Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
25 febbraio 2013

Quel che conta


Se c’è un cosa che si impara gestendo un blog per alcuni anni è che vi sono notizie ed argomenti che appaiono importanti al momento ma che col tempo denunciano tutta la loro inconsistenza.
Così capita di rivedere articoli di qualche anno prima rendendosi conto di quanto fosse stato inutile dedicare tante energie per questioni tanto futili.
Le “elezioni politiche” rientrano perfettamente all’interno di questo paradigma: per un certo verso, ne sono l’emblema.
Tutta l’attenzione del paese è stata catalizzata per diverse settimane dalla campagna elettorale, tante discussioni e tanto cattivo sangue, ed a partire da domani ogni cosa tornerà come prima, con i verdi sulle poltrone del governo al posto dei marroni, circondati dai gialli e dai blu che gridano dall’opposizione.
Ed a ripensare al tempo speso per “informarsi”, per giudicare i “candidati”, per conoscere il pensiero di Caio piuttosto che di Tizio ci si renderà conto di quanto sarebbe stato più proficuo starsene davanti ad una finestra con una tazza di caffè in mano ad osservare la neve che cade.
In un blog, nel suo piccolo, così come nella vita, questa volta in grande, occorre sempre saper distinguere tra ciò che appare importante ma in realtà è insignificante e ciò che invece realmente conta.

Alla fine, quel che conta è quel che resta.
Ed è bene che le nostre energie siano dedicate a tutto quello destinato a restare.

98 comments to Quel che conta

  • DomeNico

    la calma… ti sento calmo e sicuro (nel senso di fondato, con una base solida), e questo è un bene. E questa è la calma lucida e bella che spesso trasmetti. E tutto questo serve Santa. Serve davvero. E resta
    blessed
    Grazie sempre
    DomeNico 

  • Grazie a te DomeNico
    Ci aiutiamo gli uni con gli altri a mantenere una certa tranquillità, mentre tutto sembra correre così velocemente.

    A presto

  • Hiei

    “Ci sono due modi di andare a dormire tranquilli la sera: essere preparati o essere stupidi”.
     
    A voi la scelta. :’D
    Io, per inciso, ho pop-corn a strafottere.

    • posso aggiurnene un’altro?
      essere rilassati!

      ciao! 

      • Hiei

        Infatti io avrei visto bene un’altra bella gallery, ma non è che possiamo pretendere che il padrone di casa scatti al nostro schiocco di dita… :’D
         
        Tanto per un po’ avrò i grillini con cui divertirmi, mi tengo un po’ di fedeli da parte per il conclave… ;)

  • però un pizzico di speranza prima di sapere il verdetto concedicela!
    sono molto d’accordo sulla calma, quella nessuno ce la deve strappare perchè è proprio la velocità che ci fa vivere male …l’energia prima di tutto viene da una buona ossigenazione, l’aria pulita.

    Blessed be, e che dio ci assista!
    :-)
     

  • francesco da pisa

    Quel che conta è credere in qualcosa di condiviso. Io questa volta ho vissuto questa esperienza e ne sono soltanto felice. Tutto questo non mi ha impedito di bermi il mio Caffè, anzi.

    • Hiei

      “Quel che conta è credere in qualcosa di condiviso.”
       
      AAAAH!! UN KOPOMISTA!!! :’D
       

      Svezia, il file sharing è una religione


       
      Grillo li ha già bolliti col regime internettiano, senti come parlano… :’D
      Bersagli troppo facili ultimamente, troooppo facili. Ma ogni tanto è bello abbandonarsi a piccoli, futili piaceri (io, non voi: siete cattolici quindi dovete fustigarvi e darvi mazzate sui testicoli tutto il tempo, peccatori! :’D ).

  • daouda

    Epperò non è forse vero che colui il quale non è disposto a combattere con le armi a sua disposizione la situazione vigente estraniandosi la avvalli?
    Lysander Spooner ( Guénon su un altro piano ) insegnava che il voto non legittima per definizione alcuno ma che ugualmente il votante non fà che scegliere il partito meno peggio per evitare ripercussioni sulla propria persona dacché schiavo. Si votasse per scegliere un berluskoni ( emblema di un tipo di socialismo libertinista  ) contro un partito apertamente satanico sarebbe obbligatorio o no in termini morali? Non perché si debba votare sia chiaro, ma perché non si può ritenere stupido chi vota, anche perché ogni cosa è da valutare ponendosi nel suo proprio Stato ( in termini filosofici , si badi ).Tipi di “voto” d’altronde sono esistiti anche nelle societas tradizionali e sono legittimi come anche Aristotele insegna.
    p.s. non per criticare ma per puntualizzare in sé…

    • Hiei

      “ma perché non si può ritenere stupido chi vota”
       
      Come non si può ritenere stupido che si tempesta lo scroto di martellate senza un perchè.
      Bisogna ridursi nel suo stato – filosoficamente parlando – per capire.
       
      Sempre così per dire.
       
      Io, comunque, passo. :’D

      • daouda

        Penzavo averesti apprezzato l’apertura a Fare ( ;-) )  da uno di quelli che appartiene alla cérchia dei nullafacienti in cappella.

        p.s. il messaggio sottointeso era “tutte bombe” , magari anche in senso psicòtropo chissà…

      • Anonimo

        *Epperò non è forse vero che colui il quale non è disposto a combattere con le armi a sua disposizione la situazione vigente estraniandosi la avvalli?*

        In realtà stava parlando di te Hiei, che invece di stare qui a lottare hai preferito fuggire a Mykonos così che tu possa fare le tue cose alla luce del sole e il giudizio degli altri non ti avvilisca più :D’

        Ho messo la faccina, posso scrivere quello che mi pare giusto?

        • Hiei

          “Ho messo la faccina, posso scrivere quello che mi pare giusto?”
           
          Piccoli passi, ma vedo che impariamo. :’D
           
          Comunque, non è Mykonos…che vedo conosci molto bene!
          Io combatto dove mi pare e piace, un lupo si trova più a suo agio nella foresta che in mezzo a un branco di bovi…si passa solo a tirar qualche morso…

        • daouda

          Non si tratta di giudizio altrui ma del tipo d’azione da intraprendere e ciò non significa rifiutarsi tou court di votare come dar giudizi sugli altri perché lo fanno visto che si preferisce avere un peso di 80 kg in groppa invece di 100 o cos’altro. Il primo è un interrogativo che propongo a Santa, il secondo un riferimento in questo caso veramente verso Hiei. Non ho citato un personaggio a caso d’altronde proprio per dare un segno di praticità e di coerenza.
          Il nocciolo è facile da capire. Come al solito Satana quel porco rientra dalla finestra ed è primariamente nelle zone sottili dell’essere umano che ha la partita vinta, l’azione essendo semplicemente una mera descrizione di quel che è già avvenuto. Sbagliando intellettualmente i propri giudizi , è ipso facto evidente che si sta cedendo ai suoi tranelli.
          Ma la mia era partita come una domanda ed una riflessione.
           

        • Hiei

          Satana?? :’D
           
          Vabbè…cioè, fammi capire: Satana è in Italia, e lo sconfiggi con apposito decreto legge approvato in Parlamento? Cioè, la Greca in quanto ortodossa è desatanizzata, è zona franca? Qua combattere Satana non vale? :’D
           
          Ma di cosa stai parlando?

        • daouda

          Non sto parlando sto scrivendo!!!
          Semplicemente è giusto staccarsi da un certo tipo di spettacolo politicante, ma si rischia di dimenticare che la politica è ognuno di noi nelle proprie azioni che per essere corrette devono fondarsi quindi su principi veridici. Chi avesse la forza di partecipare al teatrino per fermare la marea verrà semplicemente giudicato per non averci provato se non da Dio, dalla storia e ciò in piccolo vale per ogni cosa. Ed ho tralasciato volutamente l’attività ( termine filosofico ) insita nella preghiera : penso ad Origène sulla famosa discussione avutasi riguardo l’appoggio dei cristiani all’Impero. la figura di Lysander Spooner è in questo caso esemplare. In tutto ciò volevo suggerire che il completo disinteresse verso il voto senza una congrua organizzazione atta a fronteggiarne le conseguenze è semplicemente un atteggiamento stupido, e parlo di me e te e gli altri seduti in riva al computer. Un po’ come ritenersi cristiani non partecipando alla ( e denunciando quando necessario ) vita dell’ Ecclesia pur vivendo con continuità i sacramenti. La si subisce passare e questo è un attegiamento passivo non congruo. Ma d’altronde viviamo in tempi escatologici dove ognuno pensa a sé stesso per necessità, l’importante è saperlo e non illudersi , ecco qui il riferimento a Satana.

          darth daouda ( :-D )

          p.s. Pur dovendo ben focalizzare la questione dell’ortodossia che li riguarda ( ma che qui ha un posto di rilievo notevole ) e che verte verso la deriva della scuola Deobandi ma di cui non è tanto chiara la faccenda, pensa alla resistenza dei talebani che è eminentemente “politica” o di gruppi affini ma che essendo a-religiosi sbagliano per forza di cose.

        • daouda

          Insomma quella di Santa mi sembra una chiamata al monastero dissimulata che meritava esplicitazione eheheh

  • a quanto pare ci sono grandi cambiamenti in atto…
    cri cri cri…
    :-) 

    • Hiei

      La ressurrezione del nano sarebbe il cambiamento? :’D
       
      Spero tu non parli delle elezioni: hanno vinto il nano e Grillo, ovvero due pupazzi di marketing del sistema che attirano orde di zombie con un culto della persona e logica da ultras promettendo pane e figa a tutti.
       
      Francamente, è la storia più vecchia del mondo…

  • Fabrizio

    Trovo che l’onestà intellettuale sia importante e dal mio punto di vista non posso che fare a meno di ignorarla, mentre leggo questo post.
    Apprezzo molto Santa Ruina come blog, che considero un vero punto di riferimento sul web per tutte le argomentazioni che possiamo definire ‘complottiste’ o di natura ‘occulta’ o perfino ‘esoterica’.
    Mi piace anche la capacità di sintesi di cui tu, Carlo, sei ampiamente dotato e di cui tutti ti esaltano (la capacità di esprimere concetti complessi, in maniera semplice e comprensibile, senza ridimensionarli o semplificarli).
    Ma proprio per l’onestà intellettuale a cui mi sono inizialmente riferito, non posso non manifestare il mio dissenso verso questo articolo.
    Mi spiego meglio.
    E’ verissimo che vi sono notizie o eventi per cui ci sbracciamo a tal punto, da renderci conto della loro inconsistenza, ma solo anni dopo, naturalmente, una volta lontani dai momenti caldi di quegli eventi.
    Non mi sembra questo il caso.
    E’ troppo facile etichettare queste politiche, come politiche del tutto(o quasi) uguali ad altre, succedutesi negli anni precedenti. Prima hanno vinto i rossi, ora tocca di nuovo ai blu.
    Mi sembra che quanto successo a queste elezioni politiche, cioè la vittoria (non solo simbolica) del M5S come primo partito d’Italia, segni decisamente una rottura col passato. Ma proprio qui, mi aspetto che tu Carlo, dirai: ‘certo non hanno vinto nè i blu, nè i rossi, ma i gialli, capirai cosa cambia’. Io ti risponderei, cambia, certo se cambia! Per quanto si possa diffidare e criticarlo, il M5S, segna davvero una rottura col passato della politica ‘castale’, introducendo per la prima volta alla camera e al senato, dei cittadini privi di precedenti penali e lontani anni luce dagli astuti e truffaldini politicanti di professione.
    E così ora chiedo a te Carlo, la vittoria del M5S, si può ridurre a semplice e iniqua vittoria di un altro colore politico pescato dalla moltitudine dei molti colori politici ‘diversi’ ma in fondo tutti uguali?
    P.S. vorrei anche che si dicessero a riguardo due parole su Casaleggio/Grillo, visto che, non lo dico assolutamente per polemica, è da molto che sul web girano voci di filiazioni massoniche da parte del gruppo di Casaleggio.

