Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
30 ottobre 2011

Il Vaticano ed il Nuovo Disordine Mondiale


Il documento con il quale eminenti rappresentanti del Vaticano invocano, quale soluzione alla attuale crisi economica e sociale, dei passi in avanti verso la creazione di strutture decisionali sovranazionali, di carattere globalista, ha indubbiamente suscitato grande interesse nel cosidetto ambiente della “controinformazione”, e non poteva essere altrimenti.
Se infatti per i media tradizionali tale presa di posizione non rappresenta che un allineamento alle soluzioni proposte dai grandi think tank internazionali, per coloro che conoscono le radici e le prospettive della ideologia mondialista le soluzioni auspicate del Vaticano non possono che suscitare un giustificato sospetto.

Il documento in questione, stilato dal Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, intitolato Per una riforma del sistema finanziario e monetario internazionale nella prospettiva di un’autorità pubblica a competenza universale, inizia soffermandosi nell’analizzare l’attuale momento storico da un punto vista economico e sociale.
Mettendo quindi in evidenza la situazione di crisi economica venutasi a creare nel pianeta, nel documento si pongono in evidenza le grandi disparità con cui il benessere mondiale è distribuito, e si attribuiscono le cause di tale processo ad una generica ideologia liberista:

Ma cosa ha spinto il mondo in questa direzione estremamente problematica anche per la pace?
Anzitutto un liberismo economico senza regole e senza controlli.
Si tratta di una ideologia, di una forma di « apriorismo economico », che pretende di prendere dalla teoria le leggi di funzionamento del mercato e le cosiddette leggi dello sviluppo capitalistico esasperandone alcuni aspetti.

Una conclusione a cui si giunge dopo aver ricordato come per affrontare la situazione economica mondiale negli ultimi anni diversi governi nazionali abbiano utilizzato enormi mezzi per tamponare la crisi:

Un orientamento di stampo liberista – reticente rispetto ad interventi pubblici nei mercati – ha fatto propendere per il fallimento di un importante istituto finanziario internazionale, immaginando in tal modo di delimitare la crisi e i suoi effetti.
Ne è derivata purtroppo una propagazione di sfiducia che ha spinto a mutare repentinamente atteggiamento, sollecitando interventi pubblici sotto varie forme, di enorme portata (oltre il 20% del prodotto nazionale) al fine di tamponare gli effetti negativi che avrebbero travolto tutto il sistema finanziario internazionale.

Uno strano “neoliberismo senza regole e senza controlli”, quello in cui i maggiori governi mondiali intervengono nel mercato mettendo sul piatto il 20% del loro prodotto nazionale.
Ma non è l’evidente confusione ed incompetenza, o forse malafede, degli esperti economisti del Vaticano l’aspetto più interessante del documento, bensì le soluzioni da loro proposte per superare questo momento di difficoltà a livello mondiale:

Regole e controlli, sia pure in maniera imperfetta, sono spesso presenti a livello nazionale e regionale; tuttavia, a livello internazionale tali regole e controlli fanno fatica a realizzarsi e a consolidarsi.[…]
Nel cammino verso la costruzione di una famiglia umana più fraterna e giusta e, prima ancora, di un nuovo umanesimo aperto alla trascendenza, appare inoltre particolarmente attuale l’insegnamento del Beato Giovanni XXIII.
Nella profetica Lettera enciclica Pacem in terris del 1963, egli avvertiva che il mondo si stava avviando verso una sempre maggiore unificazione. Prendeva quindi atto del fatto che, nella comunità umana, era venuta meno la rispondenza fra l’organizzazione politica «su piano mondiale e le esigenze obiettive del bene comune universale».
Per conseguenza auspicava la creazione, un giorno, di «un’Autorità pubblica mondiale». […]
Un lungo cammino resta però ancora da percorrere prima di arrivare alla costituzione di una tale Autorità pubblica a competenza universale.
Logica vorrebbe che il processo di riforma si sviluppasse avendo come punto di riferimento l’Organizzazione delle Nazioni Unite, in ragione dell’ampiezza mondiale delle sue responsabilità, della sua capacità di riunire le Nazioni della terra e della diversità dei suoi compiti e di quelli delle sue Agenzie specializzate.[…]
A un Governo mondiale non si può pervenire se non dando espressione politica a preesistenti interdipendenze e cooperazioni.[…]

E per quanto riguarda la regolamentazione dei rapporti economici, il documento precisa :

Sullo sfondo si delinea, in prospettiva, l’esigenza di un organismo che svolga le funzioni di una sorta di «Banca centrale mondiale» che regoli il flusso e il sistema degli scambi monetari, alla stregua delle Banche centrali nazionali.

Nelle conclusioni, infine, possiamo leggere:

Con una dinamica analoga a quella che in passato ha messo fine alla lotta «anarchica» tra clan e regni rivali, in ordine alla costituzione di Stati nazionali, l’umanità deve oggi impegnarsi nella transizione da una situazione di lotte arcaiche tra entità nazionali, a un nuovo modello di società internazionale più coesa, poliarchica, rispettosa delle identità di ciascun popolo, entro la molteplice ricchezza di un’unica umanità.[…]
Solo uno spirito di concordia, che superi divisioni e conflitti, permetterà all’umanità di essere autenticamente un’unica famiglia, fino a concepire un nuovo mondo con la costituzione di un’Autorità pubblica mondiale, al servizio del bene comune.

Sembrano in tutto e per tutto parole e concetti che potrebbe benissimo esprimere un qualsiasi Gran Maestro massone, dal momento che non si fa altro che ribadire ed auspicare la visione del mondo globalista che la massoneria ed altre società esoteriche da sempre evocano.
Ed è bene ricordare che anche il particolare utilizzo di determinate espressioni non è mai casuale, dal momento che ogni singola parola ha una sua importanza nel descrivere l’ideologia che le sta alle spalle.
Concetti quali “Nuovo Umanesimo”, oppure “Autorità pubblica mondiale” o “Nuovo Mondo” sono delle vere e proprie parole d’ordine che appartengono ad una precisa e determinata forma di pensiero che negli ultimi secoli si sta facendo sempre più strada.
Le stesse Nazioni Unite, invocate nel documento quale base di partenza per la costituzione di questo nuovo governo dal carattere sovranazionale, sono una creazione fortemente voluta dal pensiero universalista della libera muratoria internazionale, ed il suo carattere esoterico non è mai stato nascosto.
E’ bene infatti sempre tenere a mente che le Nazioni Unite nascono principalmente seguendo una visione messianica, fatta propria dai movimenti neospiritualisti del XX secolo, e questo loro carattere viene prima degli aspetti di “governance mondiale” strettamente utilitaristici.

Questi aspetti sono assai noti a coloro che hanno approfondito la nascita e le origini dell’ideologia mondialista e sono altresì consapevoli dello spirito che animava la creazione delle strutture sovranazionali.
Si potrebbe però obbiettare che si tratti solo di suggestioni “complottiste”, di cui i vertici del Vaticano non dovrebbero tenere conto, se non rischiando di coprirsi di ridicolo.
Eppure, solo 14 anni fa, Michel Schooyans, autorevole professore dell’università cattolica di Loviano, dava alle stampe un libro estremamente interessante, dal titolo “Nuovo disordine mondiale”, dove metteva in evidenza le radici discutibili di organismi internazionali quali l’ONU e denunciava un piano di controllo globale ad esso collegato che passava per una drastica riduzione della popolazione mondiale ed una progressiva perdita delle libertà personali a vantaggio del rafforzamento dei centri decisionali mondialisti.

Le tesi portate avanti da Schooyans, oltre ad essere un autentico pugno nello stomaco, esprimono dunque una linea interpretativa che potremmo definire autorevolissima della posizione della Chiesa riguardo ad un problema, quale quello della “vita” e della sua strumentalizzazione, che è preconizzato come un tentativo di “dittatura mondiale” perseguita dai paesi più ricchi e che si avvale, nella visione proposta, di importantissimi strumenti politici quali l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), l’O.N.U., le ONG, la Banca Mondiale e tutte le organizzazioni ad esse collegate.
Secondo l’Autore, il Nuovo Ordine Mondiale altro non è che il tentativo di imporre la “filosofia dell’egoismo” dei paesi ricchi ai paesi poveri o in via di sviluppo, ed il dominio di pochi su tutti gli altri.[…]

L’ideologia sottostante che avrebbe avviato questa campagna di “pianificazione familiare, a livello mondiale”, del “genere” umano, è ad avviso dell’Autore una sorta di incrocio tra l’ideologia di tipo social-comunista alla Feuerbach (individui solo ingranaggi della collettività), di Marx (le identità nazionali devono scomparire a favore di un Nuovo Ordine Mondiale governato da una minoranza illuminata) e di Lenin (tecnocrati illuminati che creano una rete di organizzazioni internazionali al servizio della pianificazione umana), con l’ideologia liberale alla Malthus (teorico della sicurezza alimentare, per cui poveri e meno dotati vanno eliminati o non fatti nascere), Bentham (utilitarismo etico, per cui il povero, che non produce o non produce abbastanza e tuttavia pretende di consumare, sia vinto dalla concorrenza) e Galton (uno dei massimi teorici eugenetici, per cui è necessario favorire la trasmissione della vita solo tra i più dotati).

Una analisi lucida ed in netto anticipo coi tempi del processo che va sotto il nome di “Nuovo Ordine Mondiale”, da un punto di vista non esclusivamente cattolico.
Aspetto ancora più interessante, la prefazione di tale libro fu scritta dall’allora Cardinale Joseph Ratzinger, attuale Papa Benedetto XVI.
Nel suo intervento, Ratzinger dimostrava di condividere le preoccupazioni espresse dall’autore, ed altrettanto lucidamente metteva in evidenza i pericoli che il processo di mondializzazione portava con sé:

Nel XIX secolo, la fede nel progresso era ancora un generico ottimismo che si aspettava dalla marcia trionfale delle scienze un progressivo miglioramento della condizione del mondo e l’approssimarsi, sempre più incalzante, di una specie di paradiso; nel XX secolo, questa stessa fede ha assunto una connotazione politica.
Da una parte, ci sono stati i sistemi di orientamento marxista che promettevano all’uomo di raggiungere il regno desiderato tramite la politica proposta dalla loro ideologia: un tentativo che è fallito in maniera clamorosa.
Dall’altra, ci sono i tentativi di costruire il futuro attingendo, in maniera più o meno profonda, alle fonti delle tradizioni liberali.
Questi tentativi stanno assumendo una configurazione sempre più definita, che va sotto il nome di Nuovo Ordine Mondiale; trovano espressione sempre più evidente nell’ONU e nelle sue Conferenze internazionali, in particolare quelle del Cairo e di Pechino, che nelle loro proposte di vie per arrivare a condizioni di vita diverse, lasciano trasparire una vera e propria filosofia dell’uomo nuovo e del mondo nuovo.

L’allora cardinale Ratzinger dimostrava quindi di comprendere molto bene quale impalcatura ideologica stesse alla base di concetti quali “Nuovo Ordine Mondiale”, usando tale espressione con piena cognizione di causa.
Lo stesso Ratzinger che, divenuto Papa Benedetto XVI, nel discorso di Natale del 2005 chiamava a raccolta gli uomini di buona volontà affinchè quel medesimo Nuovo Ordine Mondiale lo edificassero.
Cosa era successo nel frattempo?
Difficile dirlo, forse quel fumo di Satana evocato da Papa Paolo VI dopo essersi introdotto da qualche fessura in vaticano ha nel tempo invaso molti ambienti, o forse la corrente mondialista massonica presente nel corpus cardinalizio è divenuta infine prevalente.
Il tempo dirà se i giorni della grande apostasia profetizzati dall’escatologia cristiana siano proprio quelli attuali.

