Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
9 luglio 2009

Il G8, un nuovo ordine tra le macerie e la terra dei morti viventi


I grandi tra le macerie

L’immagine simbolo del G8 del 2009, l’icona che di questo evento si tramanderà vede il presidente americano Barack Obama mentre si aggira per le rovine della città de L’Aquila,  accompagnato dal presidente del consiglio italiano.
Una immagine dal forte impatto emotivo, che sintetizza la volontà dei potenti del mondo di prendere atto del  disastro accaduto, nella speranza di una veloce e concreta ricostruzione.
Dal punto di vista simbolico l’aquila ha sempre rappresentato l’autorità imperiale, e non a caso i principali imperi che l’occidente ha conosciuto nella sua storia hanno avuto questo nobile rapace nelle loro insegne e nei loro stemmi, a partire dall’ Impero Romano passando per l’ Impero Bizantino e quello Russo dei zar, fino al Sacro Romano Impero ed agli stessi Stati uniti d’America.Le macerie del vecchio ordine
La riunione dei grandi della terra che si svolge in questi giorni in Italia ha luogo quindi in uno dei momenti storici più cruciali degli ultimi due secoli, un momento storico in cui la potenza imperiale del momento sta per cedere il passo ad un nuovo ordine, mentre l’intero apparato economico internazionale fondato su fallaci fondamenta vacilla e pare giunto alla conclusione naturale del suo ciclo.

Un periodo in cui gli stessi grandi della terra invocano ripetutamente ed a gran voce la costituzione di un qualcosa che va sotto il nome di Nuovo Ordine Mondiale, quel nuovo ordine che fino a poco tempo fa era descritto dai soli teorici della cospirazione, un ordine che nelle visioni più preoccupate sarebbe dovuto sorgere in un mondo di allegoriche macerie, dove gli antichi poteri avrebbero dovuto cedere il passo a dei progetti molto più ambiziosi di qualsiasi sogno di dominio apparso nel corso dei secoli.
Appare quindi particolarmente emblematico che questa decisiva riunione dei grandi della terra si svolga proprio nel mezzo di una città devastata, e gli uomini che hanno il compito di rappresentare il potere visibile si mostrano mentre camminano tra le macerie, questa volta non allegoriche, tra messaggi che evocano la ricostruzione e un nuovo inizio.

Tovaglie preziose e tendopoli

E nonostante l’immagine da gran galà che i mezzi di comunicazione tentano di diffondere, con tanto di attente analisi sui menù degli invitati, sui ricchi e preziosi regali scambiati, sul “clima informale” e sui dettagli dei vestiti delle first ladies, l’icona che emerge, e che non si può facilmente nascondere, ha un sapore assai più tetro.
I volti sorridenti e pettinati dei corrispondenti non possono infatti celare lo sfondo in cui l’incontro ha luogo: una serie di edifici super accessoriati e tecnologi circondati da rovine, tavole imbandite con ogni lusso a pochi chilometri dalle tendopoli dei terremotati, ricche colazioni e grandi galà a poca distanza dagli aquilani che fanno la fila per un pasto caldo alle mense della protezione civile.
Il tutto circondato e sorvegliato da un apparato militare che non si era mai visto in epoca di pace, una protezione che ha fatto degli edifici della riunione un luogo inaccessibile, totalmente separato dalla città stessa e dai suoi abitanti.

La distanza tra i vari capi di stato e i semplici cittadini non potrebbe essere più grande, e per quanto venga descritta come normale prassi, lo spiegamento dell’esercito utilizzato per sorvegliare i cittadini e creare una barriera tra questi e i loro governanti non può che essere recepito come un chiaro segno che in quegli edifici non sono certo gli interessi del popolo ad essere perseguiti.


Una città in rovina presidiata dai militari

Curiosamente, nella stessa giornata in cui il G8 si inaugurava, la rete televisiva Italia 1 trasmetteva il film dell’orrore La Terra dei morti viventi, del regista George Romero.
Nel film, che riprende il classico tema degli uomini non-morti che terrorizzano i vivi, il mondo è invaso dagli “appestati”, esseri che pur essendo morti non lo sanno, e continuano a ripetere meccanicamente le attività che portavano avanti da vivi.
Gli esseri umani sopravvissuti si sono barricati all’interno di una città, presidiata militarmente ed isolata dall’esterno.

I potenti separati dai miserevoli

La città dei vivi, a sua volta, in gran parte in rovina, è divisa in due parti, con la maggioranza dei suoi abitanti che vive nel massimo degrado, ed una piccola minoranza di super ricchi che vive all’interno di una grande grattacielo dotato di ogni confort e lusso.
E’ noto che i non morti possono essere visti come una metafora della grande maggioranza dell’umanità stessa, che vive sotto una sorta di ipnosi persa nelle sue abitudini e nella sua ripetitiva quotidianità, incapace di riflettere a fondo sulla sua reale essenza.

Distrazioni per la popolazione

Romero inoltre aggiunge degli ulteriori piccoli particolari di genio, come l’episodio dei fuochi d’artificio sparati nel cielo della notte dai vivi per distrarre i non-morti.
Alla vista dello spettacolo pirotecnico infatti gli zombies si imbambolano e non possono fare a meno di fermarsi e guardarli totalmente assorti, un chiaro riferimento al modo in cui il potere usa l’intrattenimento e la televisione per intontire e deviare l’attenzione della popolazione.
Nonostante quello che ci si potrebbe aspettare da un racconto di questo genere, nel film  la vera contrapposizione non ha luogo tra i vivi e i non-morti, accomunati dal cercare entrambi uno spazio in cui portare avanti la propria misera esistenza.

I due mondi che realmente si scontrano sono quello dei miserabili, vivi e non-morti, e il mondo dei super ricchi isolati nella loro torre lussuosa.
Sarà questo lo scontro finale, ben simboleggiato in una delle ultime scene del film dove uno dei protagonisti, che da umano diviene non-morto dopo essere stato contaminato da uno degli appestati e di conseguenza ha in sé entrambe le nature, si reca ad uccidere il capo dei super ricchi, il padrone dell’intera città.

