Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
21 gennaio 2009

Israele recluta un esercito di blogger

Il Ministero per l’Assorbimento dell’Immigrazione[ebraica ovviamente n.d.t.] ha annunciato domenica che sta preparando un “esercito di blogger” composto da israeliani che parlano una seconda lingua per rappresentare Israele nei blog anti sionisti in inglese, francese, spagnolo e tedesco.
[e noi italiani? cos’è questa discriminazione? n.d.S.]

La prima volontaria del programma è stata Sandrine Pitousi, 31, di Kfar Maimon, a 5 km da Gaza. “Ho sentito parlare del progetto alla radio e ho deciso di partecipare perché vivo nel mezzo del conflitto” ha detto.
[…]
Halfon ha detto che i volontari che manderanno al Ministero per l’Assorbimento i dettagli per contattarli via e-mail all’indirizzo media@moia.gov.il, verranno registrati in base alla lingua e poi passati al dipartimento media del Ministero degli Esteri, il cui personale indirizzerà i volontari a siti Web definiti ” problematici”.
Halfon ha detto che entro 30 minuti dall’annuncio del programma, che è stato approvato dal Ministero degli Esteri domenica, 5 volontari erano già entrati in contatto.

Ne voglio uno anche io.
Ok, il blog è piccolo e non è fonte di eccessive preoccupazioni.
Ma un blogger reclutato direttamente dal Ministero per l’Assorbimento che giunge da queste parti sarebbe un vero onore.
Lo tratteremo con ogni riguardo.

39 comments to Israele recluta un esercito di blogger

  • anonimo

    Prometto che se ne comparirà uno da queste parti farò il bravo.

    Anche perché non mi è mai piaciuto rompere i giocattoli.

    A parte gli scherzi, se dovesse veramente approdare credo che aprirei un blog solo per averne uno anch’io.

    Fabiano

  • anonimo

    Salve signor Santaruina

    il mio nome ha poca importanza, ma per meglio discutere mi può chiamare “Assorbitore”. Ho scovato il suo amabile blog tra mille e uno, e devo dire che il suo ci mette dell’impegno, e devo confessare, anche dello stile, per infangare le azioni e il pensiero del nostro amato governo, che io, in quanto facente parte del progetto dell’MAI, mi onoro di far parte…

    Pertanto se lei me lo permetterà (in caso contrario una telefonata all’aereonautica militare risolverà la situazione) vorrei disquisire con lei questo suo attegiamento non tanto cristallino nei confronti dei democraticissimi governanti,che io, come ho detto prima, mi onoro di servire.

    Le posso garantire che una bella chiaccherata le farà cambiare idea su molte questioni.

    La saluto con la speranza che lei sia disposto a essere convinto dal sottoscritto. Attendo sue notizie.

    P.S. dimenticavo di dirle che sono campione nazionale di PNL…

    Adiosu :-)

  • messier

    Quanto è ridicolo il potere…

  • Vdipassaggio

    il potere sarà anche ridicolo ma nello specifico non sottovaluterei le reclute volontarie. le parole sono un arma potentissima, le parole di volontari in questo caso, avrebbero di più e altre possibilità rispetto al lavaggio di cervello orchestrato nei media. Un ebreo (vale ancora più per le donne credo) mediamnete intelligente e con percorso “normale” in quella realtà, secondo me ha un potenziale (anche di persuasione) e un fascino superiori a un altro individuo mediamente intelligente e con percorso normale nato in un altro paese.

  • Infettato

    @Assorbitore mi verrebbe una battuta ma la risparmio.

    Per il momento ho letto solo delle disquisizioni deprorevoli neanche tanto velate, per indurre a cambiare idea attendiamo la chiacchierata.

    A dimenticavo, la chiacchierata non è tramite il blog, il PNL non funziona con i post. :-)

  • umargamal

    Caro Carlo,

    cosa aspetti a chiudere il blog?

    A ritirarti sul Monte Athos… semprechè, essi, non ti raggiungano pure li?

    Sai…un blogger di Gaza ha avuto la sua casa distrutta…

    ma non spaventarti,

    s’è trattato di un incidente:

    non era indirizzata a lui la bomba, era destinata alla scuola dei bambini terroristi, scudi umani, ostaggi, etc.

