Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
10 maggio 2010

Overdose di debito

La riunione straordinaria dei ministri dell’economia dell’Unione Europea a Bruxelles rappresenta la conferma della gravità della situazione economica attuale, una situazione precipitata nell’ultima settimana.
E’ oramai chiaro che ci troviamo dinnanzi alla conclusione di un lungo percorso, un processo distruttivo irreversibile che si tenta di far durare il più a lungo possibile.
Nei giorni appena trascorsi, osservando l’andamento dei mercati, abbiamo avuto conferma che dietro le quinte delle transazioni finanziarie si stanno affrontando guerre e battaglie di cui noi osservatori esterni poco riusciamo a comprendere, e le mosse dei governanti e dei governatori tradiscono chiaramente il panico che come una scura e bassa nube aleggia sopra le loro (e soprattutto le nostre) teste.

Seguendo quindi l’esempio americano, anche i vertici dell’Unione europea hanno deciso di rispondere all’aggravarsi di una crisi causata dall’eccesso di debito con l’immissione di ulteriore debito; pare che si stia preparando un piano da 600 miliardi di euro, da utilizzare a favore delle nazioni che rischieranno il collasso, come successo alla Grecia nelle settimane scorse.
Così, se una persona fa uso di eroina col passare del tempo sentirà il bisogno di assumere una quantità sempre maggiore della sostanza da cui è dipendente.
Mano a mano che accrescerà la quantità della dose assunta aumenterà anche le possibilità di andare incontro ad una morte precoce, circostanza a cui non potrà sfuggire.
L’eroinomane, quindi, ha solo due possibilità di scelta: può tentare di disintossicarsi, affrontando un percorso duro e doloroso, quasi insostenibile, fatto di lunghe sofferenze ed estenuanti crisi di astinenza, oppure può continuare a drogarsi aumentando costantemente le dosi, andando così incontro a morte certa.

I nostri governanti hanno scelto la seconda possibilità, ed hanno deciso di “curare” le sorti dell’economia debito-dipendente con iniezioni di ulteriore debito, in dosi ancora più massicce.
E l’economia, come il povero tossicomane, troverà le forze per rialzarsi ancora per un poco, forse, aspettando il giorno della dose letale.

si veda anche:
Questo è il picco della crisi,  Il Grande Bluff
Il più grande spettacolo della storia umana, Informazione Scorretta
Ordo ab Chao, Il Cigno Nero

52 comments to Overdose di debito

  • Chapucer

    una sorta di omeopatia iniettata con "metodo"?
    è quasi meglio il veleno rapido dell'aspide…
    le mezze misure, per giunta incapaci di curare, non le ho mai tollerate!
    Certo è drastico partire da O, ma così è diabolico!

    quì ci vuole un buon timoniere…

  • anonimo


    #1 (…)

    "quì ci vuole un buon timoniere…"
    ___

    La cosa mi spaventa anche di più…

    Mirco B.

  • Santaruina

    Più che altro sono proprio i "buoni timonieri" che ci hanno condotto fino a qua.
    Nulla di buono potrà mai venire da un "leader illuminato", di questi tempi.

    A presto

  • anonimo

    ti ho citato nel mio ultimo post Santa. La similitudine con gli eroinomani è quanto mai azzecata!

    un saluto

    sR

  • Santaruina

    Ciao sR
    mi pare che il tuo EUROINOMANI sia un ottimo neologismo :-)

  • Chapucer

    dal mio punto di vista, se il timoniere non è buono, rischiamo di trovarci tutti "a mare"!;-)

    e poi bisogna nuotare per forza…

    (io mi prendo la ciambella)

  • anonimo

    Non lo so, un eroinomane può campare fino a cent'anni se non incappa in una partita tagliata male e se ha abbastanza soldi per comprarsi la roba.

    Forse il parallelo da te fatto andrebbe guardato più in profondità: in fondo l'eroina è una sostanza che si produce a bassissimo costo e il suo "plusvalore" è dato dalla sua illegalità.