Il racconto e la realtà

Ecco quindi che ci si trova di fronte, nell’assistere a questo film, alla storia di una massa di disperati  che si aggirano all’esterno ed alla periferia di una città devastata e militarizzata, blindata, una città in cui i super ricchi ed i potenti vivono isolati ad una distanza di sicurezza dal resto della popolazione.
Nel film però i cattivi sono i super ricchi, che portano avanti le loro esistenze nel lusso e nella corruzione disinteressandosi delle sorti dei loro simili, mentre nella realtà dei nostri giorni i potenti che pranzano con posate d’argento nel centro di una città in macerie vengono descritti dai nostri mezzi di comunicazione come coloro che si impegnano per il nostro bene.
Mentre nel cielo brillano i fuochi d’artificio.

69 comments to Il G8, un nuovo ordine tra le macerie e la terra dei morti viventi

  • Wolfghost

    Il primo film di zombie di Romero era invece per buona parte ambientato in un supermercato, ricordi? :) Gli zombie ci tornavano meccanicamente pur “non sapendo perché” ;D

    Comunque io a questo “nuovo ordine” non ci credo ancora, eh, per me sarà solo… uno dei tanti rimpasti di governo :D Solo… di un governo un po’ più grosso ;)

    Ciao caro! :)

  • Santaruina

    Ciao Wolfghost

    Il primo film di zombie di Romero era invece per buona parte ambientato in un supermercato, ricordi?

    un’altra delle intuizioni di genio del buon Romero :-)

    A presto

  • anonimo

    Ho notato come tutti si impegnino dall’esterno per mettere del loro nella ricostruzione della città (soprattutto dei luoghi “importanti”, quindi non le abitazioni) Ovviamente niente di tutto ciò è disinteressato, in due direzioni: la prima è la più bassa, ti do i soldi e mi sarai riconoscente, la seconda è più sofisticata ma sempre pessima, le costruzioni in questione saranno in qualche modo alcuni dei tanti presidi, sigilli del patto di novello ordinamento del globo terracqueo :P

    Fabiano

  • Santaruina

    e’ uno spettacolo assai triste anche il vedere i potenti che si aggirano commossi per la città distrutta mentre gli abitanti della città stessa vengono tenuti a debita distanza.

  • anonimo

    Ed il bello (il brutto) è che viene presentata dai “media” come un periodo di festa e gioia per l’Aquila ed i suoi abitanti, di rinascita.

    Fabiano

  • anonimo

    Ciao Santa,

    hai già fatto un’analisi della simbologia presente nel simpatico cadeau che il Risolutore ha fatto trovare ai suoi ospiti, in particolare ad Obama? Mi riferisco al prototipo dell’Eudollaro, la nuova moneta globale.

    A prima vista, non ci ho trovato nulla di particolare, ma non sono un esperto e mi piacerebbe sentire un tuo parere.

    La puoi trovare qui:

    http://residenclave.files.wordpress.com/2009/07/theworldinacoin.jpg?w=153&h=300

    Saluti.

    RanTasipi

  • anonimo

    ….yes, we camp….

    er machete

  • anonimo

    “hai già fatto un’analisi della simbologia presente nel simpatico cadeau che il Risolutore ha fatto trovare ai suoi ospiti, in particolare ad Obama? Mi riferisco al prototipo dell’Eudollaro, la nuova moneta globale.

    A prima vista, non ci ho trovato nulla di particolare, ma non sono un esperto e mi piacerebbe sentire un tuo parere.”

    Come diceva Santa ad un mio precedente intervento sul logo usato al G8: “Non hanno proprio fantasia”.

    Comunque non sforzarti le meningi, quello rappresentato sul verso è proprio il Bafhomet.

    Shaman

  • anonimo

    Ciao Carlo, uno dei tuoi post più cupi. non ci leggo nessuna nota di speranza nell’avvenire. la tua è una visione, scusa se mi permetto, eccessiva, apocalittica, staccata dal reale (che credo sia molto più banale).

    ognuno ha le sue miserie, ognuno deve lavorare per portare la “pagnotta” a casa, è così da millenni. i più furbi, ieri come oggi, cercano di allungare la mano su tutto, di accaparrare più roba possibile, ma faranno la fine di Mazzarò, se cogli la citazione ;)

    sono un fatalista, tutta va esattamente come deve andare. non ci saranno rivoluzioni di popolo, né si rovesceranno le carte sul tavolino della storia… la partita è già dall’inizio e il mazzo è pure truccato.

    Antonio

  • anonimo

    LA VACANZA DEI “BANKSTER”* PROGRAMMATA PER SETTEMBRE ?

    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=6088

    qualcosa di grosso hanno sicuramente in mente

    x y

  • Spennacchiotto

    Ieri sera a Milano c’erano svariate ragazze in vestito giallo stile Michelle Obama.

    Vive, non-morte o Ferrarelle? :-)

    Saluti.

  • anonimo

    Ciao, la parte dei fuochi d’artificio mi ha ricordato una cosa vista su youtube, infatti l’8 luglio, nella marche oltre a un’attivita aerea forse legata all’evento, si sono visti i “fuochi dell’adriatico” che hanno imbambolato molti ^^ in semi OT ^^”” saluti :)

  • anonimo

    La ragnatela di Lehman è pronta a intrappolare l’Europa

    Mauro Bottarelli

    http://www.ilsussidiario.net/articolo.aspx?articolo=30363

  • anonimo

    Comunque non sforzarti le meningi, quello rappresentato sul verso è proprio il Bafhomet.

    L’ho detto infatti, non sono un esperto, ora che me lo hai fatto notare, direi che è piuttosto evidente. :-)

    RanTasipi

  • strillino

    Governo che fa rima con inferno!