100 comments to Il Vaticano ed il Nuovo Disordine Mondiale

  • anonimo

    Metti sul piatto tutti gli ingredienti per potersi fare una propria opinione.

    Quello che e' evidentissimo e' la contraddizione fra "i 2 Ratzinger", troppo evidente?

    Cosi' di getto mi viene solo questo:"siate astuti come i serpenti e puri come le colombe".

    Un passante.

  • toporififi

    Si diceva, e immagino che si dica ancora, che quando uno diventa papa comincia ad agire in lui lo Spirito Santo, e da questo discende la teoria, (ops… dogma), dell'infallibilità papale.
    Ora è evidente che quando uno diventa papa comincia ad agire in lui qualcosa è non è più (solo) lui a parlare ma è guidato da questa presenza che sembra obbedire docilmente al volere della curia romana che decide a porte chiuse chi è papa.
    Purtroppo ho dei seri dubbi che si tratti di Spirito Santo.

  • toporififi

    non appare il mio commento

  • anonimo

    Salve Carlo,
    vorrei farti una domanda che esula, almeno in parte, dall'oggetto del presente articolo. Sono stato educato al cattolicesimo dalla nascita e, almeno inizialmente l'ho vissuto con una certa intensità e come faro della mia esistenza. Poi, come forse è comune in molti casi, me ne sono distaccato e sono venuti a mancare i punti di riferimento. Questa iniziale perdita di un punto di riferimento ha seguito diversi passaggi ma mai è venuto a mancare il mio interesse verso la religione, e non per ritrovare una certezza per me stesso che non cerco più perché ritengo che ogni uomo debba vivere sulla sua pelle gli errori, veri o presunti, del proprio cammino e che il legame alla religione debba essere qualcosa come l'Amore, in senso lato ma nella sua essenza profonda ed immutabile per quanto apparentemente evanescente, che non può essere subordinato ad alcunché che non sia l'Amore stesso.  
    Nell'ambito di un tale cammino, non è affatto semplice ri-conoscere con un atto fideistico la Chiesta Cattolica come riferimento valido ed unico oltre che autorevole.
    Non di rado accade di prendere atto, anche con un certo rammarico, che non è fattibile ritrovarsi con certe posizioni della Chiesa Cattolica.

    Per farti un esempio, non ritengo accettabile che la Chiesa possa avallare l'annullamento del matrimonio che in quanto, sciogliemento di una unione su cui è stato posto un sigillo sacro, per quanto poi stia alla coppia saperla vivere effettivamente secondo tale spirito (senza nulla togliere alla responsabilità individuale di ognuno nel contribuire efficacemente a questo). La cessazione del matrimonio in quanto  tale, dovrebbe assumere valenza solo tra gli uomini, ma non dovrebbe poter essere sciolto in alcun modo neanche con strumenti canonici che forse sono sempre più abusati e a mio avviso introducono un vizio nell'annullamento stesso, che andrebbe a basarsi su vizi comprensibili sì ma appunto forse abusati e strumentalizzati, per aggirare la propria coscienza e non riconoscere che si sta semplicemente venendo meno alla propria responsabilità nel peccato di sciogliere ciò che non è certo l'uomo che ha unito.

    A parte questo ci sono ben altre posizioni che mi hanno stupito come la presa di posizione su guerre più o meno recenti, ed anche recentissime, come pure quanto da te riportato in questo articolo.

    Senza entrare nel merito di qualcosa che tu hai descritto con fin troppa diplomazia, sono di fatto amareggiato dal vedere prevalere certe tendenze in quella che dovrebbe essere la Chiesa degli ultimi e del Cristo. 

    Da quanto ho appreso tu sei un cristiano ortodosso. Vorrei sapere come da parte della Chiesa Ortodossa certe posizioni, inclusa l'ultima esaminata in questo articolo, siano accolte o rigettate.

    Ciao

  • anonimo

    Paremi che il fine sia quel Superstato fascista con un esercito mondiale ed una moneta elettronica unica mondiale.
    Anche l’indebolimento delle risorse alle polizie statali mi sembra finalizzato al progetto. Poiché aumenta, parallelamente, il potere e la sovranazionalità delle forze di polizia sovranazionali.

  • anonimo

    Mi spiace di doverlo fare. Fallo sapere alla gente!

  • Santaruina

    Quello che e' evidentissimo e' la contraddizione fra "i 2 Ratzinger", troppo evidente?

    In effetti non occorre essere particolarmente prevenuti per notare come Ratzinger a distanza di anni sostenga due concetti diametralmente opposti.
    D'altra parte, ci sono delle realtà e delle correnti all'interno del Vaticano di cui noi nulla possiamo sapere, quindi è difficle comprendere cosa sia successo nel frattempo.

    ______________________________

    Mario

    Purtroppo ho dei seri dubbi che si tratti di Spirito Santo.

    Senza voler apparire blasfemi, potremmo dire che lo Spirito Santo espremerebbe idee meno "confuse".

    ________________________________

    Volevo aggiungere che la recensione del libro di Schooyans è tratta dal sito Gnosis, che fa diretto riferimento ai nostri servizi di intelligence.
    Questo per far notare che in tempi non sospetti i nostri servizi segreti seguivano con attenzione il dibattito attorno alle questioni inerenti al concetto di "Nuovo Ordine Mondiale", dimostrando in tal modo che si tratta di qualcosa di più complesso di una materia per giovani blogger "cospirazionisti".
    Inoltre, l'articolo risale ad un anno in cui tale concetto non era ancora divenuto "popolare" per mezzo della rete.

    Nella conclusione della recensione, tra le altre cose si legge:

    Se la forza esplosiva di questo libro è condivisa dalle massime gerarchie ecclesiastiche, questo significa che nei prossimi anni potremo assistere ad un confronto aperto, serrato e, dialetticamente, intenso, tra le due massime organizzazioni Mondiali oggi esistenti sul pianeta, l'O.N.U. e la Chiesa Cattolica. 

    Ed in effetti questo è quello che ci si sarebbe dovuti aspettare, quando due visioni opposte, come quella cattolica e quella mondialista, si pongono a confronto.
    Invece, a distanza di anni, abbiamo un Vaticano che si appiattisce totalmente ed abbraccia la visione mondialista-massonica.

    Se c'è stata una "lotta" tra le due visioni, penso che sia adesso chiaro chi ne sia uscito vincitore.

  • anonimo

    Condivido la tua perplessità, ma quando ho letto il testo del discorso di Natale del Papa il nuovo ordine a cui fa riferimento mi è sembrato proprio l'opposto di quello al quale con tanta solerzia determinate cerchie si stanno applicando da qualche secolo lasciando fuori Cristo e una vera giustizia per tutti. E sento – perché in quell'uomo (parlo di Papa Benedetto XVI) vedo tanta finezza e umiltà – che tante delle parole che vengono dal Vaticano non hanno a che fare con lui, e che se lui fosse uno di quella elite al potere non verrebbe così spesso e duramente attaccato da ogni parte anche per cose che c'entrano con lui come i cavoli a merenda.
    Insomma, non mi toccate Benedetto XVI… :-))
    Miriam

  • anonimo

    P.S.: Carlo, spero che il mio commento precedente non si legga come un attacco al tuo post, perché non lo è. Parlavo dei media mainstream e di "certi" siti di controinformazione che incontro ogni tanto. Leggo il tuo blog proprio perché credo che sia il più pacato, rispettoso ed equilibrato fra quelli che conosco… un tanto per chiarire.
    Un saluto,
    Miriam

  • Santaruina

    Da quanto ho appreso tu sei un cristiano ortodosso. Vorrei sapere come da parte della Chiesa Ortodossa certe posizioni, inclusa l'ultima esaminata in questo articolo, siano accolte o rigettate.

    Ciao a te.
    La Chiesa Ortodossa è sicuramente più tradizionalista rispetto a quella cattolica, ed è rimasta maggiormente ancorata alle antiche origini del cristianesimo pre-medieovale.
    Per quanto dottrinalmente la Chiesa ortodossa non sia usa ad alcun tipo di "concessioni", le sue alte gerarchie sofforno di mali simili a quelli della gerarchia cattolica.
    Certe posizioni potrebbero venir espresse anche da alcuni eminenti membri della Chiesa Ortossa; con la differenza, però, che ci sarebbe chi dal Monte Athos si farebbe sentire per esprimere tutto il suo dissenso.

    ____________________________

    Mi spiace di doverlo fare. Fallo sapere alla gente!
    http://youtu.be/KwnggvjpRKk

    Molto inquietante, in effetti.
    Però sono un po' deluso: a me non mi monitora mai nessuno…
    Non so più cosa devo fare per attirare l'interesse dei controllori.

  • Santaruina

    Ciao Miriam

    Condivido la tua perplessità, ma quando ho letto il testo del discorso di Natale del Papa il nuovo ordine a cui fa riferimento mi è sembrato proprio l'opposto di quello al quale con tanta solerzia determinate cerchie si stanno applicando da qualche secolo lasciando fuori Cristo e una vera giustizia per tutti.

    Il tuo appunto sarebbe anche corretto, ma il problema risiede nella stessa espressione "Nuovo Ordine mondiale".
    tale espressione non è casuale, e ci sarebbero mille altri modi per esprimere un auspicio di pace e giustizia che coinvolga il mondo intero.

    Usare "nuovo ordine mondiale" è come proferire una parola d'ordine, far apprendere a chi di dovere che si è parte del progetto.
    E Ratzinger, con il suo scritto di anni fa aveva dimostrato di conoscere molto bene l'argomento.

    Io ovviamente non ce l'ho con lui, e rispetto il ruolo del Pontefice, ma indubbiamente non si possono cogliere delle palesi contraddizioni in queste diverse prese di posizione.

    A presto

  • anonimo

    Sara' che sono fresco di Guenon e della sua per cosi' dire "speranza" nella Chiesa Cattolica, ma non riesco a rassegnarmi ad un appiattimento cosi' evidente nelle linee guida del NWO da parte del Vaticano senza una logica di azione, men che meno leggendo cosa scriveva Il Papa prima di essere Papa.

    Io lo scontro tra NWO e CC l'ho percepito se non altro nel terribile attacco frontale portato con lo scandolo pedofilia che tutt'ora sta li' come una spada di damocle sulle teste dei maggiori esponenti della CC e che e' rimbombato e rimbomba assordante nelle sale Vaticane.

    Piegarsi ci puo' stare, spezzarsi?
    No, non credo, non in una "istituzione" di 2000 anni, no se c'e' ancora qualcosa di Vivo nella CC.

    Riprendendo quello che scrivevo nel primo commento e portandolo all'attualita', se NWO deve essere, che sia, e, che nella sua erezione possa entrarvi anche il Vaticano, piuttosto che starvi fuori, nella fasi oramai finali della sua "manifestazione", e' meglio.

    I tarli,spero nel profondo che questo sia il ruolo che ricoprira' la CC, possono fare gran danni.

    Un Passante.