    Il fatto che sia saltata in aria è stato solo un effetto collaterale, sii sereno e fiducioso:

    appena una commissione

    (non indipendente e imparziale

    che potrebbe -per avventura-

    esser scelta dall’Onu ma una strettamente e provatamente “affidabile” secondo una delle due parti in causa, inutile dire quale)

    appurerà ed archivierà i fatti, ebbene il blogger riceverà le scuse ufficiali da parte di chi gli ha distrutto la sua casa.

    Se la ricostruisca lui però,

    da solo e senza risarcimenti,

    che il governo in questione

    ora ha altro da fare,

    deve esser scelto dal popolo

    (non eletto, che eletto vuol dire un’altra cosa).

    Governo che, tanto per dirne una, o campione di democrazia, ha fatto un bel gesto di distensione verso i suoi cittadini residenti ma nati arabi, dichiarando illegale l’unico partito che rappresenti questi ultimi.

    Questa è democrazia del XXI secolo, l’unica capace di contrastare la demografia.

    http://www.ynetnews.com/articles/0,7340,L-3654866,00.html

    D’altronde, si sa, prevenire è meglio che curare.

    Inutile dar modo a chi non ne è degno di esser parte di un parlamento. E se poi dovessero, dati demografici alla mano, diventare maggioranza questi arabi non gay, non moderni, scopatori folli, anti femministi, etc. avrebbero in sorte la guida dello stato?

    Già è successo con il Fis e con Hamas, solo perchè han avuto la maggioranza nelle votazioni democratiche eccoli lì , i nuovi Hitler, gli islamofascisti a pretendere di governare.

    Lo ha capito o no ‘sta gente che in democrazia bisogna veder le cose in un solo modo, quello giusto, l’unico che piace a noi democratici che sappiamo cos’è la democrazia e basta?

    Pensa un po’ se lo stato nato sul territorio palestinese per volere dell’Onu 60 anni fa (veramente gli stati erano due ma per uno di essi c’è ancora un po’ di tempo da aspettare) avesse a che fare con la Lega…

    Vorrei proprio vederlo Bossi messo al bando perchè difende i padani e raccoglie fondi per i suoi programmi. Devo, malgrée moi, pensare che l’Italia sia uno stato più democratico di molti altri…

    Che si stia meglio qui lo dicono tutti quelli (me compreso) che tornano dai viaggi all’estero.

    Molti discendenti di immigrati italiani, specie quelli che hanno avuto modo di conoscere il nostro paese e non si sono voluti sradicare da esso, sognano di poter abitare in Italia, quasi fosse una terra promessa.

    Quasi fosse dar seguito a quello che è stato il sogno dei loro avi, emigrati solo per bisogno e morti all’estero per l’impossibilità di tornare a casa propria, che restava in ogni caso nel loro cuore.

    Il caso dei nostri connazionali non è valido per tutti: i marocchini, o i polacchi, o i moldavi (tanto per fare qualche esempio) che abitano qui in Italia tendono a metter radici e a non tornare a casa propria pur avendo la possibilità di farlo.

    Guardiamo anche gli ebrei stessi:

    i ricchi, i giornalisti, gli artisti (molti di loro sono davvero -e dico davvero- fantastici, probabilmente i migliori al mondo) si guardano bene dal voler risiedere a Tel Aviv o ad Haifa, al massimo mandano qualche bonifico a qualche ente, si recano a trovare qualche vecchio parente povero (relativamente povero ;-) e poi via di corsa.

    Quasi volessero, con tal gesto repentino, fuggire da un invisibile lager che imprigiona i malcapitati che in esso, per via di un insondabile destino, son stati ammassati. O si son apparentemente voluti ammassare.

    Misteri del mondo.

    Meno male che esiste un Dio che sa Tutto e a cui nulla sfugge, al Quale chiedo perdono per i miei errori e pietà per la mia stupida vanità.

  • anonimo

    io invece sò un campione nazionale di sventra PNL..occhio Assorbitore ::::::))))))

  • Asno

    Caro Carlo,

    siccome non c’erano posti a sedere, mi sono messo dalla parte della tortuga.

  • gigipaso

    siccome ho trovato giusto un posto a sedere , mi metto in prima fila per vedere se per caso l’anonimo Assorbitore del Mai e campione delle pienneelle proseguisse con le sue perle di saggezza…

  • anonimo

    ah, ah, ah….una persona che conta veramente non si scomoderebbe mai in velate minacce verso il mio amico carl…probabilmente l’anonimo signore è un abile pescatore….