  • anonimo

    Due condizioni differenti: quella che appartiene ai più che sono completamente imbambolati ed alienati in uno stato di inconsapevolezza totale e da un lato i “potenti” che hanno in pugno le vite altrui ma non per questo, a mio avviso, privi di catene.

    Da un lato il potente come Re della caverna, dall’altro l’umile schiavo.

    Mari

  • anonimo

    I veri guai che colpiranno i grandi della Terra dopo il G8

    > http://www.ilsussidiario.net/articolo.aspx?articolo=30151

    x y

  • anonimo

    Ciao XY commento 18 e a chiunque voglia rispondere…

    Parli di settembre per la crisi monetaria usa, altri articoli che seguo parlano di altri 2 anni prima di un crollo, vorrei avere maggiori info al riguardo…

    E quale scenario avremo in europa con l’euro a breve termine, se ci sarà questo crollo in America?

    Ciao e grazie ^^ scusate se rimango in mezzo ot.

  • anonimo

    ciao:

    non so se hai mai letto i geab di europe2020.org (leap2020.eu).

    traduzione italiana la trovi su

    http://informazionescorretta.blogspot.com/

    leggiti l’ultimo (n. 36)..diviso in tre parti.

    Altro sito a mio parere valido

    http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.com/

    all’interno >

    http://lagrandecrisi2009.blogspot.com/

    http://mercatoliberonews.blogspot.com/

    poi http://secure.wallstreetitalia.com/

    ____

    secondo me da settembre in poi si balla…

    x y

  • gigipaso

    io credo che nel prossimo futuro sarà il medio Oriente a ballare…

    poi stabilizzato il tutto trasferiranno su di noi le loro attenzioni ed allora saremo noi a ballare… questo g 8 oltre alla simbologia dell’aquila ben descritta , sarà ricordato per l’inizio operativo incondizionato all’aria aperta, del N.O.MONDIALE credo altresì che tutti gli elogi dei potenti si riferiscano proprio al simbolismo azzeccato da mr. B.

    mai come ora hanno il controllo su tutto e tutti… e si incomincia ad intravedere pure il resto dell’ opera ….credo di essere diventato un po pessimista ….

    ciao CARLO

  • messier

    Avevo tratto le medesime impressioni da questo evento, un vero e proprio rito di passaggio, e volevo farci un post anch’io… poi ho capito che non era il momento giusto, per me, ho altre macerie di cui occuparmi – magari approfondirò questo rito abbagliante nel blog che aprirò questo autunno (spero) e certamente linkerò questo tuo post – ti ringrazio a proposito del link a homoembedded, relativo alla povera Robyn Fenty alias Rihanna – io ti saluto Carlo, ci sentiamo non so quando, certamente fra un po’ – stammi bene, guerriero calmo

  • Santaruina

    Ho dato un’occhiata alla moneta segnalata, che devo ammettere mi era completamente sfuggita.

    Occorrerebbe forse esaminarla ad una maggiore risoluzione, ma come è stato fatto notare, a prima vista si nota un bel bafometto con le orecchiette calate.

    Poi magari è una coincidenza :-)

    ______________________

    Per Antonio

    solitamente cerco di evitare di scrivere post cupi, e a dire il vero non mi pareva troppo cupo nemmeno questo.

    Ma forse a forza di trattare tali argomenti ci sto facendo il callo e non me ne rendo nemmeno conto.

    In futuro cercherò di stare attento, come più volte ho scritto l’ultima cosa che vorrei diffondere è un senso di angoscia e impotenza.

    A presto

    ______________________

    Per quanto riguarda un possibile evento decisivo in ambito finanziario a settembre, sinceramente non saprei come cogliere queste notizie.

    Penso che certe tendenze si possano prevedere, se si fanno le analisi corrette, ma determinare anche i tempi precisi è assai più complicato.

    Solitamente ogni qualvolta si danno delle date quelle vengono disattese.

    Non dimentichiamo che i vari organi che sovraintendono le dinamiche economiche hanno la possibilità di “puntellare” momentaneamente il disastro, prolungando ancora l’agonia.

    D’altra parte, ci possono essere eventi imprevisti che da un giorno all’altro aprono degli scenari argentina, come la notte di ottobre del 2008 in cui il regno unito sfiorò la bancarotta, come anche Giulio Tremonti ammise qualche mese dopo.

    Vedremo, insomma.

    ___________________

    Vive, non-morte o Ferrarelle? :-)

    hehe

    potere delle first ladies…

    ________________________

    Francesco, a presto.

    Cerchiamo di reggerci.

    Un saluto a tutti.

  • anonimo

    beh, il geab n. 36 (e non solo) parla di fine estate 09 almeno per iuessei ed ukkei… spero vivamente che si sbaglino ma di solito ci hanno preso. x y

  • Santaruina

    penso che le analisi del geab siano molto utili per farsi una opinione sugli scenari futuri.

    Però, ripeto, sui tempi è difficile fare previsioni.

    Ci sono troppe incognite, e troppi particolari che noi non possiamo conoscere.

  • anonimo

    la vera domanda è: a questa crisi siamo arrivati per caso…od invece è stata pianificata, cioè c’è una regia, in previsione caos > nuovo ordine?

    sul g8 la penso come te, sugli scenari economici futuri anche bottarelli (commento n. 18) concorda, purtroppo. Ciao. x y

  • anonimo

    la nostra realtà è completamente simbolica e volontariamente o involontariamente (sincromisticismo? sono molto interessato a sapere cosa ne pensi di quest’argomento santaruina, vedo che tra i link ai blog hai quello di synopticon) questi giorni mi danno conferma di tutto ciò, ovvero di situazioni e realtà che specchiano archetipi e simboli, ci sarebbe da parlarne per ore, anche per stimolare un dibattito già ottimo segnalo tra le cose già dette anche altre:

    -come già detto il simbolismo dato dalle macerie del terremoto abruzzese a simbolizzare la fine del vecchio mondo e la ricostruzione di un nuovo ordine mondiale da quelle macerie