    In fondo tutti siamo assuefatti da qualche cosa per la quale dobbiamo pagare un prezzo e il denaro, in definitiva, serve solamente a renderci schiavi.

    Liberalizziamo il denaro. ;D

    Guru

  • anonimo

    Forse bisognerebbe parlare di Cocaina piu' che di eroina,essendo la droga piu' in voga tra chi specula in Borsa.D'altronde la cocaina e' il segno che ti manda l'Onnipotente che stai guadagnando/spendendo troppo.

  • anonimo

    Da notare la chiusura delle borse, Milano +11,3%, cose quasi mai viste.

    Fabiano

  • anonimo

    cose mai viste qua ed ora………;-)

    cose gia' viste nelle borse tedesche durante il funesto 1923 dove tutto era un buon investimento pur di sfuggire all'iper……………………ops

    teniamoci stretti ragazzi che le corse sull'ottovolante sono appena iniziate

    ciao graie per il bel sito santa

    sigfried

  • toporififi

    Il paragone con l'eroina calza perfettamente e quello con la cocaina lo perfeziona ultimamente:
    Il fenomeno dell'intossicazione da eroina consiste da una parte nell'aumento della dose necessaria e dall'altra nella diminuzione dell'effetto stupefacente, la vita di un tossicomane infognato è quanto di più triste ci sia in quanto deve sbattersi in modo pazzesco per comprare dosi sempre più grandi al solo fine di non star male, di solito per ovviare a questo "inconveniente" come lo chiamerebbe B. comincia a fare uso di cocaina, per avere un effetto di qualche tipo, molto immediato e di breve durata, il cui processo di intossicazione si somma all'altro con peggiori conseguenze e con tempi di assunzione sempre più brevi.
    L'overdose di debito è simile a quella che ci ha strappato il compiantissimo John Belushi.

  • Santaruina

    Da notare la chiusura delle borse, Milano +11,3%, cose quasi mai viste.

    Ormai è chiaro che quello dei "mercati" è un mondo folle che ha perso ogni contatto con la realtà.
    Adesso potremo andare avanti così ancora per qualche mese, prima che anche questa dose finisca il suo effetto.
    Poi si verificheranno le stesse situazioni, questa volta amplificate.
    Sempre che nel frattempo non venga avvistato qualche cigno nero di passaggio.

  • Chapucer

    vi lascio al discorso sulle droghe (pesanti), solo una curiosità:
    il cigno nero che vedremo passare ha qualcosa a che vedere con il disastro ambientale causato dalla BP?
    Questo potrebbe rivelarsi un problema ancora più grosso della attuale crisi…

    Buona giornata piovosa!

  • anonimo

    Credo che valga la pena considerare il fatto che mentre il TARP americano usa soldi pubblici per tappare debiti privati, dando agli eroinomani dell'alta finanza altra droga da spararsi in vena nei circuiti finanziari, l'eroina erogata dalla BCE ha più probabilità di scendere nel "mondo reale" tramite la spesa pubblica.
    Quindi mentre il TARP ha usato i soldi dei contribuenti per stampare altre fiches ad uso del Casinò globale inflazionando e gonfiando il "gavettone" di un monopoli che è tutto sommato avulso dalla realtà "nostra" tranne per il fatto non secondario che drena liquidità che potrebbe essere utilizzata per far funzionare l'economia "vera", il "TARP" europeo potrebbe portare a due effetti: o la liquidità entra in circolo via spesa pubblica (che di fatto si è andata a finanziare assicurando la collocazione dei titoli di debito pubblico) e l'economia "nostra" riprende un po' di vita, oppure la liquidità immessa nella "nostra realtà", vista l'ormai cronica depressione di redditi consumi e produzione, inonderà una pietraia riarsa portando solo inflazione, e Weimar è dietro l'angolo… O no?
     