  • Chapucer

    …io sto prendendo la mira…!;-)

    (Ta leme):-)

  • anonimo

    Scusate l’ironia non tanto ironica, nel senso che “non ha fatto ridere”…

    purtroppo leggendo l’articolo, dentro la testa della Tortuga si è innescato il meccanismo, accidentalmente senza volontà alcuna, dell’ilarità. Ilarità, provocata come dice Messier, dalla ridicolezza del potere.

    Pertanto non essendo nè anonimo ne pescatore, se non scarso, chiedo scusa a chi si fosse momentaneamente impigliato all’amo..non era mia intenzione.

    P.S. Non si preoccupi caro Asno, ho portato le seggiole da casa :-)

    La Tortuga “assorbita”.

  • Santaruina

    Tortuga, lei era troppo gentile per essere arruolato :-)

    Anche se i velati “suggerimenti” fanno sempre la loro figura.. :-)

    ________

    Fabiano, se dovesse arrivare ci comporteremo tutti da veri signori, come ci compete..

    Ma è solo una speranza vana, penso che anche nel momento in cui riusciranno a reclutarne a sufficienza, ci sarà per loro un lavoraccio non indifferente in blog di ben altro peso.

    Molto lavoro, insomma..

    ____________

    Messier, V.

    Il potere diviene grottesco quando arriva a questi estremi, e sinceramente trovo anche un po’ umiliante il compito affidato a questi giovani, sguinzagliati come mastini alla ricerca di “dissidenti”.

    Quanto alle loro argomentazioni, la propaganda sionista si riduce sempre alle solite 3-4 considerazioni.

    Blessed be

  • Santaruina

    Ciao Infettato

    il buon assorbitore è uno dei nostri, però è stato interessante vagliare le prime “reazioni” :-)

    _____________

    Umar

    l’idea di trasferirmi al Monte Athos ogni tanto mi sfiora.

    ma non ne sarei degno, sono troppo umano, per adesso :-)

    Ed hai accennato, nelle tue considerazioni “scherzose” ma che raccontano di tristi realtà, anche ad un aspetto curioso: gli ebrei che se lo possono permettere stanno molto lontano da Israele.

    Paradossalmente, lo stato israeliano nato per dare una terra “sicura” al popolo ebreo, risulta oggi uno dei posti meno sicuri al mondo per gli ebrei stessi.

    Paradossi della storia moderna…

    __________

    Asno e Gigi, dai che c’è posto per tutti :-)

  • Santaruina

    Anonimo #10 : in qualche modo posso dirmi anche d’accordo con ciò che affermi..

    ________

    Chapucer, ta leme :-)

    Blessed be

  • Infettato

    Chiedo venia, sono io che mi devo scusare, insomma si, nella mia ingenuità l’avevo preso sul serio.

    Bastava un click in più!

  • enzas

    Assorbimento? cos’altro ancora resta da fagocitare?

  • qualquna

    la virtu’ dei bloggers s’ allarga nel mondo ,

    oltre le poesie, pensieri, intrecci di fantasia e realtà, trasforma in un esercito di blogger…

    ha tante forme questo mondo virtuale, è un arte per trovare il giusto :-))))

    un caro saluto

    e felice settimana

  • anonimo

    Chiedo un parere : ero intenzionato ad aprire un blog , ma non so se possa interessare a queste persone. Titolo del blog ? Questo :

    VI VA’ ISRAELE ?

  • Santaruina

    Io una prova la farei anche…

  • messier

    … e l’ Ironia è l’arma che ci farà vincere (anche senza guerreggiare)

  • Asno

    Sapendoci fare, con la grafica, un bel giochino sarebbe quello di far girare in tondo la scritta VIVATELA, in modo che la A finale si congiunga alla V iniziale.

    E se finisce a pisce fetiente, i’ TEL AVIV ditt’.

  • anonimo

    Ciao Carlo,

    …trovo anche un po’ umiliante il compito affidato a questi giovani, sguinzagliati come mastini alla ricerca di “dissidenti”.

    …tuttavia la dignità non sembra dote richiesta al volontario “assorbitore”.