    • Hiei

      “introducendo per la prima volta alla camera e al senato, dei cittadini privi di precedenti penali e lontani anni luce dagli astuti e truffaldini politicanti di professione.”

      Perchè se Berlusconi promette di restituire l’IMU tutti gridano allo scandalo e al voto di scambio mentre se Grillo promette di regalare mille euro al mese a tutti col reddito di cittadinanza è un grande lider, e avanti a ficcarsi salami negli occhi senza accorgersi del mortadellone sempre più ben piantato nel… :’D
       
      “vorrei anche che si dicessero a riguardo due parole su Casaleggio/Grillo, visto che, non lo dico assolutamente per polemica, è da molto che sul web girano voci di filiazioni massoniche da parte del gruppo di Casaleggio.”
       
      “Roma, 2 gen. (Adnkronos) – “Sono nel mio studio, vedo il cielo molto buio. E’ scuro. Molto. Anche se ci sono i monti. Oltre i monti, pero’, bisogna vedere quello che ci sara’…”. Licio Gelli, ex maestro Venerabile della Loggia P2, legge cosi’ l’attuale situazione politica. “Alle prossime elezioni -spiega Gelli all’Adnkronos- ci sara’ un grande astensionismo, una percentuale intorno al 40-45%. Prevedo che a settembre andremo a votare nuovamente…”.

      “In questi giorni -fa notare il Venerabile- mi pare che all’estero, e soprattutto in Europa, l’Italia non sia stata nominata”, mentre sul fronte interno, “ci sono troppe cose da pagare e tante ancora da fare. Monti ora promette di togliere le tasse, dopo averle create. C’e’ una grande confusione e nessuna chiarezza”.

      Per Gelli “bisogna togliere dalle liste chi e’ pregiudicato”, ma soprattutto “manca all’Italia un uomo forte, con delle idee. Un uomo che prometta poco e mantenga molto. Ogni settimana dovrebbe raccontare al popolo quello che ha fatto e vuole fare”. L’ex Venerabile della P2 ne ha anche per il Cavaliere. “Berlusconi -dice- ha delle questioni da sistemare. E poi, poteva tenere nascosta un altro po’ la nuova fidanzata. Dal punto di vista affettivo deve riguardarsi…”. ”

      Non si muove foglia che Licio Gelli non voglia, “cambiamento”… :’D

      • Anonimo

        hoooo vedi, vedi che quando non scrivi come una checca isterica ti si perdona anche il fatto che tu sia scappato :’D

        • Hiei

          “vedi che quando non scrivi come una checca isterica”
           
          Lo so che vuoi essere tu la primadonna, gelosone! :’D
           
          “ti si perdona anche il fatto che tu sia scappato”
           
          A parte che il tuo perdono viene archiviato tra “sai che me ne sbatte” e “ficcatelo dove non batte il sole” come d’usanza…”scappato”? :’D
          Certo che i poveracci devono sempre vivere di fantasie. Poi ti chiedono di spiegargli Grillo e Berlusconi magari (nessun riferimento a commenti precedenti, ‘sto giro). :’D

    • Gibbor


       

      ecc.
      C’è tutto il canale YT di Casaleggio, tutto alla luce del sole.
      Chi sa un minimo di patti inferi sa che si DEVE rendere pubblico il contratto per avere potere sulla controparte: infatti è tutto lì alla luce del sole (nero) da anni.
      Nessuno che possa dire poi, sì ma non avevo capito.
      E sia chiaro, sì, ad oggi M5S è il miglior contenitore di ragazzi dalle migliori intenzioni – quelle che lastricano la strada per…

      • Fabrizio

        Ciao Gibbor.
        Ho visto anch’io a mio tempo quei video su Casaleggio e sulla sua visione orwelliana del mondo e del web (cioè Gaia, un mondo dove ogni persona è ‘censita’ su internet ed esiste in quanto ha una propria identità virtuale).
        Sinceramente non sapevo come prenderlo, se seriamente o no….certamente sono sicuro di una cosa, per quale motivo dovrebbe essere massone?
        E’ sempre troppo facile su tematiche così di confine e così sfumate, sparare i propri sicuri giudizi. 
        “Nessuno che possa dire poi, sì ma non avevo capito.
        Scusa ma capire cosa? E che cosa avrebbero di malsano le intenzioni dei ragazzi del M5S al punto da paragonare le loro intenzioni a quelle che lastricano la strada per l’inferno?
        Il sentimento anti-europeista?
        Il No Tav?
        Cose così? Dichiaratamente anti-europeiste? Ma non è l’Europa il simbolo per eccellenza del tanto additato NWO, tanto quanto gli USA?
         
        Mi sembra che questi ragionamenti facciano acqua da tutte le parti…

        • Gibbor

          no guarda, non certo i ragazzi, che sono veramente splendidi nei meetup – parlo di quanto vedo direttamente; semmai appunto i presunti demiurghi che vi stanno dietro, i Grillo ed i Casaleggio sono, io credo ed affermo, profondamente dentro una visione prometeica e luciferiana del miglioramento alla società.
          Ma sia chiaro, questi ultimi due ci credono proprio, non c’è mica dubbio, come la Blavatski che sperava che un conflitto temonucleare avrebbe aiutato la manifestazione del Maitreia.

        • Fabrizio

          Ciao Gibbor, grazie per la tua replica.
          Che Grillo e Casaleggio abbiano, a tuo modo di vedere una visione del progresso sociale ‘prometeico’ e ‘luciferino’, lo posso anche capire e in parte persino condividere, ma siamo sul campo delle opinioni, non delle verità di fatto (mi riferisco a chi sostiene con fermezza che anche dietro Casaleggio vi sia il Bilderberd e quindi la massoneria).
          A mio parere la dottrina delle quattro età, tende un pò troppo spesso a bollarci come luciferina qualsiasi ‘novità’ ci si para di fronte ai nostri occhi.
          Sarò chiaro, nemmeno a me piace tutta l’atmosfera ‘carismatica’ che Grillo si porta dietro e tantomeno il fatto che possa essere potenzialmente manovrato da Casaleggio, però da qui a tenerci una casta usurata di vecchi politici collusi coi mafiosi, cos’è più preferibile? Una serie di cittadini onesti, che sia pur con le strategie e i mezzi del duo Grillo/Casaleggio, ora sono in parlamento, oppure i soliti ‘noti’ della politica italica?
          La morale del mio discorso è, possibile che sia davvero solo e sempre tutto ‘male’ quello che vien per nuocere?

        • Hiei

          “Scusa ma capire cosa? E che cosa avrebbero di malsano le intenzioni dei ragazzi del M5S al punto da paragonare le loro intenzioni a quelle che lastricano la strada per l’inferno?”
           
          Il fatto di andare dietro come ultras e fanatici a un uomo immagine del marketing come una frotta di adolescenti decerebrati che corrono dietro ai “fighi delle boyband” – infatti tutti lì agli spettacoli coi telefonini, tanto gli uni quanto gli altri vedi cosa raccontano delle manifestazioni di piazza – senza capire nè preoccuparsi minimamente di capire dentro a cosa sono nè dove stanno andando prendendo a insulti e dichiarando di essere “in guerra” a tutti quelli che non la pensano come loro ti indica qualcosa.
           
          No, davvero, vuoi divertirti un po’? Fatti un giro sulla rete dei miracoli, vai in mezzo ai grillini e dì che non voti per loro e prova a criticarli con cognizione di causa: prova per esempio a dire che Grillo che promette il reddito di cittadinanza non è diverso da Berlusconi che promette la restituzione dell’IMU.
           
          Prova. Buon divertimento.

        • Hiei

          P.S.: Grillo è contro l’Europa massonica blablabla.
           
          Infatti si rifiuta di farsi intervistare in Italia mentre parla coi giornalisti di Euronews ovvero il canale ufficiale europeo di propaganda dei massoni europeisti e con la CNBC cioè il canale mainstream degli squali di Wall Street.
           
          E avanti.

        • Gibbor



          I’ll put the emphasis on the evidence,
          Begging for the proof
          Sometimes the hardest thing to believe is the truth


           

           
           

        • Fabrizio

          Caro Hiei, grazie per i consigli su come divertirmi, ma credo che per ora li lascerò stare…
          Ho già risposto a Gibbor nel medesimo modo, ma visto che anche tu hai replicato a modo tuo, ci tengo a risponderti.
          Come già detto, nemmeno a me piace tutta l’atmosfera ‘carismatica’ che Grillo si porta dietro e tantomeno il fatto che possa essere potenzialmente manovrato da Casaleggio, però da qui a tenerci una casta usurata di vecchi politici collusi coi mafiosi, cos’è più preferibile? Una serie di cittadini onesti, che sia pur con le strategie e i mezzi del duo Grillo/Casaleggio, sono ora in parlamento, oppure i soliti ‘noti’ della politica italica?
          Indi per cui, la morale del mio discorso è, possibile che sia davvero solo e sempre tutto ‘male’ quello che vien per nuocere?
          Scusate se mi ripeto.
          Ultras i ragazzi del M5S? Quelli del PDL forse, quelli estrema destra forse……non mi pare proprio quelli del M5S.
          Poi non capisco questa serie di luoghi comuni che tiri fuori,
          “ultras e fanatici a un uomo immagine del marketing come una frotta di adolescenti decerebrati che corrono dietro ai “fighi delle boyband”
          Scusa ma ti rendi conto di cosa stai dicendo? Di quante famiglie e brave persone ci sono nelle piazze del M5S, che sperano semplicemente di ribaltare una realtà, quella politica, quella dello sfascio del proprio paese, della mancanza di lavoro, che sembra incontrovertibile?
          Il fatto che tu ragioni così a stereotipi, mi fa veramente pensare che farebbe più bene a te, farti un giro fra di loro, anzichè proporlo agli altri.
          In ultima battuta, Grillo non va sulla TV generalista perchè non l’hanno mai voluto fra le palle dal ’93 in poi (se non erro), perchè era scomodo e sparava a zero su tutti. Semplicemente, col tempo, ha fatto di questa assenza forzata dalla TV, un punto di forza, di necessità virtù, facendolo addirittura un elemento ( a mio modo di vedere esagerando) del M5S, l’assenteismo televisivo per distinguersi dagli altri candidati politici (e qui l’epurazione della Salsi e di Favia, a cui sono stato assolutamente contrario e che al caro Grillo è costato il mio voto, mancato, al ‘suo’ movimento).
          Per cui all’estero, chiaramente va, perchè lo vogliono intervistare e non fanno di tutto per sbugiardarlo e diffamarlo come farebbero in italia……….certo, oppure si può pensare che vi siano i canali europeisti massoni etc etc
          Ma sinceramente di queste accuse, che finiscono sempre con l’essere chiacchiere da blog perchè le si spara e poi non le si prova mai (senò a che pro parlare di complottismo se si può provare qualcosa?), sono sinceramente un pò stufo.
          Piuttosto spiegami tu, perchè la massoneria schiererebbe il PD, poi Monti, poi l’M5S, se queste tre forze sono divise fra di loro. Mah…
          E pensare che questo modo di vedere la realtà, ha portato persino delle persone a votare Berlusconi perchè ‘slegato dalle logiche internazionalistiche dell’Europa massonica’. Che dire, senza parole, una logica di ferro. Per non far vincere Satana, voto Belzebù.

        • Hiei

          “però da qui a tenerci una casta usurata di vecchi politici collusi coi mafiosi, cos’è più preferibile? Una serie di cittadini onesti, che sia pur con le strategie e i mezzi del duo Grillo/Casaleggio, sono ora in parlamento, oppure i soliti ‘noti’ della politica italica?”
           
          Psst. Ti rivelo un segreto: lo prendi in culo uguale. Ma proprio uguale.
          E’ solo estetica, il sistema lo sa che se sulla galera il negriero che ci mettono c’ha la faccia che ti sta simpatica remi con più entusiasmo.
          Ma sempre incatenato a remare stai.
           
          “Indi per cui, la morale del mio discorso è, possibile che sia davvero solo e sempre tutto ‘male’ quello che vien per nuocere?”
           
