Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
13 giugno 2008

L'Irlanda dice no

DUBLINO (Reuters)
Gli elettori irlandesi hanno respinto il trattato Ue di Lisbona. Lo ha detto il ministro della Giustizia Dermot Ahern oggi.
“Sembra che sarà un voto per il ‘no'”, ha detto in diretta alla tv. “Alla fine, per una miriade di ragioni, la gente ha deciso”.


Senza suscitare un eccessivo clamore mediatico da qualche mese si sono messi in moto i meccanismi per perfezionare un ulteriore tassello verso quello che viene chiamato dai suoi fautori il Nuovo Ordine Mondiale.
La nuova entità orwelliana che risponde al nome di Unione Europea sta infatti proseguendo nel percorso del consolidamento della sua struttura, indifferente al parere “popolare” e a qualsiasi, seppur illusoria, parvenza di “democraticità”.
I burocrati di Bruxelles manovrati dalle lobby e dai poteri finanziari internazionali assumono ogni giorno più autorità, deliberano e legiferano su ogni aspetto del nostro vivere quotidiano, dalla curvatura del cetriolo alla quantità di latte che le nostre mucche possono “produrre”.
Per mezzo dell’associazione a delinquere nota come Banca Centrale Europea si decidono il grado di miseria che ci è concesso di raggiungere, mentre si generano giorno e notte dalle magiche stampanti banconote create dal nulla (l’arcana origine della misteriosa inflazione) e si aggiusta il costo del denaro di quei pochi punti che servono per aggravare di 100 o 200 euro la rata del mutuo che le famiglie pagano mensilmente. Una dittatura nemmeno tanto dolce, ormai, che tenta da tempo di darsi delle “regole” solenni e cartacee, una sorta di costituzione a cui ogni europeo dovrà rendere omaggio, senza che ovviamente abbia la minima possibilità di dire la sua a proposito.
Dopo che la precedente Costituzione era stata clamorosamente rispedita al mittente dai referendum popolari di Francia e Olanda, i burocrati bruxelliani ci hanno riprovato con una nuova carta, il “Trattato di Lisbona”.
Praticamente una copia della costituzione già rifiutata dai cittadini, con qualche interessante aggiunta: questo trattato di Lisbona, tra le altre cose, aumenta i poteri della Banca Centrale Europea e introduce, en passant, la pena di morte, per reati quali la “sovversione” e la “insurrezione”.
Come dire, i burocrati mettono le mani avanti.

Questa volta, gli illuminati padri della Nuova Europa si sono ben guardati dal chiedere nuovamente il parere dei popoli interessati.
In fondo si trattava solo di dare il nostro assenso di cittadini alle regole a cui dovremmo sottostare nella nostra nuova patria.
Sicuramente esistono persone istruite che sanno molto meglio di noi cosa sia giusto e cosa sbagliato, per noi.
Così i vari parlamenti europei, quasi di nascosto, di notte come i ladri hanno uno ad uno ratificato il Trattato, cedendo così la propria sovranità nazionale, qualsiasi cosa questo ormai significhi, nelle mani degli illuminati mondialisti.

Tutti i paesi tranne uno, l’orgogliosa Irlanda che ha indotto un referendum popolare tra i suoi cittadini.
Ed effettivamente bastava il no di un solo membro dell’unione, affinché il Trattato non venisse attuato.
Ieri gli irlandesi si sono espressi per mezzo del referendum, ed oggi è risultata chiara la vittoria del no.
Uno smacco in faccia ai burocrati, un sussulto d’orgoglio del singolo cittadino di fronte ai piani della elite mondialista.
Forse non servirà a molto, probabilmente sarà pronta a breve una ulteriore “costituzione”, sempre identica a quelle bocciate, e questa volta non sarà previsto nessun referendum.
Ma poco importa, oggi.
Oggi è un giorno in cui la corsa verso la realizzazione del Nuovo Ordine Mondiale ha subito un arresto.

Per oggi si possono alzare le pinte di Guinness a rendere onore al cielo d’Irlanda.

 

45 comments to L’Irlanda dice no

  • freenfo

    Ciao carissimo,

    speriamo bene. Dubito che questa piccola caduta ostacoli l’agenda del NWO.

    Però rimaniamo ottimisti, almeno per oggi!

    Un caro abbraccio

    Freenfo

  • arcangelica

    gli Irlandesi sono un bel popolo verace! :-)

    ciao Santaruina

  • anonimo

    Barroso ha già riferito che si andrà avanti comunque….

