Blessed be

Benvenuti.
Qui si parla di miti, simboli, storia e metastoria, mondi vecchi e mondi nuovi, e di cospirazioni che attraversano i secoli.
Qui si scruta l'abisso, e non si abbandona mai la fiaccola.

Articoli in rilievo


Autorità, coscienza ed obbedienza
Psicopatici e potere
La scienza della persuasione
I prodromi della diffusione
del pensiero occulto

Pensiero magico ed evocazione
Il flusso del potere
Folle e condottieri
Popolo e conformismo
PNL:comunicazione e persuasione
Benvenuti nella Tela



La più folle di tutte le teorie cospirazioniste
Il finale di partita
Società segrete
Illuminati
Potere ed esoterismo
Gruppo Bilderberg
La fine delle risorse
Il Crollo dell'economia mondiale
I Murales dell'aeroporto di Denver
Il progetto MK-Ultra
TranceFormation of America
Mazzini e la Massoneria
Massoneria e istruzione pubblica
Stato di polizia alle porte
Signoraggio, il falso problema
The Golden Age Empire
Verso Denver
2000-2009, l'opera al nero
Il Fabianesimo e la finestra dell'inganno
La grande onda
Il Vaticano e il Nuovo Disordine Mondiale



Una profezia, un passato perduto
Contro Darwin
Contro le colpe collettive
Qualunquismo, ovvero verità
Senza stato, una storia reale
Il Tacchino cospirazionista
Il problema è il Sionismo
Palestina:le origini del conflitto
Massoneria a Striscia la Notizia
Il parlamento europeo e la nuova Torre di Babele
Un nuovo ordine dalle macerie
Il giorno delle nozze
Il paradosso del potere
Grecia, all'origine della crisi
L'isola: un quesito sulla natura dell'uomo
Iper realtà
Il Sacrificio



Eggregore
Eggregore IV
Antigone
Esoterismo - una premessa
Frammenti di simbolismo
Storia e metastoria
Nomadi e sedentari
Melchisedek
Il labirinto
Assi e cicli
Stelle e cattedrali
Magia e teurgia
Il simbolo della pace
Nostra Signora di Chartres
Ebrei di ieri e di oggi
Cenni di numerologia
Avatar, new age e neospiritualismo
Quale Amore



L'essenza del Satanismo
Il Portatore di Luce
L'occhio che vede tutto
Sabbatai Zevi
Aleister Crowley
Demoni vecchi e nuovi
Le Sette torri del Diavolo
Il Patto con il Serpente
Angeli caduti
Satanismo e deviazione moderna
Hellfire Club
Dal materialismo
al neospiritualismo

I poveri diavoli
Prometeo e Lucifero, i caduti



L'iniziazione di Rihanna
Sadness e la porta degli inferi
Lady Gaga, occultismo per tutti
Kerli e controllo mentale
Jay Z, da Rockafella and
da niu religion

Cristina Aguilera e il pentacolo
30 Seconds to Mars
e il Bafometto in latex

Il giudizio massonico su MTV
Morte e rinascita di Taylor Momsen
Robbie Williams e il viaggio nella psiche
L'anima al Diavolo

En katakleidi


Cristo accompagna un amico
- Icona egizia del VI Secolo -




Santa su Luogocomune

Massoneria
- scheda storica -


Nuovo Umanesimo
ovvero Culto di Lucifero.
La Religione del
Nuovo Ordine Mondiale.


Verso il Governo Mondiale,
il volto oscuro
delle Nazioni Unite.


Con la scusa dell’ Ambientalismo.
Progetti di sterminio.






¿te quedarás, mi pesadilla
rondándome al oscurecer?


-o- Too late to die young -o-
6 dicembre 2009

Jay Z, da Rockafella and da niu religion

and Jesus can’t save you
life starts when the church ends
Jay Z, Empire State of Mind


Empire State of Mind è il terzo singolo estratto dal nuovo album di Jay-z, ed attualmente si trova al vertice della classifica dei brani più venduti negli Stati Uniti.
Il testo della canzone parla di New York, e da alcuni giornalisti musicali è stato definito come il nuovo inno della città della Grande Mela.
Il video del brano, girato dal regista Hype Williams, mostra quindi diversi squarci di New York, mentre Jay-Z, accompagnato per l’occasione dalla giovane cantante di talento Alicia Keys, racconta esperienze della sua vita legate alla sua città.
All’inizio del video, tra varie immagini significative della Grande Mela, compare anche il Rockefeller Center, e la camera si sofferma ad inquadrare la targa commemorativa del fondatore dell’edificio, John D. Rockefeller.


John Davison Rockefeller fu uno dei più grandi industriali del XX secolo, e la sua famiglia, una delle più influenti a livello mondiale, tuttora coordina il CFR, ovvero il think tank che dagli inizi del 900 ad oggi dà le direttive guida per la politica estera degli Stati Uniti.
Curiosamente, la casa discografica creata da Jay Z si chiama Rock-a-fella, che in inglese ha un suono molto simile a quello del cognome dei celebri industriali.
La famiglia Rockefeller, d’altra parte, nonostante sia molto gelosa del proprio nome, giustamente, non ha mai dimostrato di sentirsi infastidita dalla “appropriazione” fatta da Jay-Z.
Lo stesso rapper, quando nel 2007 introduceva Rihanna nel video della sua hit “Umbrella”,sancendone definitivamente l’entrata nei piani alti del music business statunitense, e dimostrava poca modestia nell’elencare i propri successi, rappava, tra le altre cose, i seguenti versi:

Non ci sono nuvole nelle mie tempeste
Lascia che piova, arrivo con l’idroplano nella banca
Scendendo con il Dow Jones
Quando le nuvole arrivano noi ce ne siamo già andati

Noi “rockafella”Era il 2007 quando Jay Z cantava questi versi, e la grande crisi economica doveva ancora arrivare.
Ma Jay Z ci faceva sapere che quando la “tempesta” sarebbe arrivata non ne avrebbe subito le conseguenze, lui e il suo idroplano, e si sarebbe messo in salvo prima che gli eventi precipitassero, insieme con la famiglia dei “rockafella”.
Rockafella potrebbe anche essere interpretato come un semplice riferimento alla propria casa discografica, ovviamente, ma considerato il tema dei versi (una tempesta economica causata dal crollo del Dow Jones) e l’omaggio che lo stesso Jay Z rende ad uno dei massimi esponenti della famiglia dei Rockefeller nel suo ultimo video, due anni dopo Umbrella, si potrebbe supporre una certa vicinanza anche ideologicatra la potente famiglia e l’influente rapper.Nello stesso video, inoltre, subito dopo l’immagine della targa dedicata a John Davison Rockefeller, appare per un minimo frangente anche la statua di Prometeo-Lucifero che accoglie i visitatori al Center.


Il video prosegue con ulteriori immagini della città di New York, e ad un certo frangente si può anche osservare Jay Z mentre fa quello che sembra il segno della croce (minuto 2.06 del filmato), un gesto che sarebbe più opportuno chiamare “il segno del triangolo”.


Un segno non nuovo nel mondo dell’industria musicale, già proposto dalla promettente diva Lady Gaga nel suo video altamente simbolico “Bad romance”. (minuto 3.17).
Si ha quasi l’impressione di essere di fronte ad una “nuova religione” – una religione in verità assai antica – che inizia a venire allo scoperto, con i suoi miti, i suoi simboli, i suoi segni di riconoscimento, e i suoi sacerdoti.

 

134 comments to Jay Z, da Rockafella and da niu religion

  • anonimo

    Traduzione geab 39 (informazionescorrettta)

    http://informazionescorretta.blogspot.com/2009/12/geab-39-parte-i.html

    se continua cos’ quale sarà il quadro tra un due-tre anni? primavera 2013? 

  • anonimo

     A parte l’analisi dei contenuti mediatici veicolati pure musicalmente e’ una porcheria: ma come puo’ definirsi un cantante un Jay Z? Anche a livello sonoro rispecchia il paradosso e riesce comunque a suggestionare. Comunque senza alcuna ombra di razzismo e lo sottolineo bene per non dover difendermi da intenzioni che non ho,  la razza nera ha un ruolo preponderante in questo tipo di propaganda della new religion, e’ non e’ certo casuale.

    Zodiacus

  • tristantzara

    E’ davvero interessante questa disanima che continui a proporre sulla musica pop&rap quale veicolo di una simbologìa cripto-massonica. Secondo me questi divi pop non sono realmente consapevoli di ciò che indicano attraverso la gestualità e i testi, penso che è solo cultura pop spiccia, vale a dire aggregazione di contenuti presi per distinguersi da altri cantanti per una semplice ragione di mercato, marketing meglio. Cmq. non è da sottovalutare la tua ipotesi che è molto intelligente e originalissima. hola D 

  • anonimo

    Sumner Murray Redstone (born Sumner Murray Rothstein; May 27, 1923) proprietariio di Viacom, mtv etc… non mi sembra un personaggio molto dissimile dal rockefeller..
    http://en.wikipedia.org/wiki/Sumner_Redstone

  • anonimo

     Invece secondo me sono pienamente consapevoli perlomeno chi li crea, addestra e distribuisce. Il mercato, marketing etc. e’ sempre il frutto dello stesso albero e dello stesso piano di sovvertimento. Resta solo l’amaro di come sia cosi’ evidente ma allo stesso tempo no per la maggior parte delle persone che o canta e balla e li osanna o non se ne accorge neppure. Il risultato comunque non cambia. Spero solo restino vittima dei loro stessi imbrogli.

    Zodiacus

  • LultimoZar

     Sempre una sorpresa entrare in questo blog, incredibile come tutto quello che vi viene propinato dal video abbia messaggi subliminali oppure in codice…

    пока

    Andrea

  • anonimo

    Spero solo restino vittima dei loro stessi imbrogli.

    Personalmente sono sicuro che, alla fine della partita, sarà proprio così. :-)

    Paolo

  • anonimo

    Sumner Murray Redstone (born Sumner Murray Rothstein; May 27, 1923) proprietariio di Viacom, mtv etc… non mi sembra un personaggio molto dissimile dal rockefeller..
    http://en.wikipedia.org/wiki/Sumner_Redstone

  • anonimo

     Per essere una pandemia e’ passata piuttosto in fretta… non si sente piu’ nulla al riguardo e si parlava di cifre consistenti di persone ammalate, moribonde, vaccinate e guarite. Io personalmente non ho vista e sentita neanche una!

    Zodiacus
     

  • anonimo

    .. o di questo…
    Attentati di Madrid: l’ipotesi atlantista

    di Mathieu Miquel
    http://www.voltairenet.org/article162977.html

  • Santaruina

    Secondo il mio parere ci sono vari gradi in cui questi cantanti sono "consapevoli" dei messaggi che veicolano.
    Potremmo pensare ad esempio che una Rihanna riceva semplicemente dei testi da cantare, le venga suggerito un look e lei semplicemente vi si adegui.
    In cambio della popolarità.

    Jay Z pare già più consapevole di quello che fa, non a caso ha una propria casa di produzione e una sua linea di abbigliamento, inoltre appare sempre come "gran sacerdote" che introduce le giovani iniziande.

    Un servitore della causa, probabilmente ad un livello superiore rispetto agli altri attori.

  • anonimo

    ed ad un livello ancora superiore c’è il summer…ma siccome è un sistema..credo che tutti più o meno siano consapoveli (la fama e la ricchezza hanno un prezzo ed i protagonisti non mi sembrano dotati di particolare talento…) anche se lo scopo finale sarà nascosto ai più..
    Ma il tutto va inserito nel quadro di disgregazione economico geopolitica attuale..e sul piano religioso l’attacco al cattolicesimo (e comunque il tentativo di distorcere la religione) mi sembra evidente.

  • anonimo

    Ciao ragazzi volevo prima di tutto farvi i miei complimenti per il fantastico blog che avete fatto nascere ,io mi chiamo Yaima Villalòn sono una ragazza cubana che si può dire conosco qualcosa sul argomento la verità è che io penso che in America se stiano usando le armi di DIVERSIONISMO IDEOLOGICO! !se voi non sapete che cosa sia ve lo posso spiegare con un semplice esempio ,il mio paese subisce quel tipo di arma da parte degli USA da molto tempo, quando in un paese come il mio che la gente comune no ha accesso a internet l’unico mezzo di informazione è la televisione così quando a CUBA si spenge il segnale analogico entrano con prepotenza i segnali della loro televisione ,la gente incredula che non sa cosa ci sia la fuori vedi i programmi americani è credono che in quel posto basta arrivarci per diventare famoso,di consequenza a questo visto que per arrivarci là gli USA non lasciano il visto per arrivarci perche l’ambasciata americana a CUBA non esiste la gente è costretta a farse una bagnarola e remare e pregare di arrivare là dove secondo loro i suoi sogni di fortuna diventeranno realtà, loro stanno faccendo la stessa cosa ma dal interno i giovani americani non hanno più la voglia di studiare vogliono tutti sfondare nell campo musicale e un popolo stupido è più facile da dominare come diceva un poeta cubano :LA IGNORANZA é  LA MORTE DE UN POPOLO!!! un beso grande da Cuba.