    Saluti

    Luigi

  • anonimo

    Io ho l'impressione che il drogato oltre all'eroina ha fatto ampio uso anche di LSD e adesso per raggiungere l'euforia gli sia rimasto solo il Tavernello…

  • Santaruina

    Per quanto riguarda l'origine dell'espressione "Cigno Nero":

    Cosa pensarono gli europei quando, giunti in Australia, videro dei cigni neri dopo aver creduto per secoli, supportati dall'evidenza, che tutti i cigni fossero bianchi?
    Un singolo evento è sufficiente a invalidare un convincimento frutto di un'esperienza millenaria.
    Ci ripetono che il futuro è prevedibile e i rischi controllabili, ma la storia non striscia, salta.
    I cigni neri sono eventi rari, di grandissimo impatto e prevedibili solo a posteriori, come l'invenzione della ruota, l'11 settembre, il crollo di Wall Street e il successo di Google.
    Sono all'origine di quasi ogni cosa, e spesso sono causati ed esasperati proprio dal loro essere imprevisti.

    da qui

    ________________________

    Ciao Luigi
    se questa enorme liquidità dovesse raggiungere l'economia reale, ovvero se le banche invece di tenerla nei forzieri la mettessero in circolo aprendo i rubinetti del credito, il risultato sarebbe una inevitabile iperinflazione.
    In america non si è ancora avuta una iperinflazione  perchè banche ed enti hanno utilizzato i miliardi del salvataggio per sistemare i loro conti e spartirsi i dividendi, senza farli entrare nel circolo dell'economia reale.

    Questi "salvataggi", di conseguenza, non possono in alcun modo giovare alla ripresa economica, nel mondo della produzione reale, perchè nel momento in cui entrassero nel mercato perderebbero immediatamente il proprio valore.
    Non si può generare ricchezza semplicemente stampando banconote.
    I bambini piccoli lo capiscono all'età di 10 anni, gli esperti dell'ecofin fanno finta di non saperlo.

    A presto

    ___________________________________

    adesso per raggiungere l'euforia gli sia rimasto solo il Tavernello

    Probabilmente nel prossimo stadio si metteranno a sniffare la colla…

  • Santaruina

    Per quanto riguarda l'origine dell'espressione "Cigno Nero":

    Cosa pensarono gli europei quando, giunti in Australia, videro dei cigni neri dopo aver creduto per secoli, supportati dall'evidenza, che tutti i cigni fossero bianchi?
    Un singolo evento è sufficiente a invalidare un convincimento frutto di un'esperienza millenaria.
    Ci ripetono che il futuro è prevedibile e i rischi controllabili, ma la storia non striscia, salta.
    I cigni neri sono eventi rari, di grandissimo impatto e prevedibili solo a posteriori, come l'invenzione della ruota, l'11 settembre, il crollo di Wall Street e il successo di Google.
    Sono all'origine di quasi ogni cosa, e spesso sono causati ed esasperati proprio dal loro essere imprevisti.

    da qui

    ________________________

    Ciao Luigi
    se questa enorme liquidità dovesse raggiungere l'economia reale, ovvero se le banche invece di tenerla nei forzieri la mettessero in circolo aprendo i rubinetti del credito, il risultato sarebbe una inevitabile iperinflazione.
    In america non si è ancora avuta una iperinflazione  perchè banche ed enti hanno utilizzato i miliardi del salvataggio per sistemare i loro conti e spartirsi i dividendi, senza farli entrare nel circolo dell'economia reale.

    Questi "salvataggi", di conseguenza, non possono in alcun modo giovare alla ripresa economica, nel mondo della produzione reale, perchè nel momento in cui entrassero nel mercato perderebbero immediatamente il proprio valore.
    Non si può generare ricchezza semplicemente stampando banconote.
    I bambini piccoli lo capiscono all'età di 10 anni, gli esperti dell'ecofin fanno finta di non saperlo.

