Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
17 maggio 2008

Notti, cristalli, fiamme

…Romolo, pieno d’ira, si scaglio’ contro Remo e, impugnata la spada, lo uccise, esclamando: ‘Cosi’, d’ora in poi, possa morire chiunque osi scavalcare le mie mura’…

Uno dei campi rom dati alle fiamme a Ponticelli (Napoli)

 

La gente di Ponticelli festeggia: i rom vanno via

Ci fu il tempo del negro incivile, il tempo dell’ebreo avido, poi quello del comunista sovietico, infine toccò al musulmano che odia le nostre libertà.
Ora è il tempo degli zingari.
Ci hanno assegnato un nuovo nemico.

Si veda anche:
Nomadi e sedentari, di chi è la terra?
Diceva di chiamarsi Maria, di Miguel Martinez

19 comments to Notti, cristalli, fiamme

  • passinellanotte

    Come hai ragione..

  • anonimo

    A volte rifletto come è facile manipolare la mente della gente, del popolo, di una intera nazione.

    Ahimè!

    Rino.

  • Airel81

    così vanno le cose… e non potrebbero andare diversamente: la specie umana è incamminata su binari che non ammettono deviazioni. Ogni epoca ha un periodo buio… credo che il novecento con i suoi orrori non sia ancora finito.

  • Santaruina

    le cose vanno così finchè si alimenta la parte oscura delle persone.

    Blessed be

  • PaulTemplar

    Cosa be sarebbe del mondo senza un nemico da combattere?

    Caino deve uccidere Abele,altrimenti il cerchio non si chiude;a me fa male lo stomaco e il malox non serve più.

    Cerco un centro di gravità permanente.

    Ciao

    Paul

  • Santaruina

    Ciao Paul

    Caino diede il via, uccise il fratello nomade, e poi fondò una città.

    A presto

  • anonimo

    Santa mi spieghi il riferimento a Romolo e Remo?

    Sottolineando la mia condivisione per l’argomento e la mia adesione ai commenti 2,3 e 4 mi preme far sapere che immagino che gli scriventi non siano residenti nelle vicinanze di un campo di zingari.

    Vabbè Santa.un saluto

    Daouda

  • Santaruina

    Ciao Davide

    il riferimento a Romolo e Remo si riferisce ad una possibile spiegazione che si può dare del celebre mito.

    Il mito della fondazione di Roma presenta infatti diversi punti in comune col mito di Caino ed Abele.

    Ci sono due fratelli, ed uno uccide l’altro.

    L’assassino è inoltre anche un fondatore di città, in entrambi i casi.

    Potrebbe essere narrato qui sotto forma allegorica lo scontro tra le civiltà nomadi e quelle sedentarie.

    Ne avevo parlato tempo fa in “Nomadi e sedentari”, se ti può interessare :-)

    A presto

  • iNessuno

    I nostri avi emigrati all’estero hanno mangiato pane e disprezzo. Sono stati linciati, ghettizzati…le nostre donne e i nostri bambini prostituiti e venduti…ma gli italiani dimenticano e si scoprono xenofobi.

    Verso quale destino stiamo andando….

  • anonimo

    non solo gli italiani dimenticano.E’ poi enigmatico capire quale italiano abbia dimenticato…non credo ci siano ancora italiani del 1870 o dei primi del novecento in vita…

    Daouda

    p.s. si Santa grazie

  • Santaruina

    nessuno, ogni tempo ha i suoi migranti.

    La verità è che nessuno dovrebbe essere costretto a lasciare la sua terra per sopravvivere, tutto parte da lì.

    Davide, di niente :-)

    a presto

  • messier

    Purchè non si dica nulla contro la nostra comune madre incestuosa, ogni nemico è buono. Non so. Un domani anche la spagna potrebbe essere un buon nemico (purchè non si nomini la madre di tutti gli incesti).

  • qualquna

    io non vorrei avere i zingari sotto porta,

    rubano di natura,

    anche alle mie parti non convivono con loro, perchè lo stesso motivo che fanno qua..

    chi delingue deve essere punito,

    fa male essere rubati..

    e povere mamme ! la paure per portar via i figli..

    ma si scerza da vero! non è razzismo,

    solamente autodifesa!!!!!!

    un caro saluto!

  • Santaruina

    ciao qualquna

    io penso che si tratti di due modi di vivere difficilmente compatibili.

    Penso anche che in tutto questo gli zingari siano i veri “sconfitti”.

    Rimando ancora all’analisi di Miguel Martinez su kelebek, che a parer mio coglie gli aspetti più importanti della questione.

    a presto

  • qualquna

    “di chi è la terra?”- chi la lavora, chi costruisce..

    guardo il centro di Firenze, la sua arte cultura,

    chi ha fatto tutto questo?

    quanto amore rispetto cè per la sua città,

    i zingari cosa hanno costruito,

    loro chiedono e rubano,

    poverini per loro,

    difficile la convivenza ,

    mai però alla violenza, è vero!!!!!

    ma rimandargli da dove vengono per la mancanza del rispetto,

    senza sforzarsi a convivere……

    le idee, i libbri sono belli, ma

    la realtà avvolte tutt’altro..

    un caro saluto

    riflettendo con “modo mio” sulle tue parole!

  • Santaruina

    la nostra civiltà si fonda sul possesso della terra, rinnegare questo significherebbe rinnegare noi stessi.

    Detto questo, sarebbe interessante cercare di comprendere su cosa si fondi il diritto di proprietà della terra.

    Che è un diritto assai diverso da quello del “lavorare” la terra e goderne dei frutti così ottenuti.

    Sono patti che gli uomini accettavano, prima imposti con la violenza, poi pacificamente.

    eppure, ci sarebbe molto da investigare.

    Blessed be

  • qualquna

    è vero come scrivi della nostra civiltà,

    ma non possiamo tornare indietro,

    che la terra è di tutti…

    ora mai ci sono tanti sacrifci di nostri e di nostri antennati,

    per dare la libertà ai zingari di calpestare, perchè sono nati liberi,

    nati liberi ma per rubare e lavorare poco,

    io detesto la violenza, davanti a me una persona sia zingara o europeo o africano è lo stesso,

    è una persona come me, con lo stessi diritti,

    ma devono a rispettarci a convivere

    insieme

    Sei molto colto ed intelligente,

    ma la vita è complicata

    un caro saluto e

    buon martedi :-)

  • Santaruina

    la vita è complicata, vero…

    il fatto è che ovunque vi siano regole, non posso fare a meno di domandarmi su cosa si fondino, dove originino.

    credo nella luce e nell’ombra del singolo, e laggiù dove vi sono comportamenti “non conformi” comuni ad una intera etnia, non posso non domandarmi sull’origine di tutto questo.

    E sulle ragioni degli uni, e degli altri.

    Un saluto a te.

  • qualquna

    molto molto bello come hai scritto,

    cè da imparare da te :-))))

    un caro saluto e

    Buon Mercoledi!

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>