  • anonimo

    Ciao a tutti,

    http://www.corriere.it/esteri/11_ottobre_31/unesco-palestina-accolta-come-stato-membro-Usa-israele-irritati_a4394bd6-03bf-11e1-af48-d19489409c54.shtml

    Questa notizia potrebbe collegarsi, in qualche modo, al post?

    Il fatto è che davvero abbiamo così poche notizie… e spesso anche contraddittorie.

    Più che spettatori interessati non penso si possa aspirare ad essere…

    Ricordo, cmq, i quote di alcuni globalisti che preconizzavano un'America dittatoriale, nella quale l'onu avrebbe svolto il ruolo di salvatrice.

    Magari stanno cercando, in qualche modo, di arrivare allo "scontro finale" per far sì che il "popolo", ancora una volta, si senta protagonista attivo mentre è, sempre più, complice passivo.

    Però, ripeto, sono pur sempre illazioni… spero non confermante.

    Un saluto a tutti!

    Luigi

  • josephuss

    Ciao Santa,
    condivido in tutto e per tutto la tua analisi…e, appunto, l'interrogativo più grande è: "come è stato possibile tutto questo?". 
    Le chiese ortodosse forse sono rimaste più tradizionaliste perchè, essendo "acefale", è più difficile deviarle tutte in un sol colpo. La chiesa cattolica invece ha un pontefice; se questi decide (per qualunque ragione) di andare contro gli interessi della Chiesa, tutta la Chiesa ne risente. C'è poi da chiedersi se un papa che agisce così, (in queste circotanze) operi realmente come successore di Pietro, oppure come singolo individuo….e per chi ha una visione più tradizionale la risposta è scontata. 
    In altre parole, non penso che sia "la Chiesa" a voler diventare compagna dei merende dell'onu, ma che questo sia il piano di singole persone… anche se magari queste occupano posizioni di rilievo all'interno della gerarchia.
    Giuseppe.

  • anonimo

    Comunque Carlo, siamo ben oltre nel senso che questo potrebbe sembrare un nuovo segnale un bene stare un sigillo. Non si ciela per nulla chi sta dietro basta che ti fai un giro, visto che trattasi di qualcosa di materiale, per rendertene conto e sai bene di chi parlo. Tutto si muove per una cristallizzazione di quello che è lo stadio di dissoluzione più totale di un era e se così fosse si avrebbe una nuova era che è fondata su tale dissoluzione camuffata da neo costruzione e che trae energia dai principi opposti. Quindi siamo ad un tentativo che rientra nell'escatologia ma che cerca di inglobare ogni singola atomo utile e disintegrare quelli non funzionali al nuovo che nasce dal fiume nero del vecchio eliminandone ogni velo illusorio e preparando nuove forme esteriori che camuffano il cuore nero del nuovo. Io non ci capisco granché ovvero capisco solo che così non può andare e non può essere fondato un nuovo mondo che sia qualcosa di più ancora a dei principi superiori e non inferi-ori. 

  • anonimo

    questa è soltanto una prova di come la Massoneria si tia infiltrando nella chiesa
    vi consiglio di visitare questo sito
    http://www.chiesaviva.com
    rivista che dal lontano 1970 denuncia l'infiltrazione massonica nella Chiesa
    il direttore è sicuramente uno dei maggiori esperti nell'argomento
    poi ci sono anche i vescovi coscienti come il lefevbriano Williamson, che tra l'altro è l'unico vescovo che dice che l'11 Settembre l'hano fatto gli Usa

  • anonimo

    Mi sento avvilito e cerco brandelli di speranza
    Nico caminante de Napoles

  • anonimo

    ''Siamo invitati a guardare la Chiesa – ha detto – non nel suo aspetto temporale ed umano, segnato dalla fragilita', ma come Cristo l'ha voluta, cioe' 'comunione dei santi'''. In questo senso, il pontefice, ha rammentato che proprio nel Credo si professa la Chiesa come ''santa'': ''in quanto – ha aggiunto – e' il Corpo di Cristo, e' strumento di partecipazione ai santi Misteri, in primo luogo l'Eucaristia, e famiglia dei Santi, alla cui protezione veniamo affidati nel giorno del Battesimo''.
    Nella storia della Chiesa, sono proprio i Santi, ''attraverso i loro differenti percorsi di vita'', ad indicarci le ''diverse strade di santita', accomunate da un unico denominatore: seguire Cristo e conformarsi a Lui, fine ultimo della nostra vicenda umana. Tutti gli stati di vita, infatti, – ha sottolineato Benedetto XVI – possono diventare, con l'azione della grazia e con l'impegno e la perseveranza di ciascuno, vie di santificazione''.
    http://paparatzinger4-blograffaella.blogspot.com/2011/11/il-papa-i-fedeli-e-il-mondo-non.html

    c'è qualcosa che non mi convince, Carlo… Ratzinger è persona retta… le infiltrazioni massoniche all'interno della gerarchia purtroppo ci sono… ma non credo che nessun Papa… nemmeno Giovanni XXIII, Paolo VI e Giovanni paolo II .. (e tantomeno al presunto assassinio de G.P. I) siano stati traditori della Chiesa.
    La marcia per la distruzione della Roccia di Pietro dura da secoli…
    http://www.traditio.it/SACRUM%20IMP/2009/ottobre/3/Il%20problema%20dell'ora%20presente%20Delasuss%20I%20parte.pdf
    ma non potranno MAI prevalere..(crollata la Roccia..La Chiesa Cattolica – universale – .le altre Chiese subirebbero facilmente lo stesso destino)
    Ho l'impressione che si voglia scatenare il caos in Italia proprio (soprattutto) per colpire la Chiesa.. non mi sorprenderebbe che si stesse organizzando uno scisma….comunque questo odio verso la Chiesa mi sembra crescere ogni giorni di più…. ma sono sicuro che Ratzinger non si piegherà. m

    "Il cammino storico della Chiesa non va considerato come un movimento trionfale verso la definitiva vittoria, ma va visto piuttosto come una replica della vita del Gesù storico, il quale va verso la vita definitiva passando attraverso la solitudine e il dolore del Venerdì Santo; la Chiesa, suo Corpo terrestre, dovrà anch'essa patire il suo Getsemani e la sua crocifissione, prima di entrare nella gloria definitiva della celeste Gerusalemme. Il Giuda che consegnerà la Chiesa ai suoi aguzzini sarà lo spirito dell'anticristo, che provocherà una generalizzata apostasia, a causa della quale il cristianesimo resterà in piedi solo nelle sue forme esterne, rimanendo svuotato della sua forza rinnovatrice, e sarà proprio questa quell'impostura religiosa di cui si fa cenno al n. 676 del CCC e quell'abominio della desolazione annunciato direttamente da Gesù".
    http://www.cristomaestro.it/vrt_teologali/speranza/comparsa/comparsa.html

    ps: Don Michelini
    http://profezie3m.altervista.org/ptm_c31d.htm#Mons. Ottavio Michelini
    Don Gobbi
    http://www.profezieonline.com/Locuzioni_Interiori/Don_Gobbi/Don_Gobbi.htm

     

  • anonimo

    Il commento #6 che ha postato il video di youtube mi puzza di sofisticazione, per alcuni motivi.
    E' difficile credere che ci siano gole profonde nei ranghi dei servizi di informazione, si tratta di persone reclutate proprio perché ritenute molto affidabili e timorosi dell'autorità, e quindi di perdere il loro ben retribuito posto di lavoro.
    Che ci siano operatori dei servizi che monitorano costantemente social network e blog è cosa nota, che ci sia un software ad hoc per farlo è facilmente immaginabile (troppi dati da scansionare).
    L'obiettivo di quel video sembrava piuttosto accreditare un blog e un commentatore (ben inquadrati) come pericolosi per il potere e quindi degni
    di interesse, portatori di verità scomode, diciamo.
    Un bell'esempio di costruzione di fonti qualificate da usare per veicolare disinformazione professionale.

  • anonimo

    Il documento (che dovrei leggere per intero) lascia, comunque,  molto perplesso anche me… ma forse potrebbe essere anche interpretato come un (maldestro) tentativo per porre dei paletti alla globalizzazione che ormai, purtroppo, è nei fatti.. non più un'ipotesi…
    La Chiesa ha sempre cercato di mediare (la priorità è la salvezza delle anime…) col Reich ci fu il concordato nel 33 ma la Mit brennender sorge nel 1937… http://www.vatican.va/holy_father/pius_xi/encyclicals/documents/hf_p-xi_enc_14031937_mit-brennender-sorge_it.html Un saluto. m
    ps ci aspettano tempi terribili….

  • anonimo

    Santa, voglio farti una domanda: Don Luigi Villa ha scritto su Chiesa Viva che Benedetto XVI potrebbe essere massone, perchè quando è diventato papa aneva sulla mitria e sul pastorale aveva simboli che potevano essere interpretati come massoni: tu cosa ne pensi?
    A proposito, lo sapevate che Giovanni Paolo II incontrò i dirigenti del B'nai B'rith e della Trilateral Commission?

  • anonimo

    ..la Chiesa cammina in questo sporco mondo… che si incontrino i potenti non vuole necessariamente dire che anch'essa sia totalmente corrotta (con in testa il Papa). Quanto a Villa ne spara talmente grosse (in mezzo ad alcune giuste tipo l'analisi della nuova Chiesa a San Pio) che credibilità poca per me… molto poca (e mi domando anche questo sia un buon servizio alla Chiesa… ma certo il giudizio non spetta a me) m

  • anonimo

    mi potete spiegare qualcosa??

  • anonimo

    ho sentito qste cose del nuovo ordine mondiale pochi giorni fà in un documentario potreste dirmi qualcosa di più? vi ringrazio a tutti

  • Santaruina

    Riprendendo quello che scrivevo nel primo commento e portandolo all'attualita', se NWO deve essere, che sia, e, che nella sua erezione possa entrarvi anche il Vaticano, piuttosto che starvi fuori, nella fasi oramai finali della sua "manifestazione", e' meglio.

    Purtroppo un atteggiamento del genere non avrebbe nulla di cristiano.
    Gesù disse "il vostro parlare sia sì sì, no no", ed una istituzione come la Chiesa non può e non deve abbassarsi a fare giochetti di "simulazione"; la Chiesa ha l'obbligo di dire il vero sempre ed in ogni occasione, come faceva Ratzinger nel 97.
    Niente compromessi, niente sotterfugi: tutta roba che viene dal diavolo, simbolicamente parlando (ma neanche troppo).

    __________________________________

    Ciao Luigi

    Ricordo, cmq, i quote di alcuni globalisti che preconizzavano un'America dittatoriale, nella quale l'onu avrebbe svolto il ruolo di salvatrice.

    Tra coloro che analizzano lo svilupparsi dell'idea del Nuovo Ordine Mondiale ci sono anche coloro che hanno suggerito proprio questo.
    Gli stati uniti all'interno di questo progetto giocano il ruolo dei "demolitori", ovvero di coloro che fanno piazza pulita del vecchio ordine, militarmente ed economicamente, per permettere poi alle strutture sovranazionali di essere accolte quali uniche in grado di offrire soluzioni adeguate.
    Problemi globali, soluzioni globali, era lo slogan che andava di moda qualche tempo fa (e che presto tornerà ad essere sempre più recitato).