    A presto

    ___________________________________

    adesso per raggiungere l'euforia gli sia rimasto solo il Tavernello

    Probabilmente nel prossimo stadio si metteranno a sniffare la colla…

  • Santaruina

    Per quanto riguarda l'origine dell'espressione "Cigno Nero":

    Cosa pensarono gli europei quando, giunti in Australia, videro dei cigni neri dopo aver creduto per secoli, supportati dall'evidenza, che tutti i cigni fossero bianchi?
    Un singolo evento è sufficiente a invalidare un convincimento frutto di un'esperienza millenaria.
    Ci ripetono che il futuro è prevedibile e i rischi controllabili, ma la storia non striscia, salta.
    I cigni neri sono eventi rari, di grandissimo impatto e prevedibili solo a posteriori, come l'invenzione della ruota, l'11 settembre, il crollo di Wall Street e il successo di Google.
    Sono all'origine di quasi ogni cosa, e spesso sono causati ed esasperati proprio dal loro essere imprevisti.

    da qui

    ________________________

    Ciao Luigi
    se questa enorme liquidità dovesse raggiungere l'economia reale, ovvero se le banche invece di tenerla nei forzieri la mettessero in circolo aprendo i rubinetti del credito, il risultato sarebbe una inevitabile iperinflazione.
    In america non si è ancora avuta una iperinflazione  perchè banche ed enti hanno utilizzato i miliardi del salvataggio per sistemare i loro conti e spartirsi i dividendi, senza farli entrare nel circolo dell'economia reale.

    Questi "salvataggi", di conseguenza, non possono in alcun modo giovare alla ripresa economica, nel mondo della produzione reale, perchè nel momento in cui entrassero nel mercato perderebbero immediatamente il proprio valore.
    Non si può generare ricchezza semplicemente stampando banconote.
    I bambini piccoli lo capiscono all'età di 10 anni, gli esperti dell'ecofin fanno finta di non saperlo.

    A presto

    ___________________________________

    adesso per raggiungere l'euforia gli sia rimasto solo il Tavernello

    Probabilmente nel prossimo stadio si metteranno a sniffare la colla…

  • Lilit99

    Ciao,
    non so se la mia metafora sul tossicodipendente greco ed il dealer tedesco sul post "grecia – l'origine della crisi" ti abbia ispirato per scrivere questo post o meno (ma non temere, non ti denuncerò per i diritti d'autore…), ti è venuto molto bene.
    L'eroinomane ha anche un altra possibilità: quella di farsi aiutare da un gruppo di autosostegno o di un istituzione che somministra il metadone affinchè non diventi autonomo da capo. In maniera graduale e si, dolorosa e faticosa per alcuni, può istaurare un governo che cambi il sistema sociale da capitalista al socialista. Credimi, è sempre meglio del contrario!

    Ma non di un socialismo come lo abbiamo visto fino ad ora, ad eccezione dell' esempio jugoslavo che è il migliore mai riuscito, con tutti i suoi diffetti e le mancanze, ma di un sistema nuovo basato su un misto tra il pubblico e privato, una forma che si potrebbe avvicinare alla socialdemocrazia ad esempio, con più partecipazione dello stato sui punti stratteggici.
    A presto

  • anonimo

    "Da notare la chiusura delle borse, Milano +11,3%, cose quasi mai viste.

    Ormai è chiaro che quello dei "mercati" è un mondo folle che ha perso ogni contatto con la realtà."

    Invece è proprio perchè sono direttamente ed energicamente collegate alla realtà che hanno questi comportamenti a prima vista erratici.

    Inoltre l'iniezione di capitali a favore della Grecia ora e di altri in futuro, qualora si rendesse necessario, è la massima espressione della forza congiunta di tutti i partcipanti ad una unione di fatto ancora molto giovane e quindi inesperta. Ma già il comportamento tenuto dalla BCE e dai Paesi membri durante la crisi finanziaria ed economica tuttora in atto, anche se con minore intensità, ha dato prova di una seppur minima maturità.

    E' sufficiente aprire un pò gli occhi e guardare alla globalità di un mondo che non STA cambiando, ma è già cambiato. E chi non cambia … muore (in senso figurato, chiaramente).