    Trovo però più interessante una riflessione sul dove il governo israeliano trovi i soldi per finanziare simili progetti. E da quali tasche escano e per quale insondabile dinamica…

    Giorgio Venzo.

  • anonimo

    P.S.: ma non ne sarei degno, sono troppo umano, per adesso :-)

    Niente a cui un simpatico studente d’arte in visita non possa por rimedio… :-D

  • anonimo

    Salve.

    Vorrei segnalare un aspetto positivo di questo articolo: il fatto che manchino gli italiani.

    L’autore finalmente si è accorto che abbiamo già assorbito tutto quello che c’era da assorbire.

    Anche le spugne hanno un loro limite.

    Pyter

  • anonimo

    Ministero dell’Assorbimento.

    Ma Annunziata non aveva detto che si chiamava Ministero dell’Orientamento?

    Devono essere due rami collaterali.

    Ecco perchè non ha menzionato gli Italiani. C’era già.

    Pyter

  • Santaruina

    Giorgio, generosi finanziatori non mancano mai allo stato di Israele.

    Sono molto benvoluti..

    ________

    Pyter, a me è sembrata una mancanza di rispetto nei nostri confronti.

    Forse il ministero conta molto sulla nostra classe politica, alquanto bipartisan quando si tratta dell’ unica democrazia del medio oriente.

  • anonimo

    Fra le lettere al direttore del sito di Blondet Effedieffe, ne ho trovata una che sembra proprio scritta da un agente thasal che (goffamente) cerca di mascherarsi. Quanto sono stupidi! bellissima la risposta lapidaria di Blondet, alla fine.

    Un convinto sionista e antisemita….

    Carissimo Blondet,

    leggo i suoi articoli molto avidamente,considerandoli vere e proprie miniere di informazioni,anzi,controinformazioni.

    condivido pienamente la sua polemica nei confronti del giudaismo talmudico ,come lei lo chiama.

    Io,del resto sono un irriducibile antisemita e quindi le sue parole sono musica per le mie orecchie.

    Eppure sono totalmente in disaccordo con lei e i suoi lettori fan,riguardo il conflitto israelo-palestinese.

    io pur essendo antigiudaico e antisemita sono pero’ un convinto sionista.le spiego perchè:

    1)gli israeliani sono 5 volte piu’ numerosi dei palestinesi.se si cancellassse Israele dove dovrebbe andare questa genta?da noi?no grazie.i palestinesi ,invece ,se solo lo volessero i loro fratelli arabi potrebbero sistemarsi in uno dei tanti paesi arabi,la Siria,la Giordania,l’Arabia Saudita,l’ Irak ecc ecc.e vivere felici e contenti grazie al petrolio.

    invece vengono da questi tenuti come spine nel fianco di Israele.i paesi arabi non saranno contenti fin quando l’ultimo israeliano e l’ultimo occidentale non verra’ scacciato da quella terra.come i crociati.gli arabi vogliono la distruzione di Israele perchè sanno benissimo che esso è un avamposto occidentale ,soprattutto americano.

    sanno benissimo che Israele è una portaerei occidentale a salvaguardia del petrolio per noi piu’ importante dell’acqua.gli ebrei sono quelli che sono,anch’io li odio.non potro ‘ mai perdonare loro di aver distrutto il Terzo Reich e quindi la possibilita’ di una grande europa ma oggi noi europei dobbiamo essere dalla loro parte perchè sono gli arabi e gli islamici coloro che attualmente ci odiano e ci minacciano e non gli israeliani ,ormai occidentali come noi.

    2) è vero che dispiace vedere i bambini palestinesi morire,ma è anche vero che a Gaza ci sono piu’ bambini che case.questi palestinesi si riproducono molto copiosamente e molto velocemente,famiglie con 8 ,9 ,10 figli.

    invece di rimboccarsi le maniche e costruire il Paese come hanno fatto dal ’48 gli ebrei questi palestinesi sono buoni soltanto a fare i terroristi e a far bambini.

    diamine,puzzano dalla fame,vivono nel degrado,hanno donne peraltro poco” piacenti” eppure fanno figli.a me tutto cio’ da’ fastidio .quando vedo i loro volti gridare ,piangere ,inveire,invocare Allah,mostrare i corpicini dei poveri bambini,promettere vendetta io non provo alcuna simpatia per essi ,al contrario di Lei ,Santoro e compagnia bella.