    -aquila simbolo degli imperi, del potere, ma riconducibile anche al simbolo del sole, non a caso sembra che un’attività solare inspiegabilmente cessata e in ritardo, stia riprendendo in questi giorni

    -tutto ciò si associa alla morte di Jackson, simbolo della luna (il suo famoso passo moonwalking), Jackson che come morte ha l’unico paragone in quella del sole EL-vis (che tra i simboli nei suoi vestiti usava anche un’aquila). Jackson, la notte (nero), la pallida luna (il suo colore di pelle quasi albino), muore Jackson, risorge l’Aquila, risorge il sole, si aprono nuovi scenari dalle vecchie macerie

    -nessuna ha notato la scritta “from la maddalena (luogo in cui doveva svolgersi il g8) to l’Aquila”? La maddalena è molto presente (parlo della figura dei vangeli) nei rituali di queste persone, il fatto che sia stata scritta una frase del genere (superflua e di cui se ne poteva fare a meno, del tipo che importa che il luogo è cambiato?) mi fa riflettere

  • Chapucer

    anche questa può essere una strategia…

    il potere che si infila tra le macerie per farsene scudo.

    (se ci mettiamo dalla parte del popolo in questione, ci sentiamo protetti, quindi più forti).

    Ma la sicurezza non esiste.

    io non lo trovo cupo questo tuo, anzi…alquanto realistico!

    A presto

    C.

  • anonimo

    Mi permetto di segnalare un mio articolo sul CFR europeo, un altro organismo per la costruzione del Nuovo Ordine Mondiale

    nonchè il mio lungo studi sui terremoti artificiali, la possibilità di previsione dei terremoti, ed il terremoto dell’aquila dell’aprile 2009: sono questi 5 articoli … c’è il sospetto che il recente sisma in abruzzo sia stato artificiale

    per altro dall’abruzzo segnalano che in questi gironi sono state sospese le operazioni di rilascio di scie chimiche sulla città di L’aquila … sembra che anche lo sciame sismico abbia smesso di sciamare in rispetto all’arrivo di così potenti personaggi

    Corrado

    Quanto alla crisi economica la vedo male, e da un momento all’altro temo che che ci sia un grosso botto (negativo)

    D’altronde c’è chi afferma candidamente che una crisi economica o una pandemia sono utili alla realizzazione del Nuovo Ordine Mondiale

  • anonimo

    Mi permetto di segnalare un mio articolo sul CFR europeo, un altro organismo per la costruzione del Nuovo Ordine Mondiale

    nonchè il mio lungo studi sui terremoti artificiali, la possibilità di previsione dei terremoti, ed il terremoto dell’aquila dell’aprile 2009: sono questi 5 articoli … c’è il sospetto che il recente sisma in abruzzo sia stato artificiale

    per altro dall’abruzzo segnalano che in questi gironi sono state sospese le operazioni di rilascio di scie chimiche sulla città di L’aquila … sembra che anche lo sciame sismico abbia smesso di sciamare in rispetto all’arrivo di così potenti personaggi

    Corrado

    Quanto alla crisi economica la vedo male, e da un momento all’altro temo che che ci sia un grosso botto (negativo)

    D’altronde c’è chi afferma candidamente che una crisi economica o una pandemia sono utili alla realizzazione del Nuovo Ordine Mondiale

  • anonimo

    dimenticavo l’ultimo link sul politico francese che afferma che crisi economica e pandemia sono utili alla creazine del NWO

    corrado

  • anonimo

    ecco al terzo tentativo lo metto così

    http://scienzamarcia.blogspot.com/2009/05/confessionisulnwo.html

    PS: cmq tutte queste manovre sembrano disperati tentativi di salvare un ordine mondiale tirannico che a breve potrebbe crollare, se pensate che il futuro prossimo sia cupo, beh forse è vero, ma fra qualche anno tutta questa orribile costruzione artificiale di governi che opprimono i cittadini potrebbe saltare

    corrado

  • anonimo

    “Dal punto di vista simbolico l’aquila ha sempre rappresentato l’autorità imperiale”

    Se non ci fossi bisognerebbe inventarti!

    Ekg

  • anonimo

    Sintesi dell’Isrtuzione “Dignitas personae”, regalo di Benedetto all’Obama.

    http://www.ratzinger.us/modules.php?name=News&file=print&sid=244

  • Tonio81

    Bé… la realtà sa essere molto cupa ;) credo che tutto dipenda da come uno è abituato a vedere le cose, alla fine ci si fa il callo a tutto.

    la DIGNITAS PERSONAE è documento prezioso che andrebbe letto integralmente e con molta calma, non stupisce che sia stata data una copia ad Obama la cui politica su certi temi e terribilmente scellerata (come quella di gran parte del mondo occidentale)

  • akacimea

    Santa, hanno i media con loro, c’è poco da fare, raccontano quello che vogliono e come lo vogliono. A livello mondiale siamo del tutto squalificati per chi ci rappresenta e i resoconti dei notiziari delineano un successo di immagine. Ma in quale specie di mondo siamo capitati ?

    Uno dei commenti a riguardo più esatti è stato quello poco tempo fa di iafet, quando dice che si divertono a prenderci in giro, e lo sanno che ci prendono in giro. Il Potere ghigna. Che minkia si può fare oltre ad essere consapevoli meglio che si può della reale situazione che viviamo ergo subiamo ? guardare le stelle ? D

  • anonimo

    ISTRUZIONE DIGNITAS PERSONAE

    SU ALCUNE QUESTIONI DI BIOETICA

    http://www.ratzinger.us/modules.php?name=News&file=print&sid=245

  • anonimo

    Per l’anonimo #29

    che si chiede il perchè della Maddalena.. citiamo da Wikipedia:

    ” L’arcipelago è noto anche per essere stato l’ultima dimora dell’Eroe dei Due Mondi Giuseppe Garibaldi che costruì, a Caprera la famosa “Casa bianca”, oggi casa Museo aperta al pubblico e dove si può visitare la tomba dove riposa. ”

    Ekg

  • anonimo

    E’ una vergogna.