    Buonasera

    Max

  • Santaruina

    Max
    Ma già il comportamento tenuto dalla BCE e dai Paesi membri durante la crisi finanziaria ed economica tuttora in atto, anche se con minore intensità, ha dato prova di una seppur minima maturità.

    Se lo credi davvero sono contento per te.
    Non sarò certo io a dirti che babbo natale non esiste.

    A presto

  • anonimo

    "Se lo credi davvero sono contento per te.
    Non sarò certo io a dirti che babbo natale non esiste."

    Grazie, molto tecnica la tua spiegazione.. del resto un pò come l'articolo in sè.

    Devo dire che non sempre vale il detto: "la matematica non è un'opinione".

    Per te mi sa che politica, finanza, economia e matematica sono tutte mischiate e racchiuse in un bel faldone da cui estrarre ogni tanto qualche argomento a caso.

    Per babbo natale fa niente, mi basta vedere che ci credi tu

    Ciao e grazie di nuovo

  • Santaruina

    Allora ci credi davvero..

  • anonimo

    Miss Liberty:
    Il neo-liberismo e' una filosofia….
    Se gia' queste sono le premesse…..poveri Socrate, Platone, Aristotele…..

    Zodiacus

  • anonimo

    "Allora ci credi davvero.."

    Ora ne ho la certezza: sei un genio della finanza… e dell'economia…. e della politica….. e delle barzellette, soprattutto!

    Ora vado che devo far stampare un milione di euro per le spesucce di domani. Sai,  col signoraggio, 1 milione di euro a me costano si e no 700 euro. Un pò come convertire una misera pensione con una fortuna ad ogni 2 del mese.

    ciao

    Max

  • anonimo

    Non credo sia necessario essere esperti di economia per capire che la situazione è ormai fuori da ogni controllo e che i vari ministri, esperti ecc… non siano di certo persone responsabili nel tentare di risolvere una crisi di insolvenza prestando altro denaro all'insolvente, soprattutto dopo 20 anni di prediche sul contenimento del debito pubblico. Ma forse il problema vero è che non esistono soluzioni a questa crisi, e siamo giunti quindi alla resa dei conti.
    Poi scusa Max, ma per dirla tutta qua di signoraggio e stampanti di soldi magiche se ne è sempre parlato per quello che sono, ovvero falsi problemi.

    Un saluto 
    Jon

  • anonimo

    "Ma forse il problema vero è che non esistono soluzioni a questa crisi, e siamo giunti quindi alla resa dei conti."

    Ognuno è libero di pensarla come vuole. Per questo motivo, non appena la situazione precipiterà e tutto andrà a pallino in modo inequivocabilmente irrimediabile come stai prevedendo, invece di riprendersi seppure con fatica come penso io, mi rifarò vivo e ti chiederò scusa per non averti dato ragione.

    Ovvio che mi farò vivo comunque.

    Ciao e grazie delle risposte

  • anonimo

    Gli eroinomani sono quei minchioni che per evitarsi dei dolori "atroci" assimilabili a quelli dell'influenza stagionale rovinano la vita degli altri e la rendono un inferno in terra.  Bisognerebbe munirsi di unpesante mattone pieno col quale trattarli senza pieta', come gli esseri schifosi che sono, quando ci spiegano come sono poverelli e che e' tutta colpa della "ddroga".

    Sono in tutto e per tutto assimilabili agli euroinomani, solo che non so se si riusciranno a trovare abbastanza mattoni …

    Pikebishop

  • Santaruina

    La città dei topi prospera

  • anonimo

    @ Pikebishop

    Magari basterebbe lasciarli liberi di "farsi del male" come più loro aggrada, non credi? Così, magari, si eliminerebbero anche i "disagi" che creano agli altri.

    Oppure lo decidi tu, come devono vivere gli altri?