    _____________________________________

    Ciao Giuseppe

    In altre parole, non penso che sia "la Chiesa" a voler diventare compagna dei merende dell'onu, ma che questo sia il piano di singole persone… anche se magari queste occupano posizioni di rilievo all'interno della gerarchia.

    Anche io penso che sia così, ma appare evidente che questa corrente sta assumendo sempre più importanza, purtroppo.
    Alla fine non prevarranno, ma nel frattempo potranno causare molti danni.

    A presto

  • Santaruina

    Quindi siamo ad un tentativo che rientra nell'escatologia ma che cerca di inglobare ogni singola atomo utile e disintegrare quelli non funzionali al nuovo che nasce dal fiume nero del vecchio eliminandone ogni velo illusorio e preparando nuove forme esteriori che camuffano il cuore nero del nuovo.

    Hai usato un linguaggio non semplice, ma sostanzialmente concordo con quanto da te detto.
    Sono processi che si aspettavano, l'ordine naturale di un processo che da secoli portava a questa direzione, a questa meta.

    _________________________________

    Per quanto riguarda chiesaviva e Don Luigi Villa, devo dire che ho letto spesso con interesse le sue ricerche, analisi che comunque vanno valutate di volta in volta.
    Se nel caso della chiesa "massonica" dedicata a padre pio, come ricordava m. , le evidenze che mostra risultano convincenti, in altri casi probabilmente si fa un po' prendere la mano.

    Don Luigi Villa ha scritto su Chiesa Viva che Benedetto XVI potrebbe essere massone, perchè quando è diventato papa aneva sulla mitria e sul pastorale aveva simboli che potevano essere interpretati come massoni: tu cosa ne pensi?

    In questi casi occorre fare molta attenzione, ed in questo campo prendere abbagli è molto facile.
    Si usa spesso l'espressione "simbolismo massonico" per comodità, ma occorerebbe specificare che tale impianto simbolico è in parte condiviso anche dal cristianesimo, dal momento che in epoca medioevale la libera muratoria si inseriva perfettamente all'interno dell'universo cattolico.

    Vi sono simboli poi che la massoneria ha fatto suoi fino a farne diventare dei "marchi di fabbrica", ma occorre tenere presente che i molti di questi simboli in sé non hanno nulla di "occulto" ne tantomeno di "negativo".

    Un articolo di approfndimento anche su questi aspetti sarà opportuno, e adire il vero è da molti mesi che vorrei farlo.

  • Santaruina

    Ciao Nico

    Mi sento avvilito e cerco brandelli di speranza

    Comunque vada non prevarranno :-)
    Nel lungo periodo tutto andrà bene, abbiamo solo da superare qualche tempesta ostica.. :-)

    _________________________________

    Il commento #6 che ha postato il video di youtube mi puzza di sofisticazione, per alcuni motivi.

    Il video segnalato è un fake, quasi certamente.
    Più comico che inquietante, a dire il vero..

    E poi ho contattato i miei amici gesuiti e gli agenti del mossad miei referenti e loro mi hanno assicurato che usano tecnologie molto più raffinate.

    ________________________

    ho sentito qste cose del nuovo ordine mondiale pochi giorni fà in un documentario potreste dirmi qualcosa di più? vi ringrazio a tutti

    ciao a te.

    Se hai sentito parlare da poco del "Nuovo ordine Mondiale", per iniziare a farti una idea ti consiglierei di iniziare da qui:

    Nuovo Ordine Mondiale: concetti base

    A presto

  • anonimo

    Santa, c'era un inciso nel mio commento su cui forse vale la pena riflettere… la salvezza delle anime viene prima di tutto per la Chiesa… c'è la dimensione ultraterrena da tenere presente e anche l'affidamento al Signore…. 
    Viviamo in tempi caotici… probabilmente era inevitabile che certa mentalità modernista entrasse anche nel clero… soprattutto dovuta a cattivi teologi… i traditori non credo siano tantisimi, gli ingenui si…
    Occorre sempre discernere..cioè dividere….
    Questo è un grande Papa, combattuto da nemici esterni ed interni, solo il Santo Padre può tenere la barra dritta… altrimenti si cade nelle spinte progressiste (alla Kung et similia che mirano alla protestantizzazione) od a quelle ultraconservatrici, paradossalmente non meno deleterie… Delegittimare e minare l'unità è il disegno ed il grande pericolo…
    Il Papa, ad esempio col Motu proprio (http://magisterobenedettoxvi.blogspot.com/2007/07/il-testo-del-motu-proprio-summorum.html ,cerca di preservare l'unità… la Chiesa, pur con tutti gli evidenti limiti attuali è una….(.il Concilio Vaticano II viene 
    strumentalizzato sia dall'ala progressista che da quella conservatrice….)
    In questo studio massonico si vede chiaramente quale sia il disegno
    http://www.ritosimbolico.net/studi2/studi2_04.html … la storia dei gesuiti non coincide minimamamente con quella massonica… basta conoscere la storia…e non sorprende siano stati i primi ad essere attaccati…che poi ci siano infiltrazioni è altro discorso. Non sarà Ratzinger a tradire secondo me, e credo abbia bisogno delle nostre preghiere, visti i tempi…
    Non c'è possibilità di accordi o compromessi con la massoneria "universale" (e quanti ingenui ci sono anche lì…. quanti non si rendono nemmeno conto di dove sono finiti….), questo è certo:
    http://profezie3m.altervista.org/archivio/MonsMichelini_Massoneria.htm m

  • anonimo

    Scusate se mi intrometto in questa discussione che (mi perdoni, stimato "Santa") vedo come uno scivolone rispetto al livello solito (ed elevato) del blog.
    Vorrei solo far notare che il documento in questione è del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace. Non è firmato dal papa nemmeno per presa visione.
    Ora: capisco che viste da fuori (e magari da lontano) le cose sono monolitiche; ma il papa è il papa, la Chiesa è la Chiesa e un Pontificio Consiglio (specialmente quello in oggetto) è un Pontificio Consiglio. Oltretutto, i documenti sono frutto del lavoro di diversi consultori.
    Per farsi un'idea di che aria tira e di come funzionano le cose, consiglio di leggersi i piccati commenti di Weigel alla Caritas in veritate.
    Quindi, fare dello spirito sullo Spirito (Santo) per criticare (magari anche a ragione) il lavoro di un gruppo di persone per un Pontificio Consiglio in precedenza presieduto da tipi come Martino o Etchegaray mi sembra un pò becero…

    Un saluto,

    Michael

  • anonimo

    Io ribadisco il sano.

    La massoneria è deviata ma c'è del sano.

    La chiesa latina è deviata ma c'è del sano.

    stay sano!

    Daouda

  • anonimo

    Ciao Carlo e ciao a tutti

    col mio nuovo lavoro (oggi come ieri non nobilita l'uomo, lo salva dalla morte per fame) incontro persone di tutti i tipi, veramente, di ogni estrazione sociale, come si diceva un tempo. Persone della strada, persone che scendono dai loro appartamenti saturi di misteri irrisolti. Badanti, netturbini, commercianti, professionisti, studenti, disoccupati, maghi dell'intermediazione finanziaria, preti. Tutti, senza eccezione, esprimono due esigenze in una, che è come togliere quella mebrana che separa i due emisferi del cervello =

    1) più libertà
    2) più controllo

    In due parole, tra questo cielo e questa terra si è perso il significato della Croce. Il quale non concilia l'orizzontale col verticale, a ben vedere, perchè il verticale prevale sull'orizzontale, senza ombra di dubbio. E tutta la storia umana sarebbe ben diversa se l'iconografia del Simbolo per eccellenza, fosse stata dell'opposta Idea.

    Tra queste persone ci metto pure il papa, che predica bene e ratzinga male (o viceversa, che importa ormai). Il papa e tutto il suo entourage, tutto il suo "sistema" preso a scatola chiusa.

    Insomma penso che le sue parole ed esortazioni siano come date al vento, esattamente come le penne dei piccioni, che sono date per destino alle setole delle ramazze.

    L'essere umano ha perso il senso della vita. Che è = gli uomini sono complicati, le storie sono semplici.

    Francesco da Pisa.

  • Santaruina

    Non sarà Ratzinger a tradire secondo me, e credo abbia bisogno delle nostre preghiere, visti i tempi..

    Su questo sono d'accordo con te. :-)

    ______________________

    Ciao Michael

    Ora: capisco che viste da fuori (e magari da lontano) le cose sono monolitiche; ma il papa è il papa, la Chiesa è la Chiesa e un Pontificio Consiglio (specialmente quello in oggetto) è un Pontificio Consiglio. Oltretutto, i documenti sono frutto del lavoro di diversi consultori.

    Questo è vero, ma non penso autorizzi gli uni a parteggiare per Dio e gli altri per Mammona.
    Pur essendo entità distinte, si suppone che giochino nella stessa squadra.
    Ci possono essere disparità di vedute, ma almeno un punto comune (noi siamo cristiani, e gli occultisti dell'ONU sono i nostri naturali "avversari") dovrebbero condividerlo.

    Altrimenti, invece di "Pontificio Consiglio" si chiamassero "Mondialismo Illuminato dell'ONU fans club", ed allora articoli come questo non dovremmo nemmeno scriverli.

    Vorrei solo far notare che il documento in questione è del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace. Non è firmato dal papa nemmeno per presa visione.

    Anche qui, di Papa Ratzinger abbiamo parlato perchè nel 2005 invocò un Nuovo Ordine Mondiale.
    E si sarebbe potuto considerare solo una influente ed un po' infelice scelta di termini, la sua, se non fosse che 8 anni prima aveva dimostrato di comprendere a perfezione l'ideologia sottostante a tale espressione.

    A presto

  • Santaruina

    Daouda

    stay sano anche tu :-)

    ______________________

    Ciao Francesco

    mi fa davvero piacere leggerti :-)

    A presto

  • anonimo

    Padre Giulio Maria Scozzaro:
    "La corruzione nella Chiesa" (pdf)
    http://www.gesuemaria.it/files/libro%206-ottobre-2011.pdf
    m

  • anonimo

    Interessante. Molto. Aspettavo una riflessione di questo tipo.
    Però. Perdonatemi, ma vorrei fare una riflessione sulle APPARENZE.
     
    Tempo fa ho visto un film (o telefilm, adesso non ricordo) curioso.
    All’inizio c’è il sindaco di un’importante città; è candidato per le elezioni presidenziali (credo in USA) ed è il prototipo dell’uomo perfetto. E’ un ragazzo giovane, eppure non ha nemmeno un vizio, neanche uno scheletro nell’armadio. E’ amato da tutti e fa tutto quello che serve per accontentare tutti. Insomma, un vero e proprio stinco di santo.
    Nel seguito del film, alcuni giornalisti scoprono che il sindaco sta commettendo dei crimini. All’inizio sono delle cavolate, poi diventano omicidi, stupri, carneficine e compagnia bella. Allora i giornalisti coinvolgono la polizia e scavando – con l’aiuto di testimoni – scoprono che anche qualche anno prima egli aveva tenuto una condotta di questo tipo, ovviamente coprendo a regola d’arte le proprie malefatte. A un certo punto il protagonista va pure in carcere.
    Tralascio il resto dello svolgimento, molto bello e ricco di colpi di scena.
    Verso la fine del film si scopre una cosa importante: il sindaco è stato manipolato.
    Infatti, all’inizio del suo mandato, un’Organizzazione potentissima gli ha rapito la madre e la sorella. Con la minaccia di far loro del male, lo hanno quindi pilotato per anni, facendogli compiere tutti i vari crimini. Alle sue insistenze di non voler più fare nulla, anche se loro avessero ucciso le due persone care, lo minacciavano di fare delle stragi, con attentati bombaroli nelle scuole. Alle sue domande sul perché dei crimini che doveva commettere, loro rispondevano che le persone che uccideva erano dei nemici dell’organizzazione; il fatto che fosse proprio lui a farlo metteva al sicuro i membri dell’Organizzazione.
    Il sindaco non poteva rivolgersi né alla polizia – che voleva incriminarlo – né ad altre forme di giustizia. A un certo punto, provava con i servizi segreti, ma scopriva che erano in combutta con l’Organizzazione.
    Non svelo gli ultimi minuti per non rovinare la sorpresa (anche se proprio non ricordo il titolo).
     