  • anonimo

     Concordo con te Santa, Jay z è a un livello superiore di consapevolezza occulta ed esoterica rispetto agli altri "cantanti" che compongono il suo "gruppo" (i quali, oltre a propagandare la "new religion", gli fanno anche guadagnare un bel po’ di soldi grazie alla sua casa discografica, il che non guasta). A questo proposito mi torna in mente un articolo di Vigilant Citizen che avevi linkato in "Fenditure I" (http://vigilantcitizen.com/?p=1948) dove è raccontati che il nostro amico Jay si è "formato" presso la comunità "Nuwabian" di Brooklyn, che è di un enigmatico personaggio, Malichi Z. York… Per farsi un’idea del personaggio basti pensare che costui si autodefinisce Melchidesek e che la sua opera "cardine" si intitola "Leviathan 666"… 
    In conclusione, riprendendo uno dei primi post di Zodiacus, più che di ruolo della razza nera io credo che le grandi famiglie di capitalisti e fautori del nuovo ordine (Rockefeller, Rothschild, e via dicendo…) stiano sfruttando i "neri" ivi compresa la loro musica come veicolo potente di diffusione della loro idea di Mondo. Sono riusciti a mettere una persona di origine africana sulla poltrona della casa bianca, il che può costituire qualche indizio in più di questa strategia. D’altonde, i padri fondatori degli stati uniti sfruttavano gli schiavi (neri) di giorno e di sera andavano in loggia a pregare il Grande Architetto in nome di pseudolibertà, pseudouguaglianza e pseudofratellanza. A quanto pare dopo 250 anni tutto è cambiato nella forma, ma non nella sostanza.

    Un saluto
    Jon

  • gigipaso

    perfettamente daccordo con te JON…….

    ciao gigi

  • anonimo

    Volevo appunto porre l’accento sulla razza nera e sul fatto che sicuramente venga sfruttata ma anche il perche’: la loro conoscenza nel campo della negromanzia e’ ben radicata nel tempo. Vi sono state antichissime e fiorenti civilta’ riconducibili alla razza nera nelle epoche antiche (di cui la storia ufficiale con i suoi metodi di indagine scientifica limitati non riesce neppure a concepire) distrutte e cancellate alla fine dalla negromanzia di cui evidentemente sono sopravvissute le conoscenze fino ai giorni nostri. Sul fatto poi che adesso qualcuno ne sfrutti consapevolmente le potenzialita’, cio’ e’  sicuramente innegabile, visto appunto l’esame condotto sul materiale del post.

    Zodiacus 

  • anonimo

     E’ ovvio che vi siano vari gradi di "consapevolezza": essendo la contro-iniziazione una parodia ed un rovesciamento dell’iniziazione comunque ne ricalca gli schemi: vi sono vari di livelli di iniziati: dai gradini in cui la consapevolezza e’ minore via via a salire (sarebbe piu’ giusto a scendere). Qualcuno potrebbe essere anche un mero strumento inconsapevole o che si trova ai livelli piu’ esterni. Cio’ pero’ non inficia il piano che stanno man mano materializzando. Le parole messe all’inizio del resto sono piu’ che chiare ed un vero e proprio manifesto: "Gesu’ non ti puo’ salvare, la vita inizia quando finisce la Chiesa".  
    Ed ho visto la promozione del video persino sui telegiornali!
    Quindi che si sia ignoranti o consapevoli comunque hanno l’opportunita’ di utilizzare e sfruttare benissimo la societa’ della comunicazione (sic!). Il vero problema e’ cio’ che viene comunicato!

    Zodiacus

  • anonimo

    Direi che si sono accaparrati buona parte del controllo dei media (mtv la guardano adolescenti di tutto il mondo, ad esempio…) e con l’economia (a chi è riconducibile il potere finanziario?…) pilotano la politica…(le politiche).
    Credo che anche se per poco riusciranno ad imporre "il modello" ma non avranno mai la vittoria, che appartiene solo a Dio.
    Saluto,Yaima, ragazza cubana, bella terra Cuba e brava gente…con cui ho avuto modo di parlare… essendoci stato non posso tacere il fatto che in pratica è uno stato di polizia che calpesta diritti fondamentali…ma sui "nuovi" diritti è stranamente sullo stesso piano usa..poi da sempre aborto libero , lotta al cattolicesimo etc….l’utopia applicata.. che ha prodotto solo miseria materiale e spirituale al di là dell’ingiusto embargo. M

  • anonimo

     Vorrei porre una riflessione partendo dal post dell’amica cubana:
    l"ignoranza" del popolo e’ una questione da esaminare piu’ approfonditamente: la cultura libresca ed ufficiale che viene cosi’ benevolmente ed obbligatoriamente insegnata non e’ per nulla vera conoscenza ne fa’  qualcuno piu’ intelligente. Quella che in questo caso definiamo "ignoranza" in verita’ offre una barriera frontale che impedisce a certe influenze di penetrare all’interno. La cosiddetta istruzione invece e’ un valido strumento per plagiare le menti e poterle controllare, odiernamente anche a tele-distanza. Se ricordate bene una delle prime cose che hanno fatto alla RAI sono state le lezioni di italiano con il maestrino: ebbene per fare del bene gratuito al popolo o per addestrarlo e poterlo poi progressivamente plagiare tramite lo strumento televisivo? Se fossero rimasti "ignoranti" come avrebbero potuto? 
    Se tanti cubani invece di farsi suggestionare dalla TV fossero rimasti "vergini" dall’influenza, avrebbero rischiato la vita per poi scoprire tutto il falso che sta a monte?
    Per poter comprendere la Verita’ non serve saper leggere e scrivere, le qualificazioni necessarie son ben altre. Che l’istruzione o la cultura ci possa rendere liberi e’ un’illusione.

    Zodiacus

     

  • anonimo

    Zodiacus

    Sono d’accordo sul fatto che la scuola di ogni ordine e grado sia una enorme macchina di indottrinamento ideologico sulla storia positivista, ma non si può negare che è grazie all’istruzione e alla cultura (in parte proprio impartita da quella immonda macchina) che alcune persone probabilmente più acute di altre si accorgono che i conti non tornano e riescono a comunicarlo ad altri, come noi stiamo facendo in questo momento su questo spazio online.
    Per il resto è ovvio che questo sistema debba essere profondamente ripensato, ma non è rinnegando la cultura, quella vera e non ideologica, che ci riusciremo. Per esempio, si guardi al disastro, secondo me volontario, della scuola italiana: il risultato è una cospicua massa di pecore da indottrinare con la televisione, non siamo molto diversi da Cuba a quanto pare (per curiosità ho letto che il Grande Fratello totalizza una media di nove/dieci milioni di spettatori a puntata… questo è l’effetto dell’ignoranza).


  • anonimo

    Il Santo Padre celebra l’Immacolata Concezione mettendo in guardia l’umanità dal “meccanismo perverso dei Media che intossica le coscienze” ed esortandola ad affidarsi a Maria
    http://www.papanews.it/news.asp?IdNews=13405

  • tristantzara

    Oggi ho ascoltato per radio questa canzone e ho pensato al post, poi ho rammentato che oggi 29 anni fa moriva ammazzato john lennon che predicava l’esatto opposto : allora vien da pensare anche male no ? peter tosh ammazzato in casa sua da ladri :, bisognerebbe credere che 2 disgraziati uccidono quello che era un semidio in giamaica e un’icona del pacifismo nel mondo ? come lennon ? 
    Se c’è un progetto di ribaltamento di valori da attuare, la musica potrebbe costituire il veicolo migliore insieme alla tv e ai video come sostiene qui sopra Zodiacus, ma la mia domanda è : quando è iniziato il tutto ? se seguiamo la teorìa che questi 2 canali di diffusione comunicativa lo sìano, potremmo dire che i primissimi anni ’80 sono la sua origine? arrivano pure maggie e ronnie tra gli altri, ma le persone li votarono epperò. Qualcosa non mi torna santa. D

  • anonimo

    Ciao Santa, grazie per averne stanato un altro :)

    Per favore, puoi dare un’occhiata a questo che ho appena finito di scrivere?
    Grazie! Francesco

    http://framaulo.blogspot.com/2009/12/un-canto-di-natale.html

  • anonimo

     E’  un processo che e’ incominciato molto prima degli anni ’80, si potrebbe datarlo con lo scioglimento dell’ordine del Tempio. Negli ultimi anni ha subito semplicemente un processo di accelerazione in perfetta sintonia con i tempi.
    Nei Beatles, Led Zeppelin vi sono tracce di satanismo, quindi e’ iniziato prima degli anni ’80 anche nella musica pop/rock.

    Zodiacus

  • anonimo

    il processo è stato lungo.. (se dovessi indicare una data significativa, del processo, direi 1789, http://www.storialibera.it/epoca_contemporanea/rivoluzione_francese/)
    Comunque qualcuno l’evoluzione che avrebbe avuto il 900 l’aveva prevista
    http://www.storialibera.it/testi/il_racconto_dell_anticristo.html
    http://www.storialibera.it/ricerca/ricerca_risultati.php?q=solovev&submit.x=7&submit.y=9
    Quanto a Lennon credo fosse un’icona della cvntrospiritualità In una copertina dei beatles compare pure Aleister Crowley (padre del satanismo moberno che influenzò anche i Led zeppelin..) quanto ad imagine…… http://books.google.it/books?id=WNELho-J8LgC&pg=PA98&lpg=PA98&dq=imagine+lennon+esoterismo&source=bl&ots=9OhGkBMA7d&sig=OFCcw3p6I-1RcLcQ3XgKK4683mk&hl=it&ei=4cUeS-DtDpiF_AbohazkDA&sa=X&oi=book_result&ct=result&resnum=3&ved=0CA0Q6AEwAg#v=onepage&q=&f=false

  • anonimo

     Io sono convinto che anche senza istruzione e cultura ci si puo’ accorgere dell’immonda macchina che ci circonda e cerca di divorarci: anzi al giorno d’oggi e’ ancora piu’ facile che senza influenze cosi’ potenti si possa essere piu’ consapevoli: andate a parlare con i nomadi del deserto e sentirete di quale saggezza sono depositari pur senza essere "acculturati" secondo i nostri canoni.

    Zodiacus

  • toporififi

    Hey ragazzi, che il diavolo mi porti!!!, ho qui un sacco di piume e un barile di pece, quando cominciamo a fare la festa a questi musi neri…. Ho due figli che vanno ancora a scuola, e, per la miseria, certi spettacoli non voglio proprio che se li perdano, forza radunate un po’ di gente giù al bar, è ora di dare una ripulita a questa città.

  • Santaruina

    Bellissima la foto di Lady Gaga che si inchina davanti alla regina, fa la felicità di ogni compottista che si rispetti :-)

    per quanto riguarda l’inizio di questo processo, direi che si tratta di un percorso che parte da lontano, e che procede a "balzi".
    Si tratta di idee che vengono coltivate e diffuse, seguendo un certo copione.
    Poi possiamo individuare diversi momenti chiave, di "accelerazione".
    C’è chi pone l’attenzione al lo scioglimento dell’ordine dei templari, chi addirittura fa partire il viaggio dalla cattura del cinghiale calidonio.

    Più vicino a noi, sicuramente gli eventi del 1789 hanno rappresentato una tappa centrale, così come l’eclissi del sacro verificatasi in concomitanza con la diffusione del pensiero positivista del XIX secolo.

    E poi gli studi sulla propaganda, la persuasione che diviene scienza applicata.

    Un saluto anche a Yaima da Cuba.

    A presto

  • 6by9add6add9

    #28    08 Dicembre 2009 – 22:45
     
     Io sono convinto che anche senza istruzione e cultura ci si puo’ accorgere dell’immonda macchina che ci circonda e cerca di divorarci: anzi al giorno d’oggi e’ ancora piu’ facile che senza influenze cosi’ potenti si possa essere piu’ consapevoli: andate a parlare con i nomadi del deserto e sentirete di quale saggezza sono depositari pur senza essere "acculturati" secondo i nostri canoni.

    Zodiacus

    I miei complimentos., pecchi a volte di presunzione., ed arroganza.., ma e’ qualla che a me., personalmente fa girare la testa piu’ che le ralle..,



     

  • 6by9add6add9

    #28    08 Dicembre 2009 – 22:45
     
     Io sono convinto che anche senza istruzione e cultura ci si puo’ accorgere dell’immonda macchina che ci circonda e cerca di divorarci: anzi al giorno d’oggi e’ ancora piu’ facile che senza influenze cosi’ potenti si possa essere piu’ consapevoli: andate a parlare con i nomadi del deserto e sentirete di quale saggezza sono depositari pur senza essere "acculturati" secondo i nostri canoni.