  • maurixxio

    …ho visto adesso il RETRO dell’ eurodollaro…

    e un brivido mi ha percorso la schiena……

  • anonimo

    ciao santaruina.

    sono un pò assente in questo periodo ma leggo sempre le tue riflessioni e quelle dei lettori.

    un saluto e a presto

    sR

  • anonimo

    Santaruina,

    è proprio questo che intendevo quando parlavo di “più presenza” di cinema nel tuo sito.

    Questo tuo commento secondo me è un grande esempio e una conferma di ciò che io sempre più spesso

    penso in questi ultimi anni. Cioè di come la nostra vita e la realtà che ci circonda stia sempre di più diventando

    di serie B e C, per farla assomigliare sempre di più ai film che, invece, tutt’altro sono che di serie B,come l’informazione

    mainstream li fa passare, accontentandosi di una lettura superficiale e di maniera.

    Ottimo “articolo”, davvero.

    Pyter

    ps- Un’altra cosa:

    la scritta “from la Maddalena to aquila” a me dà molto da pensare.

    Ma per Maddalena si intende l’isola o..

  • Tonio81

    Santa… dove sei?

    :)

  • Iafet

    @38 (Daniele)

    Riporto la tua domanda:

    “Che minkia si può fare oltre ad essere consapevoli meglio che si può della reale situazione che viviamo ergo subiamo ? guardare le stelle ?”

    Fuochino. Non sei lontano. Non si dice guardare le stelle. Si dice guardare il Cielo.

    Perosnalmente, io, te, Santa, Giona, Timmy e gli altri, di ‘pratico’, non possiamo fare nulla. Siamo piccoli esseri umani.

    Ad un sistema del genere, addirittura, i gruppi rivoltosi in stile no-global fanno un gran favore, perchè permette loro di apaprire come i ‘buoni’, di fronte a milioni emilioni di spettatori.

    Che fare allora? Mai mollare la Fede in Gesù Cristo. Perchè Lui non molla mai te, quando credi e ti affidi a Lui. E’ una presenza potente e reale.

    E quando scenderà, la prossima volta, sarà piuttosto incazzato. E capiremo l’intima essenza del detto ‘ride ben chi ride ultimo’.

    Lasciali fare. Non cadranno per mano d’uomo.Ma cadranno ugualmente.

    Invece, continuamo quell che facciamo ora. Avvertiamo, informiamo, ciascuno nel modo che gli compete. E ciascuno ha il suo personale modo, ce lo dimostriamo con i reciproci siti.

    Al post…

    Santaruina, l’immagine che porti è chiara, direi. Se mi permetti, ne sommerei una.

    Presa dal film (o il romanzo) ‘L’invasione degli ultracorpi’.

    http://it.wikipedia.org/wiki/L%27invasione_degli_Ultracorpi_(film)

    Milioni di persone la cui essenza (diciamo il proprio cervello, per esemplificare) viene sostituito da un’entità aliena e manco se ne accorgono. Iniziano a non avere più sentimento proprio, se non quello della entità aliena (all’oggi, chiamiamola tv, anche se è meglio dire il sistema che vi sta dietro).

    Alcuni, ancora ‘svegli’, provano ad avvertire gli altri. Ma anche questi sono già stati presi. Nove volte su dieci, farli tornare allo stato di ‘sveglia’ precedente, è un tentativo fallito.

    Ma tanto vale tentare e tentare e tentare ancora.

    Sarebbe facile dire “tanto io mi sento sveglio e tanto mi basta”. No.

    “Gratuitamente avete ricevuto e gratuitamente dovrete dare” dice il Signore.

    Tentare ancora, di riprendere per tempo chi si ha vicino, non mostrando emozioni, per non farsi riconoscere da quelli già presi definitivamene da questi ‘alieni’.

    “Ecco, io vi mando come pecore in mezzo ai lupi. Siate dunque semplici come clombe ma astuti come serpenti.”

    Parola del Signore anche questa.

    Continuando a provarci ed a offrire la possibilità di sveglia a quante persone possibile.

    Non si potrà salvare tutto il mondo. Ma forse una piccola parte sì.

    Avanti ancora.

  • messier

    “Cerchiamo di reggerci”. Ah, di sicuro. Meglio di questi manichini ubriachi in mezzo a rovine-non-sante bensì lorde di sangue e colpa.

    Ah, l’aquila è la strada maestra nella simbologia di questa orda di succhiasangue. Da una ricerca un po’ estenuante che ho fatto tempo fa (e che ho interrotto, vista la non-sponda offertami da un notissimo luminare della materia) ho tratto comunque la convinzione che il simbolo dell’aquila, come usato da costoro, sia una vera e propria invocazione di grazia (e richiesta di aiuto) agli dei del cielo, un cielo ben preciso, anche astronomicamente parlando… Per cui, è assolutamente agghiacciante questa pantomima del grandi-str**** all’Aquila…

    Io lo dicevo mesi fa… che Signor Berlusca avrebbe portato su un vassoio d’argento l’occasione simbolica più importante dopo il crollo delle torri di new york, ed era proprio questa l’occasione… Dicevo tempo fa che il ruolo del minuscolo cavaliere era quello di preparare una simbologia adeguata e così è stato…

    io non ho più tante riserve nel giudicare che il sisma semestrale sia stato (e sia tuttora) provocato ad arte – e voi ?

    (che poi, scusate tanto, un Buon Governo non rischia di crollare proprio nel momento in cui tracimano fuori dalla sua alcova decine di prostitute di ogni età ? – tutto sembra orribilmente collegato)

  • messier

    scusa carlo se mi permetto di auto-linkarmi, ma questo post di molti mesi fa effettivamente – adesso – mi fa un po’ rabbrividire sul serio…:

    http://calciinculo.splinder.com/post/18975737

  • anonimo

    Pyter

    ps- Un’altra cosa:

    la scritta “from la Maddalena to aquila” a me dà molto da pensare.