    Non bevo (sic!) ma almeno oggi una guinness l’accetto!

    ps. barrosu in sardo campidanese significa testardo.

    Ciao

    tortuga

  • LuceInvernale

    Anche in un post così serioso riesci a buttar dentro la tua viziosità.

    Uhmpf.

    (e non sto parlando della Mannoia…)

  • Vautrin

    Brindo volentieri con te!

  • CeciAlcyone

    non volevo tornare a disturbarti così presto, ma quando si parla di irlandesi come faccio a non innalzare un bicchiere di bayliss a loro e al loro buonsenso?

    (ho scritto bayliss solo perchè io non bevo altro – per fortuna che si intona con il post, ahah)

    tra l’altro non sapevo nemmeno che il ministro della giustizia si chiamasse come il premier (nessuna parentela)…

    p.s. mi ha fatto piacere leggere che non sono l’unica che compra le sigarette meno costose :-)

  • messier

    Già… alla notizia, in tv, non ho potuto che saltare in piedi battendo le mani !!! Sono settimane che seguo nel dettaglio gli sviluppi previsti della Dittaura delle Dodici Stelle, e … godo. Per quanto sia effimera questa battuta di arresto, comunque GODO.

  • anonimo

    Se io fossi irlandese, in questo momento sarei molto orgogliosa di appartenere a questo popolo meraviglioso.

    A parte questo, grazie per il link e -sì- mi sa proprio che domani ti segnalo (volevo farci un post-icino anch’io ma non ho avuto un minuto libero; doppio grazie che mi hai risparmiato la fatica :D ).

    W la guinness e i suoi inventori

    _gaia_ :)

  • Santaruina

    Ciao Freeman

    per l’agenda del nwo questo è solo un piccolo incidente di percorso.

    Ma sono piccole soddisfazioni importanti, in fondo il “rallentare” la velocità in cui i loro programmi procedono è forse l’unica cosa che si possa fare al momento.

    Ciao Arcangelica.

    Sì, in Irlanda c’è anima :-)

    Tortuga, il barrosu barroso è una persona piccola piccola che svolge un compito poco dignitoso…

    alla tua :-)

    Luce: viziosità?

    spero tu non parli della Guinness, la bevanda degli angeli.

    Sempre dolce, comunque.

    ssc

    A presto

  • Santaruina

    Signor vautrin :-)

    per oggi ci sia concesso…

    a presto

    Ceci, io adoro il baileys.

    E penso che vada bene comunque, si intona assai :-)

    Messier, essì, per una volta :-)

    Tra l’altro ho sentito di sfuggita le dichiarazioni del Presidente Napolitano, quello che applaudiva i carri armati sovietici che massacrarono gli ungheresi che chiedevano più libertà, per intenderci sul personaggio, ecco, ho sentito questa persona farfugliare rabbioso qualcosa del tipo “fuori chi blocca l’unione europea”.

    Non è il caso che riporti le espressioni colorite che spontaneamente mi sono scappate.

    Certi uomini faranno i conti con la propria anima, prima o poi.

    _gaia_ , il link era dovuto, e poi sai bene che sei tu quella che mi risparmia fatiche col tuo blog :-)

    A presto

  • anonimo

    ciao Carlo

    vale la pena a quest’ora di gridare

    VIVA L’IRLANDA

    quante volte gli irlandesi hanno salvato l’Europa?

    (domani sera con gli amici guinness per tutti)

    Andrea

  • anonimo

    @ tortuga:

    sbagli, “barrosu” in sardo vuol dire sempre e solo arrogante, pieno di boria.

    Non che la sostanza cambi…

    W l’Irlanda!

  • Santaruina

    Ciao Andrea

    Guinness a volontà :-)

  • anonimo

    Santa,

    mi puoi fare un favore?

    Non trovandolo su youtube, ho preso un video da Luogocomune e l’ho pubblicato io: si tratta di questo su Katrina.

    Riesci a contattare qualcuno di Luogocomune per chiedergli se va bene?

  • anonimo

    Santa,

    mi puoi fare un favore?

    Non trovandolo su youtube, ho preso un video da Luogocomune e l’ho pubblicato io: si tratta di questo su Katrina.

    Riesci a contattare qualcuno di Luogocomune per chiedergli se va bene?