          Nonno, guarda: tu continua a delegare la tua vita ad altri e ad aspettare che ti piava addosso la manna dal cielo, vedrai che prima o poi…
           
          “Ultras i ragazzi del M5S? Quelli del PDL forse, quelli estrema destra forse……non mi pare proprio quelli del M5S.”
           
          Ma hai appena detto che di verificare coi tuoi occhi non ci provi nemmeno, che la realtà è una brutta cosa ed è meglio evitarla.
           
          “Poi non capisco questa serie di luoghi comuni che tiri fuori,
          “ultras e fanatici a un uomo immagine del marketing come una frotta di adolescenti decerebrati che corrono dietro ai “fighi delle boyband””
           
          Ti post il link del post sul blog di Debbie Billy dove alle critiche a Grillo rispondono a “vaiculo”, “tenia”, “chiuditi nel cesso, stupido”…tutto testuale, gggiovani col logo 5 stelle come avatar…
           
          “Scusa ma ti rendi conto di cosa stai dicendo? Di quante famiglie e brave persone ci sono nelle piazze del M5S, che sperano semplicemente di ribaltare una realtà, quella politica, quella dello sfascio del proprio paese, della mancanza di lavoro, che sembra incontrovertibile?”
           
          Affluenza al voto minima in calo al 5% ERGO chi ha protestato se ne è stato a casa: la larga maggioranza è tutta gente che fino a ieri votava ed era tesserata di partito di mafiosi, corruttori, puttanieri, faccendieri, ecc.
          Sono diventati milioni di brave persone solo per bendizione del santo a cinque stelle, naturalmente.
           
          “Semplicemente, col tempo, ha fatto di questa assenza forzata dalla TV, un punto di forza, di necessità virtù, facendolo addirittura un elemento ( a mio modo di vedere esagerando) del M5S, l’assenteismo televisivo per distinguersi dagli altri candidati politici”
           
          E come quando non gli dice che fa voto di scambio promettendo mille euro al mese agli italiani mentre ci si scandalizza per l’IMU del nano, rifiutare i giornalisti è un punto di forza, peccato che era l’altr’anno che quando fu il nano che proibì ai suoi ad andare in televisione gli davate del fascista.
           
          D’altra parte siete gli stessi che si bevono come i sudditi del nano ogni giravolta, per esempio siete qui a bullarvi di essere primo o secondo partito d’Italia, voi del partito di Grillo che tre anni fa giurava che “non avrebbe mai fondato un partito” perchè i partiti erano roba del passato e andavano smantellati.
           
          Ma sono io che ragiono per stereotipi, non voi che vi bevete ogni cosa che vi si racconta incapaci del minimo pensiero critico come fighetti da boyband che sono tanto fighi perchè “ci sono”.
           
           
          “(e qui l’epurazione della Salsi e di Favia, a cui sono stato assolutamente contrario e che al caro Grillo è costato il mio voto, mancato, al ‘suo’ movimento).”
           
          Ma no, ho sentito poche ore fa Grillo dire in un intervista che “nessuno ha cacciato nessuno”, testuale, cosa dici mai? Starai mica ragionando per stereotipi anche tu adesso?? :’D
           
          “Per cui all’estero, chiaramente va, perchè lo vogliono intervistare e non fanno di tutto per sbugiardarlo e diffamarlo come farebbero in italia………”
           
          E adesso prova ad attivare almeno UN neurone, ma UNO che sia UNO e chiederti PERCHE’ le televisioni dei poteri forti, di Wall Street e dell’eurocrazia massonica non ha interesse a sputtanarlo? Ci sei? Sei connesso?
           
          “certo, oppure si può pensare che vi siano i canali europeisti massoni etc etc
          Ma sinceramente di queste accuse, che finiscono sempre con l’essere chiacchiere da blog perchè le si spara e poi non le si prova mai”
           
          No, infatti, da uno che ha appena stabilito che tutti i giornalisti italiani sono per definizione tutti biechi cospiratori contro il vostro prezioso e immacolato movimento è proprio logico come discorso…
           
          “(senò a che pro parlare di complottismo se si può provare qualcosa?), sono sinceramente un pò stufo.”
           
          Quasi ti tocca pensare di tuo per rispondermi. Non sforzarti troppo che ci resti secco.
           
          “Piuttosto spiegami tu, perchè la massoneria schiererebbe il PD, poi Monti, poi l’M5S, se queste tre forze sono divise fra di loro. Mah…”
           
          Rileggiti il post di Santa. Magari prima compra un cervello e poi vedi che sia ben collegato. Ma roba da pazzi…
           
          “E pensare che questo modo di vedere la realtà, ha portato persino delle persone a votare Berlusconi perchè ‘slegato dalle logiche internazionalistiche dell’Europa massonica’.”
           
          Esattamente come a votare Grillo: stesso culto della persona, stesse strillate, stessi appelli a “combattere il nemico che solo noi siam duri e puri”, stesse promesse di pane e figa a tutti.
           
          “Che dire, senza parole, una logica di ferro. Per non far vincere Satana, voto Belzebù.”
           
          BauBauMicioMicio.

        • Hiei

          P.S.: Forse Grillo non ti ha detto che il sistema economico attuale è un colossale schema di Ponzi allo stadio terminale. Una truffa, colossale, che ha raggiunto il suo limite di sfruttamente ed è sul punto del definitivo collasso.
           
          Normalmente a questo punto si sistema la faccenda con una guerra mondiale, vedi la storia e i video di Casaleggio che come le lettere di Albert Pike e tanti altri documenti più o meno fantasiosi indicano questa soluzione.
           
          A parte questa divagazione, c’era una cosa che m’è sembrata strana di tutta la storia, senza dilungarci: il “tutti gli occhi puntati sull’Italia” e Wall Street che coi risultati delle elezioni crolla del 2%, per non parlare di spread e cazzi vari.
           
          E’ solo una mia sensazione, ma comincio ad avere il vago sospetto che per innescare il crollo (previsto e pianificato) servisse un capro espiatorio, sai il classico fessacchiotto che viene tirato dentro per ultimo e si becca tutta la colpa? Presente.
          Casomai avessi ragione, la massoneria vi ringrazia per esservi fatti avanti, allocchi. :’D Vedremo. Almeno i pop-corn li hai presi?

  • Che ora si è fatta? Che accade

    tutto assomiglia ormai al niente

    chi si rialza, chi cade,

    che si grida “mai!” solamente

     

    L’ombra del male ormai invade

    quel che era nostro e si sente

    il suo fetor per le strade:

    siamo in balia del potente

     

    ma, dopotutto è normale

    chi vuole solo il potere

    sa come prenderlo, eccome

     

    spesso lo fa in nostro nome

    e, senza farsi vedere

    fa quel fa bene: il male
     

  • Aleksis

    “Alla fine, quel che conta è quel che resta.”
    Grazie delle tue parole. Per la prima volta in vita mia non ho votato, e devo dire che nonostante le critiche degli amici mi fa bene il distacco, il senso di libertà dalle illusioni per cercare meglio ciò che vale.
    ciao

  • Hiei

    Santa, che mi dici del “papa emerito”?
    Che tenete due papi fra un po’?
    (tre, a dirla tutta… :’D ).
     
    Ah, è un po’ che non ti lascio foto per le gallery ora che ci penso.
     
    https://i.chzbgr.com/maxW500/7067670016/hBDA5AADE/
     
    https://i.chzbgr.com/maxW500/7085538048/h982E637C/
     

    The Silent City: Digitally Assembled Futuristic Megalopolises by Yang Yongliang


     
    …insisto che dovresti provare una videogallery prima o poi.
     

  • Etty

    Ma se avessi voluto votare qualcuno che non pratichi magia, occultismo e non abbia influenze massoniche, avrei avuto scelta?

  • Fabrizio

    @Hiei
    Non ci provo neanche a risponderti, (così potrai dire che non ho argomenti e non ti rispondo per quello etc), sei troppo avanti….sinceramente mi da molto fastidio chi, come te, dietro la tastiera si sente un peso massimo, per cui te lo lascio fare tranquillamente.
    In ogni caso, pigliarlo in culo e mono-neurone lo dici a qualcun altro, ricordati che sono anche queste piccole/grandi cose ad avere la propria importanza fra esseri umani, non solo dimostrare che la massoneria ‘esiste’.
    Saluti
     

    • Hiei

      “sinceramente mi da molto fastidio chi, come te, dietro la tastiera si sente un peso massimo, per cui te lo lascio fare tranquillamente.”
       
      L’ha detto il signor fighetto-che-cambia-il-mondo-votando-on-line quindi siamo proprio a posto! :’D
       
      “In ogni caso, pigliarlo in culo e mono-neurone lo dici a qualcun altro!”
       
      Non ho detto mono-neurone, ho detto di provare ad accendere ALMENO un neurone, cioè+che adesso stai proprio a zero: avessi almeno un neurone attivo capiresti quello che leggi, forse.
       
      “ricordati che sono anche queste piccole/grandi cose ad avere la propria importanza fra esseri umani, non solo dimostrare che la massoneria ‘esiste’.”
       
      Solo per i fighetti a cinque stelle purchè democratici, incensurati, votanti e che parlano solo bene del tuo idolo di cartapesta: gli altri sono un pochino meno umani. Ma vatti a fare un giro nel mondo reale, ipocrita saccente a cinque stelle.

  • Daouda

    Epperò non è forse vero che colui il quale non è disposto a combattere con le armi a sua disposizione la situazione vigente estraniandosi la avvalli?

    Innanzitutto devo aggiungere che io non vorrei dare giudizi su nessuno.
    Non è mai stata la mia intenzione.
    Posso asserire che un’azione secondo me non è utile, ma questo non implica, in questo caso, un giudizio sulla persona.
    Mi rendo conto che può apparire una distinzione fittizia, ma in sincerità io non mi permetterei mai di giudicare nessuno.
    Non sono in condizione di emettere giudizi sulle persone, dal momento che io stesso sono un cantiere aperto, un cantiere dove non tutto fila liscio.

    Detto questo, sulla questione dell’estraniarsi.
    Ancora una volta, non è esattamente quello che ho detto.
    Semplicemente, occorre capire dove utilizzare le proprie energie.
    Il voto, oppure la partecipazione attiva nel teatrino democratico, è a mio parere uno spreco di energie.

    Immagina un samurai che sfodera la sua lama e cerca di combattere il vento, perchè gli è stato detto che così facendo porta avanti la sua lotta.
    Ed immagina al suo fianco un samurai seduto che guarda i fiori mossi dal vento.
    Diresti che il secondo è uno che si “estranea” e rinuncia alla lotta?
    No, è solo uno che comprende quanto sia inutile sprecare le proprie forze in gesti inutili.

    Se qualcuno pensa che mettendo una crocetta può migliorare le cose io lo rispetto, perchè ai miei occhi ciò che conta prima di tutto è la buona intenzione.
    Ma secondo me si tratta di un atto inutile.
    Tutto qui.

    • Hiei

      Parole da libro dei cinque anelli, Santa, siamo raffinati oggi!