    Zodiacus

    I miei complimentos., pecchi a volte di presunzione., ed arroganza.., ma e’ qualla che a me., personalmente fa girare la testa piu’ che le ralle..,



     

  • anonimo

    Credo sia una tecnica operativa quella di tacciare di arroganza, saccenza etc, chi cerca di interpretare la realta’ cercando di spogliarsi di tutti i pregiudizi di cui e’ intrisa la mentalita’ moderna, senza poi minimamente soffermarsi sui contenuti. 
    La scrittura era sacra e solo chi era altamente qualificato poteva approfondirne lo studio e maneggiarla a dovere in quanto perfettamente consapevole del potere insito in essa. Del resto tante persone potrebbero imparare cose ben piu’ interessanti in una bottega artigiana: un vasaio, un cesellatore, uno scalpellino, un falegname anche se non sa leggere o scrivere sarebbe un "ignorante"? 

    Molto interessante e’ che il Santo Padre abbia posto l’accento su cosa stiano veicolando i media: c’e’ stato qualcuno sui principali mezzi d’informazione che ha approfondito l’argomento o si e’ posto il benche’ minimo dubbio? 
    Mi ricordo che ho ascoltato tempo fa alla radio una ricerca che evidenziava l’incremento esponenziale di un certo tipo di crimini dopo che per un tempo ripetuto i media ne davano ampia ridondanza.
    Interpretare la realta’ basandosi sulla cultura o sui mezzi d’informazioni e’ lo scopo a cui ci conduce l’istruzione. Tantopiu’ che e’ gia’ bella confezionata, intrisa di contraddizioni ed in continuo divenire e cambiamento e basta poco per smentirla.

    Zodiacus

  • anonimo

    Ma non è che tutti questi personaggi (compresi gli illumionati ad alti livelli) siano inconsapevolmente parte di un disegno più grande che porterà a un’evoluzione o ad un risveglio delle persone?

    Nick

  • Santaruina

    Quel che è certo è che a lungo termine il programma di queste persone è destinato a fallire.

    Come disse Gesù, una citazione che occorre ripetere spesso,
    necessario che avvengano gli scandali, ma guai a quell’uomo per colpa del quale avviene lo scandalo!"

    A presto

  • anonimo

    zodiacus, mi sta facendo passare la voglia di leggere Santaruina… ora si mette a pure a elogiare l’ignoranza di chi non sa né leggere e né scrivere?..come dicevano un tempo i preti per tenere il popolo schiavo, la Santa ignoranza !! così la chiamavano i preti, ricorda Zodiacus?..ed anche le sacre scritture, nessuno le poteva leggere se non i preti…loro soli la potevano leggere, interpretare, spiegare al popolo che non sapeva né leggere e né scrivere, e nel frattempo loro a farsi gli affari proprii come sanno fare così bene i preti (cattolici, ortodossi, protestanti, mussulmani, ebrei,buddisti)….anche lei è un pò prete…e lo stesso per la storia, filosofia, per tutto ciò che era scienza.. lei che si picca di guardare il mondo senza pregiudizi, ma lei è tutto un pregiudizio..lei è contro l’uomo..viviamo in un mondo che è tutto frutto della scienza e lei ci sputa continuamente sopra in modo insopportabile..tutto ciò che la circonda,  è frutto della creatività dell’uomo, dalla forma della maniglia…al piatto in cui mangia ogni giorno, o lei mangia con le mani….mmmm sicuramente cucinerà, col gas metano che qualcuno gli fa arrivare a casa..ops gira la manipolina ed esce, quel gas si è fatto una bella passeggiatina di parecchie decine di migliaia chilometri, lei accende e ualà, si fa 2 spaghettini, anche a lei che è un ingrato :-). E poi colla boccuccia piena di salsa che fa, va in bagno a lavarsi, apre il rubinetto, e ualà esce l’acquaaaa, nel frattempo si libera la vescica, preme il pulsantino e ualà pulito come prima…e poi esimio Zodiacus un bel riposino pomeridiano per mettere in forze un sì gran bel cervello? eh, che dice?? ma non a terra,  ma su un bel materasso…anche lì sa c’è gente che c’ha studiato un bel pò…..a lei a cui fa così schifo la modernità, la prego, sia allora coerente e vada a starsene in una grotta…..mi raccomando lasci il pc a casa, perchè lì non arriva la corrente elettrica…

    A presto
    Essenziale

  • anonimo

    Sig. Essenziale 
                                Lei non ha capito proprio nulla di cio’ che volevo intendere (come al solito) quindi questa volta mi limitero’ a dirLe che Lei puo’ anche vantarsi di avere il gabinetto in casa ma che comunque non e’ in grado di farla dentro!

    P.S. Anche Gesu’ e’ nato in una grotta… 
     
    Zodiacus

  • anonimo

    Zodiacus
    P.S. Anche Gesu’ e’ nato in una grotta…

    Bene, tra un po’ a lei verranno le stimmate, inizierà a lievitare, e qualche presenza angelica la farà compagnia sul far della sera…
    in ordine alla mia capacità di farla dentro, le posso assicurare che ho una mira eccezionale :-)

    Essenziale

  • Santaruina

    Nel caso vogliate continuare lo scambio, penso che sarebbe più opportuno che vi scambiaste l’ e-mail.
    Se volete faccio da tramite, poi potrete andare avanti a piacimento.
    Qui invece, ne converrete, è meglio evitare di continuare.

    A presto

  • anonimo

    Per quanto mi riguarda e’ finita su come ho detto sopra.

    Il mio ragionamento in massima sintesi e’ che cultura/istruzione  non sono sinonimi di intelligenza.
     
    Per la grotta invece volevo solo alludere al significato esoterico…

    Comunque sono certo che non vi e’ nulla di meramente offensivo o di personale nell’intervento del sig. Essenziale ma solo innocua ironia.

    Zodiacus

  • Chapucer

    sarebbe interessante scoprire perchè certi simboli, come quello del triangolo, aquistano il loro significato quando contengono altri simboli…
    per esempio l’occhio…

  • anonimo

    Ma non è che tutti questi personaggi (compresi gli illumionati ad alti livelli) siano inconsapevolmente parte di un disegno più grande che porterà a un’evoluzione o ad un risveglio delle persone?

    Nick

    ———

    viste le premesse mi viene più che altro in mente un risveglio alla rovescia…

    Pol

  • anonimo

    Non si capisce capisce bene la frase "perche’ i simboli come il triangolo acquistano il loro significato quando contengono altri…".
    Il triangolo ha gia di per se’ un significato ben preciso, uno dei piu’ primordiali.

    Zodiacus

  • Lore733

    Ciao santaruina,
    ho già letto qualche tuo articolo su escogitur: sono tutti molto interessanti! E mi fa piacere che tu sia anche qui su splinder… ti seguirò ;).

    Lorenzo

  • Chapucer

    per Zodiaco:
    lo so benissimo che il tringolo, di per sè, ha già un suo significato.
    mi chiedevo perchè, quando un simbolo ha già un valore, bisogna appesantirlo con altri simboli (come nel caso dei simboli massonici).

    Buon giorno a tutti

  • anonimo

     Per sviluppare il suo significato in ambiti o contingenze diverse. Anche il Sigillo di Salomone e’ composto da triangoli. Si tratta di applicazioni, in cui dal significato originario si se ne aggiungono altri, ne vengono sviluppate le potenzialita’ che sono contenute allo stato primordiale nel simbolo originario.
    Quindi il simbolo in se’ e’ perfettamente neutrale: e chi ne sviluppa gli aspetti contenuti che lo "appesantisce" con significati malefici.

    Zodiacus 

  • anonimo

    Unici articoli validi in es. sono quelli presi dal blog di Santa… ma lo mettono il link?
    …triangoli, occhi, piramidi, colonne, templi salomonici…

  • 6by9add6add9

    Zodiacus       Essenziale..,
    io sono poco colta., scrivo caprate.., e leggo posts altamente inpegnativi.., ma lasciatemo dire., e scusami anche tu Carlo.., capisco l’ambiente.., capisco la serieta’ e la gravita’ dei posts.., ma mi sono divertita.., ho sorriso in abbondanza allo scambio maccheronico pre-istintivo e pre-indicativo..,

    grazie.., thanks., shukaren., spasiba.., merci.., 

    ps: io credevo che il simbolo primordiale dell’uomo fosse il cerchio.,  
    il triangolo si e’ infiltrato subito dopo..,

    torno seria.

  • anonimo

     Sicuramente il cerchio e’ il piu’ primordiale essendo il meno definito, e’ solamente che qui l’esempio preso era il triangolo. Naturalmente lo stesso vale per il quadrato, il pentagono etc. di cui sono degli sviluppi. Difatti i simboli per eccellenza della massoneria sono il compasso (cerchio) e poi la squadra (la linea retta). Gli strumenti del Grande Architetto per concepire i mondi.

    Zodiacus

  • Chapucer

    rispondo al 47, Zodiacus,
    non necessariamente è malefico ciò che viene racchiuso nel simbolo.
    dal mio punto di vista, è malefico il significato che la persona proietta su ciò che vede nel simbolo.

    comunque il triangolo è molto più intrigante del cerchio…soprattutto quando il cerchio lo contiene!:-))

    a presto

  • Chapucer

    ooops!
    volevo scrivere: quando il cerchio è contenuto nel triangolo.

  • anonimo

    Posto il fatto che sono completamente d’accordo sulla situazione decadente che si sta raggiungendo, provando disgusto per il bombardamento a cui si è sottoposti e a cui solo pochi possono ritenersi immuni perché consapevoli, mi domandavo se etichettare questa come "new religion" non sia comunque sbagliato. Una religione, per essere tale, dovrebbe assicurare una salvezza spirituale, credere in una determinata teologia e convertire i non credenti. Sbaglio? Non credo che l’organizzazione abbia, invece, questi scopi. 1) non promette alcuna salvezza; 2) non mi sembra avere una teologia ben specifica; 3) i messaggi subliminali, occulti (tra l’altro termine troppo spesso creduto sinonimo di maligno ma che in verità sta a indicare solo ‘nascosto’, ma questa è un’altra storia) non mi sembrano abbiano il compito di convertire i "non credenti".
    Ovviamente io domando solo il perché della scelta di questa accezione che trovo non corretta, ma per il resto sono completamente d’accordo con te e con i tuoi ‘fans’ (e c’è da dire che è da un pò di tempo che ti leggo e mi considero anche io tale).

    Hanry

  • anonimo

    Il lato malefico e’  gia’ nel simbolo come del resto quello benefico: si puo’ utilizzare consciamente o inconsciamente  entrambi: il simbolo in se’ e’ neutro, li contiene in potenza. E’ una medaglia e come tale ha il suo rovescio. Difatti la disamina svolta sul post verte principalmente sull’utilizzo malefico e sfacciato che ne viene fatto.

    ZOdiacus

  • anonimo

    La loro illusione e’ quella di poter instaurare una religione parodiandone le sembianze, distorcendone i simboli etc. Il termine piu’ appropriato sarebbe contro-religione ma i tempi non sono ‘ maturi per poter essere cosi’ sfacciati.
    Il termine occulto se lo sono scelto da se’ in quanto quello di esoterismo non potevano certo usurparlo ma solamente "screditarlo" a tal punto che viene usato in senso spregiativo.
    Teologicamente non hanno bisogno di inventarsi nulla: invece di invocare le entita’ benevole si rivolgono a quelle infernali di cui esiste una gerarchia ben precisa. 
    La religione ha si’ lo scopo di condurre alla salvezza: la contro-religione alla dannazione. Non stanno inventando nulla e non ne hanno bisogno: volgono solo l’attenzione verso il lato opposto adattonsi ai tempi attuali e con i mezzi (molto ampi) che hanno a disposizione.

    Zodiacus  

  • Santaruina

    Chiedo ancora scusa se ho lasciato qualche questione in sospeso o non ho risposto a qualche domanda.
    Ancora per i prossimi due-tre giorni non avrò molte occasioni per collegarmi.

    Detto questo, a proposito dell’appunto di Henry (commento 55), direi che avrei risposto come ha fatto Zodiacus nel suo commento 57.

    Il termine religione in questo caso è usato per delimitare un "culto" caratterizzato da determinate credenze, una gerarchia "sacerdotale", dei riti, ed un escatologia.

    La religione di cui qui discutiamo possiede tutte queste caratteristiche.
    Il fondamento della sua teologia è una "pseudo-gnosi" secondo la quale la creazione "materiale", corporea e fisica è il regno della decadenza, e occorre aggire per accelerarne la dissoluzione (riassumendo).