    3) invece gli israeliani li vedo molto piu’ vicino a noi,al nostro modo di vivere che,francamente,pur con tutti gli obbrobri possibili.è pur sempre piu’ civile di quello palestinese-arabo-islamico.insomma gli israeliani mi sembrano piu’ “umani”,piu’ “civili”,meno “minacciosi,meno tagliagola………………

    4)ormai la frittata è stata fatta,nel 1948.adesso non si puo’ rimediare ad un errore con un altro errore,cioe’ quello di eliminare Israele.e nè è possibile far entrare i palestinesi in israele per fare uno stato multinazionale.si scannerrebbero piu’ di adesso.quindi caro Direttore è inutile difendere come fate voi antisionisti la causa palestinese.Essi vanno “spostati in una altra terra vicina e aiutati da tutti noi,da israele e dai loro fratelli arabi a farsi un bello staterello.ma dimenticassero la palestina perchè oramai è troppo tardi per riaverla indietro.

    anche gli italiani hanno dimenticato la dalmazia e l’istria,anche i tedeschi hanno dimenticato la slesia ,la prussia e altri bellissimi territori.

    chi è davvero antisemita augura lunga vita ad Israele ,non fosse altro per sperare ed augurarsi che un giorno tutti i semiti “nostrani” si trasferiscano laggiu’ e ci lascino in pace con le loro kippa’ e il loro talmud e altre cianfrusaglie cabalistiche.

    MI SCUSI GLI INEVITABILI ERRORI GRAMMATICALI E SINTATTICI.

    con stima e affetto

    un lettore italo-germanico

    Spero non pretenderà che replichi a questa serie di idiozie una per una; sono troppe. Lei è, puramente e semplicemente, un idiota a tutto tondo. E contento di esserlo. Complimenti

    Maurizio Blondet

  • Santaruina

    La risposta di Blondet mi pare adeguata…

  • anonimo

    sionista antisemita disse:

    1)gli israeliani sono 5 volte piu’ numerosi dei palestinesi.se si cancellassse Israele dove dovrebbe andare questa genta?da noi?

    no grazie.

    Non vedo perchè scartare a priori un’idea del genere. Sarebbe un’ottima soluzione. Certo Bossi non sarebbe d’accordo, ma rispetto ai rumeni, ai marocchini,

    agli slavi e agli zingari ci sarebbe un democratico salto di qualità, e un vantaggioso apporto economico da non disprezzare.

    Tutti riconoscono la laboriosità e l’inventiva degli israeliani di razza, l’apporto culturale e la propensione al dialogo costruttivo.

    Non vedo perchè dobbiamo importare in Italia solo sionisti: ogni tanto anche qualche ebreo, cribbio.

    Sono sette milioni? Mbeh? Che ce vo…

    In Sardegna il nostro premier sta facendo campagna elettorale, per rilanciare il turismo dell’isola.

    A dir la verità lo stanno facendo dal 1948! E a dir la verità sono riusciti a costruire qualche casa solo in costa smeralda.

    Se nel 1948 gli ebrei fossero stati trasferiti in una striscia di terra che va dalla Maddalena

    alla casa di Berlusconi a villa Certosa, muro del pianto compreso, ora in Sardegna non ci sarebbero più problemi economici.

    Uno potrebbe anche dire: “E porca miseria, ma nel 1948 la villa di Berlusconi ancora non c’era!

    Giusto! Ma anche il più imbecille economista del corriere avrebbe saputo che la villa sarebbe stata costruita!

    E nel 1948 il corriere c’era! Quindi niente scuse!

    Certo c’è sempre il problema che in costa ci sarebbero più ebrei che case! Ma con la giunta Cappellacci vincente alle elezioni la

    costruzione di case supererà quella di Gaza: Parola! E parola anche dal premier che da piccolo è stato anche “Muratore”.

    Se poi ciò non dovesse avverarsi, c’è sempre l’isola dell’Asinara, che oltretutto è Isola protetta; quindi nessun pericolo,

    tranne il maestrale. Se poi anche l’Asinara non bastasse, ci sarebbe pronta Capo Teulada e tutti i terreni di esercitazione

    della Nato, con la quale gli israeliani vanno molto d’accordo. A sud dell’Ichnusa.