  • anonimo

    porca miseria la firma…

    ahahah la dimentico sempre! :D :D :D

    —robex—

    P.S. il video l’ho pubblicato anche sul mio blog (ti ho messo il link) se non va bene lo tolgo subito.

  • anonimo

    Azz link mancante… oggi non ne azzecco una!

    e’ questo: Disastro America – Uragano Katrina

    —robex—

  • anonimo

    Azz link mancante… oggi non ne azzecco una!

    e’ questo: Disastro America – Uragano Katrina

    —robex—

  • Santaruina

    ciao Robex

    i video di Luogocomune sono fatti per diffondere informazioni di cui difficilmente danno notizia i media tradizionali, quindi non c’è nessun problema nel riportarli. :-)

    A presto

  • Mementobscuro

    è raro poter brindare a cose così, quindi ne approfitto!

    *stack* alla salute

  • Santaruina

    alla salute :-)

    (benritrovata)

    Blessed be

  • anonimo

    OK Grazie! -robex-

  • Asno

    Caro Santa,

    tirando le somme è evidente che, ogni qualvolta il popolo ex-sovrano ha potuto dir la sua, ha bocciato la UE. E, potendo, avrebbe bocciato anche l’euro.

    Analogamente, nessun meridionale voleva Garibaldi (che, se non avesse avuto i soldi inglesi da distribuire, sarebbe finito come Pisacane). Così torniamo al vecchio quesito: se questi farabutti architettano i loro progetti lungo l’arco di secoli e secoli, possiamo ancora pensarli umani?

    Vabbè che pure gli ebrei sono due millenni che progettano di ricostruire il tempio. Ed è lo stesso obiettivo dei massoni, con la differenza che, per quei due o tre in buona fede, si tratta di un obiettivo metaforico, cioè interiore. Vuoi vedere che la tragedia è tutta qui, nell’aver preso alla lettera una metafora? Chissà.

  • anonimo

    e introduce, en passant, la pena di morte, per reati quali la “sovversione” e la “insurrezione”.

    :O

    E la moratoria sulla pena di morte??? L’abbiamo persa per strada?

    omero

  • ikalaseppia

    Circa la ricostruzione del Tempio, non parlerei di metafora, ma di simbolo.

    Non credo sinceramente che il progetto di sovversione sia un mero fraintendimento, questo può valere per certa manovalanza. No, nella C.I. c’è una consapevole scelta per il male. E’ del resto proprio questo che distingue il vero satanismo, che è per pochi (“elletti” sig) e l’inconsapevolezza diffusa sia tra laici che religiosi adesione a progetti infernali.

  • tristantzara

    Mi pare di capire che sai che cos’è il signoraggio allora.Queste profonde riforme che creano riassetti devono essere sottoposte soltanto a referendum,sennò di che parliamo di Europa a fare ? …ho sempre sostenuto che la birra fa bene.

  • qualquna

    irlandesi sono rimasti fedeli alle loro tradizioni..

    un caro saluto e

    buon inizio di settimana!

  • anonimo

    qui da robinson crosué la guinnes é rarissima, ma c’é una birra locale che si chiama number one ed a volte gli angeli ne abusano insieme a raggae musik tamburi celesti pilou al pandanus;…ed é cosi che si finisce nella schiuma di mare e nel colore della luna all’ombra del totem per evocare la realizzazione del Vero in tutte le galassie in tutti gli universi…ciao jam

  • iNessuno

    Grandi Irlandesi!!Una battaglia vinta…per il resto

  • HappyCactus

    Ma siamo proprio sicuri, ma dico, sicuri sicuri sicuri che senza l’euro sarebbe stato meglio? senza l’europa, intendo. Tasse d’importazione, frontiere chiuse… Io credo che grande odio contro l’europa sia frutto di un malcontento generale verso la situazione di crisi generale, più che verso l’europa stessa.

    Dei fondi che arrivano a pioggia, per esempio, non si parla mai.

  • anonimo

    Tranquilli..

    i saggi governanti democraticamente eletti dai popoli europei si sono già tutti stretti attorno all’ordine supremo: si va avanti comunque!

    Era già successo dopo la sonora bocciatura della costituzione europea da parte di francesi e oleandesi: tutti in coro, i saggi governanti democraticamente eletti, a dire che quel voto contrario non li avrebbe fermati.

    Hanno riproposto la costituzione tal quale, peggiorandola in alcuni punti, ma sottoforma di trattato, così da evitare referendum in paesi culturalmente arretrati come l’italia..