    Ma per Maddalena si intende l’isola o..

    Se fosse vera la tua supposizione….. ti rendi conto di cosa sarebbero capaci questi qua?

  • anonimo

    riguardo la scritta from la maddalena to l’aquilanon potrebbe essere visto come un simbolo astrologico?

    la maddalena donna=luna fa posto al sole l’aquila, morte di Michael Jackson famoso per il passo moonwalking, morte della luna (mentre el-vis era il sole ed usava anche il simbolo dell’aquila tra l’altro nei suoi vestiti). L’attività solare sta riprendendo? C’è un cerchio di grano apparso l’11 luglio che rappresenta la rotazione di Carrington, qui viene spiegato tutto http://effettopauli.blogspot.com/2009/07/la-rotazione-di-carrington.html

  • Santaruina

    sincromisticismo? sono molto interessato a sapere cosa ne pensi di quest’argomento santaruina, vedo che tra i link ai blog hai quello di synopticon)

    Sono molto interessato a questo aspetto, e seguo regolarmente il blog synopticon, che è uno dei pochi ad occuparsi degli avvenimenti dell’attualità da questo punto di vista.

    Non è un punto di vista facile da trattare, ed il lettore deve fare la grande parte del lavoro, dei collegamenti.

    Chi segnala può solo limitarsi a dare delle indicazioni.

    Ma, ripeto, trovo questa ricerca estremamente importante.

    _______________________

    Corrado, grazie per le sempre preziose segnalazioni.

    A presto

    ___________________

    Akacime

    Che minkia si può fare oltre ad essere consapevoli meglio che si può della reale situazione che viviamo ergo subiamo ? guardare le stelle ?

    Guardare le stelle è un bel suggerimento.

    Di più, raggiungere le stelle con la mente, ovvero con-siderare con mente lucida il tutto.

    A presto

    _____________________

    sR, un saluto anche a te.

    Blessed be

  • Santaruina

    Ciao Pyter

    ti ringrazio

    Il fatto è che un post del genere è nato in maniera del tutto casuale, dopo aver visto un telegiornale che sintetizzava il G8 e subito dopo il film di Romero.

    Per poter riproporre analisi del genere ci vorrebbero persone molto più preparate di me sul cinema.

    A presto

    ___________________

    Ciao Iafet

    l’invasione degli ultracorpi è uno dei film in cui queste tematiche sono esposte con maggior evidenza, come anche “essi vivono”.

    _____________________

    Messier

    quel tuo post è uno di quelli che avevo in mente mentre scrivevo la prima parte.

    A presto :-)

  • anonimo

    Ciao Santa,

    stavo dando un’occhiata al cosiddetto sincromisticismo. Di questo si legge: “il sincromisticismo è l’arte di realizzare o far accadere significative coincidenze dall’apparenza mondana ma che in realtà nascondono significati mistici o esoterici”. Praticamente seppur in linguaggio forbito, nient’altro è se non magia o arte divinatoria. Ciò si riconduce infatti pure a “come predire il futuro”.

    Non credi che questa forma d’ “arte” divinatoria sia in antitesi completa con la Verità e la luce di Gesù Cristo? dai simboli ostentati e dai personaggi a cui viene fatto riferimento penso che non vi dovrebbero essere molte difficoltà a comprendere da che parte suona la campana.

    Carissimi, non crediate a ogni spirito, ma provate gli spiriti per sapere se sono da Dio; perché molti falsi profeti sono sorti nel mondo. Da questo conoscete lo Spirito di Dio: ogni spirito, il quale riconosce pubblicamente che Gesù Cristo è venuto nella carne, è da Dio; e ogni spirito che non riconosce pubblicamente Gesù, non è da Dio, ma è lo spirito dell’anticristo. (1Giovanni4:1,3)

    “Non praticherete alcuna sorta di divinazione o di magia… non vi rivolgete ai negromanti né agli indovini; non li consultate per non contaminarvi per mezzo loro”

    (Levitico 19, 26-31)

    “Non si trovi in mezzo a te… chi esercita la divi-nazione o il sortilegio.. .o la magia; né chi faccia incantesimi, né chi consulti gli spiriti o gli indovini, né chi interroghi i morti, perché chiunque fa queste cose è in abominio al Signore”

    (Deuteronomio 18, 10-12)

    anche il Signore predice il futuro, in Apocalisse 22-15 troviamo: “Fuori i cani, i fattucchieri, gli immorali, gli omicidi, gli idolàtri, e chiunque ama e pratica la menzogna.”

    un abbraccio

    Giona

  • Santaruina

    Ciao Giona

    anche la tradizione cristiana distingue tra magia e teurgia, laddove la prima è sempre da considerarsi nefasta, dal momento che suo obiettivo è il costringere le “entità intermedie” ad agire per un proprio tornaconto.

    Il sincromisticismo può essere visto come lo studio di una componente di queste operazioni.

    E non sempre tali operazioni sono compiute con “coscienza”, spesso si tratta di segnali-coincidenze che raccontano di processi più ampi.

    Io comunque mi limito alla fase di studio, se è questo che ti preoccupa :-)

    Perchè è mia convinzione che per comprendere le attuali dinamiche è opportuno conoscere anche i mezzi di cui certi gruppi di potere fanno uso, nonchè imparare a cogliere quei segnali che si manifestano.