    La mia riflessione non vuole certo dare giudizi. L’ho fatta solo per ricordare che le apparenze – a volte – possono ingannare.
    Vale a dire: chi può dire se il Papa non stia agendo in questo modo suo malgrado per evitare problemi più grossi?
    Questo suo atteggiamento – certamente ambiguo – rientra comunque nell’ottica di Guénon, il quale sosteneva il ruolo puramente essoterico delle religioni, prima tra tutte quella cattolica. Un papa che improvvisamente si ergesse contro le maggiori autorità “umanistiche” moderne (accusandole di tramare per l’avvento dell’anticristo) sarebbe etichettato dai più (miopi, certo) come oscurantista e retrogrado. Provocherebbe più danni che altro. Diverrebbe uno pseudo-Savonarola, che presto sarebbe disconosciuto da gran parte della comunità che forma la Chiesa; rimarrebbe circondato unicamente da pochi fondamentalisti-integralisti e quindi emarginato dai “grandi giochi”. A quel punto non potrebbe più fare nulla.
    Al contrario, una sua presa di posizione favorevole almeno sugli aspetti più innocui della globalizzazione (non certo quelli luciferiani-sterministici) potrebbe conservargli l’attenzione delle masse, e dargli così modo di rimanere in gioco, con la possibilità di mantenere la cosa entro binari ben definiti (naturalmente solo fino ad un intervento drastico dei poteri inferi), magari allo scopo di “contenere le perdite”.
    Certo sono d’accordo anch’io che questo operare è poco cristallino, e quindi criticabile nell’ottica del Gesù-pensiero originale.
    Ad ogni modo, tutte queste sono naturalmente solo ipotesi fantasiose, e ovviamente le considerazioni sono tutte IMHO.
     
    Jackblack77
     
    p.s. fantastica l'intervista al padre esorcista. se tutti i preti fossero come lui, andrei a messa più spesso…

  • anonimo

    …nella “vita buona” della Chiesa il primato è dell’ubbidienza…
    Antonio Livi

    "….Questa pretesa “nuova teologia” altro non è, in sostanza, che una riproposizione, da parte dei teologi cattolici, di quelle teorie sulla fede, sulla Trinità e sulla figura di Cristo che erano state elaborate nell’Ottocento dal luterano Hegel e poi nel Novecento dal cattolico Heidegger….
    Chiunque può liberamente esporre le sue teorie su Dio e sulla religione, ma se uno non assume i dogmi come verità rivelata, non si deve presentare come un teologo ma come un filosofo….
    ….esempi di “falsa teologia”, e faccio anche dei nomi, come Teilhard de Chardin, Karl Rahner, Hans Küng e Klaus Hemmerle; alla fine, tra gli italiani, cito un discepolo di Hemmerle, Piero Coda, che si rifà alla filosofia religiosa di Hegel per re-interpretare la dottrina cattolica sulla Trinità e sull’Incarnazione con le categorie concettuali della dialettica idealistica. Il metodo di reinterpretazione del dogma insegnato da Coda è stato ripreso da molti suoi scolari, tra i quali Vito Mancuso, docente di Teologia moderna e contemporanea all’Università San Raffaele di Milano….
    …è il sogno di un cristianesimo senza dogmi e di una teologia «liberante, non opprimente», le cui categorie non sono più il divieto, il peccato e la pena, ma la libertà, la responsabilità e la felicità. Così ai fedeli non verrebbe più inculcato il terrore dell’inferno: la teologia diventerebbe una serie di “consigli per gli acquisti” utili a vivere «la vita buona»…..
    Insomma, la pseudo-teologia di Mancuso piace ai miscredenti perché porta acqua al mulino della polemica contro la Chiesa e ripropone (proprio come aveva fatto in precedenza Hans Küng con la sua Welthetik) il progetto massonico di una religione universale “laica” senza gerarchia e senza dogmi, quella religione che alla fine del Settecento era stata teorizzata dal massone Gotthold Ephraim Lessing con Nathan der Weise. Ein Dramatisches Gedicht (1779)…. "
     
    http://www.labussolaquotidiana.it/ita/articoli-mancuso-il-falso-teologo-3498.htm m

     
     

  • anonimo

    Non so bene come funzioni questo blog, ma cerco di dare una risposta alle aspettative generali.
    Ho comprato tre o 4 mesi fa un libro di David Icke ".e la verità vi renderà liberi", in cui è già scritto che sarebbe accaduto questo: fa parte del piano dell'Elite, che scatena le guerre e poi organizza la pace.

    Del resto, il fatto che il Vaticano stia al centro di questo sistema di potere, basato sul denaro, non ci deve meravigliare più di tanto.

    Il "Santo Padre" non è certo un santo !

    La chiesa cattolica non è fatta, come qualcuno sostiene, di "Ministri di Dio".

    Si tratta di gente che non ha mai lavorato in vita sua, ed incassa un reddito medio, in Vaticano, di oltre 400.000 Euro/anno per persona.

    I delitti non si contano e si scannano anche tra di loro, per soldi e potere.

    Noi Italiani, con i patti laternamensi, dobbiamo versare al Vaticano oltre 10 miliardi di Euro l'anno, e gli lasciamo interamente nelle sue mani tutte le donazioni ed i lasciti testamentari, per decine di miliardi ogni anno, dati a loro perché sfamino la povera gente e tesaurizzati dai cardinali, monsignori, ecc. che  li nascondono in Svizzera.

    In tal modo, abbiamo 800 milioni di morti per fame nel mondo, anche grazie a queste ruberìe del Vaticano e della chiesa cattolica, che danno a credere ai donanti, che quei beni daranno da mangiare ai poveri.

    Siamo, noi Italiani,la causa stessa del nostro male economico, grazie a questa falla aperta nella nostra economìa, che ci sta portando al collasso finanziario.

    Potrei dire dell'altro, ma evito.

    Preferisco aggiungere che sono un cattolico pentito per la vergogna dei delitti commessi ogni giorno, e che bisogna varare una legge, che chi vuole la religione cattolica, se la deve pagare da solo.  Io altri soldi a questi parassiti criminali, non ne voglio più dare.

    Calci in culo a Ratzinger ?  Tanti !!!!!!!!!  

  • Santaruina

    Ciao Jackblack

    Certo sono d’accordo anch’io che questo operare è poco cristallino, e quindi criticabile nell’ottica del Gesù-pensiero originale.

    io infatti penso che da un operare del genere nulla di buono si possa generare.
    Il "male" sta sempre nei mezzi, per quanto il "fine" possa essere buono.

    p.s. fantastica l'intervista al padre esorcista. se tutti i preti fossero come lui, andrei a messa più spesso…

    Anche io nutro una profonda ammirazione nei confronti di padre Amorth, massimo rispetto per lui.

    A presto

    ____________________________

    Non so bene come funzioni questo blog, ma cerco di dare una risposta alle aspettative generali.

    Ciao a te.
    Qui di solito ci sono degli articoli, chi vuole poi può anche dire la sua su quanto esposto.
    Essenziale rispettare gli altri interlocutori, e per quanto possibile evitare espressioni che possano risultare offensive per chi legge.

    A presto

  • anonimo

    @ 37
    va beh…se si ritiene Icke fonte attendibile…. 
    Discernimento.
    m

  • anonimo

    Il manifesto (ed il programma) "illuminato" del boff (e della "Carta della Terra"
    http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=40964
    "Continuando saremo distrutti da Gaia" " "Terra, nutrice, bambinaia e nostra Grande Madre"
     (noatre il maiuscolo…)
    "5)  la spiritualità, come espressione della singolarità umana e non come monopolio delle religioni, deve essere incentivata come una specie di aura benefica che accompagna la traiettoria umana, poiché grazie ad essa, l'essere umano e la storia  si collocano in una dimensione oltre lo spazio e il tempo, dando senso al nostro breve passaggio per questo piccolo pianeta".
    e….. non poteva mancare il gran finale……." E' dal caos che nasce il nuovo ordine…."

    quanto può essere suadente la menzogna…. m

  • anonimo

    va beh…se si ritiene Icke fonte attendibile….
    Su molte cose Icke è più che attendibile, mentre aspettiamo le prove del non coinvolgimento dei vertici della Chiesa Cattolica nei casi di pedofilia, invece delle solite lagne sul complotto ordito a discredito.
    Nessuno mette in discussione la libertà di confessione religiosa dei cattolici, ma chi è stato nella storia intollerante ed irrispettoso della libertà altrui è proprio quella parte della Chiesa che oggi pretende dagli altri il massimo rispetto ed anche di chiudere entrambi gli occhi davanti alle evidenze.
    Inutile parlare di interferenze massoniche, all'interno di una organizzazione sempre stata al servizio del potere. sempre al fianco dei potenti e sempre pronta a screditare o ad allontanare da se chi osava ribellarsi (vedere la reazione della Santa Sede di fronte alle istanze della Teologia della Liberazione).
    Niente al mondo è più ridicolo di quei cattolici che, in nome dell'Amore Divino, augurano a tutti i miscredenti di finire nelle fiamme dell'inferno.
    Ridicoli e grotteschi ora, molto meno in epoche dove gli eretici nelle fiamme ce li mettevano direttamente loro.
    Cari novelli Savonarola, vorrei ricordarvi che perfino lui, l'integerrimo Savonarola, sotto tortura confessò di essere un eretico al servizio del demonio. Le confessioni estorte sotto tortura sono un'interessante pratica atta a glorificare Dio e il suo Amore per l'umanità. Chissà se mettendo il Papa sotto tortura, anche lui confesserebbe di essere un pedofilo?
    Tacciare la libertà di credo, che dopo il Concilio Vaticano II è stata accettata anche dai vertici della Santa Sede, di infiltrazione masonica è indice di vera pochezza spirituale ed intellettuale.