    Una contro-teologia, quindi, dove invece che alla "salvezza" si punta all’annientamento.

    Per quanto riguardail significato assunto dai simboli in rapporto alle diverse associazioni, il discorso è ovviamente vasto, e va ripreso.
    Mi pare comunque che siano stati fatti degli appunti interessanti.

    Infine, un saluto a Lorenzo.
    (a proposito di escogitur: il curatore del sito mi ha chiesto gentilmente se poteva utilizzare i miei articoli, ed io gli ho risposto che non vi era nessun problema da parte mia.
    come è specificato nei titoli di coda, nella colonna qui a destra, i contenuti pubblicati in questo blog, scritti da me, possono essere liberamente ripresi e diffusi)

    A presto
     

  • anonimo

    l’idea che la rivelazione di Gesù sia imperfetta e che debba essere perfezionata da un nuovo Inviato.
    E’ un’idea non nuova, che si situa nella linea di Giachino da Fiore.
    Costui parlava di tre età.
    All’Età del Padre, l’imperfetta religione ebraica, è succeduta l’età del Figlio.
    Ma anch’essa è insufficiente: si attende l’età della Spirito Santo, quello che ci darà la legge perfetta dell’Amore.
    La chiesa del Figlio (o di Pietro) sarà allora abolita, come Cristo abolì la fede in YHVH.
    Non ci sarà più Chiesa.
    E nemmeno leggi.
    Le leggi, le norme e i comandamenti obbliganti valgono per i servi, non per i figli; e Cristo ci ha reso servi, non ancora figli .(…..)
    la dottrina cui Cacciari sembra aderire appassionatamente: «Essere creato è simultaneamente peccare […] ed è perciò che nell’uomo appena creato Dio punisce il peccare, ab initio» (pagina 515). E non solo: «La caduta degli Angeli è simultanea alla creazione, la catastrofe celeste è tutt’uno con la katabolé-ktisis caduta-separazione»] per cui qualcosa ex-siste» (…..)
     la tesi «prima e fondamentale»  del pensiero gnostico: che «Il mondo, e l’uomo nel mondo, sono frutto di una caduta, di una frattura; l’intera realtà in cui ci troviamo è una realtà d’esilio».
    Giovanni Paolo II ha ritenuto doveroso ricordare che questa tesi è contraria alla dottrina cattolica: «Per il cristianesimo non ha senso parlare del mondo come di un male ‘radicale’, perché all’inizio del suo cammino si trova Dio Creatore che ama la propria creatura»( …….)
    Poiché la creazione intera è l’errore di un Dio oscuro a se stesso (ecco il cattivo Demiurgo gnostico) il «futuro Regno» promesso da Cristo «equivale al suo [dell’uomo] nientificarsi: la nuova creazione è in realtà de-creazione».
    La dissoluzione come salvezza (…….)
    lo gnostico considera manchevole la promessa di Cristo, e vuole superarla con la dissoluzione di ogni forma: egli aspira a un potere totale di sé su di sé, senza alcun Signore o Legislatore  sopra di sé. Evidentemente risuona nelle sue orecchie la sirena del serpente antico: «Voi sarete come dèi», e non tollera nulla di meno.
    Egli vuole nientificarsi nel pleroma originario, dissolversi nell’apeiron primordiale, nel senza-limiti e nell’informe.( ……).
    La stessa Parola di Gesù rimanderebbe dunque ad una rivelazione ulteriore, definitiva e perfetta, che Cacciari chiama «il tempo dell’Ultimo» (pagina 568)..
    Tempo escatologico, di apocalisse-rivelazione, di cui Gesù non è che l’annunciatore: «perché il vero scandalo […] è […] che l’apocalisse del Figlio non abbia assunto in sé […] l’apocalisse dei figli» (p.621): ossia che non ci abbia rivelati a noi stessi «nella nostra natura di figli», ossia di non più soggetti alla Legge morale.
    Gesù dunque non ci ha salvati. Dobbiamo aspettare un altro, ultimo Liberatore.
    http://www.effedieffe.com/rx.php?id=2534

    (….) Insomma il Cristo ci avvertirebbe che dobbiamo abbandonare la «religione» intesa in senso «legalista-eticista»; il Suo dubbio, di Cristo, sarebbe sulla nostra capacità di superare la «religio» e i suoi legami per «conferire il senso della fede» al Futuro messia. (…..)
    Cacciari ci spiega infatti perché Gesù stesso è angosciato dalla perdita delle fede negli uomini ultimi: perché si angoscia, se la perdita della «religio» è la condizione della liberazione?
    Risponde il filosofo gnostico: perché Gesù stesso è tutto contenuto nell’Età del Figlio, non sa andare oltre.
    Egli è venuto ad annunciare la Vita, non la non-vita liberatrice. (….)
    Il Salvatore che Cacciari ci annuncia sta al «polo opposto» di Cristo.
    E se ancora non volete capire, Massimo vi porta nelle zone ancor più estreme dei testi apocalittici (ossia rivelatori): alla II Tessalonicesi dove Paolo annuncia la parousia dell’Iniquo.
    Paolo si scaglia contro coloro che vanno «calcolando» l’avvento del «giorno del Signore»…
    «Si tratta di ben altro – spiega Cacciari – che del semplice bisogno di fronteggiare le impazienze apocalittiche delle prime comunità. Si tratta di salvare l’incalcolabilità dell’eschaton e dunque della Vita intradivina, della sua riduzione a forme secolarizzate di messianismo».
    Quanto al Figlio di Perdizione profetizzato da Paolo, con l’apostasia che lo prepara, non è così brutto come appare.
    Arriva l’«uomo dell’anomia» (non più ‘nomoi’, ossia norme e regole), «viene lo spirito di separazione dalla Legge… Il suo contrapporsi e separare, il suo dia-ballein viene infatti secundum operationem Satanae»; che però non è affatto un male.
    Il dia-bolon, il Separatore, non annuncerà che «dio è morto», ma «dichiara se stesso come Dio» (……)
    Questa figura, che d’ora in poi Cacciari chiama significativamente l’Anomos, «seduce con un discorso che appare non soltanto estremamente prossimo al vero Annuncio, ma addirittura la sua piena esplicazione. Egli predica infatti la libertà dalla Legge come libertà assoluta» (ivi).
    In breve è l’Anomos, il Filius Perditionis, che dobbiamo accettare. (……)
    Non più leggi, non più regole: queste sono per i servi (di Cristo), non per coloro che l’Anomos trasformerà finalmente in figli, non più tenuti ad alcun obbligo.
    Finalmente davvero liberi: «Sarete come dèi», proponeva già l’antico serpente. (…..)
    La Chiesa fa ostacolo, è «ciò che trattiene» l’Anticristo, il katechon cui misteriosamente allude Paolo.
    «Il katechon non è altro che il tempo dell’indugio», dice Cacciari. (…..)
    la Chiesa ritarda anche «il giorno del Signore», quello vero, che ci porterà la salvezza che Cristo non ci ha dato.
    Non più gerarchie, allora.
    Non più comandamenti e divieti.
    Non più «politica», ossia fede pubblica che si travasa negli ordinamenti della società.
    Non più dottrina sociale della Chiesa.
    Sarà superata ogni «forma», ogni limite e struttura: codici penali e civili, dottrina sociale, distinzione tra bene da fare  e male da punire. (…….)
    E non capite che tutto questo serve ad avvicinare la dissoluzione ultima.
    Nella strage universale, è il vero Dio che si manifesta come Ni-ente.
    L’estinzione dell’umanità.
    La secolarizzazione, ciò che il Papa chiama «relativismo» (e andrebbe detto «nichilismo»), avanzata ormai alle estreme conseguenze, porta proprio a questo: all’avvelenamento delle fonti della vita, alla dissoluzione di tutti i valori (le «forme») alla distruzione della natura, verso il suicidio collettivo  nel segno del «tutto è permesso» e «siamo finalmente liberi», «siamo come dèi». (…….)
    Cacciari pone la domanda fondamentale: Gesù ci ha lasciati «servi», visto che ancora ci ha assoggettato alla «legge»? (……)
    Ma Cristo ha dato la risposta: lui, il Figlio, per primo s’è sottoposto alla legge.
    La legge degli uomini – ha accettato la pena capitale inflitta da Roma, mica ha intrapreso una campagna per la moratoria della pena di morte.
    Ha accettato, ancor più, la volontà del Padre.
    Uguale al Padre, se ne dichiara infinitamente Figlio, a Lui obbediente.
    La Sua libertà la usa non per folleggiare, ma per sottomettersi.
    E’ questa la libertà che ci ha dato Gesù. (…..)
    L’Amore vero è questo: «Non c’è amore più grande di chi dà la sua vita per gli amici». (……)
    Cristo ha fatto. Libero, ha scelto di servire.
    Uguale al Padre, se ne dichiara infinitamente Figlio, a Lui obbediente.
    La Sua libertà la usa non per folleggiare, ma per sottomettersi.
    E’ questa la libertà che ci ha dato Gesù.
    L’Amore vero è questo: «Non c’è amore più grande di chi dà la sua vita per gli amici».
    La vera libertà l’abbiamo vista in padre Pio, in madre Teresa, in padre Kolbe che polemizzò tutta la vita contro l’ebraismo, e poi prese il posto di un ebreo nel supplizio. (…….)
    http://www.effedieffe.com/rx.php?id=2535
    ___

    questa gnosi (possiamo definirla uno conto-spiritualità che, attenzione, nell’ambito massonico ha i suoi riti, quindi  coincide con una …

  • Chapucer

    io voglio capire fino a che punto i simboli sono importanti.

  • anonimo

    Rappresentano un livello superiore ai limiti del linguaggio per l’espressione dei Principi. Non a caso le prime scritture erano ideografiche e quella cinese ad esempio lo e’ tuttora. 

    Zodiacus

  • anonimo

    ……..
    specie di "religione"… non la troviamo solo nei videoclip ma determina, in determinati ambiti (….molti ….compresa l’ONU), le scelte politiche…
    presto ciascuno di noi la dovrà affrontare perche imporranno una specie di "ordine"!.
    Ed allora quale sarà la scelta?  Auguro che ciascuno abbia ila saggezza per rigettare in toto dottrine c concepite prima di tutto contro l’umanità. (mai dimenticarsi l’odio di satana verso l’uomo..creatura amata da Dio… mai dimenticarsi il vero obiettivo di satana..distruzione/dannazione eterna dell’uomo….) M

  • anonimo

    …non sono tanto i simboli quanto il pensiero (la gnosi aberrante)che si nasconde dietro quello che, credo, vada compreso….

  • anonimo

    DI aberrante nella Gnosi (=conoscenza) non vi e’ nulla, casomai e’ l’esatto contrario: e’ l’interpretazione agnostica dei simboli e la mistificazione di essi che deve preoccupare e non poco: la portata dei simboli va ben al di la’ del pensiero stesso e dei limiti da cui e’ ristretto essendo pur sempre di ordine individuale. La stessa vita di Cristo e’ altamente simbolica, come pure i suoi atti ed il suo insegnamento. L’Apocalisse e’ un concentrato puramente simbolico e volutamente concepito di difficile interpretazione.
    Per poter trasmettere la Verita’ non vi e’ altro mezzo che quello di ricorrere ai simboli in quanto e’ l’unica via, seppur presenti dei limiti evidenti anch’essa, che per analogia rispecchia nel migliore dei modi i Principi Trascendenti. Viceversa e’ il miglior veicolo anche per chi si pone l’obiettivo contrario: non a caso Santaruina mette in evidenza sul post l’uso distorto della simbologia per scopi letteralmente diabolici.

    Zodiacus

  • anonimo

    wihipedia indicata per semplicità, commenti sul pensiero di cacciari? la massoneria è solo una rielaborazione di antichi "saperi".
    La religione è cosa diversa dalla gnosi. ..(ess – es).la cui perversione credo non possa essere disconosciuta da chi fa un minimo di analisi… esempi di pensiero gnostico nei secoli ce ne sono innumerevoli….(catari ad esempio)
    in fondo si tratta di riformulazioni di vecchie aberrazioni
    (http://santaruina.splinder.com/post/10573366/Sabbatai+Zevi%2C+il+messia+apostata (… Il cacciari pensiero è tanto diversoi?)) M

  • anonimo

    gnosi = conoscenza iniziatica …. "per lo gnosticismo la salvezza dell’anima può derivare soltanto dal possesso di una conoscenza quasi intuitiva dei misteri dell’universo e dal possesso di formule magiche indicative di uella conoscenza".(…..)