    E ora, il nostro amatissimo Napolitano in testa, ripetono il mantra del saggio governante: di quel che vuole la gente non ce ne frega una beneamata mazza, noi andiamo avanti e non scassate i maroni che se no vi mandiamo l’esercito.

    Come sono buoni e saggi e giusti, questi governanti.

    ps: certo finché devono dettar legge su un branco di conigli ciechi hanno gioco facile.. epporcapolenta.

    (chiedo scusa alla polenta e ai conigli)

    _gaia_

    che sta un filino incazzata nonostante l’ottima guinness

  • luciamerli

    brindiamo al buon senso ed alla refrattarietà al “politicamente corretto” degli irlandesi.

    si arrestera il processo di annichilimento dei popoli con questo referendum? ne dubito..troveranno qualche sofisma per punire gli irlandesi “cattivi” e via verso la mondializzazione.

  • Santaruina

    Asno: Così torniamo al vecchio quesito: se questi farabutti architettano i loro progetti lungo l’arco di secoli e secoli, possiamo ancora pensarli umani?

    Loro esplorano e mettono in atto la parte più oscura di ciò che l’uomo può esprimere.

    Penso che siano anche convinti di essere nel giusto.

    Anche per questo riescono a combinare tanti danni; hanno una fede, quella che gli uomini di buona volontà hanno perso.

    Ciao Omero.

    Sulla pena di morte i politici nostrani ed europeizzanti fanno un bel parlare, ma sulla carta il discorso è diverso.

    A presto

    Ciao Ika

    dici bene, il vero satanismo è davvero per pochi, profondamente consapevoli della scelta fatta.

    Per il resto si tratta di utili idioti, e sono tantissimi.

    A presto

  • Santaruina

    Ciao Tristanzara

    qualche anno fa avevo tentato di esplorare la questione del signoraggio.

    Purtroppo oggi penso sia trattata in maniera confusionaria.

    Tra i signaroggisti è mia impressione che non venga colta la vera questione in ballo: si crede che il problema “signoraggio” possa essere risolto togliendo la stampante dai banchieri per affidarla allo stato.

    Non è così.

    Il problema sta alla base, e consiste nella creazione del denaro dal nulla.

    E comunque sì, la birra fa ben :-)

    (presa a dosi moderate, mi dicono dal ministero della salute)

    Ciao qualquna, un saluto a te .-)

    jam, le feste a cui partecipi non hanno uguali…

    Nessuno: fa molto morale, sicuramente.

    E di questi tempi è già qualcosa :-)

    Airel, nuovo blog, vedo :-)

    Blessed be

  • Santaruina

    Ciao happycactus

    l’euro, ovviamente, è solo uno strumento di costrizione, una moneta fondata sul nulla totalmente in mano alle scelte degli illuminati banchieri centrali, che decidono come e quando dissanguare un po’ la plebe.

    La truffa del basso costo del denaro, con conseguente credito facile, seguito dal rialzo dei tassi è uno dei più vecchi trucchi degli usurai per spennare le vittime, come sta effettivamente succedendo.

    La crisi dei mutui, per dirne una, era prevista da più di 3 anni nei siti “complottisti”, ma tant’è, al sole 24 ore non si erano accorti di nulla.

    e il bello deve ancora venire.

    Comunque, in generale ovunque il dirigismo di stampo sovietico mette lo zampino per “guidare” l’economia come fanno gli eurocrati bruxelliani sono disastri.

    I peggiori elementi della specie umana sono ai vertici, affidarsi a loro ricorda la pecora che corre tra le braccia del lupo per proteggersi dalla pioggia.

    _gaia_

    tu non puoi parlare così del nostro autorevole capo dello stato, anzi, Capo dello Stato, esempio di moralità ed integrità politica ed etica e ..

    insomma, ci siamo capiti.. :-)

    Ciao Lucia

    ovviamente il processo non si fermerà, gli eurocrati porteranno tutto avanti a porte chiuse e ce lo serviranno bello e pronto, volenti o nolenti.

    Però stanno schiumando di rabbia, e questo è bello.

    A presto

  • HappyCactus

    Probabilmente senza l’euro, l’economia italiana sarebbe ancora più depressa: se non siamo falliti è solo perché il traino della valuta forte europea ha fatto si che i nostri prodotti valessero ancora qualcosa e, di contempo, non ci dovessimo dissanguare per pagare il petrolio per esempio.

