uno che scrive romanzetti alla Daan Brown…

    Poi io diffido dei Guru e dei personaggi troppo in vista che spacciano verità alternative (vedi ad es Davin Icke, che dice alcune verità condite con un mucchio di stupidaggini e che mente pure lui quando dice di aver preso l’Hayawasca visto che ne descrive effetti impossibili..).
    ——————————————————–
    Riguardo alla censura anche io la considero non auspicabile: un conto è censurare a un bambino un cartone pieno di simboli occulti, altra cosa è bruciare tale cartone o bandirlo in toto!
    L’uomo potrà difendersi da influenze nefaste solo quando sarà in grado di riconoscerle: censurare serve solo quando si hanno di fronte bambini, ma l’umanità per proteggersi realmente deve crescere e prendersi le proprie responsabilità! Io sono per principio contro uno stato o una chiesa o simili che decidano cosa è bene e cosa è male per me e cosa posso o non posso fare. Anzi, uno dei mezzi mdei Burattinai è proprio proibire una cosa è poi dartela sottobanco (vedi ad es le droghe, o l’esempio della pornografia nel libro "1984" di Orwell…).
    So che questo mio discorso potrà risultare impopolare, ma ci ho studiato anni prima di arivarci e comunque non voglio scatenare flame.

    Finchè verremo convinti che sdeve esserci qualche entità (stato, chiesa ecc) che decide per il nostro bene saremo vulnerabili. Solo facendo passare la massa dall’infanzia all’età adulta potremo proteggerci e affrancarci.
    I bambini vanno protetti e gli si deve proibire ciò che è male x loro, ma agli adulti va insegnato ad autoproteggersi e regolarsi, sennò saranno sempre in balia di entità non certo benevole.

    by
    @lice (Oltre lo Specchio)
    _________________________
    ..segui il ConiglioBianco!

  • Anonimo

    E’ immane il fine che si sono proposti,
    e difficilmente concepibile il suo spiegamento nel tempo.

    Un conto e’ un massa di gente che salta facendo il gesto del triangolo con le mani o le corna, un conto e’ far vivere quotidianamente questa nuova “religiosita’ “.

    Un passo oltre.

    Cozza poi il messaggio sesso-denaro-potere-violenza permeante ogni video di questo tipo, con quello che mi pare di avere capito sia poi il tipo di societa’ che aspirano a creare,una societa’ tecno-socialista basata sul controllo totale, sulla distruzione della individualita’.

    Ancora un altro passo.

    Oppongono, a guardare le cose come oggi sono, gia’ un sistema nel quale i genitori vivono in un clima di pesante controllo e di generale pesantezza,ad un mondo televisivo dove i figli viene proposto un mondo dominato dagli ego psichizzati in una societa’ che non bada a cio’ che fanno.

    Perche’?

    Se da un lato non hanno bisogno di noi per andare a creare lo stato “perfetto” che aspirano a creare, dall’altro la devozione a qualcosa deve essere per forza inculcata e fatta germogliare dall’interno della persona stessa, questo mi sembra lineare.

    La stanno inculcando passandola subconsciamente attraverso la tv, cinema e musica e videogiochi associandola a “temi” piacevoli in un ego gia’ bello pronto e costruito ad assorbire qualsiasi idea associata a sesso, successo e potere.

    Ma per germogliare?
    Come sorge l’uomo nuovo?
    Dov’e’ l’apoteosi?

    Mi viene solo in mente che affinche’ un seme germogli questo in sè debba morire, vita dalla morte e morte dalla vita.

    Ci vorra’ un sacrificio dunque?
    Di chi? Di quanti?

    Ciao.

     

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>