    Tratto comune per molte correnti gnostiche è la distinzione che essi operavano tra il vero Dio inconoscibile e il Dio ebraico Yahweh (anche noto come Yaldabaoth, Samael, e Demiurgo), fondamentalmente dipinto come malvagio, cosicché disprezzavano le sue leggi e l’universo materiale da lui creato per imprigionare le anime degli uomini".
    http://it.wikipedia.org/wiki/Gnosticismo

    Tutto questo si trova nella moderma massoneria, tutto quesato incide nell’ordine temporale.. tutto questosi contrappone al Cristo ed ai Vangeli (e prima ancora all’antico testamento)
    Non credo serva particolare intelligenza per comprendere l’aberrazione di tali teorie… Di analisi ce ne sono molte ma quelle precedentemebte riporttate credo diano idea ben precisa…i M
    http://www.mediatrice.net/modules.php?name=News&file=print&sid=1890
    http://www.mediatrice.net/modules.php?name=News&file=print&sid=2693

    http://www.effedieffe.com/rx.php?id=2534 &chiave=cacciari
    http://www.effedieffe.com/rx.php?id=2535 &chiave=cacciari

  • Chapucer

    mamma mia! :-))
    beviamoci sopra!
    cin cin!*:-)

  • anonimo

    "" Uno, fuso ma non confuso nell’Unita’ e non puo’ assolutamente opporsi a Cristo in quanto sono la stessa cosa "

    >

    Tra gli elementi di conoscenza portati dalla Luce (e tradizione) massonica vi è l’interessante teoria della (Legge della) unio-ne/armonia/equilibrio degli opposti : Bene–Male [e vi sono massoni che logicamente ed esplicitamente includono anche Dio–Satana, o Dio–Lucifero, o Lucifero–Satana], Vita–Morte, Attivo–Passivo, Maschile–Femminile, Cielo–Terra [Cielo–Inferi], Spirito–Materia, Verità–Errore… queste coppie di opposti uniti inscindibil-mente costituiscono l’Unica Legge dell’Equilibrio Universale necessario alla manifestazione ed alla vita. Pertanto, se ne deduce che tali opposti, in realtà, sono UNO, due aspetti (apparentemente opposti) della manifestazione dell’UNO, la Realtà Unica, l’Assoluto, DIO …
    Non è difficile concludere che tale monismo bipolaristico (o bi-polarismo monistico) suppone o conduce almeno ad una profonda ammirazione (se non ad un vero e proprio culto esplicito) verso quel personaggio che noi Cattolici chiamiamo indistintamente coi nomi di Lucifero–Satana–Diavolo–Serpente della Genesi… Inoltre nel campo esoterico–massonico, è possibile considerare Satana e Lucifero anche come due entità (simboliche o reali) distinte, per cui si può parlare di satanismo o luciferismo gnostico–esoterico, a se-conda che il singolo massone–esoterico abbia preferenza per il nome Satana o per Lucifero, a prescindere da come li si intenda (persona, simbolo di bene e/o male, ecc.).
    Nella letteratura scritta da Massoni ho trovato elogi massonici a: Satana/il Diavolo (inteso come simbolo della ragione libera e della natura, forza occulta, angelo ribelle, manifestazione del Divi-no) , a Lucifero (angelo, principio, simbolo e ricerca di “Vera Lu-ce”) , al Serpente della Genesi (simbolo di progresso, emancipa-zione dell’uomo, manifestazione della Sapienza divina…) .
    In ogni caso la Legge dell’Equilibrio Universale permette di risolvere–fondere–unire qualsiasi opposizione o contraddizione (esempio bene=male e viceversa); ogni termine può rovesciarsi nel suo opposto, per cui, ad esempio, non si distingue più chi sia Satana e chi sia Dio, ecc…
    ….
    http://www.mediatrice.net/modules.php?name=News&file=print&sid=1890

  • anonimo

    C’e’ un errore di fondo: le definizioni di wikipedia e/o enciclopediche etc. non sono assolutamente le Verita’ rivelate: che la conoscenza o gnosi dir si voglia sia ridotta al possesso delle  formule magiche ed altre invenzioni dello stesso livello e’ di una superficialita’ estrema o addirittura il compimento riuscito di un’operazione di sovvertimento. Chiamare gnosi il suo esatto opposto e’ un’atto di suggestione non indifferente. Questi personaggi e la deviazione moderna della Massoneria di gnostico non hanno assolutamente nulla perche’ avanzano esattamente nella direzione opposta. Per ristabilire l’ordine bisogna anche cominciare a dare il senso originario alle parole che utilizziamo. Tutte le teorie ed i personaggi citati sono puramente a-gnostici. La salvezza dell’anima e la Conoscenza non sono la stessa cosa. La Conoscenza intuitiva ed immediata comporta la fusione tra soggetto e oggetto, in cui non vi sono piu’ parti ma Uno, fuso ma non confuso nell’Unita’ e non puo’ assolutamente opporsi a Cristo in quanto sono la stessa cosa. La missione del Cristo e’ appunto quella di manifestarla e rendere almeno la salvezza accessibile a tutti alla fine del ciclo di questa umanita’. 
    Quello che affermano i personaggii da Lei citati non fanno altro che dimostrare la loro consapevole ignoranza, agnostica e perversa nelle sue logiche contrarie alla Verita’

    Zodiacus. 

  • anonimo

    wihipedia indicata per semplicità, commenti sul pensiero di cacciari? la massoneria è solo una rielaborazione di antichi "saperi".
    La religione è cosa diversa dalla gnosi. ..(ess – es).la cui perversione credo non possa essere disconosciuta da chi fa un minimo di analisi… esempi di pensiero gnostico nei secoli ce ne sono innumerevoli….(catari ad esempio)
    in fondo si tratta di riformulazioni di vecchie aberrazioni
    (http://santaruina.splinder.com/post/10573366/Sabbatai+Zevi%2C+il+messia+apostata (… Il cacciari pensiero è tanto diversoi?)) M

  • anonimo

    "" Uno, fuso ma non confuso nell’Unita’ e non puo’ assolutamente opporsi a Cristo in quanto sono la stessa cosa "

    >

    Tra gli elementi di conoscenza portati dalla Luce (e tradizione) massonica vi è l’interessante teoria della (Legge della) unio-ne/armonia/equilibrio degli opposti : Bene–Male [e vi sono massoni che logicamente ed esplicitamente includono anche Dio–Satana, o Dio–Lucifero, o Lucifero–Satana], Vita–Morte, Attivo–Passivo, Maschile–Femminile, Cielo–Terra [Cielo–Inferi], Spirito–Materia, Verità–Errore… queste coppie di opposti uniti inscindibil-mente costituiscono l’Unica Legge dell’Equilibrio Universale necessario alla manifestazione ed alla vita. Pertanto, se ne deduce che tali opposti, in realtà, sono UNO, due aspetti (apparentemente opposti) della manifestazione dell’UNO, la Realtà Unica, l’Assoluto, DIO …
    Non è difficile concludere che tale monismo bipolaristico (o bi-polarismo monistico) suppone o conduce almeno ad una profonda ammirazione (se non ad un vero e proprio culto esplicito) verso quel personaggio che noi Cattolici chiamiamo indistintamente coi nomi di Lucifero–Satana–Diavolo–Serpente della Genesi… Inoltre nel campo esoterico–massonico, è possibile considerare Satana e Lucifero anche come due entità (simboliche o reali) distinte, per cui si può parlare di satanismo o luciferismo gnostico–esoterico, a se-conda che il singolo massone–esoterico abbia preferenza per il nome Satana o per Lucifero, a prescindere da come li si intenda (persona, simbolo di bene e/o male, ecc.).
    Nella letteratura scritta da Massoni ho trovato elogi massonici a: Satana/il Diavolo (inteso come simbolo della ragione libera e della natura, forza occulta, angelo ribelle, manifestazione del Divi-no) , a Lucifero (angelo, principio, simbolo e ricerca di “Vera Lu-ce”) , al Serpente della Genesi (simbolo di progresso, emancipa-zione dell’uomo, manifestazione della Sapienza divina…) .
    In ogni caso la Legge dell’Equilibrio Universale permette di risolvere–fondere–unire qualsiasi opposizione o contraddizione (esempio bene=male e viceversa); ogni termine può rovesciarsi nel suo opposto, per cui, ad esempio, non si distingue più chi sia Satana e chi sia Dio, ecc…
    ….
    http://www.mediatrice.net/modules.php?name=News&file=print&sid=1890

  • anonimo

    Io semplicemente sto cercando di ridare il vero significato al vocabolo:
    la religione comunque non puo’ certo rivendicare di essere l’unica e possibile strada percorribile per raggiungere la Verita’. Comunque indifferentemente dal significato che vogliamo attribuire concordo nel definire aberranti e perverse le parole ed il pensiero delle persone che Lei cita: la Massoneria e’ un chiaro esempio di Via gnostica alla Verita’ completamente deviata e pervertita negli scopi. Prima del passaggio dalla operativa alla speculativa non vi era alcuna incompatibilita’ tra la Chiesa e la Libera Muratoria. In Loggia era prevista anche la presenza di un prete. La Massoneria non era solo una riebolazione di antichi saperi ma la trasmissione di essi. Del resto anche il Cristianesimo non e’ certo quello delle origini. Non fraintenda non sono assolutamente un sostenitore del Cacciari anzi tutto il contrario pero’ e’ meglio non aggiungere confusione a quella che gia’ creano loro perche’ comunque si gioca aloro favore.

    Zodiacus

  • anonimo

    Commento 70:

    L’opposto di Dio non e’ Satana ne’ Lucifero, ne’ niente ne’ nessuno. L’Essere non ha opposti in quanto e’ al di la’ della Creazione. Nella Bibbia e’ ben chiaro cio’: " Io sono Colui che e’ ". Qualsiasi Via regolare alla conoscenza deve unire gli opposti per poi potersi proiettare oltre. Perdersi per strada e’ sicuramente piu’ facile che raggiungere tutto cio’.
    Gli adoratori di Lucifero etc non sono solo i moderni massoni (e spero anche non tutti). nella Tradizione Islamica la Massoneria non ha alcuna influenza ma gli awlia es Shaytan esistono comunque.
    Quando si discute di opposti/complementari siamo ancori ben lontani dal dal nostro Signore che sussiste in se’ e per se’ stesso senza che nulla sia al di fuori di Lui.

    Zodiacus

  • anonimo

    forse vale più di 1000 discorsi.. chi vuole capire non credo avrà difficoltà….