    • Sto usando le ultime forze rimaste che avevo pensato di dedicare al commento di queste elezioni :-)

    • daouda

      Il problema a mio avviso è che non esista nessuno da votare ( il che in realtà è falso ) né esista un’opposizione semmai. Lysander Spooner non ha aspettato la legge dell’abolizione degli schiavi per combattere tale scempio né ha aspettato che il monopolio postale crollasse da sé immettendosi allora sul mercato clandestinamente e subendo processi da parte del “potere” ( perché lo statuale checché ne dica chiunque ha tendenze anarcoidi ha la sua legittimità , sacrale per giunta ). Lysander Spooner non ha mai detto che votare sia inutile ma che anzi , proprio perché gioco da schiavi, ha la sua utilità nello scegliere la mazza ferrata o la mazza di legno giacché lo schiavo non è idiota a cercare un pur risibile sollievo. Lo ha scritto anche Rothbard. Non possiamo far finta che la politica sia altro da noi; il tuo messaggio ha un significato profondissimo ma che è valido se visto in un’ottica spirituale, che coerentemente viene seguita ed eseguita da coloro che sono addetti e qualificati a tale scopo, e che dovrebbe invogliarci a ricercare il Regno dei Cieli giacché il resto verrà dato in sovrappiù d’altronde.In questo l’Islam è una forma tradizionale i cui sviluppi deteriori di oggi sono comunque desumibili dalla sua assenza di scissioni tra politico e spirituale, infatti il secolarismo non può che traverstirsi da tradizionalismo e propagare l’eresia all’interno del suo blocco in sostituzione dell’ortodossia. Era quindi il tutto più che altro una riflessione su questo impasse che riguarda il cristianesimo ed anche noi di riflesso nelle nostre analisi. Chi non partecipa però, lasciami dire, ha sempre torto fintanto che non si batte per la cessazione di ciò verso cui esprime il suo rifiuto. ecco perché ho citato Lysander Spooner.  Che ciò sia difficile od addirittura impossibile data la realtà dei fatti e l’avvicendarsi ciclico, è altra questione e forse un dato di fatto ma primariamente resta il problema di coscienza.Cosa quindi facciamo noi contro la democrazia ( o semmai contro la sua forma attuale dacché come ho già scritto il voto in sé non è antitradizionale )? Per questo mi riferivo al porcaccio essendo il dominio sottile il suo àmbito proprio. Inoltre volendo c’era anche un riferimento al martirio visto che non tarderà il tempo in cui ognuno di noi verrà posto innanzi alla scelta. E’ forse questa la specificità della nostra tradizione oltre al boicottaggio del male ed il ricercare il bene soprattutto tramite l’agire spirituale come sempre ci è stato insegnato. Come vedi non era una critica a te Santa ci mancherebbe!
       

  • Ciao Fabrizio

    il M5S, segna davvero una rottura col passato della politica ‘castale’, introducendo per la prima volta alla camera e al senato, dei cittadini privi di precedenti penali e lontani anni luce dagli astuti e truffaldini politicanti di professione.

    Guarda, su grillo e il suo “movimento” la penso essenzialmente come Hiei (anche se lui si esprime in maniera molto più diretta e assai meno limata di quanto faccia io).
    Al momento direi che da un punto di vista ideologico rappresenti forse la peggiore alternativa che si sia presentata in queste elezioni.
    Proprio perchè in contrasto con la solita compagnia di fanfaroni dei noti partiti, il cinque stelle è un movimento che ha alle spalle una ideologia precisa, quella di casaleggio, che a prescindere da militanze massoniche o altro meglio esprime in tutto e per tutto quella concezione deleteria dell’esaltazione del virtuale.
    Il punto finale della visione casaleggio è quello, e si tratta di un programma che è immaginato a tappe.
    in questa tornata, dopo 6 anni di preparazione, sono riusciti a cooptare milioni di persone e migliaia di attivisti in buona fede.
    Hanno saputo raccogliere il classico malcontento dilagante per farne cibo per il loro progetto.

    Penso che a questo punto, un articolo sul casaleggio ci possa stare.
    A dire il vero non avevo tanta voglia di farlo, proprio perchè ormai i casaleggio sono usciti allo scoperto, e la loro visione è nota: chi non coglie le implicazioni del loro messaggio adesso, difficilmente lo farà dopo che un ulteriore dito viene puntato contro.
    Forse qualcosa di interessante da dire ancora c’è, vedremo.

    Aggiungo però un’ultima cosa, riprendendo il discorso dell’articolo precedente.
    Eravamo arrivati ad un punto, almeno tra coloro che si considerano “informati”, ovvero “il popolo della rete”, in cui si era tutti d’accordo sulla reale essenza truffaldina di tutti i partiti storici.
    E proprio adesso fa il suo boom il partito di grillo, e “il popolo della rete” di nuovo si divide, tra i sostenitori della novità e gli scettici.
    In altre parole, si è nuovamente introdotto un fattore di divisione, sul quale “il popolo della rete” può continuare a discutere ed a dividersi.

    • Hiei

      “Guarda, su grillo e il suo “movimento” la penso essenzialmente come Hiei (anche se lui si esprime in maniera molto più diretta e assai meno limata di quanto faccia io).”
       
      Perdonami Santa perchè sto per peccare, molto peccare… :’D
      Veramente avevo quasi lasciato perdere perchè il fighetto a cinque stelle messo di fronte alla realtà dei fatti come tutte le persone mature e degne di guidare il paese (e giù risate…) ha preso la palla e se ne va casa, ma c’è una cosa c’è m’è rimasta sul gozzo e visto che nessuno la dice, ci penso io che dalla Grecia posso permettermi di sforare nel penale – ma lo farei anche da lì intendiamoci – tanto non c’è ancora la legge che ti rende responsabile di ciò che commento, no? :’D
       
      il M5S, segna davvero una rottura col passato della politica ‘castale’, introducendo per la prima volta alla camera e al senato, dei cittadini privi di precedenti penali”
       
      Ecco, questa menata dei fighettini che sono più belli e più bravi e più santi degli altri che loro sono i giovani incensurati con la faccia pulita merita una pioggia di pedate in culo col riporto.
      E cominciamo. Primo: Sir Giuseppe Grillo, cito:
       
      “Nel 1988 la Cassazione lo ha condannato definitivamente per omicidio colposo a un anno e due mesi di carcere poiché giudicato responsabile della morte di due adulti e del loro bambino di 9 anni a seguito di un incidente d’auto, avvenuto il 7 dicembre del 1981, nel quale lui era alla guida.”
       
      E già questo vi rende dei coglioni che si bullano di essere i fighi senza precedenti penali (non specificando nemmeno i reati) che vanno dietro a un milionario pregiudicato che è leader assoluto del loro partito, tutto tale a Berlusconi fin qui, ma c’è molto, molto, MOLTO di più.
      Vediamo cosa ne pensano gli immacolati fighetti di un po’ di cose.
       
      Prendiamo un ragazzo che viene beccato a fumarsi una canna, sta magari sulle palle allo sbirro di turno e si becca una fraccata di legnate e una condanna penale per spaccio. Vi credete che non succeda? Fatevi un giro nel mondo reale invece che in quello delle favole del grillo parlante.
       
      Immagino che quello non sia ammesso nel vostro pantheon di fightetti del cazzo, no?
       
      Prendiamo vaste zone del sud dove mafia e camorra spadroneggiano e  la disoccupazione dilaga e l’arte di arrangiarsi soprattutto per i giovani è spesso una necessità se non un fatto ambientale e le condanne niente di più facile beccarle, specie con l’incorruttibile (altre risate in sala, fischi) polizia italiota.
       
      Immagino che quelli non siano ammessi nel vostro pantheon di fightetti del cazzo, no?
      Non sono mica belli e incensurati come voi leoni da tastiera con la faccia pulita e il culo al caldo, che bisogna occuparsi degli ultimi ma purchè stiano al loro posto, che un po’ puzzano sempre…
       
      E last but not least, vogliamo parlare dei manifestanti specie giovani, del G8 di Genova, dei no-TAV, no-Dal Molin, no-Muos ecc. che in un porco paese “civile” (dove non c’è reato di tortura e i pulotti ce sprangano la gente cantando “Faccetta nera” o ammazzano ragazzi nella notte invece che puniti fanno carriera) sono stati arbitrariamente rasrtellati e processati per direttissima con prove spesso falsificate, di quelli che sono stati condannati e lo saranno in futuro con sentenze penale, cosa ne facciamo?
       
      Immagino che quelli nemmeno siano ammessi nel vostro pantheon di fightetti incensurati del cazzo, no?
       
      Sapete cosa vuol dire incensurati, cocchini? Che il sistema non ha mai dovuto minimamente preoccuparsi di voi perchè non avete mai dato il minimo fastidio, significa, nè voi nè il vostro Beppe – incidenti stradali a parte – che se era un problema finiva schiantato contro un platano, infartuato o suicidato come tanti altri prima di lui quindici anni fa.
       
      Fabrizio “sono così fighetto perchè faccio parte della meglio gioventù dalla faccia pulita dei pecoroni scodinzolanti”, fai una bella cosa: invece di fare i nuovi miracoli italiani col culo in poltrona dietro uno schermo o a versare caffè ai fighetti tuoi pari, prova a FARE qualcosa che dia VERAMENTE fastidio al sistema, prova a combattere il sistema quando questo vuol dire trovarsi davanti un orango in divisa con le facoltà cerebrali di un cubetto di porfido, un grosso randello, la legge dalla sua e un grande piacere ad infilarti le tue istanze democratiche in modo molto diretto e poco online su per il culo.
       
      Poi dopo questo piccolo reality check ne riparliamo dei cittadini incensurati che entrano nello stato ma soprattutto dello stato che entra nei cittadini incensurati…se invece ti sei già preso la razione di manganellate in faccia – cosa di cui dubito fortemente da come parli – e sei ancora qua a sparar cazzate “pacifiste” di incensurate istanze democratiche vuol dire che la commozione cerebrale ti ha lasciato senza speranza.
       
      _ _ _ _ _ _ _ _ _ _

    • L’ultima frase ho dovuto necessariamente cancellarla.
      Anche il resto del messaggio è al limite, e forse oltre ( e lo sai..)

      Dai, non mettermi sempre in situazioni difficili, a dover star lì a valutare se hai passato il limite o no :-)

  • Ciao Aleksis, grazie a te :-)

    _________________________

    Etty

    Ma se avessi voluto votare qualcuno che non pratichi magia, occultismo e non abbia influenze massoniche, avrei avuto scelta?

    L’unica era stamparti un tuo simbolino su carta autoadesiva e attaccarlo sulla scheda, dopodichè barrarlo.
    Qualcuno ha fatto così, per divertimento più che altro :-)

    • Anonimo

      “L’unica era stamparti un tuo simbolino su carta autoadesiva e attaccarlo sulla scheda, dopodichè barrarlo.”
      Miii… ma che bella idea m’hai dato per la prossima consultazione :-D
      Eleonora

      • daouda

        Io credo che invece ci siano , ma votare ricordandosi una volta in 5 anni che si deve partecipare alla vita civica non ha senso come anche appoggiare partitini senza alcuno spessore programmatico-progettuale. Sottolineo il deve perché il concetto filosofico di bene comune lo impone e contro ogni deriva individualista ( in realtà singolarista ), basti ricordargli che tale concetto non ha nulla a che fare con i termini pubblico né con collettivo , altra deriva tipicamente incarnata dai socialisti e gli umanisti vari.