    A presto

  • anonimo

    “Io comunque mi limito alla fase di studio, se è questo che ti preoccupa :-)

    Perchè è mia convinzione che per comprendere le attuali dinamiche è opportuno conoscere anche i mezzi di cui certi gruppi di potere fanno uso, nonchè imparare a cogliere quei segnali che si manifestano.”

    mi trovo perfettamente d’accordo con ciò che dici. dopo tale risposta sono naturalmente più tranquillo… :)

    a presto

    Giona

  • anonimo

    Vorrei fare una precisazione su quanto detto dal fratello Iafet –

    continuiamo a girare intorno alla questione su cosa sia possibile fare a fronte di quanto viene esposto sul male che avanza; informare e siamo d’accordo, discuterne e va bene, ma se non si agisce con qualche atto pratico, tutti questi non rimangono che dei bei discorsi da salotto; se è ( ed è ) una guerra fra il bene e il male ( mi scuso per la semplificazione ma per l’intero trattato ci vediamo sul sito) – allora si tratta di fare una scelta, prendere una decisa posizione – dichiarare apertamente da che parte stare! O Dio o satana, inutile girarci intorno, e quelli che ne vorranno fare una discussione teologica, sono i primi ad avere già scelto – sappiamo già da che parte stanno – sono strumenti del maligno e nemmeno lo sanno; la tattica del

    “continuiamo a parlarne”, porta al non agire che è lo scopo del nemico. Qui non stiamo discutendo solo di questi pochi anni di vita terrena che ci rimangono, ma di tutta una eternità che ci aspetta ( sempre che si scelga di accettare Cristo) – lo scopo ultimo di satana, è quello di essere adorato come dio, e per ottenere ciò, stà instaurando un ultimo governo mondiale, col quale avrà totale potere per un breve periodo. Tutti, e dico tutti, (per cui voi falsi neutrali non ve la scamperete), dovranno scegliere se adorarlo oppure essere disposti a morire rifiutandolo.

    Se hai deciso di accettare Gesù come tuo Signore, il tuo spirito gli apparterrà e non sarà più preda del maligno, punto! Se hai deciso di accettarLo, ti renderai conto di quanto c’è da fare per aiutare anche gli altri a fare la stessa scelta; è la sola salvezza e se ti stanno a cuore come dici, impegnerai tutto te stesso per farlo. E’ una guerra per la conquista dei cuori delle persone, ed ogni cuore conquistato per Gesù, è una battaglia vinta! Per quanto riguarda ognuno di noi, l’esito della guerra è deciso dalla scelta che facciamo. Ti chiedi ancora che si può fare? Dipende da te amico mio, solo da te. Ma basta con le chiacchiere…

    Timmy

  • messier

    Vorrei rispondere a Timmy, nel commento che mi precede.

    Timmy, la maggior parte di quelli che stanno qua non stanno chiacchierando, stanno palesando la scelta che hanno già fatto. Addirittura, guarda, non ci sarebbe alcun bisogno di palesarla, ma siccome siamo pur sempre uomini, ci escono frecce di parole dalla bocca, e va pur bene…

    Di tutti quelli che hanno fatto la scelta, non ne troverai due uguali. La nostra scelta contiene sfumature diverse. E’ per questo che dialoghiamo e talvolta possiamo confliggere. Partiamo dalla nostra materia umana, ce la portiamo dietro fino alla fine, non scordiamolo.

    Agire ? Ma se non siamo folli, riconosciamo che stiamo già agendo. Un’azione impercettibile, continua, è il nostro “non starci”, che – sono sicuro – le persone che non hanno ancora scelto ‘percepiscono’, pur non sapendolo precisare, in molti ambiti e gesti della nostra vita quotidiana.

    Vita quotidiana che non riproducibile, com’è Giusto che sia (questo punto è assolutamente importante…).

    E non ci saranno azioni di tipo ‘clamoroso’ di nessun genere. Solo, un giorno, ci riconosceremo a vicenda, tutti insieme. Usciremo allo scoperto, tutti insieme. Tutti, compresi gli assenti, i muti, i drogati e i solitari. Basterà questo. Credo che l’Apocalisse descriva bene quel momento.

  • anonimo

    Un abbraccio caro Messier,

    nonostante tutto, valuti la vita un dono prezioso e insostituibile e questo mi fa molto piacere perchè è così. Quando il momento della resa dei conti verrà, prego che il cuore di ognuno di noi resti saldo e con lo sguardo rivolto verso il cielo. Vi abbraccio tutti preziosi fratelli, che Dio possa darci sempre la Sua pace.

    Timmy

  • anonimo

    Credo che fratello Timmy volesse dire che la sola cosa che sia di VERA importanza sopra a tutte le altre è soltanto ed esclusivamente Gesù Cristo. L’unica Via per la salvezza, l’unica strada per arrivare a DIO. Tutto il resto rimangono chiacchiere, quasi gossip sulle ultime azioni delle forze oscure. Per quanto possa servire non essere ignoranti delle macchinazioni del nemico, dopo anche fiumi di chiacchiere alla fine rimarrà soltanto Lui ed è soltanto tramite Gesù Cristo l’unigenito Figlio di Dio che avremo accesso o meno alla vita futura. I muti non possono parlare, i drogati sono prigionieri prima di poter fare qualsiasi cosa per gli altri dovranno prima liberare loro stessi, i solitari dovranno uscire dalla loro condizione e mostrare altruismo sena paura e a costo di non essere capiti. I seguaci di un qualcosa di impersonale ed etereo, di ancora indefinito nella loro concezione di ciò che sarà il futuro, non hanno ancora accettato la Verità, l’unica a cui l’uomo potrà rendere grazie. finchè non si accetta Gesù nella propria vita, si è dalla parte opposta in un modo o nell’altro. Non esistono particolari spazi neutrali ove crogiolarsi.

    qualcuno vi dice che per salvarvi dovrete passare da delle chiese o organizzazioni umane, altri che potrete farlo da soli con la vostra conoscenza o con le vostre opere. Noi vi testimoniamo Gesù Cristo risorto quell’uomo sprezzato dal mondo che esclusivamente dichiarò: Io sono la Via, la Verità e la Vita, nessuno viene al Padre se non per mezzo di ME. (Giovanni14:6)

    e ancora è scritto: “e in nessun altro è la salvezza, poiché non c’è alcun altro nome sotto il cielo che sia dato agli uomini, per mezzo del quale dobbiamo essere salvati.”(Atti4:12)

    sta per tornare nella Potenza.