    inno a satana

    A te, de l’essere
    Principio immenso,
    Materia e spirito,
    Ragione e senso
    Mentre ne’ calici
    Il vin scintilla
    Sì come l’anima
    Ne la pupilla;
    Mentre sorridono
    La terra e il sole
    E si ricambiano
    D’amor parole,
    E corre un fremito
    D’imene arcano
    Da’ monti e palpita
    Fecondo il piano;
    A te disfrenasi
    Il verso ardito,
    Te invoco, o Satana,
    Re del convito.
    Via l’aspersorio,
    Prete, e il tuo metro!
    No, prete, Satana
    Non torna in dietro!
    Vedi: la ruggine
    Rode a Michele
    Il brando mistico,
    Ed il fedele
    Spennato arcangelo
    Cade nel vano.
    Ghiacciato è il fulmine
    A Geova in mano.
    Meteore pallide,
    Pianeti spenti,
    Piovono gli angeli
    Da i firmamenti.
    Ne la materia
    Che mai non dorme,
    Re dei i fenomeni,
    Re de le forme,
    Sol vive Satana.
    Ei tien l’impero
    Nel lampo tremulo
    D’un occhio nero,
    O ver che languido
    Sfugga e resista,
    Od acre ed umido
    Pròvochi, insista.
    Brilla de’ grappoli
    Nel lieto sangue,
    Per cui la rapida
    Gioia non langue,
    Che la fuggevole
    Vita ristora,
    Che il dolor proroga,
    Che amor ne incora.
    Tu spiri, o Satana,
    Nel verso mio,
    Se dal sen rompemi
    Sfidando il dio
    De’ rei pontefici,
    De’ re cruenti;
    E come fulmine
    Scuoti le menti.
    A te, Agramainio,
    Adone, Astarte,
    E marmi vissero
    E tele e carte,
    Quando le ioniche
    Aure serene
    Beò la Venere
    Anadiomene.
    A te del Libano
    Fremean le piante,,
    De l’alma Cipride
    Risorto amante:
    A te ferveano
    Le danze e i cori,
    A te i virginei
    Candidi amori,
    Tra le odorifere
    Palme d’Idume,
    Dove biancheggiano
    Le ciprie spume.
    Che val se barbaro
    Il nazareno
    Furor de l’agapi
    Dal rito osceno
    Con sacra fiaccola
    I templi t’arse
    E i segni argolici
    A terra sparse?
    Te accolse profugo
    Tra gli dèi lari
    La plebe memore
    Ne i casolari.
    Quindi un femineo
    Sen palpitante
    Empiendo, fervido
    Nume ed amante,
    La strega pallida
    D’eterna cura
    Volgi a soccorrere
    L’egra natura.
    Tu a l’occhio immobile
    De l’alchimista,
    Tu de l’indocile
    Mago a la vista,
    Del chiostro torpido
    Oltre i cancelli,
    Riveli i fulgidi
    Cieli novelli.
    A la Tebaide
    Te ne le cose
    Fuggendo, il monaco
    Triste s’ascose.
    O dal tuo tramite
    Alma divisa,
    Benigno è Satana;
    Ecco Eloisa.
    In van ti maceri
    Ne l’aspro sacco:
    Il verso ei mormora
    Di Maro e Flacco
    Tra la davidica
    Nenia ed il pianto;
    E, forme delfiche,
    A te da canto,
    Rosee ne l’orrida
    Compagnia nera,
    Mena Licoride,
    Mena Glicera.
    Ma d’altre imagini
    D’età più bella
    Talor si popola
    L’insonne cella.
    Ei, da le pagine
    Di Livio, ardenti
    Tribuni, consoli,
    Turbe frementi
    Sveglia; e fantastico
    D’italo orgoglio
    Te spinge, o monaco,
    Su ‘l Campidoglio.
    E voi, che il rabido
    Rogo non strusse,
    Voci fatidiche,
    Wicleff ed Husse,
    A l’aura il vigile
    Grido mandate:
    S’innova il secolo,
    Piena è l’etate.
    E già già tremano
    Mitre e corone:
    Dal chiostro brontola
    La ribellione,
    E pugna e prèdica
    Sotto la stola
    Di fra’ Girolamo
    Savonarola..
    Gittò la tonaca
    Martin Lutero;
    Gitta i tuoi vincoli,
    Uman pensiero,
    E splendi e folgora
    Di fiamme cinto;
    Materia, inalzati;
    Satana ha vinto.
    Un bello e orribile
    Mostro si sferra,
    Corre gli oceani,
    Corre la terra:
    Corusco e fumido
    Come i vulcani,
    I monti supera,
    Divora i piani;
    Sorvola i baratri;
    Poi si nasconde
    Per antri incogniti,
    Per vie profonde;
    Ed esce; e indomito
    Di lido in lido
    Come di turbine
    Manda il suo grido,
    Come di turbine
    L’alito spande:
    Ei passa, o popoli,
    Satana il grande.
    Passa benefico
    Di loco in loco
    Su l’infrenabile
    Carro del foco.
    Salute, o Satana,
    O ribellione,
    O forza vindice
    De la ragione!
    Sacri a te salgano
    Gl’incensi e i voti!
    Hai vinto il Geova
    De i sacerdoti.

    di Giosuè Carducci

     

  • anonimo

    Chi sia "satana" mi sembra risulti chiaro nella lettura della Bibbia e dei Vangeli… l’angelo decaduto per ribellione a Dio. Esso stesso creatura (e NON Dio)… ma creatura angelica superiore all’uomo…(come lo sono Gabriele, Michele….)  poi da quella ribellione divenuto il maledetto..il nemico stesso dell’uomo..e forse divenuto maledetto proprio per gelosia della natutra umana,, creatura prediletta del Padre (che ha mandatoi il Figlio per riscattare l”intera umanità… un Dio che si è "piegato" verso la creatura…una cosa "inconcepibile" …)

    Lei dice:
    "Qualsiasi Via regolare alla conoscenza deve unire gli opposti per poi potersi proiettare oltre. Perdersi per strada e’ sicuramente piu’ facile che raggiungere tutto cio’"
    Ma questa è la natura stessa dell’esoterismo… non esiste "unione degli opposti", Gesù è Via, Verità e Vita, Gesù non ha fatto compromessi male/bene verità/errore… bianco /nero (come il pavimento della loggia che ricorda il concetto). Il Vangello è chiaro. M.

  • anonimo

    Il significato di Yoga e’ unione, nell’esoterismo islamico si chiama Identita’ Suprema, e vien detto che la dottrina dell’Unita’ e’ unica. Cristo e’ anche l’Androgino Universale in cui gli opposti sono in perfetto equilibrio. 
    Il superamento degli opposti rappresenta il raggiungimento del Principio Supremo di cui ne sono la polarizzazione o espansione dal punto originario che non viene minimamente coinvolto nella Sua Essenza da cio’. Il Vangelo non e’ una Via alla Liberazione bensi’ alla Salvezza e sono due cose ben distinte. La missione del Salvatore e’ ben diversa da tutto cio’ sebbene Egli essendo il Verbo Eterno lo rappresenta nella Sua stessa Essenza.  Lo scopo della Sua discesa e del Suo sacrificio  hanno un compito ciclico di "rotazione inversa della Ruota". Difatti la sua prossima apparizione sara’ ben diversa, non verra’ a conservare: Egli verra’ a chiudere questo ciclo di umanita’. 

    Zodiacus

  • anonimo

    la sua mi sembra una teoria che trabocca di esoterismo..(unione opposti..equivalenza religioni? comunque già il primo aspetto non è affatto nuovo ma è, appunto, teoria esoterico-massonica) senza offesa…ma non è il mio credo né la mia logica. M

  • anonimo

    …in islam, presso i neoplatonici di persia,  e anche  nel sufismo in generale, cioé ibn’Arabi  Jalaluddin Rumi, Attar, Hafez ,Sohravardi, gnosi é intesa come conoscenza del cuore, come conoscenza pura, come Sapere. Nel mondo cattolico il termine gnosi ha assunto un aspetto negativo, lo si usa per definire certi eretici, mentre in islam non é cosi.  Per ibn’Arabi,alias, ibn’Aflatun cioé soprannominato figlio di Platone, gnosi é "conoscenza del cuore"  sapere intellettivo e non degenerazione. E’ importante chiarire l’uso dei termini x’ la stessa parola viene utilizzata in modo diverso e cio genera confusione terribile. ciao, jam

  • anonimo

    Ma nella sua essenza la dottrina contenuta nella Massoneria e’ ortodossa: e’ la deviazione moderna che l’ha portata alla deriva ed in direzione diametralmente opposta. Chi ha costruito le cattedrali medievali? Se per Lei "esoterismo" ha qualche accezione negativa e non conforme alle sue logiche ed ai suoi credi cio’ non inficia per nulle tutte le Vie che sono tuttora vitali e che conducono alla Verita’.
    Anche il Cristianesimo alle sue origini era una dottrina esoterica. Il Battesimo (o seconda nascita) ne e’ la prova piu’ evidente. Voler restringere la Sapienza Divina a delle logiche o credi e’ molto limitativo.
    Il Cristianesimo non e’ l’unica Via ma proprio per logica e’ perfettamente conforme a tutte le altre anche perche’ non e’  in alcun modo contrasto con loro. Quelle che ho esposto non sono mie teorie ne mie personali invenzioni.
    Senza offesa ma il suo personale credo e la sua personale logica  lasciano alquanto indifferenti.

    Zodiacus

  • anonimo

    ….la gnosi islamica ad esempio non pensa assolutamente che la rivelazione di Gesù sia imperfetta, ben al contrario!  Gesù concepito tramite lo Spirito Santo, é già momento perfetto dell’Amore. Come il Corano rivelato tramite lo Spirito Santo. Lo Spirito Santo: il Calamo-respiro luminoso, attraverso il quale Dio scrive la Storia.  ciao, jam

  • anonimo

    passando completamente ad altro…ma questo è un evento…

    IL GIORNALE:

    Provocazione Quella sovranità della moneta in mani private

    Oggi il Giornale ha pubblicato un pezzo autodefinito “Provocazione”, in cui ribadisce che la moneta dev’essere del popolo e non di una cricca di privati. Il Giornale di Berlusconi, sembra disposto in questa lotta all’ultimo sangue, a fare scoppiare il bubbone, con un articolo che mai e poi mai i suoi detrattori, in particolare il braccio armato Repubblica e i suoi finanzieri proglobalizzazione, avrebbero mai scritto. Da far riflettere su chi sta attaccando il Premier da oltre un anno, e sugli eventuali perché. O sul tipo di conflitto intestino che sta vivendo il nostro governo… Un intestino che puzza di interferenze straniere…
    Nicoletta Forcheri (mercatoliberonews.blogspot.com)

     

    http://www.ilgiornale.it/economia/provocazione_quella_sovranita_moneta_mani_private/11-12-2009/articolo-id=406009-page=0-comments=1

    http://ilpunto-borsainvestimenti.blogspot.com/2009/12/il-giornale-di-berlusconi-spara-zero.html 
    M.

     

     

     

     

  • anonimo

    Ho letto con molta attenzione il commento #62., due volte l’ho letto prestando attenzione ai passaggi effettuati., premetto che il Cacciari., uomo molto colto., ma ahinoi.., di parte.., dove riesce si ben ad evidenziare la verita’ ma portando con essa una confusione tale dettata proprio da questa sua mancanza di spazio ad altre concezioni a lui forse neanche tanto sconosciute..,
    Ci sono dei passaggi molto chiari ed espliciti.., che passano inosservati ma di una verita’ a dir poco stupefacente.., comunque., commento molto esaustivo per rendere vera la confusione che si crea nella mente umana., quando il tocco profetico viene messo da parte per portare avanti un pensiero che accomoda le menti perverse del potere dottrinale.

    passando ad altro., leggo con dispiacere che viene imputato a Dio(swt) l’imperfezione del Suo creato in quanto si ritiene che Satana fosse un angelo ribelle., ma in tutte le dottrine monoteiste., gli Angeli sono quella parte della creazione dove la perfetta e cieca obbedienza li rende assolutamente privi di libero arbitrio., per tanto il pensare che Iblis sia quello che dovrebbe essere ma non e’.., rende molto debole anche il pensiero dell’assoluta perfezione del creato., dobbiamo percio’ rispolverare per rendere grazie a Dio(swt) l’Altissimo., il pensiero che vi e’ una parte del creato che differisce del tutto sia da quella umana che angelica., daltraparte dovremmo anche pensare che i demoni siano tutti angeli ribelli che hanno scelto di seguire Iblis a dispetto di Dio(swt).?, teoria che toglie ogni potere di perfezione ad un’unico regno divino..la scelta tra due imperi?
    e se il tocco violento toccase la parte intima dell’anima di ognuno di noi., tutte queste probabili improbabili teorie., piu’ o meno false.., cadrebbero a terra come un budino.., ma noi li a leccare per mangiare il piu’ possibile di una sapienza umana che vacilla paurosamente.., e la saggezza ignorante dei beduini del deserto farebbe invidia anche al piu’ colto umano., nella semplicita’ di una fede.., poi il resto e’ storia., che piaccia o meno la si voglia accettare che dir si voglia., di mala o buona voglia.

    Il commento #79.., e’ bello ed alquanto vero.

    s.a.w.r.w.b

    poi naturalmente piove come sempre.., come pioveva nei millenni che ci hanno preceduto.

    Fatma.

  • anonimo

    Commento #80:

    L’idea espressa di Gnosi nel post e’ da cartone animato per l’indottrinamento dei pargoli: fate una ricerca piu’ approfondita sul vero significato del termine Gnosi oppure specificate almeno che e’ l’accezione moderna che ha assunto il termine. Su argomenti  che si ignorano  totalmente e’ meglio non intromettersi per non creare piu’ confusione di quella che gia’ c’e’, altrimenti si dimostra chiaramente di non conoscere neppure la dottrina che tanto amorevolmente professate. Come puo’ esistere nel campo della Conoscenza una dualita’ Dio Buono – Dio Cattivo se Egli e’ al di sopra di tutto cio’?
    Ma in quale dottrina che possa essere definita gnostica nel vero senso del termine l’avete trovato? 
    Posso capire che la Chiesa Cattolica abbia delle diffidenze per cio’ che le sfugge  di portata ma questi esempi sono patetici e puerili.
    Il Cristianesimo e’ stato esoterico nei suoi inizi e gli Apostoli sono stati degli Iniziati: la riprova e’ il numero 12 che rispecchia le fondamenta di un Centro Spirituale e cio’ che piaccia o no alle vostre orecchie.
    In linea di principio Cristianesimo e Gnosi non hanno nessun motivo di essere in contrapposizione ma solamente per l’ignoranza o la deviazione di una o tutte le due parti. La Massoneria e le sue logge segrete, prima del 1717  e della Sua deviazione ha realizzato le piu’ belle e significative cattedrali, per realizzare l’assunto come in Cielo cosi’ in Terra. Glisso un mio parere sulle costruzioni archittetoniche moderne dei luoghi di culto.
    Del resto, un Papa come un Borgia,, desumo lo possiate tranquillamente inserire nei vostro inventario dei presunti "Gnostici" piu del Luteranesimo, l’Illuminismo, Il Marxismo etc. con la Gnosi o Conoscenza non hanno proprio nulla a che fare visto che sono totalmente a-gnostici e coe’ privi di qualsiasi parvenza di una qualche Conoscenza.