  • Anonimo

    @Fabrizio:

    “Sarò chiaro, nemmeno a me piace tutta l’atmosfera ‘carismatica’ che Grillo si porta dietro e tantomeno il fatto che possa essere potenzialmente manovrato da Casaleggio, però da qui a tenerci una casta usurata di vecchi politici collusi coi mafiosi, cos’è più preferibile?”
    Caro Fabrizio, questo ragionamento non è sempre lungimirante ed utile. La logica “rivoluzionaria” fa leva sempre su assunti di questo tipo, e una tale legittimazione (cioè: “cos’è preferibile tra una casta mafiosa o il nuovo che avanza con le facce pulite?”) sarebbe applicabile a qualsiasi evento storico che col senno di poi si è rivelato dissolutore…ogni “rivoluzione”, nessuna esclusa, ha fatto leva su una condizione di illegittimità della “casta” governante, epperò anziché porsi in un’ottica restaurativa della società, ha accelerato la caduta della stessa e della civiltà nel percorso discendente a tappe che conosciamo bene. Questo a mio avviso non è essere prevenuti ed ottenebrati dalla dottrina delle 4 età ma applicare con un certo criterio i dati che tali dottrine forniscono per discernere il reale.
    È anche vero che le forse in gioco non sono così omogenee, e che il M5S potrebbe anche porsi in un’ottica non tanto semplice da inquadrare per noi (mi riferisco soprattutto a questo scritto apparso sul Portico Dipinto), però mi sembra altrettanto vero che il caos stia aumentando anche grazie alla spinta del “movimento”…
    un saluto,
    Pol

    • Fabrizio

      Ciao Pol, qualcosa mi dice che io e te ci conosciamo già :)
      Battute a parte, capisco perfettamente cosa intendi. Da un punto di vista ‘tradizionale’ qualsiasi rivoluzione che parte dal basso sarebbe o è dissolutrice. Il massimo esempio fino ad oggi riportato, cioè quella francese, ha infatti portato un miglioramento iniziale, seguito da una restaurazione (ad opera degli stessi rivoluzionari) peggiore del momento di partenza, con l’irrimediabile rovina e definitiva scomparsa del ceto aristocratico, che seppur corrotto era forse preferibile alla vittoria dei valori borghesi.
      Ma non voglio chiaramente ripetere la solita retorica ‘evoliana’, per me, come per te, si tratta di ragionare attorno ai problemi contingenti della nostra attualità. Le profezie tradizionali, converrai anche tu, non è che ci releghino in una dimensione di assoluto pessimismo cosmico senza via d’uscita, però non sono chiaramente risposte ‘creative’ ai problemi di grande attualità.
      Per noi che restiamo nella contingenza, cosa resta da fare, per evitare il meno peggio? La rivoluzione interiore certo, ma di Santi e Illuminati non ne vedo molto in giro, per cui, converrai con me, che a volte, la realtà è sicuramente ben più complessa di come possa prevederla una profezia o ridurla la storia.
      Chiaramente l’M5S non ha fatto niente per ora(d’altronde è stato eletto ieri) ed ha tutto da dimostrare. Se si scongiurasse il pericolo di vedere una direzione assoluta e padronale Grillo/Casaleggio, cosa vi sarebbe di male in una rivoluzione in grado di portare ‘aria nuova’ in parlamento? Non si parla di forconi e roghi inquisitori, ma di provare a rinnovare la classe politica. In questo non ci vedo nulla di male.
      Chiaramente questi sono ragionamenti dettati dalla contingenza dei fatti, non dalla ‘tradizione’, ma d’altronde come disse un rapper:
      ‘prova a chiedere a un uomo di lasciarsi morire se non lavora’.
       

    • Pol

      Caro Fab, bentrovato ; ) A mio avviso il problema è che affrontando questi discorsi bisogna cercare di espuntare le proprie opinioni personali. Io non volevo di certo rievocare il pippotto tradizionalista sulla discesa ciclica (anche se è previsto che siano i “servi” a comandare), ma semplicemente fare leva su un fattore senza entrare troppo nel merito del M5S:
      il pezzo del tuo scritto da me riportato, cioè “Sarò chiaro, nemmeno a me piace tutta l’atmosfera ‘carismatica’ che Grillo si porta dietro e tantomeno il fatto che possa essere potenzialmente manovrato da Casaleggio, però da qui a tenerci una casta usurata di vecchi politici collusi coi mafiosi, cos’è più preferibile?”, in sé e per sé non costituisce un criterio di giustizia o verità e corrisponde oggettivamente alla dialettica preferita dalla logica rivoluzionaria e dissolutrice, perché ha fatto sempre leva su simili mozioni, dando un colpo al cerchio (governo corrotto) e uno alla botte (le ragioni “onestamente” rivoluzionarie pur ci sono). Che poi per qualche rara eccezione tale dialettica possa sposarsi con intenti diciamo “restauratori” è un’eventualità da prendere in considerazione, ma che al tempo stesso esula dal mio punto. Quindi io non voglio fare retorica o parlare del movimento, ma semplicemente far notare che un tale approccio al problema non è risolutivo in quanto si pone ad un livello intermedio.
      Inoltre il potere è sempre in grado di rinnovarsi e stupire, magari non armerà la plebe coi forconi ma col mouse, e magari così questa si sentirà così ancora più forte e sicura…
      Per il resto staremo a vedere… ; )

      • Fabrizio

        Ciao Pol, credo che ormai ci intendiamo abbastanza per capirci, anche su ciò su cui, sinceramente, ci ‘dividiamo’. Nulla da ribattere a quanto scrivi, poichè le nostre posizioni sono simili ma divergenti su un punto specifico:
        ‘A mio avviso il problema è che affrontando questi discorsi bisogna cercare di espuntare le proprie opinioni personali’.
        Su questo punto non sarò mai veramente d’accordo e convinto, in quanto trovo difficile pensare di non prendere una scelta se non soggettivamente e quindi con la mia coscienza, sia pur, individuale (e sia pur se mi affido ad una verità assoluta, concetto oggi, comunque, pericolosamente fraintendibile). Ciò detto le cose sono due, o non comprendo pienamente la verità assoluta, oppure sinceramente, rispetto ad una verità assoluta che non offre scelte, preferisco fare qualcosa per tentare di sopravvivere.
        Alla fine dei conti, se in un modo o nell’altro questa età finira, ‘male’, prima di una restaurazione ‘aurea’, non vale la pena secondo te, provarle almeno tutte, prima di dichiararsi sconfitti?
        Infatti se poi, come dici tu, tanto il potere si rinnoverà in altre forme, tanto vale provare a contrastarlo, questo potere oscuro…se poi sarà infiltrato ovunque e vincerà, pazienza, se non altro ci avremo provato (e per questo motivo i sto coi ragazzi alla base dell’M5S, non con il loro portavoce/padrone Grillo, che a dirla tutta ora dovrebbe farsi da parte, se fosse coerente, e lasciar fare a loro che sono stati eletti).
         

  • Hiei

    On, porca…Santa leggi qua (miei commenti inclusi)…
     
    http://crisis.blogosfere.it/2013/02/crisi-grecia-mercenari-americani-a-difendere-il-parlamento-di-atene.html
     
    Finisce che mi tocca davvero tornare in Italia a distribuire calci in culo, non se ne può veramente più…aspettiamo doppio post su “papa emerito” e Casaleggio. Ora et labora, vecchio mio che c’è tanta rrrobba in questi giorni interessanti!

    • Fabrizio

      Ti aspettiamo con ansia, sicuramente grazie a te la situazione migliorerà, a cominciare dall’insegnamento della buona educazione.

      • Hiei

        Garantita la cacciata dell’ipocrisia, quantomeno.
         
        Naturalmente mi aspetti democraticamente e pacificamente per ascoltare le mie istanze in cerca di soluzioni da integrare nel pluralismo del movimento, giusto? :’D

        • Fabrizio

          Perdonami se non ti ho potuto replicare punto su punto, ma non avevo il tempo e la voglia sufficiente per farlo.
          Ora un pò di tempo ce l’ho, ma la voglia, sono sincero, latita. Non si tratta di tirarsi indietro di fronte ad alcun che, ma semplicemente del piacere di confrontarsi con chi, almeno non pretende di avere ragione a tutti i costi, offendendo l’altro.
          Vedo che, mio caro Hiei, diprezzi tanto quest’epoca ed il suo sistema da esserti costruito attorno una corazza di cinismo che ti rende un degno depositario del Kali Yuga. Non si può combattere il male con il male, lo sai bene, per cui non puoi venirmi a fare la predica, se poi rispondi come un qualsiasi pidiellino da talk show televisivo.
          Che Grillo, fosse stato condannato per omicidio colposo, non serviva certo che ci fossi tu a ricordarlo come verità inconfutabile, lo disse persino Sgarbi, a suo tempo, in tutti i talk show per sbugiardare Grillo.
          Il discorso è che, io ho espresso il mio scetticismo su Grillo/Casaleggio (se ti rileggi i miei commenti, leggerai che mi esprimevo contro l’atmofera carismatica creata attorno al M5S da Grilo), semmai io amo interrogarmi e non pretendere di avere la verita bell’e fatta, come fai tu.
          Se ci fai caso, ponevo delle domande su Grillo e Casaleggio, non mi rivolgevo a nessun idolo di cartapesta come tu hai scritto. Se mai ho mostrato dei segnali di apertura poichè sono meno scettico (per usare un eufenismo) di te. Scettico a priori, mi pare proprio.
          E qui si arriva al punto della situazione, tu mi tacci, non di essere mono-neurone, ma di usare solo un neurone (caspios che differenza!), anzi no scusa, di comprare un cervello e di accertarmi che sia collegato (insomma sei un campione di stile) perchè se avessi capito il post di Santa, avrei capito che tanto i rossi (PD) sono uguali ai blu (PDL) che ai gialli (M5S), quindi non avrebbe senso il mio chiedermi: spiegatemi perchè, esistono Monti, esiste il PD, esiste l’M5S se esiste un NWO?
          Il problema è che l’M5S chiede l’esatto opposto di Monti, o meglio, è decisamente meno europeista, e non ci conterei molto su un Monti NO TAV, che invece è uno dei cavalli da battaglia del M5S. Quindi, lontano dalla tua contro-retorica, sono io ad invitarti a dare una spiegazione su queste incongruenze che non mi paiono solo di ‘immagine’ (vota chi vuoi, ma tanto faranno tutti la stessa cosa, come sostieni tu). Ma te lo chiedo senza essere sprezzante, perchè che bisogno c’è?
          Mi sembra infatti che tu mi abbia appiccicato addosso, l’immagine di ciò che più odi e mi spiace perchè se davvero mi conoscessi, ti ricrederesti. Chiaramente su un blog questo non si può pretendere, si analizza ciò che si scrive e gli altri ci offrono, ma ti invito a sospendere il giudizio quando non sai chi hai di fronte.
          Ti assicuro infatti che sono abbastanza lontano da ciò che si può intendere oggi come giovane attivista politico democratico che ti da tanto l’orticaria e nemmeno ho votato l’M5S (e forse l’avevo anche scritto), verso cui ero scettico per Grillo/Casaleggio, ma che sto rivalutando ora, per capire se in qualche modo può aiutare a salvare il salvabile.
          In sostanza a me da solo fastidio che si accusi sempre qualcuno di filiazioni massoniche senza averne le prove, perchè a parlare di complottismo, si finisce per fare casino e un gran calderone in cui, non basandosi su fatti ma su congetture, può valere tutto e il contrario di tutto.
          Sulla tematica della realtà, di essere nel mondo, ti assicuro che ci sto ogni giorno, ma non mi sento di insistere poichè, ribadisco per l’ennesima volta, non ti devo dimostrare nulla. Non credo vi sia infatti solo lo stare al mondo dei Meetup o delle manifestazioni anti-globalizzazione.
          Se tu ci sei stato, nelle manifestazioni, bè buon per te, un esperienza in più…ma dubito che stare di fronte al poliziotto a cui tu dai del decerebrato, pagato 1000 € al mese per picchiare studenti senza futuro e NO TAV, (a cui difficilmente piaccia molto quello che fa) sia davvero qualcosa ‘contro-sistema’, a mio modo di vedere sei un illuso quanto chi accusi di essere un povero ingenuo.
          In ogni caso, rimango sempre ad aspettarti, ma non “democraticamente e pacificamente per ascoltare le tue istanze in cerca di soluzioni da integrare nel pluralismo del movimento”, perchè non faccio parte di nessun movimento, ma per vedere la seconda cacciata dei mercanti dal tempio (porre fine alle ipocrisie giusto?), ma chiaramente ad opera tua e non di qualcun altro di cui abbiamo sentito parlare sin dalla più tenera infanzia.
          Da non perdere :)
          Buona serata va…

        • Hiei

          “ma semplicemente del piacere di confrontarsi con chi, almeno non pretende di avere ragione a tutti i costi, offendendo l’altro.”
           
          Disse l’allegro partecipante ai “vaffanculo day”.
          Ottima partenza.
           
          “Non si può combattere il male con il male, lo sai bene”
           
          Ma bene e male sono concetti relativi, a parte per i fanatici naturalmente – che caso – e comunque, prego dimostra questo assioma.
          Io sono per filosofie più pratiche, tipo “non si può combattere un carro armato con una pistola ad acqua”.
           
          “per cui non puoi venirmi a fare la predica, se poi rispondi come un qualsiasi pidiellino da talk show televisivo.”
           