    Nessuno ha pensato che se la nostra economia non fosse agganciata all’euro forte, invece di pagare 100 euro per un barile di petrolio (150 dollari), cioè 200 mila lire, con una lira debole, svalutata a causa della nostra economia pietosa, ne pagheremmo 500mila.

  • Spennacchiotto

    L’euro è la dimostrazione più lampante della validità della teoria di Goebbels: “Una bugia se ripetuta continuamente diventa una verità”.

    L’euro è considerato una moneta forte, ma non lo è affatto.

    L’euro infatti è riuscito a perdere terreno perfino rispetto a Real Brasiliano….

    A gennaio 2007 con 1 euro si compravano 3 Real, oggi se ne comprano solo 2,5….

    La ragione degli aumenti di prezzo che tutti sperimentiamo sui beni di consumo necessari è tutta lì: l’euro è una moneta intrinsecamente debole, poiché inflazionata a piacere dalla Banca Centrale senza alcun controllo da parte di nessuno.

    Il paragone con il dollaro è fuorviante, perché gli Stati Uniti stanno seguendo lo stesso destino di tanti imperi del passato: fallimento per eccesso di spese militari.

    In ogni caso viva la Guinness! :-)

  • anonimo

    Salud Santa,

    non volevo commentare, era così scontato. Prima della votazione irlandese sei uno dei pochisssiiisssiiimisssiiimi che ne hanno parlato (non ne dubitavo).

    Questa europa (minuscolo) è quasi peggio della nostra italietta: non è l’Europa che immaginavo in Spagna nel 1992 tra i padiglioni dell’Expo di Sevilla…

    Mi vengono in mente solo tre parole:

    resistere, resistere, resistere…

    Suerte,

    manolete

  • PaulTemplar

    Ed io che sono costretto a vivere in Italia.

    Ah,il cielo d’Irlanda e le verdi praterie,i boschi e i folletti…..

    Ciao

    Paul

  • Santaruina

    Ciao happycactus

    sulla questione euro la penso come spennacchiotto.

    Il confronto col dollaro è fallace, in quanto il dollaro è carta straccia che ha perso ormai quasi totalmente il suo valore, grazie alla federal che fa funzionare le stampanti giorno e notte.

    ma anche la BCE non si comporta in maniera differente.

    L’aumento del costo della vita a cui stiamo assistendo è dovuto proprio alla produzione indiscriminata di cartamoneta che non ha alcun collegamento con i beni reali.

    manolete, sull’europa unita hanno sfruttato un ideale condiviso da molti per portare avanti i piani mondialisti.

    Hanno ingannato le persone.

    E non poteva durare a lungo.

    Suerte :-)

    Paul, eh sì, il cielo d’Irlanda :-)

    Blessed be

  • anonimo

    Visto i bei tempi di prosperità che si preannunciano, non si potrebbe iniziare a studiare, a studiare un nuovo approccio economico nella ns società??? Un sistema che si regge da sè senza bisogno della moneta, in cui ognuno fa la sua parte?

    Non so se mi son spiegato in modo corretto.

    Omero.

  • Santaruina

    Ciao Omero

    la moneta in fin dei conti dovrebbe essere semplicemente una merce, una merce che ha la funzione di facilitare gli scambi.

    Il problema nasce quando vi sono enti, privati o pubblici non fa differenza, che creano una loro moneta dal nulla, le assegnano arbitrariamente un valore che decidono loro e costringono la popolazione a servirsene.

    Non è la moneta in sè il problema, ma il corso forzoso e il monopolio della sua “creazione”.

    Blessed be

  • anonimo

    Ciao, Santa,

    sono Freeman di LC, in tema di Trattato volevo lasciarti un articolo del Telegraph che ho appena tradotto.

    Agghiacciante l’arroganza di Giscard D’Estaing.

    Avessero le palle di andarle a dire in TV, certe cose… purtroppo la TV serve solo come arma di distrazione di massa.

    http://cittadiariano.it/blog/huey/2008/06/nwo-limposizione-democratica-del-trattato-di-lisbona/

  • Santaruina

    Ciao freeman, davvero interessante il tuo blog, davvero.

    Ho letto l’articolo che hai proposto, tra lo sgomento il perplesso e l’incazzato.

    che dire, gente davvero misera…

    e il caso ha voluto che stiano molto in alto…

    Blessed be

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>