    Zodiacus

     

  • anonimo

    @ fatma

    "leggo con dispiacere che viene imputato a Dio(swt) l’imperfezione del Suo creato in quanto si ritiene che Satana fosse un angelo ribelle., ma in tutte le dottrine monoteiste., gli Angeli sono quella parte della creazione dove la perfetta e cieca obbedienza li rende assolutamente privi di libero arbitrio"

    …anche secondo logoica non si comprenderebbe perché il buon Dio avrebbe concesso il libero arbitrio all’uomo e non agli angeli, creature di natura superiore…
    _____

    1) La caduta del diavolo non avvenne a causa di Dio: fu egli stesso, nella tentazione/prova, a scegliere il peccato. Essendo una creatura dotata di libero arbitrio, egli autonomamente e coscientemente decise di peccare orientando la sua libertà di scelta verso il male; potremmo definirlo un peccato principalmente di superbia, il suo. 

    2) Il diavolo è l’unico responsabile della sue azioni peccaminose contro Dio. Poiché egli era stato creato come un essere “pieno di sapienza” non poteva non conoscere la gravità delle sue azioni. Egli – come ci dice Ezechiele – era un modello di perfezione fin dal giorno in cui fu creato: “perfetto tu eri nella tua condotta” (Ez 28,15); dunque una perfezione anche “morale” che aggrava maggiormente il suo peccato e la consapevolezza che aveva dello stesso.
    3) La caduta del diavolo e degli altri angeli ribelli, e la loro conseguente separazione da Dio, è definitiva e irrevocabile: per loro non esiste possibilità di redenzione. La scelta di peccare è così radicata in loro, da rendere impossibile ogni possibilità di perdono: il diavolo e i suoi angeli ribelli sono incapaci di chiedere perdono! Dio fa sempre il primo passo nel concederci la Grazia del perdono, ma non può imporci il perdono. A riprova della loro condanna eterna ci sono le durissime parole di Gesù:

     "Andate via de me, o maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e i suoi seguaci" (Mt 25,41).

    I demòni – essendo angeli decaduti – sono puri spiriti (dal lat. Spiritus = soffio). Essi non hanno corpo, né possono avere le nostre inclinazioni "fisiche" al peccato; non essendo dotati di "sensi", possono arrivare a "cogliere" i nostri peccati corporei solo da un punto di vista "intellettuale": i loro peccati, però, sono esclusivamente di natura "spirituale".

    http://esorcismi.altervista.org/diavolo-satana.html

    ___

    San Massimiliano Kolbe:
     

    Dio esiste sempre: nel passato, nel presente e nel futuro. Nel tempo Egli ha chiamato dal nulla all’esistenza gli esseri spirituali, dotati di ragione e di libera volontà. Come tali, essi dovettero scegliersi coscientemente il proprio avvenire, dare una prova di fedeltà. Una parte di essi, pur essendo semplici creature, vale a dire un nulla da sé stesse, attribuiscono a se medesimi ciò che sono e vogliono, con le loro sole forze, farsi simili a Dio. Peccano di orgoglio. Nel medesimo istante ricevono il castigo meritato, la riprovazione. Coloro che rimangono fedeli, invece, riconoscendo umilmente la verità, ossia di dover attribuire a Dio tutto ciò che sono e che possono, e di essere in grado di conoscerlo sempre di più solamente per mezzo di lui, fonte dell’esistenza, di amarlo, di possederlo sempre di più e quindi di divinizzarsi (se è lecito esprimersi così) sempre di più, Iddio li ha resi felici con sé, in paradiso. Iddio, poi, ha creato altresì un essere di carne: pure a lui ha dato un’anima dotata di ragione e di libera volontà. Pure a lui ha offerto un periodo di prova. Lo spirito superbo, con la permissione di Dio e per l’invidia che prova per la felicità di quest’essere, lo suggestiona dicendogli che con le sue proprie forze «potrebbe diventare come Dio» [cf. Gen 3, 5]. L’uomo si lascia ingannare, la smania della superbia genera la disobbedienza. La mente umana, tuttavia, non possiede affatto la chiarezza di conoscenza propria di uno spirito puro, perciò anche la colpa è minore. E cosi Dio non gli infligge una punizione eterna, ma lo condanna alle sofferenze e alla morte. Chi, pertanto, è in grado di offrire alla giustizia divina una soddisfazione adeguata? La grandezza di un’offesa si misura con la dignità di colui che è stato offeso, vale a dire Dio infinito. Nessuna creatura finita, dunque, e neppure tutte le creature insieme sono in grado di offrire una soddisfazione infinita. Dio, e solamente Dio infinito, può soddisfare in modo infinito. E avviene una cosa inconcepibile. Dio si abbassa fino alla creatura, si fa uomo per redimerlo e per insegnargli l’umiltà, il silenzio, l’obbedienza, la verità. Perché gli uomini possano riconoscerlo, sceglie un uomo, Abramo, e circonda la sua discendenza con una speciale protezione; affinché non perda la fede nel vero Dio, suscita in essa i profeti, che preannunciano il tempo della Sua venuta, la località e i particolari della Sua vita, morte e resurrezione. È venuto in una povera stalla, ha preso dimora in una povera casetta, per trent’anni è rimasto sottomesso in umiltà, ha insegnato un modo di vivere, ha accolto benevolmente i peccatori che facevano penitenza, ha rimproverato i farisei ipocriti e infine è stato appeso all’albero della croce, realizzando in tal modo le profezie. L’uomo è stato redento. Cristo Signore è risorto, ha fondato la sua Chiesa sulla roccia, Pietro, e ha promesso che le porte degl’inferi non prevarranno contro di essa [cf. Mt 16, 18].

    …..

  • anonimo

    @ fatma

    "leggo con dispiacere che viene imputato a Dio(swt) l’imperfezione del Suo creato in quanto si ritiene che Satana fosse un angelo ribelle., ma in tutte le dottrine monoteiste., gli Angeli sono quella parte della creazione dove la perfetta e cieca obbedienza li rende assolutamente privi di libero arbitrio"

    …anche secondo logoica non si comprenderebbe perché il buon Dio avrebbe concesso il libero arbitrio all’uomo e non agli angeli, creature di natura superiore…
    _____

    1) La caduta del diavolo non avvenne a causa di Dio: fu egli stesso, nella tentazione/prova, a scegliere il peccato. Essendo una creatura dotata di libero arbitrio, egli autonomamente e coscientemente decise di peccare orientando la sua libertà di scelta verso il male; potremmo definirlo un peccato principalmente di superbia, il suo. 

    2) Il diavolo è l’unico responsabile della sue azioni peccaminose contro Dio. Poiché egli era stato creato come un essere “pieno di sapienza” non poteva non conoscere la gravità delle sue azioni. Egli – come ci dice Ezechiele – era un modello di perfezione fin dal giorno in cui fu creato: “perfetto tu eri nella tua condotta” (Ez 28,15); dunque una perfezione anche “morale” che aggrava maggiormente il suo peccato e la consapevolezza che aveva dello stesso.
    3) La caduta del diavolo e degli altri angeli ribelli, e la loro conseguente separazione da Dio, è definitiva e irrevocabile: per loro non esiste possibilità di redenzione. La scelta di peccare è così radicata in loro, da rendere impossibile ogni possibilità di perdono: il diavolo e i suoi angeli ribelli sono incapaci di chiedere perdono! Dio fa sempre il primo passo nel concederci la Grazia del perdono, ma non può imporci il perdono. A riprova della loro condanna eterna ci sono le durissime parole di Gesù:

     "Andate via de me, o maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e i suoi seguaci" (Mt 25,41).

    I demòni – essendo angeli decaduti – sono puri spiriti (dal lat. Spiritus = soffio). Essi non hanno corpo, né possono avere le nostre inclinazioni "fisiche" al peccato; non essendo dotati di "sensi", possono arrivare a "cogliere" i nostri peccati corporei solo da un punto di vista "intellettuale": i loro peccati, però, sono esclusivamente di natura "spirituale".

    http://esorcismi.altervista.org/diavolo-satana.html

    ___

    San Massimiliano Kolbe:
     

    Dio esiste sempre: nel passato, nel presente e nel futuro. Nel tempo Egli ha chiamato dal nulla all’esistenza gli esseri spirituali, dotati di ragione e di libera volontà. Come tali, essi dovettero scegliersi coscientemente il proprio avvenire, dare una prova di fedeltà. Una parte di essi, pur essendo semplici creature, vale a dire un nulla da sé stesse, attribuiscono a se medesimi ciò che sono e vogliono, con le loro sole forze, farsi simili a Dio. Peccano di orgoglio. Nel medesimo istante ricevono il castigo meritato, la riprovazione. Coloro che rimangono fedeli, invece, riconoscendo umilmente la verità, ossia di dover attribuire a Dio tutto ciò che sono e che possono, e di essere in grado di conoscerlo sempre di più solamente per mezzo di lui, fonte dell’esistenza, di amarlo, di possederlo sempre di più e quindi di divinizzarsi (se è lecito esprimersi così) sempre di più, Iddio li ha resi felici con sé, in paradiso. Iddio, poi, ha creato altresì un essere di carne: pure a lui ha dato un’anima dotata di ragione e di libera volontà. Pure a lui ha offerto un periodo di prova. Lo spirito superbo, con la permissione di Dio e per l’invidia che prova per la felicità di quest’essere, lo suggestiona dicendogli che con le sue proprie forze «potrebbe diventare come Dio» [cf. Gen 3, 5]. L’uomo si lascia ingannare, la smania della superbia genera la disobbedienza. La mente umana, tuttavia, non possiede affatto la chiarezza di conoscenza propria di uno spirito puro, perciò anche la colpa è minore. E cosi Dio non gli infligge una punizione eterna, ma lo condanna alle sofferenze e alla morte. Chi, pertanto, è in grado di offrire alla giustizia divina una soddisfazione adeguata? La grandezza di un’offesa si misura con la dignità di colui che è stato offeso, vale a dire Dio infinito. Nessuna creatura finita, dunque, e neppure tutte le creature insieme sono in grado di offrire una soddisfazione infinita. Dio, e solamente Dio infinito, può soddisfare in modo infinito. E avviene una cosa inconcepibile. Dio si abbassa fino alla creatura, si fa uomo per redimerlo e per insegnargli l’umiltà, il silenzio, l’obbedienza, la verità. Perché gli uomini possano riconoscerlo, sceglie un uomo, Abramo, e circonda la sua discendenza con una speciale protezione; affinché non perda la fede nel vero Dio, suscita in essa i profeti, che preannunciano il tempo della Sua venuta, la località e i particolari della Sua vita, morte e resurrezione. È venuto in una povera stalla, ha preso dimora in una povera casetta, per trent’anni è rimasto sottomesso in umiltà, ha insegnato un modo di vivere, ha accolto benevolmente i peccatori che facevano penitenza, ha rimproverato i farisei ipocriti e infine è stato appeso all’albero della croce, realizzando in tal modo le profezie. L’uomo è stato redento. Cristo Signore è risorto, ha fondato la sua Chiesa sulla roccia, Pietro, e ha promesso che le porte degl’inferi non prevarranno contro di essa [cf. Mt 16, 18].

    …..

  • anonimo

    Molto interessante la tua esposizione., ma a quanto pare non e’ solo la simblogia della trinita’ che separa il concetto primordiale della concezione della divinita’ unica.., questa e’ la mia di versione:

    Nell’Islam il Diavolo prende il nome di Iblis (arabo: Shaitan, un termine che si riferisce ad esseri malvagi simili al diavolo). Secondo il Corano, Dio creò Iblis dal "fuoco senza fumo" (insieme a tutti gli altri jinn) e creò l’uomo dall’argilla. La caratteristica principale del Diavolo, oltre alla hýbris, è che non ha altro potere se non quello di gettare suggestioni malvagie nel cuore degli uomini e delle donne.