          Disse quello che non offende gli altri per voler aver ragione a tutti i costi.
           
          “Che Grillo, fosse stato condannato per omicidio colposo, non serviva certo che ci fossi tu a ricordarlo come verità inconfutabile, lo disse persino Sgarbi, a suo tempo, in tutti i talk show per sbugiardare Grillo.”
           
          E allora cosa vieni a bullarti della politica in mano agli incensurati??
           
          “semmai io amo interrogarmi e non pretendere di avere la verita bell’e fatta, come fai tu.”
           
          No, tu non ti interroghi una cippa, tu cerchi rassicuranti conferme del tuo credo, punto: se ti si sbatte in faccia una verità che non ti piace rispondi a insulti e scappi a gambe levate.
           
          “Se mai ho mostrato dei segnali di apertura poichè sono meno scettico (per usare un eufenismo) di te. Scettico a priori, mi pare proprio.”
           
          Il problema è l’assenza di segnali di intelligenza.
          Abbiamo capito, sei tanto fighetto e tanto buonino, adesso me lo tiri fuori un qualche argomento di discussione o la tua strategia pacifista è ammazzarmi di noia?
           
          “E qui si arriva al punto della situazione, tu mi tacci, non di essere mono-neurone, ma di usare solo un neurone (caspios che differenza!), anzi no scusa, di comprare un cervello e di accertarmi che sia collegato (insomma sei un campione di stile)”
           
          Va bene, usiamo uno stille a cinque stelle: vaffanculo.
          Almeno questo magari lo capisci senza spiegartelo tre volte.
           
          “perchè se avessi capito il post di Santa, avrei capito che tanto i rossi (PD) sono uguali ai blu (PDL) che ai gialli (M5S), quindi non avrebbe senso il mio chiedermi: spiegatemi perchè, esistono Monti, esiste il PD, esiste l’M5S se esiste un NWO?”
           
          Perchè i burattinai che comandano sia i rossi che i gialli che i blu trovano molto più comodo far portare avante i loro programmi ai rossi, ai gialli e ai blu cosicchè i seguaci dei rossi e dei gialli dei blu passeranno il tempo a scannarsi tra loro anzichè, essendo in schiacciante vantaggio numerico, prendere i burattinai e fargli un culo così.
          Prossima domanda.
           
          “Il problema è che l’M5S chiede l’esatto opposto di Monti, o meglio, è decisamente meno europeista, e non ci conterei molto su un Monti NO TAV, che invece è uno dei cavalli da battaglia del M5S.”
           
          Della TAV non gliene frega un cazzo a nessuno salvo i quattro cemetificatori locali, l’Europa è solo uno stadio intermedio verso il governo mondiale e mentre sei lì a guardare mari e monti nel silenzio del tuo idolo Washingotn e Bruxell hanno avviato l’unificazione tra USA (a breve inclusi Messico e Canada) e UE, cosa prevista da un pezzo, programma a guida tedesca – in caso ti fornisco i dettagli poi – che probabilmente tramite la distruzione travestita da guerra monetaria di dollaro ed euro vedrà anche una nuova moneta unica, magari il famoso Amero.
           
          A quel punto il tuo bel Grillo avrà distrutto indubbiamente Europa e Euro, potrà negarlo qualcuno? Ma il programma sarà andato avanti e tu ce l’avrai nel culo una spanna più a fondo e senza nemmeno sapere perchè.
           
          Magari farai una bella rivoluzione internettiana, che riassumiamo in questa vignetta:
           
          http://assets.amuniversal.com/c6f1044062b4013019ee001dd8b71c47
           
          Intanto sembra che in Grecia, attuale zona di test del processo (qualcuno farà caso che sono “scappato” così lontano da essere finito in prima linea, sempre per caso, naturalmente) stiano infiltrando EurGendFor e BlackWater, in vista dell’affiancamento e rimpiazzo delle polizie nazionali “per sedare le guerre civili e proteggere la popolazioni”, vedrai.
          Prossima domanda.
           
          “Ma te lo chiedo senza essere sprezzante, perchè che bisogno c’è?”
           
          Chiedi e ti sarà dato, vale per le risposte quanto per i calci in culo come vedi.
           
          “Mi sembra infatti che tu mi abbia appiccicato addosso, l’immagine di ciò che più odi e mi spiace perchè se davvero mi conoscessi, ti ricrederesti.”
           
          “Se la gente si conoscesse meglio, si odierebbe di più.”
          – Ennio Flaiano
           
          “Ti assicuro infatti che sono abbastanza lontano da ciò che si può intendere oggi come giovane attivista politico democratico che ti da tanto l’orticaria e nemmeno ho votato l’M5S (e forse l’avevo anche scritto)”
           
          L’ho notato, ma me l’hai menata lo stesso da spocchioso fighetto delle meglio gioventù e ti sei beccato degna risposta: vai ai “vaffanculo day”, dai del pidiellini e fai l’arrogante e quando ti becchi i pesci in faccia invochi l’educazione e la comprensione reciproca.
          Ma cresci, fai meno l’ipocrita e dimostra chi sei coi fatti invece di fiumi di chiacchiere su quanto sei bellino e fighetto.
           
          “In sostanza a me da solo fastidio che si accusi sempre qualcuno di filiazioni massoniche senza averne le prove, perchè a parlare di complottismo, si finisce per fare casino e un gran calderone in cui, non basandosi su fatti ma su congetture, può valere tutto e il contrario di tutto.”
           
          Questa l’hai studiata a memoria?
          Ma porca troia, l’hai letta l’intervista di Gelli in cui dipingeva l’esatto scenario che si è verificato o no? Non sai niente, vieni qui a chiedere e quando la gente ti mostra cose che non erano quelle che volevi trovare gli dai del complottista paranoico che parla a vanvera, poi vai a piangere dalla maestra che ti trattano male.
          Vedi alla voce “rimbambinimento” cui accennavo negli utlimi post…
           
          “Sulla tematica della realtà, di essere nel mondo, ti assicuro che ci sto ogni giorno, ma non mi sento di insistere poichè, ribadisco per l’ennesima volta, non ti devo dimostrare nulla.”
           
          Questo è uno dei tipici momenti “se non hai niente da dimostrare facevi più bella figura a stare zitto invece che sbrodolarti addosso per l’ennesima volta quanto sei bellino e fighetto”.
           
          “Se tu ci sei stato, nelle manifestazioni, bè buon per te, un esperienza in più…ma dubito che stare di fronte al poliziotto a cui tu dai del decerebrato, pagato 1000 € al mese per picchiare studenti senza futuro e NO TAV”
           
          Infatti non ci vado perchè so che non serve a niente, tra il decerebrato che manifesta perchè qualcuno gli ha detto di andare in piazza e prendersi le mazzate e il decerebrato a cui è stato detto di andare in piazza a darle siamo sempre nel giochino dei rossi, gialli e blu – considerazioni morali a parte.
          Però a quello che va in piazza a prendersi le mazzate riconosco almeno il coraggio e la determinazione di rischiare in prima persona, posto se ne renda conto, quindi quando arriva il fighetto pacifinto che dice che lui è più figo e più degno perchè è incensurato lo rimando al vaffanculo day per direttissima.
          Quando diventerai grande e scoprirai com’è fatto il mondo magari lo capirai.
           
          “In ogni caso, rimango sempre ad aspettarti”
           
          Fossi furbo e avessi capito qualcosa, non saresti sempre lì ad aspettar qualcun altro. Sarà per un altra volta, o per un’altra vita, chissà…

  • jaakob

    Ad un certo punto internet verrà spenta e noi saremo fin troppo dentro per avere il “tempo” (e irrimediabilmente lo “spazio”) per uscirne.

    E ora dirò qualcosa di meno profetico e più terra terra (forse): quando ci obbligheranno (convincendoci che è cosa buona e utile) a metterci un chip dentro il corpo (come i cani) per essere identificati e per accrescere le nostre capacità… cosa potranno fare quelli che non sono d’accordo?

  • tristantzara

    Che bel post :-) è così, ciò che davvero conta di noi stessi è il ricordo che lasciamo agli altri, il nostro racconto personale. Senti santa, c’è un fatto che da tanto tanto tempo mi scorre emblematicamente e spesso nei pensieri che riguarda la trasformazione (mutazione, palingenesi ??) del mondo a come l’assistiamo da anni in qua, ed è la morte per omicidio di John Lennon, figura musicale di assoluto riferimento (rif. i tuoi post musicali di oggi), pacifista universale per tutti quanti per moltissimi anni. Lo sapevi che quando i Beatles ricevettero il titolo di Baronet (non ereditario) fine anni ’60 dalla Regina lui lo rifiutò restituendolo con la seguente motivazione scritta : per disapprovazione della guerra in Biafra, per l’interventismo militare del nostro Paese con gli Usa in Vietnam e perchè la canzone (una canzonetta del tempo) non scala le charts inglesi (ironìa quest’ultima). Non si dovevano eliminare anche i paletti che avrebbero ostacolato il nuovo fluire di un fiume diverso da prima, modificare l’etat d’esprit e per realizzare ciò…..?

    • Ciao Tristan

      penso che in fondo Lennon fosse sincero in quello che faceva, anche se in molte sue scelte fu manipolato da Yoko Ono, che a istinto direi portatrice di enormi quantità di influssi negativi.
      In ogni caso, Imagine resta tutt’oggi l’inno ideale del Nuovo Ordine Mondiale :-)

  • Hiei è un grande, il suo commento penale, se gli si perdona lo stile quasi grillesco, è chiaro, conciso, corretto, e non ho niente da dire in più a quello che ha detto lui.
    Dove sta allora il problema di questi tempi?
    Capita spesso di apprezzare le parole di persone di cui non si condividono le idee, e quasi sempre queste parole si riferiscono alla cosiddetta “Pars destruens” cioè dove occhi acuti e senza troppi pregiudizi individuano le falle o le truffe o i pericoli di questo o quel pensiero, quello che è sempre più difficile condividere con qualcuno è la “pars construens”, ovvero il leniniano “Che fare” che tanto sangue ha versato nel secolo scorso.
    Io non so esattamente cosa intenda per “Lotta” Hiei, non capisco incosa si traduca praticamente e soprattutto quale sia lo scenario successivo alla lotta, cioè il suo scopo ultimo.
    E’ forse lo strminio dei corrotti, Dio non ha chiesto questo, “Dio non vuole la morte del peccatore, ma che si converta e viva”, questa possibilità è data all’uomo fino al momento della sua morte, non dopo, io credo in questo.
    Il fine della lotta è costruire una nuova società? e quale, come, come si costruisce una società che sia giusta con il materiale di risulta di una strage di ingiusti, chi rimane è forse più adatto a governare? io da quando guardo incuriosito la politica, escludendo quelli che sono marci fin dalla culla, vedo giovani ingenui e vecchi corrotti, dunque non credo che i giovani puri siano destinati a restarlo, o non vedo come in questa ottica rivoluzionaria, di cui ammetto di sentire anch’io il fascino, si possa ovviare agli argomenti del ventre o alla cupidigia che muovono ogni uomo a vendersi per ottenere di più.

    Alle scuole medie ho avuto un professore di italiano stalinista, ma era un uomo giusto e profondamente umano, tanto che ha fatto di me un conservatore reazionario, quando ha raccontato questo aneddoto del tiranno di Siracusa, uno dei tanti.
    Quando il tiranno passava tra la folla la gente lo acclamava, altrimenti veniva tagliata la testa, e c’era una vecchia, povera e miserabile che acclamava con più entusiasmo degl altri, “Lunga vita al tiranno!”, la notò diverse volte ed essendo abituato a vedere l’ipocrisia degli uomini, in lei vedeva l’assoluta sincerità.
    La mandò a prendere e le disse, “Spiegami la ragione di questo tuo entusiasmo, io lo so che li popolo mi odia, ma tu no, perchè?”
    La vecchia gli rispose: “Quando c’era tuo nonno era terribile, fece uccidere mio marito e ci ridusse in povertà, poi venne tuo padre e la povertà diventò miseria, mi portò via la figlia e quando ebbe finito di usarla la fece uccidere, poi sei venuto tu e le cose vanno peggio il figlio che mi era rimasto l’hai fatto torturare e uccidere e sono sola e affamata”
    I tiranno le disse “E allora?”
    “E allora spero che tu viva a lungo, perchè quando tuo figlio prenderà il tuo posto le cose andranno molto peggio di così, per questo ti auguro lunga vita” 

    • Hiei

      “Io non so esattamente cosa intenda per “Lotta” Hiei, non capisco incosa si traduca praticamente e soprattutto quale sia lo scenario successivo alla lotta, cioè il suo scopo ultimo.”
       