    Giona

  • Santaruina

    Concordo con quanto detto da Messier, e mi piace quel “ci riconosceremo a vicenda”.

    A Giona vorrei dire che apprezzo i suoi contributi, ma porre la “questione salvezza” in questi termini mi pare a volte un po’ eccessivamente materiale e letterale.

    Mi pare che la trattazione letterale di queste tematiche finisca per fare della figura di Gesù quasi un mezzo da “utilizzare” per salire in paradiso.

    Cristo è molto di più.

    A presto

  • anonimo

    ciao Santa,

    può piacere anche a me la definizione “ci riconosceremo a vicenda”, ma sotto il profilo della salvezza personale non avrà nessuna parte in causa. solo “riconoscendo” Gesù Cristo come unigenito Figlio di Dio si avrà salvezza e non riconoscendoci tra noi (questo è purtroppo un concetto New Age), Salvezza intesa nel senso più alto del termine e cioè possibilità d accedere alla vita futura e al Regno dei Cieli prossimo a venire, ma anche salvezza immediata e adesso dalle proprie prigioni intellettuali o fisiche. i concetti “espansi” di salvezza, per pure in quante forme possa essere interpretato non appartiene alla Verità. una sola è la Via, e è Gesù Cristo, è inutile girarvi troppo attorno. Di solito quando accade ciò è perchè accettare questo risulta per alcuni una cosa troppo difficile, ma questo è un’altro discorso.

    la salvezza letterale è accettare Gesù Cristo come Dio incarnato, unigenito Figlio di Dio proceduto dal Padre. accettarlo quindi come personale Salvatore. non ve ne sono altri.

    il mezzo da “utilizzare” per andare in Paradiso è esattamente Gesù Cristo.

    la Parola di Dio è ben chiara a riguardo chi crede in lui ha di diritto la vita eterna. un dono gratuito, e non per opere o altre cose di qualsiasi genere.

    se poi una persona in queste parole vuol vederci altri significati per così dire “adattabili” per piegarli al proprio pensiero, questo è un’altro discorso. ma la Verità rimane che come tutti i re e gli uomini potenti della terra sono fisicamente nati nello stesso modo in cui è nato il più semplice degli uomini, così anche la persona più dotata sul piano intellettuale deve diventare cristana esattamente come lo diventa l’individuo più semplice. Ciò è valido per tutti gli uomini in ogni tempo e in ogni luogo, senza eccezzioni. Gesù lo ha detto senza mezzi termini:

    Gesù ha detto che per entrare nel Regno dei Cieli bisogna nascere di nuovo. questo avviene quando una persona crede in Gesù cristo come Signore e Salvatore. “Poichè Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unignito Figlio, affinchè chiunque crede in lui non perisca ma abbia la vita eterna.”(Giovanni3:16)

    quando nasciamo fisicamente siamo spiritualmente morti, per cui è necessaria una nascita anche spirituale.(Giovanni3:3b)

    Occorre anzitutto capire che da soli non possiamo realizzare la nuova nascita; noi siamo peccatori ed abbiamo bisogno d’aiuto. Cos’è un peccatore? Un peccatore è una persona separata da Dio, che ha scelto di procedere per la sua strada e, per effetto del suo peccato, non può tornare a Dio con il solo ausilio delle proprie forze. Il peccato deriva dall’orgoglio e dall’egoismo dell’uomo; più specificatamente, esso è la violazione della legge di Dio.

    Dobbiamo quindi riconoscere che abbiamo bisogno di un Salvatore, cioè di qualcuno in grado di compiere tutto ciò che Dio richiede. L’unica persona che è stata capace di vivere una vita accettevole a Dio è Gesù. Ed è soltanto tramite lui che possiamo ricongiungerci a Dio. Egli ha infatti preso su di sé i nostri peccati. Se vi fossero altre vie alternative, allora Gesù sarebbe morto invano sulla croce.

    Santa, tu hai detto: “Cristo è molto di più”..

    certo mi farebbe piacere sapere cosa intendevi dirmi,

    a presto

    Giona

  • Santaruina

    certo mi farebbe piacere sapere cosa intendevi dirmi,

    Penso nulla che tu non sappia già.

    Gesù è il Verbo che si fa carne, l’irruzione del trascendente nel contingente.

    E’ l’Unione e il Compimento.

    A presto

  • anonimo

    Non sono d’accordo con l’accostamento che viene fatto tra un film della serie horror e la realtà della riunione del G8-G14-G20. Se si vuole comprendere la realtà della crisi economica attuale, e verso dove va il mondo, bisogna rifarsi a J. Rifkin-“la fine del lavoro umano.” Si prega di essere più concreti, per cortesia, altrimenti con questa mentalità non si faranno ricerca ed esperienze per il cammino verso il trascendente. Nel seme è già racchiuso lo sviluppo futuro della pianta. Ma noi siamo liberi di intraprendere e i traguardi vanno assolutamente saputi conquistare. Non ci sono maestri, l’unico maestro è Dio. Siamo esseri umani che dobbiamo lottare per diventare con la liberazione della illuminazione, esseri superiori spiritualmente agli arcangeli e ai demoni. I demoni sono soltanto degli ostacolatori di questa evoluzione spirituale ed anche loro hanno la loro condanna da Dio; in questo mio convincimento io mi sento più vicino agli scritti di Massimo Scaligero. Marco

  • Santaruina

    Ciao Marco

    l’esempio di Rifkin non è molto felice, dal momento che fa parte di quella intellighenzia detta “radical pezzente” totalmente dedita a frantumarci le qualità con la storia del “global warming” e della necessità di “risposte globali” a “problemi globali”.

    Per quanto riguarda Massimo Scaligero, è assai vicino alle idee di Rudolf Steiner e della Antroposofia.

    Personalmente non lo sono.

    A presto

  • […] (Ispirato da: “Il G8, un nuovo ordine tra le macerie e la terra dei morti viventi“) […]

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>