    Guru

  • tristantzara

    Premesso che sanno quel che fanno, dal loro punto di vista perlomeno credo di sì proprio, mi chiedo perchè lo fanno. Poi dei liberisti auto-conclamati che al primo vero momento di grande difficoltà ideologica diventano statalisti con i soldini di tutti….già da qua si capisce che liberisti per davvero non lo sono.
    E' già un tagadà, sarà un stra-tagadà ? :-)

  • Lilit99

    Non è una questione di liberisti o statalisti, è una questione dell'Organizzazione sociale: quale tipo di organizzazione scegliamo? La situzione è estremamente delicata in quanto il sistema capitalistico-imperialistico non evita la guerra (la seconda guerra mondiale venne dopo la grande depressione), anzi, vede in essa la possibiulità di uscire dalla depressione economica. In questo senso è di fondamentale importanza non rispondere alle armi se non come diffesa della propria casa. Oggi gòli USA hanno detto che stamperanno i nuovi dolari per "potenziare il flusso dell'euro"! Ahahahahahahaha, giocano al monopoli! Gli uni credono di fregare gli altri e gòli altri non si fanno fregare cercando a loro volta di fregare i primi….incredibile dove siamo arrivati…
    E loro ci devono guidare?

  • Santaruina

    Tristan

    Poi dei liberisti auto-conclamati che al primo vero momento di grande difficoltà ideologica diventano statalisti con i soldini di tutti

    Infatti, da particolari come questo si può intuire l'enormità della presa per i fondelli di tutto il processo.

  • anonimo

    Miss Liberty,
    nessuna organizzazione sociale e' in grado di evitare la guerra… crederlo e' pura utopia! Difatti una volta c'era la casta guerriera,  che in Occidente era quella aristocratica. Scelga pure… i risultati da questo punto di vista non cambiano.

    Zodiacus

  • anonimo

    Magari basterebbe lasciarli liberi di "farsi del male" come più loro aggrada, non credi?

    No, Guru, non credo.  Si chiama autodifesa.  Se qualcuno rovina la tua vita, sequestra la tua proprieta' e rende il mondo insicuro solo per soddisfare un suo frivolo vizio e' lecito difendersi, non e' decidere come debbano vivere gli altri, e' decidere come dobbiamo vivere noi e difenderci dalle zecche.
    Similmente per i loro status symbols del cazzo questa gentaglia fa terra bruciata senza pensare a cosa succedera' domani: se qualcuno s'incazza veramente ha la stessa ragione di coloro che si incazzano se un deficiente gli trascina la madre appesa ad uno scooter per la collanina per soddisfare un suo vizio del cazzo.  Altro che ammortizzatori, aiuti, disintossicazione, pagati coi soldi delle vittime.

  • Lilit99

    Mr Indovino,
    per fortuna non viviamo più ne nei tempi dei samurai ne di monarchia assolutistica!
    Se potessi sceglierei con piacere l'organizzazione sociale! Il fatto sta che non ho sufficiente creatività, probabilmente, per immaginarmi concretamente un sistema nuovo che non fosse ne socialismo ne capitalismo, che non fosse la falsa socialdemocrazia che in tutto e per tutto è comunque l'espressione capitalistica in quanto persegue le leggi del libero mercato (è vero che la qualità della vita è sicuramente migliore di un europeo che di un statunitense medio, ma quanto può ancora durare? Autoimploderà come vediamo).
    Il problema, e qui sono d'accordo con Chomsky, più grande, è che è fallita la democrazia Occidentale. Questo è la vera tragedia perchè non abbiamo un espressione migliore con la quale sostituirla.
    La guerra si può evitare se tutti adotassero la guerra solo in caso di diffesa. Se però andiamo a combattere a centinaia di migliaia di chilometri da casa nostra per una "guerra preventiva", per una "Guerra umanitaria", questo significa che la guerra la volgiamo. Lei, Mr Indovino, cosa ha fatto a tal proposito?
    In fin dei conti, se le cose le fanno, è perchè noi gli le lasciamo fare.