  • anonimo

    @ 41 (ma una sigla no?)
    Sai… bisogna vedere da quali "certezze" si parte per poi sviluppare l'analisi…  La storia non è solo quella studiata sui testi marxisti al liceo…
    http://www.storialibera.it/
    http://www.kattoliko.it/leggendanera/index.php

    http://www.identitaeuropea.it/?p=281
    http://www.youtube.com/watch?v=0epwGnnlRzI

    quanto ad Icke vedi questo articolo di Santaruina
    http://santaruina.splinder.com/post/17376888/Ancora+sul+complottismo
    Ciao. m

  • anonimo

    guarda che la grande apostasia è avvenuta dopo la morte degli apostoli, ed ha partorito la chiesa cattolica in primis poi l'ortodossa e via via tutte le altre.
    Comunque si sente parlare sempre più spesso di NWO, e francamente l'acutezza di questo articolo dà un ottimo contributo nel fare chiarezza.
    grazie

  • anonimo

    ciao m
    Sono il commentatore 41. Mi sono dimenticato di firmarmi.
    Su Icke sono perfettamente in sintonia con l'articolo di Santa. Si tratta di un personaggio ambiguo che unisce analisi serie, fondate su fatti indiscutibili, a sparate su lucertoloni e quant'altro.
    Questo non significa che però sia una gran cosa buttare il bambino con l'acqua sporca.
    Personalmente ho una mia teoria (ovviamente non supportata dai fatti) sulla faccenda dei lucertoloni, cioè che non tutta la verità possa essere descritta, quindi occorre creare delle allegorie che non vanno prse in modo letterale, ma lette tra le righe.
    Comunque sostengo che senza Icke, il mondo del "complottismo" si ridurrebbe a ben poca cosa, perchè solo dal suo lavoro sono emersi documentazioni e collegamenti che hanno dato un corpo tecnicamente accettabile alle ipotesi sul complotto globale.
    Ho sottoposto il testo "massoneria e sette segrete", testo sul quale ho sempre nutrito forti dubbi, al giudizio di un amico, uno storico di professione. Il suo giudizio, che mi trova concorde, è che si tratta di un testo ridicolo, non tanto per le tesi sostenute, ma per il modo dilettantesco e privo di concretezza in cui sono trattate.
    Tolto Icke, chi rimane? Auiriti? Un po'  riduttivo, non trovi?
    I siti che hai linkato non sono nemmeno siti ufficiali della Santa Sede, ma siti indipendenti di cattolici, le cui affermazioni possono essere rinnegate dall'alto in qualunque momento.
    Secondo la Dottrina cattolica, non puoi avere Dio come Padre se non hai la Chiesa come Madre. Sostenere che la Chiesa subisce delle infiltrazioni nella sua gerarchia, che ne influenzano le scelte, anche dottrinali, è mettere in discussione l'operato della Chiesa stessa e dello Spirito Santo che ne sceglie i vertici. Il problema per il vero cattolico non dovrebbe nemmeno sussistere, o sei dentro o sei fuori. La discussione non dovrebbe esistere ed è corretta la posizione della Chiesa nello scomunicare sia Lefevre che i teologi della liberazione. Le decisioni sono prese dall'alto, con l'ispirazione dell'Altissimo, e non sono ammesse deviazioni o contestazioni.
    Ma a me, che cattolico non sono nemmeno in immaginetta, che mi frega delle posizioni teologiche della Chiesa, o del suo modo distorto di raccontarmi la Storia? Ne dico solo una e poi chiudo. La demonizzazione della Gnosi è contradditoria con l'origine stessa della dottrina cattolica. Non solo sono evidenti le infiltrazioni gnostiche di origine greca nella letteratura sacra, non solo l'apertura ai gentili fortemente voluta da S.Paolo in opposizione a S.Giacomo e alla Comunità di Gerusalemme è di stampo gnostico, ma lo stesso Concilio di Nicea, promuovendo la consustanzialità del Cristo al Padre e allo Spirito Santo, con la conseguente condanna dell'eresia ariana, assumeva un concetto eminentemente gnostico come base dogmatica del suo credo.
    Posso quindi affermare che la Chiesa Cattolica sia una Chiesa gnostica deviata e ipotizzo quindi essere il Vaticano l'origine della Massoneria moderna ed il conflitto esistente essere un ennesimo falso a copertura della realtà.
    un saluto
    democrito

  • anonimo

    @ democrito
    cerco di risponderti sinteticamente:
    1) Icke (come altri) è un disinformatore di professione…
    (gatekkeeper – debunker  http://lateoriadelcomplotto.blogspot.com/2011/06/getekeepers-feat-debunkers-dark-side-of.html ) 
    il mischiare parti di verità con menzogne (ad esempio sulla Chiesa Cattolica) è la tecnica prediletta per la disinformazione (che mira chiaramente a ben precisi fini).
    I lucertoloni non li mette a caso ma servono a screditare le parti di verità come giustamente rileva anche Santaruina. Credibilità zero.
    2) "Massonerie e sette segrete. la faccia occulta della storia" lo ritengo un testo un po' datato ma valido…  Quanto allo storico che ne da un giudizio negativo bisogna vedere che formazione ha… esiste anche altra storiografia come indicato nei primi due links del commento  42. La miglior cosa è il confronto… di sicuro oggi non darei per scontate le ricostruzioni storiche dei miei vecchi testi di liceo.
    3) Senza icke e gentaccia come questa (http://novoordo.blogspot.com/2010/08/nwo-teosofia-e-new-age-alcune.html 
    la controinformazione sarebbe di sicuro molto più credibile.  
    4) nel mondo cattolico per fortuna c'è ancora chi conserva lucidità di analisi http://www.kelebekler.com/occ/copert00.htm
    In materia di dottrina e magistero pensa il Papa… non credo lì troverai "infiltrazioni" o dottrine "deviate". Ci sono stati cattivi teologi ma il magistero della Chiesa resta intatto,.
    5) per il resto mi sembra che salti letteralmente a conclusioni completamente errate… bisogna approfondire prima di chiosare… e sapere esattamente cosa è la Chiesa e cosa è la Massoneria (base ebraismo deviato e concentrato di tutte e dico tutte le eresie che si sono affacciate nella stroria compresa quella catara >
    http://www.mediatrice.net/modules.php?name=News&file=print&sid=2693

    http://www.mediatrice.net/modules.php?name=News&file=print&sid=1066

    Casomai è evidente l'influenza massonica sui testimoni di geova ed il mormonismo, non certo nella storia della Chiesa Cattolica 
    http://www.alleanzacattolica.org/temi/massoneria/indice_massoneria.htm

    incompatibilità:
    http://www.mediatrice.net/modules.php?name=News&file=print&sid=1890
    http://www.alleanzacattolica.org/temi/massoneria/massoneria_appendice_iii.htm
    m

  • anonimo

    sebbene sia stato Lutero nel 1521 ad identificare spiritualmente la sua Roma contemporanea alla Babilonia apocalittica, la relazione spirito di Roma e spirito di Babele è già riconducibile agli apostoli Pietro (intestazione della prima lettera) e Giovanni (apocalisse stessa).

    Poi dal 1521 di tempo ne è passato, ma temo non a vantaggio del lindore spirituale della Chiesa di Roma – che già allora…
    E lo dico da grande ammiratore della chiarezza di Ratzinger quanto a rispetto della Bibbia, e del Gesù storico – con grande scorno di tutta le teologia critico storica.
    Quei sacerdoti che ho conosciuto e che rispetto profondamente per la loro fedeltà al Cristo ed al suo mandato, magari per questa fedeltà relegati in infime parrocchie in mezzo al nulla o al centro della disperazione sociale urbana, portano avanti la loro missione malgrado la burocratica presenza dei vari livelli gerarchici di santa madre ecclesia, e non certo grazie ad essa.

    Come disse il Maestro nulla di ciò che è nascosto rimarrà inconosciuto: ben vengano le fecce a galla.

    pace,
    gibbor

  • anonimo

    :
    1) Icke (come altri) è un disinformatore di professione…
    (gatekkeeper – debunker ) …….
     come giustamente rileva anche Santaruina. Credibilità zero.

    3) Senza icke e gentaccia come questa la controinformazione sarebbe di sicuro molto più credibile
     
    L’articolo di Santaruina mi sembra dica cose assolutamente diverse (aspetto di essere confutato dall’autore). Poi, a pensarci bene, la teoria sui lucertoloni è molto più credibile dei dogmi cattolici della resurrezione del Cristo, della verginità della Madonna, dell’infallibilità de Papa, ecc. incredibili non solo rispetto al buon senso, ma soprattutto in considerazione del fatto che nulla hanno a che spartire con l’originale messaggio del Profeta ebreo di nome Yešu'.
    Ribadisco che l’unica informazione attendibile nel campo del complotto la fornisce Icke. Tutti gli altri espongono solo ipotesi, non suffragate da fatti e documenti. Sospetti, non prove probatorie.
     

    2) "Massonerie e sette segrete….
     
    Non è questione di formazione, ma di documentazione. La Storia trattata in quel modo è solo gossip da bar sport. Ogni capitolo necessiterebbe di enormi approfondimenti, a partire dal primo, dove il movimento gnostico è trattato in modo vergognoso e superficiale, in uno scritto denso di pregiudizi dogmatici spacciati per verità assolute, perfettamente in linea con la disinformazione cattolica, che ha come presupposto l’essere i detentori della verità e tutti gli altri all’inferno.
    Povero Socrate…..
    .
      
    4) nel mondo cattolico per fortuna c'è ancora chi conserva lucidità di analisi.

    Per questioni ordinarie si, ma per quanto riguarda le questioni dottrinali, il pregiudizio cattolico è sufficientemente radicato da oscurare qualunque obbiettività.
     

    5) per il resto mi sembra che salti letteralmente a conclusioni completamente errate….
     
    Può darsi, ma hai capito di cosa sto parlando? Pensi davvero che la figura del Cristo non sia una figura eminentemente gnostica, che nulla ha da spartire con la realtà del Gesù storico?
    Chi sostiene che Gesù non sia mai esistito, si riferisce al Cristo gnostico rappresentato nei Vangeli, in modo particolare in Giovanni, Vangelo di chiarissima derivazione sapienziale e gnostica della scuola di Alessandria.
    La figura del Cristo e la sua funzione, nella nuova organizzazione religiosa dell’Impero, è presa pari-pari dalla figura di Mitra, divinità persiana il cui culto era la religione ufficiale dell’esercito, già nei secoli precedenti alla nascita di Gesù. Cambiano i nomi, non la sostanza.
    Che dire poi del dettaglio dell’iconoclastia? I primi cristiani erano iconoclasti, in linea con il mondo e la sensibilità ebraica. Il culto delle immagini era il principale elemento di critica che i cristiani rivolgevano al mondo pagano (leggere Celso), oltre alla venerazione di svariate divinità, poi sostituite dalla venerazione dei santi e della Madonna. L’origine del cattolicesimo non è il culto di derivazione ebraica, ma va ricercata nel paganesimo di Roma e nel culto dell’Imperatore, poi trasformatosi nel diritto divino del re cristiano, quindi nella volontà di potenza e di controllo da parte del potere nei confronti della popolazione.
    La Storia della Chiesa è la Storia dell’applicazione sistematica della Volontà di Potenza. YHWH è il Dio degli eserciti ed è l’unica derivante ebraica del cattolicesimo.
    Per quanto si possa pensare che i catari fossero in errore, meritavano per questo una crociata, con conseguente sterminio di massa delle popolazioni del luogo?
    Riflettiamoci….
    ciao
    Democrito

     

     
     

  • anonimo

    Democrito io credo che qui nessuno rigetti la Gnosi, semmai si rigettano il dualismo antimetafisico , le deviazioni modernistiche, l'immoralità ed il fanatismo che permeano lo gnosticismo ed il mondo moderno.

    Che tu possa tirare fuori Attis, Krishna, Osiride, Mitra e compagnia, per chi come me sà quel poco , non gli fà né caldo né freddo ( tralasciando che spesso tali costrutti sono comunque inopportuni o forzati ), anzi!