      Togliermi dalle palle i deficenti che vogliono controllare la mia vita e costruire un mondo dove non c’è niente per cui valga la pena vivere. E poi farmi un whisky e una sigaretta, magari.
       
      Poi si vedrà, dato che ritengo che sono le bestie e non gli uomini che abbiano bisogno di essere governati e che solo degli psicolabili disturbati ad aver bisogno di governare, per me ognuno faccia un po’ quel che vuole e vediamo cosa viene fuori, al netto dei suddetti o per lo meno dei secondi che se uno sente il bisogno di essere schiavo, non sta me impedirglielo finchè non pretende che lo segua.
       
      Non sono tipo da grandi ideali…

  • Hiei

    L’angolo del buonumore:
     
    (AGI) – Salonicco, 27 feb. – Condanna all’ergastolo per l’ex sindaco di Salonicco Vassilis Papageorgopoulos, del partito di centrodestra al governo Nuova democrazia, accusato di corruzione per aver chiuso un occhio sul trasferimento di 18 milioni di euro dalle casse del municipio greco tra il 1999 e il 2008. Insieme al 65enne ex primo cittadino, sono stati condannati alla massima pena anche il suo braccio destro, Michalis Lemousias, e il tesoriere del comune.
     
    Ecco perchè i politici italiani hanno tanta paura di far la fine della Grecia… :’D

  • Hai un cuore da Humphrey Bogart, un figlio di Chandler, (che non è un insulto)

    Magnifiche notizie da Salonicco, mia seconda patria, felicitazioni a tutti gli abitanti. 

  • Dossier su Beppe Grillo, daccordo daccordo, però io quelli di quel sito li manderei un paio di mesi a spalare fanghiglia a Fukushima con i guanti da cucina come protezione, non so chi sia più pericoloso, se il new age di Grillo o questi borghesi reazionari.

    • non so chi sia più pericoloso, se il new age di Grillo o questi borghesi reazionari.

      Infatti.
      Movisol lo leggevo con attenzione anni fa, e col tempo risultava evidente che la loro idea di società non è poi tanto migliore da tutto quello che dicono di combattere.

  • Hiei

    [Repost]
    OOOOH, il pacco sospetto a casa Grillo! Siamo già alla strategia della tensione e ai piccoli Reichstag? :’D

    Eh, come non affidargli il governo col sostegno di PD-PDL come ha appena proposto? Che quello è mica un inciucio, nooo…ma facciamolo papa, facciamolo re, facciamolo papa-re così rinnoviamo anche il Vaticano come richiesto dal papa a progetto! :’D

    Perchè porsi limiti? E vai coi pop-corn! :’D

  • Anonimo

    eh già, fenomeno spontaneo, sai… la rete… la gggente…probailmente qualcuno pensa che le rivoluzioni non siano “colorate”….

  • VHS

    Indovina indovinello dove ci porta il menestrello?

    BEPPE GRILLO A MONZA!!!

    Tuesday, Feb 19, 2013, 9:00 PM

    Piazza Cambiaghi
    Piazza Cambiaghi Monza, MI

    10,000 Amici Beppe Grillo Went

    Beppe Grillo torna a Monza!Martedì 19 febbraio, ore 21, Piazza Cambiaghi, Monza.Festa in piazza con Beppe Grillo, presentazione dei candidati del MoVimento 5 Stelle alle elezioni Regionali e Politiche!Non mancare e passaparola!

    Check out this Meetup →

    Per sapere sul link rosso Piazza Cambiaghi sotto la data devi cliccare….

    oh fermo restando che quello che dice sono verità sacrosante finalmente qualcuno che le dice azzo oggi al bar sembrava di essere ad un club di filantropi…ma vaglielo a far capire ai cumpà che sono cinquant’ anni che sentono gente che parla parla promette promette…c’è però da segnalare come le sue argomentazioni siamo abbastanza agghiaccianti sul lungo periodo, nel senso, per ottenere ciò che lui/loro vogliono tutti i vari parassiti umani (non stò parlando di pregiudicati) senza né arte né parte sono automaticamente esclusi dai suoi/loro progetti, gli anziani da cancellare, i bambini dovranno crescere “coltivati”…sembrerebbe quasi che l’ accesso al loro nuovo mondo sia consentito solamente a chi abbia superato le scuole con il massimo dei voti…altro che massaie e giardinieri…

  • Doulos

    Ciao Fabrizio, vorrei dirti che lo zelo e l’energia messa nelle attività, credendoci fino in fondo, sono belle qualità – ma necessitano di essere accompagnate da altre, forse.
    Vorrei anche dirti che sono qualità che credo vadano temprate dal e nel tempo, e che la cronologia sia un fattore determinante in tale senso. Insomma, l’età di chi parla/scrive è un discrimen importante.
    L’apostolo Giovanni nella sua prima lettera dice di avere scritto ai giovani, perché avete vinto il maligno. Lo ripete, addirittura, dando pertanto all’affermazione lo stigma della verità. Ciò a dire che è una ben determinata età della vita quella dell’energia esplosiva di chi si mette addirittura nell’agone contro il principe di questo cosmos, muso contro muso.
    Negli anni ’80, quando nessuno di noi poteva esimersi dall’essere sinistrorso, Bob Woodward coniò un simpatico aforisma che all’incirca suonava così:
    qualsiasi individuo con meno di 25 anni di vita che non si batta strenuamente per la realizzazione di una società socialista è privo di cuore; ma qualsiasi individuo con almeno 25 anni di vita che creda nella realizzazione di una società socialista è privo di cervello.
    Al di là del sorriso, che può essere strappato o meno, credo che vi sia un più generale insegnamento che il calembour vuole passare, al di là della lezione su un fenomeno storico ormai morto e sepolto, ed è proprio lo stare dentro al tempo, erigendo un kairos che si accordi al proprio cronos.
    Ad un giovinetto si può perdonare qualche peccatuccio di incoscienza in più, che addirittura ne sottolinea la stoffa in divenire, cosa che in un uomo maturo è senza dubbio assolutamente sconveniente. Al GSF del 2001 quelle coppie alternative tardo brizzolate in pantaloni a righe da giocoleria e maglietta del Chè davano il voltastomaco. Questo va detto, e ti auguro la gioventù di quando è naturale volere cambiare il mondo una volta a settimana.
     
    Però ci siamo persi completamente la complementazione generazionale, dopo il ’68 è veramente stata fatta tabula rasa, e nessuna generazione riesce più a passare il testimone ad una successiva: questo è veramente triste, ne parlava già il Qoelet venticinque secoli fa, ma qui siamo al parossismo. Insomma, il samurai che osserva il fiore seduto è lo zio di quello che affetta il vento, ma fra i due non vi è parola (cosa che già è un falso perché nel bushido il chugi di per sé pone un legame profondo di ascolto verso la maggiore esperienza).
    Ma è vero solo a livello macro.
    Nel micro della vita quotidiana, della piccola rete di relazione, del gruppo famigliare, scolastico, lavorativo, io credo che quello sia il luogo della battaglia più aspra, sia l’ultimo e unico orizzonte di riscatto del termine politico – che non a caso si riferisce alla polis.
    Fare scelte di amore responsabile, di accoglienza vissuta, condividere con chi è in maggiore necessità, provare a rompere la propria schiavitù dalle cose, fare scelte di consumo giuste e che nessuno mai verrà a sapere, ascoltare il divino, e insegnare ad ascoltarlo… su queste linee posso garantire che la terra si dissoda e fiorisce, e piccole reti, di 15-20 persone, possono imparare a vivere in modi che portano alla luce la sociopatia di ognuno, con la prospettiva di affrontarla e risolverla. E lì i più avanti negli anni sono risorsa di giustezza e saggezza, i più giovani nerbo di spinta al cambiamento.
     
    Ma non nei parlamenti, nelle giunte, regionali e cittadini: quelli sono i luoghi del potere. Chi vi entra ne scapperà, se ha abbastanza stoffa e lungimiranza, oppure sarà lentamente roso dall’uso dell’anello che Tolkien ha ben descritto, diventando uno schiavo come tutti i suoi predecessori. Schiavo del signore oscuro – e non è batman. :)
    Hai dei nonni che ti vogliono bene? Prova a parlare con loro, senza dare per scontato che siano del tutto rimbambiti.
    E per ultimo: la visione di lungo periodo che hai della vita è cruciale. Gesù rivoluzionò il suo mondo in tre anni, e la sua rete personale era solo di una ventina di persone (12 maschi). Ma lasciò detto: attenti al lievito dei Farisei, così come attenti al lievito di Erode.
    Però tu come consideri la curva evolutiva della società umana? Derivata prima negativa o positiva? Perché cambia, sai…

  • Calvero

    Non solo c’è lo spreco di energie di cui parla Santa, c’è anche – e lo si è continuamente sottovalutato – l’incanalamento delle energie su binari utili al Potere. Di primo acchito c’è molto di positivo in questo fenomeno, ma è cosa positiva guardando da molto lontano la cosa. E cioè possiamo constatare che i segnali di tante coscienze umane, prima ancora dei programmi, sentono il bisogno del ritorno di un sentimento che hanno tradito da troppo tempo, sentono agitarsi in loro la bestemmia delle logiche piramidali, ma ancora [la gente, la massa] non riesce ad esserne consapevole, quindi cerca un traduttore, un de-criptatore delle proprie emozioni ..ed è qui che entra in ballo il M5S, che è l’unica cosa che trovano a portata di mano. E siccome è l’unica cosa, l’unica scorciatoia che dia un senso a questo disagio, non si preoccupano di osservare meglio il mondo che li circonda. Stiamo assistendo, dall’alto, alle pressioni cui l’umanità sarà ancora sottoposta per riuscire a giungere alla sua catarsi. Quindi se da una parte abbiamo dei segnali che ci dicono che l’uomo si accorge inconsciamente del manicomio che chiama Civiltà, consciamente non si accorge di dare il LA ad un nuovo percorso di spersonalizzazione e alienazione.

    • Hiei

      Preferivo di gran lunga il “buonpensante” del 1984 di Orwell del “consapevole” massonico…la realtà supera sempre la fantasia, soprattutto in squallore.

  • Calvero

    Purtroppo hai ragione, Hiei

    … ma come si legge il tuo Nick? :-D 

  • Hiei

    Alèèè…l’ultima sparata del corvo spennato: attentato false-flag/islamico “pakistano” nucleare al conclave:
     
    http://corvide.blogspot.gr/2013/02/profezie-mariane-attentato-terroristico.html#more
     
    Festaaa!
    A quanto la diamo questa, così per ridere? :’D

  • Anonimo

    http://d24w6bsrhbeh9d.cloudfront.net/photo/6653870_700b.jpg

    anche per ricordare che immagine nazionale diamo, e farsi due ghignate che non vanno mai troppo male

  • Hiei

    Va bene che quando in Germania hanno dato dei clown ai vincitori delle italiote elezioni ha protestato il sindacato dei clown (“i clown sono persone serie”, stando alle dichiarazioni), ma qui comincio a fat seriamente fatica a distinguere la realtà dalle cazz…
     
    http://www.whatsonxiamen.com/news27218.html

    La realtà ha superato Balle Spaziali.

    E che lo sforrrrzo sia con voi.
    Ma è possibile??