  • anonimo

    Sulla decisione di dotare l'UE di poteri d’emergenza: Morire per l'Euro?
    http://www.movisol.org/10news100.htm m

  • anonimo

    Sulla decisione di dotare l'UE di poteri d’emergenza: Morire per l'Euro?
    http://www.movisol.org/10news100.htm m

  • anonimo

    Sulla decisione di dotare l'UE di poteri d’emergenza: Morire per l'Euro?
    http://www.movisol.org/10news100.htm m

  • anonimo

    Miss Liberty,
                         non e' fallita la democarazia Occidentale e' fallita la democrazia punto… Ti consiglio di rivedere da un punto di vista obiettivo e senza pregiudizi l'ordinamento sociale del Medioevo o quelle delle caste dell'India quando era sicuramente piu' tradizionale di ora che si e' occidentalizzato a spron battuto. Troppo poco si comprende al giorno le parole contenute nella preghiera piu' diffusa, almeno in Occidente "come in Cielo cosi' in Terra" ….

    Zodiacus

  • FRUIMEX

    RIDUZIONE DEL 5% ??? LA SI POTEVA INTENDERE CONDIVISIONE DELLE DIFFICOLTA’ DEL POPOLO SE FOSSE STATA DEL 50% !!!!

    [..] Sabato, 15 Maggio 2010 Umorismo orobico Mentre le borse salgono e cadono e rimbalzano e crollano ancora, mentre le migliori menti che il continente possa vantare si riuniscono in umidi interrati bui e tempestosi stanziando e di euro [..]

  • FRUIMEX

    RIDUZIONE DEL 5% ??? LA SI POTEVA INTENDERE CONDIVISIONE DELLE DIFFICOLTA’ DEL POPOLO SE FOSSE STATA DEL 50% !!!!

    [..] Sabato, 15 Maggio 2010 Umorismo orobico Mentre le borse salgono e cadono e rimbalzano e crollano ancora, mentre le migliori menti che il continente possa vantare si riuniscono in umidi interrati bui e tempestosi stanziando e di euro [..]

  • FRUIMEX

    RIDUZIONE DEL 5% ??? LA SI POTEVA INTENDERE CONDIVISIONE DELLE DIFFICOLTA’ DEL POPOLO SE FOSSE STATA DEL 50% !!!!

    [..] Sabato, 15 Maggio 2010 Umorismo orobico Mentre le borse salgono e cadono e rimbalzano e crollano ancora, mentre le migliori menti che il continente possa vantare si riuniscono in umidi interrati bui e tempestosi stanziando e di euro [..]

  • messier

    Di droga ne dovremmo sapere abbastanza: via via che aumenti la tua immedesimazione con essa, diventi vieppiù insensibile ad essa. Fino a uno stato di anestesia mentale. Puoi tirarti dentro qualunque cosa, che non succede niente.

    Quindi è perfetta l'analogia col debito. Gli stati sono diventati semplicemente insensibili, al fiume di cifre. Il loro sistema circolatorio contiene ormai più cifre che moneta, esattamente come il sangue del drogato.

    Ma vieppiù che si accresce l'insensibilità alla sostanza, aumenta esponenziale la possibilità di andare incontro al crash fatale. Proprio quando il drogato pensa di essere diventato immortale, assume la dose fatale, e questa volta crepa.

    Pensavo in questi giorni che, a parte la Svizzera (il buco in mezzo alla ciambella, questa volta ben riuscita), anche le entità sovrane di Città del Vaticano, Repubblica di San Marino e Principato di Monaco, non aderiscono all'Unione Europea. E pensavo: ma guarda te, se un povero mortale tipo noi volesse fuggire dal giogo della dittatura eurocratica (perlomeno, nella forma, nell'immaginazione…) finirebbe nei luoghi dove operano (con logge e istituti diversi) e in molti casi dove risiedono, addirittura, gli stessi attori della dittatura ! Furbi eh ?!

    (Chi ce l'ha la voglia di fuggire in Islanda o Norvegia? Oddio ci sarebbe anche la Bosnia… La Tunisia, ecco !)

  • anonimo

    Il nuovo mostro è in arrivo, e l’euro gli apre la porta…http://www.movisol.org/11news005.htm m

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>