    Passare nella fase di ricerca ed approfondimento è importante, necessario, ma bisognerebbe avere innanzittutto guide sicure, in secondo luogo una buona disposizione interiore, in terzo luogo si deve essere disciplinati poiché la mente ed il corpo sono, seppur gerarchicamente, interdipendenti; la disciplina si raggiunge con gli insegnamenti dalla tradizione oltre che dalla propria forza di volontà.

    Non è affatto scandaloso rendersi conto che nella propria tradizione ci siano state incrostazioni o parziali deviazioni ed anzi scovarle è quanto di più utile possa aversi.
    Certo questi non sono i tempi adatti per modificare , ergo restaurare, le giuste pratiche, aspettiamo il Signore proprio perché solo Lui sarà capace ormai a rettificare la nostra epoca.

    Ciò non significa che sia legittimo avere l'attegiamento che tu hai nei confronti della Chiesa, che è un attegiamento tipicamente sovversivo.

    Non mi metto a rispondere sulle molte puntualizzazioni che si potrebbero fare riguardo le analogie e le deduzioni illogiche che giungi a fare sia perché non ne ho voglia e sia perché presumo che sarebbe inutile , forirero soltanto di "diatribe digitali".

    D'altronde che si creda che siano impossibili i miracoli è cosa del tutto coerente con la macchinazione stritolante che viviamo.
    Si rifiuta la magia ma si scrive su internet e si guarda la televisione, come se la magia antica non fosse stata una scienza e come se i miracoli non fossero un particolare utilizzo e concatenazione delle leggi dell'Universo tant'è che li si relega nel "soprannaturale" in fretta e fuori, oppure li si eve per forza di cose ritenere delle favole.

    Vabbùo.saluti

    D.

  • anonimo

    @ democrito
    credo di aver già risposto e di averti anche lasciato anche diverse fonti per approfondire, ho la sensazionbe che non sia tuo interesse. Ritengo le tue considerazioni completamente errate. In ogni caso mi fermo qui. m

  • Santaruina

    Per quanto riguarda Icke, personalmente non penso si possa conoscere a fondo le sue motivazioni profonde, anche per questo nell'articolo che avevo scritto tempo addietro non avevo usato espressamente la parola "disinformatore" nei suoi confronti.

    Resta il fatto che il suo modo di agire produce forse più danni che benefici; costringe infatti coloro che vogliono ricavare dei dati concreti a dei salti mortali incredibili, mentre nello stesso momento porta i più ingenui a credere a delle ipotesi obiettivamente "azzardate", ed infine allontana coloro che si pongono dinanzi a queste tematiche con spirito critico.

    Non sono però d'accordo con Democrito quando dice "tolto icke che rimane".
    Icke è l'aspetto più "pop" del cosidetto complottismo, ma ci sono diversi autori che hanno fatto un lavoro enorme nell'analizzare criticamente aspetti della storia poco noti.

    Mi vengono in mente Sutton, Cooper, Coleman, Joe Vialls, Blondet (pur con tutte le critiche gli si possono rivolgere) e Cosco in Italia, Marco Dolcetta, Giorgio Galli, e così via.

    A presto

  • anonimo

    penso sia un gioco complicato ma mettendo isieme le tessere si può intravedere il quadro… tabula rasa (compreso il Papa prevedo, magari mettendoci un fantoccio) tra masse giubilanti magari….e costruzione del "nuovo mondo"…

    Che funzione ha, ad esempio,  un Chiesa?
    Paradossalmente ora  tutti a denunciare (soprattutto) cose giuste…(compreso questi:

    http://www.grandeoriente-democratico.com/Avviso_di_Grande_Oriente_Democratico_alla_Classe_Dirigente_italiana_europea_statunitense_e_occidentale_in_genere_sulla_Crisi_Economico_Sociale_in_corso.html

    ma qual'è l'obiettivo finale?
    ..e qui mi torna il mente "il manifesto del Boff – Carta della Terra"…postato sopra, il vito mancuso… e quei tuoi articoli su luogocomune (in evidenza) sembrano avere sempre più senso…comunque sia tutto questo porterebbe ad una cosa sola: dittatura. m

  • anonimo

    Se togliamo Dio, “il mondo ripiomba nel vuoto e nel buio. E questo trova riscontro anche nelle espressioni del nichilismo contemporaneo, un nichilismo spesso inconsapevole che contagia purtroppo tanti giovani”

    “Vera sapienza è approfittare della vita mortale per compiere opere di misericordia, perché, dopo la morte, ciò non sarà più possibile. Quando saremo risvegliati per l’ultimo giudizio, questo avverrà sulla base dell’amore praticato nella vita terrena E questo amore è dono di Cristo, effuso in noi dallo Spirito Santo”

    Benedetto XVI

    http://www.asianews.it/notizie-it/Papa:-approfittare-della-vita-per-compiere-le-opere-per-le-quali-saremo-giudicati-23100.html

  • anonimo

    Credo che il discorso possa essere semplificabile.

    Il concetto che si nasconde dietro le parole Nuovo Ordine Mondiale non è che sia condannabile in sè, per principio; ci si può chiedere magari: a quali condizioni, e su quali valori si va a costruire questo Nuovo Ordine Mondiale, dato che un 'sano' processo di assimilazione e globalizzazione dele culture nell'ottica di una nuova unione dei popoli, può essere quanto meno auspicabile.

    Il punto quindi non è Nuovo Ordine Mondiale si / Nuovo Ordine Mondiale no, ma a che condizioni e su quali valori e visioni auspicare e favorire l'unione dei popoli.

    A ciò, attualmente lavorano due entità contrapposte: una con un credo pubblico predicato da 2000 anni a questa parte ai quattro venti (la Chiesa); l'altra, contraddistinta da una serie di forze, interessi, congreghe, filosofie di sette e di salotti…che si stanno sempre piu ramificando e centralizzando al tempo stesso, nell'ombra.

    Mi si obiettera che anche la Chiesa è caduta e cade sempre in interessi di parte…ma ciò è vero se si considera l'Ortoprassi che è impossibile vivere appieno altrimenti ci sarebbe il paradiso in terra e nella chiesa non ci sarebbe posto per nessuno, visto che nessuno è perfetto. Quanto invece all'Ortodossia, al credo, alla visione del mondo…bhè su quella nulla da eccepire visto che da 2000 anni a questa parte non c'è mai stata alcuna contraddizione.

    In tal senso, nella attuale crisi del pensiero occidentale…cioè nell'attuale pensiero debole…l'unica Voce forte, unitaria e globale è rimasta proprio quella della Chiesa. Poi ci sono tanti progetti di umanità nuova orditi da finanzieri illuminati, massoni, combriccole e congreghe di carrieristi etc etc

    Quindi, non ci si allarmi, quando si sente parlare di NWO in qualche documento della Chiesa: è un altro Ordine Mondiale quello a cui ci si riferisce.

    PS: sono un ateo ragionante. Mai avrei pensato di dover arrivare a dire che in questi tempi, solo la Chiesa ci può salvare. 

  • anonimo

    Credo che il discorso possa essere semplificabile.

    Il concetto che si nasconde dietro le parole Nuovo Ordine Mondiale non è che sia condannabile in sè, per principio; ci si può chiedere magari: a quali condizioni, e su quali valori si va a costruire questo Nuovo Ordine Mondiale, dato che un 'sano' processo di assimilazione e globalizzazione dele culture nell'ottica di una nuova unione dei popoli, può essere quanto meno auspicabile.

    Il punto quindi non è Nuovo Ordine Mondiale si / Nuovo Ordine Mondiale no, ma a che condizioni e su quali valori e visioni auspicare e favorire l'unione dei popoli.

    A ciò, attualmente lavorano due entità contrapposte: una con un credo pubblico predicato da 2000 anni a questa parte ai quattro venti (la Chiesa); l'altra, contraddistinta da una serie di forze, interessi, congreghe, filosofie di sette e di salotti…che si stanno sempre piu ramificando e centralizzando al tempo stesso, nell'ombra.

    Mi si obiettera che anche la Chiesa è caduta e cade sempre in interessi di parte…ma ciò è vero se si considera l'Ortoprassi che è impossibile vivere appieno altrimenti ci sarebbe il paradiso in terra e nella chiesa non ci sarebbe posto per nessuno, visto che nessuno è perfetto. Quanto invece all'Ortodossia, al credo, alla visione del mondo…bhè su quella nulla da eccepire visto che da 2000 anni a questa parte non c'è mai stata alcuna contraddizione.

    In tal senso, nella attuale crisi del pensiero occidentale…cioè nell'attuale pensiero debole…l'unica Voce forte, unitaria e globale è rimasta proprio quella della Chiesa. Poi ci sono tanti progetti di umanità nuova orditi da finanzieri illuminati, massoni, combriccole e congreghe di carrieristi etc etc

    Quindi, non ci si allarmi, quando si sente parlare di NWO in qualche documento della Chiesa: è un altro Ordine Mondiale quello a cui ci si riferisce.

    PS: sono un ateo ragionante. Mai avrei pensato di dover arrivare a dire che in questi tempi, solo la Chiesa ci può salvare.  

  • Santaruina

    Il concetto che si nasconde dietro le parole Nuovo Ordine Mondiale non è che sia condannabile in sè, per principio;

    Il fatto è che le parole "nuovo ordine mondiale" rappresentano una formula, una formula che descrive un progetto ben preciso
    – organismi sovranazionali che gestiscono i problemi globali
    – governo formato da una elite
    – la diffusione di una nuova religiosità, in netto contrasto con quelle tradizionali.

    Non si parla semplicemente di un generale modello sociale diverso rispetto a quello attuale, ma di programma dettagliato con una chiara ispirazione.

    A presto

  • m

    Sulle esenzioni fiscali alla Chiesa cattolica ed il golpe mondialista in corso
    http://fidesetforma.blogspot.com/2011/12/sulle-esenzioni-fiscali-della-chiesa.html

  • Anonimo

    Atene, Roma non a caso…facile intuire quale sarà il prossimo obiettivo prima che il delirio abbia inizio.

  • Anonimo

    “..evidente contrasto fra “i collaboratori” del Papa e il magistero di quest’ultimo…”
    http://fidesetforma.blogspot.it/2012/06/burke-scrisse-bertone-sullapprovazione.html
    http://neocatecumenali.blogspot.it/ m

  • Gazurmah

    Trovo il vaticano vomitevole,sessista,omofobo,oscurantista..non mi è mai piaciuto il cristianesimo,tantomeno l’ebraismo o l’islam..delle religioni politeiste mi sono sempre piaciuti quei personaggi ribelli,fiammeggianti come Seth,Prometheus,Kalì..odio tutto ciò che è teocentrico,ciò che non è antropocentrico..odio il NWO perché è denarocentrico,perché è nemico della Dignità e della Libertà Umane;sono un Umanista..odio tanto il NWO quanto il vaticano teocentrico,e non mi stupisce che queste due cose abbiano degli accordi,entrambe sono nemiche della Libertà..