    Certo, c’è dell’uranio impoverito, ma dopo un pò ci si abitua, come quelli che ci vivono da anni. E poi cosa sarebbe in

    confronto ai milioni di razzi Qassam che cadono in testa quotidianamente?

    Io approfitterei dell’ospitalità sarda. Sì, noi lu pudimmu fà! (Yes, we can!)

  • Santaruina

    Progetto ambizioso..

    Mi pare, comunque, che tutti i vari conquistatori abbiano fatto nei secoli una certa fatica per “domare” i sardi, non sempre riuscendoci.

    Il tutto dovrebbe dunque avvenire con il loro totale consenso :-)

  • anonimo

    Materializzato da Santaruina:

    Progetto ambizioso..

    Il tutto dovrebbe dunque avvenire con il loro totale consenso :-)

    Caro Santaruina, hai ragione ma hai anche torto.

    Dei terreni che vanno dalla Maddalena fino alla Certosa, nessuno quasi appartiene più ai sardi. In quelle zone il sardo

    ormai è in via d’estinzione al pari della foca monaca.

    Il progetto quindi non è da buttare.

    Naturalmente le duecento testate nucleari gli israeliani le dovranno lasciare là in Palestina. Su questo non cediamo.

    I sardi sono duri da colonizzare ma hanno sempre (furbescamente), tralasciato le coste per occupare i territori interni, più facilmente difendibili. Sono sicuro che la cosa può avere successo, gli israeliani sono gli unici che possono

    occupare quel tipo di territorio e con un lento ma costante lavorio di occupazione potrebbero spazzar via la strana popolazione che ora lo bazzica. Pensa che la popolazione che frequenta quelle parti è Nomade, pur se i terreni sono loro. Si è mai vista una popolazione nomade di tal fatta? Gli yachtmen, volgarmente detti il popolo dell’ “AndataERitorno” (per distinguerlo da quello genuinamente “errante”), vengono tutti dal nord, molti altri dall’oriente, i più ricchi sono anche arabi. Quale splendida occasione per far scatenare l’occupazione israeliana?

    Basterebbe tranciare l’energia elettrica con i bulldozer, spegnendo tutte le discoteche e il popolo Yachtmen sarebbe in ginocchio

    già costretto alla resa incondizionata. Oppure sabotare il rifornimento di caviale. O un embargo per impedire il traffico di Veline. All’armamento leggero potremmo pensare noi. Anche in Sardegna c’è il MAI, (Ministero dell’Assorbimento Immigrazione)

    e non c’è neanche bisogno di trasformarlo in MAI, (Ministero dell’Armamento Israeliano), e se ci scoprissero potremo sempre dire che è un servizio del Ministero autonomo Sardo deviato.

    Noi ci sentiamo affini, e non è una coincidenza, anche noi siamo autonomi dal 1948!

    I Shardana hanno lasciato del dna anche da quelle parti, questo è certo.

    Reso evanescente da:

    Pyter.

  • Santaruina

    In effetti questo degli yachtmen è un popolo molto interessante dal punto di vista antropologico.

    Portano avanti un nomadismo selettivo, e tendono sempre a creare delle comunità chiuse laddove sostano, tenendosi sempre ben separati dalle popolazioni autoctone.

    Mostrano poi di preferire la vita sulle imbarcazioni rispetto a quella sulla terraferma, dove sostano per brevi periodi specialmente per celebrare le loro feste rituali.

    Indubbiamente nel continente sardo si incontra una notevole varietà umana…

  • anonimo

    Alla fine insomma nessun infiltrato… che peccato! Forse si son resi conto di non avere argomenti e hanno lasciato perdere… oppure preferiscono lavorare a livelli alti (Fini, Alemanno, ecc.)

    Alberto M.

  • Santaruina

    Ciao Alberto

    molto probabilmente è giusta la seconda che hai detto :-)

  • anonimo

    ave carl….volevo segnalarti la presenza di un probabile assorbitore su blog uuuuu….credo ne sia rimasto sconvolto perche’ nel mese di dicembre e novembre….guarda tu stesso

  • Santaruina

    mi sono perso qualcosa…

  • fdmpaul

    Finalmente ho uno scopo nella vita: convincere quella signorina bionda nella foto a fare l’amore (con me, ovviamente) invece che la guerra !

    Trasforma il tuo fucile in un gesto piu’ civile

  • Santaruina

    Nobile scopo il tuo :-)

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>