    Intanto la regina ricoverata cancella la prevista visita a Roma e grazie al motu proprio del “papa emerito” il conclave potrebbe proprio tenersi l’11/3 – le quotazioni per l’attentato salgono!

    Tanto per curiosità, Santa, tu che forse ci capisci qualcosa: intanto cosa cavolo sia un “papa emerito” non è che l’abbia capito, ma supponiamo che salta in aria in conclave e resti intero solo lui che era altrove, così per ridere: a livello di gerarchia che succede?

  • intanto cosa cavolo sia un “papa emerito” non è che l’abbia capito,

    penso che nessuno lo sappia esattamente, visto che il tutto rappresenta una novità.
    E sempre a questo proposito, il terzo segreto di Fatima parla di un “Vescovo vestito di bianco”, che attraversa una città in rovina prima di essere ucciso da soldati.
    Il papa emerito Ratzinger tornerà ad essere semplice vescovo, ma a differenza degli altri vescovi vestirà totalmente in bianco.
    Per gli appassionati di profezie, questi sono i tempi più fruttuosi.

    • Hiei

      Sì, ma in termini pratici, supponendo che ci fosse un attentato – la storia di Fatima mi mancava – che metta “fuori uso” il conclave, cosa succederebbe in Vaticano secondo la tua conoscenza?

      • Anonimo

        Non puoi mettere fuori uso il conclave.
        Quello che dovra’ succedere a Roma sara’ la grande apostasia con conseguente fine del Katechon e conseguente manifestazione dell’Anticristo, questo nella visione cattolica, non so se gli ortodossi concordino sul mettere sulle spalle di Roma il Katechon.
        Anzi visto che ci sono dei fratelli ortodossi mi piacerebbe sapere come l’interpretano loro.

        Ma tu,Hiei, non credi quindi queste son tutte favolette, lasciale a noi illusi. :’D

        E concordo con Rififi nel commento di sotto, anche se approfittare delle persone cosi’ e’ peccato. ;)
         

        • Hiei

          “E concordo con Rififi nel commento di sotto, anche se approfittare delle persone cosi’ e’ peccato.”
           
          Perchè chi crede nelle profezie è giustamente un fesso. Fatta eccezione della TUA con apostasia e anticristo (cavolo, è l’anti-Maometto con la sciabola di anti-materia quando arriva? No, perchè la storia del Mahdi o anti-Madhi o quel che è era saltata fuori dai cialtroni consapevoli di Capretta… :’D ) che quella è sicuramente vera, la mia profezia non è come le altre! Lava più bianco del bianco!
           
          E se fosse Raztinger l’anticritso? Ci hai pensato?
          E quindi per rivelarsi dovrebbe essere papa-ma-non-vero-papa e quindi facendo fuori il conclave resta solo lui? Perchè no?

        • Hiei

          P.S.: Il grande Ratzinga l’anticristo sarebbe bellissimo, c’ha la colonna sonora incoroporata.
           
          “Forte…con una mano spacca un conclave…Ratzingaaa” :’D

        • Anonimo

          Chi lo sa potrebbe essere, ma a te che ti frega?
          Non credi in Dio, ne in Cristo, sei immune di conseguenza anche all’anticristo no?
          Sei in una botte di ferro direi.
          Lasciaci le nostre favole.
           
          Hai travisato,poi, storcendolo al tuo pensiero il riferimento al peccato che facevo prima, che manco riesci a capire dove si inserisce nella battuta che facevo, ma non mi stupisce affatto.

          Sei buffo. 

           

        • Hiei

          E’ sempre difficile capire le battute di un fanatico, perchè quando scherza è indistinguibile da quando parla sul serio. :’D
           
          Comunque mi interesso alle favole nella misura in cui sono interessato a chi le mette in giro, ma se non ci arrivi…e poi sono di mente aperta: non ci credo perchè non ho motivo di crederci e i fatti mi fanno propendere per il contrario.
          Ma non perdo mai di vista il fatto che io non creda a qualcosa non lo rende automaticamente non reale, se no sarei un fanatico anch’io.
           
          Repetita juvant. Se, magari… :’D
           
          “La realtà è ciò che resta quando hai smesso di crederci”.

        • Anonimo

          Fatti.
          Bella parola, quali fatti?
          Decidi tu quali sono i fatti da credere o non credere?
          Ma piu’ importante su che basi? Le tue?

          Decripti il bene e il male in relazione a che?
          A te stesso? Agli altri?
          Ma sopratutto distingui il bene e il male?
          Ne fai un concetto separato o sono la stessa cosa?

          Non capisco come tu possa credere di relazionarti al mondo, tu e quelli che si credono atei: senza un punto inamovibile tutte le prospettive saltano, in qualsiasi ambito e in ogni luogo e tempo.
          Non si scriverebbe una parola ne si pronuncerebbe un discorso se ognuno scrivesse e/o intendesse secondo sua interpretazione ogni lettera o suono.
          E sto parlando,ancora, di un livello infimo di relazionamento(vabbe’ si capisce) col mondo e il prossimo.

          Ora, sei tu inamovibile?Oggettivo?
          No, rispondo per te, visto che sei nato, come te, tutti noi.
          Quello che accade credendosi atei e illusione; la piu’ eccellente, la piu’ perfida, quella che ci si autoinfligge, spesso godendone, ma in nome di che te lo sei mai chiesto?
          Ma sarei un pessimo testimone se continuassi in questo.
          Non posso esimermi dal invitarti ad applicare le parole del vangelo alla tua vita, a viverle con quotidianita’ e vedere i frutti che tale pratica ti portera’.
          E l’approccio piu’ sicuro, certo.
          C’e’ anche l’approccio razionale,teologico dal quale sono stato preso io, ma e’ meno certo, verificabile, “sensibile”, puoi provare con la sterminata patristica.

          Buon proseguimento.

          Ma tornando alle cose serie:
          Tu non capisci dov’e’ il peccato e dai a me del fanatico.Sempre piu’ buffo comunque.
          Sei un spasso. :’D.

           

        • Hiei

          “Bella parola, quali fatti?”
           
          Fatti, non pugnette.
           
          “Decidi tu quali sono i fatti da credere o non credere?”
           
          Mi ritengo abbastanza maturo da non dover chiedere a qualcun altro di pensare per me. Dai che ce la puoi fare anche tu! :’D
           
          “Ma piu’ importante su che basi? Le tue?”
           
          Evidenza empirica, già spiegato tutto, se Paganini non ripete figurati io…
           
          “Decripti il bene e il male in relazione a che?”
           
          Cosa c’entrano il bene e il male con l’evidenza emprica dei fatti oggettivi sa il cazzo. Il fatto è che il fanatico se lo fai uscire dalle quattro minchiate del libro sacro imparato a memoria essendo incapace di ragionare si perde in un bicchier d’acqua quindi pure senza alcuna logica sempre lì tocca tornare.
          Vediamo qual sollazzo mi elargirà stavolta.
           
          “A te stesso? Agli altri?
          Ma sopratutto distingui il bene e il male?
          Ne fai un concetto separato o sono la stessa cosa?”
           
          Mi faccio i cazzi miei. Che è un bene che mi sembra ti serva molto pratica spirituale prima di imparare a padroneggiare.
           
           
          “Non capisco come tu possa credere di relazionarti al mondo”
           
          Apro la porta, esco di casa e vedo che succede.
          Se tu da solo non ce la fai, non scassare a me, mica sono tuo padre.
           
          “tu e quelli che si credono atei: senza un punto inamovibile tutte le prospettive saltano, in qualsiasi ambito e in ogni luogo e tempo.”
           
          Ma come? Come fa uno a fare qualcosa se non c’è sempre qualcuno che pensa per lui e gli dice cosa fare come ai bambini scemi?
          Non ci arrivi proprio, eh? Ecco perchè sei un fanatico: è più comodo essere bambini scemi sempre attaccati alla balia che affrontare il mondo da soli.
           
          “Non si scriverebbe una parola ne si pronuncerebbe un discorso se ognuno scrivesse e/o intendesse secondo sua interpretazione ogni lettera o suono.”
           
          Per fortuna a un simile regime totalitario ANCORA non ci siamo arrivati, anche se ti piacerebbe che tutti fossero incapaci di agire o pensare diversamente dalla TUA interpretazione personali, per quanto ti balocchi a raccontarti che, per puro culo, la tua è quella “assoluta e vera”.
           
          “E sto parlando,ancora, di un livello infimo di relazionamento(vabbe’ si capisce) col mondo e il prossimo.”
           
          E’ il modo più curioso di esprimere il concetto “sto sparando cazzate” che abbia visto finora.
           
           
          “Ora, sei tu inamovibile?”
           
          E tu sei donna, e quindi mobile? :’D
          E in caso, che mobile? Armadio, comodino, dispensa? Pensavo un letto, dalla testa di legno.
           
          “Oggettivo?”
           
          No, cerco di far aderire usando il cervello (è fornitura standard, se cerchi nella scatola cranica lo dovresti trovare. Potresti dover rimuovere il cellophane) il più possibile la mia percezione soggettiva della realtà alla realtà oggettiva in modo da poter fare uso migliore del mio libero arbitrio.
          Tutti concetti alieni a un fanatico, ovviamente.
           
          “No, rispondo per te, visto che sei nato, come te, tutti noi.”
           
          E quando mai il fanatico ha bisogno di aspettare le risposte? Sa tutto! :’D
           
          “Quello che accade credendosi atei e illusione; la piu’ eccellente, la piu’ perfida, quella che ci si autoinfligge, spesso godendone, ma in nome di che te lo sei mai chiesto?”
           
          In nome di Gundam.
          Nessuno ce la fa contro Gundam. Adesso provami che è un’illusione, in modo empirico e senza blaterare vaneggiamenti (seee, ma quando mai).
           
          “Non posso esimermi dal invitarti ad applicare le parole del vangelo alla tua vita, a viverle con quotidianita’ e vedere i frutti che tale pratica ti portera’.”
           
          Potresti cominciare anche tu.
          A partire dal “non giudicare e non sarai giudicato”, se ricordo giusto. Ti ho appena dato una dimostrazione empirica.
           
          “E l’approccio piu’ sicuro, certo.”
           
          Provare per credere. Starai mica diventando ateo? :’D
           
          Tu non capisci dov’e’ il peccato e dai a me del fanatico.Sempre piu’ buffo comunque.
          Sei un spasso. :’D.”



          E’ proprio perchè non capisco dov’è il peccato che mi permette di darti del fanatico, che tipicamente vede il peccato ovunque fuorchè in se stesso…

  • Ma perchè non creiamo un blog di profezie con accesso a pagamento? 

  • In effetti ci vorrebbe un vaticanista per rispondere con precisione alla domanda di Hiei.
    Il papa è eletto dai cardinali, se non dovessero più essercene, occorerebbe scrivere delle regole nuove.
    Anche se, in teoria, come prima cosa si dovrebbero andare a recuperare i cardinali sopravvisuti, ovvero coloro che per un motivo o per l’altro non erano presenti al conclave.
    Nel nostro caso occorerebbe recuperare il cardinale Keith O’Brien, che non parteciperà al conclave a causa degli scandali sessuali che lo hanno travolto, e che lui ha ammesso.

    Per quanto riguarda l’apostasia finale, è contemplata anche nella visione Ortodossa, visto che le sue basi dottrinali si trovano nella Rivelazione di San Giovanni.
    Alcuni membri del clero ortodosso, quelli più estremisti, sostengono che questa apostasia, per quanto riguarda la chiesa cattolica, sia già avvenuta da tempo.

    Comunque davvero, se facessimo un blog a pagamento sulle profezie il successo sarebbe assicurato.
    In primis perchè l’argomento tira parecchio, ora come ora, ed in secondo luogo, il solo fatto di offrire le nostre analisi a pagamento ci renderebbe immediatamente “autorevoli” :-)

  • Hiei

    “Comunque davvero, se facessimo un blog a pagamento sulle profezie il successo sarebbe assicurato.”
     
    L’importante è specificare “niente rate o pagamenti dilazionati”. :’D

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>