    Secondo la teologia musulmana, Iblis venne espulso dalla grazia di Dio quando gli disobbedì scegliendo di non rendere omaggio ad Adamo, il padre dell’intera umanità. Egli sostenne di essere superiore ad Adamo, basandosi sul fatto che l’uomo, a differenza di sé, era fatto di terra. Come per gli angeli, essi si prostrarono ad Adamo per mostrare il loro omaggio e la loro obbedienza a Dio. Tuttavia a Iblis, inamovibile dal punto di vista che l’uomo era inferiore, e a cui, a differenza degli angeli, venne data la capacità di scegliere, fece la scelta di non obbedire a Dio. Ciò lo portò ad essere espulso da Dio, un atto di cui Iblis accusò l’umanità. Inizialmente, il Diavolo riuscì ad ingannare Adamo, ma una volta che le sue intenzioni divennero chiare, Adamo ed Eva si pentirono dei loro peccati davanti a Dio e vennero liberati dai loro misfatti e perdonati. Dio diede loro un forte avvertimento riguardo Iblis ed i fuochi dell’Inferno, e chiese a loro e ai loro figli (umanità) di stare lontano dalle illusioni dei loro sensi causate dal Diavolo.
    Secondo i versi del Corano, la missione del Diavolo fino al Qiyamah o Giorno della Resurrezione (yaum-ul-qiyama) e di ingannare i figli di Adamo (l’umanità). Dopo di ciò, egli verrà posto tra i fuochi dell’Inferno insieme a coloro che ha illuso. Il Diavolo è noto anche come uno dei jinn, poiché essi sono tutti stati creati dalle fiamme senza fumo. Il Corano non raffigura Iblis come il nemico di Dio, poiché Dio è supremo a tutte le sue creazioni ed Iblis è solo una di queste. Il solo nemico di Iblis è l’umanità: egli vuole scoraggiare gli uomini dall’obbedire a Dio. Perciò l’umanità è avvertita del fatto che dovrà lottare (jihad) contro le malizie del Diavolo e le tentazioni che egli instillerà in loro: coloro che riusciranno in questo verranno ricompensati con il Paradiso (jannath ul firdaus), raggiungibile solo con una condotta giusta.

    sura XVIII (la caverna) vrs.110.

    50. E rammenta quando dicemmo agli angeli: "Prostratevi davanti ad Adamo"., e si prostrarono tutti eccetto Iblis., uno dei jinn., che devio’ dall’ordine del Signore"

    per un ragguaglio su cosa invece afferma la religione musulmana riguardo agli Angeli ai jinn ( che non sono tutti demoni ) ed uomini ti riporto il link ., essendo piuttosto lunghetto ma molto interessante da leggere..

    http://www.islamicbulletin.com/italian/ebooks/i_jinn_nel_sublime_corano_e_nella_sunnah.pdf

    ed il tutto si conferma e si plasma nella vita di ognuno., dove un grande dono e’ quello di toccare con mano senza dover leggere niente.
     
    Fatma.

  • anonimo

    beh…non è mia… è della Chiesa.
    Dal brano di San Massimiliano Kolbe
    ( http://it.wikipedia.org/wiki/Massimiliano_Maria_Kolbe)  "suscita in essa i profeti, che preannunciano il tempo della Sua venuta, la località e i particolari della Sua vita, morte e resurrezione" > basta leggere il Salmo 21 ed Isaia 53 > http://www.perfettaletizia.it/bibbia/salmi/Salmo21.htm
    http://www.laparola.net/testo.php?versioni%5B%5D=C.E.I.&riferimento=Isaia%2053
    http://www.laparola.net/intro/profezie.php

    La ribellione di lucifero penso avvenne proprio a causa dell’uomo… non credo sia un caso che l’odio è soprattutto per Maria SS… come non credo sia un caso >

    "Nel giorno del giudizio il portento di Dio, Maria, e la Chiesa, portento autentico di grazie e di misericordie, appariranno novellamente nel Cielo, Maria come Regina di gloria accanto al Re trionfante, la Chiesa come celeste Gerusalemme, sposa abbigliata per il suo diletto. Tutta l’umanità vedrà la donna, la Signora, la Regina vestita di sole, del Sole Divino che in Lei s’incarnò, e vedrà in lei la suprema bellezza della Chiesa, poiché Essa ne fu il modello più completo e la Madre; Essa fu la città di Dio, città tutta santa, il cui Tempio fu il suo Cuore Immacolato e la sua anima benedetta e santissima. Ci sarà anche il dragone, ma definitivamente schiacciato sotto i piedi di Lei; il tempo e i secoli passati saranno come lo sgabello della sua gloria, come pallida luna sulla quale Essa s’innalzerà, Essa che sarà tutta ammantata dal Sole Eterno.
     >>
    La storia dell’umanità chiuderà così il suo circolo, i cui estremi si toccheranno, poiché cominciò nell’Eden con la donna e il dragone che la vinse, e terminerà con Maria e il dragone sconfitto da lei".
    http://profezie3m.altervista.org/archivio/DonRuotolo_Donna_vest_sole.htm
    __

    http://profezie3m.altervista.org/archivio/Sommario_brani_Ruotolo.htm

  • anonimo

    beh.. delle analogie ci sono, Fatma,

    Iblīs, Satana, Lucifero… divenuto malededetto a causa dell’uomo.. e anche a causa di Gesù, la divinità è Trinità dall’inizio… Gesù è Divino-Umano…

    http://www.vatican.va/archive/catechism_it/p122a3p1_it.htm

    Lucifero si sente superiore all’uomo e non accetta questo…si ribella a Dio ed ancora oggi perseguita gli uomini.

    Va considerato che il "tempo" riguarda solo la condizione umana….. M

  • anonimo

    Giovanni 1,1-18

    Giovanni 1,1-18

    1 In principio era il Verbo,
    il Verbo era presso Dio
    e il Verbo era Dio.
    2 Egli era in principio presso Dio:
    3 tutto è stato fatto per mezzo di lui,
    e senza di lui niente è stato fatto di tutto ciò che esiste.
    4 In lui era la vita
    e la vita era la luce degli uomini;
    5 la luce splende nelle tenebre,
    ma le tenebre non l’hanno accolta.
    6 Venne un uomo mandato da Dio
    e il suo nome era Giovanni.
    7 Egli venne come testimone
    per rendere testimonianza alla luce,
    perché tutti credessero per mezzo di lui.
    8 Egli non era la luce,
    ma doveva render testimonianza alla luce.
    9 Veniva nel mondo
    la luce vera,
    quella che illumina ogni uomo.
    10 Egli era nel mondo,
    e il mondo fu fatto per mezzo di lui,
    eppure il mondo non lo riconobbe.
    11 Venne fra la sua gente,
    ma i suoi non l’hanno accolto.
    12 A quanti però l’hanno accolto,
    ha dato potere di diventare figli di Dio:
    a quelli che credono nel suo nome,
    13 i quali non da sangue,
    né da volere di carne,
    né da volere di uomo,
    ma da Dio sono stati generati.
    14 E il Verbo si fece carne
    e venne ad abitare in mezzo a noi;
    e noi vedemmo la sua gloria,
    gloria come di unigenito dal Padre,
    pieno di grazia e di verità.
    15 Giovanni gli rende testimonianza
    e grida: «Ecco l’uomo di cui io dissi:
    Colui che viene dopo di me
    mi è passato avanti,
    perché era prima di me».
    16 Dalla sua pienezza
    noi tutti abbiamo ricevuto
    e grazia su grazia.
    17 Perché la legge fu data per mezzo di Mosè,
    la grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo.
    18 Dio nessuno l’ha mai visto:
    proprio il Figlio unigenito,
    che è nel seno del Padre,
    lui lo ha rivelato.
     

  • anonimo

    …e parlando della Vergine Maria, ritorniamo alla gnosi, cioé alla
    Sapienza-Sophia, che non é altro che  "la Presenza divina di Dio nel mondo", l’intermediara, l’istmo per eccellenza.
    ciao, jam

  • anonimo

    Analogia c’e’ anche la dottrina indu’ riguardo i Deva e gli Asura. Questi ultimi furono creati per primi (in senso intemporale). 

    Zodiacus

  • anonimo

    Sicuramente in tutte le religioni monoteiste ed non., eccetto per quelle decisamente forvianti., ci sono delle analogie., ed e’ normalissimo., dato che discendono l’una dall’altra., ed il giochetto di Satana sta riuscendo alla perfezione.., creare quella confusione tale., da deviare l’uomo e la donna.., e non saper piu’ a cosa credere.., ma sicuramente c’e’ quell’amore per Dio unico (swt)., che aggrappandosi al quale ci si puo’ difendere energicamente.., chiaro che la volonta’ assoluta appartiene ad Allah(swt)., e le motivazioni perche’ un’essere umano creda in una o nell’altra sono sempre ben delineate con motivazioni a noi sconosciute.., un pensiero filosofico ed un totale abbandono alla volonta’ di Allah(swt)., il quale tutto decreta e decide..,

    interessante discussione., ma non credo ci sia altro da aggiungere.., e che Allah(swt) abbia misericordia di noi tutti esseri umani di buona volonta’., ci protegga dal maledetto e ci guidi verso la fede pura monoteista. Ameen.

    Fatma.

  • anonimo

    Saluto Fatma

    -“Il Vangelo non è una leggenda, ma il racconto di una storia vera” e “Gesù di Nazaret è un personaggio storico”: così Benedetto XVI all’Angelus  http://www.asianews.it/index.php?l=it&art=17054&size=A

    – per quanto riguarda le "analogie" ed il rapporto del Cattolicesimo con le altre religioni:
    Dominus Iesus http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/cfaith/documents/rc_con_cfaith_doc_20000806_dominus-iesus_it.html

    – La Fede e la Ragione sono come le due ali con le quali lo spirito umano s’innalza verso la contemplazione della verità
    http://www.ratzinger.us/modules.php?name=News&file=print&sid=102
    http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/encyclicals/documents/hf_jp-ii_enc_14091998_fides-et-ratio_it.html

    – Redemtoris Mater
    sulla Beata Vergine Maria nella vita della Chiesa in cammino
    http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/encyclicals/documents/hf_jp-ii_enc_25031987_redemptoris-mater_it.html

    – Credo in un solo Dio, Padre Onnipotente, creatore del cielo e della terra, di tutte le cose visibili e invisibili.
    Credo in un solo Signore Gesù Cristo unigenito figlio di Dio nato dal Padre prima di tutti i secoli. Dio da Dio, Luce da Luce, Dio vero da Dio vero, generato, non creato, dalla stessa sostanza del Padre. Per mezzo di Lui tutte le cose sono state create. Per noi uomini e per la nostra salvezza discese dal cielo e per opera dello Spirito Santo si è incarnato nel seno della Vergine Maria e si è fatto uomo. Fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato, morì e fu sepolto e il terzo giorno è resuscitato secondo le Scritture ed è salito al Cielo e siede alle destra del Padre e di nuovo verrà nella gloria per giudicare i vivi e i morti ed il suo Regno non avrà fine.
    Credo nello Spirito Santo che è Signore e dà la vita e procede dal Padre e dal Figlio e con il Padre ed il Figlio è adorato e glorificato e ha parlato per mezzo dei profeti.
    Credo la Chiesa una, santa, cattolica e apostolica.
    Professo un solo battesimo per il perdono dei peccati e aspetto la resurrezione dei morti e la vita del mondo che verrà. Amen 

    http://www.padrepio.catholicwebservices.com/preghiere.htm

  • anonimo

    E’ inutile da dirsi, come i wahabiti islamici, la maggioranza dei cattolici sono antiradizionali.
    Voglio però riferirmi  a coloro che hanno almeno (parziale )coscienza di ciò che seguono dacché l’umile e semplice credente merita il nostro rispetto poiché la sua posizione è genericamente frutto di responsabilità altrui.
    Dio benedica la loro genuinità e li conservi sulle vie del cielo.

    Lo spauracchio modernista serve solo a coagulare certe forze attorno ad un tradizionalismo faresaico e razionalista.

    La semplice parola Gnosi non dice nulla a questi individui. Pensiamo a San Clemente alessandrino che indicava la Speranza come virtù teologale introduttiva alla triade Fede, Gnosi, Carità e quindi di grado inferiore a queste tre.
    Ciò non per declassare in sé la speranza , ma per far comrpendere che il sentimento è un elemento caratteristico di questa.

    La Fede , che non è che fedeltà, nuova alleanza, sottomissione a Dio viene ormai considerata irrazionalmente.
    Sant’ Agostino nel suo considerare la Fede sopra la ragione deve considerare essa per forza di cose priva di elementi sentimentali.Difatti la Fede ha la sua origine dalla Rivelazione celeste e la rivelazione celeste sono i Principi intellettuali, altro che panzane!E’ Gnosi.

    La carità altro non è che l’Amore armonioso, divino (comprendendete certo volontà e affettività ma giustamente posizionati e bilanciati) , descritto da San Paolo, che neanche si limita alla sola volontà come volontarismo maturato in occidente  (senza aggiungere la degenerazione in sentimentalismo).

    Non ci stupiamo se il cattolicesimo è oggi il nuovo paganesimo.Il problema è che l’islam è anch’esso pagano ora come ora.

    I centri spirituali si stanno chiudendo. Ma è anche giusto che le imposture antitradizionali, soprattutto in chi si pretende portavoce del Divino, vengano spazzate vie.

    Chi semina vento, raccoglie tempesta.

    In Christo

    d.

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>