  • Anonimo

     
    Il cristianesimo non è contro la libertà (“la verità vi farà liberi”). È contrario però a quelle libertà illusorie che possono essere riassunte nel luciferiano motto di Crowley: “do it”. “Fallo”, fa ogni cosa che ti venga in mente di fare (compreso lo stupro, l’omicidio etc.). È questa la libertà a cui sotto sotto aspirano il New Age e le correnti simili
    Il cattolicesimo ha cmq le sue colpe, ha finito per andare nell’estremo opposto, nel ceco bigottismo e nell’ecumenismo massonico. Riassumendo in una sola frase, le gerarchie cattoliche pensano oggi che una coppia di fidanzati (eterosessuale) va all’inferno perché si bacia, ma che i cardinali che svendono la chiesa di Cristo al NWO (manco ci fossero i saldi) sono tutti santi, e guai a toccarli. 
    Meglio l’ortodossia anche se è un “peccato” (è il caso di diirlo) che si è arrivati a sto punto
     

  • Anonimo

    Fidanzati all’inferno per un bacio??? Pregasi riportare passo del catechismo ufficiale a supporto di questa incredibile affermazione

  • Anonimo

     
    Ciao santaruina molte volte ho sentito in moltissimi blog argomenti che raccontavano che la chiesa cattolica fosse ed è strettamente legata agli illuminati con molte prove concrete, cosa ne pensi su questo legame tra questi due??(se ne hai sentito parlare??)

  • Ciao

    ho letto anche io negli ultimi tempi diversi blog che si occupano di questo argomento, anche se di prove concrete non ne ho mai viste, in verità.
    Si tratta di un filone che nasce in ambienti protestanti americani, con vicinanze massoniche, e che inizia a prendere piede anche da noi.

    In ogni caso, gli “illuminati” non esistono, non esiste alcuna cupola onnipotente che controlla tutti gli attori in gioco.
    Ci sono gruppi di potere più o meno forti, più o meno diffusi, società più o meno segrete e persone che sono realmente in grado di influenzare il corso degli eventi.

    Ma l’idea che ci sia UN gruppo di potere che svetta su tutti gli altri, e assai riduttiva.

    A presto

    • Hiei

      “Ma l’idea che ci sia UN gruppo di potere che svetta su tutti gli altri, e assai riduttiva.”
       
      Ma non necessariamente falsa.

  • Anonimo

    ..non necessariamente falsa
    “Se si scruta con occhio attento il mondo occidentale si rimane colpiti da alcuni fenomeni che, per estensione e universalità, tendono a conferire alla società fisionomie e indirizzi ben precisi. Casuale? Naturale evoluzione del corpo sociale secondo il determinismo democratico verso livelli di integrazione sempre più elevati o piuttosto frutto di meditati disegni concepiti e studiati già da tempo nella massima discrezione e del cui svolgimento siamo impotenti testimoni? La materia è ardua: tuttavia, i ricercatori che con essa si sono cimentati hanno potuto stabilire con ragionevole certezza l’esistenza di un plurisecolare lavoro, inteso quale elaborazione di piani, attuazione di indirizzi e controllo dei risultati per imprimere al mondo una direzione voluta: quella che dovrà assicurare a pochi pastori la supremazia assoluta su un immenso gregge, docile e obbediente, depurato infine da ogni fanatismo religioso e parassitismo sociale: la Repubblica Universale, il Governo Mondiale conseguito attraverso un Nuovo Ordine Internazionale”.
    http://www.centrosangiorgio.com/occultismo/mondialismo/pagine_mondialismo/terza_guerra_mondiale_una%20realta_alle_porte.htm
    http://www.centrosangiorgio.com/occultismo/formato_pdf/il_piano.pdf

     

  • Anonimo

    Ecco argomentato che il Papa Benedetto non ha cambiato i suoi punti di vista rispetto al tempo in cui era solo cardinale, così come questo blog vuole insinuare: http://www.lanuovabq.it/it/articoli-il-papa-ribadisce-il-no-alla-tecnocrazia-5337.htm
    Preciso poi che esiste una corrente nel mondo ortodosso che considera la Chiesa Cattolica e il Papa essendo il demonio sulla terra. Il Santaruina sembra essere promotore astuto di questa sciocchezza.

    • Hiei

      “e il Papa essendo il demonio sulla terra.”
       
      La manipolazione delle masse, l’accumulo di potere e ricchezza, il cartello bancario vaticano che ricicla tonnellate di denaro sporco e traffica in armi, Andreotti, la vicinanza alle peggio dittature, la pedofilia, l’apprezzamento per la difesa dei valori cristiani a Giorgino Dabbliu, la scomunica ai farmacisti ma non ai mafiosi…tutte sciocchezze invero.
       
      Fa piacere vedere che ci sono i troll anche fra i cristiani, ma dovete lavorare molto sullo stile ancora…per corsi di aggiornamento non si fanno sconti ai ciellini (anzi, c’è la maggiorazione di prezzo), sappiatelo! :’D

      • Anonimo

        Mi dispiace, però Hiei la tua logica non funziona bene. Siamo qui per dire che l’informazione mainstream non dice niente del Nuovo Ordine Mondiale e tu usi questa fonte mainstream come se fosse cosa rivelata quando parla di cose negative sulla Chiesa, cioè credendo tutto quello che questa fonte dice di negativo sulla Chiesa, senza nessun tipo di prospettiva critica. In altre parole, mainstream = informazione rivelata quando parla male della Chiesa, mentre mainstream = manipolazione in tutte o quasi tutte le altre circostanze. Va be’… Quando ci fa comodo la cosa è bianca, quando no, la stessa cosa, è nera. Mi dispiace, non sei onesto…

        • Hiei

          “Siamo qui per dire che l’informazione mainstream non dice niente del Nuovo Ordine Mondiale e tu usi questa fonte mainstream come se fosse cosa rivelata quando parla di cose negative sulla Chiesa”
           
          La prima affermazione te la sei inventata di sana pianta, tanto per non farsi mancare la malafede infatti qui più volte si è parlato oltre che di messaggi occulti di come la propaganda e gli annunci espliciti diventino sempre più presenti nel mainstream e non solo mentre prima al massimo apparivano assieme alla “consapevolezza” newaggeabbestia solo nei discorsi dei Bush, Gore, Blair o Napolitani vari.
           
          La seconda pure denota o malafede o completa ignoranza dell’argomento: lo stato come la chiesa sono istituzioni finalizzati alla manipolazione, controllo e schiavizzazione di massa, il processo in corso è il consolidamento in istituzioni più grandi: come distruggono i singoli stati per formare blocchi più grandi come gli Stati Uniti d’Europa devono distruggere le vecchie religioni per far confluire i fedeli nella nuova.
           
          Come precedentemente le vecchie religioni erano state usate per soppiantare quelle precedenti, secondo il processo consueto di questa banda di fionocchietti di creare il caos e poi restaurare un nuovo ordine appunto – il tutto con la piena collaborazione attiva dei vertici delle suddette istituzione (sono loro dipendenti in fondo).
           
          Tutto molto lineare, a meno che tu non mi voglia dire che Berlusconi è un sant’uomo dato che gli dà addosso la maledetta stampa comunista. Come dice anche Grillo, fra l’altro, che si lamenta che i politici non parlano più coi giornalisti “copiandolo”. Solo che lui l’idea l’ha copiata da Berlusconi.
           
          Più le cose cambiano più restano le stesse…

    • Anonimo

      Mai letto nulla del genere scritto da Santaruina nel blog.
      E’ la posizione, nemmeno unitaria, di alcune delle chiese ortodosse, quando alcune altre al contrario si sono riunite sotto il papato.

      Per quanto mi pare di avere letto Santaruina va anche a messa nelle chiese di rito romano.
      Comunque non ha bisogno della mia avvocatura.

      Ciao.

       

  • Preciso poi che esiste una corrente nel mondo ortodosso che considera la Chiesa Cattolica e il Papa essendo il demonio sulla terra. Il Santaruina sembra essere promotore astuto di questa sciocchezza.

    Per la precisione, esiste una corrente che considera il papa l’anticristo, ma si tratta di una minoranza.
    Io non condivido questa posizione, e vorrei un giorno vedere la chiesa occidentale e quella orientale riunite.
    Questa è anche la posizione dei cristiani più consapevoli, di qualsiasi professione.

    Detto questo, il cambiamento di valutazione rispetto al tema del governo mondiale sostenuto da Ratzinger è evidente e documentato nell’articolo, e qui si è solamente mostrato.
    Una posizione che è stata segnalata anche da molti siti cattolici, evidentemente preoccupati per la deriva mondialista operata dalla chiesa.

    La grande apostasia della chiesa rientra nella escatologia cristiana, ed un cristiano dovrebbe essere attento nel valutare i segni.

  • tristantzara

    Ot : da te ci arrivai per via di ferlinghetti e il suo blog (egli ti mise tra i primi 5 preferiiti insieme agli  splendidi farolit e tamai, te lo ricordi lui per caso ? alla fine postava video anni ’50 rock’nroll Usa e lasciò il suo epitaffio scrivendo : “se diventa un esercizio non mi interessa più” con una rosa rossa.
    Grazie per avermi capovolto santa, wow :-))

  • Anonimo

    La falsa obbedienza e l’”Osservatore Romano”
    Sull’“Osservatore Romano” del 29 dicembre 2013 c’è un lungo articolo di Maurizio Gronchi che riabilita il pensiero di Theilard de Chardin, annullando l’importante Monitum emesso dal Sant’Uffizio contro il gesuita francese il 30 giugno del 1962
    http://www.corrispondenzaromana.it/la-falsa-obbedienza-e-losservatore-romano/
    Il ‘mobilismo’, Teilhard de Chardin:  (.. padre Ismael Quiles, l’unesco e lo “yoga cristiano” –  comments)
    http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2014/01/il-mobilismo-e-da-dove-nasce-la-neo.html m
     

  • Anonimo

    L’Onu dichiara guerra alla Chiesa
    http://www.lanuovabq.it/it/articoli-lonu-dichiara-guerra-alla-chiesa-8372.htm
    Ecco come dovrebbe “evolversi” la Chiesa secondo gli “esperti indipendenti” dell’Onu                               
    http://www.tempi.it/non-solo-pedofilia-ecco-come-dovrebbe-evolversi-la-chiesa-secondo-gli-esperti-indipendenti-dell-onu#.UvpQZLmYbyd

  • Hiei

    R-O-T-F-L, parlando di Gargoyles…

    “I lavori di restauro della Cappella di Betlemme a Nantes, in Gianfransuàlandia, furono affidati tra il 1993 e il 1995 allo scultore Jean-Louis Boistel. Il problema è che Boistel era un nerdone che mollalo, e così al posto dei gargoyle originali ci ha piazzato Gizmo e un Gremlin malvagio, ma anche uno xenomorfo di Alien e, già che si trovava, un Goldrake scamuffo. Alè.”

    Per le immagini:

    http://docmanhattan.blogspot.gr/2013/01/20-cose-che-forse-non-sapevate-sui-Gremlins.html

    Punto 13. Genio. :’D

  • beh, io non vedo nessun problema qui :-D

  • Hiei

    Vatican aligns with U.N. on ‘world governance’
    http://www.wnd.com/2015/04/author-vatican-aligns-with-u-n-on-world-governance/#2wFSWZHbuZb3ImQh.99

    “The Vatican’s “Protect the Earth, Dignify Humanity” conference April 28, which will feature U.N. General-Secretary Ban Ki-moon, aims “to elevate the debate on the moral dimensions of protecting the environment” and build “a global movement across all religions for sustainable development and climate change.””

    Papale papale.

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>